Anche Parigi contro il P2P

Si muove anche la Francia sebbene, per il momento, si tratti più che altro di parole. Ma arrivano dal Governo. Lo stesso che appoggia una proposta di legge per il monitoraggio continuo della rete da parte dei provider


Parigi – “A mio parere non c’è alcuna differenza tra un furto e la pirateria via internet, e la posizione del governo in materia non è ambigua”. Queste le parole del ministro francese della Cultura, Jean-Jacques Aillagon, che ha ripreso nelle scorse ore un tema di cui anche in Francia si dibatte da un certo tempo, cioè la possibilità di denunciare direttamente gli utenti delle piattaforme peer-to-peer per la condivisione e il download di materiali protetti da diritto d’autore.

Sebbene Aillagon non abbia menzionato direttamente il P2P, tuttavia ha preannunciato l’imminente arrivo di nuove normative più rigide contro l’abuso di internet per la duplicazione illegale di brani musicali, film o software.

Ancora presto, dunque, per capire quali saranno le mosse del governo transalpino anche a fronte delle dichiarazioni delle major che pure in Francia hanno ventilato il possibile ricorso alle denunce contro gli utenti sul modello di quanto avvenuto negli USA . Una questione bollente di cui si parla anche in Italia.

Va detto che il Governo francese appoggia una proposta di normativa che, sebbene non legata direttamente al P2P, potrebbe rivelarsi utile per “stringere” su certi usi della rete. Si tratta della legge di ratifica della Direttiva europea sul commercio elettronico e di quella sulla Privacy.

L’idea di fondo del progetto, che ha già riscosso il favore di una parte del parlamento francese, è quello di obbligare i provider a monitorare le attività web dei propri utenti, una misura che è peraltro espressamente esclusa proprio dalle direttive europee. Agli ISP verrebbe anche richiesto di filtrare tutta una serie di materiali su richiesta della magistratura e di “agire con tempestività” ogni qual volta si verifichino episodi di pirateria. In più l’email secondo la proposta di normativa non sarà più considerata “corrispondenza privata”.

Inutile dire che la legge ha sollevato già enorme attenzione e l’opposizione di associazioni, sindacati di categoria e provider. Una petizione è già partita. Ma si teme che l’urgenza dell’anti-terrorismo associata alle necessità dell’anti-pirateria possa far passare questi principi quando, a metà febbraio, il Senato francese riprenderà l’esame del testo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SE WM
    Secondo voi, co
    • pippo75 scrive:
      Re: SE WMP...
      scusate, ho perso un pezzo del messaggioSe WMP, IE, OE, altri danneggiano la concorrenza, una soluzione potrebbe essere obbligare MS a fare in modo che questi programmi siano installabili oppure no a scelta del cliente, bloccando le vendite di windows fino a quando non è cosi?Si salvano i prodotti della MS ma un produttore puo' mettere quello che vuole di alternativo senza avere doppioni.L'unica cosa bisognerebbe avere il coraggio di bloccare windows fino a quando non sarebbe in regola.Se poi le persone invece di comprare solo prodotti MS aprissero gli occhi e magari si accorgono che office lo fanno anche altre ditte, ad esempio: corel (ho CWP 7 e posso dire che è ottimo)
      • Anonimo scrive:
        Re: SE WMP...
        - Scritto da: pippo75
        scusate, ho perso un pezzo del messaggio

        Se WMP, IE, OE, altri danneggiano la
        concorrenza, una soluzione potrebbe essere
        obbligare MS a fare in modo che questi
        programmi siano installabili oppure no a
        scelta del cliente, bloccando le vendite di
        windows fino a quando non è cosi?
        Il problema non è installare o meno certi programmi, ma disinstallarli. MS costringe chiunque voglia usare qualcosa di diverso a tenere nel sistema anche i suoi accrocchi.Nelle distro Linux c'è un sacco di materiale ma nessuno può lamentare lo stesso problema, tantomeno nei Mac, se non mi piace Safari lo cestino, se non mi piace iPhoto lo cestino.In Windows pupi usare quello che vuoi ma MediaPlayer o IE rimangono lì a "pretendere" di essere usati.
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa vuoi che sia il wmp
    Quando non riesco a comprare un portatile senza windows anche se poi non lo uso. E che devo usare mezzi legali e andare a pregare il negoziante per avere indietro i soldi. E' peggio delle truffe coi libri "se non dici niente entro sette giorni paghi", altro che media player. Chissenefrega. La comunità europea dovrebbe obbligare MS a dare gratis il suo OS a tutte le scuole, gli enti no profit e governativi. Punto.Cosa vuoi che gliene freghi di una multa massima del 10% del fatturato annuo.
    • non registrato scrive:
      Re: Ma cosa vuoi che sia il wmp
      - Scritto da: Anonimo
      media player. Chissenefrega. La
      comunità europea dovrebbe obbligare
      MS a dare gratis il suo OS a tutte le
      scuole, gli enti no profit e governativi.
      Punto.La MS sarebbe felice ben di farlo, così sai che penetrazione straordinaria avrebbe il suo OS, danneggiando le soluzioni open (che ora hanno il vantaggio, se non di essere diffuse, almeno di essere gratuite...).
  • Anonimo scrive:
    Basta con la tangente a Microsoft
    Voglio pagare gli applicativi per quello che valgono, non per il fatto che una software house americana riesca a rendere la vita impossibile a chi voglia competere (da un lato chiudendo il codice del OS, dall'altro minacciando anche gli utenti Linux con SCO).Una multa a Microsoft va bene, ma non e' abbastanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la tangente a Microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      Voglio pagare gli applicativi per quello che
      valgono, non per il fatto che una software
      house americana riesca a rendere la vita
      impossibile a chi voglia competere (da un
      lato chiudendo il codice del OS, dall'altro
      minacciando anche gli utenti Linux con SCO).

      Una multa a Microsoft va bene, ma non e'
      abbastanza.
      per me è stato un grave errore non dividere,anni fa, M$ in 2 parti, una per i SO, l'altra per office...
  • pippo75 scrive:
    L'europa si fa furba
    Prima attraverso tuttte o quasi le PA compra windows e i prodotti Ms, poi attraverso la comunutà europea chiede indietro i soldi (con la scusa dell'antitrust).
    • illegalinstruct scrive:
      Re: L'europa si fa furba
      - Scritto da: pippo75
      Prima attraverso tuttte o quasi le PA compra
      windows e i prodotti Ms, poi attraverso la
      comunutà europea chiede indietro i
      soldi (con la scusa dell'antitrust)le PA COMPRANO WINDOWS !!!mica lo piratano !!LO COMPRANO !!LOL !!
      • pippo75 scrive:
        Re: L'europa si fa furba
        - Scritto da: illegalinstruct

        - Scritto da: pippo75

        Prima attraverso tuttte o quasi le PA
        compra

        soldi (con la scusa dell'antitrust)
        le PA COMPRANO WINDOWS !!!
        mica lo piratano !!
        LO COMPRANO !!
        LOL !!L'avro scritto con un errore id ortorafia, ma ho scritto quello.Se le PA comprano solo windows, poi non ci si deve lamentare se MS ha una posizione dominante, barlocchi quelli della PA ad affidarsi ad un solo produttore.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: L'europa si fa furba
      - Scritto da: pippo75
      Prima attraverso tuttte o quasi le PA compra
      windows e i prodotti Ms, poi attraverso la
      comunutà europea chiede indietro i
      soldi (con la scusa dell'antitrust).E' vero, con la scusa che Microsoft gli ha rubato milioni o miliardi di euro, l'Europa gli fa una multa. Non dovrebbero permettersi di punire chi si è macchiato di imporre prezzi alti illegalmente con una multa.Con la scusa dei limiti della velocità non vorrete mica darmi la multa dopo che pago le tasse?e...non ci sono più le mezze stagioni...:)
      • Anonimo scrive:
        Re: L'europa si fa furba


        Prima attraverso tuttte o quasi le PA

        compra windows e i prodotti Ms
        e...non ci sono più le mezze
        stagioni...:)Scusa eh ma hai detto una cavolata!!! La microsoft e' monopolista *anche* perche' l'amministrazione dello stato ha comprato quasi solo windows+office. Poi dopo averlo comprato gli appioppa la multa. E' un po' un controsenso. Meno male che a monaco che qualche PA piu' lungimirante. P.S. Ma poi si sa come sta andando??? Ho avuto notizia di problemi............
    • hoff scrive:
      Re: L'europa si fa furba
      - Scritto da: pippo75
      Prima attraverso tuttte o quasi le PA compra
      windows e i prodottiVeramente le licenze Ms sono diminuite alla grande, mentre si sta passando a Linux. (tranne ovviamente in Italia, dove si sentono ancora discorsi come il tuo... scusa se te lo dico...)
      • pippo75 scrive:
        Re: L'europa si fa furba

        Veramente le licenze Ms sono diminuite alla
        grande, mentre si sta passando a Linux.
        (tranne ovviamente in Italia, dove si
        sentono ancora discorsi come il tuo... scusa
        se te lo dico...)Il mio era un discorso del tipo, perche' MS ha questa posizione dominante?Semplice tutti comprano i suoi prodotti.Esiste qualche legge che impone alle PA di prendere MS office piutosto che open office, piutosto che word perfect, piutosto che qualcosa d'altro?Il formato di word non c'erntra un fico secco, la PA puo' sempre usare un formato qualasiasi per i documenti interni ed il PDF per quelli esterni (al pubblico).Esiste qualche legge che impone alle PA di avere windows invece di altri sistemi? Basta che alle gare degli appalti partecipino anche altri con sistemi diversi (sempre nel rispetto delle gare di appalto).Ripeto, Se MS e' in quella posizione è perche' tutti prendono i suoi prodotti.
  • Anonimo scrive:
    RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
    Saluto tutti, e sono qui per confessarvi un grosso problema:da quando uso windows sono perseguitato da WMP, si lui il famigerato player che di notte spunta fuori dal mio pc e alla luce della luna mi diventa un Gremmlin.....!!!!!!!!!Vi chiedo a chi posso rivolgermi per trovare un modo sicuro di eliminarlo per sempre dal mio pc.........Non conosco bene linux ma mi hanno detto che ammazo ogni genere di.......BUG compreso sto "bacarozzo" arancione che mi ossessiona con l canzone di una certa Popstar di nome Beck!!!!Io voglio chieder i danni per le notti insonni trascorse a soffocare la voce assordante del Gremlin!!!!uhhhhh uhhhhhhh uhhhhhhh hu huhuuuuuuuuueccola!!!!!!!!!!è tronataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!:|
    • Anonimo scrive:
      Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE...
      vedremo se scherzerai ancora quando WMP sara' l'unico player palladium-compliant e windows rifiutera' di caricare gli altri player in quanto non certificati ... o pensi che la microsoft regali windows media player per pura beneficenza ?
      • Anonimo scrive:
        Re: oggi...
        - Scritto da: Anonimo
        vedremo se scherzerai ancora quando WMP
        sara' l'unico player palladium-compliant e
        windows rifiutera' di caricare gli altri
        player in quanto non certificati ... o pensi
        che la microsoft regali windows media player
        per pura beneficenza ?...Userò linux!!!!!!!!!!!!!!!! :DBeato me!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: oggi...
          forse non hai capito : ci sara' un nuovo formato audiocrittografato leggibile solo da windows media playersu computer palladium compliantse vuoi usare linux dovrai fare delle modifiche hardware al pc, un po' come avviene oggi per l'xbox (che puo ' essere considerato un prototipo di palladium ) e comunque su linux non ci potrai ascoltare i file audio che venderanno in rete , che saranno in wma 2 (o come chiameranno quel formato);se il P2P non esisterà piu (e ci si stanno impegnando di brutto) per ascoltare musica dovrai usare windows .
      • non registrato scrive:
        Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE...
        - Scritto da: Anonimo
        vedremo se scherzerai ancora quando WMP
        sara' l'unico player palladium-compliant e
        windows rifiutera' di caricare gli altri
        player in quanto non certificati ... o pensi
        che la microsoft regali windows media player
        per pura beneficenza ?A quel punto useremo tutti Linux :D
    • Anonimo scrive:
      Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
      Tu un grosso, grossisimo problema ce l'hai di sicuro...però non è questo!Quando capirai sarà sempre troppo tardi
      • Anonimo scrive:
        Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
        - Scritto da: Anonimo
        Tu un grosso, grossisimo problema ce l'hai
        di sicuro...però non è questo!
        Quando capirai sarà sempre troppo
        tardiE cosa dovrebbe capire?Perche' non glielo spieghi tu? siamo tutti qui ad aspettare il tuo geniale parere! :D
    • Sandro kensan scrive:
      Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
      - Scritto da: Anonimo
      Saluto tutti,
             e
      sono qui per confessarvi un grosso problema:
      da quando uso windows sono perseguitato da
      WMP, si lui il famigerato player che di
      notte spunta fuori dal mio pc e alla luce
      della luna mi diventa un
      Gremmlin.....!!!!!!!!!Anch'io ho il tuo stesso problema, sul mio mac os x ho settato gli .html e i .htm come file di Mozilla. Quindi Mozilla è l'applicazione di default, però appena passo dalla versione 1.x alla 1.x+1 tutti i file delle mie pagine web ripassano a Explorer e devo risettare Mozilla come applicazione di default.Un tempo era ancora peggio, non era possibile avere Mozilla come applicazione di default, solo explorer aveva questo privilegio. Ovviamente succedeva perchè IE era migliore ed era migliore perché era il default (E' il ragionamento che fanno i vari windowsiani).Con due o tre trucchi/applicazioni ho modificato dei file di configurazione ma occorrerebbe agire a livello più basso.Il motivo per cui IE è il migliore è che mamma Apple voleva Office e quindi ha calato la gonna. Adesso vogliono pure multare la M$, ma non si rendono conto che l'abbassamento delle gonne è stato fatto volontariamente e senza violenza?M$ è un buon padre e poi mamma Apple non si lamenta, tutto bene in famiglia. Anche i figli (clienti) sono felici...(questo è il motivo principale per cui mi sto distanziando da questi rapporti d'affari un po' puzzolenti e ben venga il Commissario che sta arieggiando la camera da letto)(linux)
      • Altf4 scrive:
        prova a leggere qui
        http://news.hwupgrade.it/9004-60.htmlPoi, non so che versione tu abbia, ma nella cartella windows c'è una directory che si chiama INF. al suo interno c'è un file da aprire col notepad che si chiama sysoc. Dentro sysoc trovi un mucchio di applicazioni che lo zietto non ti vuole fare disinstallare, basta che tu tolga l ' "hyde" tra le due virgole, salvi il file, e vai sul pannello di controllo in istallazione applicazioni, e magicamente compaiono cose che prima non vedevi.Spero di esserti stato utile.Sergio.PS: per aprire ogni tipo di file video, ti consiglio vivamente Video Lan, software opensource che trovi su http://www.videolan.org/
        • Sandro kensan scrive:
          Re: prova a leggere qui
          - Scritto da: Altf4
          news.hwupgrade.it/9004-60.htmlDi solito vado su os x hint o altri.
          Poi, non so che versione tu abbia, ma nellala 10.2, grazie.
          cartella windows c'è una directoryNo, non ho la cartella windows ma se vuoi la creo.
          che si chiama INF. al suo interno c'è
          un file da aprire col notepad che si chiamanon ho il notepad ma posso usare pico (scusate la mia nibbaggine)
          sysoc. Dentro sysoc trovi un mucchio di
          applicazioni che lo zietto non ti vuole fareIo ho problemi con la mamma (apple), lo zio non lo conosco...
          disinstallare, basta che tu tolga l ' "hyde"
          tra le due virgole, salvi il file, e vai sul
          pannello di controllo in istallazione
          applicazioni, e magicamente compaiono cose
          che prima non vedevi.I file nascosti questi sconosciuti, è questo che mi dici? Basta un ls -a o un ls -la.
          Spero di esserti stato utile.A dire la verità poco ma la gentilezza e la buona volontà ce l'hai messa :)
          Sergio.Scusa la piccola presa in giro Sergio, tu sei stato gentile ma hai sbagliato sistema operativo, io passerò dall'apple al pinguino e nel percorso il tuo windows non c'è.
          PS: per aprire ogni tipo di file video, ti
          consiglio vivamente Video Lan, software
          opensource che trovi su www.videolan.org/Ecco, video lan è proprio carino ma non ha ancora le caratteristiche di iTunes, deve migliorare ancora. Comunque c'è sia per os x che per linux e quindi perché non passare al pinguino?
          • Anonimo scrive:
            Re: prova a leggere qui
            Passare al Pinguino e' solo questione di tempo, e penso che i microsofties lo abbiano gia' capito.Con il Pinguino e' piu' facile smanettare con il sistema operativo, e' economico da usare nelle Universita' e nelle Pubbliche Amministrazioni, il supporto e' sempre piu' diffuso (grazie a IBM, SUSE, RedHat, tutti i Guru sulla rete)...
        • Anonimo scrive:
          Re: prova a leggere qui
          - Scritto da: Altf4
          Spero di esserti stato utile.

          Sergio.Spero che tu lo sia stato a molta gente, davvero. Questo, però, dimostra la cattiva fede della MS quando dice che WMP ed Explorer sono vitali per il sistema operativo e non possono essere tolti.
    • Anonimo scrive:
      Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
      - Scritto da: Anonimo
      Saluto tutti,
             e
      sono qui per confessarvi un grosso problema:
      da quando uso windows sono perseguitato da
      WMP, si lui il famigerato player che di
      notte spunta fuori dal mio pc e alla luce
      della luna mi diventa un
      Gremmlin.....!!!!!!!!!
      Vi chiedo a chi posso rivolgermi per trovare
      un modo sicuro di eliminarlo per sempre dal
      mio pc.........
      Non conosco bene linux ma mi hanno detto che
      ammazo ogni genere di.......BUG compreso sto
      "bacarozzo" arancione che mi ossessiona con
      l canzone di una certa Popstar di nome
      Beck!!!!
      Io voglio chieder i danni per le notti
      insonni trascorse a soffocare la voce
      assordante del Gremlin!!!!
      uhhhhh uhhhhhhh uhhhhhhh hu huhuuuuuuuuu
      eccola!!!!!!!!!!
      è
      tronataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!A volte penso che abbiano ragione i detrattori di Internet...spero tu fossi stordito di tuo, perchè se è questo l'effettoa lungo andare.... beh, penso conserverò il tuo commento,il giorno che mi accorgo di esser diventato come te miammazzo.
      • Altf4 scrive:
        scusate ma...
        Io nel post iniziale ho letto che il tipo usa windows... non mac... che senso ha la risposta di Sandro Kensen, relativa al mac?
    • Anonimo scrive:
      Re: RAGAZZI HO U PROBLEMA ANGOSCIANTE......
      Ahahah, sei troppo valido ;
      complimenti per il post , fa bene ogni tanto riderci sopra piuttosto che rodere ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: oggi...
        - Scritto da: Anonimo
        Ahahah, sei troppo valido ;

        complimenti per il post , fa bene ogni tanto
        riderci sopra piuttosto che rodere ;)Pochi mi hanno capito.....!!!!!!Ma sono contento di una cosa......Spero che chi difenda a spada tratta il suo bel Winzozz se lo tenga stretto + che + può......!!!!A proposito delle offese personali ..... quelle cose che qualcuno si è permesso di dirmi le ha dette solo perkè come si dice a Napoli: "A mamma ri fessi è semp PRENA!!!!!"Consideriamoci ormai a un viatico: scegliere l'operatività di linux per un futuro libero senza M$ che da sola si sta scavando la fossa!!!!!(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Che c'entra media player?
    Pare che Microsoft sia multata anche per la presenza di media player assieme a windows.Prima Internet explorer ora questo.Che c'entra Media player?Togli quello e domani ti diranno che va tolto il previewer delle foto perche altri lo vendono. Dopodomani notepad perchè altri vendono un text editor, e poi Wordpad perchè altri ancora vendono word proecssor, e paint e il defrag .....Ma cosa ci deve stare nella scatola di windows: aria?Analogamente: perché non viene multata la RedHat perché distribuisce, che so, Gimp con il sistema operativo? Quelli della Adobe lo fanno pagare il loro fotoritocco no?Ma lo vogliono capire che la unica cosa da chiedere è di rendere pubblico il formato dei file in maniera rigorosa e così si potrà fare concorrenza seriamente alle applicazioni.Di player mp3 ce ne sono a palate perché il formato mp3 è di pubblico dominio.Di programmi che leggano il 100% dei file di word ne conosco solo uno: word stesso.Vogliamo imporre la concorrenza con delle regole sensate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      - Scritto da: Anonimo
      Pare che Microsoft sia multata anche per la
      presenza di media player assieme a windows.
      Prima Internet explorer ora questo.

      Che c'entra Media player?
      c'entra che se tu avessi una sw house e producessi un media player per win saresti strozzato NON per la qualità del tuo prodotto ma perchè win media player è già presente in win...
      Togli quello e domani ti diranno che va
      tolto il previewer delle foto perche altri
      lo vendono. Dopodomani notepad perchè
      altri vendono un text editor, e poi Wordpad
      perchè altri ancora vendono word
      proecssor, e paint e il defrag .....

      Ma cosa ci deve stare nella scatola di
      windows: aria?

      Analogamente: perché non viene
      multata la RedHat perché
      distribuisce, che so, Gimp con il sistema
      operativo? Quelli della Adobe lo fanno
      pagare il loro fotoritocco no?boh, di programmi per il disegno in Linux ce ne sono molti altri...

      Ma lo vogliono capire che la unica cosa da
      chiedere è di rendere pubblico il
      formato dei file in maniera rigorosa e
      così si potrà fare concorrenza
      seriamente alle applicazioni.... in M$ stanno cercando proprio adesso si crearsi un XML proprio , per evitare che la concorrenza possa aprire file creati con office

      Di player mp3 ce ne sono a palate
      perché il formato mp3 è di
      pubblico dominio.

      Di programmi che leggano il 100% dei file di
      word ne conosco solo uno: word stesso.

      Vogliamo imporre la concorrenza con delle
      regole sensate.
    • cla scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      Non è così, nel 1998/1999 quando Real era prticamente l'unica azienda che si occupava di server per lo streaming video compresso (almeno per prodotti di massa) Microsoft fece una mossa di questo tipo: Prima rilasciò il media player da solo e poi lo incluse in windows 98 (o ME, adesso nonricordo). COn questa mossa Real è stata spazzata via dal mercato con 2 conseguenze:1) Mircrosoft moopolista anche in questo2) Un nuovo formato di streaming proprietario (asx, asf)3) Nessuna alternativa per software non windows (Linux e Mac)E' il solito modo di agire di Microsoft, espelli il competitor dal mercato e lavori da MONOPOLISTA. Diverso sarebbe stato se ci fosse stato un formato video aperto e MIcrosoft avesse fatto un player per quel formato.Comunque a me non piace neanche Real, politica troppo invasiva.Fortuna che per microsoft è iniziata la discesa ...Cla!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'entra media player?
        Centra perchè non scelgo io di installarlo o meno, centra perchè non posso nemmeno scegliere di toglierlo (vedi Iexplorer)!!!!L'esempio su linux non regge, li posso decidere di installare o togliere quello che voglio.Rendere pubblici i formati o tentare di creare uno standard insieme a tuttew le altre case non è mai stata una strategia Microsoft purtroppoW.S.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'entra media player?
          - Scritto da: Anonimo
          Centra perchè non scelgo io di
          installarlo o meno, centra perchè non
          posso nemmeno scegliere di toglierlo (vedi
          Iexplorer)!!!!

          L'esempio su linux non regge, li posso
          decidere di installare o togliere quello che
          voglio.

          Rendere pubblici i formati o tentare di
          creare uno standard insieme a tuttew le
          altre case non è mai stata una
          strategia Microsoft purtroppo

          W.S.azzo dici... media player di windows puoi tranquillamente rimuoverlo oppure disattivarlo...la verità è che all'europa fanno comodo 500 mln di euro (sono quasi 1000 miliardi di vecchie lire)... nessuno infatti busserebbe per queste cifre a casa di red hat, a prescindere che quest'ultima utilizzi o meno le stesse politiche microsoft
          • cla scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            Lo ripeto anche a te, non sono le politiche illegali, ma sono illegali queste politiche utilizzate in regime di monopolio.L'azienda che opera in regime di monopolio ha delle responsabilità che altre aziende non hanno.Approfondire minimamente le politiche antitrust non sarebbe una cosa malvagia.Un plauso a Monti che almeno non si è fatto intimedire dalla Lobby di Redmond, ricordiamo sempre che qualsiasi monopolio è lesivo al mercato
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'entra media player?


        Fortuna che per microsoft è iniziata
        la discesa ...
        si dice caduta libera, non discesa. Qui si aggrappano sui vetri.
    • shand scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      - Scritto da: Anonimo
      Che c'entra Media player?

      Ma cosa ci deve stare nella scatola di
      windows: aria?Ci dovrebbe essere il sistema operativo(che e' quello per cui ho pagato).
      Analogamente: perché non viene
      multata la RedHat perché distribuisce,
      che so, Gimp con il sistema
      operativo?Perche' Redhat non ha una posizionedominante sul mercato. A Microsoftsono vietate cose che ad altrisono permesse perche' ha una posizione dominate nel mercatodei sistemi operativi.Vorrei farti notare una paio di cose:1) MS nel campo dei sistemi operativipuo' fare quello che vuole, nessuno glielo vieta.2) MS negli altri campi (e.g. neisoftware multimediali) deve sottostarealle normali regole di concorrenza.Il senso della legge non e' quello dilimitare MS nel campo degli OS ma di garantire che nella lottaper il miglior software multimedialevinca il miglior software multimedialenon l'OS piu' diffuso.Inoltre se anche Redhat domanimattina divenisse il dominatoredel mercato (che incubo (linux))comunque non sarebbe multataper tre buoni motivi:1) Redhat non produce Gimp2) Redhat non ti costringe ad installare gimp (prova a non installare media player se ti riesce).3) Redhat distribuisce, sugli stessi cd, Gimp ed una altrabuona dozzina di editor di immagini (tutti di produttoridiversi).Trai le tue conclusioni ...LLP, Shand
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'entra media player?
        Spero di non apparire come un troll di bassa lega, ma...Anche Al Capone è stato arrestato per "evasione fiscale"...con MS accade + o - la stessa cosa... Gli esempi di RealPlayer o Winamp praticamente spazzati via da Windows Media Player sono solo dei piccoli esempi... La punta degli iceberg... Idem l'accusa di concorrenza sleale per quanto riguarda il mercato server "low-end".GLi esempi potrebbero essere moltissimi... Mi viene immediatamente in mente quello di Netscape, che probabilmente è stato uno dei più eclatanti...Qui non si tratta tanto di "smembrare" win (come dici tu, togliere media player, explorer e così via, fino a blocco note), quanto di punire un comportamento scorretto e sleale nei confronti della concorrenza... Un comportamento visto più e più volte... Basato sull'installazione di software "in bundle" con windows...Software che, appena raggiunge una discreta percentuale di utilizzo, spazza via la concorrenza a colpi di incompatibilità (più o meno documentate).Comportamento deprecabile e che ritengo giusto sanzionaresalutiSteel (prima o poi mi registrerò al forum :-D)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'entra media player?
          Sono quasi d'accordo: sono abbastanza convinto che l'integrazione col browser sia una grande stupidata che appesantisce tutto e caccia i concorrenti (ne farei volentieri a meno: nt girava cosi' bene e non andava in crisi se crepava un internet explorer). Non sono d'accordo sul fatto che vada eliminato: cosa pagano gli utenti?? Per me puo' rimanere, deve poter essere comunque eliminato se l'utente vuole, mentre io condannerei M$ a aprire i suoi formati e i suoi protocolli. Se tutti mandano in giro word e powerpoint, i poveri utenti openoffice a volte possono avere qualche problema. Invece l'omino che citava redhat perche' distribuisce gimp, potrebbe anche starsene zitto, visto che, come dicevi tu, abbiamo di tutto di piu' sotto linux (ee, xv,.....). Piu' che altro non vorrei che si accanissero troppo con questo wmp, visto che alla M$ possono toglierlo senza troppi problemi (e' IE che non e' facile da sradicare!!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?

            1 - analisi dipendenze

            2 - make clean
            3 - cd ..
            4 - rm -vfr
            ./nome_cartella_programma_da_eliminare

            ... 'zzo se è difficile
            disinstallare...ma ci fai o ci sei: pensa all'utente medio. Quello con disprezzo chiamati utonti, quelli che a stento disinstallano in windows.Pensi che sappiano cosa sia una dipendenza? Cosa si a il make? cosa siano i comandi in linea? E poi la tua procedura è assolutamente incompleta, molte applicazioni spalmano manpages, in percorsi che non hai citato, spalmano esempi, o documenti in altri path o estensioni o pezzi nelle cartelle di sistema.Certo piccoli file, ma no basta fare un rm.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            1 - analisi dipendenze



            2 - make clean

            3 - cd ..

            4 - rm -vfr

            ./nome_cartella_programma_da_eliminare



            ... 'zzo se è difficile

            disinstallare...

            ma ci fai o ci sei: pensa all'utente medio.
            Quello con disprezzo chiamati utonti, quelli
            che a stento disinstallano in windows.
            Pensi che sappiano cosa sia una dipendenza?
            Cosa si a il make? cosa siano i comandi in
            linea?di riffa o di raffa se vuoi capire qualcosa di ciò che stai facndo ti devi leggere della documentazione, altrimenti ti basta l'ECDL; così quando ti si rompe l'alimentatore del PC chiami un onestissimo tecnico che ti cambia scheda madre e processore...

            E poi la tua procedura è
            assolutamente incompleta, molte applicazioni
            spalmano manpages, in percorsi che non hai
            citato, spalmano esempi, o documenti in
            altri path o estensioni o pezzi nelle
            cartelle di sistema.ogni archivio compresso ha un file INSTALL che spiega l'installazione e (a volte) la disinstallazione, la procedura che ho indicato io è quella standard, ma bisogna adattarsi di volta in volta. La miglior cosa da fare è usare un programma (ce ne sono molti) che tenga traccia dei nuovi files creati da una installazione, in questo modo i files possono essere rintracciati ed eliminati...

            Certo piccoli file, ma no basta fare un rm.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?

            di riffa o di raffa se vuoi capire qualcosa
            di ciò che stai facndo ti devi
            leggere della documentazione, altrimenti ti
            basta l'ECDL; così quando ti si rompe
            l'alimentatore del PC chiami un onestissimo
            tecnico che ti cambia scheda madre e
            processore...chi legge la documentazione sa anche come disinstallare media player da solo.
            ogni archivio compresso ha un file INSTALLmi spiace ma hai perso il filo del discorsooggi è certamente così per il bene di Linux, ma io dicevo che in passato non era così prima che arrivassero gli rpm di Red Hat installazione e disinstallazione era un incubo per la gente comune (per non parlare della configurazione in X del scincronismo del monitor)ma forse tu non hai mai provato ad installare Linux anni fa quando SlackWare ti faceva 17000 domande incomprensibili (anche sui font Rumulani dalla saga di StarTrek :-) ) e la howto di X sulle frequenze dei monitor ti ricordava che facendo le operazioni che ti indicavano avresti potuto bruciare il monitor :-( !Il punto era: nessuno si è mai lamentato di non poter dinsinstallare facilmente un pezzo di software che non gli piaceva più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            di riffa o di raffa se vuoi capire
            qualcosa

            di ciò che stai facndo ti devi

            leggere della documentazione,
            altrimenti ti

            basta l'ECDL; così quando ti si
            rompe

            l'alimentatore del PC chiami un
            onestissimo

            tecnico che ti cambia scheda madre e

            processore...

            chi legge la documentazione sa anche come
            disinstallare media player da solo.


            ogni archivio compresso ha un file
            INSTALL

            mi spiace ma hai perso il filo del discorso

            oggi è certamente così per il
            bene di Linux, ma io dicevo che in passato
            non era così prima che arrivassero
            gli rpm di Red Hat installazione e
            disinstallazione era un incubo per la gente
            comune (per non parlare della configurazione
            in X del scincronismo del monitor)

            ma forse tu non hai mai provato ad
            installare Linux anni fa quando SlackWare ti
            faceva 17000 domande incomprensibili (anche
            sui font Rumulani dalla saga di StarTrek :)
            ) e la howto di X sulle frequenze dei
            monitor ti ricordava che facendo le
            operazioni che ti indicavano avresti potuto
            bruciare il monitor :( !

            Il punto era: nessuno si è mai
            lamentato di non poter dinsinstallare
            facilmente un pezzo di software che non gli
            piaceva più.

            io ho iniziato ad usare slackware dalla versione 8.1, (prima avevo provato solo mandrake), devo dire che il primo impatto è statvo abbastanza traumatico; è vero, l'installazione è testuale (o almeno semi-testuale...) e mi ha spaventato non poco. Una volta fatta l'abitudine devo dire che ho imparato ad apprezzarla, proprio per il suo carattere spartano ed essenziale. (e la uso ancora oggi assieme alla sua 'figlia' VectorLinux)L'introduzione degli RPM è stata decisamente una evoluzione nell'installazione del sw, ma SOLO nella misura in cui il programma di installazione sia fatto bene, non era raro sulla mandrake 8.0 che si verificassero delle 'failure' relativi salle dipendenze degli rpm stessi... oggi probabilmente le cose sono migliorate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            1 - analisi dipendenze



            2 - make clean

            3 - cd ..

            4 - rm -vfr

            ./nome_cartella_programma_da_eliminare



            ... 'zzo se è difficile

            disinstallare...

            ma ci fai o ci sei: pensa all'utente medio.
            Quello con disprezzo chiamati utonti, quelli
            che a stento disinstallano in windows.
            Pensi che sappiano cosa sia una dipendenza?
            Cosa si a il make? cosa siano i comandi in
            linea?

            E poi la tua procedura è
            assolutamente incompleta, molte applicazioni
            spalmano manpages, in percorsi che non hai
            citato, spalmano esempi, o documenti in
            altri path o estensioni o pezzi nelle
            cartelle di sistema.

            Certo piccoli file, ma no basta fare un rm....vorrei puntualizzare alcune cose:L' "utonto" solitamente non usa Linux, di cui non conosce in molto casi neppure l'esistenza.L' "utonto" installa al massimo windows ed usa cio' che si trova di fronte (ovvero IE...) senza preoccuparsi di associare i file htm o html ad altri browser.IE funziona e per molti "è internet".Infine, per ricollegarmi ad un commento trovato in questo trhead, puo' essere vero' che alla UE fanno gola i 500 milioni di euro di multa. E' tuttavia altrettanto vero che anche negli USA è stato iniziato un procedimento a carico della Microsoft per gli stessi identici motivi riconducibili comunque al concetto di "Abuso di posizione di mercato dominante"Un saluto a tutti gli amci del forum.nanna
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo
            ma ci fai o ci sei: pensa all'utente medio.
            Quello con disprezzo chiamati utonti, quelli
            che a stento disinstallano in windows.
            Pensi che sappiano cosa sia una dipendenza?
            Cosa si a il make? cosa siano i comandi in
            linea?

            E poi la tua procedura è
            assolutamente incompleta, molte applicazioni
            spalmano manpages, in percorsi che non hai
            citato, spalmano esempi, o documenti in
            altri path o estensioni o pezzi nelle
            cartelle di sistema.

            Certo piccoli file, ma no basta fare un rm.Se ti installi la Suse hai un bellissimo programma grafico che fa tutto questo per te, con tanto di aggiornamento automatico e spiegazioni, pacchetto per pacchetto, di cosa fanno i programmi. Niente bocconcelli di soft in giro per il disco. Saluti e bachi al tuo "Vise Unistaller" di windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?

            Se ti installi la Suse hai un bellissimo
            programma grafico che fa tutto questo per
            te, con tanto di aggiornamento automatico e
            spiegazioni, pacchetto per pacchetto, di
            cosa fanno i programmi. Niente bocconcelli
            di soft in giro per il disco. Saluti e bachi
            al tuo "Vise Unistaller" di windows.leggete prima di parlare a vanvera: si parlava del fatto che nessuno si fosse lamentato di linux prima dell'invenzione degli rpm che hanno semplificato la vita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo
            leggete prima di parlare a vanvera: si
            parlava del fatto che nessuno si fosse
            lamentato di linux prima dell'invenzione
            degli rpm che hanno semplificato la vita.Miiii, ho saltato un post!!! In ogni caso prima che RedHat inventasse gli RPM su windows dovevi associare le icone ai comandi (3.1) =) Scherzo, non so le date =)Chi è arrivato prima ? RPM, pkg o setup.exe?Dal canto mio preferivo Macintosh o Amiga che non avevano tutte ste paranoie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'entra media player?

        Ci dovrebbe essere il sistema operativo
        (che e' quello per cui ho pagato).ma in mille prodotti in commercio nelle confezioni c'è molto di più di quello che hai pagato.Che dire delle autoradio preinstallate, degli elettrodomestici ad incasso nelle cucine, del software in bundle con hardware, dei cd allegati alle riviste, dei libri con i quotidiani etc.....
        Perche' Redhat non ha una posizione dominante sul
        mercato. A Microsoft sono vietate cose che ad altri
        sono permesse perche' ha una posizione dominate nel
        mercato dei sistemi operativi.questo è un argomento molto opinabile
        Vorrei farti notare una paio di
        cose:
        1) MS nel campo dei sistemi operativi puo' fare quello che
        vuole, nessuno glielo vieta.opinabile anche questo: fare delle leggi che regolano le tipologie di licenze sarebbe un modo utile di prevenire la posizione dominante di MS ad esempio, molto più utile che sparare su Media Player oggi e IE ieri.
        2) MS negli altri campi (e.g. nei software multimediali)
        deve sottostare alle normali regole di concorrenza.e la legge sulla concorrenza quale sarebbe che non può venderti due prodotti al prezzo di uno?Che non puoi regalare un prodotto minore a chi te ne compra un altro?Ma siamo tutti impazziti?
        Il senso della legge non e' quello di limitare MS nel campo
        degli OS ma di garantire che nella lotta
        per il miglior software multimediale
        vinca il miglior software multimediale non l'OS piu' diffuso.Esatto vinca il software migliore. Se uno vuole dei soldi per darmi un software che ho già il problema è suo che fa un prodotto inutile. Se il suo prodotto è migliore al punto tale da farmelo apprezzare e pagare vedrai che la storia cambia.La verità è che di player multimediali gratuiti ce ne sono fin troppi e real e winamp hanno la concorrenza prima di tutto dal mercato del free.Volete vietare il mercato del free?Perché in america alcuni conservatori sostengono che come IE fosse fuori luogo si debba vietare il regalo di tutto ciò che ha un equivalente venduto.A me questo pare folle che sia MS o il più scannato dei programmatori a darmi il pezzo di software regalato.
        Inoltre se anche Redhat domani mattina divenisse il
        dominatore del mercato (che incubo (linux))
        comunque non sarebbe multata
        per tre buoni motivi:
        1) Redhat non produce Gimpquesto è irrilevante anche MS include molte applicazioni fatte da terzi. Cosa sia fatto in house o fuori conta molto poco. Cona l'etichetta sul prodotto, cioè chi me lo da e a quali condizioni.E poi pure media player ha pezzi fatti da terzi.
        2) Redhat non ti costringe ad installare gimp (prova a non
        installare media player se ti riesce).Questo argomento non regge: basta andare a cancellare la cartella e il computer continua funzionare correttamente.Non mi puo venire a sindacare su cosa microsoft installa di default.Allora sindachiamo se RedHat propone prima KDE o un Gnome?
        3) Redhat distribuisce, sugli stessi cd, Gimp ed una altra
        buona dozzina di editor di immagini (tutti di produttori
        diversi).Si ma siccome non sono certo tutti quelli che esistono sulla faccia della terra chiunque resti fuori può lamentarsi.
        Trai le tue conclusioni ...Le conclusioni sono che si tratta di un'altro buco nell'acqua in cui l'odio e l'invidia verso Microsoft si traduce in una reazione sbagliata e inutile.Sarebbe melgio fare delle leggi chiare sulle licenze, fermare chi vende PC con l'obbligo di installare Windows, e fermare chi copia Windows a sbafo.E fare delle regole chiare sui formati dei file.Qualsiasi prodotto venda più di che so diecimila copie dovrebbe avere il formato dei file documentato perfettamente pubblico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'entra media player?

          ma in mille prodotti in commercio nelle
          confezioni c'è molto di più di
          quello che hai pagato.e se violi il regime di concorrenza, ti multano.

          Che dire delle autoradio preinstallate,
          degli elettrodomestici ad incasso nelle
          cucine, del software in bundle con hardware,
          dei cd allegati alle riviste, dei libri con
          i quotidiani etc.....c'e' da dire che se hai il 95% del mercato non puoi farlo.

          questo è un argomento molto opinabileIn america c'e' una legge precisa, non opinabile, chiamata shannon act, in europa, dopo migliaglia di esempio, c'e' poco da dire che sia opinabile.
          opinabile anche questo: fare delle leggi che
          regolano le tipologie di licenze sarebbe un
          modo utile di prevenire la posizione
          dominante di MS ad esempio, molto più
          utile che sparare su Media Player oggi e IE
          ieri.Ma la legge prevede questo come reato, e non cio' che dici tu.

          2) MS negli altri campi (e.g. nei
          software multimediali)

          deve sottostare alle normali regole di
          concorrenza.

          e la legge sulla concorrenza quale sarebbe
          che non può venderti due prodotti al
          prezzo di uno?Non e' questa la limitazione. La limitazione e' che non puoi buttare nell'immondizia uno dei due se non lo vuoi.La limitazione e' che il revenditore (parte in causa nella catena distributiva) ha sempre avuto problemi ad effettuare contratti con terze parti, per inserire sui prodotti finali, materiale alternativo.
          Ma siamo tutti impazziti?Se violi la legge hai poco di che lamentarti.
          vuole dei soldi per darmi un software che ho
          già il problema è suo che fa
          un prodotto inutile. Se il suo prodotto
          è migliore al punto tale da farmelo
          apprezzare e pagare vedrai che la storia
          cambia.Affatto, se accordi sottobanco limitano la distribuzione di prodotti alternativi. Come e' gia' stato dimostrato e' sucesso con netscape, motivo di causa e multa a M$. Motivo di causa e multa con Java. Motivo di causa e multa con win98+msdos in causa con caldera.Siamo seri e vediamo di non cadere nel ridicolo.

          Inoltre se anche Redhat domani mattina
          divenisse il
          dominatore del mercato (che
          incubo (linux))

          comunque non sarebbe multata

          per tre buoni motivi:

          1) Redhat non produce Gimp

          questo è irrilevante anche MS include
          molte applicazioni fatte da terzi. Cosa siaMa ti credi che sulla fronte abbiamo la scritta scimmie ammaestrate?
          fatto in house o fuori conta molto poco.
          Cona l'etichetta sul prodotto, cioè
          chi me lo da e a quali condizioni.
          E poi pure media player ha pezzi fatti da
          terzi.Certo infatti la piattaforma multimediale legata al prodotto e' made in Realplayer.Ma non vi rendete conto di quanto arrivate al ridicolo piu' assoluto?


          2) Redhat non ti costringe ad
          installare gimp (prova a non

          installare media player se ti riesce).

          Questo argomento non regge: basta andare a
          cancellare la cartella e il computerLa legge definisce questo un reato.Piangete quanto vi pare, ma questa NON e' la repubblica delle banane.
          continua funzionare correttamente.
          Non mi puo venire a sindacare su cosa
          microsoft installa di default.

          Allora sindachiamo se RedHat propone prima
          KDE o un Gnome?redHat non ha il 95% del mercato,redHat non Vende KDE o GNOME, ne alcun prodotto legato ad esso


          3) Redhat distribuisce, sugli stessi
          cd, Gimp ed una altra

          buona dozzina di editor di immagini
          (tutti di produttori

          diversi).

          Si ma siccome non sono certo tutti quelli
          che esistono sulla faccia della terra
          chiunque resti fuori può lamentarsi.Chiunque puo' lamentarsi, ma redHat non commette alcun reato.


          Trai le tue conclusioni ...

          Le conclusioni sono che si tratta di
          un'altro buco nell'acqua in cui l'odio e
          l'invidia verso Microsoft si traduce in una
          reazione sbagliata e inutile.Certo , certo, siete perseguitati dal mondo e perdete cause a tonnellate, solo per invidia. Grazie a dio Giudici e commissioni di ogni stato ed area geo-politica, valutando le prove sono giunti alle stesse conclusioni.
          Sarebbe melgio fare delle leggi chiare sulle
          licenze, fermare chi vende PC con l'obbligo
          di installare Windows, e fermare chi copia
          Windows a sbafo.Fatto sta' che M$ ha violato la legge in piu' stati e in piu' occasioni, e non vedo xke' tutte queste lagne.Se non volevano essere multati, potevano evitare di violare la legge. Non e' che prima cagano in giro, e poi pretendono che pulisca io.
          E fare delle regole chiare sui formati dei
          file.
          Qualsiasi prodotto venda più di che
          so diecimila copie dovrebbe avere il formato
          dei file documentato perfettamente pubblico.Il formato xml e' pubblico, peccato che c'e' gente che cio' nonostante ne registra brevetti, e pretendera' royalties per questi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      - Scritto da: Anonimo
      Pare che Microsoft sia multata anche per la
      presenza di media player assieme a windows.
      Prima Internet explorer ora questo.

      Che c'entra Media player?Il problema vero non è media player in sé, ma il fatto che MS, non rilasciando tutta la documentazione sulle librerie di Windows, non consente alle altre software house di produrre software ugualmente ottimizzati. Sempre parlando di MP, qualche anno fa, la MS ha rilasciato un ServicePack che disabilitava Quicktime su Win98 e ha dato la colpa alla Apple. Sempre poco tempo fa, la MS imponeva ai costruttori HW (Dell, Compaq, IBM, Toshiba, ecc.) di NON installare software concorrente (Netscape, Real, Quicktime, Opera, Winamp, Eudore ecc.) altrimenti non gli avrebbero concesso le licenze di Windows. In questo senso c'entra MediaPlayer: quando sono saltati fuori gli altarini e i taroccamenti la MS si è nascosta dietro un dito dicendo che Explorer, MediaPlayer e simili erano così integrati nel suo OS da non poter essere de-installati. Tesi confutata al processo da un tecnico dell'accusa che ha compiuto quest'opera davanti a tutti. Inoltre, voi Windowzziani dovreste ricordarlo, da quanto è possibile cancellare l'icona di Explorer dal desktop? Con i primi win98, son sicuro, non era possibile. Spero di aver fatto un po' di luce sulle tesi degli accusatori di MS.
      Togli quello e domani ti diranno che va
      tolto il previewer delle foto perche altri
      lo vendono. Dopodomani notepad perchè
      altri vendono un text editor, e poi Wordpad
      perchè altri ancora vendono word
      proecssor, e paint e il defrag .....

      Ma cosa ci deve stare nella scatola di
      windows: aria?No, siam d'accordo che nell'OS di un computer queste cose servano, ma perchè la Compaq non poteva mettersi d'accordo con Eudora per il client di posta, invece di Outlook, o con Real per i filmati, o,ancora, con la Netscape per il browser e decidere di personalizzare il computer che avrebbe dato in mano agli utenti finali? In fondo la diversità di bundle poteva essere, per la Compaq ad es., un sistema commerciale per offrire un prodotto più ricco e guadagnare mercato sui concorrenti. Tutto questo è accaduto perchè MS ha imposto illegalmente alle ditte come Compaq quale software installare.
      Analogamente: perché non viene
      multata la RedHat perché
      distribuisce, che so, Gimp con il sistema
      operativo? Quelli della Adobe lo fanno
      pagare il loro fotoritocco no?Perchè RedHat permette di scegliere tra tutti i pacchetti quelli che preferisci: non vuoi Netscape, non lo installi, preferisci Conqueror? Accomodati. In questo modo tu puoi scegliere tra i programmi che preferisci che sono messi sullo stesso piano. Se invece di Paint di avessero proposto, in bundle, PaintShopPro cosa avresti preferito? Solo che non puoi, l'installer di Windows è blindato e non puoi scegliere.
      Ma lo vogliono capire che la unica cosa da
      chiedere è di rendere pubblico il
      formato dei file in maniera rigorosa e
      così si potrà fare concorrenza
      seriamente alle applicazioni.

      Di player mp3 ce ne sono a palate
      perché il formato mp3 è di
      pubblico dominio.

      Di programmi che leggano il 100% dei file di
      word ne conosco solo uno: word stesso.

      Vogliamo imporre la concorrenza con delle
      regole sensate.Infatti se StarOffice avesse potuto concorrere sullo stesso piano di MSOffice fin dall'inizio sarebbe stata la gente a pretendere uno standard di interscambio, mi spiego se sai che il 95% della gente usa MSOffice, salvi in .doc e hai l'anima in pace, ma se il 50% usa MSOffice e il 43% usa StarOffice, che faresti? Salveresti in un formato usabile da entranbi, tipo rtf o simili, in questo modo il formato doc perderebbe di importanza e la MS non avrebbe più un potere dominaminte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che c'entra media player?

        Il problema vero non è media player
        in sé, ma il fatto che MS, non
        rilasciando tutta la documentazione sulle
        librerie di Windows, non consente alle altre
        software house di produrre softwarebene allora facciamo regole su come documentare queste librerie![...]
        Sempre
        poco tempo fa, la MS imponeva ai costruttori
        HW (Dell, Compaq, IBM, Toshiba, ecc.) di NON
        installare software concorrente (Netscape,
        Real, Quicktime, Opera, Winamp, Eudore ecc.)bene facciamo delle regole sui contratti, e sul prezzo che un ditta in posizione dominante deve regolare in funzione al più delle quantità e non di chi compra
        No, siam d'accordo che nell'OS di un
        computer queste cose servano, ma
        perchè la Compaq non poteva mettersi
        d'accordo con Eudora per il client di posta,
        invece di Outlook, o con Real per i filmati,
        o,ancora, con la Netscape per il browser e
        decidere di personalizzare il computer che
        avrebbe dato in mano agli utenti finali? In
        fondo la diversità di bundle poteva
        essere, per la Compaq ad es., un sistema
        commerciale per offrire un prodotto
        più ricco e guadagnare mercato sui
        concorrenti.Secondo me MS ha il diritto di fornirti e installare ciò che vuole nel proprio sistema. Poi certo i contratti con i rivenditori di Windows non deve limitarli su altri prodotti forniti.Questo sta bene a me, ma è materia di contratti.
        Tutto questo è accaduto
        perchè MS ha imposto illegalmente
        alle ditte come Compaq quale software
        installare.

        Perchè RedHat permette di scegliere
        tra tutti i pacchetti quelli che preferisci:
        non vuoi Netscape, non lo installi,
        preferisci Conqueror? Accomodati.Il problema non è l'installazione più o meno forzata ma il fatto che siano venduti insieme due prodotti un sistema operativo e un prodotto o più prodotti gratuiti per i quali esistano alternative commerciali.
        In questo
        modo tu puoi scegliere tra i programmi che
        preferisci che sono messi sullo stesso
        piano. Se invece di Paint di avessero
        proposto, in bundle, PaintShopPro cosa
        avresti preferito? Solo che non puoi,
        l'installer di Windows è blindato e
        non puoi scegliere.non è vero io paint posso cancellarlo dal disco: il fatto che un prodotto non disponga di rimozione automatica non è per nulla blindato.Esiste sempre il cestino oppure la possibilità di riassociare le estensioni dei file a altre applicazioni come default.Guarda caso sul mio PC c'è un fotoritocco comprato e paint sta li "prendere polvere". Ci sono vari media player gratuiti e un sacco di prodotti migliori di quelli che mi da MS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'entra media player?
          - Scritto da: Anonimo
          bene allora facciamo regole su come
          documentare queste librerie!Magari!! Bisognerebbe fare una legge ad hoc, però, oppure obbligare a fornire i sorgenti di TUTTI i software, commerciali o non. Il problema è che nessuno sa nemmeno che esistono e vengono usate per trarre vantaggi sulla concorrenza: questo è un modo sleale di fare concorrenza.
          bene facciamo delle regole sui contratti, e
          sul prezzo che un ditta in posizione
          dominante deve regolare in funzione al
          più delle quantità e non di
          chi compraInfatti è quello che la sentenza americana voleva fare (non mi ricordo il nome del giudice). Usare una posizione dominante per imporre politiche commerciali in america è reato da antitrus, solo che la sentenza, con un accordo a dir poco risibile, è stata disattesa.
          Secondo me MS ha il diritto di fornirti e
          installare ciò che vuole nel proprio
          sistema. Poi certo i contratti con i
          rivenditori di Windows non deve limitarli su
          altri prodotti forniti.Certo, però quando dopo anni la legge arriva i concorrenti sono già morti e non li puoi resuscitare. Prima Explorer, poi Office, dopo MediaPlayer.... giocando così a rimpiattino con le leggi del mercato e strozzando i concorrenti.
          Questo sta bene a me, ma è materia di
          contratti.Più che contratti, accordi, e quasi mai messi per iscritto e quindi molto difficili da provare.
          Il problema non è l'installazione
          più o meno forzata ma il fatto che
          siano venduti insieme due prodotti un
          sistema operativo e un prodotto o più
          prodotti gratuiti per i quali esistano
          alternative commerciali.O anche alternative gratuite: Quicktime e Real sono gratuiti, Netscape quasi subito, per adeguarsi, è diventato gratuito e anche prima si poteva usare senza pagare nulla, come gli shareware. Il vero problema è che i rivenditori di HW non possono modificare una riga di quello che produce MS e MS ci mangia sopra.
          non è vero io paint posso cancellarlo
          dal disco: il fatto che un prodotto non
          disponga di rimozione automatica non
          è per nulla blindato.
          Esiste sempre il cestino oppure la
          possibilità di riassociare le
          estensioni dei file a altre applicazioni
          come default.Paint si, ma MediaPlayer? Explorer? Outlook? Domani cosa si inventeranno? E comunque devi attivamente cancellarlo DOPO l'installazione e per sostituirlo devi conoscere le alternative informandoti. Se, che so io, Dell preferisse accordarsi con Eudora e te lo regalasse (pagato da Dell) magari sasresti più propenso a provarlo, invece nella situazione di oggi qualcuno ti deve informare della sua esistenza (parlo per l'utente medio) e tu devi attivamente scaricarlo e installarlo. Molta gente, solo per questa scomodità, non lo prova neppure. Senza contare poi del fatto che sul tuo disco deve rimanere Outlook, pochi mega, ma occupati per nulla.
          Guarda caso sul mio PC c'è un
          fotoritocco comprato e paint sta li
          "prendere polvere". Ed è onesto fornire un programma del calibro di Paint? Solo perchè non c'è un concorrene che MS vuole far fuori, altrimenti ti ritroveresti con un soft di 400 mega che non puoi cancellare e che cerca, di continuo, di essere definito come default per le JPG e le GIF.
          Ci sono vari media player gratuiti e un
          sacco di prodotti migliori di quelli che mi
          da MS.Appunto, ma a Redmond contano sulla pigrizia di chi usa il computer e quasi nessun software viene installato. Non parliamo poi del fatto che Windows ti avvisa quando installi un software che non ha la firma della MS, se questo non è intralciare la libera concorrenza...Sono d'accordo con il giudice americano: separiamo la MSWindows e la MSprogrammi.
          • Zeross scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            Infatti è quello che la sentenza
            americana voleva fare (non mi ricordo il
            nome del giudice). Usare una posizione
            dominante per imporre politiche commerciali
            in america è reato da antitrus, solo
            che la sentenza, con un accordo a dir poco
            risibile, è stata disattesa.No, non disattesa, ma invalidata.Un tribunale di grado maggiore ha stabilito una nuova sentenza.
            Il vero problema
            è che i rivenditori di HW non possono
            modificare una riga di quello che produce MS
            e MS ci mangia sopra.Dipende da cosa intendi per "modificare"...
            Paint si, ma MediaPlayer? Explorer? Outlook?
            Domani cosa si inventeranno? E comunque devi
            attivamente cancellarlo DOPO l'installazione
            e per sostituirlo devi conoscere le
            alternative informandoti. Se, che so io,
            Dell preferisse accordarsi con Eudora e te
            lo regalasse (pagato da Dell) magari
            sasresti più propenso a provarlo,
            invece nella situazione di oggi qualcuno ti
            deve informare della sua esistenza (parlo
            per l'utente medio) e tu devi attivamente
            scaricarlo e installarlo. Molta gente, solo
            per questa scomodità, non lo prova
            neppure.Informati meglio, che se vuole Dell (o chi per essa) può farlo.Ovvio che poi non può pretendere da MS le condizioni di vendita dei contratti in esclusiva.Se non lo fa è evidente che ci guadagna di più così.
            Senza contare poi del fatto che sul
            tuo disco deve rimanere Outlook, pochi mega,
            ma occupati per nulla.Che puoi cmq cancellare a manina, se proprio lo desideri...
            Ed è onesto fornire un programma del
            calibro di Paint? Solo perchè non
            c'è un concorrene che MS vuole far
            fuori, altrimenti ti ritroveresti con un
            soft di 400 mega che non puoi cancellare e
            che cerca, di continuo, di essere definito
            come default per le JPG e le GIF.Non mi sembra che non ci siano concorrenti sul fronte grafico... PhotoShop, PhotoPaint, Paint Shop Pro tanto per citarne alcuni... si tratta di un bel mercato, ma che non ha diffusione capillare... tutto qui.
            Non parliamo poi
            del fatto che Windows ti avvisa quando
            installi un software che non ha la firma
            della MS, se questo non è intralciare
            la libera concorrenza...Questa l'hai letta sul Topolino...Windows ti avvisa SOLO quando installi:- driver non certificati WHQL- software con incompatibilità note (es: Norton Utilities 2001 su WinXP)Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Zeross
            No, non disattesa, ma invalidata.
            Un tribunale di grado maggiore ha stabilito
            una nuova sentenza.Non sono arrivati al secondo grado, mi risulta che solo uno stato non si sia accordato. E comunque risarcire DOPO che la concorrenza è stata fatta fuori è come dare un premio alla loro politica aziendale. Ti ricordo che Apple ha dovuto fare il diavolo a quattro per non permettere che il risarcimento fosse fatto in software MS.
            Dipende da cosa intendi per "modificare"...Intendo dire che non possono cambiare il processo di installazione e decidere di aggiungere/togliere opzioni all'installer di MS, ma, soprattutto, che non possono non installare applicazoni quali Explorer, Outlook, WMP.
            Informati meglio, che se vuole Dell (o chi
            per essa) può farlo.
            Ovvio che poi non può pretendere da
            MS le condizioni di vendita dei contratti in
            esclusiva.
            Se non lo fa è evidente che ci
            guadagna di più così.Vuol anche dire che o prende quello che vuole la MS, o non può vendere pc con windows, perdendo mercato. Scusa, ma questo, terra terra, è un ricatto bello e buono e non una convenienza. Diverso sarebbe se ci fosse la possibilità di scegliere un Windows nudo, crudo e configurabile, o quello "standard". Adesso la situazione è: o come dice MS o nulla.
            Che puoi cmq cancellare a manina, se proprio
            lo desideri...E, come ho detto, la MS conta sulla pigrizia degli utenti. Inoltre Explorer, Outlook e WMP non si possono eradicare dal sistema.
            Non mi sembra che non ci siano concorrenti
            sul fronte grafico... PhotoShop, PhotoPaint,
            Paint Shop Pro tanto per citarne alcuni...
            si tratta di un bel mercato, ma che non ha
            diffusione capillare... tutto qui.Il mio è un esempio per dire che il campo della grafica non è interessante per MS. Se lo diventasse, per assurdo, ti ritroveresti con un mastodonte pieno di funzioni astruse gratuito e non disintallabile per far fuori la concorrenza.
            Questa l'hai letta sul Topolino...
            Windows ti avvisa SOLO quando installi:
            - driver non certificati WHQL
            - software con incompatibilità note
            (es: Norton Utilities 2001 su WinXP)No, ho installato iTunes e mi è venuto fuori. E, in ogni caso, perchè i driver dovrebbero essere certificati da MS? Saranno cavoli del produttore se il suo dispositivo non funziona e crea danni.
          • Zeross scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            Non sono arrivati al secondo grado???Mi risulta che per cambiare una sentenza debba prima intervenire un tribunale di grado maggiore.PS: nello specifico caso è intervenuta la Corte d'Appello.
            Vuol anche dire che o prende quello che
            vuole la MS, o non può vendere pc con
            windows, perdendo mercato. Scusa, ma questo,
            terra terra, è un ricatto bello e
            buono e non una convenienza. Diverso sarebbe
            se ci fosse la possibilità di
            scegliere un Windows nudo, crudo e
            configurabile, o quello "standard". Adesso
            la situazione è: o come dice MS o
            nulla.No affatto.Rinunci allo sconto applicato sui contratti in esclusiva; al suo posto sottoscrivi un contratto di fornitura normale e preinstalli tutto quello che ti pare.
            E, come ho detto, la MS conta sulla pigrizia
            degli utenti. Inoltre Explorer, Outlook e
            WMP non si possono eradicare dal sistema.Outlook e WMP tranquillamente...
            No, ho installato iTunes e mi è
            venuto fuori.iTunes mi pare proprio di ricordare che rientri tra le applicazioni con problemi noti...
            E, in ogni caso, perchè
            i driver dovrebbero essere certificati da
            MS? Saranno cavoli del produttore se il suo
            dispositivo non funziona e crea danni.E qui ti sbagli. Se tutto funziona il produttore hw è bravo, bello e buono. Se non va una fava invece le bestemmie sono per MS. Bella coerenza...Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?

            Paint si, ma MediaPlayer? Explorer? Outlook?caschi male :-)MediaPlayer sta lì ma uso Apollo per ascoltare musica, un vecchio mp3 player senza skinfezze! Explorer è ottimo, ma uso anche Mozilla, Netscape e Opera.Outlook va bene, e certamente melgio di Eudora al quale piuttosto preferirei Pegasus o ancora meglio FoxMail (un prodotto cinese ;-)!) entrambi free (e quindi il problema non è Outlook) Come PIM avevo un prodotto eccellente che la Corel ha dismesso non perché poco competitivo ma per produrne uno peggiore :--(Come office uso OpenOffice
            Se, che so io, Dell preferisse accordarsi con
            Eudora e te lo regalasse (pagato da Dell) magari
            sasresti più propenso a provarlo,sacrosanto anche se Dell pagherebbe Windows uguale più dovrebbe pagare Eudora, quindi sarebbe Eudora a volerti regalare la versione Light.A quel punto quanti pagherebbero la Full?[...]
            Ed è onesto fornire un programma del
            calibro di Paint? Solo perchè non
            c'è un concorrene che MS vuole far
            fuori, altrimenti ti ritroveresti con un
            soft di 400 mega che non puoi cancellare e
            che cerca, di continuo, di essere definito
            come default per le JPG e le GIF.Questa è dietrologia. La microsoft ha i programmi di grafica non sono di 400 mega e li devi pagare.Media Player c'è sempre stato e non ha mai rotto a nessuno. Adesso si lamentano perché è diventato migliore degli altri.
            Sono d'accordo con il giudice americano:
            separiamo la MSWindows e la MSprogrammi.questo forse ha senso. Il confine tra office e windows è netto, ma che IE non sia parte del sistema o che media player non lo sia boh a me pare strano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo
            caschi male :)

            MediaPlayer sta lì ma uso Apollo per
            ascoltare musica, un vecchio mp3 player
            senza skinfezze!
            Explorer è ottimo, ma uso anche
            Mozilla, Netscape e Opera.
            Outlook va bene, e certamente melgio di
            Eudora al quale piuttosto preferirei Pegasus
            o ancora meglio FoxMail (un prodotto cinese
            ;)!) entrambi free (e quindi il problema non
            è Outlook) Come PIM avevo un prodotto
            eccellente che la Corel ha dismesso non
            perché poco competitivo ma per
            produrne uno peggiore :--(
            Come office uso OpenOfficeCerto, ma non puoi cancellare WMP. Che ne sai, ad esempio, che ogni volta che fai una chiamata ad una certa API (per il video, per l'audio) da VLC, Winamp o altri, questa API non invi messaggini alla casa madre? Come fanno ad essere così certi della diffusione di un software? Come fanno a sapere che percentuale di gente lo usa per gli MP3 o i DivX.... puoi solo fidarti della parola di un'azienda che più di una volta ha detto, quanto meno, delle mezze verità e tace su quello che non le fa comodo.
            sacrosanto anche se Dell pagherebbe Windows
            uguale più dovrebbe pagare Eudora,
            quindi sarebbe Eudora a volerti regalare la
            versione Light.
            A quel punto quanti pagherebbero la Full?Questo è da vedere, perchè a quel punto ci si reinserirebbe in un circuito di concorrenza sana, quindi alla Dell potrebbero pagare per avere un Eudora free in esclusiva in modo da essere appetibile dai clienti. By the way: fantaeconomia.
            Questa è dietrologia. La microsoft ha
            i programmi di grafica non sono di 400 mega
            e li devi pagare.Ok, stavo solo cercando di fare un esempio, ma a quanto pare mi spiego male. Getto la spugna, mio limite. In ogni caso, quali sarebbero i programmi di grafica di MS???
            Media Player c'è sempre stato e non
            ha mai rotto a nessuno. Adesso si lamentano
            perché è diventato migliore
            degli altri.Nel momento in cui il mercato dei Player è diventato un business (lato server) ecco che MS esce con un client gratuito e con dei formati proprietari. Inoltre utilizza API non documentate per far funzionare meglio il suo player degli altri. Va che non è il player bello, ma il codec: DivX, XviD, MP3 e AAC usano formati aperti di mpeg 1,2,3 o 4. Se il player perdere meno frame è perchè da qualche parte c'è un collo di bottiglia per i concorrenti.
            questo forse ha senso. Il confine tra office
            e windows è netto, ma che IE non sia
            parte del sistema o che media player non lo
            sia boh a me pare strano.E perchè non li vendono come pacchetti extra? Insomma, se sono così belli, perchè li regalano e non li vendono in un pacchetto extra dal nome, che so, MSWeb&Media? Così se mi piacciono li compro a parte e non devo ciucciarmeli per forza assieme all'OS. Apple ha la sua iLife, ma quando installo posso scegliere di in installarle, oppure me le posso comprare a parte. Non ci guadagnerebbe di più MS? Allora dov'è i guadagno oscuro nell regalare applicazioni?Comunque, su windows95 non c'era nè iExplorer e neanche WMP, solo che a nessuno sembrava strano che un sistema operativo servisse solo a far partire i programmi, gestire i file e controllare le periferiche, tutto il resto sono paillet per vendere meglio.
          • Zeross scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: Anonimo

            Comunque, su windows95 non c'era nè
            iExplorer e neanche WMP, solo che a nessuno
            sembrava strano che un sistema operativo
            servisse solo a far partire i programmi,
            gestire i file e controllare le periferiche,
            tutto il resto sono paillet per vendere
            meglio.Perchè volete parlare anche quando sapete poco o nulla?IExplorer 1.0 è uscito un paio di giorni dopo il lancio di Win95, e nel successivo Service Pack 1 (6 mesi dopo) era inclusa la versione 2.0.Il Media Player invece è parte di Windows dalla versione 3.1Zeross
          • MauroRosati scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            Mah..non ho parole
          • Zeross scrive:
            Re: Che c'entra media player?
            - Scritto da: MauroRosati
            Mah..non ho paroleCredi che non sia vero quanto ho scritto?Internet Explorer:http://www.microsoft.com/windows/WinHistoryIE.mspxMedia Player:http://www.aci.com.pl/mwichary/guidebook/components/applications/multimedia/mediaplayerZeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      - Scritto da: Anonimo
      Pare che Microsoft sia multata anche per la
      presenza di media player assieme a windows.
      Prima Internet explorer ora questo.

      Che c'entra Media player?

      Togli quello e domani ti diranno che va
      tolto il previewer delle foto perche altri
      lo vendono. Dopodomani notepad perchè
      altri vendono un text editor, e poi Wordpad
      perchè altri ancora vendono word
      proecssor, e paint e il defrag .....

      Ma cosa ci deve stare nella scatola di
      windows: aria?
      Vogliamo imporre la concorrenza con delle
      regole sensate.Vedo che siamo parecchio sfigati.Abuso di posizione dominante, e' se domani la fiat ottiene il 95% del mercato delle auto, si mette a fare i pneumatici, e impedisce a terze parti di montare i pneumatici loro al posto di quelli made in fiat.Dato che sai leggere, c'e' poco da credere che non sai quali sono le pratiche illegali che microsoft ha adottato con IE, e per le quali e' stata punita visto che e' di dominio pubblico da secoli.Quei pagliacci hanno dichiarato, che il loro OS non puo' funzionare, ne esistere senza WMP.Scusa ridicola, per giustificare il fatto che M$ vende una piattaforma multimediale per audio/musica, per la quale ottiene royalty, e che questa piattaforma, mercato in cui M$ si affaccia, va' a cozzare con soluzioni preesistenti.Per guadagnare in fretta quote di mercato, M$ ti appioppa WMP.Le accuse riguardano, pressioni fatti ai rivenditori, per non fornire alternative a WMP, sugli OS in vendita.Le pressioni sono illegali, in virtu' della posizione dominante di mercato nel settore degli OS.
      Wordpad etc.Non wordpad, ma il formato degli eBook di M$ e WinWorz versione XML, xke' guarda caso tutti gli aggiornamenti su IEZ, vanno a rompere le palle ad Acrobat Reader, che miracolosamente non funziona piu' se tu' scarichi tutte le patch di IEZ. Quindi siamo seri, se queste cose non le hai capite, te le fai spiegare dal tuo capo, xke' sapete benissimo, xke' vi comportate in questo modo. E per favore basta commenti dei dipenti nei forum liberi, ke il parere di billy gia' lo sappiamo.
    • hoff scrive:
      Re: Che c'entra media player?
      Non hai capito il punto.Il Media Player è prodotto da Microsoft (Gimp non è prodotto da Red Hat). E' ovvio che Ms può produrre tutti i software che vuole. Il problema è che un venditore non ha la possibilità di scegliere cosa venderti e cosa no. Come principio è come se tu camminasi per la strada e ti imponessero di andare in un posto anzichè un altro.Il Media Player arriva ai rivenditori già installato, disinstallarlo non è possibile. Potrebbero installare anche altri player, ma ovviamente essendocene già uno la cosa non ha molto senso.Inoltre, la concorrenza non ha la possibilità di produrre player della stessa qualità, perchè non viene fornita abbastanza documentazione sulle API (i comandi, diciamo) di Windows per il suono.Il problema non è il formato, almeno non solo. Il problema sta alla base: finchè il software è chiuso e non modificabile il produttore può fare quello che vuole. Lui ci guadagna, tutti gli altri abitanti del mondo se lo prendono in...
      • Zeross scrive:
        Re: Che c'entra media player?
        - Scritto da: hoff
        Inoltre, la concorrenza non ha la
        possibilità di produrre player della
        stessa qualità, perchè non
        viene fornita abbastanza documentazione
        sulle API (i comandi, diciamo) di Windows
        per il suono.Eh sì... hai proprio ragione... non c'è abbastanza documentazione...http://msdn.microsoft.com/nhp/default.asp?contentid=28000411Ma va a fare il ragù, dai...Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: Che c'entra media player?
          - Scritto da: Zeross
          Eh sì... hai proprio ragione... non
          c'è abbastanza documentazione...
          msdn.microsoft.com/nhp/default.asp?contentid=

          Ma va a fare il ragù, dai...La documentazione è tanta, ma non vuol dire che sia completa: è stato dimostrato che per anni MS si è tenuta delle API nascoste per se.Solo una sentenza ha cambiato le cose: http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,4_ART_37352,00.htmlMa vuoi potete giurare che siano tutte e che MS non si sia tenuta qualche asso nella manica?Per me il lupo perde il pelo, ma non il vizio. (Questa è un'opinione personale)
  • Anonimo scrive:
    ma il mediaplayer... in che senzo?
    che intendono?io mi scarico winamp che è GRATIS e vedo i film e ascolto le canzoni.dunque?boh!vogliono obbligare la gente a DOVER scaricare il mediaplayer eventualmente?spero che lascino caricati nel sistema almeno i codec, stracazzo!!!! :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
      - Scritto da: Anonimo
      che intendono?
      io mi scarico winamp che è GRATIS e
      vedo i film e ascolto le canzoni.
      dunque?


      boh!


      vogliono obbligare la gente a DOVER
      scaricare il mediaplayer eventualmente?
      TU usi winamp, ma il classico utonto che trova win media player perchè dovrebbe andare a spendere soldi ? manco ci pensa alle alternative, ed è così che sono morte molte sw house (netscape)
      spero che lascino caricati nel sistema
      almeno i codec, stracazzo!!!! :(prenditi i codec di kazaa-lite.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
        come se in linuzzo non ci fossero programmi aggratis con concorrenti a pagamento.... e allora distribuiamo solo il kernel e nient'altro e auguri...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
          con linux puoi scegliere... se non vuoi blender e vuoi comprarti maya, non installi blender e ti installi maya...se con windows non vuoi iexplorer, ti tieni explorer e basta!lo stesso vale con outlook, msn messanger, notepad, wordpad, i giochini stupidi, ...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
            - Scritto da: Anonimo
            con linux puoi scegliere... se non vuoi
            blender e vuoi comprarti maya, non installi
            blender e ti installi maya...

            se con windows non vuoi iexplorer, ti tieni
            explorer e basta!
            lo stesso vale con outlook, msn messanger,
            notepad, wordpad, i giochini stupidi, ...
            Con windows installi cosa vuoi in alternativa e non usi cosa hai, io ho mozilla e lo uso quando voglio al posto di iexplorer e poi uso wmp che preferiscoa winamp che trovo graficamente più sgradevole. Certo li hai li e non puoi toglierli, puoi comunque cancellare le icone. detto questo il resto viene da se.
          • pippo75 scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?

            se con windows non vuoi iexplorer, ti tieni
            explorer e basta!
            lo stesso vale con outlook, msn messanger,
            notepad, wordpad, i giochini stupidi, ...pero puoi installare quello che vuoi, la gente quando vede un prodotto migliore se ne accorge e lo prende.Pochissimi usano MovieMaker perche' esistono prodotti migliori.Firewall, molti usano prodotti esterni, anche se windows già ne possiede uno............
          • paulatz scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
            - Scritto da: pippo75
            Firewall, molti usano prodotti esterni,
            anche se windows già ne possiede uno.
            ...........Questo perché molte persone non sanno che il firewall c'è già.
        • cla scrive:
          Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
          Ciao,non c'entra nulla l'integrazione di vari programmi nel SO, l'antitrus vieta di Farlo a "Microsoft Windows" non a Linux (Si dice linux non linuzzo) o a Mac in quanto LORO non sono in posizione MONOPOLISTICAE' una "Sanzione" non una "Legge" o una "Regola"CiaoCla!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
        Spendere soldi??!!!?!?xchè esiste qualcuno che ha speso soldi x comprare un lettore multimediale????presentamelo che gli stingo la mano... ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
          Hai un lettore DVD nel tuo pc?Allora stringiti la mano! Il software che usi x guardare i film (powerdvd o windvd o simili) è un lettore multimediale a pagamento, con supporto per MPEG-2---prima di scrivere, assicurarsi di aver attaccato il cervello
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
            - Scritto da: Anonimo
            Hai un lettore DVD nel tuo pc?si`: mplayer, ogle, xine :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
            - Scritto da: Anonimo
            si`: mplayer, ogle, xine :)uffa... così non vale! :-)intendevo software x windows... cmq tra i tre quale supporta meglio i menù dvd?io uso mplayer, ma devo selezionare direttamente la traccia che contiene il film!ciao, teo
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?

            cmq tra i tre quale supporta meglio i
            menù dvd?credo ogle, ma e` un po' che non lo uso
            io uso mplayer, ma devo selezionare
            direttamente la traccia che contiene il
            film!anch'io, lo sviluppo dell'implementazione del dvdnav si e` fermato e mi sa che nessuno ha voglia di riprenderlo, magari lo faccio io :)
            ciao, teo ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ma il mediaplayer... in che senzo?
            - Scritto da: Anonimo
            Hai un lettore DVD nel tuo pc?Si!
            Allora stringiti la mano! Il software che
            usi x guardare i film (powerdvd o windvd o
            simili) è un lettore multimediale a
            pagamento, con supporto per MPEG-2Ma.... veramente io uso videolan http://www.videolan.org/vlc che oltre a farmi vedere i dvd riproduce anche vcd svcd divx xvid ac3 mp3 e chi piu' ne ha piu' ne metta...
  • Cavallo GolOso scrive:
    uguale per tutti
    leggo E questo mentre Mario Monti, commissario europeo alla Concorrenza, proprio ieri spiegava che contro i monopoli le sanzioni devono essere equilibrate e ponderate , parole che sembrano dunque escludere una "sentenza" straordinariamente penalizzante per Microsoft. e poi penso alle sanzioni e all'accanimento contro gli utenti del p2p o le preparate violazioni della privacy legalizzate, la data retention che - personalmente - sento in sé già come un reato .... come disse quel tale, baby, è un mondo super !
    • cla scrive:
      Re: uguale per tutti
      Si parla di una multa da 100 a 500 milioni di euro .. se tieni conto che M$ fa 3,2 miliardi di euro di fatturato ti accorgerai che una multa così neanche la scalfisce ...Cla!
      • Sandro kensan scrive:
        Re: uguale per tutti
        - Scritto da: cla
        Si parla di una multa da 100 a 500 milioni
        di euro .. se tieni conto che M$ fa 3,2
        miliardi di euro di fatturato ti accorgerai
        che una multa così neanche la
        scalfisce ...Veramente? Fa solo qualche miliardo di euro di fatturato? So che il netto sono solo una piccola parte del fatturato, quindi andrebbe in rosso nel 2004?Invece ho sentito che la multa sarà tra lo 0.1 e l'un percento del fatturato.
        • cla scrive:
          Re: uguale per tutti
          MIcrosoft è l'unica azienda al mondo che, a bilancio, dichiara un utile NETTO pari a circa il 30% del fatturato. Un gioiello finanziario insomma., non sono 3,2 miliardi di dollari di fatturato (ho scritto male prima) ma 32 miliardi di dollari (da http://finance.yahoo.com), dunque L'europa è già stata buona in quanto poteva beccarsi 3,2 miliardi di euro di multa e se ne becca solo tra 100 e 500.. Se comunque si fosse beccata 3,2 miliardi di euro il suo utile sarebbe stato comunque di 6 miliardi e mezzo di euro .... (mammamia .....)Finanziariamente parlando M$ è un gioiello per qualsiasi investitore, fattura 32 miliardi di dollari e ha utili NETTI annuali per 10 miliardi di dollari, ossia una resa del 30% anno (strepitoso).REPUBBLICA:"La multa potrebbe oscillare fra i 100 e i 500 milioni di euro. In base al regolamento comunitario l' ammenda massima che Bruxelles può infliggere a una impresa è pari al 10% del fatturato globale. Nel caso di Microsoft quindi circa 3,2 miliardi di dollari. In realtà queste sanzioni variano tra lo 0,1% e poco più dell'1%."CiaoCla!==================================Modificato dall'autore il 27/01/2004 14.05.05
          • Sandro kensan scrive:
            Re: uguale per tutti
            - Scritto da: cla
            dollari. In realtà queste sanzioni
            variano tra lo 0,1% e poco più
            dell'1%."Già, già, troppo poco per impensierire l'azienda. Visto che sei ferrato con l'argomento si potrebbe fare un conto con i 500 milioni di multa? avrebbe un calo del netto passando da 10 miliardi a 9.5 miliardi, quindi una diminuzione del 5%.E' poco, spero che il prossimo anno si possa replicare, per esempio con un po' di azioni legali che poggino le fondamenta sulla condanna di Monti.Mi chiedo se si possa andare dal giudice di pace ed avere i soldi della licenza di windows indietro, sarebbe per me molto utile.
    • Anonimo scrive:
      Re: uguale per tutti
      secondo me hanno un piano : http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=522697
  • Anonimo scrive:
    Finalmente
    Finalmente si ha l'impressione che qualche cosa si stia muovendo nel verso giusto.Un po' di respiro per i software (e gli sviluppatori) Europei, per anni slealmente danneggiati da Microsoft.Ben fatto.
  • Anonimo scrive:
    Niente multa i sorgenti !!
    Multare M4 per qualche miliardino di euroe come prendere un euro dalle nosre tascesi rifara aumentando i prezzi del softwarel'unica soluzione sono i sorgenti
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente multa i sorgenti !!
      I sorgenti non ve li daremo MAI.
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente multa i sorgenti !!
        non sono quello che ha iniziato il thread:Non li dai ? beh la questione e' semplice, NON puoi vendere in europa !!!E di sicuro in caso di assenza di M$ non ci manca con che sostituirlo.Ma io non chiederei tanto i sorgenti, ma di eliminare obbligatoriamente IE,Outlook,WindowsMediaPlayerDi sviluppare Office anche per *BSD e Linux o per lo meno l'obbligo di rendere il formato interoperabile anche da altri software senza bisogno di pagare royaltyDare la possibilita' ai concorrenti di applicativi di mettersi sulle stesse possibilita' di interazione e integrazione col loro sistemaccio a finestre
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente multa i sorgenti !!
        - Scritto da: Anonimo
        I sorgenti non ve li daremo MAI.Ma chi li vuole?E poi cosa vuoi dare TU?Sarai al massimo capace di fare copia e incolla di codice "Hello, World!" da qualche sito di tutorial...Salutigl :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente multa i sorgenti !!
      - Scritto da: Anonimo
      Multare M4 per qualche miliardino di euro
      e come prendere un euro dalle nosre tasce
      si rifara aumentando i prezzi del software

      l'unica soluzione sono i sorgentiE' qui che ti sbagli.1) Una multa incide sul valore delle azioni.2) Bill ci fa' i soldi sulle azioni3) Se ti spacci per unto dal signore e poi ti coprono di letame, non puoi piu' farti passare per unto del signore4) La multa incide sul bilancio di OGGI, i prezzi esorbitanti che M$ gia' attua, incideranno sul bilancio di domani.5) la multa, "certifica" una situazione irregolare, a cui la ditta non ha posto rimedio: cio' significa che se domani anke noi potremo effettuare class action, M$ chiude. Qui non siamo in USA, noi non investiamo i soldi delle pensioni in M$. M$ non incide nazionalmente. Fuori uno, dentro un'altro per noi non cambia niente.Certo che pero' il giorno dopo, quando un docente abbandona office, o lo fa' l'intera universita', o una regione nazionale, la multa da sostegno alle azioni di queste persone.Un conto e' se una regione accusa di pratiche scorrette M$ e decida di cambiare sw(x il costo che esso ha), un'altro e' ke una regione cambi sw (sempre il costo che esso ha), usando la causa in corso, come motivazione.La prima scelta e' un po' sincabile, la seconda non lo e' per niente.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Niente multa i sorgenti !!
        - Scritto da: Anonimo
        E' qui che ti sbagli.Bel pensiero anonimo, magari lascia il tuo nick così che ti possa seguire, fa piacere vedere un po' di libertà di pensiero...:)Ciao.
    • bacarozz83 scrive:
      che te ne fai?
      che te ne fai di sorgenti di un sacco di spazzatura??io preferisco la che sia multata!non c'è niente di utile in quei sorgenti nitanto!(linux)(linux)(linux)
      • paulatz scrive:
        Re: che te ne fai?
        - Scritto da: bacarozz83
        che te ne fai di sorgenti di un sacco di
        spazzatura??cat sorgenti
        /dev/nullcat /dev/zero
        sorgentiIl primo da soddifsazione, il secondo distrugge.
        io preferisco la che sia multata!
        non c'è niente di utile in quei
        sorgenti nitanto!Il punto, come già osservato, e che 500 MEuro sono comunque facilmente ammortizzabili per la M$, non dico che sia una pena simbolica, ma non appiana in alcuna maniera i danni provocati dalla multinazionale.
  • Anonimo scrive:
    L'Europa vuole il "pizzo"
    L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosa nel campo dei sistemi operativi (Linux è americano, piaccia o no), ha deciso di rimediare un po' di "grano" pelando Bill Gates. Comportamento anticoncorrenziale della MS in Europa? E verso di chi, visto che tutti i protagonisti sono americani? Si sprofonda nel ridicolo...:( :( :((vado anche questa volta fra gli OT e i troll...)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      - Scritto da: Anonimo
      (vado anche questa volta fra gli OT e i
      troll...)E di corsa direi...
    • Sandro kensan scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      - Scritto da: Anonimo
      (vado anche questa volta fra gli OT e i
      troll...)Vai, vai, buon viaggio.
    • avvelenato scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      - Scritto da: Anonimo
      L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosa
      nel campo dei sistemi operativi (Linux
      è americano, piaccia o no), ha deciso
      di rimediare un po' di "grano" pelando Bill
      Gates. Comportamento anticoncorrenziale
      della MS in Europa? E verso di chi, visto
      che tutti i protagonisti sono americani? Si
      sprofonda nel ridicolo...
      :( :( :(
      (vado anche questa volta fra gli OT e i
      troll...)linux americanO???????guarda che linus torvarlds è finlandese.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        Certo. Ma dove studiava e lavorava quando ha creato Linux? E dove lavora adesso? (le illusioni fanno male...)
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Europa vuole il "pizzo"
          - Scritto da: Anonimo
          Certo. Ma dove studiava e lavorava quando ha
          creato Linux? E dove lavora adesso? (le
          illusioni fanno male...)In Svezia (studiava)non ricordo se era già uscito il 2.4, ma il 2.2 era fuori da un pezzo quando è stato assunto dalla transmeta e si è trasferito negli usaCmq IMHO Linux *NON* è nè americano, nè europeo, nè di nessun'altra nazione. Linux è l'esempio più concreto di "cosmopolitismo" nel software, con grandi contributi da parte di programmatori di tutto il mondo: dagli USA al Brasile, all'UK, alla Germania, all'Italia, all'Estremo Oriente, ecc... Direi che la Patria del pinguino (se proprio gliene vogliamo affibiare una) è InternetCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        - Scritto da: avvelenato
        linux americanO???????

        guarda che linus torvarlds è
        finlandese.Ecco! Ti e' scappato!Adesso il troll tirera' fuori SCO...
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Europa vuole il "pizzo"
          Beh SuSe è tedesca...Myname
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Europa vuole il "pizzo"
          Queste banalità le dirai te! Io, ammesso che sia un troll (così sembra che la pensino a PI), porto argomentazioni serie...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Europa vuole il "pizzo"
            - Scritto da: Anonimo
            Queste banalità le dirai te! Io,
            ammesso che sia un troll (così sembra
            che la pensino a PI), porto argomentazioni
            serie...LOL!Non sei un troll, sei un comico!
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Europa vuole il "pizzo"
            TROLLONE! Eh eh finirai anche te fra gli OT e i troll (e poi vedrai che ti succede...)
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        - Scritto da: avvelenato
        linux americanO???????Desisamente direi.Insomma è sempre uno Unix Like.
        • avvelenato scrive:
          ot: L'Europa vuole il "pizzo"
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato


          linux americanO???????

          Desisamente direi.
          Insomma è sempre uno Unix Like.
          sì, stessa cosa. (troll)
    • Mechano scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      - Scritto da: Anonimo
      L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosa
      nel campo dei sistemi operativi (Linux
      è americano, piaccia o no),Se per americano intendi i tool GNU e che Linus e' andato a vivere negli USA...Ma in Europa abbiamo alcune tra le migliori distribuzioni.Mandrake (Francia)Suse, Knoppix (Germania)SOL-Linux (Austria)e poi anche un paio italiane...
      ...
      ha deciso di rimediare un po' di "grano" pelando Bill
      Gates. Comportamento anticoncorrenziale
      della MS in Europa? E verso di chi, visto
      che tutti i protagonisti sono americani? Si
      sprofonda nel ridicolo...
      :( :( :(
      (vado anche questa volta fra gli OT e i
      troll...)Mah io credo che sara' comunque solo una carezza a confronto di come M$ ha pelato le nostre aziende e le nostre pubbliche amministrazioni, e tra questi ci sono anche soldi miei e tuoi. Una media ASL con 5-6 distretti arriva a dare ogni anno a M$ per rinnovo sistemi operativi e pacchetti Office fino a 160.000 euro!!--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        Questo è vero, ma se riescono a spillare soldi da Bill i burocrati dell'UE mica ce li ridanno, e non li ridanno manco alle ASL!!! Li useranno per incrementare i loro stipendi faraonici... (Una storia di "famiglia"...)
        Mah io credo che sara' comunque solo una
        carezza a confronto di come M$ ha pelato le
        nostre aziende e le nostre pubbliche
        amministrazioni, e tra questi ci sono anche
        soldi miei e tuoi. Una media ASL con 5-6
        distretti arriva a dare ogni anno a M$ per
        rinnovo sistemi operativi e pacchetti Office
        fino a 160.000 euro!!
        • Mechano scrive:
          Re: L'Europa vuole il "pizzo"
          - Scritto da: Anonimo
          Questo è vero, ma se riescono a
          spillare soldi da Bill i burocrati dell'UE
          mica ce li ridanno, e non li ridanno manco
          alle ASL!!! Li useranno per incrementare i
          loro stipendi faraonici... (Una storia di
          "famiglia"...)L'importante e' farsi sentire. Far capire che non siamo completamente succubi di quell'azienda e che sappiamo anche menare quando serve. La condizione di monopolio esiste, ed ormai M$ mette in budget non solo le bustarelle, ma anche le cause antitrust e relative condanne, che la lasciano sempre li' illesa a fare i suoi "porci comodi".--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Europa vuole il "pizzo"
            Amico mio, se il tuo scopo è fare la guerra alla MS ti posso anche capire. E capisco che la notizia ti rallegri. Io guardo in che condizioni è l'Europa e francamente non so se piangere o sghignazzare...
          • Anonimo scrive:
            Re: oggi...
            - Scritto da: Anonimo
            Amico mio, se il tuo scopo è fare la
            guerra alla MS ti posso anche capire. E
            capisco che la notizia ti rallegri. Io
            guardo in che condizioni è l'Europa e
            francamente non so se piangere o
            sghignazzare...Ma che ca**o stai dicendo???MODERATORIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ELIMINATE I TROLL!!!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            ammiro...
            Ammiro il tuo modo di argomentare veramente aristotelico!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        - Scritto da: Mechano

        - Scritto da: Anonimo


        L'UE, incapace di produrre qualsiasi
        cosa

        nel campo dei sistemi operativi (Linux

        è americano, piaccia o no),

        Se per americano intendi i tool GNU e che
        Linus e' andato a vivere negli USA...
        Ma in Europa abbiamo alcune tra le migliori
        distribuzioni.
        Mandrake (Francia)
        Suse, Knoppix (Germania)
        SOL-Linux (Austria)

        e poi anche un paio italiane...


        ...

        ha deciso di rimediare un po' di
        "grano" pelando Bill

        Gates. Comportamento anticoncorrenziale

        della MS in Europa? E verso di chi,
        visto

        che tutti i protagonisti sono
        americani? Si

        sprofonda nel ridicolo...

        :( :( :(

        (vado anche questa volta fra gli OT e i

        troll...)

        Mah io credo che sara' comunque solo una
        carezza a confronto di come M$ ha pelato le
        nostre aziende e le nostre pubbliche
        amministrazioni, e tra questi ci sono anche
        soldi miei e tuoi. Una media ASL con 5-6
        distretti arriva a dare ogni anno a M$ per
        rinnovo sistemi operativi e pacchetti Office
        fino a 160.000 euro!!

        --
        Ciao.
        Mr. Mechano
        mechano@punto-informatico.itSi, e abbiamo anche moltissimi distributori Italiani di software Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        Certo che se confrontiamo quel poco di Linux che possiamo definire come "propriamente europeo" con la ricchezza della produzione americana, in termini di sistemi operativi, non c'è certo da stare allegri...- Scritto da: Mechano
        Se per americano intendi i tool GNU e che
        Linus e' andato a vivere negli USA...
        Ma in Europa abbiamo alcune tra le migliori
        distribuzioni.
        Mandrake (Francia)
        Suse, Knoppix (Germania)
        SOL-Linux (Austria)

        e poi anche un paio italiane...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"

      (Linux
      è americano, piaccia o no),il kernel è nato in finlandia ed è sviluppato in tutto il mondo.xfree86 è americano.le QT sono norvegesiKDE è tedescovim olandese......sarà, ma a me sembra internazionale.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Europa vuole il "pizzo"
        - Scritto da: Anonimo

        (Linux

        è americano, piaccia o no),

        il kernel è nato in finlandia ed
        è sviluppato in tutto il mondo.
        xfree86 è americano.
        le QT sono norvegesi
        KDE è tedesco
        vim olandeseOpenOffice,Mozilla,Oracle,DB2... tutti americani o donati da aziende americane.L'unica software house decente Europea è SAP AG....(Ti ricordo che SUSE e stata comprata da Novell)
        • Sandro kensan scrive:
          Re: L'Europa vuole il "pizzo"
          - Scritto da: Anonimo
          L'unica software house decente Europea
          è SAP AG....
          (Ti ricordo che SUSE e stata comprata da
          Novell)Ma il governo tedesco non aveva la quota maggioritaria poi ridotta? se così fosse l'azienda è germanoamericana, poi il software è tedesco perché ancora la Novell non ha avuto il tempo di fare una riga di codice. Per riscrivere Yast e quindi perché diventi americana ci vorranno anni, intanto si usa il prodotto europeo.E Mandrake è americana? Ha fatto i suoi primi utili e in primavera uscirà dall'amministrazione controllata. Mk è francese e gode di una grossa stima in tutto Europa.http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1746&mode=&order=0&thold=0
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      - Scritto da: Anonimo
      L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosa
      nel campo dei sistemi operativi (Linux
      è americano, piaccia o no), ha deciso
      di rimediare un po' di "grano" pelando Bill
      Gates. Comportamento anticoncorrenziale
      della MS in Europa? E verso di chi, visto
      che tutti i protagonisti sono americani? Si
      sprofonda nel ridicolo...Ma sei proprio il tipico dipendente m$ sfigato.Il danno lo fa' a me, ed a ogni altro consumatore, che in regime di monopolio paga una tassa a m$ per l'acquisto di licenze, con prezzi esosi, a dir poco superiori del 500% rispetto a quanto ottieni in regime di mercato.Lo fa' poi ad ogni azienda che propone soluzione tecnologiche e si trova soffocata dalle manovre oscene di M$ come suse, che deve star a sentire Billy, che dice che sono comunisti gli sviluppatori gpl. E che sono le aziende come suse a rovinare il mercato.Lo fa' a tutti gli utilizzatori di WMP. Perche' e' l'unico prodotto idiota, che apre per conto suo IE, scaricando pagine, appositamente fatte da pornografi, per appestarti il pc, sfruttando bachi che da 5 secoli non riescono a prevenire.Qui gli unici ridicoli siete voi che lavorate in m$Daltronde e' ovvio ke se non era per danneggiare tutti noi, e prevelevare tonnelate di moneta sonante dalle ns tasche, certo non vi comportereste cosi'.Vai a lavorare.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"

      L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosafacciamo una bella legge sui brevetti anche noi... l'america l'abbiamo scoperta noi, quindi gli americani devono pagarci il pizzo su tutto quel che fanno, poi l'informatica è figlia degli studi di Charls Babbage e Ada Lovelace, inglesi e sovvenzionati dal governo britannico.Quindi ad italia ed inghilterra, con l'idea di brevetto che vogliono far passare negli United States of Disneyland, dovrebbero venire un bel po di soldoni tutti gli anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"

      (Linux è americano, piaccia o no), Linux non e' ne' americano ne' europeo ... Linux e' patrimonio dell'umanita' .
    • KrecKer scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      Linux direi che è piu' europeo che americano visto che è nato dalla mente di linus (fillandese) mentre studiava in svezia. Si è trasferito in america quando è stato assunto alla transmeta.Opera è un esempio di software europeo: "Opera started out as a research project in Norway"Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Europa vuole il "pizzo"
      Dipendente M$ vero... eh..eh eh....
    • Anonimo scrive:
      Re: 10 e lode !!!
      - Scritto da: Anonimo
      L'UE, incapace di produrre qualsiasi cosa
      nel campo dei sistemi operativi (Linux
      è americano, piaccia o no), ha deciso
      di rimediare un po' di "grano" pelando Bill
      Gates. Comportamento anticoncorrenziale
      della MS in Europa? E verso di chi, visto
      che tutti i protagonisti sono americani? Si
      sprofonda nel ridicolo...
      :( :( :(
      (vado anche questa volta fra gli OT e i
      troll...)Veramente ottimo post !!!
      • paulatz scrive:
        Re: 10 e lode !!!
        - Scritto da: Anonimo
        Veramente ottimo post !!!Peccato che contenga dati falsi e sbagliati
        • Anonimo scrive:
          nessun "dato falso o sbagliato"
          Caro paulatz, nel post in questione non vedo alcun "dato falso o sbagliato". Ovviamente sono esposte delle _opinioni_ le quali, per propria stessa natura, sono suscettibili di essere condivise o meno. Ad esempio, è oggetto di discussione se Linux sia essenzialmente europeo, americano o internazionale. Ti inviterei alla tolleranza dei punti di vista che non condividi e anche ad argomentare meglio le tue opinioni, cosicché il lettore le possa confrontare con quelle espresse da altri e stilare il proprio personale giudizio.Saluti- Scritto da: paulatz
          - Scritto da: Anonimo

          Veramente ottimo post !!!
          Peccato che contenga dati falsi e sbagliati
          • paulatz scrive:
            Re:...
            Qusi quasi ti risponderei, ma non ho voglia di consumare le etichette sulla mia tastiera con l'enesimo anonimo.
          • blackdog scrive:
            risposta?
            Io non sono anonimo e a me potresti rispondere... Comunque non è necessario: quello che vorrei farti notare è che se dobbiamo parlare del tema in questione seriamente, allora dobbiamo abbassare il livello di "partigianeria". Quali sono le argomentazioni serie lo sappiamo tutti e due. Probabilmente non sono i fatti a dividerci, ma le interpretazioni. Se dobbiamo ripeterci slogan fritti e rifritti, allora veramente è meglio che facciamo qualcos'altro.CiaoBlackdog
  • Anonimo scrive:
    C'è chi dice che la pirateria è illegale
    e che per questo non bisogna piratare. Ora che si scopre che la microsoft ha guadagnato illegalmente per anni, monopolizzando un mercato / il famoso 95% vi dovrebbe dire qualcosa / ora mi dicano: bisogna usare il software microsoft? Eppure è così diffuso a causa di una azione illegale!
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
      - Scritto da: Anonimo
      e che per questo non bisogna piratare. Ora
      che si scopre che la microsoft ha guadagnato
      illegalmente per anni, monopolizzando un
      mercato / il famoso 95% vi dovrebbe dire
      qualcosa / ora mi dicano: bisogna usare il
      software microsoft? Eppure è
      così diffuso a causa di una azione
      illegale!
      E' così diffuso perché piace. Altrimenti sceglierebbero Linux o altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è ille

        E' così diffuso perché piace.E' cosi' diffuso perché MS ha campagne commerciali MOLTO forti (= molto costose), che altri sistemi operativi non si possono permettere!
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
          - Scritto da: Anonimo

          E' così diffuso perché
          piace.

          E' cosi' diffuso perché MS ha
          campagne commerciali MOLTO forti (= molto
          costose), che altri sistemi operativi non si
          possono permettere!MS è nata dal nulla, i soldi li ha fatti e li ha fatti quando esistevano già colossi come Unix o Apple.Agnelli i soldi li aveva già e non è riuscita ad imporre la FIAT neppure in Italia, cerca di renderti conto che non è così semplice.
          • KrecKer scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
            Allora prenditi un po' di documentazione e guarda come li ha fatti i soldi. Che la Microsoft sia un esempio di marketing azzeccatissimo non ci sono dubbi, che si tratti di bravi ed onesti imprenditori, bhe è tutto da vedere! (anzi, non c'e' poi molto da vedere sono delle teste di c...)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
            che si
            tratti di bravi ed onesti imprenditori, bhe
            è tutto da vedere! (anzi, non c'e'
            poi molto da vedere sono delle teste di
            c...)

            Rispondevo ad un post preciso, mai detto che siano dei santi alla MS. E comunque neppure alla IBM o all'Oracle...
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale

        E' così diffuso perché piace.
        Altrimenti sceglierebbero Linux o altro.ma non diciamo panzane, voi bambini neanche avete idea di cosa c'era al tempo, e delle protezioni sugli OS del tempo, tali da renderne incasinata la diffusione.poi quando piovono sovvenzioni e spintarelle sui docenti, all'improvviso, questo insegnano : tant'e' che oramai i docenti stanno passando in massa a sistemi differenti ( con grande cagarella in m$)
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
        - Scritto da: Anonimo
        E' così diffuso perché piace.
        Altrimenti sceglierebbero Linux o altro.Direi piuttosto che ti *obbligano* ad usarlo .... patente europea (ridicola) .... posto di lavoro .... scuola .... pirateriasino ad ora ignorata (copia facile=espansione sul territorio massima) ... e ... molto altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale

          Direi piuttosto che ti *obbligano* ad usarlo
          .... patente
          europea (ridicola) .... posto di lavoro ....
          scuola .... pirateria
          sino ad ora ignorata (copia
          facile=espansione sul territorio massima)
          ... e ... molto altro.Ignorante,la patente europea la puoi fare con il software che vuoi, a scuola (da quando esiste) si diffonde sempre più linux, al lavoro interessa essere produttivi, non avere software libero perchè ti sta sulle balle Bill Gates
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
            - Scritto da: Anonimo
            Ignorante,
            la patente europea la puoi fare con il
            software che vuoi, a scuola (da quando
            esiste) si diffonde sempre più linux,
            al lavoro interessa essere produttivi, non
            avere software libero perchè ti sta
            sulle balle Bill GatesTanto per cominciare impara un po' di educazione ...poi ... 1) la patente europea, visti i programmi dei centri autorizzati della mia regione (trentino altoadige) la puoi fare solo con programmi Microsoft. 2) Scuola: hai detto bene, linux *si sta diffondendo* che è ben diverso dal *diffuso*, per ora, vista anche la politica molto aggressiva, escludendo il settore server Microsoft copre il 90% del segmento.3) Lavoro: in campo office automation OO non mi sembra affatto poco produttivo, anzi ...
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale

            Tanto per cominciare impara un po' di
            educazione ...e tu impara a parlare di quello che sai invece di sputare sentenze
            poi ...
            1) la patente europea, visti i programmi dei
            centri autorizzati della mia regione
            (trentino altoadige) la puoi fare solo con
            programmi Microsoft. Bene, e cosa hai dimostrato? che sono incompetenti i centri autorizzati o che è colpa di MS? forse viene facile dare sempre la colpa a Billgates?
            2) Scuola: hai detto bene, linux *si sta
            diffondendo* che è ben diverso dal
            *diffuso*, per ora, vista anche la politica
            molto aggressiva, escludendo il settore
            server Microsoft copre il 90% del segmento.Ma cosa pretendi? Linux è appena nato, tempo al tempo, l'importante e che si inizi a muovere qualcosa, MS era la scelta obbligata finchè non c'era niente di meglio (o alternativo), la colpa non è di billgates secondo me.
            3) Lavoro: in campo office automation OO non
            mi sembra affatto poco produttivo, anzi ... Quando compri un computer dove con 200-300 euro in più ti danno SO e suite Office che nel bene e nel male tutti sanno usare hai qualcosa di produttivo da subito, formare una persona, anche solo per 1 mese, costa di più.
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
            - Scritto da: Anonimo
            e tu impara a parlare di quello che sai
            invece di sputare sentenzeLe sentenze le sputi tu ... la mia era solo una considerazione.
            Bene, e cosa hai dimostrato? che sono
            incompetenti i centri autorizzati o che
            è colpa di MS? forse viene facile
            dare sempre la colpa a Billgates?Senti, mi dispiace deluderti ma a me di BG non me ne frega nulla era solo una considerazione, visto che i centri autorizzati si attrezzano in base alle richieste dell'utenza. Quando l'ha fatta la mia ragazza le hanno imposto il tutto Microsoft. La possibilità di poterla conseguire su sw open pare sia solo da gennaio.
            Ma cosa pretendi? Linux è appena
            nato, tempo al tempo, l'importante e che si
            inizi a muovere qualcosa, MS era la scelta
            obbligata finchè non c'era niente di
            meglio (o alternativo), la colpa non
            è di billgates secondo me.Si scusa ... è vero ... linux è *appena nato dal 1991* Si scusa .... è vero ... "MS era la scelta obbligata" come dicitu, OS2 Warp di IBM (un capolavoro a confronto di Win) faceva parte dell'iperuranio.Non ti parlo neanche di BeOS sarebbe troppo per te ...
            Quando compri un computer dove con 200-300
            euro in più ti danno SO e suite
            Office che nel bene e nel male tutti sanno
            usare hai qualcosa di produttivo da subito,
            formare una persona, anche solo per 1 mese,
            costa di più.Per fortuna che di persone della tua caratura ce ne sono moltissime, altrimenti sarei disoccupato !!! :):):)
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale

            Per fortuna che di persone della tua
            caratura ce ne sono
            moltissime, altrimenti sarei disoccupato !!!
            :):):)

            Per dirla tutta e per essere onesti bastava questa ultima frase... in fin dei conti ... ammettiamolo tutti questi utonti bistrattati e vessati da M$ ci fanno anche lavorare! :DSaluti!
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
            - Scritto da: Anonimo
            Per dirla tutta e per essere onesti bastava
            questa ultima frase... in fin dei conti ...
            ammettiamolo tutti questi utonti bistrattati
            e vessati da M$ ci fanno anche lavorare! :D
            Saluti!;)ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale


            Le sentenze le sputi tu ... la mia era solo
            una considerazione.
            Hai alimentato la credenza che sei obbligato ad usare MS portanto come esempio la patente europea, le scuole e i posti di lavoro, ti ricordo il tuo post:"Direi piuttosto che ti *obbligano* ad usarlo .... patente europea (ridicola) .... posto di lavoro .... scuola .... pirateriasino ad ora ignorata (copia facile=espansione sul territorio massima) ... e ... molto altro."Hai in pratica sbagliato tre volte perchè la patente europea si può fare da sempre con altri software (non da gennaio ma da subito), nelle scuole è proprio il posto dove più si sperimenta linux e nel lavoro la scelta di MS è dettata sopratutto da un bisogno di produttività immediata e non dal marketing aggressivo di bill gates e soci.Per il resto io non so che lavoro fai ma di certo sei poco informato quindi non credo che persone come me ti diano molto da lavorare, in ogni caso in bocca al lupo.
        • Anonimo scrive:
          patente europea
          ACHTUNG: in italia si puòprendere la patente europeada gennaio anche su linux
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
        - Scritto da: Anonimo

        E' così diffuso perché piace.
        Altrimenti sceglierebbero Linux o altro.è così diffuso parchè hanno sfruttato la pirateria per imporsi nel mercato...chi si ricorda del codice seriale di office97 per l'installazione??0101-111111tuttiuno
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale


        E' così diffuso perché piace.E' così diffuso perchè è stato dato preinstallato su tutti i computer, ed è stata anche tollerata la pirateria. Altrimenti, se la gente nel 95 avesse dovuto pagare 200000 lire per quella ciofeca, avrebbe evitato.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale

          E' così diffuso perchè
          è stato dato preinstallato su tutti i
          computer, ed è stata anche tollerata
          la pirateria. Altrimenti, se la gente nel 95
          avesse dovuto pagare 200000 lire per quella
          ciofeca, avrebbe evitato.Se otto anni fa ti preinstallavano linux non solo non sarebbe diffuso windows ma neppure i computer, ringrazia e taci.
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è illegale
            - Scritto da: Anonimo


            E' così diffuso perchè

            è stato dato preinstallato su
            tutti i

            computer, ed è stata anche
            tollerata

            la pirateria. Altrimenti, se la gente
            nel 95

            avesse dovuto pagare 200000 lire per
            quella

            ciofeca, avrebbe evitato.

            Se otto anni fa ti preinstallavano linux non
            solo non sarebbe diffuso windows ma neppure
            i computer, ringrazia e taci.Mai sentito parlare di OS/2? E' morto a causa della concorrenza sleale di microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
      - Scritto da: Anonimo
      e che per questo non bisogna piratare. Ora
      che si scopre che la microsoft ha guadagnato
      illegalmente per anni, monopolizzando un
      mercato / il famoso 95% vi dovrebbe dire
      qualcosa / ora mi dicano: bisogna usare il
      software microsoft? Eppure è
      così diffuso a causa di una azione
      illegale!
      Non so se ti ho capito, eventualmente scusami se il post non risponde correttamente alla tua domanda. Secondo me NON bisogna piratare, perché attraverso un rispetto scrupoloso della legge, ci si mette in condizione di far risaltare chi, invece, la legge cerca di piegarla ai propri interessi :-). Piratare mette certa gente di dubbia moralità commerciale anche in condizione di dare A TE del ladro. Oltre al danno la beffa...Quanto alla Microsoft, ai modi che ha usato per promuovere il proprio OS, e se proprio bisogna usare quei prodotti, ti dirò che personalmente pagai il mio win 3.1, e poi il mio win 98. Ora uso Linux ed il mio PC funziona proprio bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è ille

        Quanto alla Microsoft, ai modi che ha usato
        per promuovere il proprio OS, e se proprio
        bisogna usare quei prodotti, ti dirò
        che personalmente pagai il mio win 3.1, e
        poi il mio win 98. Ora uso Linux ed il mio
        PC funziona proprio bene.Io uso winxp e funge meglio del tuo, scommetti? :p
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille

          Io uso winxp e funge meglio del tuo,
          scommetti? :pEheh facciamo a chi ce l'ha più grosso?8)
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
            - Scritto da: Anonimo
            Eheh facciamo a chi ce l'ha più
            grosso?

            8)26 cm.
          • The FoX scrive:
            Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Eheh facciamo a chi ce l'ha più

            grosso?



            8)

            26 cm.E a me Rocco mi fa un baffo...Ma per favore!!!Sono proprio discorsi del C@22o!!! ( 8) )
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
          non "funge", ma FINGE !!!!Dai, e' inutile Windos in tutte le sue incaranzioni pur avendo fatto dei miglioramenti rimane un sistema operativo di un livello qualitativo SQUALLIDO, e la prossima versione prevede "gioiose" novita' !!Gia', un sistema operativo che decide per te cosa e' giusto e cosa e' sbagliato , fa proliferare worm e virus a man bassa e con una divisione utente implementata da schifo e' proprio un sistema operativo eccezzionale.......ma va beh, si sa, ognuno ha il diritto di sviluppare cio' che crede, la cosa assurda e' che c'e' gente che ad un prodotto del genere gli da fiducia e ancor peggio che reputa la M$ un associazione di misericordia e pia quando in realta' sono solo dei puffaroli venditori di fumo.Beh, contenti voi di farvi infinocchiare, ma non costringete a me di essere obbilgato ad usare una chifezza del genere !!!E auguri per longhorn. HAHA(linux)(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille

          Io uso winxp e funge meglio del tuo,
          scommetti? :pscommessa persa: blaster. paga.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
          Beh io non sono un partigiano per assioma, ma sostenere che un OS che per la maggioranza delle applicazioni debba installare tons di librerie contro altri sistemi (vd Linux) che hanno librerie CONDIVISE (understand condivise?), senza contare la Treccani di discorsi che potremmo fare su quante cose MS non fa (anche quando dice di farle) e che invece molti altri sistemi Unix-Like fanno.Comunque lascio a te le tue convinzioni.BUOBA FORTUNA! root
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è chi dice che la pirateria è ille
          - Scritto da: Anonimo


          Quanto alla Microsoft, ai modi che ha
          usato

          per promuovere il proprio OS, e se
          proprio

          bisogna usare quei prodotti, ti
          dirò

          che personalmente pagai il mio win 3.1,
          e

          poi il mio win 98. Ora uso Linux ed il
          mio

          PC funziona proprio bene.

          Io uso winxp e funge meglio del tuo,
          scommetti? :pEd hai aiutato una azienda che si è imposta sul mercato con mezzi illegali a diffondersi ancora.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è chi dice che la pirateria è ille

        Quanto alla Microsoft, ai modi che ha usato
        per promuovere il proprio OS, e se proprio
        bisogna usare quei prodotti, ti dirò
        che personalmente pagai il mio win 3.1, e
        poi il mio win 98. Ora uso Linux ed il mio
        PC funziona proprio bene.Si, però tutta questa diffusione che ha reso letteralmente *dipendendi microsoft* qualche centinaio di migliaio di utenti italiani, adesso dovrebbe essere fermata, se vogliamo restare nella legalità, infatti è un giro di affari enorme nato da una azione di dumping illegale.
  • Anonimo scrive:
    che tempismo
    Mentre l'UE starebbe per condannare Microsoft, il Foreign Officenomina Bill Gates baronetto....Bha!!!
Chiudi i commenti