AMD è pronta per i 65 nanometri

Pronta la nuovissima e ultratecnologica Fab 36 di Dresda, un impianto da cui usciranno presto i primi processori AMD con tecnologia di processo a 65 nanometri


Dresda (Germania) – AMD ha inaugurato il suo nuovissimo impianto produttivo di Dresda, in Germania, con l’avvio della produzione di chip SRAM su wafer da 300 millimetri. L’evento assume particolare importanza per il fatto che questo impianto, noto con il nome di Fab 36 , verrà presto utilizzato per produrre i primi processori di AMD con tecnologia di processo a 65 nanometri.

Il chipmaker di Sunnyvale conta di produrre i primi chip a 65 nm verso la metà dell’anno per poi iniziarne la commercializzazione nel corso del 2006. AMD si è detta puntuale con la propria tabellina di marcia e pronta, il prossimo anno, ad iniziare l’importante migrazione verso i 65 nm.

Oggi la maggior parte dei processori per PC vengono fabbricati con un processo a 90 nm. Realizzando circuiti a 65 nm i chipmaker saranno in grado di raddoppiare il numero di transistor integrabili su un unico chip e, allo stesso tempo, incrementare la frequenza di clock e ridurre i consumi energetici. Con l’imminente avvento delle architetture dual-core, la possibilità di spingere ulteriormente la frequenza dei chip diverrà meno impellente che in passato: la miniaturizzazione dei transistor sarà invece importantissima per incrementare il numero di core integrabili in un singolo chip o package.

Gli analisti affermano che la transizione verso i 65 nm sarà più semplice ed economica di quella che ha caratterizzato il passaggio dai 130 nm ai 90 nm: questo consentirà ai produttori di chip di migrare verso questa nuova tecnologia in tempi più rapidi e a costi inferiori.

La Fab 36 di AMD, la cui produzione è iniziata nel 2003, è stata edificata non lontano dalla Fab 30, la stessa in cui vengono attualmente prodotti chip da 90 nm su wafer da 200 mm. Il chipmaker ha detto che per la metà del 2005 tutti i suoi processori a 64 bit verranno fabbricati utilizzando un processo SOI (Silicon-On-Insulator) a 90 nm.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    slurp!
    Un dual Opteron Dual core... mamma mia, non mi ci fate pensare...speriamo che questo dual core incentivi a scrivere gli applicativi per l'smp. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: slurp!
      - Scritto da: Anonimo
      Un dual Opteron Dual core... mamma mia, non mi ci
      fate pensare...
      speriamo che questo dual core incentivi a
      scrivere gli applicativi per l'smp. ;)Più che altro la cosa importante è che riesca ad eliminare definitivamente tutti gli esemplari come già aveva iniziato a fare l'Opteron versione ST meglio noto come STop Teròn .Un altro passo a favore dell'antiterronismo è stato compiuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: slurp!
      - Scritto da: Anonimo
      Un dual Opteron Dual core... mamma mia, non mi ci
      fate pensare...
      speriamo che questo dual core incentivi a
      scrivere gli applicativi per l'smp. ;)non vedo l'ora, mando in pensione il mio DUAL 1800+ MP e prendo una macchina che giutifica il salto prestazionale.Faccio l'illustratore 3D, la creatività è tutto ma la possibilità di eseguire più rendering e arricchire di particolari la scena è fondamentale.Tomz
Chiudi i commenti