AMD prepara il bus a 400 MHz

L'aggiornamento potrebbe avvenire già a partire dal prossimo Athlon XP, il 3200+, e anticipare dunque l'arrivo sul mercato dei primi modelli di Athlon64. SiS e Via già pronte al salto


Roma – Fonti attendibili sostengono che, a partire dal prossimo Athlon XP, AMD introdurrà un nuovo front-side bus (FSB) a 400 MHz. L’attuale FSB, di 333 MHz, aveva debuttato lo scorso autunno con il lancio sul mercato dei modelli 2700+ e 2800+ dell’Athlon XP.

Sebbene il chipmaker di Sunnyvale non abbia voluto ufficializzare la notizia, dicendosi ancora impegnata a valutare l’opportunità di un tale aggiornamento, sono molti gli osservatori del mercato convinti dell’opportunità, per AMD, di accompagnare il prossimo Athlon 3200+, atteso per la metà dell’anno, con una versione più veloce del bus di sistema.

L’FSB connette il processore con i moduli di memoria RAM ed è uno dei componenti chiave per le prestazioni globali di un sistema.

Secondo alcuni analisti, Il futuro bus a 400 MHz potrebbe essere la naturale risposta ai piani di Intel per l’introduzione di una nuova generazione di Pentium 4 con FSB da 800 MHz entro la fine dell’anno: il lancio di questa famiglia di chip anticiperà l’introduzione di Prescott , il nuovo processore di Intel con tecnologia di processo a 90 nanometri.

Nonostante le differenze nelle frequenze di clock di bus e processore, AMD afferma da tempo che i propri chip hanno prestazioni uguali o superiori a quelli della propria rivale, e questo grazie ad un core in grado di calcolare un maggior numero di istruzioni per ciclo di clock. I becnhmark indipendenti sembrano per lo più confermare il fatto che Athlon e P4 forniscono prestazioni di pari livello, con piccoli vantaggi a favore dell’uno o dell’altro in base al tipo di applicazioni utilizzate per i test.

Sebbene i chipset e le schede madri per Athlon di più recente introduzione siano già in grado, almeno in teoria, di supportare frequenze di clock superiori a 333 MHz, sia SiS che Via hanno già pianificato l’introduzione, per l’inizio della primavera, di nuovi chipset in grado di supportare ufficialmente un bus di sistema con clock di 400 MHz.

All’inizio di febbraio AMD ha rilasciato Athlon 3000+ , primo modello di quella nuova evoluzione dell’Athlon, nota con il nome in codice di Barton, che ha il compito di fronteggiare i nuovi Pentium 4 con tecnologia HyperThreading.

AMD spera che la famiglia di chip Barton possa aiutarla a risollevare i propri conti e raggiungere, nel secondo trimestre dell’anno, l’agognato pareggio di bilancio: un risultato che l’azienda conta di ottenere anche grazie al taglio dei costi e alla ripresa del mercato delle memorie flash.

Barton riveste una particolare rilevanza strategica per AMD anche in seguito allo scivolone dell’Athlon 64 , una nuova famiglia di chip a 32/64 bit la cui uscita è prevista per il prossimo settembre: fino ad allora l’Athlon XP 3000+ ed i suoi successori rappresenteranno l’offerta top di gamma di AMD.

Intel, che ha rilasciato il P4 a 3,06 GHz lo scorso novembre, conta di commercializzare un P4 a 3,2 GHz durante la primavera.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    niente firewire?
    come da titolo...peccato, ora che anche il firewire 800 inizia a diffondersi, vedi desktop e portatili Apple...
    • Anonimo scrive:
      Re: niente firewire?
      io ho provato i modelli precedenti, non è necessaria la firewire visto che vengono riconosciute come drive aggiuntivi nel pc
      • Anonimo scrive:
        Re: niente firewire?
        - Scritto da: Anonimo
        io ho provato i modelli precedenti, non è
        necessaria la firewire visto che vengono
        riconosciute come drive aggiuntivi nel pcLOL...e come la connetti al computer?Firewire è un tipo di connessione; per permettere a un s.o. di riconoscere un device esterno è necessario che questo sia collegato...se non con firewire almeno con usb2, la normale usb1.1 è troppo lenta per gestire il video.
        • Anonimo scrive:
          Re: niente firewire?
          ma scusa.... se puoi togliere il dvd e metterlo direttamente nel pc... che ci devi fare con la porta firewire????
  • Anonimo scrive:
    EVVVAI CON.......
    le inquadrature sempre più ferme..........la tele camera NON E' UNA MACCHINA FOTOGRAFICA!!!!più piccola è più soffre di riprese shakerate........
    • Anonimo scrive:
      Re: EVVVAI CON.......
      - Scritto da: Anonimo
      le inquadrature sempre più ferme..........
      la tele camera NON E' UNA MACCHINA
      FOTOGRAFICA!!!!
      più piccola è più soffre di riprese
      shakerate........Questa è davvero bella come rimostranza.Ti lamenti del fatto che le videocamere sono sempre più compatte e leggere !!!Io non le compro proprio per il fatto di essere troppo ingombranti, quando saranno grandi come una fotocamera usa e getta e potrò tenerla in tasca allora ci farò un pensiero se il prezzo sarà interessante.Per risolvere il tuo pazzesco problema ti dico come fare: ti procuri un blocchetto di porfido e vi fissi sopra la videocamera, poi ti porti in giro il tuo blocco da 2 chili e sarai contento.....Quando hai le braccia stanche puoi anche usare un treppiede....Tamerlano
      • Anonimo scrive:
        Re: EVVVAI CON.......
        E' uno di quelli che sta rosicando perche' ha comprato una telecamera anni fa ed e' di dimensioni enormi.Anche per me sono ancora troppo grandi.Comunque la tecnologia che compensa le riprese mosse funziona veramente bene negli ultimi modelli, ha fatto passi da gigante rispetto anche ad un anno fa.
      • Anonimo scrive:
        troooppo leggere
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        le inquadrature sempre più ferme..........

        la tele camera NON E' UNA MACCHINA

        FOTOGRAFICA!!!!

        più piccola è più soffre di riprese

        shakerate........

        Questa è davvero bella come rimostranza.
        Ti lamenti del fatto che le videocamere sono
        sempre più compatte e leggere !!!

        Io non le compro proprio per il fatto di
        essere troppo ingombranti, quando saranno
        grandi come una fotocamera usa e getta e
        potrò tenerla in tasca allora ci farò un
        pensiero se il prezzo sarà interessante.

        Per risolvere il tuo pazzesco problema ti
        dico come fare: ti procuri un blocchetto di
        porfido e vi fissi sopra la videocamera, poi
        ti porti in giro il tuo blocco da 2 chili e
        sarai contento.....

        Quando hai le braccia stanche puoi anche
        usare un treppiede....

        Tamerlano
        Tra una camera leggera e una pesante c'è la stessa differenza che c'è tra un notebook Acer 12" da 600 Euro e una workstation doppio processore: il primo ti permette di scrivere e poco altro, la seconda ti permette di fare tutto.I classici camcorder Betacam di Sony pesano 10 Kg con batteria e ottica 18x (fidati, la porto in spalla da 14 anni), secondo te perché i professionisti usano quella e non qualcosa di più leggero?Le piccole camere amatoriali vanno benissimo per battesimi e vacanze ma niente di più, non si possono neanche sfuttare le frizioni dei veri cavalletti (Vinten ti dice niente?) perché pesano troppo poco...e gli stabilizzatori elettronici fanno schifo ai sorci.La miniaturizzazione non deve spingersi al punto di inficiare l'usabilità: pensa che comodo un telefono cellulare di due cm. con la tastiera utilizzabile solo con lo stecchino...
        • Anonimo scrive:
          Re: troooppo leggere
          Non hai capito.Non stiamo mica parlando di telecamere professionali
        • Anonimo scrive:
          Re: troooppo leggere

          I classici camcorder Betacam di Sony pesano 10 Kg con batteria e ottica 18x (fidati, la
          porto in spalla da 14 anni), secondo te
          perché i professionisti usano quella e non
          qualcosa di più leggero?il commento è riferito esplicitamente ad un aspetto , la compattezza della videocamera, a parità di caratteristiche tecniche, per questo la rimostranza fa sorridere.nel tuo caso sei costretto a subire un maggior peso perchè necessiti di un livello prestazionale da professionista.Ma per un utente comune le prestazioni raramente rappresentano un limite, lo è invece pesantemente l'ingombro e il peso.
          La miniaturizzazione non deve spingersi al
          punto di inficiare l'usabilità: pensa che
          comodo un telefono cellulare di due cm. con
          la tastiera utilizzabile solo con lo
          stecchino...per i cellulari sono perfettamente d'accordo, alcuni modelli ormai sembrano pensati per BigJim e Barbie tanto sono minuscoli. Per le videocamere c'è ancora molto da fare in termini di miniaturizzazione, ma ci stiamo avvicinando ad una misura ideale, aspetterò ancora qualche anno, non ho fretta....Tamerlano
Chiudi i commenti