Apple aggiorna Mac mini e iBook

La sua famiglia di personal computer e di notebook consumer ha ora nuovi componenti più dotati e potenti, ora tutti forniti di 512 MB di memoria RAM. Ecco configurazioni e prezzi

Cupertino (USA) – Ieri Apple ha annunciato il primo aggiornamento della sua gamma di personal computer ultracompatti Mac mini, inoltre ha introdotto nuovi e più veloci modelli di portatili iBook.

La linea di Mac mini include ora tre diverse configurazioni, tutte dotate di 512 MB di memoria RAM: una da 539 euro, con processore G4 a 1,25 GHz e hard disk da 40 GB; una da 639 euro, con processore a 1,42 GHz e hard disk da 80 GB; e una da 739 euro, con processore a 1,42 GHz, hard disk da 80 GB e masterizzatore di CD e DVD. I due modelli top di gamma includono anche connettività wireless Wi-Fi 802.11g e Bluetooth, due funzionalità che in precedenza venivano fornite solo come optional.

“Mac mini è stata la scelta più gettonata dagli utenti che volevano iniziare ad usare Mac OS X e iLife ?05”, ha affermato David Moody, vice president Worldwide Product Marketing di Apple: “Grazie alla memoria raddoppiata e a nuove funzionalità come la connettività wireless integrata e la masterizzazione di DVD, il nuovo Mac mini garantisce un valore ancora più elevato in un design compatto e innovativo”.

Alto circa 5 centimetri e con un peso di soli 1,3 chilogrammi, Mac mini rivaleggia con i mini PC sotto i 1.000 euro e si rivolge sia a chi desidera un PC per lavoro compatto e silenzioso, sia a chi sta cercando un computer da mettere in salotto.

Privo di monitor, tastiera e mouse, Mac mini include una porta FireWire 400 e due porte USB 2.0, un’interfaccia video digitale DVI e una scheda Ethernet 10/100 BASE-T integrata. Per vedere le configurazioni nel dettaglio è possibile visitare l’ Apple Store italiano .

In Italia Mac mini è disponibile per i clienti che operano nel settore dell’istruzione attraverso il negozio on-line Apple Store per Education .

Per quanto riguarda la linea di notebook entry-level iBook, Apple ha introdotto due nuovi modelli che, similmente ai nuovi Mac mini, condividono una memoria base di 512 MB: il sistema entry-level, con prezzo di 1.049 euro, è dotato di processore G4 a 1,33 GHz, display da 12,1 pollici e hard disk da 40 GB; il modello più potente, da 1.369 euro, è invece equipaggiato con processore a 1,42 GHz, monitor da 14,1 pollici, hard disk da 60 GB e masterizzatore DVD.

Racchiusi in un case di policarbonato bianco, i nuovi iBook da 12 e 14 pollici sono dotati della scheda grafica ATI Mobility Radeon 9550 con 32 MB di memoria video dedicata, della connettività wireless 802.11g e Bluetooth 2.0, di una porta Ethernet 10/100 Base-T, due porte USB 2.0, una porta FireWire e modem da 56 Kbps.

Entrambi i notebook forniscono un’autonomia dichiarata di 6 ore e hanno un peso che va dai 2,2 Kg del modello da 12 pollici ai 2,7 Kg del modello da 14 pollici.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • grassman scrive:
    Se è così hanno vinto i terroristi
    Se per combattere il terrorismo dobbiamo ridurre la democrazia, allora sì che hanno vinto.In questi giorni si parla si schedare il dna delle persone, ridurre fortemente le libertà (persino entrare in stazione con uno zaino) annullare la riservatezza delle persone (dalle telefonate alla posta elettronica, ai file personali).In più ci troveremo i soldati per strada, telecamere pure nei cessi e posti di blocco all'americana.Per non parlare del primo povero innocente morto per un proiettile nel cervello perchè, probabilmente, non ha capito l'alt concitato di un poliziotto che parlava una lingua diversa dalla sua.Il rischio terrorismo c'è, ma è il rischio non è poi così alto.Se a londra, città con oltre 10 milioni di persone sono morti in meno di cento, resta più facile morire a causa di un incidente stradale (o un vaso che cade da un balcone) che di terrorismo.Non vorrei che il terrorismo sia la scusa per toglierci quella libertà difficilmente guadagnata e con il glorioso sangue versato dalle generazioni che ci hanno preceduto e che hanno lottato anche per noi.Le strade intraprese sono sbagliate e esagerate. Basterebbe forse risolvere la questione palestinese e chiudere la brutta storia coloniale in iraq.Mi chiedo perchè non sia mai stata messa in piedi una sinergia così determinata anche contro la mafia. Li le intercettazioni sono più facili: non servono i traduttori.E la mafia colpisce, purtroppo, molte più persone in Italia che il terrorismo.Ma qualcuno azzarda ipotesi fantasiose (?) dove si assicura che la mafia abbia,da tempo, le mani sul potere.Per tornare IT: ok, abolirò la crittografia. Non ho nulla da nascondere. Ho alcune passioni (informatica, elettronica, vini, etc.) ma nessun segreto di stato da difendere.Mi chiedo se vorrano pure le password dei server. Io per evitare rogne lascerò gli account di root e administrato con password pippobaudo. Parola che si trova nei dizionari di jtr e quindi sono a posto.Mi piacerebbe sapere come si concigliano queste nuove norme con il più volte posticipato (e forse rinnegato) testo unico sulla privacy.Ma non è un mio problema, ci penserà l'ufficio legale.A quanto la censura sulla stampa?==================================Modificato dall'autore il 27/07/2005 22.00.20
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Se è così hanno vinto i terroristi
      In effetti stiamo tornando indietro di cent'anni.
    • YangChenping scrive:
      Re: Se è così hanno vinto i terroristi
      - Scritto da: grassman
      Se per combattere il terrorismo dobbiamo ridurre
      la democrazia, allora sì che hanno vinto.Ma non è forse questa l'anima della "democrazia?"La maggioranza vota, e il governo è legittimato a fare quello che vuole, giacché i diritti del cittadino altro non sono che una gentile concessione dello stato.
  • Anonimo scrive:
    cina america
    finanzial timesChina is prepared to use nuclear weapons against the US if it is attacked by Washington during a confrontation over Taiwan, a Chinese general said on Thursday. "If the Americans draw their missiles and position-guided ammunition on to the target zone on China's territory, I think we will have to respond withnuclear weapons," said General Zhu Chenghu. In recent months, a string of US officials, including Donald Rumsfeld, defence secretary, have raised concerns about China's military rise. The Pentagon on Thursday declined to comment on "hypothetical scenarios". However, some US-based China experts cautioned that Gen Zhu probably did not represent the mainstream People's Liberation Army view. "He is running way beyond his brief on what China might do in relation to the US if push comes to shove," said one expert with knowledge of Gen Zhu. "Nobody who is cleared for information on Chinese war scenarios is going to talk like this," he added. =========non garantisco sulla serieta di questa notizia (usenet) comunque vediamo un po quindiThe Pentagon, acting under instructions from Vice President Dick Cheney's office, has tasked the United States Strategic Command with drawing up a contingency plan to be employed in response to another 9/11-type terrorist attack on the United States. The plan includes a large-scale assault on Iran employing both conventional and tactical nuclear weapons. Within Iran there are more than 450 major strategic targets, including numerous suspected nuclear-weapons-program development sites. Manyof the targets are hardened or are deep underground and could not be taken out by conventional weapons, hence the nuclear option. As in the case of Iraq, the response is not conditional on Iran actually being involved in the act of terrorism directed against the United States.
  • Anonimo scrive:
    Terroristi pipparoli.
    Ma perchè invece di far staltare la povera gente che non ne puo' piu', si accaniscano invece contro i potenti che sopprimono anche noi?Avrebbero anche piu' solidarietà. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Terroristi pipparoli.
      - Scritto da: Anonimo
      Ma perchè invece di far staltare la povera gente
      che non ne puo' piu', si accaniscano invece
      contro i potenti che sopprimono anche noi?

      Avrebbero anche piu' solidarietà. :Dfai 2+2 ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Terroristi pipparoli.
      - Scritto da: Anonimo
      Ma perchè invece di far staltare la povera gente
      che non ne puo' piu', si accaniscano invece
      contro i potenti che sopprimono anche noi?

      Avrebbero anche piu' solidarietà. :DForse perchè coloro che danno gli ordini di mettere le bombe,sono gli stessi potenti???
    • YangChenping scrive:
      Re: Terroristi pipparoli.
      - Scritto da: Anonimo
      Ma perchè invece di far staltare la povera gente
      che non ne puo' piu', si accaniscano invece
      contro i potenti che sopprimono anche noi?Indovina indovinello, com'è che nessuno mette mai una bomba sotto la sede della World Bank?
  • Anonimo scrive:
    Bye bye, Italia.
    Eccerrto dio!111!!!1
  • Anonimo scrive:
    Italia sempre a copiare quindi
    in america dopo lndra sembra abbiano approvato patiriot act 2 - l'estenzione in italia ne parlano ancora prima dele vacanze ;)quindiquindi
    • Anonimo scrive:
      Re: Italia sempre a copiare quindi
      WASHINGTON (AP) -- The FBI has thousands of pages of records in its files relating to the monitoring of civil rights, environmental and similar advocacy groups, the Justice Department has acknowledged.The organizations, including the American Civil Liberties Union and Greenpeace, are suing for the release of the documents. The organizations contend that the material will show that they have been subjected to scrutiny by FBI task forces set up to combat terrorism.
  • Anonimo scrive:
    fiat arabica
    Mediobanca, d''intesa con Fiat, ha concluso oggi unaccordo con Mubadala Developement Company (primaria societa'' di investimento facente capo al Governo di Abu Dhabi), per la vendita del 5%di Ferrari ad un prezzo di 114 mln di euro, corrispondente al costo sostenuto da Mediobanca nel 2002."L''accordo -si legge in una nota- prevede anche un earn out a favore di Mediobanca in caso di collocamento in borsa di Ferrari nei prossimi 24 mesi ad un prezzo che assicuri a Mubadala un tasso interno di rendimento(IRR) superiore al 10%".chissa quante cose sono di proprieta araba in america cina voleva comprare tesco un gigante dell'energia per 12 miliardi di $ insomma che dichiarano a fare guerraquindi
  • Anonimo scrive:
    Così si fa il gioco dei terroristi.
    Complimenti!Quello è proprio quello che vogliono i terroristi.Mettere il loro velo a tutti i cittadini occidentali. Soffocare le libertà individuali ed estendere il controllo del potere a tutti i cittadini come ai tempi di Saddam.
    • Anonimo scrive:
      Re: Così si fa il gioco dei terroristi.
      - Scritto da: Anonimo
      Complimenti!
      Quello è proprio quello che vogliono i terroristi.
      Mettere il loro velo a tutti i cittadini
      occidentali. Soffocare le libertà individuali ed
      estendere il controllo del potere a tutti i
      cittadini come ai tempi di Saddam.E chi sono i terorristi????? Mica crederai alle favole spacciate per verità ufficiali???
  • djalqali scrive:
    proposte pubbliche di difesa
    Espongo una serie di idee al vaglio delle critiche del forum in merito alla possibilità di difendersi legalmente da una legge che impone all'indiziato di rivelare i codici di accesso ad un contenuto crittato.Premessa:Si badi bene che il fulcro del discorso non è un problema tecnologico sulla forza di questo o di quell'altro sistema di crittazione.Il problema è come difendersi LEGALMENTE nel caso in cui la legge ci obblighi (introducendo quindi un nuovo reato) a rivelare i codici di accesso ad un contenuto da noi crittato.L'espressione "codici di accesso" è volutamente generica e comprende sia le password che le eventuali chiavi crittografiche necessarie per effettuare la decrittazione.Possibile soluzione:La mia idea è (in linea di principio) semplice: nel contenuto crittografato è inserita una bomba logica a tempo, se il legittimo proprietario non compie una serie di operazioni periodiche il contenuto si autodistrugge; in questo caso è sufficiente che il proprietario riesca a sfuggire all'interrogatorio per il tempo sufficiente a innescare l'autodistruzione.Anche se l'idea è semplice la sua concreta attuazione potrebbe essere complicata.Ma vediamo un possibile ostacolo legale:attualmente i fornitori di servizi sono tenuti a conservare i log delle comunicazioni; in un futuro molto vicino potrebbero essere obbligati a conservare anche i contenuti delle comunicazioni; quindi sarebbero obbligati a rifiutare archivi che contengono bombe a tempo.La stessa legge potrebbe essere estesa a qualunque tipo di società, anche quelle diverse dai fornitori di servizi. Quindi la legge impedirebbe a qualunque soggetto economico di detenere archivi a tempo.La domanda che mi pongo è la seguente: una legge del genere potrebbe essere estesa ai privati cittadini?Si accettano critiche e commenti, ma sarei contento se ne venisse fuori anche qualche soluzione alternativa efficace.Saluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: proposte pubbliche di difesa
      con l'attuale tecnologia tutto cio` e` assolutamente impossibileil check periodico e la cancellazione dei dati sono pezzi di programma che vanno eseguitima i cybercop si copiano i dati sui loro pc per analizzarli con comodo con programmi dedicati, e in questo modo non permettono che programmi impostati dall'indagato girinole procedure rigorose che vengono seguite per indagini importanti prevedono espressamente che i computer sequestrati vadano immediatamente spenti, staccando la spina, e mai piu` riaccesi senza aver fatto la copia raw del disco.quando i PC tra un po' di anni conterranno le tecnologie TCPA/palladium, potrebbe diventare possibile qualcosa del genere di quello che hai ipotizzato, perche` si dovrebbe poter 'legare' i dati criptati al PC originario, inserire controlli di validita` per i software ecc.Ma d'altra parte vista la natura di queste "novita`" ritengo praticamente certo che siano state previste opportune backdoor ad uso delle autorita`, per cui non ci contare troppo..
      • Anonimo scrive:
        Re: proposte pubbliche di difesa
        Dopo tutto la cosa piu` intelligente da fare e` avere le chiavi crittografiche su un supporto mobile da portarsi dietro e/o tenere normalmente off site.In caso di perquisa si elimina fisicamente tale supporto e buona notte.A quel punto ti possono torturare ma i dati son persi per sempre.
    • paperinox scrive:
      Re: proposte pubbliche di difesa
      una soluzione imho definitiva al problema della cancellazione penso sia composta da una mazzetta da 500g e un potente magnete.con la prima si colpisce forte l'HD, mentre il secondo va avvicinato subito dopo per rendere irrecuperabile quel che resta.....dici che ci vuole troppo tempo?mah, se hai una buona porta blindata... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: E se uno si dimentica?
    "moderata pressione fisica"? non gli serve renderla lecita in quanto ti mandano a guantanamo o in egitto, dove la tortura e' legale, e ti fanno massacrare finche' non gli dici quel che vogliono
  • ishitawa scrive:
    ahi, ahi, ahi
    "La natura della minaccia internazionale ci costringe a dover usare ogni mezzo possibile per proteggere i cittadini"queste parole sonostate più volte utilizzate nella storia per far passare dittature e soprusi di ogni tipo(anche l'impero di guerre stellari....vedi star war III, il discorso di palpatine dopo "l'attentato" alla sua vita)
    • Anonimo scrive:
      Re: ahi, ahi, ahi
      - Scritto da: ishitawa
      "La natura della minaccia internazionale ci
      costringe a dover usare ogni mezzo possibile per
      proteggere i cittadini"

      queste parole sono state più volte utilizzate
      nella storia per far passare dittature e soprusi
      di ogni tipoE infatti,è quello che stanno facendo.Con il passare degli anni le cose peggioreranno e allo stesso tempo abitueranno la massa sempre di più allo stato di polizia.Grazie al terrorismo,demoliranno pian piano tutte le libertà democratiche che abbiamo conquistato negli ultimi 150 anni.Un bel giorno ci sveglieremo e la libertà non ci sarà più!!!
  • Anonimo scrive:
    Chiuso un sito se ne fa un altro
    Sembra incredibile l'ingenuità (ma sono davvero ingenui?) con cui questi rudi cybercop credono di poter combattere contro il terrorismo chiudendo i siti sospetti.Ma non lo sanno che è più facile e veloce aprire un nuovo sito che chiuderne uno esistente? Qualsiasi organizzazione terroristica che si rispetti potrà avere alcune dozzine di siti inattivi pronti ad essere usati qualora la polizia gliene chiuda uno.Per quanto riguarda l'obbligo di consegnare le password, è in vigore da anni, ma in quanto alla sua efficacia... Pensate davvero che un terrorista incallito si faccia impressionare dalla prospettiva di essere condannato per omessa rivelazione di password?È ben noto che gli americani quando catturano un capo di al Qaeda lo estradano a qualche paese arabo alleato (per es. Egitto, Marocco) dove i torturatori locali, grandi professionisti del ramo con parecchi anni di esperienza, si incaricano di farlo cantare. Che bisogno c'era di introdurre questa figura di omessa rivelazione se la sua finalità fosse realmente quella di contrastare il terrorismo?In ogni caso è sempre possibile tecnicamente occultare la stessa esistenza di un'informazione cifrata (cercate Steganography sul Google e vi usciranno circa 266.000 risultati). Inoltre è possibile cifrare le informazioni sensibili con una doppia password in modo tale rivelando la prima si scopre qualche informazione debolmente incriminante, mentre con la seconda password, che non si rivela, resta protetta l'informazione veramente critica.Vedi per esempio il libro Applied Cryptography di Bruse Schneier o anche http://sourceforge.net/projects/truecrypt/Insomma, io ho l'impressione che i governi si sono messi tutti d'accordo e ogni qual volta vogliono dare una sterzata repressiva tirano sempre in ballo la lotta contro il terrorismo e la pedopornografia 8) 8) 8)
    • djalqali scrive:
      Re: Chiuso un sito se ne fa un altro
      Sono d'accordo con te su tutte le tue opinioni, ma mi piacerebbe indagare se strumenti come truecrypt siano realmente efficaci nel difendere individui NON terroristi (ad esempio attivisti dei diritti civili) dal punto di vista legale.Come fai a difenderti dal reato di non aver voluto rivelare i tuoi codici di accesso?Truecrypt utlizza la tecnica del volume nascosto, ma mi sembra un'idea priva di senso: se la polizia sa che esiste questa tecnica, può chiederti a norma di legge di rivelare la password del volume nascosto. Se non la fornisci sei comunque passibile di incriminazione.E' chiaro che ad un terrorista non gli frega un fico secco, ma il mio problema è come difendere le persone oneste dagli abusi di potere.Ho postato una possibile soluzione nel mio threadhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1085705&tid=1085705&p=1&r=PIe sono in attesa che qualcuno trovi i punti deboli e proponga soluzioni migliorative. (Sperando che esistano.......)
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiuso un sito se ne fa un altro
        Essendo io ignorante nel senso che ignoro e ingenuo nel senso che... vabbé... :) mi domando:Che differenza c'è tra un volume nascosto e la mancanza di un volume nascosto?Cioè legalmente come fa la polizia a dirmi: "c'è un volume nascosto dammi le chiavi di accesso"?Come fa a sapere che c'è??Se io (bastard dentro) spedisco messaggi crittati con un significato e messaggi crittati senza significato... una volta ottenuta la password, come si fa a distinguere se quelli senza significato sono in realtà messaggi ulteriormente crittati? Nin zo se mi spiego...Tutto questo per amor di polemica, naturalmenteIngenuo 2001- Scritto da: djalqali
        Sono d'accordo con te su tutte le tue opinioni,
        ma mi piacerebbe indagare se strumenti come
        truecrypt siano realmente efficaci nel difendere
        individui NON terroristi (ad esempio attivisti
        dei diritti civili) dal punto di vista legale.
        Come fai a difenderti dal reato di non aver
        voluto rivelare i tuoi codici di accesso?
        Truecrypt utlizza la tecnica del volume nascosto,
        ma mi sembra un'idea priva di senso: se la
        polizia sa che esiste questa tecnica, può
        chiederti a norma di legge di rivelare la
        password del volume nascosto. Se non la fornisci
        sei comunque passibile di incriminazione.
        E' chiaro che ad un terrorista non gli frega un
        fico secco, ma il mio problema è come difendere
        le persone oneste dagli abusi di potere.
        Ho postato una possibile soluzione nel mio thread
        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1085

        e sono in attesa che qualcuno trovi i punti
        deboli e proponga soluzioni migliorative.
        (Sperando che esistano.......)
        • djalqali scrive:
          Re: Chiuso un sito se ne fa un altro

          Che differenza c'è tra un volume nascosto e la
          mancanza di un volume nascosto?

          Cioè legalmente come fa la polizia a dirmi: "c'è
          un volume nascosto dammi le chiavi di accesso"?

          Come fa a sapere che c'è??Stando a quello che dice l'autore di truecrypt, per motivi tecnici legati alla progettazione del software la polizia non può essere sicura che il volume ci sia sicuramente; da questo punto di vista la tua osservazione è corretta perchè è difficile incriminare qualcuno sulla base di un indizio di cui non è certa neanche la sua esistenza.D'altra parte alle mast*****oni legali non c'è mai fine e ti faccio un esempio:Quando i lavoratori autonomi (es. i commercianti) fanno la dichiarazione dei redditi, lo stato non ha nessuno strumento ASSOLUTAMENTE oggettivo per verificare se la dichiarazione è veritiera oppure è stato nascosto qualcosa. E allora come fà a controllare i guadagni? Semplice: lo stato PRESUME sulla base di indicatori vari (ad esempio il reddito medio di tutti quelli che fanno il tuo mestiere) che il tuo reddito sia almeno pari ad un certo valore e NON ti consente di dichiarare un valore più basso, a meno di venire stritolato in una serie di controlli in cui sei TU ad avere l'onere della prova.Ritorniamo al nostro caso: se lo stato sa che il software utilizzato consente la creazione del volume nascosto PRESUME che tu l'abbia utilizzato e ti chiede di rivelare la chiave. Se ti rifiuti TU hai l'onere della prova che il volume non è stato utilizzato. Risultato: sei condannato!Lo so che passo per paranoico, ma al peggio non c'è mai limite.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiuso un sito se ne fa un altro

            difficile incriminare qualcuno sulla base di un
            indizio di cui non è certa neanche la sua
            esistenza.ecco la prossima frontiera quindi
            PRESUME sulla base di indicatori vari (ad esempio
            il reddito medio di tutti quelli che fanno il tuo
            mestiere) che il tuo reddito sia almeno pari ad
            un certo valore e NON ti consente di dichiarare
            un valore più basso, a meno di venire stritolato
            in una serie di controlli in cui sei TU ad avere
            l'onere della prova.reddito medio vuol dire che qualcuno guadagna piu della media e qualcuno guadagna meno della media quindi
          • djalqali scrive:
            Re: Chiuso un sito se ne fa un altro

            reddito medio vuol dire che qualcuno guadagna piu
            della media e qualcuno guadagna meno della media Esatto!! E se sei sfigato e appartieni alla categoria di quelli che guadagnano meno, ti tocca fare i salti mortali, o più semplicemente chiudere l'attività. Il problema è tuo non dello stato.Ritornando al nostro problema, se sei onesto e usi crittografia la responsabilità è tua, compreso l'onere della prova. Sei tu che devi dimostrare di non essere terrorista e non è necessario che loro abbiano le prove che tu abbia nascosto qualcosa, (come una partizione fasulla).Ribadisco un concetto: se mi date del paranoico non mi offendo dato che sto dipingendo un mondo veramente agghiacciante e che non si è ancora materializzato. D'altra parte l'aria che tira non è delle migliori.....aspetto commenti e possibili soluzioni per difendersi legalmente nel caso di incriminazione. Invito chi volesse a commentare al thread che ho iniziato:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1085705&tid=1085705&p=1&r=PI
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiuso un sito se ne fa un altro

            Il problema è tuo non dello
            stato.lo stato dovrebbe essere un po SIMPATICO considerando che se io non pagassi le tasse lui come pagherebbe le sue cose quindisono uno di quelli che vuole niente dallo stato solo essere lasciato in pace quindi
          • Anonimo scrive:
            Re: Chiuso un sito se ne fa un altro

            la tua osservazione è corretta perchè è
            difficile incriminare qualcuno sulla base di un
            indizio di cui non è certa neanche la sua
            esistenza.

            E allora come fà a
            controllare i guadagni? Semplice: lo stato
            PRESUME sulla base di indicatori vari (ad esempio
            il reddito medio di tutti quelli che fanno il tuo
            mestiere) che il tuo reddito sia almeno pari ad
            un certo valore e NON ti consente di dichiarare
            un valore più basso, a meno di venire stritolato
            in una serie di controlli in cui sei TU ad avere
            l'onere della prova.
            Vediamo: il caso delle verifiche fiscali è diverso perche si tratta di una questione amministrativa, in cui è possibile ed ammesso che l'onere della prova sia a carico del cittadino. Nel caso dell' omessa rivelazione di password, si tratterebbe di una questione penale, in cui prevarrebbe il criterio "in dubio pro reo" per cui l'onere della prova ricadrebbe sulla parte accusatrice, seguendo principi di civiltà giuridica che sono in vigore da secoli.Dico ricadrebbe e non ricade perche al punto a cui siamo arrivati la civiltà sta andando a farsi benedire: se la polizia può riempire di piombo un cittadino innocente basandosi sul sospetto che potrebbe essere un terrorista, perchè non farebbe incriminare qualcuno basandosi sul sospetto che il suo disco potrebbe contenere un secondo volume occulto con l'indirizzo di Bin Laden? :s :s :s
  • Anonimo scrive:
    Re: E se uno si dimentica?
    Copio e incollo dall'articolo:gli indagati che non forniranno password e codici per accedere a dati criptati verranno arrestati: un vuoto di memoria -volontario o meno- diventerà così un reato.- Scritto da: Anonimo
    Non credo che possano sbattere dentro una persona
    che non fornisce una password, considerando che
    può anche essersela dimenticata (a me è successo
    più di una volta).
    • Anonimo scrive:
      Re: E se uno si dimentica?
      - Scritto da: Anonimo
      Copio e incollo dall'articolo:

      gli indagati che non forniranno password e codici
      per accedere a dati criptati verranno arrestati:
      un vuoto di memoria -volontario o meno- diventerà
      così un reato.Appunto.
  • Anonimo scrive:
    Il terrorismo ha gia' vinto
    Ammettendo la tesi che il terrorismo stia cercando di eliminare la democrazia... beh ha gia' vinto: questa NON E' democrazia.- Controllo delle comunicazioni- Perquisizioni in america sulla base (esplicita e dichiarata con orgoglio) di discriminazioni razziali e religiose- Poliziotti che possono sparare in testa con il solo sospetto- Carceri senza diritti per i carcerati- Fermo di polizia a tre mesi- Chiusura di un sito internet con il solo sospettoSe questa e' democrazia io sono topolino.Piantiamola di insudicare la parola democrazia con l'aggettivo "nostro", le nostre societa' (a parte qualche rara eccezione) NON sono democrazie.CoD
    • Anonimo scrive:
      Re: Il terrorismo ha gia' vinto
      per adesso puoi ancora guardarei porno consolati quindi
    • Anonimo scrive:
      Re: Il terrorismo ha gia' vinto
      - Scritto da: Anonimo
      Ammettendo la tesi che il terrorismo stia
      cercando di eliminare la democrazia... beh ha
      gia' vinto: questa NON E' democrazia.

      - Controllo delle comunicazioni
      - Perquisizioni in america sulla base (esplicita
      e dichiarata con orgoglio) di discriminazioni
      razziali e religiose
      - Poliziotti che possono sparare in testa con il
      solo sospetto
      - Carceri senza diritti per i carcerati
      - Fermo di polizia a tre mesi
      - Chiusura di un sito internet con il solo
      sospetto

      Se questa e' democrazia io sono topolino.

      Piantiamola di insudicare la parola democrazia
      con l'aggettivo "nostro", le nostre societa' (a
      parte qualche rara eccezione) NON sono
      democrazie.

      CoDYuk!Corri, ti sta chiamando il commissiario Basettoni!;(
  • Anonimo scrive:
    ma se lo possono già fare!?
    possono già chiedere le password
  • Anonimo scrive:
    E' già così!!!
    Questi signori o hanno la memoria corta o stanno mentendo con qualche scopo, perché in Gran Bretagna rifiutarsi di dare la propria chiave crittografica su richiesta è già reato penale: leggete http://en.wikipedia.org/wiki/Regulation_of_Investigatory_Powers_Act_2000Non c'è bisogno di dire che è una vergogna. Queste conservazioni dei dati Internet e delle email sono un po' come se si aprissero tutte le buste da lettera inviate per posta e se ne leggesse il contenuto per trascriverlo in un database. Solo che QUESTO E' VIETATO dalla Costituzione italiana. Mentre invece essa non menziona email e traffico internet (ma è ovvio che vi si deve estendere, perchè nel 1948 internet non esisteva). E allora qui si scatenano i controllori.Come diceva Voltaire, non c'è nulla di peggio che avere ragione quando le autorità costituite hanno torto.
  • Anonimo scrive:
    terrore e nuove tecnologie
    io devo essere sincero.. non ce lo vedo un terrorista che usa internet per comunicare con i suoi "collaboratori" , ma non lo vedo nemmeno usare il telefono.io credo che usi ancora la cara vecchia posta per fare le sue "cose" oppure lo vedo passare bigliettini ai "collabotori"...sono scettico che un controllo di massa sui mezzi di informazioni digitali sia utile per sventare qualche atto criminoso..mha
  • Anonimo scrive:
    Marcabians
    Marcabians
  • YangChenping scrive:
    I soliti due conti
    Visto che la farsa va avanti, e non accenna a diminuire, proviamo a leggere il giornale tutti insieme http://snipurl.com/giun "I was in tube bomb carriage - and survived" E' un testimone : evviva! "The policeman said 'mind that hole, that's where the bomb was'. The metal was pushed upwards as if the bomb was underneath the train . They seem to think the bomb was left in a bag, but I don't remember anybody being where the bomb was, or any bag ," he said. Chissà per quale curioso motivo non ci sono le foto dell'interno del vagone sui giornali.Il resto è lasciato come utile esercizio al lettore.( fate due conti .)
    • Anonimo scrive:
      Re: I soliti due conti

      Chissà per quale curioso motivo non ci sono le
      foto dell'interno del vagone sui giornali.io vedevo sul tg tipo un'attento in iraq c'erano edifici a 200 metri a pezzi figurati un vagone quindi i danni ci sarebbero stati poi anche tipo le strutture (non che faccia l'architteto comunque quindi)poi il secondo su 4 bombe non riesco a fare esplodere manco una professionisti direi ;)nel senso che ci vuole un professionista per mancare cosi clamorosamentequindi ;)
      • YangChenping scrive:
        Re: I soliti due conti
        - Scritto da: Anonimo
        io vedevo sul tg tipo un'attento in iraq c'erano
        edifici a 200 metri a pezziFammi indovinare: "e un grosso buco pieno d'acqua in mezzo alla strada?"http://photos16.flickr.com/21490780_e9b1ca6b24_o.jpghttp://photos12.flickr.com/18957658_dbd2c82a8a_o.jpghttp://photos15.flickr.com/18956420_e861ac0150_o.jpg
        • Anonimo scrive:
          Re: I soliti due conti
          questo sembra piu limitato come entita (appena un buco quindi) era uno di quelli che erano morti a centinaia l'avevo guardato per caso in tv quindi
      • Anonimo scrive:
        Re: I soliti due conti
        - Scritto da: Anonimo

        Chissà per quale curioso motivo non ci sono le

        foto dell'interno del vagone sui giornali.
        io vedevo sul tg tipo un'attento in iraq c'erano
        edifici a 200 metri a pezzi figurati un vagone
        quindi i danni ci sarebbero stati poi anche tipo
        le strutture (non che faccia l'architteto
        comunque quindi)
        poi il secondo su 4 bombe non riesco a fare
        esplodere manco una professionisti direi ;)
        nel senso che ci vuole un professionista per
        mancare cosi clamorosamente
        quindi ;) Ecco, adesso riscrivilo e magari mettici anche qualche virgola qua e là.
        • Anonimo scrive:
          Re: I soliti due conti

          Ecco, adesso riscrivilo e magari mettici anche
          qualche virgola qua e là.cos'e non e leggibile dal sistema d'intelligenza artificiale quindi ??????
    • Funz scrive:
      Re: I soliti due conti
      Ceerto, e' il solito complotto cripto-pluto-giudaico della CIA mavala'. Che ne sa quel disgraziato della dinamica di un'esplosione dentro ad un tunnel? E tu dal racconto di una persona che in quei momenti era sotto choc concludi che qualcuno ha messo la bomba sotto il treno. Complimenti per il volo, Pindaro!
      • YangChenping scrive:
        Re: I soliti due conti
        - Scritto da: Funz
        Che ne sa quel disgraziato della dinamica di un'esplosione dentro ad un tunnel?Più di te, visto che era lì.
        E tu dal racconto di una persona che in quei momenti era sotto choc concludi che qualcuno ha messo la bomba sotto il treno.Sono assolutamente d'accordo. Se mi porti le foto dell'interno dei vagoni potremo studiarle tutti insieme e farci due risate.Tra parentesi, secondo te solo la CIA è capace di mettere bombe?
      • Anonimo scrive:
        Re: I soliti due conti

        Che ne sa quel disgraziato della
        dinamica di un'esplosione dentro ad un tunnel? guarda che e semplice fisica sai insegnavano qualche nozione anche durante il liceo quindicomunque c'era un filmato di pessima qualita col cellulare che facevano vedere su tg5 (primo filmato) l'esplosione sembrava esterna piu che interno del vagone per cui c'e anche l'ipotesi che non fosse neanche sul vagone ma sui binari quindi
        • YangChenping scrive:
          Re: I soliti due conti
          - Scritto da: Anonimo
          c'era un filmato di pessima qualita col
          cellulare che facevano vedere su tg5E un bel link per il lettore attento? :-D
      • castigo scrive:
        Re: I soliti due conti
        - Scritto da: Funz
        Ceerto, e' il solito complotto
        cripto-pluto-giudaico della CIA
        mavala'. Che ne sa quel disgraziato della
        dinamica di un'esplosione dentro ad un tunnel? si, in effetti è necessario un professore di fisica per vedere in quale direzione sono piegate le lamiere ;)
        E tu dal racconto di una persona che in quei
        momenti era sotto choc concludi che qualcuno ha
        messo la bomba sotto il treno. Complimenti per il
        volo, Pindaro!veramente nell'articolo ne parla anche un poliziotto....
  • Anonimo scrive:
    Com'era che dicevano?
    "Il terrorismo non modificherà il nostro stile di vita"Una cosa del genere, mi pare.Be'! Si vede!
    • YangChenping scrive:
      Re: Com'era che dicevano?
      - Scritto da: Anonimo
      "Il terrorismo non modificherà il nostro stile di
      vita"Infatti è così: "nostro" dei politici e di chi spara 8 volte in faccia ad un disgraziato per strada, non "nostro" di chi si fa mettere le mani in tasca dallo Stato per ricevere un proiettile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Com'era che dicevano?
      - Scritto da: Anonimo
      "Il terrorismo non modificherà il nostro stile di
      vita"
      Una cosa del genere, mi pare.
      Be'! Si vede!Bè loro intendevano quello dei Capi,non di certo quello delle cavie ( che saremmo noi )!!!
    • vannaraptus scrive:
      Re: Com'era che dicevano?
      Beh, ma se è x quello dicevano amche "Senza Saddam il mondo è un posto più sicuro" (e tante altre cazzate, ma questa è quella che preferisco)
      • Anonimo scrive:
        Re: Com'era che dicevano?
        - Scritto da: vannaraptus
        Beh, ma se è x quello dicevano amche "Senza
        Saddam il mondo è un posto più sicuro" (e tante
        altre cazzate, ma questa è quella che preferisco)Ed il bello ( o il brutto ) è che,dopo tutte queste cazzate e migliaia di soldati morti inultilmente,almeno il 50 % degli americani danno fiducia all'amministrazione Bush.Ci stanno demolendo le democrazie,ma per manifesta stupidità,ce lo meritiamo.
  • Anonimo scrive:
    chiavi criptograffiche
    le mie chiavi criptograffiche in cambio delle chiavi riptograffiche di mi5 e mi6 anch'io lo faccio per prottegere i cittadinime sembra uno scambio onesto quindi
    • YangChenping scrive:
      Re: chiavi criptograffiche
      - Scritto da: Anonimo
      le mie chiavi criptograffiche in cambio delle
      chiavi riptograffiche di mi5 e mi6 anch'io lo
      faccio per prottegere i cittadiniSolo perché li hanno beccato a mettere bombe quando erano infiltrati nell'IRA? Suvvia...
      • Anonimo scrive:
        Re: chiavi criptograffiche

        Solo perché li hanno beccato a mettere bombe
        quando erano infiltrati nell'IRA? Suvvia...quelli non erano cittadini inglesi erano irlandesi non conta quindi
  • Anonimo scrive:
    il problema...
    e' che molti sono degli incompetenti...
  • Anonimo scrive:
    Poveretti
    Ogni scusa è buona per urlare che bisogna mettere la Rete sotto controllo.Li compatisco, oltre che ad essere degli incapaci sono pure dei liberticidi, ma questa non è una novità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      Ogni scusa è buona per urlare che bisogna mettere
      la Rete sotto controllo.
      Li compatisco, oltre che ad essere degli incapaci
      sono pure dei liberticidi, ma questa non è una
      novità.rendiamoci conto che il resto del pianeta, quello che la rete la usa solo per parlarne, è già d'accordo... sono già li pronti a dire "eh ma se è per la sicurezzaaaaaaa"perchè non ne sanno abbastanza
  • Anonimo scrive:
    Bene!
    Direi proprio che i Terroristi stanno vincendo nellalora semina del terrore ad due mani.Andiamo avanti cosi' e finiremo per fare proprio il lorogioco...gl
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Anonimo
      Direi proprio che i Terroristi stanno vincendo
      nella
      lora semina del terrore ad due mani.
      Andiamo avanti cosi' e finiremo per fare proprio
      il loro
      gioco...

      glSe ci aggiungi che i terroristi in pratica sono sempre Loro...
    • YangChenping scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Anonimo
      Direi proprio che i Terroristi stanno vincendo nella lora semina del terrore ad due mani.Quali terroristi, quelli di Downing Street o quelli di Tel Aviv?
      • NSA scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: YangChenping
        - Scritto da: Anonimo


        Direi proprio che i Terroristi stanno vincendo
        nella lora semina del terrore ad due mani.

        Quali terroristi, quelli di Downing Street o
        quelli di Tel Aviv?Perche cosa cambia? Avete notizie di attentati suicidi a israele da quando c'è il terrorismo diffuso?
      • Bruco scrive:
        Re: Bene!
        i primi sono terroristi laburisti, i secondi sono terroristi sionazistic'è una bella differenza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Anonimo
      Direi proprio che i Terroristi stanno vincendo
      nella
      lora semina del terrore ad due mani.
      Andiamo avanti cosi' e finiremo per fare proprio
      il loro
      gioco...

      glLo stiamo già facendo,e nessuno li può fermare!! Se era davvero un organizzazione islamica al di fuori di ogni controllo,a quest'ora l'avevano già distrutta ( così come hanno fatto gli israeliani con l'organizzazione Settembre Nero ).Qualsiasi organizzazione che attenti al potere,non dura che 10 secondi!! Ma chissà perchè, tutti questi terroristi non piazzano mai le bombe dove ci sono i Potenti!!! Infatti gli unici potenti morti ( Kennedy,Moro,Mattei ) sono quelli che hanno osato sfidare il sistema!!! Chiedetevi sempre a chi giova tutto ciò e così scoprirete che i cari terroristi hanno la nostra stessa faccia!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene!
        Certo. e somiglia in modo inquietante alla tua.
        • Garson Poole scrive:
          9 --
        • Garson Poole scrive:
          Re: Bene!
          Proviamo a rifare...visto che il primo commento è finito assurdamente nelle x rosse (per una paroletta normalissima o per altro?)...Carissimo AMICO di forum:1) "Se era davvero un organizzazione islamica al di fuori di ogni controllo,a quest'ora l'avevano già distrutta ...[cut]....Qualsiasi organizzazione che attenti al potere,non dura che 10 secondi!!"2) " perchè, tutti questi terroristi non piazzano mai le bombe dove ci sono i Potenti!!! Infatti gli unici potenti morti ( Kennedy,Moro,Mattei ) sono quelli che hanno osato sfidare il sistema!!!"I due punti sopracitati (vd post precedenti) sono praticamente dati di fatto, alla stregua di realtà osservabili e misurabili, quindi dati "oggettivi"A questo punto qualche elementare domanda e un semplice ragionamento portano a concludere che con ogni probabilità la tesi del terrorismo creato ad hoc o eterodiretto per scopi preventivati da "Loro" (le elitès di potere) è la più probabile ed evidente, nonostante il fumo negli occhi dei proclami e della propaganda spacciata per informazione- Scritto da: Anonimo
          Certo.
          e somiglia in modo inquietante alla tua.Usa il cervello: non scriverai più commenti insulsi del genere!!!==================================Modificato dall'autore il 27/07/2005 12.29.10
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene!

            ( Kennedyaveva rotto ai petrolieri e ai militari (durante la guerra fredda) se uno e incosciente quindi
Chiudi i commenti