AMD porta Radeon a 40nm, sui notebook

AMD ha presentato le nuove schede grafiche per notebook della linea ATI Mobility Radeon HD 4800, le prime ad utilizzare una GPU prodotta con un processo produttivo a 40 nanometri. Ecco le caratteristiche salienti

Con lo scopo di portare sui notebook soluzioni grafiche con performance sempre più vicine a quelle desktop, ma capaci di consumare una frazione dell’energia, AMD ha introdotto due nuove schede grafiche mobili che utilizzano un processore con tecnologia a 40 nanometri, contro i 55 nm della precedente generazione.

Le due nuove schede sono l’ATI Mobility Radeon HD 4860 e 4830, entrambe basate su una GPU derivata dal core RV770 delle controparti desktop ma con meno stream processor, 640 contro 800, e un’interfaccia con la memoria a 128 bit anziché 256 bit. La frequenza di clock raggiunge i 650 MHz nella 4860 e i 600 MHz nella 4830, seppure questa potrà avere anche clock inferiori (là dove i produttori di notebook vorranno privilegiare l’autonomia).

Per quanto riguarda la memoria, la 4860 supporta chip GDDR5 con frequenze fino a 1GHz e la sorella minore supporta chip GDDR3 o DDR3 con frequenze comprese tra 800 e 900 MHz.

“I notebook dotati di questi processori grafici sono perfettamente in grado di supportare sia i videogame più complessi con le impostazioni di gioco più spinte, sia di riprodurre contenuti 1080p HD, il tutto con alti livelli di efficienza energetica grazie alla tecnologia di processo a 40nm e alla tecnologia ATI PowerPlay”, ha dichiarato Rick Bergman, vicepresidente di AMD.

Sebbene l’adozione di un processo produttivo più spinto abbia permesso ad AMD di incrementare la velocità delle nuove GPU, il modello di Radeon Mobility più potente resta il 4870 introdotto lo scorso anno.

Come tutte le Radeon Mobility della serie 4800, anche le nuove schede supportano le librerie grafiche DirectX 10.1, la tecnologia multi-card CrossFireX, le accelerazioni video fornite dall’Unified Video Decoder 2 e la capacità di fare l’upscaling dei DVD a 1080p.

Come noto, i processori grafici di AMD vengono prodotti dalla taiwanese TSMC, con la quale il chipmaker di Sunnyvale collabora da tempo nello sviluppo di tecnologie di processo sempre più spinte.

I primi notebook basati sulle nuove Radeon Mobility dovrebbero arrivare sul mercato nel corso del secondo trimestre dell’anno. Tra questi vi saranno i modelli della serie K di Asus , che impiegheranno la 4860.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Angela Jali scrive:
    Proposta di scambio links cooperativi
    Salve.Sono angela del sito bertrandbetsch.comVi scrivo per invitarvi a partecipare al nostro programma di scambio link.Scambiare links può essere vantaggioso sia per voi che per noi, promuovendo i nostri siti nei motori di ricerca, ciò che porterà loro traffico supplementare.Vi prego di farmi sapere se siete interessati a discutere ulteriormente questa proposta. Abbiamo molti siti di qualità su argomenti diversi.Sarò felice di fornirvi maggiori dettagli dopo avere ricevuto la vostra risposta.Nell'attesa di un vostro riscontro, vi auguriamo una ottima giornata.Cordiali saluti, Angela
  • beebox scrive:
    l'anonimato in rete è bene

    Dissente il giudice Sally Adkins, parte della giuria
    che ha emesso il parere, che sottolinea che "il fatto
    che molti di coloro che si esprimono su Internet usino
    degli pseudonimi tende a creare un senso di leggerezza,
    un senso di leggerezza che, accoppiato con la circolazione
    dell'informazione potenzialmente illimitata e a costo
    minimo fra i blogger, alimenta il pericolo di danneggiare
    colui che è investito da certe affermazioni false o
    esagerate"L'anonimato è da sempre la migliore garanzia di libera espressione (nel bene e nel male). Tant'è che le votazioni politiche sono anonime.La "circolazione potenzialmente illimitata" dell'informazione in rete vale tanto per le diffamazioni quanto per gli apprezzamenti. Quindi, data una platea sufficientemente vasta, le menzogne, il trolling, la volgarità e il vandalismo tendono a venire contrastati dalle opinioni di segno opposto. I forum di PI ne sono un esempio. Ancora una volta la rete dimostra di avere in sé tutto ciò che occorre per garantire libertà di espressione, nel bene e nel male, senza bisogno che questa venga sancita da un giudice.
    • Luka32 scrive:
      Re: l'anonimato in rete è bene
      Il suo ragionamento è per me agghiacciante...Lei è un anarchico e con le parole libertà e democrazia ha poco a che vedere.
  • Nilok scrive:
    Giù la maschera!
    Augh!Ecco che chi diffama sarà svelato.Ho parlato.Nilok
    • pryzbilla scrive:
      Re: Giù la maschera!
      Chi dirà cavolate (scientology inside) sarà svelato...........ho parlato!!
    • longinous scrive:
      Re: Giù la maschera!
      In verità, in verità ti dico: chiunque bestemmi il nome di Xenu sarà condannato per l'eternità a guardare i film di muccino in compagnia di Nilok.Ho bestemmiatoAUGH!
    • Donna baffuta scrive:
      Re: Giù la maschera!
      - Scritto da: Nilok
      Augh!

      Ecco che chi diffama sarà svelato.

      Ho parlato.
      NilokTi va di fare sesso virtuale?
  • Antonio Macchi scrive:
    diffamazione?
    ma che e'?in un posto si mangia di XXXXX e non si puo' neanche dirlo?che mondo!
    • IlDeMo scrive:
      Re: diffamazione?
      - Scritto da: Antonio Macchi
      ma che e'?
      in un posto si mangia di XXXXX e non si puo'
      neanche
      dirlo?

      che mondo!quello si, ma se il tavolo è unto e nella minestra trovi una mosca non puoi dirlo, perchè è diffamazione.sei libero di commentare positivamente quello che vuoi!!(visto che finezza)
    • lufo88 scrive:
      Re: diffamazione?
      Gia'. Pero' basterebbero un paio di foto a dimostrare di aver ragione.
Chiudi i commenti