Anticensura negli USA? Ipocrisia

Lo sostiene un lettore, secondo cui la proposta per sostenere la lotta informatica contro la censura è ipocrita, perché proviene dagli Stati Uniti


Roma – Cara Redazione, onestamente non ricordo neanche cosa stavo cercando quando un motore di ricerca mi portò a visitare le vostre pagine, da allora non ho mai smesso di seguirvi. Oggi nella mia visita abituale al vostro sito mi sono imbattuto in questo articolo . Già dalle prime battute tra me e me dicevo “che Ipocrisia”, alla fine non ho potuto fare a meno di scrivere questa mail per esprimere il mio disappunto.

Ma come si fa? L’America, la nazione che vede ovunque terroristi, che vuole costringere i Provider a controllare i propri utenti, le forze dell’ordine a penetrare nei PC degli utenti della rete, vuole trasformarsi di punto in bianco in paladino della libertà di informazione!

Le domande che dovremmo porci sono: “quale libertà?”, “quale informazione?”. Ovviamente la “libertà” è quella stabilita dagli Americani, ovviamente “l’informazione” è sempre quella stabilità da loro.

Paradossalmente questo sembra essere un comportamento da regime, così come è da regime il comportamento della Cina, ma forse questo è di gran lunga più scandaloso, poichè viene da una nazione che ha fatto della libertà e della democrazia il suo simbolo, solo che non ha avvisato (o forse lo hanno fatto in una di quelle minuscole clausole, come quelle dei contratti ),che la libertà è quella stabilita da loro.

Enrico Armini

Caro Enrico, quella a cui ti riferisci è in realtà una proposta di legge di un pugno di parlamentari che ancora deve fare molta strada per diventare legge. In sé non credo sia dannoso, anzi, pensare di sostenere progetti che portino allo sviluppo di software o reti per loro natura “anticensura”.

Non bisogna quindi generalizzare, almeno non in questo caso.
Sebbene siano effettivamente preoccupanti le molte misure di controllo sull’informazione online e, in generale, sul flusso di idee e opinioni che la rete consente e che provengono dagli Stati Uniti come anche dall’Europa, va detto che negli USA esiste, quantomeno, il Primo Emendamento. Sebbene sia chiaramente insufficiente, la Costituzione americana tutela la possibilità di esprimersi senza censure ed è sempre difficile, per i sostenitori del controllo, riuscire a superare gli “esami” che quel dettame costituzionale impone alla società americana. Più volte leggi liberticide sono cadute proprio dinanzi al Primo Emendamento.

Non dimenticherei, inoltre, che qui da noi esistono altrettante forme di controllo e persino di controllo preventivo, come quello sulla stampa, che non credo purtroppo ci mettano nella condizione di “bacchettare” gli Stati Uniti.
Con simpatia, Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alfredo Allocca scrive:
    Rottura continua Nokia 7610 supernova
    Ho acquistato un telefonino Nokia 7610 supernova in data 20/12/2008 dopo una settimana il telefonino si guastava i difetti erano: non alzava più il volume e non si accendeva più, portato al centro assistensa mi veniva restituto all'inizio del mese di febbraio, dopo una settimana stesso difetto e stessa procedura il centro assistenza mi alla fine di febbraio, ancora dopo una settimana e lo stesso difetto di nuovo stessa procedura il centro mi ridava il tel alla fine di marzo ma ancora dopo una settimana il difetto e apparso nuovamente il cellulare non si spegne più ed il volume non si alza e non si abbassa pertanto i disaggi che mi si stanno arrecando, vi chiedo nel possibile di cambiarmi il telefonino in quanto già uscito difettoso dalla data dell'acquisto. Ho già portato il telefonino in assistenza per ben 4 volte su 4 mesi di acquisto. In attesa di una vostra risposta sul come comportarmi vi porgo i miei cordiali saluti.- emeil alfredo.allocca@libero.it
  • soffiodinuvola scrive:
    nokia 6630
    ho comprato un nokia 6630 a fine ottobre dello scorso anno che ha smesso di funzionare esattamente a metà dicembre.Ho chiesto informazioni per un punto asistenza e mi è stato risposto che in tale data non potevo pretendere che l'assistenza fosse attiva dato il periodo Natalizio.Ho quindi portato in assistenza il telefono a gennaio finite tutte le feste dove mi hanno consigliato di telefonare dopo 15 giorni.A questo premetto che io sono stata costretta a comprare un altro cellulare, poichè i tempi si allungavano.A distanza di tre mesi, l'assistenza mi dice che la Nokia mi sostituirà il telefono, ma non sanno dirmi quando in quanto non hanno 3360 disponibili in casa .Ho chiesto quindi se avessi potuto cambiare tipo di cellulare restando alla stessa marca e mi è stato detto che la Nokia non prevede questo.A questo non ho commenti.Confido in una vostra risposta.Un salutoPepe Lauretta
  • Anonimo scrive:
    Prendeteci pure per il culo!
    Al centro Media Wordl ci hanno venduto un telecomando aloro dire universale per ricevitori satellitari ke non serve a uncazzo!! Secondo voi ce lo cambiano?? 2 maroni!!
  • Anonimo scrive:
    Bastardi
    Io personalmente una volta riavuta la batteria avrei detto dei bastardi ai gestori del centro di assistenza perchè è giusto che uno che si comporta così si senta dire in faccia del bastardoatamata
  • Anonimo scrive:
    E' stata solo fortuna
    come obj anzi : hai avuto proprio (_)_)
  • Anonimo scrive:
    Nokia: service point italiani
    Gentile Redazione,allego la mia testimonianza che si riconduce ai service point italiani della Nokia.Essendo uno sfegatato fan dei cellulari Nokia, quasi 2 anni fa acquistati un 7110 dopo essermi trovato benissimo con il famoso 8110 ma ormai vecchio.Dopo qualche mese ma ancora entro l'anno di garanzia ho scoperto che spesso il mio 7110 si spegneva senza motivo e cio' accadeva tutte le volte che lo riponevo in tasca, nello zaino e cosi' via.Insomma non si spegneva solo quando lo lasciavo appoggiato sul tavolo ( ma allora che portatile e'? ).Essendomi iscritto al Nokia Club mi aspettavo di ricevere un cellulare in sostituzione fino a quando non avrebbero aggiustato il mio, almeno cosi' al tempo era scritto sul sito italiano del Nokia Club.Inoltre sempre sul sito e anche tramite conoscenti ero venuto a conoscenza della possibilita' che Nokia sostituisse i cellulari difettosi con modelli nuovi nel caso non venisse riparato il guasto entro la seconda volta che lo si affidava al centro di assistenza entro l'anno di garanzia per lo stesso problema.Morale della favola, entro l'anno di garanzia ho portato il mio 7110 2 volte presso il Nokia Point di Torino, per ben due volte mi hanno aggiornato il software e detto che l'hardware non aveva problemi senza fornirmi nessun modello in sostituzione durante il tempo di riparazione, ma tutte le volte che tornavo a casa il problema continuava a ripetersi!Ho anche telefonato al Customer Care il quale mi ha risposto riguardo la possibilita' che Nokia sostituisse i cellulari difettosi con modelli nuovi che quanto scritto sul sito era impreciso perche' tradotto dal sito della casa madre dove effettivamente cio' era possibile, ma non in Italia ... (no comment a riguardo)!!!Ormai la garanzia e' scaduta e un mese fa un amica mi ha regalato la batteria del suo 7110 che non usa piu': indovinate un po' il problem ora e' risolto!L'incastro di plastica tra il cellulare e la betteria faceva gioco, per cui ad ogni urto non c'era piu' contatto elettrico e il cellulare si spegneva.Ora il mio bellissimo 7110 ha ripreso a funzionare a dovere ma dovro' preoccuparmi la prossima volta che cambio cellulare di avere qualche amico che compri lo stesso modello???E cosa pensare dell'assistenza ricevuta e dal Nokia Point e dal Customer Care???Grazie per l'attenzione,Cordiali saluti,Ezio Papalia.P.S.: Gentile Redazione allego oltre al mio nome e cognome un mio recapito e-mail per essere eventualmente contattato da Voi o dalla Nokia.Autorizzo la pubblicazione della mia lettera con la mia firma ma NON la pubblicazione del mio indirizzo e-mail.Grazie ancora per l'attenzione,Cordiali saluti,Ezio Papalia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nokia: service point italiani
      Eh buongiorno!invece di rompere le scatole con i rientri dei tuoi cellulari, ti potevi anche un pò sbattere per capire perchè il tuo cell si spegne.Non ti accorgi che la batteria fa gioco con la retro-cover? Ma svegliati invece di sparare in aria e pensare di aver ragione sempre e solo tu!PS: Lavoro in un centro Nokia :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Nokia: service point italiani

        Non ti accorgi che la batteria fa gioco con
        la retro-cover? Ma svegliati invece di
        sparare in aria e pensare di aver ragione
        sempre e solo tu!hai pienamente ragione si deve svegliare!!io non darei mai il mio cellulare in mano a professionisti :) come te
  • Anonimo scrive:
    alcuni centri di riparazione audio-video-tv....
    che truffatori!! loro fino a 100 euro non devono fare un preventivo scritto e per cambiarti una valvolina ti mettono 99E di riparazione...
  • Anonimo scrive:
    Numero fax
    Dicci a quale numero lo hai mandato, così in caso di bisogno mi associo!Anche a me il nokia point di bologna non mi ha soddisfatto: ho cambiato un display e il problema è lo stesso... però dopo la garanzia è scaduta! Penso che non ci abbiano neanche guardato, folse lo hanno solo spolverato... :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Numero fax

      ho cambiato un display e il
      problema è lo stesso... però dopo la
      garanzia è scaduta! Penso che non ci abbiano
      neanche guardato, folse lo hanno solo
      spolverato... :-(Non ne sono sicuro al 100% ma anche le riparazioni effettuate presso i point nokia dovrebbero godere di un anno di garanzia...Mai fatto riparare nulla alla nokia, ma solitamente e' cosi'... i piu' ragni offrono solo 6 mesi (e non so quanto effettivamente sia legale)...Quindi, anche se la garanzia del cell e' scaduta, quella di relativa al componente riparato/sostituito (o spolverato :) scade dopo 1 anno (fa fede la data sulla ricevuta/fattura)Giusto per rompere le scatole varrebbe al pena di informarsi :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Numero fax
        Si, la garanzia vale un anno dalla data di sostituzione del componente. Anche per la tua auto e' così.Se paghi per un componenete nuovo.. hai la garanzia legale sul componente stesso...Sei mesi non sono legali.Pensa che tanto danno la RAM in offerta ma senza garanzia... bhe' tu puoi comprarla... ma poi se torni e chidi la sostituzione.. hai sempre ragione tu..- Scritto da: Terra2


        ho cambiato un display e il

        problema è lo stesso... però dopo la

        garanzia è scaduta! Penso che non ci
        abbiano

        neanche guardato, folse lo hanno solo

        spolverato... :-(

        Non ne sono sicuro al 100% ma anche le
        riparazioni effettuate presso i point nokia
        dovrebbero godere di un anno di garanzia...
        Mai fatto riparare nulla alla nokia, ma
        solitamente e' cosi'... i piu' ragni offrono
        solo 6 mesi (e non so quanto effettivamente
        sia legale)...

        Quindi, anche se la garanzia del cell e'
        scaduta, quella di relativa al componente
        riparato/sostituito (o spolverato :) scade
        dopo 1 anno (fa fede la data sulla
        ricevuta/fattura)

        Giusto per rompere le scatole varrebbe al
        pena di informarsi :)
Chiudi i commenti