AP, cinguettii azzerati per sciopero

Niente link né passaparola: la forma di protesta dei giornalisti di Associated Press

Roma – Il giornalisti di AP hanno pensato ad una originale forma di sciopero: il silenzio dei tweet.

È in corso una contrattazione tra i dirigenti AP e News Media Guild che rappresenta i giornalisti e i sindacati si preparano alla mobilitazione, o almeno alla sua forma digitale: il sindacato chiede così ai giornalisti di non linkare, attraverso le proprie pagine di social network, delle storie AP (sempre che questo non sia esplicitamente chiesto come parte del loro lavoro).

Le indicazioni dell’originale forma di protesta sono arrivate attraverso una mail giunta poi al pubblico e che oltre al bando dei cinguettii chiede anche di indossare una maglietta rossa con cui farsi una foto o un video da postare su Facebook e da far utilizzare al sindacato per un video contenente le rivendicazioni.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giulia scrive:
    Eliminare la seconda parte.....
    Come molti articoli della nostra costituzione basta eliminare la seconda parte e tutto va apposto!!!Il discorso vale anche per art 7art 11Art.28 (ultima riga)art 39 (mantenere solo prima riga)
  • stylus753 scrive:
    Grazie
    Ringrazio vivamente chi ci ha dato l'ennesima prova dell' INUTILITA' della PROVINCIA; a quando il referendum per cancellarla? p.s. Ahimé lo dico da EX elettore di Sinistra, ormai diventato agnostico
  • panda rossa scrive:
    L'articolo 21 della costituzione dice...
    Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Dice gia' tutto.I padri costituenti avevano gia' previsto l'utilizzo di media futuri con quel "ogni altri mezzo di diffusione"Che bisogno c'e' di un articolo 21 bis, per dire quello che gia' dice l'articolo 21?Qui i casi sono due, entrambi sconvolgenti.1) o questi non hanno mai letto la costituzione2) oppure c'e' sotto qualcosa che mi sfugge, ma che potrebbe diventare evidente quando sara' troppo tardi.
    • Concordator e scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
      Concordo su tutto.
    • shevathas scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
      - Scritto da: panda rossa
      Tutti hanno diritto di manifestare liberamente
      il proprio pensiero con la parola, lo scritto e
      ogni altro mezzo di
      diffusione.

      Dice gia' tutto.
      I padri costituenti avevano gia' previsto
      l'utilizzo di media futuri con quel "ogni altri
      mezzo di
      diffusione"

      Che bisogno c'e' di un articolo 21 bis, per dire
      quello che gia' dice l'articolo
      21?
      aria fritta ad uso politico. Fa tanto politica 2.0
      • kaiserxol scrive:
        Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
        Non sanno manco cosa stanno facendo, non sanno cosa si internet, non sanno nulla di nulla, ma giusto per poter dire "noi l'abbiamo fatto" e condire il tutto con una spiegazione fantasiosa che al 99% della popolazione andrà bene.Grazie classe politica!
    • nome e cognome scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
      l'art 21 in effetti parla di libertà di manifestazione del prorpio pensiero attraverso qualsiasi mezzo di diffusione, ma non dice che ad ognuno dev'essere garantito l'acXXXXX ad ogni mezzo di diffusione per conoscere il pensiero altrui.In sostanza, io posso dire quello che voglio attraverso i media, ma se poi non creo i presupposti affinché i media diventino accessibili a tutti la mia sarà una libertà zoppa.
      • Sgabbio scrive:
        Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
        Se non erro ci stava un'altro articolo della costituzione sopperisce a questo.
    • pippo75 scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...


      Qui i casi sono due, entrambi sconvolgenti.
      1) o questi non hanno mai letto la costituzione
      2) oppure c'e' sotto qualcosa che mi sfugge, ma
      che potrebbe diventare evidente quando sara'
      troppo tardi.Detto da un politico, loro dicono quello che vogliono fare poi per la parte effettiva ci pensano gli altri.In altre parole loro pensano solo alla parte estetica senza pensare alla sostanza.Vogliamo garantire internet, ma l'altro giorno la cassasione ha detto che i malati non è detto che abbiano diritto alle cure.http://tinyurl.com/6zgb9lyin altre parole sei sei vecchio e sei grave, meglio lasciarti morire e il diritto alla cura medica?
      • bubba scrive:
        Re: L'articolo 21 della costituzione dice...

        Vogliamo garantire internet, ma l'altro giorno la
        cassasione ha detto che i malati non è detto che
        abbiano diritto alle
        cure.

        http://tinyurl.com/6zgb9ly

        in altre parole sei sei vecchio e sei grave,
        meglio lasciarti morire e il diritto alla cura
        medica?gh... ma che mi fai, il verso alla Binetti? e' una cosa molto + complicata di cosi'.... penso pero' che sia asssssolutamente esagerato appioppare un omicidio colposo... tra giudici esagerati e leggi marce fatte da politici che strumentalizzano cose molto serie, non siamo messi bene :P
      • Oggetto scrive:
        Re: L'articolo 21 della costituzione dice...

        http://tinyurl.com/6zgb9ly

        in altre parole sei sei vecchio e sei grave,
        meglio lasciarti morire e il diritto alla cura
        medica?è contro l'accanimento medico che molto spesso è fatto solo per lucrarci sopra; i dottoroni fanno presto a dire "operiamo!" su un malato terminale per dargli 1 settimana di vita, intanto, vengono pagati per l'intervento che il paziente viva o muoia. Inoltre la tua sintesi usa parole "sbagliate": si parla di persone terminali, non malati gravi che, invece, verranno normalmente curati.
        • pippo75 scrive:
          Re: L'articolo 21 della costituzione dice...

          è contro l'accanimento medico che molto spesso è
          fatto solo per lucrarci sopra; i dottoroni fanno
          presto a dire "operiamo!" su un malato terminalesicuramente qualcuno disonesto esiste, ma per questo motivo vietiamo un ultima speranza?
          per dargli 1 settimana di vita, intanto, vengono
          pagati per l'intervento che il paziente viva o
          muoia. Inoltre la tua sintesi usa parole
          "sbagliate": si parla di persone terminali, non
          malati gravi che, invece, verranno normalmente
          curati.Sottoporre ad intervento chirurgico pazienti che hanno poco tempo di vita viola il codice deontologico medico.per operare una persona, quanto deve garantire come minimo di vita?Se non garantisce 6 mesi non ha diritto ad un tentativo?Ricordi al tempo di "Di Bella" persona con diagnosi di pochi mesi, che dopo 10 anni erano ancora vive.I medici dicevano di diagnosi troppo affrettate.E diagnosi sbagliate ce ne sono varie, sia in operare che nel non operare, chi stabilisce?
    • Oggetto scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...


      Che bisogno c'e' di un articolo 21 bis, per dire
      quello che gia' dice l'articolo
      21?
      Il linguaggio giuridico è tutto a se :D bisogna vedere cosa intendono per "mezzi di diffusione" e "mezzo di comunicazione". Dato che dice "con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione", significa che parola e scritto sono considerati mezzi di diffusione, per cui mi viene da pensare che:- mezzo di diffusione: come rappresento il mio pensiero per diffonderlo (parlo, scrivo, disegno, linguaggio dei segni)- mezzo di comunicazione: come io comunico il mio pensiero ad altri (giornale, telefono, radio, tv, fax, internet)
    • Picchiatell o scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
      - Scritto da: panda rossa
      Qui i casi sono due, entrambi sconvolgenti.
      1) o questi non hanno mai letto la costituzione
      2) oppure c'e' sotto qualcosa che mi sfugge, ma
      che potrebbe diventare evidente quando sara'
      troppo
      tardi.rimango sempre convinto che sia un modo per far arrivare agli amici degli amici sotto forma di auti di stato - soldi fondi per la rete fisica... qunado i soldi sono già fumati nelle azioni in borsa....ci sono molte aziende nel nostro paese senza quasi alcuna liquidità...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: L'articolo 21 della costituzione dice...
      - Scritto da: panda rossa
      Tutti hanno diritto di manifestare liberamente
      il proprio pensiero con la parola, lo scritto e
      ogni altro mezzo di
      diffusione.

      Dice gia' tutto.
      I padri costituenti avevano gia' previsto
      l'utilizzo di media futuri con quel "ogni altri
      mezzo di
      diffusione"

      Che bisogno c'e' di un articolo 21 bis, per dire
      quello che gia' dice l'articolo
      21?

      Qui i casi sono due, entrambi sconvolgenti.
      1) o questi non hanno mai letto la costituzione
      2) oppure c'e' sotto qualcosa che mi sfugge, ma
      che potrebbe diventare evidente quando sara'
      troppo
      tardi.Perdonami, ma l'acXXXXX a internet non è solo manifestazione del proprio pensiero è anche l'acXXXXX a tutta una serie di risorse ed informazioni che vanno al di la di quanto coperto dall'articolo 21.
  • Utouti scrive:
    Diggital divaid
    Si, si, proprio un bell'articolo ma ache XXXXX serve?
Chiudi i commenti