AMD lancia i primi chipset ATI

La mamma di Athlon ha lanciato la sua prima serie di chipset che integra la tecnologia grafica di ATI e sfoggia la certificazione per Windows Vista. Tra le peculiarità, il supporto ad HDMI/HDCP
La mamma di Athlon ha lanciato la sua prima serie di chipset che integra la tecnologia grafica di ATI e sfoggia la certificazione per Windows Vista. Tra le peculiarità, il supporto ad HDMI/HDCP

Sunnyvale (USA) – Ieri AMD ha introdotto una serie di chipset, la 690, frutto della recente fusione con la canadese ATI. Si tratta dei primi chipset a sposare l’architettura desktop AMD64 con le funzionalità dei processori grafici Radeon X12x0 di ATI, che supportano l’interfaccia Aero di Windows Vista e la tecnologia di accelerazione video ATI Avivo.

I nuovi chipset arrivano in due modelli: il 690G , basato sulla GPU Radeon X1250, e il più economico 690V , che adotta un core grafico Rdeon X1200 e non integra la circuiteria per le interfacce DVI e HDMI. Entrambi derivati dalla GPU Radeon X700, i due chip supportano la tecnologia DirectX 9 e la specifica Shader Model 2.0, ed includono due pixel pipeline e due vertex engine.

Ciò che distingue il chipset 690G dalla maggioranza dei rivali è l’integrazione di due controller video indipendenti che gli permettono di fornire un’uscita DVI e una HDMI sperate : quest’ultima, grazie all’implementazione della specifica HDCP , può essere utilizzata per la riproduzione di contenuti in alta definizione e protetti.

“Grazie alle sue eccezionali qualità di immagine e grafica tridimensionale, il chipset AMD 690 è una soluzione in grado di sostenere gli elevati carichi di lavoro degli attuali utenti di PC”, ha affermato Phil Eisler, corporate vice president e general manager della Chipset Division di AMD. “Questo è solo il primo passo nella realizzazione di una serie di chipset innovativi ad alte prestazioni che AMD ha intenzione di rendere disponibile per ogni settore del mercato”.

AMD afferma che i 690 sono tra i primi chipset sul mercato ad aver ottenuto da Microsoft il logo “Certified for Windows Vista”. Il 690G, in particolare, viene definito il chipset “con il più potente motore grafico integrato”.

Entrambi i chip della serie 690 includono il south bridge SB600 , capace di gestire fino a 10 porte USB 2.0, 4 porte SATA e 2 PATA, e l’interfaccia PCI. Audio multicanale e bus PCI Express sono invece gestiti dal north bridge.

AMD ha detto che sono più di 30 i produttori di schede madri ad avere in progetto soluzioni basate sul chipset 690, e tra questi vi sono Asus, ECS, Gigabyte, MSI, Sapphire, EPoX e Biostar.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2007
Link copiato negli appunti