Anche i docenti preferiscono Microsoft

Un'associazione telematica di docenti italiani realizzerà un manuale su Windows 2000 Server e spingerà per l'introduzione di tecnologie nelle scuole assieme all'azienda di Redmond
Un'associazione telematica di docenti italiani realizzerà un manuale su Windows 2000 Server e spingerà per l'introduzione di tecnologie nelle scuole assieme all'azienda di Redmond


Roma – Continua senza sosta l’avanzata delle tecnologie Microsoft nelle istituzioni italiane e nella scuola. A conferma della forte ricettività di quest’ultima per i sistemi proprietari proposti dall’azienda di Redmond, l’associazione telematica dei docenti, docenti.org , ha ieri annunciato un accordo di collaborazione con Microsoft.

Stando alla nota, l’associazione e Microsoft “perseguono l’intento di sostenere l’integrazione, nella scuola italiana, delle tecnologie della informazione e della comunicazione e ritengono che questa partnership produrrà, al riguardo, risultati significativi”.

In questo senso Docenti.org si impegna a realizzare la localizzazione di due documenti internazionali che definiscono uno standard di interoperabilità tra i prodotti software sviluppati per le scuole e curerà la redazione di un manuale di riferimento su Windows 2000 Server destinato agli insegnanti responsabili delle infrastrutture informatiche di istituto.

L’associazione collaborerà con Microsoft Italia per il “consolidamento” di www.apprendereinrete.it, un progetto di formazione sulla didattica in rete distribuita che secondo Docenti.org “è destinato ad avere un grande rilievo nella crescita delle competenze degli insegnanti italiani in materia di tecnologie per la didattica”.

“In cambio” Microsoft fornirà all’Associazione software e documentazione tecnica nonché offrirà la partecipazione gratuita degli associati a due corsi di formazione “sulle tecnologie Microsoft di maggior interesse per la scuola”.

“Gli iscritti a docenti.org impegnati nella realizzazione degli obiettivi assegnati da questo accordo – si legge nella nota – riceveranno da Microsoft i prodotti software, i materiali di studio e la documentazione tecnica necessari”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 03 2002
Link copiato negli appunti