Anche Micheal Jordan dentro un Palm?

Dopo la Schiffer pare proprio che il campionissimo americano abbia firmato un contratto che porterà alla produzione di una versione Jordan del Palm V. Un contrattino che vale almeno tre milioni e mezzo di dollari


Ann Arbor (USA) – Non ci sono conferme dalla Palm ma parrebbe che il campione americano Micheal Jordan, vero e proprio “mito” dello sport a stelle e strisce, sia pronto ad apporre il proprio nome su una versione “personalizzata” del Palm V o di successivi modelli del celebre palmare.

La strada seguita da Jordan è quella di cui è stata apripista la Schiffer , top model che di recente ha presentato ufficialmente la sua versione del Palm V, metallizzata ed elegante… Nel caso di Jordan le fonti non ufficiali sembrano indicare che il contratto che sarebbe sul punto di firmare varrebbe il 12 per cento delle vendite o almeno 3,5 milioni di dollari in tre anni.

A mettere in giro le voci di un Jordan Palm sono quelli della PTN Media, la stessa azienda che ha prodotto la versione Schiffer del palmare. Naturalmente se l’accordo si farà, Jordan sarà anche il testimonial degli spot che promuoveranno il prodotto. Dalla Palm non confermano ma non negano, limitandosi a dire che dopo gli accordi con la Schiffer l’azienda ha “testato il terreno” con altri nomi di richiamo.

In modo ben diverso, ma mettendoci sempre in mezzo i palmari, si era mossa di recente Pamela Anderson , che ha messo in giro la versione Tamagotchi di sé stessa per farci giocare i possessori di palmari…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    10^5=60000 !!!!
    Questo e' il difetto di fare PC a prova di idiota: che gli idioti si mettono ad usarlo e magari a farci le loro belle pensate.Comunque: 1 possibilita' fra 10 ripetuta per 5 volte fa: 10^5 combinazioni e cioe' 100000. Dove gli sia uscito 60000 lo sanno solo quelli di Real User Corp. Evidentemente sono idioti anche nel campo della matematica.A parte questo e a parte la rottura di palle di passare 5 schermate successive a cercare una faccia nota tutte le volte che si riavvia il PC(poveracci quelli con Windows 98....), ma i volti vengono scelti a caso dal sw in un database e vengono presentati in origine e l'utente li ricorda. All'inizio puo' anche funzionare, ma dopo un po' l'utente rivede, e si ricorda, i volti gia' visti altre volte al login e non sa piu' quali siano quelli chiave e quali no.Se il database e' di 50 volti (il numero minimo per evitare ripetizioni) direi che il problema si manifesta assai presto: perche' mi dovrei ricordare di piu' un volto che ho visto 101 volte rispetto ad altri che ho visto solo 100 volte ?Se invece i 5 volti vengono scelti da un database molto ampio allora il sistema e' ancora piu' stupido: per craccarlo basta segnarsi i 5 volti che vengono presentati tutte le volte !!!Mmmm .... mi viene un altro dubbio: come mai nell'articolo non compare neanche un link ? E poi in USA tutti i CEO si chiamano Barrett ???http://punto-informatico.it/p.asp?i=34832http://punto-informatico.it/p.asp?i=36585Sono io che sono paranoico o siamo noi che ci stiamo bevendo una bella bufala ? :-)
  • Anonimo scrive:
    ROTFL-issimo!
    Bellissimo!3 ore per sbloccare un pc con questo nuovo metodo!Mi viene il latte alle ginocchia solo al pensare di dovermi leggere 5 schermate prima di poter riprendere il possesso del mio PC(contro i 2-3 sec di ora)....
  • Anonimo scrive:
    Stupid frendly
    I nuovi utenti dell'informatica trovano troppo complicato usare la password ed ecco la soluzione...L'user frendly ci ha portato a questo evviva l'interfaccia testuale.
  • Anonimo scrive:
    Veramente...
    ...io dimentico più facilmente l'username (che spesso è un acronimo assurdo e ti viene assegnato d'ufficio) che non le password....
  • Anonimo scrive:
    Ed io che ho centinaia di password
    Quante persone dovrei memorizzare ?
  • Anonimo scrive:
    più facile di una password
    è come dire "la password è di 5 caratteri" e poi per ogni caratteri si forniscono 9 possibilità. Io credo che sia molto più difficile "indovinare" una password da 5 miseri caratteri, ognuno con 256 (o più) possibilità diverse.......
  • Anonimo scrive:
    Questione di memoria
    Sono una di quelle persone che hanno una buona memoria per nomi, date e cose così, ma sono decisamente in deficit nella memoria visiva.Se questo metodo si diffondesse la mia vita si complicherebbe non poco, ma sinceramente non credo che correrò mai questo rischio :)
  • Anonimo scrive:
    1:60000
    non credo che 1 a 60000 sia sufficiente.Anche con le combinazioni di caratteri alfanumerici, maiuscole e minuscole, caratteri non alfanumerici ... c'è sempre qualcuno che ce la fa con la "forza bruta" ... e poi troveranno presto un sistema per fottere anche questo... più è umano e più è facile da riprodurre...come algoritmo, si intende.Specie se "inventato da un umano".
  • Anonimo scrive:
    ASSURDO!
    ASSURDO!!!!! Io non mi ricordo una password e dovrei ricordarmi tutte quelle faccie???? MA SIETE TUTTI PAZZZZZZIIII !?!?!??!?! BAH!
  • Anonimo scrive:
    Ma quale tecnologia?
    E questa sarebbe una tecnologia? Ma scherziamo? E ci si lavora pure da tempo?Boh, talvolta c'e' da chiedersi se veramente la gente ha qualcosa in testa...
Chiudi i commenti