Ancora arresti per truffe nigeriane

La polizia spagnola individua ed arresta centinaia di persone che si ritiene siano colpevoli di una serie di frodi informatiche. Si parla di criminalità organizzata
La polizia spagnola individua ed arresta centinaia di persone che si ritiene siano colpevoli di una serie di frodi informatiche. Si parla di criminalità organizzata


Roma – Aumentano gli attacchi di phishing in tutto il mondo, in particolare quelli basati su email truffaldine che tentano di indurre l’utente a sborsare dei soldi per riscuotere una vincita: nei giorni scorsi la polizia spagnola ha annunciato l’arresto di più di 300 persone che si ritengono coinvolte in questi episodi.

Stando a quanto riportato dagli inquirenti iberici, l’operazione è scaturita da una stretta collaborazione con l’ FBI , da tempo sulle tracce degli autori di una serie di frodi via Internet. Con quasi 170 blitz in altrettanti appartamenti e in diverse città spagnole, le autorità hanno provveduto anche a sequestrare centinaia di computer, fax e telefonini nonché circa 218mila euro in contanti.

Da quanto rilevato dalla polizia spagnola, si ritiene che i 300 siano riusciti a gabbare più di 20mila persone in 45 diversi paesi. Una frode su vasta scala, dunque, e ancora non è chiaro quanto abbia portato nelle casse dei phisher , sebbene si parli di almeno 100 milioni di euro.

Ciò che appare forse ancora più inquietante, a sentire gli inquirenti, è il fatto che molti degli arrestati si ritiene siano parte di un’ unica organizzazione malavitosa. Associazioni a delinquere, dunque, che si avvalgono dell’ingenuità dimostrata ancora da moltissimi utenti, nonostante gli appelli delle autorità e una mole di informazione che gira sull’argomento dentro e fuori dalla rete.

Le cosiddette “truffe nigeriane”, come noto, cercano di indurre l’utente a spendere per riscuotere un premio, in questo caso il premio di una inesistente lotteria, come viene loro indicato nelle email che “annunciano” la vincita. Va detto che ormai dal 2003 ad oggi i casi di arresti per le truffe nigeriane non han fatto che moltiplicarsi , una circostanza che però non sembra aver scoraggiato chi ancora indugia in queste attività criminose.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 07 2005
Link copiato negli appunti