AOL vince la causa dello spam

A poche settimane dalla vittoria di Xs4all in Europa anche AOL porta a casa una nuova condanna contro chi spamma. Per i senza scrupoli la vita si fa più difficile


Palo Alto (USA) – Si fa progressivamente più difficile la vita per gli spammer, vista l’aria che tira nei tribunali nei quali vengono condotti da chi ne è vittima, in particolare i provider, cioè i soggetti che più di tutti sopportano i costi del bombardamento continuo di email non richieste. Questa volta è America Online, il più importante provider americano ed uno dei primi ad opporsi legalmente agli spammer, a portare a casa una importante vittoria legale.

AOL ha ottenuto che Netvision Audiotext versi una somma ancora da stabilire di danni materiali per aver invaso le mailbox degli utenti internet abbonati ad AOL. In particolare Netvision avrebbe sollecitato i propri siti partner, affiliati con un apposito programma economico, a sospingere quantità di posta elettronica indesiderata verso gli utenti AOL.

L’accordo extragiudiziale, con il quale si chiude la denuncia di AOL, prevede anche che Netvision e i suoi partner si astengano in futuro da qualsiasi invio di spam a clienti di America Online e di fornire ad AOL tutto il supporto di cui può aver bisogno per future inchieste su episodi di spam.

Il caso di Netvision, network di siti per adulti, viene visto da AOL come emblematico di un clima mutato e più difficile per gli spammer. “Questo caso – ha affermato il portavoce di AOL Nicholas Graham – è un avviso ai siti web per adulti che intendano evitare denunce, perché dovranno imparare a controllare i webmaster affiliati e accertarsi che chi spamma sia cancellato dai propri sistemi di affiliazione”.

Nei giorni scorsi, sempre negli USA, Peacefire.org ha ottenuto una condanna esemplare contro uno spammer. Una sentenza giunta a breve distanza da quella con cui il provider olandese Xs4all aveva vinto una sua importante battaglia antispam.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nulla da dire?
    E' quasi comico come nessuno abbia qualcosa da dire, ora che si scoprono gli altarini. Firmato:Un utente linux che non sopporta il vittimismo del movimento Open Source
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla da dire?
      - Scritto da: F.A.
      E' quasi comico come nessuno abbia qualcosa
      da dire, ora che si scoprono gli altarini. La bassezza dei manager mi fa sempre piu` schifo.

      Firmato:
      Un utente linux che non sopporta il
      vittimismo del movimento Open Source
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla da dire?
      - Scritto da: F.A.
      E' quasi comico come nessuno abbia qualcosa
      da dire, ora che si scoprono gli altarini.
      Il fatto che Kertzman sia infame come bill gates non toglie nulla all'infamia di bill gates stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla da dire?
        Non mi prodigo in inutili disquisizioni sull'infamia di chicchessia, anche se ti consiglio di investigare sul significato della parola "infamia", che ho buone ragioni di credere hai usato a sproposito, mi preme piuttosto sottolineare come il processo contro MS non è a favore degli utenti, ma a (dubbio) favore dei concorrenti, ed i paladini della giustizia esistono solo nelle belle fiabe, la realtà è ben diversa, ed ognuno agisce secondo i *propri* interessi.Smettetela col vittimismo, non cercate facili bersagli per le vostre frustazioni: stiamo parlando di informatica, computer e software, qualcosa che ci aiuta a vivere, non qualcosa per la quale vivere. Le guerre di religione lasciatele agli integralisti islamici.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nulla da dire?
          - Scritto da: F.A.
          Non mi prodigo in inutili disquisizioni
          sull'infamia di chicchessia, anche se ti
          consiglio di investigare sul significato
          della parola "infamia", che ho buone ragioni
          di credere hai usato a sproposito,Nessuno sproposito, guarda come M$ ha agito con IBM ai tempi di OS/2 e poi ne riparliamo.
          mi preme
          piuttosto sottolineare come il processo
          contro MS non è a favore degli utenti, ma a
          (dubbio) favore dei concorrenti, ed i
          paladini della giustizia esistono solo nelle
          belle fiabe, la realtà è ben diversa, ed
          ognuno agisce secondo i *propri* interessi.Nessuno sostiene che Apple e Sun difendano i cittadini. E' chiaro che difendono i loro interessi, colpiti in maniera truffaldina di M$. Vuoi negargli questo diritto, forse? In questo caso poi, gli interessi dei concorrenti di M$ sono, in parte, anche quelli degli utenti (anche se pochi se ne rendono conto).
          Smettetela col vittimismo, non cercate
          facili bersagli per le vostre frustazioni:Ma chi fa la vittima? Gli unici colpiti dalla sindrome del vittimismo sono proprio quelli di microsoft che prima agiscono da infami, poi quando qualcuno le denucia dicono che è "per invidia" (tesi sotenuta anche dal nostro presidente del consiglio, quando si dicono le coincidenze...). Adesso però non mi tirate fuori la politica e il fatto che linux è di sinistra, il mio era solo un esempio.
          Le guerre
          di religione lasciatele agli integralisti
          islamici.Ma perché fate sempre agli altri accuse che dovreste rivolgere a voi stessi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: Ender
            Nessuno sproposito, guarda come M$ ha agito
            con IBM ai tempi di OS/2 e poi ne
            riparliamo.Riparlare di che? Non esiste il concetto di "infamia" nel business.
            Nessuno sostiene che Apple e Sun difendano i
            cittadini. E' chiaro che difendono i loro
            interessi, colpiti in maniera truffaldina di
            M$. Vuoi negargli questo diritto, forse? In
            questo caso poi, gli interessi dei
            concorrenti di M$ sono, in parte, anche
            quelli degli utenti (anche se pochi se ne
            rendono conto).In che modo farebbero gli interessi degli utenti? Non si discute sulle pratiche illegali che ma MS abbia potuto attuare per raggiungere alcuni dei suoi scopi, ma questo non toglie che IE sua attualmente uno dei migliori, se non IL migliore, browser sulla piazza, nulla toglie che la sua integrazione nell'OS è una cosa che è ritenuta dalla stessa comunità open source cosa buona e giusta (vedi KDE e Gnome). E' evidente che quello che la MS fa, nel bene e nel male, va a vantaggio dell'utente, ed il mondo OS sta lì a seguirla, senza riuscire a proporre qualcosa di veramente innovativo.Diciamola tutta: senza MS ora KDE e Gnome neanche esisterebbero, tanto per fare un esempio.
            Ma chi fa la vittima? Gli unici colpiti
            dalla sindrome del vittimismo sono proprio
            quelli di microsoft che prima agiscono da
            infami, poi quando qualcuno le denucia
            dicono che è "per invidia" (tesi sotenuta
            anche dal nostro presidente del consiglio,
            quando si dicono le coincidenze...). Adesso
            però non mi tirate fuori la politica e il
            fatto che linux è di sinistra, il mio era
            solo un esempio.Un esempio che calza davvero poco alla situazione: si scopre, come se ce ne fosse stato bisogno, che chi fa causa alla MS non è meno "diabolica" della MS stessa. Qusto fa crollare in un sol colpo tutte le teorie sulla guiustezza di tale processo, e riconduce il tutto ad una mera battaglia commerciale/politica. La filosofia dell'Open Source non è per nulla rappresentata dal processo in atto, nè la rappresenta qualsiasi affermazione vittimistica. Che l'Open Source alzi la testa e cominci a camminare sulle proprie gambe, una voltaq per tutte, e la smetta di accollare a MS la sua incapacità di "sfondare" nel mondo degli "utonti".

            Le guerre

            di religione lasciatele agli integralisti

            islamici.

            Ma perché fate sempre agli altri accuse che
            dovreste rivolgere a voi stessi?"fate"? Guarda che io non rappresento la parte pro-MS, io rappresento la parte contra-stupidità e superficialità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: F.A.
            Diciamola tutta: senza MS ora KDE e Gnome
            neanche esisterebbero, tanto per fare un
            esempio.Così come senza GNOME e KDE, ma soprattutto Linux, MSFT continuerebbe a fare prodotti scadenti.Si chiama "concorrenza" ed è per questo che non auspico la fine di MSFT ma solo che essa partecipi al mercato senza "possederlo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: F.A.

            Diciamola tutta: senza MS ora KDE e Gnome

            neanche esisterebbero, tanto per fare un

            esempio.

            Così come senza GNOME e KDE, ma soprattutto
            Linux, MSFT continuerebbe a fare prodotti
            scadenti.
            Si chiama "concorrenza" ed è per questo che
            non auspico la fine di MSFT ma solo che essa
            partecipi al mercato senza "possederlo".Quindi la concorrenza c'è? E allora *dov'è* il problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: F.A.
            raggiungere alcuni dei suoi scopi, ma questo
            non toglie che IE sua attualmente uno dei
            migliori, se non IL migliore, browser sulla
            piazza, nulla toglie che la sua integrazioneIE è UNO dei migliori, sicuramente non IL migliore, semplicemente perché ha molte meno funzionalità di Mozilla e Galeon (che secondo me é il migliore), ha più problemi di sicurezza di questi e non ha nulla che gli atri due gli possano invidiare.
            nell'OS è una cosa che è ritenuta dalla
            stessa comunità open source cosa buona e
            giusta (vedi KDE e Gnome). E' evidente cheDipende da cosa intendi per integrazione.Galeon è integrato con GNOME nel senso che quando clicco su un URI nel terminale mi viene aperto in una nuova scheda e se voglio posso aprire i file HTML e gli URI in Nautilus usando un componente esportato da Galeon, ma posso avere un sistema GNOME completo e funzionante anche senza Galeon.Windows integra il browser web nel file manager, secondo me questa è stata solo una mossa commerciale, perché non è necessario e non aggiunge nulla all'esperienza dell'utente.
            quello che la MS fa, nel bene e nel male, va
            a vantaggio dell'utente, ed il mondo OS sta
            lì a seguirla, senza riuscire a proporre
            qualcosa di veramente innovativo.Secondo me Galeon, Nautilus ed Evolution sono innovativi rispetto alla loro controparte per Windows, in quanto, pur partendo dalle stesse idee hanno funzionalità che non si trovano in IE, Explorer ed OutLook.
            commerciale/politica. La filosofia dell'Open
            Source non è per nulla rappresentata dal
            processo in atto, nè la rappresenta
            qualsiasi affermazione vittimistica. ChePienamente d'accordo. La filosofia OS è rappresentata solo dai successi che sta ottenendo e dal lavoro degli sviluppatori.
            l'Open Source alzi la testa e cominci a
            camminare sulle proprie gambe, una voltaq
            per tutte, e la smetta di accollare a MS la
            sua incapacità di "sfondare" nel mondo degli
            "utonti".Secondo me è solo questione di tempo. Né GNOME né KDE hanno dato la colpa a Windows per non essersi ancora imposti, ma la loro diffusione sta aumentando sempre di più (e vedrai GNOME 2 che figata! ;o).attendo risposta fiduciosociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: F.A.
            E' evidente che
            quello che la MS fa, nel bene e nel male, va
            a vantaggio dell'utente, ed il mondo OS sta
            lì a seguirla, senza riuscire a proporre
            qualcosa di veramente innovativo.In che modo i bug di IE vanno a vantaggio dell'utente? O il fatto che M$ cerchi in tutti i modi di eliminare le alternative a Windows e IE? E poi cos'avranno di innovativo i prodotti M$?

            Diciamola tutta: senza MS ora KDE e Gnome
            neanche esisterebbero, tanto per fare un
            esempio.
            Al massimo senza il Mac...

            Un esempio che calza davvero poco alla
            situazione: si scopre, come se ce ne fosse
            stato bisogno, che chi fa causa alla MS non
            è meno "diabolica" della MS stessa. Qusto fa
            crollare in un sol colpo tutte le teorie
            sulla guiustezza di tale processo, e
            riconduce il tutto ad una mera battaglia
            commerciale/politica.Così torniamo al punto di partenza. Magari i CEO di Apple e Sun sono + "diabolici" di gates, ma le loro aziende non hanno commesso nessun "abuso di posizione dominante" semplicemente perché le loro aziende non hanno nessun monopolio. Quindi non hanno commesso alcun crimine a differenza di M$.
            La filosofia dell'Open
            Source non è per nulla rappresentata dal
            processo in atto, nè la rappresenta
            qualsiasi affermazione vittimistica.OK, ma questo non cambia di una virgola il fatto che, se M$ ha commesso dei "crimini" per tali crimini vada perseguita. Il fatto che l'Open Source (le varie distro linux in primis) o Netscape o chi altro esagerino palesemente la cosa per nascondere la proprie deficienze è un altro discorso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: Ender
            In che modo i bug di IE vanno a vantaggio
            dell'utente? O il fatto che M$ cerchi in
            tutti i modi di eliminare le alternative a
            Windows e IE? E poi cos'avranno di
            innovativo i prodotti M$?Che la gente ci può lavorare senza prendere due lauree.
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: 'doze
            - Scritto da: Ender

            In che modo i bug di IE vanno a vantaggio

            dell'utente? O il fatto che M$ cerchi in

            tutti i modi di eliminare le alternative a

            Windows e IE? E poi cos'avranno di

            innovativo i prodotti M$?
            Che la gente ci può lavorare senza prendere
            due lauree.Io ne ho una sola (in biologia marina) e uso benissimo Linux da più di tre anni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: F.A.


            - Scritto da: Ender

            Nessuno sproposito, guarda come M$ ha
            agito

            con IBM ai tempi di OS/2 e poi ne

            riparliamo.

            Riparlare di che? Non esiste il concetto di
            "infamia" nel business.Ma chi lo dice che non deve esserci un concettodi infamia, ma è posssibile che si debba considerareil business come un mondo a parte?Dico io, i soldi chi l'ha inventati?Il business è stato inventato dall'uomo in modo daperdere ogni etica morale?Si può uccidere nel mondo del business?"Gli affari sono affari" è una frase del cavoloche è sempre e solo servita a giustificare leinfamie di chi si comporta come le bestie (bontà loro)Che poi, dal punto di vista pratico, non sia cosìè un altro discorso, ma almeno non giustifichiamolo!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            - Scritto da: Ender
            Nessuno sostiene che Apple e Sun difendano i
            cittadini. E' chiaro che difendono i loro
            interessi, colpiti in maniera truffaldina di
            M$. Vuoi negargli questo diritto, forse? In
            questo caso poi, gli interessi dei
            concorrenti di M$ sono, in parte, anche
            quelli degli utenti (anche se pochi se ne
            rendono conto).Infatti, non si difende nè l'uno nè l'altro...ma converrai che è alquanto comico sentire parlare in un certo modo di M$ da persoche che hanno o avrebbero voluto fare affare con l'immonda società di BG...
          • Anonimo scrive:
            Re: Nulla da dire?
            OPS!Persone che...:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla da dire?
      il giudice è chiamato a giudicare le tesimonianze buone da quelle non buone.Per ora rimane il giudizio di COLPEVOLEZZA di microsoft per abuso di posizione dominante, e il pericolo che ciò rappresenta per tutti noi. Infatti microsoft è ancora in grado di reiterare i suoi reati economici, e ha praticamente la struttura dirigenziale intatta: non demorde dai suoi propositi di soppressione della concorrenza con metodi illegali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla da dire?
        ahahahahah zap te mi fai sempre più ridere, intervieni solo ed esclusivamente sui post su microsoft e dici sempre la solita frase! ahahahahaha, mai visto un perdente così, continua mi raccomando, vedi che ti pagano bene per diffamare ms, anche se ormai inizio a dubitare che tu sia un'essere umano, mi sembri sempre di più un bot che risponde sempre allo stesso modo, ma vai a fare le guerre sante da un'altra parte!
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft è COLPEVOLE
          - Scritto da: ...
          ahahahahah zap te mi fai sempre più ridere,mi fa piacere che almeno qualcuno rida. Non so cosa tu abbia da ridere, vista la situazione di monopolio soffocante imposta dalla microsoftPer ora rimane il giudizio di COLPEVOLEZZA di microsoft per abuso di posizione dominante, e il pericolo che ciò rappresenta per tutti noi. Infatti microsoft è ancora in grado di reiterare i suoi reati economici, e ha praticamente la struttura dirigenziale intatta: non demorde dai suoi propositi di soppressione della concorrenza con metodi illegali.
        • Anonimo scrive:
          Microsoft è COLPEVOLE (FAQ)
          - Scritto da: ...
          per diffamare ms, nessuna diffamazione. Ho il sostegno della una sentenza di colpevolezza di microsoft.Come al solito, riecco che salta fuori qualcuno che mette in dubbio la realtà del MONOPOLIO MICROSOFT e dei REATI commessi contro il MERCATO (evidentemente questa REALTA' è scomoda per quel *qualcuno*, per interessi tutti personali).Eppure questa situazione patologica di monopolio è stata trattata a fondo nel processo a microsoft.Lì è stata analizzata la situazione del mercato del software per pc. Si è dibattuto se la microsoft fosse monopolista in virtù della cosiddetta "barriera d'entrata" dei concorrenti di microsoft. Si è visto che la barriera d'entrata è talmente elevata che microsoft non può materialmente avere concorrenti. A questo punto è stato concluso che microsoft può agire sulla barriera d'entrata alzandola a suo piacimento, e costringere gli altri attori del mercato ai propri scopi oppure a soccombere.Quindi la microsoft è stata effettivamente dichiarata MONOPOLISTA di FATTO, e si è passati ad analizzare se, nel "caso Netscape", microsoft avesse abusato di quella posizione di MONOPOLIO ormai dichiarato.La conclusione è stata: SI', microsoft ha agito anti-concorrenzialmente sfruttando la sua posizione di monopolio per limitare il concorrente Netscape, e il giudizio è stato preso valutanto tutti i pro e i contro presentati da tutte le parti (con grande schieramento di avvocati).Il prodotto più importante di questo dibattimento (il cui esito è stato confermato prima dalla corte d'appello USA, e poi dalla corte Suprema), è che:MICROSOFT E' UN MONOPOLIO DI FATTO, E LE SUE AZIONI VANNO GIUDICATE IN BASE A QUESTO PARTICOLARE STATO.Chiunque voglia negare questa tesi, sostenuta prima dal giudice del tribunale ordinario, poi dalla corte d'appello, e infine dalla corte suprema USA, come minimo dovrebbe prendere in mano i TESTI del dibattimento e discutere QUELLI, invece che parlare della solo propria esperienza personale o delle proprie impressioni o delle personali idee politiche.Si discuta delle TESI sostenute da questi tribunali, piuttosto che cianciare a vuoto.Ribadisco:Microsoft è monopolista nel mercato del software pe PC, e ha ABUSATO di questo monopolio per sopprimere le iniziative concorrenziali dei competitori. Per questo attende di ricevere una PENA (o correttivo).L'ho detto, lo confermo e lo documento.http://www.usdoj.gov/atr/cases/ms_index.htmAnzitutto c'è il testo del "Finding Of Facts", http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudgex.htmhttp://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudge.pdfche verifica la condizione di monopolio di microsoft, e ne riscontra il reato di violazione della legge Sherman (Sherman Act, article 2), ovvero "abuso di posizione dominante", nel caso specifico delle manovre perpetrate da microsoft contro Netscape.Successivamente, qui msft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdfc'è il testo della corte d'appello, che CONFERMA il "Finding Of Facts", anche se rigetta i correttivi proposti da giudice che ha redatto il Finding Of Factsmsft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdfQuesto è il testo della sentenza della Corte d'Appello.Leggendo troverete che l'unica cosa che non è stata accettata della precedente sentenza, è la "cura" proposta, e cioè lo smembramento. La cura è stata rinviata al successivo dibattimento, ma la "malattia" è stata riconosciuta per tale: microsoft attende la PENA o CORRETTIVO.Se si _legge_ ci si troverà:"Il giudizio di primo grado è in parte accolto, in parte annullato, in parte rimesso a nuovo giudice".La parte confermata risulta la spina nel fianco della microsoft, e afferma che la microsoft viola l'articolo 2 dello Sherman Act (la legge antitrust USA), ovvero microsoft si trova in situazione di monopolio per quanto riguarda il mercato del software per personal computer.Quanto alla parte annullata, e rimessa alla decisione di una nuova corte distrettuale, si tratta di quella che riguarda i RIMEDI per ripristinare le condizioni di libera concorrenza negate dalle manovre del monopolio esistente sul mercato (microsoft).Quindi la legge di appello ha confermato il punto cruciale che veniva negato da microsoft:microsoft agisce come un monopolio, e da tale deve essere trattato in sede giuridico-economica.Tanto è vero che poi gli avvocati della microsoft hanno provato a far ridecidere TUTTO in sede di corte suprema USA, ma il tentativo gli è andato buco, infatti la Corte Suprema federale degli Stati Uniti ha respinto la richiesta di microsoft di rilevare il procedimento giudiziario. La corte suprema si è semplicemente rifiutata di rivedere la sentenza della Corte d'Appello, confermandone la validità GIURIDICA.A questo punto microsoft è venuta a patti con tutti gli stati che hanno sostenuto l'accusa, e ne ha convinto un bel po', ma non tutti.Credevano di poter dire "allora, quanto vi sgancio per mettere a tacere la cosa?"Ma qualche volta non si tratta solo di soldi.Si tratta di LIBERTA'.
  • Anonimo scrive:
    che me_LMA
    citare questa gente invece degli integerrimi del software.usano sempre i modelli che vogliono ... citano e registrano solo quelli corrotti.e abbattendo QUELLI poi si danno ragione.
  • Anonimo scrive:
    un venduto
    se avesse usato software libero ovvero free sarebbe stato libero e non un commerciante venduto quindi usate tutti debian tranne zap che deve passare a hurd
Chiudi i commenti