Apple aggiunge polpa ad Aperture

La Mela rilascia la nuova versione 1.5 di Aperture, il suo software per fotografi, che introduce importanti novità nella gestione delle foto e dei metadati e si sposa con le applicazioni di iLife e iWork

Colonia – In occasione della fiera tedesca Photokina , dedicata alla fotografia e alla comunicazione visiva, Apple ha annunciato la nuova versione 1.5 di Aperture, la sua giovane applicazione dedicata ai fotografi evoluti e professionisti.

Il tool di post produzione di Apple fornisce una nuova libreria aperta, una migliore integrazione con le suite iLife ’06 e iWork ’06, supporto per i metadati XMP, nuovi strumenti di ritocco e un’API di esportazione che facilita l’estensione del workflow di Aperture ad applicativi e servizi di terze parti.

La nuova libreria di immagini permette ora di archiviare i file RAW, JPEG e TIFF sia all’interno della stessa libreria di Aperture sia su altri supporti, fra cui hard disk esterni, CD e DVD. Aperture può ora generare anteprime in alta risoluzione per ciascuna immagine in modo che gli utenti possano rivedere, classificare e organizzare le immagini e allo stesso modo fare delle presentazioni, questo anche nel caso in cui la copia originale (master) delle immagini sia off line. Le anteprime , che possono essere generate impostando dimensioni e livelli di qualità, consentono ai fotografi di mantenere le loro immagini originali archiviate al sicuro su un sistema desktop a casa o in studio e, allo stesso tempo, di portare con sé una versione compatta dell’intera libreria fotografica su MacBook.

Aperture 1.5 viene ora supportato da tutta la linea di computer Macintosh, dai Mac mini ai Mac Pro, e fornisce un elevato livello di integrazione con la suite consumer iLife ’06 e con i software per la produttività di iWork ’06. La stretta integrazione significa che i fotografi possono costruire siti web completi con iWeb, creare presentazioni con Keynote, o produrre slideshow DVD con iDVD, il tutto utilizzando versioni JPEG delle fotografie direttamente dalla loro libreria Aperture. L’integrazione include inoltre la sincronizzazione con iPod attraverso iTunes 7 e la possibilità di accedere e copiare le foto di Aperture da iPhoto.

Aperture 1.5 semplifica inoltre il processo di aggiunta dei metadati agli scatti fotografici con le nuove preimpostazioni IPTC Metadata preinstallate. Le didascalie, i credit e altri metadati possono essere aggiunti su importazione automatica o attraverso un processo batch in qualsiasi momento del workflow. Un altro grande miglioramento al supporto metadata all’interno di Aperture è la possibilità di esportare immagini RAW con dati IPTC archiviati in file XMP per l’utilizzo con altri applicativi come Adobe Photoshop.

L’ultima release introduce infine un nuovo filtro per incrementare la nitidezza delle foto, uno strumento Colore per aggiustare la tonalità, la saturazione e la luminosità di specifiche gamme di colori all’interno di ciascuna immagine, una lente d’ingrandimento capace di raggiungere un livello di zoom 1.600x, e la possibilità di salvare le impostazioni di ottimizzazione di un’immagine in un file.

Per i vecchi utenti l’aggiornamento ad Aperture 1.5 è gratuito, mentre i nuovi utenti devono tirare fuori dal portafogli 319 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    Differenza Windows Linux ?
    ( premessa, parlando principalmente a livello desktop )Tolto il costo del SO e dell'Antivirus, che al momento sono problemi di windows, cosa avrebbero di meglio queste distro linux.Fino a prova contraria OpenOffice ha lo stesso prezzo sia per Windows che per Debian.I Programmi di gestione, li sviluppano ditte locali e non credo che quando uno sviluppa per Debian voglia uno stipendio minore...FireFox esiste per entrambi.Una struttra Client/Server dove il client decidi tu quale vuoi, oggi conviene MS, domani Linux, dopodomani AmigaOS ( fantascienza ), ri-dopodomani Zeta,.........Per intenderci, pensavo qualcosa di simile a PHP, vero che in molti casi non va bene, ma in altri si..... ciao
    • elcabesa scrive:
      Re: Differenza Windows Linux ?
      hmm, credo che alla fin fine il passaggio a linux nel breve periodo farà spendere forse più soldi, nel lungo periodo non so.penso inoltre che però ti sleghi da un monopolista estero, anzi mondiale.fai sviluppare, modificare e rendere ad hoc un intero SO a personale locale e questo dovrebbe fare solo bene all'economia tedesca in termini di conoscenze e di fatturato.in TEORIA hai una visione completa del codice sorgente, è un po brutto amministrare i dati dei cittadini con server e attrezzature che non puoi verificare.dove puoi hai il dovere di proteggere i dati al meglio.Lati negativi: devi fare molta attenzione a quello che fai, dopotutto ti sposti su un campo sconosciuto. (a piu del 90% della popolazione)un altro lato, positivo o negativo non so. Smetti di pagare circa 1 volta ogni 2-3 anni x rinnovare il parco macchine, perrò forse paghi x permettere l'adeguamento del sistema alle ditte che ti seguono.non sei legato più ad una unica ditta: se un uragano distrugge la sede microsoft e un inondazione allaga 8 distaccamenti microsoft....vabbè qui si esagera ;)
      • Gusbertone scrive:
        Re: Differenza Windows Linux ?

        non sei legato più ad una unica ditta: se un
        uragano distrugge la sede microsoft e un
        inondazione allaga 8 distaccamenti
        microsoft....vabbè qui si esagera
        ;)eh dai calma con l'ottimismo...
        • elcabesa scrive:
          Re: Differenza Windows Linux ?
          non fraintendermi, non augurerei mai una cosa del genere a nessuno ;)facevo solo notare che siamo bene o male legati mani e piedi a microsoft, quindi se per un qualsiasi motivo smette di produrre software, il mondo perde il punto di riferimento per tutto il software.parlando in termini ingengeristici, la ridondanza di questo sistema fa schifo;)un solo punto centrale a cui tutti , o quasi si affidanoavessimo 2, 3 sistemi operativi + o - equivalenti , oppure più di un azienda capace di darti lo stesso prodotto saremmo tutti più felici ;)e forse saremmo tutti a farci guerra di religione su questo forum perche windows è meglio di linux, mactel è da macachi, office farà le scarpe a openoffice e gimp è una fetecchia,meglio il mio photoshop.ho messo un po di commenti in puro stile PI , altrimenti diventava un messaggio troppo serio
      • pippo75 scrive:
        Re: Differenza Windows Linux ?

        hmm, credo che alla fin fine il passaggio a
        linux nel breve periodo farà spendere forse
        più soldi, nel lungo periodo non
        so.E' il non so che potrebbe portare brutte cose....
        fai sviluppare, modificare e rendere ad hoc un
        intero SO a personale locale e questo dovrebbe
        fare solo bene all'economia tedesca in termini
        di conoscenze e di fatturato.Modifiche ad hoc possono creare incompatibilita' con il resto se non ben pianificate.A chi faresti fare le modifiche e chi le pianificherebbe.Fino a quando parli di correggere un bug....Per molte cose, anche con windows molte ditte italiane lavorano.
        in TEORIA hai una visione completa del codice
        sorgente, è un po brutto amministrare i dati
        dei cittadini con server e attrezzature che
        non puoi verificare.
        dove puoi hai il dovere di proteggere i dati
        al meglio.Per la visione del codice dei programmi che usi non serve una distro linux.

        Lati negativi: devi fare molta attenzione a
        quello che fai, dopotutto ti sposti su un
        campo sconosciuto. (a piu del 90% della
        popolazione)Il 90% non usa il SO, usa programmi che si appoggiano al SO.
        di pagare circa 1 volta ogni 2-3 anni x
        rinnovare il parco macchine, perrò forse
        paghi x permettere l'adeguamento del
        sistema alle ditte che ti
        seguono.Mi speghi meglio questo punto.

        non sei legato più ad una unica ditta: se un
        uragano distrugge la sede microsoft e un
        inondazione allaga 8 distaccamenti
        microsoft....vabbè qui si esageral'uragano e l'inondazione hanno commesso un operazione non valida e saranno interroti, riavviare il maltempo, nel caso in cui il problema persista, contattare il rivenditore.
        • elcabesa scrive:
          Re: Differenza Windows Linux ?

          E' il non so che potrebbe portare brutte cose....io di sicuro non lo so, forse loro ipotizzano.tra un po di anni tutti sapremo ;)
          Modifiche ad hoc possono creare incompatibilita'
          con il resto se non ben
          pianificate.
          A chi faresti fare le modifiche e chi le
          pianificherebbe.
          Fino a quando parli di correggere un bug....

          Per molte cose, anche con windows molte ditte
          italiane
          lavorano.
          dipende, se vuoi modificare il funzionamento del tcpip, allora hai pianificato un po male, e dovresti licenziare il pianificatore;)direi una modifica lieve tipo quella fatta da molte distribuzioniroiba del tipo metto questo programma, tolgo quell'altronei menu metto questo, modifco questa interfaccia perchè così è più leggibile o che ne sopenso che in questi 2 anni le azinede scelte per questo lavoro abbiano immagazzinato buone conoscenze sulla distro che hanno creato ;)spero per loro
          Per la visione del codice dei programmi che usi
          non serve una distro
          linux.vero, però diciamo che da quello che sento dire, e da dichiarazioni micrsoft viene molte volte il dubbio che il sistema invii dai a microsoft oppure cmq all'esterno.



          Lati negativi: devi fare molta attenzione a

          quello che fai, dopotutto ti sposti su un

          campo sconosciuto. (a piu del 90% della

          popolazione)

          Il 90% non usa il SO, usa programmi che si
          appoggiano al
          SO.hmmm la distinzione fra SO e programmi a volte non è così netta secondo me. e' netta ad un programmatore, dove finiscei l sistema operativo e dove iniziano i programmi?kde è di sicuro un programma.le finestre di windows x te sono un programma o SO.si apa il dibattito

          di pagare circa 1 volta ogni 2-3 anni x

          rinnovare il parco macchine, perrò forse

          paghi x permettere l'adeguamento del

          sistema alle ditte che ti

          seguono.

          Mi speghi meglio questo punto.in genere microsoft ogni 2-3 anni fa uscire il nuovo windows e per vari motivi a me ignoti tutti lo comprano ;)quello che dicevo è che forse i soldi riparmiati vanno in altre spese, tipo pagare la ditte x aggiornare la distribuzione.

          non sei legato più ad una unica ditta: se un

          uragano distrugge la sede microsoft e un

          inondazione allaga 8 distaccamenti

          microsoft....vabbè qui si esagera

          l'uragano e l'inondazione hanno commesso un
          operazione non valida e saranno interroti,
          riavviare il maltempo, nel caso in cui il
          problema persista, contattare il
          rivenditore.uffa preferivo un kernel panic... ops
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza Windows Linux ?
            - Scritto da: pippo75

            - Scritto da: elcabesa

            no, queste sono le modifiche che al max farei

            fare ad una distribuzione come debian per

            adattarla all'uso che ne verrà fatto

            nell'aministrazione di

            monaco

            quindi dipendi sempre da un entita' estera...
            Tanto vale tenere quello che si ha, e un po alla
            volta passare ad una piattaforma SW che ti da
            piu' liberta di
            scelta.
            In poche parole: formati standard e aperti per i
            dati......
            Ehm cosa intendi per "entità estera"? Se intendi Debian non ha una locazione geografica, ma ha una locazione comunitaria; per il discorso della migrazione il salto è più interessante: non solo dati e formati standard, ma anche il software stesso deve passare per dei presupposti svincolati a tutto ciò che è estraneo al progetto (la città di Monaco in questo caso), ed è così che si sono confezionati la loro distribuzione personalizzata. Semplice.
            perche' le ditte che producono applicativi danno
            piu' sicurezza di
            MS?Gli applicativi possono essere + o - meno buoni, è il sistema che non garantisce la sicurezza. In questo MS ha dato ampie certezze di vulnerabilità.
          • pippo75 scrive:
            Re: Differenza Windows Linux ?


            mi trovi quasi daccordo al 100%, quasi perchè
            se parli di debian, o altre distribuzioni ,
            o kde non sono "entità estere", in realtà
            non sono di nessuna ditta, tutti le possonon
            portare avanti (in teoria)Chi le porta avanti?E se si discosta da quella ufficiale?Chi garantisce la compatibilita?

            perche' le ditte che producono applicativi

            danno piu' sicurezza di MS?



            qui si netra in un ginepraio, in teoria hai il
            codice sorgente. poi se in pratica riesci ad
            avere più garanzie nonfatti dare i sorgenti dei programmi anche per le versioni windows....--------------------------------------------------
          • elcabesa scrive:
            Re: Differenza Windows Linux ?

            Chi le porta avanti?
            se parli di kde, per lo più sviluppatori europeihttp://worldwide.kde.org/
            E se si discosta da quella ufficiale?di cosa parliamo??
            Chi garantisce la compatibilita?ci stiamo allontanando un o troppo dal punto iniziale..
            fatti dare i sorgenti dei programmi anche per le
            versioni
            windows.... sarebbe veramente utile, e sarebbe utile anche avere quelli del SO più o meno le mostre 2 posizioni si sono capite;) direi di aggiornare il processo in data da definire.
  • Anonimo scrive:
    MAH
    windows e linux rimarranno per semre eterni rivali e nessuno dei 2 sparirà mai e se poi proprio windows dovesse lasciarci bhe {$DEFINE LINUX}
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco la verità su Linux
    Occhio che qui ti sputtanano con la verità su tua madre.
  • Anonimo scrive:
    non è prosit ma prost
    CDO.......
  • Anonimo scrive:
    Linux è meglio di Windows
    Punto
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è meglio di Windows

      sìsì e la marmotta incarta la cioccolata
      è coraggioso dire che state vincendo quando sì e
      no avete il 2%
      dell'installato...
      pure i macachi vi superano! e ipod s'è diffuso
      più di linux haha
      (apple)Il 2%???? Hanno lo 0.36% (onestat docet). Ma poi si sa che tutti quelli che vengono qui a trolleggiare contro microsoft poi lo fanno col loro xp pirata perchè linsux non gli riconosce il mouse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è meglio di Windows


      se passa la legge che vieta qualsiasi uso e
      produzione di software commerciale voglio
      proprio vedere in quale albero vi nasconderete
      voi macachi e su quale fiume scorreranno i
      cadaveri dei winariSe passa la legge che bisogna iscriversi ad una SIAE di turno a costi elevati invece voglio vedere la fine delle distro linux gratis.Finora le leggi sono state piu' per pagare che per il contrario, quindi.....
  • Anonimo scrive:
    Più città = meno costi
    Ormai in Germania, Austria e cantone tedesco hanno già una distribuzione ottimizzata per un uso office, manuali in lingua, tool specifici. Le altre città potrebbero avere tutto a costi contenuti da quella di Monaco, contribuendo alle spese.Alla fine si potrebbe pensare ad un passaggio di tutte le amministrazioni tedesche con il costo di una + adattamenti specifici: sarebbe interessante avere qualche numerino da sbattere sulle cattedre di chi di dovere. (idea)
  • Anonimo scrive:
    Ma si....
    Si anocra una distro, che ce ne sono cosi poche... E basta! Supporto e software! Unificazione del modulo dei driver, standardizzazione, almeno un minimo altrimenti Linux resterà sempre al palo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma si....
      - Scritto da:
      Si anocra una distro, che ce ne sono cosi
      poche...

      E basta! Supporto e software! Unificazione del
      modulo dei driver, standardizzazione, almeno un
      minimo altrimenti Linux resterà sempre al
      palo!Ma si, un altro che parla per dar aria ai denti: risolvi il fatto che le distribuzioni di linux e i moduli dei driver non c'entrano niente tra di loro; quando hai risolto questo (per te) arcano dilemma ritorna a postare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma si....
      - Scritto da:
      Si anocra una distro, che ce ne sono cosi
      poche...
      E basta! Supporto e software! Unificazione del
      modulo dei driver, standardizzazione, almeno un
      minimo altrimenti Linux resterà sempre al
      palo!Quindi tutte cose che devono fare i produttori hw e sw.(Guarda che i driver sono gia' unificati: i driver servono solo per hardware non standard)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma si....
        vorrei sapere perché debian per sparc ancora non supporta il sunmouse e il 3Dcreator; ogni volta devo riscrivere XF86Config-4 impostando sunffb cfb cfb32 e BusMouse...ma diamine una ultra 10 è uscita da tempo eh...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma si....
          - Scritto da:
          vorrei sapere perché debian per sparc ancora non
          supporta il sunmouse e il 3Dcreator; ogni volta
          devo riscrivere XF86Config-4 impostando sunffb
          cfb cfb32 e
          BusMouse...
          ma diamine una ultra 10 è uscita da tempo eh...Vorrei sapere da te, sinceramente, da quanti anni non usi una debian... sai così giusto per informarti che anche debian ha adottato xorg....
  • mda scrive:
    Perchè no ?
    L'articolo come vedete non spiega niente !Questo perchè non esistono motivi, se non illegali, per NON passare già al Linux !DICIAMOLO !!!Il tutto è infatti condito di leggende metropolitane su Linux, addirittura ridicole, per NON dire l'amara verità !Fate un controllo sui conti bancari di chi non vuole questo passaggio dal Windows al Linux !In America interi reparti di multinazionali passano drasticamente da Win al Linux, risparmiando soldi e aumentando la produttività !CIAO
  • Anonimo scrive:
    La TRIPPA x GATTI è FINITA x il DRAGA
    Che vi dicevo 5 anni fa?E questo è niente.Presto LINUX travolgerà il DRAGA come una valanga piallando la Microsoft a Redmond.WinZozzari.......salvatevi fino a che siete in tempo.Non avete notato ch i topi hanno già abbandonato il barcone?E quando i topi abbandonano il barcone nessuno vi ha detto che è meglio telare prima di affondare?(linux)(linux)(linux)
  • vista2007 scrive:
    Attenzione, valutate realmente i fatti
    Costo totale di proprietàhttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/tco.mspx Affidabilitàhttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/reliability.mspx Sicurezzahttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/security.mspxPolitica dindennizzohttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/ipi.mspx Prestazionihttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/performance.mspx Interoperabilitàhttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/interoperability.mspx Successo dei partnerhttp://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/topics/partnersuccess.mspxUn numero sempre maggiore di analisti indipendenti e di aziende leader ritengono che Windows Server System batta Linux in termini di costo totale di proprietà (TCO), affidabilità e sicurezza. Valuta i fatti e prendi la decisione giusta per il tuo business.http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem/facts/default.mspx
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      - Scritto da: vista2007
      Costo totale di proprietà
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Affidabilità
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Sicurezza
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Politica dindennizzo
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Prestazioni
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Interoperabilità
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Successo dei partner
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Un numero sempre maggiore di analisti
      indipendenti e di aziende leader ritengono che
      Windows Server System batta Linux in termini di
      costo totale di proprietà (TCO), affidabilità e
      sicurezza. Valuta i fatti e prendi la decisione
      giusta per il tuo
      business.

      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem- "Oste com'è il vino?"- "BUONO!!!"
    • Giambo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      - Scritto da: vista2007Ecco finalmente una informazione non di parte (rotfl) !!(troll4)(troll2)(troll1)(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      - Scritto da: vista2007
      Costo totale di proprietà
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem
      Affidabilità
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Sicurezza
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Politica dindennizzo
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Prestazioni
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Interoperabilità
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Successo dei partner
      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystem

      Un numero sempre maggiore di analisti
      indipendenti e di aziende leader ritengono che
      Windows Server System batta Linux in termini
      di costo totale di proprietà (TCO),
      affidabilità e sicurezza. Valuta i fatti e
      prendi la decisione giusta per il tuo
      business.Ma se sono tanti indipendenti perche' tutti i link portano a microsoft ??? (newbie)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      Sembrava strano che vista2007 non fosse ancora atterrato nel forum di questa notizia. Ma dopo un post del genere comincio a chiedermi se sia solo un buffone o sia davvero un PRETORIANO del DRAGA.Caro vista2007, se sei un dipendente M$ faccelo sapere!
      • Anonimo scrive:
        Re: Attenzione, valutate realmente i fat
        - Scritto da:
        Sembrava strano che vista2007 non fosse ancora
        atterrato nel forum di questa notizia. Ma dopo un
        post del genere comincio a chiedermi se sia solo
        un buffone o sia davvero un PRETORIANO del
        DRAGA.

        Caro vista2007, se sei un dipendente M$ faccelo
        sapere!Temo che persiono in microsoft siano un po' + seri di lui... e ce ne vuole!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      - Scritto da: vista2007
      Un numero sempre maggiore di analisti
      indipendenti e di aziende leader ritengono che
      Windows Server System batta Linux in termini di
      costo totale di proprietà (TCO), affidabilità e
      sicurezza. Valuta i fatti e prendi la decisione
      giusta per il tuo
      business.


      http://www.microsoft.com/italy/windowsserversystemIl sonno delle coscienze genera mostri!http://yep.it/?fh59_k
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione, valutate realmente i fat
      AHAHAHAHHAAHHHHTutti file .doc, che fanno sperano che i Linuxiani non li possano aprire e li vadano a leggere?FORTISSIMA LA POLITICA DI INDENNIZZO!!!$5 o 5 euro di rimborso se XP fotte l'hard disk ad un utente privato.3,60 euro se ne vanno solo per la raccomandata per chiedre il imborso per non parlare della fila all'ufficio postale per spedirla. Ma chi lo chiederà mai un rimborso del genere?AHAHAHAHAHHAHAHAHBUFFONI MADE IN REDMOND
  • Anonimo scrive:
    linux in francia
    http://quoi9.net/english/2006/09/25/free-computer-with-every-broadband-subscription/questo provider francese invece darà questo terminale a tutti i suoi abbonati, terminale che funziona con linux
    • Anonimo scrive:
      Re: linux in francia
      - Scritto da:
      http://quoi9.net/english/2006/09/25/free-computer-
      questo provider francese invece darà questo
      terminale a tutti i suoi abbonati, terminale che
      funziona con
      linuxcon tanto di brandizzazione e DRM spy incorporato.. No grazie!
  • Anonimo scrive:
    Imprenditore soddisfatto... anzi di più!
    Sono un giovane imprenditore di 29 anni del profondo sud Italia, un imprenditore (vero!)che non usa + Windows da oramai 3 anni, un imprenditore che a sua volta è riuscito a far migrare (in parte o in toto) numerose altre aziende e studi professionali, i risultati sono sempre stati ottimi. Si certo nei primi 3 mesi gli utenti dovevano sforzarsi ed accendere 2 neuroni in più per poter utilizzare senza problemi il sistema operativo ed i suoi applicativi più comuni (browser, client di posta, openoffice2), ma una volta arrivati i giusti input al cervello e dopo un breve periodo di turbolenza si lavora da favola!2 crash di sistema in 3 anni contro 2 crash al giorno di windows. Niente Virus o porcate varie, si certo poi si è costretti a usare il cervello e a mantenerlo attivo... ma nessun imprenditore sarà mai infelice nell'avere dei collaboratori un po più svegli e meno tarati...Le difficoltà con GNU/Linux nelle varie realtà sono state direttamente proporzionali alla stupidità e alla mancanza di dimistichezza con gli strumenti informatici del personale impiegato...Altra piccola cosa, l'informatica mi è sempre piaciuta, ma non sono uno smanettone, sono un buon utilizzatore finale che prima di linux aveva solo usato windows 98 e ME, Sinceramente ho avuto solo piccoli problemi e solo nei primi mesi!VORREI ANCHE DIR QUALCOSA all'imprenditore che dice di essere insoddisfatto:1) Hardware per metà ricomprato causa incompatibilità con linux e scarso supportoSCEGLIETE MEGLIO I VOSTRI FORNITORI DI SERVIZI INFORMATICI, NOI ABBIAMO RECUPERATO ANCHE I PENTIUM 2 E 3 E LI ABBIAMO FATTI DIVENTARE DEI SERVER DI STAMPA E DEI FIREWALL, NON SI È BUTTATO NULLA ANZI... ad ogni modo è saggio fare un analisi antecendente l'installazione2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per farci fare un programma ad hocRIPETO: SCEGLIERE MEGLIO I FORNITORI, HANNO USATO LO STILE WINDOWS... MA SE GUARDI BENE I GESTIONALI CI SONO... CERCATE BENE IN RETE!3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non riuscivano a compiere le normali operazioni di routine con linux. E anche li fior di soldi sborsati per il corso di linux (alla fine su 100 impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di linux)SU 100 IMPIEGATI 98 FORSE NON SONO ALL'ALTEZZA DEL LAVORO CHE SVOLGONO? HANNO MAI SEGUITO UN CORSO DI FORMAZIONE? O IL PACCHETTO MICROSOFT OFFICE E TUTTO IL RESTO SI IMPARA ALL'ASILO E QUINDI SI DA PER SCONTATO CHE TUTTI "DEBBANO SAPERE"... ETÀ MEDIA IN AZIENDA?4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi motiviNON CONCORDO SULLA SCELTA, MA È GIUSTO E SACROSANTO CHE TUTTI POSSANO SCEGLIERE COSA FARE DELLA PROPRIA VITA, DELLA PROPRIA AZIENDA E SOPRATTUTTO DEI PROPRI SOLDI!Grazie GNU/Linux. Questo messaggio vuole essere un ringraziamento alla comunità ed un input a provare per chi è incuriosito ma non ha avuto ancora il coraggio di cambiare!P.S.Utilizziamo Ubuntu e Debian con KDE. Potrei scrivere tanto di più... ma il lavoro chiama!P.P.S.S.Le mie nipotine a 9 anni non hanno avuto alcun problema a far partire un live cd e ad installare Ubuntu su un vecchio PC! Cambiano le generazioni e cambia il mondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Imprenditore soddisfatto... anzi di
      - Scritto da:
      Sono un giovane imprenditore di 29 anni del
      profondo sud Italia, un imprenditore (vero!)che
      non usa + Windows da oramai 3 anni, un
      imprenditore che a sua volta è riuscito a far
      migrare (in parte o in toto) numerose altre
      aziende e studi professionali, i risultati sono
      sempre stati ottimi.


      Si certo nei primi 3 mesi gli utenti dovevano
      sforzarsi ed accendere 2 neuroni in più per poter
      utilizzare senza problemi il sistema operativo ed
      i suoi applicativi più comuni (browser, client di
      posta, openoffice2), ma una volta arrivati i
      giusti input al cervello e dopo un breve periodo
      di turbolenza si lavora da
      favola!

      2 crash di sistema in 3 anni contro 2 crash al
      giorno di windows. Niente Virus o porcate varie,
      si certo poi si è costretti a usare il cervello e
      a mantenerlo attivo... ma nessun imprenditore
      sarà mai infelice nell'avere dei collaboratori un
      po più svegli e meno
      tarati...

      Le difficoltà con GNU/Linux nelle varie realtà
      sono state direttamente proporzionali alla
      stupidità e alla mancanza di dimistichezza con
      gli strumenti informatici del personale
      impiegato...

      Altra piccola cosa, l'informatica mi è sempre
      piaciuta, ma non sono uno smanettone, sono un
      buon utilizzatore finale che prima di linux aveva
      solo usato windows 98 e ME, Sinceramente ho avuto
      solo piccoli problemi e solo nei primi
      mesi!

      VORREI ANCHE DIR QUALCOSA all'imprenditore che
      dice di essere
      insoddisfatto:

      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      SCEGLIETE MEGLIO I VOSTRI FORNITORI DI SERVIZI
      INFORMATICI, NOI ABBIAMO RECUPERATO ANCHE I
      PENTIUM 2 E 3 E LI ABBIAMO FATTI DIVENTARE DEI
      SERVER DI STAMPA E DEI FIREWALL, NON SI È BUTTATO
      NULLA ANZI... ad ogni modo è saggio fare un
      analisi antecendente
      l'installazione

      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      RIPETO: SCEGLIERE MEGLIO I FORNITORI, HANNO USATO
      LO STILE WINDOWS... MA SE GUARDI BENE I
      GESTIONALI CI SONO... CERCATE BENE IN
      RETE!

      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      SU 100 IMPIEGATI 98 FORSE NON SONO ALL'ALTEZZA
      DEL LAVORO CHE SVOLGONO? HANNO MAI SEGUITO UN
      CORSO DI FORMAZIONE? O IL PACCHETTO MICROSOFT
      OFFICE E TUTTO IL RESTO SI IMPARA ALL'ASILO E
      QUINDI SI DA PER SCONTATO CHE TUTTI "DEBBANO
      SAPERE"... ETÀ MEDIA IN
      AZIENDA?

      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motivi
      NON CONCORDO SULLA SCELTA, MA È GIUSTO E
      SACROSANTO CHE TUTTI POSSANO SCEGLIERE COSA FARE
      DELLA PROPRIA VITA, DELLA PROPRIA AZIENDA E
      SOPRATTUTTO DEI PROPRI
      SOLDI!

      Grazie GNU/Linux.
      Questo messaggio vuole essere un ringraziamento
      alla comunità ed un input a provare per chi è
      incuriosito ma non ha avuto ancora il coraggio di
      cambiare!

      P.S.
      Utilizziamo Ubuntu e Debian con KDE. Potrei
      scrivere tanto di più... ma il lavoro
      chiama!

      P.P.S.S.
      Le mie nipotine a 9 anni non hanno avuto alcun
      problema a far partire un live cd e ad installare
      Ubuntu su un vecchio PC! Cambiano le generazioni
      e cambia il
      mondo...W LINUX E L'OPEN SOOOUUURCEEE, ABBASSO L'INDUSTRIA DEL SOFTWARE, IL DENARO, L'AMERICA, L'EUROPA OCCIDENTALIZZATA E IL PROFITTOUNITI VINCEREMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Imprenditore soddisfatto... anzi di
        - Scritto da:


        W LINUX E L'OPEN SOOOUUURCEEE, ABBASSO
        L'INDUSTRIA DEL SOFTWARE, da cosa stai postando imbeccile, non e' software ?
        IL DENARO, e certo tu vivi di aria
        L'AMERICA,ma vorresti essere nato in america per capire qualcosa di piu'
        L'EUROPA OCCIDENTALIZZATA E IL
        PROFITTOma vai a vivere in un centro okkupato, anzi meglio vai direttamente a affanculo
        UNITI
        VINCEREMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!ma contro i mulini a vento
        (linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(magari lo sapessi usare sarebbe gia' qualcosa
    • Anonimo scrive:
      Re: Imprenditore soddisfatto... anzi di

      Sono un giovane imprenditore di 29 anni del
      profondo sud Italia, un imprenditore (vero!)che
      non usa + Windows da oramai 3 anni, un
      imprenditore che a sua volta è riuscito a far
      migrare (in parte o in toto) numerose altre
      aziende e studi professionali, i risultati sono
      sempre stati ottimi.Effettivamente, dal punto di vista del cliente tutte le installazioni eseguite sono state ottime, mai problemi, ma anche mai richieste di assistenza, la cosa puo' rivelarsi un boomerang a lungo andare.
      Si certo nei primi 3 mesi gli utenti dovevano
      sforzarsi ed accendere 2 neuroni in più per poter
      utilizzare senza problemi il sistema operativo ed
      i suoi applicativi più comuni (browser, client di
      posta, openoffice2), ma una volta arrivati i
      giusti input al cervello e dopo un breve periodo
      di turbolenza si lavora da
      favola!I problemi iniziano quando devono operare su documenti condivisi con untenti windows.
      2 crash di sistema in 3 anni contro 2 crash al
      giorno di windows. Niente Virus o porcate varie,Per il momento tutti i crash, con sistemi Linux, che ho rilevato sono dovuti all'hardware difettoso.
      solo usato windows 98 e ME, Sinceramente ho avuto
      solo piccoli problemi e solo nei primi
      mesi!Si, distribuzioni come la SUSE rendono tutto facilissimo.
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      SCEGLIETE MEGLIO I VOSTRI FORNITORI DI SERVIZI
      INFORMATICI, NOI ABBIAMO RECUPERATO ANCHE I
      PENTIUM 2 E 3 E LI ABBIAMO FATTI DIVENTARE DEI
      SERVER DI STAMPA E DEI FIREWALL, NON SI È BUTTATO
      NULLA ANZI... ad ogni modo è saggio fare un
      analisi antecendente
      l'installazioneMolto meglio, visto che l'imprenditore in questione ricevera' un giorno si ed uno no, visite di rappresentanti che vogliono piazzare windows e prometteranno mari e monti dicendo di rinciare a giocare con Linux e comiciare a lavorare con Windows.

      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hocIn ogni caso un programma personalizzato assolve meglio ai bisogni di un'azienda rispetto a quello generico, il problema e' mantenerlo aggiornato.
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Infatti insegnare Linux agli impiegati e' inutile, devono soltanto imparare ad utilizzare l'interfaccia, kde o gnome, ed i programmi che dovranno usare, per il resto meno sanno e meno danni possono fare.
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviLa pressione della Microsoft e di tutti quelli che sviluppano o hanno sviluppato software sotto quella piattaforma e' fortissimo, pochi riescono ad emanciparsi e decidere liberamente.
      Utilizziamo Ubuntu e Debian con KDE. Potrei
      scrivere tanto di più... ma il lavoro
      chiama!Devi correre a ricompilare il kernel? (rotfl)Comunque complimenti per la tua coraggiosa scelta imprenditoriale.
  • adriano284 scrive:
    Matrix Revolution
    Siamo all'epilogo del Big Bros?Siamo nell'attesa del parto di Neo?Questa ardua sentenza ai posteri.Ma vi chiedo: è possibile usare qualcosa che non ha costi di licenza,non perde dati, non ha backdoor segrete e sopratutto non è americano?Forse qualcuno si sta svegliando e la rivoluzione sta per nascere. Io in due anni mi sono preparato a cambiare ma molti ancora non hanno capito che il PC o rimane tale (personal computer che fa "PERSONAL COPPUTING") oppure si va verso il Deskwash, la lavatrice da tavolo!!!Qualcuno magari vorrebbe che fosse più simile a un tostapane, ma mi ricordo già in passato di chi aveva problemi con il suo "portatazzadelte"...... ;)Forse riusciamo ancora a salvarci dalla "Matrice M$" ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Matrix Revolution
      - Scritto da: adriano284
      Siamo all'epilogo del Big Bros?
      Siamo nell'attesa del parto di Neo?
      Questa ardua sentenza ai posteri.
      Ma vi chiedo: è possibile usare qualcosa che non
      ha costi di licenza,non perde dati, non ha
      backdoor segrete e sopratutto non è
      americano?
      Forse qualcuno si sta svegliando e la rivoluzione
      sta per nascere. Io in due anni mi sono preparato
      a cambiare ma molti ancora non hanno capito che
      il PC o rimane tale (personal computer che fa
      "PERSONAL COPPUTING") oppure si va verso il
      Deskwash, la lavatrice da
      tavolo!!!
      Qualcuno magari vorrebbe che fosse più simile a
      un tostapane, ma mi ricordo già in passato di chi
      aveva problemi con il suo "portatazzadelte"......
      ;)
      Forse riusciamo ancora a salvarci dalla "Matrice
      M$"
      ???non sei solohttp://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1665587&id=1664808&r=PI(linux)
  • Anonimo scrive:
    LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
    e' questo il vero futuro del 2020, quando tutte le FETECCHI DI REDMOND E DI CUPERTINO E TUTTA L'INDUSTRIA MALEFICA DEL SOFTWARE saranno rimpiazzati in tutto il globo da LINUX E L'OPEN SOURCEil mondo intero e' adesso pronto per UNA MIGRAZIONE DI UNITA' e di condivisione come a monaco: linux sara' ovunque ne avremo di bisogno e ovunque il denaro e il benessere artificioso verra' schiacciato dalla comunita'bill, jobs, imprenditori di file e cartelle, SPARAGESTIONALI WC CLOSED E VENDITORI DI DATABASE E HTML: linux e' quasi arrivato, fuggite(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
      - Scritto da:
      e' questo il vero futuro del 2020da quanto tempo è che lo dite? 15 anni? Eppure nel 2006 ancora il 95% delle macchine è Windows(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        e' questo il vero futuro del 2020

        da quanto tempo è che lo dite? 15 anni? Eppure
        nel 2006 ancora il 95% delle macchine è
        Windows(win)LOL. Da 15 anni? Guarda che 15 anni fa Linux era ancora alla versione 0.01 quindi nessuno lo diceva... E' solo da 5-6 anni che lo si dice e ci vuole tempo prima di scalzare un super monopolista ma quello di Monaco è sicuramente un bel segnale.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
          - Scritto da:
          LOL. Da 15 anni? Guarda che 15 anni fa Linux era
          ancora alla versione 0.01 quindi nessuno lo
          diceva... E' solo da 5-6 anni che lo si dice e ci
          vuole tempo prima di scalzare un super
          monopolistasaranno anche passati 15 anni, ma linux è sempre lo stesso... a parte aver scopiazzato l'interfaccia di KDE e Gnome da Windows 95 (stesso menu di start). A quando qualcosa di più moderno e innovativo in linux??? A quando qualcosa di realmente utilizzabile anche dalle massaie?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
            Be', 200 software nella distrubuzione che fanno la stessa cosa la trovi però. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
            Ehm, per quanto sia un utente linux mi chiedo perchè simili post non vengano censurati.(anonimo)
          • Giambo scrive:
            Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
            - Scritto da:
            a parte aver scopiazzato
            l'interfaccia di KDE e Gnome da Windows 95
            (stesso menu di start).Dove vivi te gli ottici si sono estinti :) ?
            A quando qualcosa di più
            moderno e innovativo in linux??? A quando
            qualcosa di realmente utilizzabile anche dalle
            massaie?Per esempio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX, LINUX, LINUX !!!!!
      ma quando mai!Tiger è un Sistema Operativo altro che bim bum bam 8000 versioni di kernel e 100000 versioni dei vari pacchetti(apple)(apple)(apple)[FLAME]Inchinati in direzione di S.CUPERTINO![flame]
  • Anonimo scrive:
    Esperianza della mia azienda con linux
    Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato a migrare su linux. Volete il responso?PESSIMO1) Hardware per metà ricomprato causa incompatibilità con linux e scarso supporto2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per farci fare un programma ad hoc3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non riuscivano a compiere le normali operazioni di routine con linux. E anche li fior di soldi sborsati per il corso di linux (alla fine su 100 impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di linux)4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi motivi
    • Giambo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoLa colpa e' solo vostra. La prossima volta informatevi.Per curiosita', che HW era ?
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hocVedi sopra. La prossima volta informatevi.
      (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)E con questo hai completato l'immagine di una ditta formata da incompetenti.
      • bandg4p scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        Giambo, mi hai tolto le parole di bocca. Quoto tutto.- Scritto da: Giambo

        - Scritto da:


        1) Hardware per metà ricomprato causa

        incompatibilità con linux e scarso

        supporto

        La colpa e' solo vostra. La prossima volta
        informatevi.
        Per curiosita', che HW era ?


        2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti

        in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per

        farci fare un programma ad

        hoc

        Vedi sopra. La prossima volta informatevi.


        (alla fine su 100

        impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di

        linux)

        E con questo hai completato l'immagine di una
        ditta formata da
        incompetenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da:


        1) Hardware per metà ricomprato causa

        incompatibilità con linux e scarso

        supporto

        La colpa e' solo vostra. La prossima volta
        informatevi.Tanto con Windows non hanno avuto problemi indipendentemente dall'hardware Win/Linux 1 - 0
        Per curiosita', che HW era ?non importa che hardware e'


        2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti

        in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per

        farci fare un programma ad

        hoc

        Vedi sopra. La prossima volta informatevi.anche qui il problema su Windows non si pone.Quindi Win/Linux 2 - 0

        (alla fine su 100

        impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di

        linux)

        E con questo hai completato l'immagine di una
        ditta formata da
        incompetenti.Con le risposte che hai dato la figura dell'incompetente l'hai fatta sicuramente tu
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:
          - Scritto da: Giambo

          - Scritto da:


          1) Hardware per metà ricomprato causa


          incompatibilità con linux e scarso


          supporto

          La colpa e' solo vostra. La prossima volta

          informatevi.
          Tanto con Windows non hanno avuto problemi
          indipendentemente dall'hardware Win/Linux 1 -
          0Falso, linux ha molti piu' driver di windows: infatti si possono inserire indifferentemente dai vecche macchine mac o x86 o sun, installandogli sopra sempre un linux, se hanno preso solo hardware per windows e poi volevano migrare sono stati poco lungimiranti: sarebbe come prendere macchine Sun e poi pretendere di metterci windows.

          Per curiosita', che HW era ?
          non importa che hardware e'Certo che importa, marche e modelli please.


          2) Programmi gestionali e aziendali


          inesistenti in linux. Abbiamo dovuto


          pagare fior di euro per farci fare un


          programma ad hoc

          Vedi sopra. La prossima volta informatevi.
          anche qui il problema su Windows non si pone.
          Quindi Win/Linux 2 - 0Se e' stato comprato hw certificato per un tipo di SO e quel SO non ha problemi, complimenti, ma in previsione di una migrazione e' stupido prendere hw senza controllare la compatibilita' con tutti i SO che interessano.


          (alla fine su 100impiegati solo 2


          avevano capito qualcosa di linux)

          E con questo hai completato l'immagine di

          una ditta formata da incompetenti.
          Con le risposte che hai dato la figura
          dell'incompetente l'hai fatta sicuramente
          tuGuarda che se i tuoi uomini che non sono in grado di trovare l'icona del browser neanche dopo che gli e' stata indicata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            Falso, linux ha molti piu' driver di windows:Palle, linux ha driver fatti in casa per hardware che nessuno usa. Sul buon funzionamento di questi driver nessuno puo' garantire.
            infatti si possono inserire indifferentemente dai
            vecche macchine mac o x86 o sun, installandogli
            sopra sempre un linux, se hanno preso solo
            hardware per windows e poi volevano migrare sono
            stati poco lungimiranti: sarebbe come prendere
            macchine Sun e poi pretendere di metterci
            windows.Perche' secondo te sull'hardware c'e' scritto "incompatibile con linux"?
            Se e' stato comprato hw certificato per un tipo
            di SO e quel SO non ha problemi, complimenti, ma
            in previsione di una migrazione e' stupido
            prendere hw senza controllare la compatibilita'
            con tutti i SO che
            interessano.Perche' l'hardware si compra prevedendo migrazioni ad altri SO? In quale mondo vivi? E comunque se hanno delle stampati ad aghi comprate 10 anni fa che gli servono per stampare i moduli mi dici come risolvono?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da: ...
            Perche' l'hardware si compra prevedendo
            migrazioni ad altri SO? In quale mondo vivi? E
            comunque se hanno delle stampati ad aghi comprate
            10 anni fa che gli servono per stampare i moduli
            mi dici come risolvono?
            Veramente è più probabile far funzionare dette stampanti con GNU-Linux, piuttosto che sotto Windows... :|
          • Giambo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:

            Falso, linux ha molti piu' driver di windows:

            Palle, linux ha driver fatti in casa per hardware
            che nessuno usa.https://support.ati.com/ics/support/default.asp?deptID=894&task=knowledge&folderID=27http://www.nvidia.com/object/linux_display_ia32_1.0-8774.htmlChe scheda grafica usi te :D ?
            Sul buon funzionamento di questi
            driver nessuno puo' garantire.Tu hai la garanzia sul funzionamento corretto di un qualsiasi software ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            https://support.ati.com/ics/support/default.asp?de
            http://www.nvidia.com/object/linux_display_ia32_1.

            Che scheda grafica usi te :D ?Tu che stampante usi?http://www.mandrakeitalia.org/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=6331

            Sul buon funzionamento di questi

            driver nessuno puo' garantire.

            Tu hai la garanzia sul funzionamento corretto di
            un qualsiasi software
            ?Direi proprio di si: si chiama garanzia del produttore visto che il driver per windows e' sempre fornito. Se non funziona perche' difettoso (driver o prodotto) si riporta indietro, se non funziona con linux si chiama incauto acquisto e sta al buon cuore del negoziante cambiartelo.Chiara la differenza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            Tu che stampante usi?HP, Brother, Lexmark, epson, xeron ,genicom-tally.Mai un problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:

            Falso, linux ha molti piu' driver di

            windows:
            Palle, linux ha driver fatti in casa per
            hardware che nessuno usa. Sul buon
            funzionamento di questi driver nessuno puo'
            garantire.E' da un po' che non vai sul sito HP vero ? Hp fornisce driver per linux per quei device che non funzionano con driver standard (ebbene si: anche l'ardware ha i suoi standard)

            infatti si possono inserire

            indifferentemente dai vecche macchine mac

            o x86 o sun, installandogli sopra sempre un

            linux, se hanno preso solo hardware per

            windows e poi volevano migrare sono

            stati poco lungimiranti: sarebbe come

            prendere macchine Sun e poi pretendere di

            metterci windows.
            Perche' secondo te sull'hardware c'e' scritto
            "incompatibile con linux"?Perche' secondo te se commissioni uno studio a chi ti deve mettere su la rete questo comincia a girare i negozi per guardare sulle scatole ?

            Se e' stato comprato hw certificato per un

            tipo di SO e quel SO non ha problemi,

            complimenti, ma in previsione di una

            migrazione e' stupido prendere hw senza

            controllare la compatibilita' con tutti

            i SO che interessano.
            Perche' l'hardware si compra prevedendo
            migrazioni ad altri SO? In quale mondo vivi?
            E comunque se hanno delle stampati ad aghi
            comprate 10 anni fa che gli servono per
            stampare i moduli mi dici come risolvono?Le stampanti ad aghi funzionano meglio sotto linux che sotto windows XP, che pretende di farti cambiare la stampante con una USB, proprio perche' i driver di molte stampanti e scanner non USB non sono stati portati su XP.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            E' da un po' che non vai sul sito HP vero ? Hp
            fornisce driver per linux per quei device che non
            funzionano con driver standard (ebbene si: anche
            l'ardware ha i suoi
            standard)HP e' l'unico produttore sul mercato?
            Perche' secondo te se commissioni uno studio a
            chi ti deve mettere su la rete questo comincia a
            girare i negozi per guardare sulle scatole
            ?Sarebbe il minimo.
            Le stampanti ad aghi funzionano meglio sotto
            linux che sotto windows XP, che pretende di farti
            cambiare la stampante con una USB, proprio
            perche' i driver di molte stampanti e scanner non
            USB non sono stati portati su
            XP.Eh gia... funzionano meglio? e chi lo garantisce a priori? Il driver e' stato scritto dal nerd brufoloso che 20 anni fa doveva stampare la ricerchina... non certo il produttore magari fallito da anni. Se migro e scopro che il driver del nerd stampa tutto con offset di 5 cm e mi tocca buttare tutti i prestampati? Chiedo su un forum? Pago qualcuno per riscrivermi il driver? Ragionate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:

            E' da un po' che non vai sul sito HP vero ?

            Hp fornisce driver per linux per quei device

            che non funzionano con driver standard

            (ebbene si: anche l'ardware ha i suoi

            standard)
            HP e' l'unico produttore sul mercato? No, e' solo un esempio

            Perche' secondo te se commissioni uno

            studio a chi ti deve mettere su la rete

            questo comincia a girare i negozi per

            guardare sulle scatole ?
            Sarebbe il minimo. Il minimo sarebbe che conoscesse le marche e le loro caratteristiche, o credi che Auchan il sabato pomeriggio sia pieno di sistemisti che acquistano hw in blocco ?

            Le stampanti ad aghi funzionano meglio sotto

            linux che sotto windows XP, che pretende di

            farti cambiare la stampante con una USB,

            proprio perche' i driver di molte stampanti

            e scanner non USB non sono stati portati su

            XP.
            Eh gia... funzionano meglio? e chi lo
            garantisce a priori? Il driver e' stato
            scritto dal nerd brufoloso che 20 anni fa
            doveva stampare la ricerchina... non certo il
            produttore magari fallito da anni. Se migro e
            scopro che il driver del nerd stampa tutto
            con offset di 5 cm e mi tocca buttare tutti i
            prestampati? Chiedo su un forum? Pago qualcuno
            per riscrivermi il driver? Almeno li puoi scrivere, per win XP non puoi proprio, e se hai una microline 182 la devi buttare e comprarne una usb.
            Ragionate... Parlare dopo aver provato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin


            HP e' l'unico produttore sul mercato?

            No, e' solo un esempioOk un produttore fornisce driver per linux, mi auguro sia anche piu' di uno.
            Il minimo sarebbe che conoscesse le marche e le
            loro caratteristiche, o credi che Auchan il
            sabato pomeriggio sia pieno di sistemisti che
            acquistano hw in blocco
            ?Quindi? Come questo possa aiutare una migrazione di hardware comprato decenni prima?

            prestampati? Chiedo su un forum? Pago qualcuno

            per riscrivermi il driver?


            Almeno li puoi scrivere, per win XP non puoi
            proprio, e se hai una microline 182 la devi
            buttare e comprarne una
            usb.In che film? Nell'elenco driver di xp ci sono... e il produttore ti dice di usare proprio quelli perche' sono compatibili.

            Ragionate...

            Parlare dopo aver provato. Quanto e' vero...
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:


            HP e' l'unico produttore sul mercato?

            No, e' solo un esempio
            Ok un produttore fornisce driver per linux, mi
            auguro sia anche piu' di uno.

            Il minimo sarebbe che conoscesse le marche

            e le loro caratteristiche, o credi che

            Auchan il sabato pomeriggio sia pieno di

            sistemisti che acquistano hw in blocco ?
            Quindi? Come questo possa aiutare una
            migrazione di hardware comprato decenni prima?Noi in azienda usiamo XP : posso assicurarsti che l'hardware di decenni prima ha piu' problemi con win XP che con linux: sai quanti scanner stampanti win XP ha costretto a dismettere in favore dell'identico modello USB ?Domani mi faccio un giro nel magazzino in azienda e ti faccio l'elenco.


            prestampati? Chiedo su un forum? Pago


            qualcuno per riscrivermi il driver?

            Almeno li puoi scrivere, per win XP non puoi

            proprio, e se hai una microline 182 la devi

            buttare e comprarne una

            usb.
            In che film? Nell'elenco driver di xp ci
            sono...
            e il produttore ti dice di usare proprio
            quelli perche' sono compatibili.E invece no, soprattutto se parliamo di XP pro, domani vado in magazzino e ti elenco 3 scanner e 5 - 6 stampanti parallele di cui non esiste il supporto per XP pro, anche se lo puoi trovare per home e '98.


            Ragionate...

            Parlare dopo aver provato.
            Quanto e' vero...Gia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin


            Le stampanti ad aghi funzionano meglio sotto

            linux che sotto windows XP, che pretende di
            farti

            cambiare la stampante con una USB, proprio

            perche' i driver di molte stampanti e scanner
            non

            USB non sono stati portati su

            XP.

            Eh gia... funzionano meglio? e chi lo garantisce
            a priori? Il driver e' stato scritto dal nerd
            brufoloso che 20 anni fa doveva stampare la
            ricerchina... non certo il produttore magari
            fallito da anni. Se migro e scopro che il driver
            del nerd stampa tutto con offset di 5 cm e mi
            tocca buttare tutti i prestampati? Chiedo su un
            forum? Pago qualcuno per riscrivermi il driver?

            Ragionate...
            intanto la mia Canon 5100 A3 NON è supportata da XP, e l'avevo presa un anno e mezzo prima che uscisse XP, sai che mi hanno risposto? "il firmware della stampante è incompatibile con XP"proprio bravi sia la Canon che Microsoft
        • Giambo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:

          La colpa e' solo vostra. La prossima volta

          informatevi.

          Tanto con Windows non hanno avuto problemi
          indipendentemente dall'hardware Win/Linux 1 -
          0Questo denota incompetenza pure da parte tua. Prima di fare una migrazione ci si informa.O tu sei uno di quelli che quando va' all'estero gira come un satellita per la stanza d'albergo per cercare una "presa della corrente giusta" per caricare il proprio cellulare :) ?

          Per curiosita', che HW era ?

          non importa che hardware e'Come no ? E' proprio la parte che (Pare) non funziona !O tu sei uno di quelli che va' dal medico e dice "Mi fa' male" senza specificare cosa :) ?


          2) Programmi gestionali e aziendali
          inesistenti


          in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro
          per


          farci fare un programma ad


          hoc



          Vedi sopra. La prossima volta informatevi.

          anche qui il problema su Windows non si pone.
          Quindi Win/Linux 2 - 0Se l'applicativo e' stato sviluppato per Windows e' ovvio.O tu sei uno di quelli che compera il primo paio di scarpe che gli capita sotto mano e poi da la colpa al produttore se sono troppo grandi o troppo piccole :) ?

          E con questo hai completato l'immagine di una

          ditta formata da

          incompetenti.

          Con le risposte che hai dato la figura
          dell'incompetente l'hai fatta sicuramente
          tuNo :)Aspetta, volevo aggiungere ancora qualcosa ... Hmmm ... Ah, ecco: (troll1) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da: Giambo

            Questo denota incompetenza pure da parte tua.
            Prima di fare una migrazione ci si
            informa.
            O tu sei uno di quelli che quando va' all'estero
            gira come un satellita per la stanza d'albergo
            per cercare una "presa della corrente giusta" per
            caricare il proprio cellulare :)
            ?IO voglio prese windows ok? Che sono standard.

            Come no ? E' proprio la parte che (Pare) non
            funziona
            !
            O tu sei uno di quelli che va' dal medico e dice
            "Mi fa' male" senza specificare cosa :)
            ?
            Cosa centra, se esiste un medico che sa già tutto come windows con l' hw, è giusto che invece gli altri non ti supportino?

            Se l'applicativo e' stato sviluppato per Windows
            e'
            ovvio.
            O tu sei uno di quelli che compera il primo paio
            di scarpe che gli capita sotto mano e poi da la
            colpa al produttore se sono troppo grandi o
            troppo piccole :)
            ?
            Di solito basta il numero, con linux invece ti servirebbe un calzolaio che ti faccia la parte di scarpa mancante.

            No :)
            Aspetta, volevo aggiungere ancora qualcosa ...
            Hmmm ... Ah, ecco: (troll1)
            !Beh, se la metti cosi' anchio devo aggiungere qualcosa, spett:[img]http://images.google.it/images?q=tbn:CJLKb1r3AVaaXM:http://selfhelp.meltingclocktimes.com/youbigidiot.gif[/img]
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            Questo denota incompetenza pure da parte tua.
            Prima di fare una migrazione ci si
            informa.
            O tu sei uno di quelli che quando va' all'estero
            gira come un satellita per la stanza d'albergo
            per cercare una "presa della corrente giusta" per
            caricare il proprio cellulare :)
            ?Sai che in tutti gli alberghi e' presente una presa per cellulari e rasoi? Non uscite proprio mai dalle cantine :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:
            Sai che in tutti gli alberghi e' presente una
            presa per cellulari e rasoi? Non uscite proprio
            mai dalle cantine
            :)
            Forse manco si radono... ora si spiega la leggenda del bigfoot.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)ovviamente tutte cose che avete scoperto dopo che vi siete svegliati una mattina e avete detto "ma sai, oggi non abbiamo da fare niente, perchè non cambiamo tutta la nostra struttura ICT"ovviamente di test analisi progetti non se ne parla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        Personalmente ho provato con linux, freebsd, ma
        alla fine windows si è rivelato la soluzione più
        pratica, ma il tempo necessario per le
        configurazioni è speso meglio a
        lavorare.

        Anche Openoffice, che uso quotidianamente sta per
        essere sostituito, visto che per poter scambiare
        file con altre ditte, i cui dipendenti a malapena
        sanno usare le password, c'è sempre il problema
        delle conversione in formato office compatibile
        con la perdita di alcune formattazioni e
        formule.concordo pienamente
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Personalmente ho provato con linux, freebsd,

          ma alla fine windows si è rivelato la

          soluzione più pratica, ma il tempo

          necessario per le configurazioni è speso

          meglio a lavorare.

          Anche Openoffice, che uso quotidianamente

          sta per essere sostituito, visto che per

          poter scambiare

          file con altre ditte, i cui dipendenti a

          malapena sanno usare le password, c'è

          sempre il problema delle conversione in

          formato office compatibile con la perdita

          di alcune formattazioni e formule.
          concordo pienamenteAllora forse ignori alcune cose : se fai il gost di una macchina linux gia' configurata (magare hai perso un po' di tempo a configurarla bene) puoi portare l'immagine in 10 minuti su qualsiasi macchina diversa e tutto funzionera', poiche' al contrario di windows i driver sono caricati al volo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            Allora forse ignori alcune cose : se fai il gost
            di una macchina linux gia' configurata (magare
            hai perso un po' di tempo a configurarla bene)
            puoi portare l'immagine in 10 minuti su qualsiasi
            macchina diversa e tutto funzionera', poiche' al
            contrario di windows i driver sono caricati al
            volo.Ahahahahahahahahah... oddio ROTFL.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            Che hai da ridere?Se togli l'HD con Linux da un PC e lo monti su un PC diverso e l'hardware è supprotato, tutto viene configurato al volo e il istema operativo parte esattamente sull'altro computer.Se c'è la scheda video diversa bisogna fare un dpkg-reconfigure xserver-xorge fargli fare il detect di scheda video, tastiera, mouse e monitor.Questa è l'unica differenza. Il resto viene configuato automaticamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:
            Che hai da ridere?

            Se togli l'HD con Linux da un PC e lo monti su un
            PC diverso e l'hardware è supprotato, tutto viene
            configurato al volo e il istema operativo parte
            esattamente sull'altro
            computer.
            Se c'è la scheda video diversa bisogna fare un
            dpkg-reconfigure xserver-xorg
            e fargli fare il detect di scheda video,
            tastiera, mouse e
            monitor.
            Questa è l'unica differenza. Il resto viene
            configuato
            automaticamente.Forse si lamentava che non ti viene chiesto il codice di attivazione (linux)
      • Giambo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        inquanto operazioni di
        ruotine che non richiedono particolari
        configurazioni (AD, IIS, Exchange,...) possono
        essere fatte da persone che distinguono la
        tastiera dal
        mouse.Li senti anche te ? Sono gli hAcKeRZ che fanno festa :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin

        senza un amministratore di sistemi interno :| :| :| :| :| :| :| :| :| :|(che
        alla fine riduce i costi) windows resta la
        soluzione più semplice, inquanto operazioni di
        ruotine che non richiedono particolari
        configurazioni (AD, IIS, Exchange,...) possono
        essere fatte da persone che distinguono la
        tastiera dal
        mouse.AD, IIS, Exchange, ecc. * RICHIEDONO * competenza e quindi la presenza di un sistemista, che non puo' certo essere una persona che "distingue la tastiera dal mouse".E' proprio questo che odio dei prodotti MS: la possibilita' che danno, a persone non tecnicamente qualificate, di configurare servizi di rete che, in caso di problemi, causano danni e rogne all'intera Rete (e quindi a sistemisti che invece sanno fare il loro lavoro, su piattaforma MS come su qualsiasi altra...) :@[...]
        Anche Openoffice, che uso quotidianamente sta per
        essere sostituito, visto che per poter scambiare
        file con altre ditte, i cui dipendenti a malapena
        sanno usare le password, c'è sempre il problema
        delle conversione in formato office compatibile
        con la perdita di alcune formattazioni e
        formule.NON c'e' problema di conversione, visto che Openoffice puo' tranquillamente salvare in formato MSOffice.Da quello che dici mi sembra che la mancanza di competenza inizi dall'alto... :$
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          AD, IIS...... chi non sa quello che fa è meglio che non faccia nulla, io mi riferivo ad operazione di routine, dove non esiste un infrastruttura informatica complessa, ma 2 o 3 pc al massimo.quanto openoffice, so che converte ti ho detto che lo usiamo, ma la conversione non è perfetta, colpa non certo di chi sviluppa openoffice, ma di chi non da sufficienti notizie per farlo fare.Il problema dell'Italia è proprio questo, per partito preso la cosa che preferiamo noi è necessariamente la migliore. Pensa dove saremmo ora prendendo il meglio di windows e dei derivati unix.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:
            AD, IIS...... chi non sa quello che fa è meglio
            che non faccia nulla, io mi riferivo ad
            operazione di routine, dove non esiste un
            infrastruttura informatica complessa, ma 2 o 3 pc
            al
            massimo.
            ...e metti su un ad con exchange con una risicata infrastruttura così?
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            no no mi sono spiegato male. dicevo proprio che con pochi pc tali da non giustificare un sistemista, windows resta la soluzione più semplice ed alla fine più conveniente per il rapporto tra tempo impiegato per apprenderlo e essere produttivi
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:
            no no mi sono spiegato male. dicevo proprio che
            con pochi pc tali da non giustificare un
            sistemista, windows resta la soluzione più
            semplice ed alla fine più conveniente per il
            rapporto tra tempo impiegato per apprenderlo e
            essere
            produttiviE' vero il contrario: linux lo blindi come vuoi, è proprio nelle piccole realtà che si attanaglia meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            ma ce li vedete voi impiegati cresciuti con le macchine da scrivere a mano, usare linux? quanto gli costa qualcuno che fa da "root"?siamo nella fase transitoria, dobbiamo avere pazienza e sperare che microsoft apra i suoi formati e prodotti o almeno le api per interagire con altri s.o. o applicazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da:
            ma ce li vedete voi impiegati cresciuti con le
            macchine da scrivere a mano, usare linux? quanto
            gli costa qualcuno che fa da
            "root"?

            siamo nella fase transitoria, dobbiamo avere
            pazienza e sperare che microsoft apra i suoi
            formati e prodotti o almeno le api per
            interagire con altri s.o. o applicazioniNon vedo perche' dovrebbe farlo, tanto piu' in base alla sua politica passata.A meno che non venga costretta da una migrazione in massa naturalmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            come finirà non lo so, però le edizioni express di visual studio, sql server e chissà magari un domani di exchange sembrano una strada verso il freesoftware, openxml e altre iniziative verso open source... tra 2, 5, 10 anni chissà dove saremo
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            vero....comunque dalla prossima release anche Office di MS supporterà ODF e quindi non ci saranno più problemi di compatibilità.....linux quest'anno ha cominciato a diventare un OS utilizzabile dagli utonti...nel giro di 3-4 anni verranno smussati tutti gli angoli....pensa solo che Windows ha impiegato 30 anni per diventare quello che è....dal vecchio DOS a windows vista la strada è stata lunga....Linux ha "solo" 15 anni...
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        in un'azienda con impiegati di vecchia data e
        senza un amministratore di sistemi interno (che
        alla fine riduce i costi) windows resta la
        soluzione più semplice, inquanto operazioni di
        ruotine che non richiedono particolari
        configurazioni (AD, IIS, Exchange,...) possono
        essere fatte da persone che distinguono la
        tastiera dal
        mouse.
        Alla faccia...Ecco come si spiega il decadimento dei sistemi delle aziende. Sono un sistemista MS e Linux (prediligo quest'ultimo), ma anche nel caso di cui sopra ci voglio le COMPETENZE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        NONVISOPPORTO!!!!!! :@ :@ :@ :@
        in un'azienda con impiegati di vecchia data e
        senza un amministratore di sistemi interno (che
        alla fine riduce i costi) windows resta la
        soluzione più semplice, inquanto operazioni di
        ruotine che non richiedono particolari
        configurazioni (AD, IIS, Exchange,...) :| :| :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
        possono
        essere fatte da persone che distinguono la
        tastiera dal
        mouse.Sono le aziende e i dipendenti come voi che giornalmente mi scassano le OO con richieste idiote generate da configurazioni fatte coi piedi :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        intendevo escludere AD IIS etc da quelle semplici, mi sono spiegato male, cercate di capirmi sono a lavoro da poco, devo ancora avviare il sistema :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        in un'azienda con impiegati di vecchia data e
        senza un amministratore di sistemi interno (che
        alla fine riduce i costi) windows resta la
        soluzione più semplice, inquanto operazioni di
        ruotine che non richiedono particolari
        configurazioni (AD, IIS, Exchange,...) possono
        essere fatte da persone che distinguono la
        tastiera dal
        mouse.
        Ma perchè non ottimizzate?Fate come faccio io: quando ho un problema con AD o Exchange esco dall'ufficio e fermo il primo che passa per strada chiedendogli di venire in sala server a risolvermi il problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo
        provato

        a migrare su linux. Volete il

        responso?

        PESSIMO

        1) Hardware per metà ricomprato causa

        incompatibilità con linux e scarso

        supporto

        2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti

        in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per

        farci fare un programma ad

        hoc

        3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non

        riuscivano a compiere le normali operazioni di

        routine con linux. E anche li fior di soldi

        sborsati per il corso di linux (alla fine su 100

        impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di

        linux)


        ovviamente tutte cose che avete scoperto dopo che
        vi siete svegliati una mattina e avete detto "ma
        sai, oggi non abbiamo da fare niente, perchè non
        cambiamo tutta la nostra struttura
        ICT"
        ovviamente di test analisi progetti non se ne
        parla...
        anche perche' se li avessero fatti non avrebbero nemmeno cominciato la migrazione
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin

        ovviamente tutte cose che avete scoperto dopo che
        vi siete svegliati una mattina e avete detto "ma
        sai, oggi non abbiamo da fare niente, perchè non
        cambiamo tutta la nostra struttura
        ICT"
        ovviamente di test analisi progetti non se ne
        parla...
        Magari si sono fidati del loro consulente linaro che gli ha detto "linux ha piu' driver di windows", "linux e' opensource quindi se il gestionale non va posso sistemarvi io il problema" e "linux funziona esattamente come windows, le mie nipotine di 9 anni non hanno problemi".
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:

          ovviamente tutte cose che avete scoperto

          dopo che vi siete svegliati una mattina e

          avete detto "ma sai, oggi non abbiamo da

          fare niente, perchè non cambiamo tutta la

          nostra struttura ICT" ovviamente di test

          analisi progetti non se ne parla...
          Magari si sono fidati del loro consulente linaro
          che gli ha detto "linux ha piu' driver di
          windows", "linux e' opensource quindi se il
          gestionale non va posso sistemarvi io il
          problema" e "linux funziona esattamente come
          windows, le mie nipotine di 9 anni non hanno
          problemi". Quell'analista winaro avra' imparato dagli analisti microsoft allora... (rotfl)
        • Giambo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:
          Magari si sono fidati del loro consulente linaro
          che gli ha detto "linux ha piu' driver di
          windows", "linux e' opensource quindi se il
          gestionale non va posso sistemarvi io il
          problema" e "linux funziona esattamente come
          windows, le mie nipotine di 9 anni non hanno
          problemi".Oppure, piu' probabilmente, il tipo mente :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin

            Oppure, piu' probabilmente, il tipo mente :)... è molto realistica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        E no, il test non lo hanno fatto, a forza di leggere in lungo ed in largo che linux si installa ovunque...- Scritto da:

        - Scritto da:

        Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo
        provato

        a migrare su linux. Volete il

        responso?

        PESSIMO

        1) Hardware per metà ricomprato causa

        incompatibilità con linux e scarso

        supporto

        2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti

        in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per

        farci fare un programma ad

        hoc

        3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non

        riuscivano a compiere le normali operazioni di

        routine con linux. E anche li fior di soldi

        sborsati per il corso di linux (alla fine su 100

        impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di

        linux)


        ovviamente tutte cose che avete scoperto dopo che
        vi siete svegliati una mattina e avete detto "ma
        sai, oggi non abbiamo da fare niente, perchè non
        cambiamo tutta la nostra struttura
        ICT"
        ovviamente di test analisi progetti non se ne
        parla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        Chiaramente il formato pdf (Portable Document Format) non ti è noto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin

      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoBastava informarsi sulla compatibilità linux prima di comprare. Oggi Essedi indica tranquillamente la compatibilità con linux.
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hocPerchè caso mai non li pagate gli sparagestionaliVB per farvi il programma per Windows?
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Se tra 100 impiegati, 98 sono degli incapaci forse dovreste rivedere le procedure di assunzione...
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviInsomma davvero un'azienda di successo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      Vuol dire che lo studio di fattibilita', la pianificazione e gli stadi di implementazione non erano corretti... :|Vuol quindi significare che il responsabile IT che ha pianificato la migrazione non era competente in materia... :sSe cambi le parole "Windows" al posto di "Linux" avresti avuto gli stessi problemi!Questo e' il risultato di avere come responsabili IT spesso dei "cacciavitari" (passami il termine grossolano) al posto di Manager (con la "m" maiuscola), come purtroppo si vede spesso nella realta' italiana. :@Se poi i numeri degli impiegati coinvolti e' veramente piu' di qualche decina, le considerazioni appena fatte sono ancora piu' confermate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin

        Questo e' il risultato di avere come responsabili
        IT spesso dei "cacciavitari" (passami il termine
        grossolano) al posto di Manager (con la "m"
        maiuscola), come purtroppo si vede spesso nella
        realta' italiana.
        :@
        ....forse i manager con la M maiscola li paghi più di una migrazione a linux....
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin

        Questo e' il risultato di avere come responsabili
        IT spesso dei "cacciavitari" (passami il termine
        grossolano) al posto di Manager (con la "m"
        maiuscola), come purtroppo si vede spesso nella
        realta' italiana.
        :@Nel loro caso avevano un cantinaro più che un cacciavitaro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      Sì sì come no... ci crediamo.Vai a trollare da qualche altra parte, si capisce benissimo che ti sei inventato tutto
    • The_GEZ scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      Ciao Anonimo !
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMOBell' intervento inventato ... Perchè è inventato, vero ?Se così non fosse di dovrebbe pensare che :1) Ti sei svegliato una mattina, hai formattato TUTTI i computer della tua azienda e ch hai installato Linux.2) Fatto questo, hai detto ... e mo ?Quindi o sei un ballista o un incompetente di proporzioni apocalittiche ...
    • pikappa scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoQuesto dipende da cosa compri, a verificare ci vuole poco
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hocAnche qui dipende dalle vostre esigenze, domanda ma i gestionali precedenti erano fatti ad-hoc?
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Qui mi pare che tu ti sia fatto fregare alla grande, quali sarebbero le normali operazioni che gli impiegati non riuscivano a fare?
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviSpendendo quindi il doppioQuel che mi chiedo io è:E' stato fatto uno studio di fattibilità per questa migrazione? oppure hai deciso di partire e basta? mi par di capire che la tua azienda non è piccola, non pensi che sia quantomeno azzardato fare una migrazione del genere tutta in una volta?Non era forse il caso di analizzare la struttura della vostra rete e fare una migrazione più graduale?Per quanto mi riguarda con i miei clienti ci vado cauto con le migrazioni, anche perchè rappresentano un tempo di fermo-macchine non indifferente, è cmq possibile migrare molte infrastrutture, ad oggi i peggiori nemici dell'adozione di linux sono Office e i gestionali VB
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoche aziendona! cambiare SO prima di analizzarel'HW supportato...
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistentivedi sopra
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviSe win è la soluzione migliore per la tua azienda usalo; il problema è che voi nonvolete Linux, volete una versione di win acosto zero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin

        Se win è la soluzione migliore per la tua azienda
        usalo; il problema è che voi
        non
        volete Linux, volete una versione di win a
        costo zero.Che e' quello che vogliono tutti. Se voglio una schifezza a linea di comando installo dos.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:
          Che e' quello che vogliono tutti. Se voglio una
          schifezza a linea di comando installo dos.
          Tutti chi???Chi ti ha dato il permesso di parlare a nome mio e della mia azienda?Io quella porcheria di Windows non la voglio più vedere installata nei computer miei, dei miei figli e soprattutto del mio studio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviLa tua è sicuramente un' azienda di TONTOLONI a cominciare dai.....PADRONI.
    • Ubu re scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviPosso essere sincero?Non sei credibile.A mio avviso sei un ragazzino (che non è un'offesa) che fa gli scherzetti da ragazzino."Tanto non mi vedono, non lo capiranno maiiiii. Trooooppo furbo!"Se ci tieni a migliorare ti dico anche tutti gli errori che hai commesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da: Ubu re

        - Scritto da:

        Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo
        provato

        a migrare su linux. Volete il

        responso?

        PESSIMO

        1) Hardware per metà ricomprato causa

        incompatibilità con linux e scarso

        supporto

        2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti

        in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per

        farci fare un programma ad

        hoc

        3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non

        riuscivano a compiere le normali operazioni di

        routine con linux. E anche li fior di soldi

        sborsati per il corso di linux (alla fine su 100

        impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di

        linux)

        4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per
        ovvi

        motivi

        Posso essere sincero?
        Non sei credibile.

        A mio avviso sei un ragazzino (che non è
        un'offesa) che fa gli scherzetti da
        ragazzino.

        "Tanto non mi vedono, non lo capiranno maiiiii.
        Trooooppo
        furbo!"

        Se ci tieni a migliorare ti dico anche tutti gli
        errori che hai
        commesso.Se non a lui dillo a noi: il discorso mi incuriosisce... Perche' non lo trovi credibile ?
        • Ubu re scrive:
          Re: Esperianza della mia azienda con lin
          - Scritto da:

          - Scritto da: Ubu re



          - Scritto da:


          Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo

          provato


          a migrare su linux. Volete il


          responso?


          PESSIMO


          1) Hardware per metà ricomprato causa


          incompatibilità con linux e scarso


          supporto


          2) Programmi gestionali e aziendali
          inesistenti


          in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro
          per


          farci fare un programma ad


          hoc


          3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non


          riuscivano a compiere le normali operazioni di


          routine con linux. E anche li fior di soldi


          sborsati per il corso di linux (alla fine su
          100


          impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di


          linux)


          4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per

          ovvi


          motivi



          Posso essere sincero?

          Non sei credibile.



          A mio avviso sei un ragazzino (che non è

          un'offesa) che fa gli scherzetti da

          ragazzino.



          "Tanto non mi vedono, non lo capiranno maiiiii.

          Trooooppo

          furbo!"



          Se ci tieni a migliorare ti dico anche tutti gli

          errori che hai

          commesso.


          Se non a lui dillo a noi: il discorso mi
          incuriosisce... Perche' non lo trovi credibile
          ?Volentieri:Innanzitutto è stato troppo sul generico, non una sigla, un euro, un dettaglio tecnico, ha solo sciorinato luoghi comuni che ogni windossiano conosce.Un appassionato linuxiano che fa fare il grande passo alla sua azienda avrà una sua distribuzione preferita, invece non l'ha specificata, si limita a dire linux di quà, linux di là.Indica come cause del fallimento la mancanza del gestionale. Potrà essere una spesa, ma non può essere una causa (che hanno rifatto il client? o sono 100 postazioni curiosamente standalone). Da come spiega pare che prima hanno cambiato os, poi si sono accorti che più il gestionale non funzionava. Un ragazzino non può avere idea di come si fanno le transizioni da piattaforme diverse o da programmi diversi.Ma ti pare che una ditta con 100 impiegati negli uffici (magari sparpagliati in più sedi) si può basare su un programmino che gira su VB con magari access! Evidenzia la più totale mancanza di conoscenze legate al settore.Soprattutto è il modo di scrivere da tredicenne:Sono un imprenditore l'anno scorso abbiamo...Che discorso è? non un preambolo, non una riflessione, sviluppare un discorso...Potrei continuare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            Sisi continua, mi sto' eccitando! :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperianza della mia azienda con lin
            - Scritto da: Ubu re
            Innanzitutto è stato troppo sul generico, non una
            sigla, un euro, un dettaglio tecnico,Non mi pare poco credibile.Mica poteva scrivere un trattato o venirti a dire tutto della sua azienda.
            ha solo
            sciorinato luoghi comuni che ogni windossiano
            conosce.Evidentemente i luoghi comuni sono poi realtà, visto l'esperienza testimoniata

            Un appassionato linuxiano che fa fare il grande
            passo alla sua azienda avrà una sua distribuzione
            preferita, invece non l'ha specificataLinux è linux, qualunque sia il pacchetto in cui viene distibuito. Poi diciamocelo francamente... tutte le distro uguali, stesso kernel stesso KDE o Gnome di serie. Cambiano solo i tipi di pacchetti e gli installer che rendono le varie distro incompatibili fra loro.

            Indica come cause del fallimento la mancanza del
            gestionale. Perchè no? Se non esistono applicativi aziendali per linux, che se ne fa un'azienda di linux?
            Da
            come spiega pare che prima hanno cambiato os, poi
            si sono accorti che più il gestionale non
            funzionava.non mi sembra che abbia detto così
            Ma ti pare che una ditta con 100 impiegati negli
            uffici (magari sparpagliati in più sedi) si può
            basare su un programmino che gira su VB con
            magari access! Evidenzia la più totale mancanza
            di conoscenze legate al
            settore.why not ?
            Soprattutto è il modo di scrivere da tredicenne:

            Sono un imprenditore l'anno scorso abbiamo...che c'entra, sai quanti terroni imprenditori ci sono? Hai mai sentito Berlusconi parlare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      ma non disturbatevi nemmeno a rispondere a questi troller.. sono sicuramente pretoriani inviati dal DRAGA per spaventare le aziende.. infatti non riportano mai fatti concreti ma solo intimidazioni secondo le quali si spendono più soldi con linux che con windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        ma non disturbatevi nemmeno a rispondere a questi
        troller.. sono sicuramente pretoriani inviati dal
        DRAGA per spaventare le aziende.. Ma magari i direttori commerciali delle aziende leggessero P.I.!
        infatti non
        riportano mai fatti concreti ma solo
        intimidazioni secondo le quali si spendono più
        soldi con linux che con
        windows.Windows: dove il DRAGA non vuole che tu vada oggi!
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        ma non disturbatevi nemmeno a rispondere a questi
        troller.. sono sicuramente pretoriani inviati dal
        DRAGA per spaventare le aziende.. infatti non
        riportano mai fatti concreti ma solo
        intimidazioni secondo le quali si spendono più
        soldi con linux che con
        windows. Se vuoi posso mettere a disposizione 2000 lance teutoniche e 1500 paladini liv.20 in difesa.Quanto grano hai nel villaggio? Produzione oraria? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMONon ci credo.
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoCioe'? Vuoi dire che non avete fatto una installazione di prova prima della migrazione?Come l'avete fatta questa migrazione? con la distro trovata in edicola?
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistentiVedi sopra: come l'avete fatta questa migrazione? senza pianificare prima se alcune applicazioni della vostra struttura aziendale non operassero correttamente con altri sistemi?
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hocPerche' invece quello per win lo avete trovato preinstallato, vero?
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. Sarebbe a dire? Non riuscivano a cliccare sulle icone del browser, della posta, di OpenOffice?
      E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux Corso di linux per cliccare su tre icone?
      (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Che cosa c'e' da capire? L'utente lo usa lato desktop: che gli frega all'utente di come funziona linux?Forse i tuoi impiegati sanno qualcosa di come funziona windows (che e' pure closed) ?
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviPoi quando passerete a Vista, mi saprai dire come e' andata, se l'hardware ha retto bene, se le segretarie non sono impazzite perche' e' cambiato il colore del pulsante di START, etc...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviE poi ti sei svegliato tutto sudato...
    • Tyltyl scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Non oso immaginare la difficoltà di doppiocliccare l'icona di OOWriter anzichè quella di Word.Ci vogliono segretarie specializzate, ma oggigiorno non le trovi mica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      Sono un impreditore l'anno scorso abbiamo provato
      a migrare su linux. Volete il
      responso?
      PESSIMO
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supporto
      2) Programmi gestionali e aziendali inesistenti
      in linux. Abbiamo dovuto pagare fior di euro per
      farci fare un programma ad
      hoc
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motivi--se hai le palle dicci il nome dell'azienda, altrimenti il tuo post lascia il tempo che trova.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      - Scritto da:
      1) Hardware per metà ricomprato causa
      incompatibilità con linux e scarso
      supportoProbabilmente era hardware di scarsa qualità, sottomarche ecc.
      3) Impiegati e segretarie impazzite perchè non
      riuscivano a compiere le normali operazioni di
      routine con linux. E anche li fior di soldi
      sborsati per il corso di linux (alla fine su 100
      impiegati solo 2 avevano capito qualcosa di
      linux)Mia mamma ha 58 anni e dopo aver usato windows 95 per 5 anni le ho installato Ubuntu. Non ci capisce nulla di PC, ne' prima con WIn ne' ora, però le operazioni che deve fare le fa come prima.Usa soprattutto Firefox e OpenOffice. Fa le stesse cose che faceva prima, e meglio, con un SO più moderno.A parte l'assurdità di svegliarsi una mattina e cambiare il SO a tutte le postazioni, senza aver sondato il terreno e fatto studi, ma se su 100 impegati solo impiegati c'hanno capito qualcosa, la cosa è preccupante. Nemmeno fossero ex-banditi analfabeti dell'Aspromonte. :D
      4) Quest'anno siamo ritornati su Windows per ovvi
      motiviQuesti ovvi motivi non v'erano venuti in mente prima di buttare via tutti questi soldi?Scommetto se un impiegato avesse causato una perdita di tempo e denaro così grossa l'avresti licenziato, sei fortunato che l'azienda è tua e le tue idiozie al massimo le pagano loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperianza della mia azienda con lin
      non esiste nessuna azienda e nessun porting,sei solo un emerito (troll2)(troll3)(troll4)(troll)(troll1)(troll3)(troll4)
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperianza della mia azienda con lin
        - Scritto da:
        non esiste nessuna azienda e nessun porting,
        sei solo un emerito
        (troll2)(troll3)(troll4)(troll)(troll1)(troll3)(trperchè non ci credi? cosa ti fa pensare che sia un troll a parte la tua fede nel pinguino e invidia per Windows Vista?
  • Anonimo scrive:
    a ballmer gli viene l'attacco di sedite
    come quando, due anni fa, all'annunciodella decisione di passare a linux, smollò la vacanza in montagna e dipunto in bianco si fiondò a monaco,promettendo, scontando, regalando,pagando per regalareniente da fare, testardaggine crucca,ottenuna l'emerita cippacome quando i vinari tutti ringalluzzitie anche fino a due giorni fa tiravanofuori la storia della migrazione di monacofallita come un esempio tipico, e chi glidiceva, guarda che non è fallita, guardache sono quasi pronti a partire, guardache hanno tardato a causa della schifezzadei brevettie ora come rosicano....uauauauauaaahahhah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!e come se lo rosicheranno quando lo troveranno in tutti gli uffici pubblici in cui vanno,quando anche qui non riusciranno piu a piazzare il pentolame e a campare sverminando il picci del salumiere.......
    • Anonimo scrive:
      Re: a ballmer gli viene l'attacco di sed
      Mamma mia, quanto livore e frustrazione che contieni.
      • Giambo scrive:
        Re: a ballmer gli viene l'attacco di sed
        - Scritto da:
        Mamma mia, quanto livore e frustrazione che
        contieni.Stttt !!! Non esagerare, potrebbe scagliarti addosso una sedia (rotfl) !
  • Anonimo scrive:
    Linux costa quanto Windows: non è gratis
    Study: Linux and Windows Costs Equalhttp://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_Windows_Costs_Equal/1159218430
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      Mai detto né pensato il contrario. L'unico "dettaglio" è che quei soldi restano nel tessuto produttivo locale, invece di finire oltreoceano.E non voglio dilungarmi in questioni tecniche sull'interoperabilità dei sistemi open rispetto alle black box&data commericali.Libero di spendere i tuoi soldi in dollari, i nostri preferirei rimanessero euro.
      • MandarX scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        straquotosperiamo che tutta l'Europa segua questo esempio
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da: MandarX
          straquoto

          speriamo che tutta l'Europa segua questo esempioma se la metà dei dipendenti pubblici manco sa accendere un PC, come pensi che possano passare a linux?
          • Giambo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            straquoto



            speriamo che tutta l'Europa segua questo esempio

            ma se la metà dei dipendenti pubblici manco sa
            accendere un PC, come pensi che possano passare a
            linux?Quali insormontabili difficolta' vedi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr

            ma se la metà dei dipendenti pubblici manco sa
            accendere un PC, come pensi che possano passare a
            linux?ancora meglio! non sono abituati a winzozz
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            - Scritto da: MandarX

            straquoto



            speriamo che tutta l'Europa segua questo esempio

            ma se la metà dei dipendenti pubblici manco sa
            accendere un PC, come pensi che possano passare a
            linux?non ci vuole mica una laurea per usare linux...ad ogni modo l'hai mai usato linux?no, sennò qua si parla a vanvera senza cognizione di causa.....prova Ubuntu Dapper e dimmi che ne pensi....si installa in 10 minuti ( mica le 3 ore di vista ), riconosce l'hardware senza difficoltà, scarica gli aggiornamenti e i file per la lingua automaticamente......insomma che volete di più?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:
            prova Ubuntu Dapper e dimmi che ne pensi....si
            installa in 10 minuti ( mica le 3 ore di vista ),
            riconosce l'hardware senza difficoltà, scarica
            gli aggiornamenti e i file per la lingua
            automaticamente......

            insomma che volete di più?Un VERO sistema di installazione dei programmi, come quello di PC-BSD...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            Un VERO sistema di installazione dei programmi,
            come quello di
            PC-BSD...questo testimonia quello che dico spesso: e cioe' che chi parla male di gnu/linux non ha mai usato gnu/linux o l'ha usato molto pocol'installazione dei programmi sotto gnu/linux utilizzando uno dei vari sistemi di installazione presente nelle varie distribuzioni e' la cosa piu' "user friendly" che esista: con un comando aggiorni anche l'interno sistema, e a caldo
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            Un VERO sistema di installazione dei programmi,

            come quello di

            PC-BSD...

            questo testimonia quello che dico spesso: e cioe'
            che chi parla male di gnu/linux non ha mai usato
            gnu/linux o l'ha usato molto
            poco

            l'installazione dei programmi sotto gnu/linux
            utilizzando uno dei vari sistemi di installazione
            presente nelle varie distribuzioni e' la cosa
            piu' "user friendly" che esista: con un comando
            aggiorni anche l'interno sistema, e a
            caldoe senza riavviare!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            prova Ubuntu Dapper e dimmi che ne pensi....si

            installa in 10 minuti ( mica le 3 ore di vista
            ),

            riconosce l'hardware senza difficoltà, scarica

            gli aggiornamenti e i file per la lingua

            automaticamente......



            insomma che volete di più?

            Un VERO sistema di installazione dei programmi,
            come quello di PC-BSD...Non lo conosco: che ha in piu' rispetto ai soliti tipo adept ?
          • Alucard scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: MandarX


            straquoto





            speriamo che tutta l'Europa segua questo
            esempio



            ma se la metà dei dipendenti pubblici manco sa

            accendere un PC, come pensi che possano passare
            a

            linux?

            non ci vuole mica una laurea per usare linux...

            ad ogni modo l'hai mai usato linux?

            no, sennò qua si parla a vanvera senza cognizione
            di
            causa.....

            prova Ubuntu Dapper e dimmi che ne pensi....si
            installa in 10 minuti ( mica le 3 ore di vista ),
            riconosce l'hardware senza difficoltà, scarica
            gli aggiornamenti e i file per la lingua
            automaticamente......

            insomma che volete di più?Io ho giusto oggi dovuto riformattare a forza il pc con win perchè mi si è sputtanato e sono iniziate a piovere schermate blu a non finire...All'inizio ho pensato fossero problemi causati da qualche difetto all'hw, vado per provare ubuntu da livecd e... tutto funge perfettamente -_-Sto ancora bestemmiando visto che quei coglioni della creative non rilasceranno driver per le x-fi prima della seconda metà del 2007 quindi per ora sono COSTRETTO (alla faccia di chi dice che non si è proprio costretti) ad usare windows contro la mia volontà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            innanzitutto vai sulle proprietà di sistema e disattiva il reboot automatico, poi cerca su google il nome del processo che manda in palla il tuo windows (nella schermata blu); hai tutte le patch suppongo, antivirus, spybot, ecc. giusto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        Mai detto né pensato il contrario. L'unico
        "dettaglio" è che quei soldi restano nel tessuto
        produttivo locale, invece di finire
        oltreoceano.

        E non voglio dilungarmi in questioni tecniche
        sull'interoperabilità dei sistemi open rispetto
        alle black box&data
        commericali.

        Libero di spendere i tuoi soldi in dollari, i
        nostri preferirei rimanessero
        euro.Sono daccordo ma seguendo questo principio dovremmo cercare di comprare tutto all'interno del nostro "tessuto locale" a partire dalle macchine (FIAT, Ferrari, Lamborghini) per finire ai vini e formaggi.Senza contare l'indotto che comunque MS crea, ci sono sedi in Italia con migliaglia di dipendenti ed altrettante aziende in Italia che lavorano grazie ai loro prodotti, non contiamo neppure le persone, a partire dai cacciavitari per finire a validi professionisti.Se da oggi si usasse solo Linux ovviamente tutte queste professionalità si convertirebbero (e vorrei vedere quanto stabili rimangono i sistemi Linux...) ad eccezzione ovviamente delle varie sedi MS.Il problema comunque è e rimane politico, dopo anni di guerra di pensiero non si è ancora trovata una formula che valga per tutti, ci sono casi di successo e convenienza per tutti i sistemi al mondo (compreso il C64).Detto questo insisto sul discorso del "tessuto produttivo locale": perchè non compriamo solo prodotti italiani? o questo discorso vale solo per MS? tra l'altro ricordiamoci che MS di fatto è monopolista quindi avremo ancora meno scuse per non scegliere prodotti italiani in altri campi, troveremo facilmente delle alternative valide alla Mercedes, alla Suzuki ed alla Perrier rispetto a MS Windows? o no?
        • Giambo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da:
          Sono daccordo ma seguendo questo principio
          dovremmo cercare di comprare tutto all'interno
          del nostro "tessuto locale" a partire dalle
          macchine (FIAT, Ferrari, Lamborghini) per finire
          ai vini e
          formaggi.Sarebbe una buona idea, cosi' che non mi ritrovo il Gottardo sovracarico di TIR che spostano i formaggi olandesi in Italia e i formaggi italiani in Olanda :)
          Senza contare l'indotto che comunque MS crea, ci
          sono sedi in Italia con migliaglia di dipendenti
          ed altrettante aziende in Italia che lavorano
          grazie ai loro prodotti, non contiamo neppure le
          persone, a partire dai cacciavitari per finire a
          validi
          professionisti.Queste persone possono continuare a lavorare con altri prodotti che non esportano il sudore della loro fronte al dila' dell'oceano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr


            Queste persone possono continuare a lavorare con
            altri prodotti che non esportano il sudore della
            loro fronte al dila'
            dell'oceano.
            Quindi tu sei a favore di Linux tanto quanto per comprare prodotti italiani al posto degli stranieri?
          • Giambo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            Queste persone possono continuare a lavorare con

            altri prodotti che non esportano il sudore della

            loro fronte al dila'

            dell'oceano.



            Quindi tu sei a favore di Linux tanto quanto per
            comprare prodotti italiani al posto degli
            stranieri?Io sono straniero ;)Comunque tra i vari vantaggi di Linux c'e' anche quello.Da un recente studio pare che sarano 40 i miliardi di dollari che costeranno alle 6 maggiori economie EU l'avvento di Vista.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr


          e poi non ho capito, siccome MS è monopolista
          dovremmo comprare da loro? in modo che possano
          imporre altri standard proprietari e tagliar
          fuori tutti gli
          altri?

          ma ti rendi conto? stai inneggiando ad un mondo
          in cui i computer sono appannaggio esclusivo di
          MS?No, rispondevo a chi sostiene che bisogna adottare linux perchè alimenta il mercato italiano piuttosto che Bill Gates. Mi sembra una motivazione stupida soprattutto se non è coerente con tutto quello che acquista. Per me è come arrampicarsi sugli specchi per far valere le proprie idee, tuttto qua.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:
            No, rispondevo a chi sostiene che bisogna
            adottare linux perchè alimenta il mercato
            italiano piuttosto che Bill Gates. Mi sembra una
            motivazione stupida soprattutto se non è coerente
            con tutto quello che acquista. Per me è come
            arrampicarsi sugli specchi per far valere le
            proprie idee, tuttto
            qua.Sinceramente non capisco: che utilizzare Linux piuttosto che Win* favorisca il mercato italiano mi pare lapalissiano(+), per cui non mi è chiara quale sarebbe la tua risposta.(+) nel senso che tutti i dindini delle licenze non escono (o potrebbero non uscire) dall'Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr


            Sinceramente non capisco: che utilizzare Linux
            piuttosto che Win* favorisca il mercato italiano
            mi pare lapalissiano(+), per cui non mi è chiara
            quale sarebbe la tua
            risposta.

            (+) nel senso che tutti i dindini delle licenze
            non escono (o potrebbero non uscire)
            dall'Italia.Cosa c'è da capire?Qualcuno scrive: "Usa Linux perchè favorisci il mercato italiano"Io rispondo: "Ma lo fai solo per Linux o la fai per tutti i prodotti che compri questo ragionamento?" E' una provocazione, sono certo che chi fa ragionamenti nazionalisti per Linux spesso e volentieri spende soldi in prodotti stranieri, tutto qua.Capito mi hai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            Sinceramente non capisco: che utilizzare

            Linux piuttosto che Win* favorisca il

            mercato italiano mi pare lapalissiano(+),

            per cui non mi è chiara quale sarebbe la

            tua risposta.
            Cosa c'è da capire?
            Qualcuno scrive: "Usa Linux perchè favorisci
            il mercato italiano"
            Io rispondo: "Ma lo fai solo per Linux o la
            fai per tutti i prodotti che compri questo
            ragionamento?"E io contro rispondo che lo Stato e la Pubblica Amministrazione -
            Dovrebbero E' una provocazione, sono certo che chi fa
            ragionamenti nazionalisti per Linux spesso e
            volentieri spende soldi in prodotti stranieri,
            tutto
            qua.

            Capito mi hai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            Non capisco dove stia il problema.Tra i sistemi operativi uno è a pagameno e di un'industria straniera.L'altro è gratuito e fa le stesse cose di quello proprietario e non fa sparire all'estero denaro.Un'alternativa c'è, perché non sfruttarla?Se il nostro paese non ha più fabbriche di computer da quando i nostri dirigenti hanno smantellato la Olivetti, allora siamo costretti a rivolgerci a produttori esteri.Perché ai francesi il nazionalismo piace e riesce e a noi deve fare schifo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        Mai detto né pensato il contrario. L'unico
        "dettaglio" è che quei soldi restano nel tessuto
        produttivo locale, invece di finire
        oltreoceano.quindi speriamo che il resto del mondo non deciderà pure di acquistare gli abiti di alta moda del proprio tessuto localedopodicchè ci alzeremo un bel muro e ognuno loderà il proprio stato sovranobravo, tu hai capito tutto
    • iced scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiEnnesimo studio finanziato da Microsoft?E poi: se anche costasse uguale, mettiamo pure che Linux costi di più, dove vanno a finire tutti questi soldi? NON VANNO in tasca all'uomo più ricco del mondo (53.000.000.000 $$$ cinquantatremiliardididollari!!!!), MA si dividono in una miriade di rivoli minori... molte famiglie in più... meditate gente... ciao, iced
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da: iced
        - Scritto da:

        Study: Linux and Windows Costs Equal


        http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_Wi

        Ennesimo studio finanziato da Microsoft?Studio?E lo chiami studio?Quella e' una cosa commissionata affinche' produca quei risultati (decisi a priori).Non e' uno studio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr

        E poi: se anche costasse uguale, mettiamo pure
        che Linux costi di più, dove vanno a finire tutti
        questi soldi?

        NON VANNO in tasca all'uomo più ricco del mondo
        (53.000.000.000 $$$
        cinquantatremiliardididollari!!!!), MA si
        dividono in una miriade di rivoli minori... molte
        famiglie in più... meditate gente...Ma che centra? Il costo delle licenze è una piccola percentuale di tutto il budget che c'è dietro alla realizzazione di qualsiasi progetto! Chi è che installa e avvia una rete di dominio M$? Bill Gates? No, un padre di famiglia! Chi realizza un gestionale che gira su server M$? BG? No, ancora un'altra persona che vive con 'sto lavoro! Chi effettuerà poi l'amministrazione finale? BG? E NO! Ancora un'altra persona.E sto parlando di realizzazioni di un certo livello, non del sito di e-commerce realizzato dal nipote del cugino del fratello...Parlo con cognizione in causa visto che lavoro su entrambi i sistemi per progetti per grosse aziende.
        • iced scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr

          Ma che centra? Il costo delle licenze è una
          piccola percentuale di tutto il budget che c'è
          dietro alla realizzazione di qualsiasi progetto!
          Chi è che installa e avvia una rete di dominio
          M$? Bill Gates? No, un padre di famiglia! Chi
          realizza un gestionale che gira su server M$? BG?
          No, ancora un'altra persona che vive con 'sto
          lavoro! Chi effettuerà poi l'amministrazione
          finale? BG? E NO! Ancora un'altra
          persona.

          E sto parlando di realizzazioni di un certo
          livello, non del sito di e-commerce realizzato
          dal nipote del cugino del
          fratello...

          Parlo con cognizione in causa visto che lavoro su
          entrambi i sistemi per progetti per grosse
          aziende.C'entra, perchè comunque MS prende soldi quando vende Win (PRIMO). E poi prende soldi quando vende corsi di formazione, manuali, assistenza a pagamento ecc ecc. Tutti prodotti e servizi che i padri di famiglia prima o poi gli capitera' di usare.E' un meccanismo di "indotto". Se questo indotto si spostasse su Linux, MS non prenderebbe più così tanti soldi, ma gli stessi sarebbero dispersi in 1 miriade di rivoli minori. Molte piccole e medie aziende se la potrebbero giocare! che ne dite?ciao, iced
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      mmmdipendeA me no!Alla mia azienduccola di famiglia... neanche.Ad altri, può essere.Tuttavia la tua affermazione ammette almeno due eccezioni che, a differenza di una sola, non confermano affatto la regola.Dunque ti sbagli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        mmm
        dipende
        A me no!
        Alla mia azienduccola di famiglia... neanche.
        Ad altri, può essere.
        Tuttavia la tua affermazione ammette almeno due
        eccezioni che, a differenza di una sola, non
        confermano affatto la
        regola.
        Dunque ti sbagli.huahauauahaua!!!!!!!!!!!!il solito trollazzo: spostati su asilo.it
    • avvelenato scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiOvvio. Free as freedom, not as free beer.
    • Giambo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiEnnesimo studio commissionato da Microsoft ... Ti aspettavi un risultato differente ;) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da: Giambo
        Ennesimo studio commissionato da Microsoft ... Ti
        aspettavi un risultato differente ;)
        ?quale parte di "a study it commissioned from ***independent*** analyst Mercer Management Consulting" non ti è chiara?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da:
          - Scritto da: Giambo

          Ennesimo studio commissionato da Microsoft ...

          Ti aspettavi un risultato differente ;)

          ?
          quale parte di "a study it commissioned from
          ***independent*** analyst Mercer Management
          Consulting" non ti è chiara?Ti basta la parola "***independent***" nel titolo ? Non sarebbe meglio che ti informi sugli autori dello studio e sui loro partner invece di lasciarti abbagliare dai titoloni come un bambino dai cartoni animati ?
        • Giambo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da:

          - Scritto da: Giambo

          Ennesimo studio commissionato da Microsoft ...
          Ti

          aspettavi un risultato differente ;)

          ?

          quale parte di "a study it commissioned from
          ***independent*** analyst Mercer Management
          Consulting" non ti è
          chiara?See, "indipendent" ... Se veramente dicesse quel che pensa e non quello che chi gli passa i soldi vuol sentirsi dire, credi che una ditta del genere sopravviverebbe ?Avendo vissuto sulla mia pelle il modo di operare di queste ditte, posso dirti che il valore dello studio e' prossimo allo zero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            - Scritto da: Giambo


            Ennesimo studio commissionato da Microsoft ...

            Ti


            aspettavi un risultato differente ;)


            ?



            quale parte di "a study it commissioned from

            ***independent*** analyst Mercer Management

            Consulting" non ti è

            chiara?

            See, "indipendent" ... Se veramente dicesse quel
            che pensa e non quello che chi gli passa i soldi
            vuol sentirsi dire, credi che una ditta del
            genere sopravviverebbe
            ?
            Avendo vissuto sulla mia pelle il modo di operare
            di queste ditte, posso dirti che il valore dello
            studio e' prossimo allo
            zero.posso confermare....conosco il modus operandi auto-celebrativo di MS.....sono solo scemenze....l'ultimo tentativo di un drago morente per restare a galla
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiBello l'articolo: fa riferimento ad uno studio che si trova su un sito MICROSOFT... e la pagina neanche si trova "We're sorry, the page you requested could not be found"... La solita campagna GET THE F*******CK!!!!!!!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        Bello l'articolo: fa riferimento ad uno studio
        che si trova su un sito MICROSOFT... e la pagina
        neanche si trova "We're sorry, the page you
        requested could not be found"...


        La solita campagna GET THE F*******CK!!!!!!!!!!!!!quale parte di "a study it commissioned from ***independent*** analyst Mercer Management Consulting" non ti è chiara?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr


          quale parte di "a study it commissioned from
          ***independent*** analyst Mercer Management
          Consulting" non ti è
          chiara?E' allora un caso che "***independent*** analyst" faccia riferimento a un link su MICROSOFT!!!?!?L'analista sarà anche indipendente, ma l'analisi NON lo è! Chi ha commissionato l'analisi??? E quale poteva essere il risultato???
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        Bello l'articolo: fa riferimento ad uno studio
        che si trova su un sito MICROSOFT... e la pagina
        neanche si trova "We're sorry, the page you
        requested could not be found"...


        La solita campagna GET THE F*******CK!!!!!!!!!!!!!Perchè questo http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1664810&r=PI non è la solita campagna dei linari ?
        • Giambo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da:
          Perchè questo
          http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1664810&r=PIPer favore, almeno leggere le prime 3 righe dell'articolo !!!!"Un gruppo di ricercatori dell'università californiana UC Davis ha ricevuto un finanziamento di 750.000 dollari dalla National Science Foundation per studiare come nasce e si evolve un progetto open source."1) La NSA non e' un "gruppo di linari"2) Lo studio non e' ancora conclusoCorri, corri a nasconderti !
    • Anonimo scrive:
      MA QUALCUNO HA LETTO L'ANALISI!??
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiIo non ci riesco...l'articolo fa riferimento ad una pagina che non esiste...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      non c'è da meravigliarsi, in quanto una ditta che compra Windows poi ha il supporto tecnico gratuito compreso nel pacchetto. Se le ditte installano linux, dovrebbero poi comprarsi a parte il supporto, e costa tanto! Fatti 2 conti, meglio Windows
      • Giambo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        - Scritto da:
        Se le ditte
        installano linux, dovrebbero poi comprarsi a
        parte il supporto, e costa tanto!Quanto ? E quanto costa il supporto per Windows ?
        Fatti 2 conti,
        meglio
        WindowsCi fai vedere i tuoi due conti ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          - Scritto da: Giambo
          Quanto ? E quanto costa il supporto per Windows ?il supporto per Windows è gratuito
          Ci fai vedere i tuoi due conti ?Okx+y+z = w - p + 4 / 2 * log(sin(cos(x)))
          • Giambo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo

            Quanto ? E quanto costa il supporto per Windows
            ?

            il supporto per Windows è gratuitoNon credo proprio ...

            Ci fai vedere i tuoi due conti ?

            Ok
            x+y+z = w - p + 4 / 2 * log(sin(cos(x)))Ora e' chiaro che stai dando i numeri ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da: Giambo
            Ora e' chiaro che stai dando i numeri ;)scherzavo
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo

            Quanto ? E quanto costa il supporto per Windows
            ?

            il supporto per Windows è gratuito
            Si si, gratuito... mi pare che l'uomo + ricco faccia pure un versamento ad personam quando lo installi sul tuo parco macchine...
          • Shu scrive:
            Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
            - Scritto da:
            il supporto per Windows è gratuitoE da quando?Il supporto MS costa tanto quanto, e spesso di piu`, di quello per Linux.O pensi che vendendo un software a 300 euro si possa pagare un tecnico 1000 euro al mese per seguirlo?In che mondo vivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_Wiparliamo di stabilità e sicurezza? forse sarebbe più opportuno, visto che i nostri dati personali e non si affidano a questi OS per la loro protezione....parliamo di performance, di complessità del codice, di policy e poi vediamo il prezzo.....ad ogni modo lo studio è stato commissionato da MS, i soliti autocrati autoreferenziali, e francamente è buono solo per pulirsi il fondoschiena
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      Anche se costasse + di microsoft, LINUX è LIBERO e compro un vero SO/SW, mica affitto in leasing licenze di penosa fuffa WC-Closed.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      - Scritto da:
      Study: Linux and Windows Costs Equal
      http://www.betanews.com/article/Study_Linux_and_WiMa si bravo bravo... :( :( :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
      Tutti a criticare questo studio, ma non uno, ripeto, UNO che abbia esposto uno studio che provi il contrario.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
        Mah io ho fatto un bel post della conversione a Linux diuno studo associato di psicologi. Hanno avuto il massimo della tecnologia di crittazione del server con i dati sensibili dei loro clienti e delle loro storie di schizzofrenia e anoressia, un portale completo e ricco di funzioni, e non devono più sborsare un centesimo in licenze software e problemi causati da virus.Tra l'altro mi soprende come questo studio rmandi a pagine del sito Micro$oft che non esistono. E prima tutti gli studi "di parte" vedevano Windows più economico di Linux; ora si eguagliano.Che strano...
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux costa quanto Windows: non è gr
          Le variabili per lo sviluppo di un software gestionale non si basa solo sulle licenze software... e sul buon lavoro che hai fatto non discuto.Il mio appunto era sul fatto che viene criticato quello studio e sono d'accordo. Ma per fare l'avvocato del diavolo: dov'è uno studio di un qualsiasi ente ufficiale o meno che dice che Linux costa di meno di M$?PS: io utilizzo entrambi senza preferenze, la mia osservazione è puramente da osservatore.
  • Anonimo scrive:
    Ennesima distribuzione inutile di linux
    Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni di linux che sono sempre la solita pappa? Fra l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in confronto con Vista
    • Giambo scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni
      di linux che sono sempre la solita pappa?Evidentemente non sono la solita pappa, informati.
      Fra
      l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      VistaSorvoliamo sul fatto che Vista e' ancora beta, cosa c'e' che ti pare cosi' "vecchio" in Linux ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        penso intendesse dire: "unire gli sforzi e creare un VERO e UNICO sistema operativo da contraporre a Vista"
        • Giambo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:
          penso intendesse dire: "unire gli sforzi e creare
          un VERO e UNICO sistema operativo da contraporre
          a
          Vista"Qualcosa stile "Ora VOI lavorate TUTTI come dico IO e non fiatate" ?Speriamo solo che chi decide (Visto il contesto, chiamamolo "Führer") non sbagli mai ...Io preferisco una sana competizione interna: Che vinca il migliore ! La storia ci insegna che la pianificazione a lungo termine (Piani quinquennali) non e' una buona strategia :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            giusto!e intanto rimanete indietro.
          • Giambo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            giusto!
            e intanto rimanete indietro.Non siamo "noi" quelli fermi da 5 anni ad aspettare che Microsoft ci doni un nuovo OS ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            il problema è nei codici chiusi, se una distro linux desktop potesse interagire alla pari di xp professional con un windows server, o il contrario sarebbe tutto più semplice, ma il mondo linux è troppo frammentato, preferisco il progetto bsd. un solo punto di riferimento, non vuol dire una sola testa a decidere.
          • Giambo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            il problema è nei codici chiusi, se una distro
            linux desktop potesse interagire alla pari di xp
            professional con un windows server, o il
            contrario sarebbe tutto più semplice,Ovvio. Mi pare sia quello che sta' cercando di imporre l'EU a Microsoft.
            ma il mondo
            linux è troppo frammentato, preferisco il
            progetto bsd.NetBSD, OpenBSD o FeeBSD ;) ?Cosa intendi per "troppo frammentato" ?
            un solo punto di riferimento, non
            vuol dire una sola testa a
            decidere.Il rischio e' quello. Cosi' nascono i fork (per esempio X11 Vs. xorg).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da: Giambo
            Il rischio e' quello. Cosi' nascono i fork (per
            esempio X11 Vs.
            xorg).hai scelto l'esempio sbagliatoxorg e' nato perche' x11 ha cambiato licenza in senso piu' chiuso
          • Giambo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            hai scelto l'esempio sbagliatoHai ragione, ho fatto confusione con un'altro progetto :$ (anonimo) ... Mambo forse ? Uff, l'eta' gioca brutti scherzi ...
          • pikappa scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            hai scelto l'esempio sbagliato

            Hai ragione, ho fatto confusione con un'altro
            progetto :$ (anonimo) ... Mambo forse ? Uff,
            l'eta' gioca brutti scherzi
            ...No no, X11 va bene, diciamo che il cambio di licenza è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, il grosso problema di Xfree è che lo sviluppo era praticamente fermo, tant'è che uno sviluppatore come keith packard aveva già abbandonato Xfree per iniziare un suo fork che poi è sfociato nel famoso XGL
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            il problema è nei codici chiusi, se una distro
            linux desktop potesse interagire alla pari di xp
            professional con un windows server, o il
            contrario sarebbe tutto più semplice, ma il
            mondo linux è troppo frammentato, preferisco il
            progetto bsd. un solo punto di riferimento, non
            vuol dire una sola testa a decidere.La cosa interessante e' che BSD, UNIX, OSX e linux interagiscono benissimo tra loro, quella che resta fuori e' sepre microsoft... E secondo te e' colpa di linux ?? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            giusto!
            e intanto rimanete indietro.La storia ci insegna anche che la pianificazione funziona a corto termine.Mentre la liberta' funziona a lungo termine.Quindi l' erosione di M$ e' lenta ma sicura.
    • iced scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni
      di linux che sono sempre la solita pappa? Questa è la FLESSIBILITA' di Linux, sconosciuta al mondo Windows, e per questo tanto strana. Diciamo che questo approccio si può paragonare all'abito sartoriale (Linux) contrapposto a vestito-che-si-trova-nei-grandi-magazzini (windows): entrambi vanno bene, ma solo quello fatto su misura va benissimo per te...
      Fra l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      VistaMah... per adesso Vista non s'è VISTO (beta a parte)... e poi non mi sembra che Linux con KDE attuale sia paragonabile a Win95 o giù di lì... forse è meglio se dai un'occhiata meglio a Linux...ciao, iced-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 settembre 2006 09.31-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da: iced
        Questa è la FLESSIBILITA' di Linux, sconosciuta
        al mondo Windowsse lo dici tu... devo ancora trovare tutte le group policy di Windows su linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:

          Questa è la FLESSIBILITA' di Linux, sconosciuta

          al mondo Windows

          se lo dici tu... devo ancora trovare tutte le
          group policy di Windows su
          linux...Ma come, non lo sai che ci pensa la Microsoft stessa ?http://searchwinit.techtarget.com/originalContent/0,289142,sid1_gci1005581,00.htmlToday, one of Microsoft's partners, Vintela Inc., Lindon, Utah, plans to release software that lets IT administrators bring the functions of Microsoft's Group Policy to Unix and Linux systems so they can be centrally managed by a Windows administrator. The software, called Vintela Group Policy (VGP), lets IT administrators apply the same policies to those servers as they would to any Windows server.
        • iced scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li

          se lo dici tu... devo ancora trovare tutte le
          group policy di Windows su
          linux...si stava parlando di un'altra cosa... comunque sulle "group policy" Red Hat sta dacendo qualcosa di simile... aspetta un po' e le avrai anche su Linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li

            si stava parlando di un'altra cosa... comunque
            sulle "group policy" Red Hat sta dacendo qualcosa
            di simile... aspetta un po' e le avrai anche su
            Linux...Sì, aspettare... Perché un'azienda ha il tempo di aspettare?Adoro Linux, ma su questi punti nasce il mio odio: avanti in alcuni punti (confrontato con il mondo M$) ma indietro in molti altri...Ciao
          • iced scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li

            Sì, aspettare... Perché un'azienda ha il tempo di
            aspettare?

            Adoro Linux, ma su questi punti nasce il mio
            odio: avanti in alcuni punti (confrontato con il
            mondo M$) ma indietro in molti
            altri...

            CiaoBeh, non posso darti torto, nel senso che in certi casi per le aziende non ci sono alternative (per lo smanettone è diverso: lui puo' provare e smanettare finche' vuole, tanto alla fine, formatta l'hard disk e amen!).Siamo solo all'inizio... purtroppo la strada è ancora lunga... ciao! iced
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        ma per favore........
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:


          Linux...



          ma per favore........E invece ha ragione lui. E' meglio che dai un'occhiata approfondita a Linux prima di scrivere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Mah... per adesso Vista non s'è VISTO


            (beta a parte)... e poi non mi sembra che


            Linux con KDE attuale sia paragonabile a


            Win95 o giù di lì...


            forse è meglio se dai un'occhiata meglio a


            Linux...

            ma per favore........
            E invece ha ragione lui. E' meglio che dai
            un'occhiata approfondita a Linux prima di
            scrivere.Visto che sei tanto esperto: spiega spiega...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li




            Mah... per adesso Vista non s'è VISTO



            (beta a parte)... e poi non mi sembra che



            Linux con KDE attuale sia paragonabile a



            Win95 o giù di lì...



            forse è meglio se dai un'occhiata meglio a



            Linux...



            ma per favore........


            E invece ha ragione lui. E' meglio che dai

            un'occhiata approfondita a Linux prima di

            scrivere.

            Visto che sei tanto esperto: spiega spiega...Prova a confrontare alcune caratteristiche di Win95 a quelle di Linux. Per esempio win95 non ha una console, un'interfaccia grafica, una gestione di permessi, un multitasking etc. etc. confrontabile con quella di Linux.Prova Linux invece di trollare
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li

        al mondo Windows, e per questo tanto strana.
        Diciamo che questo approccio si può paragonare
        all'abito sartoriale (Linux) contrapposto a
        vestito-che-si-trova-nei-grandi-magazzini
        (windows): entrambi vanno bene, ma solo quello
        fatto su misura va benissimo per
        te...

        Esempio sbagliato: fino ad adesso ci avete detto che costa meno ed ha maggior qualità, nel tuo esempio sicuramente il vestito dei grandi magazzini è più economico (e magari va bene alla maggior parte delle persone).Riprova.
        • iced scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li

          Esempio sbagliato: fino ad adesso ci avete detto
          che costa meno ed ha maggior qualità, nel tuo
          esempio sicuramente il vestito dei grandi
          magazzini è più economico (e magari va bene alla
          maggior parte delle
          persone).

          Riprova.Linux ANCHE costa meno e va bene per la maggior parte delle persone.(Ma se non fosse) ANCHE ha una flessibilità tale, che può essere confezionato sulle misure di chi lo usa... spero di essermi spiegato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li

        Mah... per adesso Vista non s'è VISTO (beta a
        parte)... e poi non mi sembra che Linux con KDE
        attuale sia paragonabile a Win95 o giù di lì...
        forse è meglio se dai un'occhiata meglio a
        Linux...L'RC1 gira da parecchio ed è "testabile" da chiunque.KDE, come GNOME, è uno scalino sotto all'interfaccia di Windows per un dettaglio: la lentezza (e parlo di stessa macchina).Ciao
        • iced scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li


          L'RC1 gira da parecchio ed è "testabile" da
          chiunque.

          KDE, come GNOME, è uno scalino sotto
          all'interfaccia di Windows per un dettaglio: la
          lentezza (e parlo di stessa
          macchina).

          CiaoKDE forse è più lento, Gnome non lo è di sicuro, parco com'è nell'uso di risorse. E comunque non sono più lenti di Windows Vista!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da: iced
            KDE forse è più lento, Gnome non lo è di sicuro,
            parco com'è nell'uso di risorse. E comunque non
            sono più lenti di Windows
            Vista!!Windows Vista copre bene l'esigenza dei vari hardware-vendoli: maggiori esigenze e necessità di cambio/aggiornamento del parco macchine, cosa che aveva deluso la stessa categoria all'uscita di XP.Come interfaccia io utilizzo KDE, mi sembra più comoda. Con la GNOME non mi ci trovo ed ha un sistema assurdo di personalizzazione del menu... tutto questo, naturalmente, IMHO ;)Per lentezza intendo anche l'avvio dei singoli programmi. OpenOffice, per fare un esempio, ha un avvio lentissimo che neanche nella versione Windows... Anche gli stessi browser (FireFox e Mozilla) sono lenti, quando in WinXP l'avvio di IE è immediato (d'accordo, è già caricato per 9/10 dal SO) ma anche Mozilla e FF sono pressocché immediatamente utilizzabili.Mi spiace dirlo, ma per l'utilizzatore "normale" di un PC, Linux non è ancora l'ideale finché Windows produrrà sistemi operativi con la facilità d'uso attuale.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni
      di linux che sono sempre la solita pappa? Fra
      l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      VistaEcco allora, una domanda: ma non ti stanchi di postare per mesi e mesi il solito tread ("Ennesima distribuzione inutile di linux?")?In fondo la risposta è semplice: il kernel è "invariabile" cambia il vestitino che ci mette chi sviluppa la distribuzione e la realizza a secondo delle necessità del progetto. Se usi Suse non hai difficoltà ad usare Ubuntu o RedHat, è solo una modalità con cui l'OS si presenta, un nome che si porta le sue caratteristiche.E poi... forse dovresti dire che "non uso linux da 10 anni" forse comprenderemmo meglio... vista? what's vista??
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni
      di linux che sono sempre la solita pappa? Fra
      l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      Vistainfatti
    • MandarX scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li

      sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      Vistami fanno sorridere le persone che paragonano GNU+Linux di oggi o Tiger di oggi con vista che ancora deve uscire (e non si sa quanto tarderà ancora)l'altro giorno ho fatto vedere su youtube ad un ingegnere informatico, appassionatissimo di windows (non ha mai visto un Mac o GNU+Linux dal vivo) i filmati su TimeMachine del Leopard e ovviamente XGL.E' rimasto impressionato e poi mi ha detto che sicuramente vista avrebbe implementato tutte queste coseio gli ho risposto XGL c'è oggi e bisogna paragonarlo a windows xp. quando ci sara vista lo paragoneremo al GNU+Linux dello stesso annoriquoto:
      sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      Vista XGL c'è e funziona, vista ancora no
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da: MandarX

        XGL c'è e funziona, vista ancora no strano, è dalla beta2 di Vista che Aero funziona a meraviglia. XGL è ancora in fase embrionale, il fatto che sia già distribuito è la solita prassi dei cantinari opensorciari che alla prima build alfa la pubblicano e la spacciano per finale
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:

          - Scritto da: MandarX



          XGL c'è e funziona, vista ancora no

          strano, è dalla beta2 di Vista che Aero funziona
          a meraviglia. XGL è ancora in fase embrionale, il
          fatto che sia già distribuito è la solita prassi
          dei cantinari opensorciari che alla prima build
          alfa la pubblicano e la spacciano per
          finaleSul mio portatile vista non gira (con aero), quando avrò i soldi me ne comprerò uno compatibile, per adesso uso aiglx e và che è una meraviglia!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            Sul mio portatile vista non gira (con aero),
            quando avrò i soldi me ne comprerò uno
            compatibile, per adesso uso aiglx e và che è una
            meraviglia!e tu pensi di pagaronare XGL con Aero? Aero ha gli effetti di Pixel Shaders 2.0 che XGL non ha e ne tantomento XGL può essere paragonabile ad aero se non hai una scheda decente. Per la cronaca per usare Aero su Vista è sufficiente una scheda video DirectX 9 che a meno di 50 euro la trovi
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Sul mio portatile vista non gira (con aero),

            quando avrò i soldi me ne comprerò uno

            compatibile, per adesso uso aiglx e và che è una

            meraviglia!

            e tu pensi di pagaronare XGL con Aero? Aero ha
            gli effetti di Pixel Shaders 2.0 che XGL non ha e
            ne tantomento XGL può essere paragonabile ad aero
            se non hai una scheda decente. Per la cronaca per
            usare Aero su Vista è sufficiente una scheda
            video DirectX 9 che a meno di 50 euro la
            troviA parte che non si puo' cambiare la scheda sul portatile, ma io non voglio paragonare una cosa che non ho mai usato (per impossibilità) con una cosa che uso tutti i giorni e che mi trovo benissimo. Quando avrò la possibilità "di farmi il caffè" con aero ti dirò se è meglio il caffè di questi o quello di aiglx. In soldoni, per gli effetti eyecandy, al momento il mio hw è compatibile con quello.
          • MandarX scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li

            io non voglio paragonare una cosa
            che non ho mai usato (per impossibilità) con una
            cosa che uso tutti i giorni e che mi trovo
            benissimo. E' di questo che sto parlandoparagonate xgl a xp non a vistail fatto è che xgl non è un sistema operativo, vista sixgl lo puoi installare su qualsiasi distro aero è solo su vista
            Quando avrò la possibilità "di farmi
            il caffè" con aero ti dirò se è meglio il
            caffè di questi o quello di aiglx. o di quello che ci sara quando vista sarà finalmente uscito
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            In soldoni, per gli
            effetti eyecandy, al momento il mio hw è
            compatibile con
            quello.hai centrato il problema: XGL e finalizzato a se stesso e solo per dare effetti eyecandy e basta, mentre in Aero c'è sotto un'architettura di sviluppo. Inoltre IMHO far girare eyecandy su schede non potenti è come tirarsi una martellata sui piedi
          • Giambo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            hai centrato il problema: XGL e finalizzato a se
            stesso e solo per dare effetti eyecandy e basta,
            mentre in Aero c'è sotto un'architettura di
            sviluppo.Per sviluppare ... effetti eyecandy (newbie)
            Inoltre IMHO far girare eyecandy su
            schede non potenti è come tirarsi una martellata
            sui
            piediOvviamente non sei obbligato a farlo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            Puntualizziamo: non conosco vista/aero, non so cosa fanno e non me ne puo' fregare di meno... ma in quanto a Linux, XGL non fa solo "eyecandies", sfrutta la potenza della scheda video per disegnare l'interfaccia grafica alleggerendo cosi' il lavoro del processore e lasciandolo disponibile per altri calcoli.Ovvero, con una scheda 3D decente migliora la velocita' complessiva del sistema, contrariamente a quanto si puo' credere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            In soldoni, per gli

            effetti eyecandy, al momento il mio hw è

            compatibile con

            quello.

            hai centrato il problema: XGL e finalizzato a se
            stesso e solo per dare effetti eyecandy e basta,
            mentre in Aero c'è sotto un'architettura di
            sviluppo. Inoltre IMHO far girare eyecandy su
            schede non potenti è come tirarsi una martellata
            sui
            piediNon è vero: a me gira benissimo, gli effetti sono ottimi, il sistema mi risponde bene, senza aver avuto bisogno di cambiare hw e sw , devo dire che l'ho iniziato ad usare scetticamente, ma adesso sono molto soddisfatto; gli effetti eyecandy sono solo una delle risultanze, ci sono funzionalità apprezzabili come lo swithcing dei desktop e l'interoperabilita con i desklets o gli eventi di sistema (tutte cose che xp non ha), certo è un progetto ancora molto sviluppabile, ma già funziona con quello che ho senza chiedermi ulteriori risorse ed investimenti; ripeto: quando e se avrò la possibilità di provare/usare vista (con aero) comapererò le cose, per adesso uso ciò che è compatibile con le mie risorse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            eventi di sistema (tutte cose che xp non ha),sei sicuro che xp non hai? mai sentito parlare di windowsblind? objectdesktop?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            eventi di sistema (tutte cose che xp non ha),sei sicuro che xp non ha? mai sentito parlare di windowsblind? objectdesktop?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            eventi di sistema (tutte cose che xp non ha),

            sei sicuro che xp non ha? mai sentito parlare di
            windowsblind?
            objectdesktop?Si sentito, ma non hanno nulla a che vedere con xgl/compiz.- sono a pagamento- non sono 3d- non consentono di fare switch del desktop
          • Anonimo scrive:
            Sbagliato!!
            In XGL gli eyecandies sono solo l'effetto "esterno", quello che fa in realta' e' sollevare il processore dalla gestione dell'interfaccia grafica, che viene data direttamente alla scheda video.Informati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Sul mio portatile vista non gira (con aero),

            quando avrò i soldi me ne comprerò uno

            compatibile, per adesso uso aiglx e và che è una

            meraviglia!

            e tu pensi di pagaronare XGL con Aero? Aero ha
            gli effetti di Pixel Shaders 2.0 che XGL non ha e
            ne tantomento XGL può essere paragonabile ad aero
            se non hai una scheda decente. Per la cronaca per
            usare Aero su Vista è sufficiente una scheda
            video DirectX 9 che a meno di 50 euro la
            troviSbagliato! xgl(aiglx)+compiz USANO già gli effetti pixel shaders (es. con i plugin water, neg e forse trailfocus) quando la scheda li ha già a bordo. Se il tizio usa una intel non puo' usare i pixel shaders, ma tutto il resto dovrebbe girargli alla grande. Ma la cosa interessante, che aero non ha, è che gira adesso, su qualsiasi distribuzione linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            Se il tizio usa una intel non puo'
            usare i pixel shaders, ma tutto il resto dovrebbe
            girargli alla grande. auguroni... (rotfl)Se non hai una scheda video potente puoi scordarti XGL, a meno che non godi farti spremere CPU e GPU al massimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Se il tizio usa una intel non puo'

            usare i pixel shaders, ma tutto il resto
            dovrebbe

            girargli alla grande.


            auguroni... (rotfl)
            Se non hai una scheda video potente puoi
            scordarti XGL, a meno che non godi farti spremere
            CPU e GPU al
            massimoNo ha ragione. Io ho una intel, và molto bene con aiglx e il water semplicemente non fuziona. Grazie degli auguri, visto che utilizzando aiglx con il mio hw e sw sono molto soddisfatto delle performance della mia macchina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Se il tizio usa una intel non puo'

            usare i pixel shaders, ma tutto il resto
            dovrebbe

            girargli alla grande.


            auguroni... (rotfl)
            Se non hai una scheda video potente puoi
            scordarti XGL, a meno che non godi farti spremere
            CPU e GPU al
            massimoSi ma il punto non era quello: il punto è che le millantate innovazioni di aero nei confronti di xgl sono zero. Anzi, aero non esiste.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li

            Anzi, aero non esiste.Da quando? Vista su basa tutto su quello con la nuova tecnologia XAML.Un fatto è rendere disponibile il 3D a 4 gatti, un conto è redenrlo disponibile a tutti in modo semplice (parlo di programmazione).Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da: MandarX
        io gli ho risposto XGL c'è oggi e bisognaXGL non ha uno straccio di effetto glass alla pari di Vista
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:

          - Scritto da: MandarX

          io gli ho risposto XGL c'è oggi e bisogna

          XGL non ha uno straccio di effetto glass alla
          pari di
          VistaXGL no, ma compiz... :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da: MandarX
        l'altro giorno ho fatto vedere su youtube ad un
        ingegnere informatico, appassionatissimo di
        windows (non ha mai visto un Mac o GNU+Linux dal
        vivo) i filmati su TimeMachine del Leopard e
        ovviamente
        XGL.Il sogno della mia vita: vedere un film su due lati di un cubo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante
      distribuzioni di linux che sono sempre
      la solita pappa? Fra l'altro sembra di
      vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con VistaIn effetti gli OS di 10 anni fa facevano miracoli in confronto a Vista: sono daccordo, linux ora e' come Amiga ai tempi di 3.11.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ennesima distribuzione inutile di li
      - Scritto da:
      Ma perchè continuare a creare tante distribuzioni
      di linux che sono sempre la solita pappa? L'hanno solo adatta per certe esigenze ma non è un distribuzione nuova da zero.
      Fra
      l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in
      confronto con
      VistaROTFL. A parte che Vista deve ancora uscire ma poi Linux ti sembra a livello di Win95????? Si vede che non conosci Linux, informati invece di trollare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma perchè continuare a creare tante
        distribuzioni

        di linux che sono sempre la solita pappa?

        L'hanno solo adatta per certe esigenze ma non è
        un distribuzione nuova da
        zero.



        Fra

        l'altro sembra di vedere un OS di 10 anni fa, in

        confronto con

        Vista

        ROTFL. A parte che Vista deve ancora uscire ma
        poi Linux ti sembra a livello di Win95????? Si
        vede che non conosci Linux, informati invece
        di trollare.Ma nooo ha ragione http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1665640&id=1664808&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Ennesima distribuzione inutile di li
        - Scritto da:
        ma
        poi Linux ti sembra a livello di Win95?????se guardi il menu di start di kde e gnome è stato scopiazzato da win95
        • Giambo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:

          ma

          poi Linux ti sembra a livello di Win95?????

          se guardi il menu di start di kde e gnome è stato
          scopiazzato da
          win95Neanche piantandomi due chiodi negli occhi riesco a vedere una somiglianza tra i menu in alto di Gnome con lo start in basso di Windows ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:



            ma


            poi Linux ti sembra a livello di Win95?????



            se guardi il menu di start di kde e gnome è
            stato

            scopiazzato da

            win95

            Neanche piantandomi due chiodi negli occhi riesco
            a vedere una somiglianza tra i menu
            in alto di Gnome con lo start in basso di Windows
            ...Straquoto. Ma lascialo perdere è solo un trollone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da: Giambo
            Neanche piantandomi due chiodi negli occhi riesco
            a vedere una somiglianza tra i menu
            in alto di Gnome con lo start in basso di WindowsClicca con il mouse con tasto sinistro e tieni premuto e sposta in alto la barra. Voilà!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ennesima distribuzione inutile di li
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          ma

          poi Linux ti sembra a livello di Win95?????

          se guardi il menu di start di kde e gnome è stato
          scopiazzato da
          win95Il menù dei programmi si apre in maniera simile e allora? L'interfaccia Kde o Gnome è molto più sofisticata di quella di win95. Provale e vedrai.E poi un sistema operativo non è fatto solo da un'interfaccia: Linux ha anche una console, una gestione dei permessi, una stabilità e altro ancora che win95 si sogna.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            gestione dei permessi che win95 si
            sogna.a si? se per te Write Read Execute è il massimo della vita.. Io con XP ho una marea di group policy. Linux è obsoleto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            gestione dei permessi che win95 si

            sogna.

            a si? se per te Write Read Execute è il massimo
            della vita.. Io con XP ho una marea di group
            policy. Linux è
            obsoletoGuarda che si parlava di win95 non XP! Ma sai leggere? Rileggi il thread dall'inizio...E poi con Linux usare un account normale non dà problemi mentre in XP a volte può essere problematico non usare un account administrator(con tutti i rischi connessi).Poi come sarà Vista si vedrà quando uscirà.I vostri post winari sono obsoleti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            Poi come sarà Vista si vedrà quando uscirà.Si potranno utilizzare utenti con bassi privilegi finalmente. E si potranno autorizzare o meno l'esecuzione di determinato software a utenti mirati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Poi come sarà Vista si vedrà quando uscirà.

            Si potranno utilizzare utenti con bassi privilegi
            finalmente. E si potranno autorizzare o meno
            l'esecuzione di determinato software a utenti
            mirati.Come Linux insomma ma diversi anni dopo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            gestione dei permessi che win95 si

            sogna.

            a si? se per te Write Read Execute è il massimo
            della vita.. Io con XP ho una marea di group
            policy. Linux è
            obsoletoAnche su linux ci sono i gruppi.Vallo a dire a microsoft che sta sbagliando: su vista i permessi saranno molto piu' simili a quelli di unix.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            L'interfaccia Kde o Gnome è molto più
            sofisticata di quella di win95. Provale e
            vedrai.
            E poi un sistema operativo non è fatto solo da
            un'interfaccia: Linux ha anche una console, una
            gestione dei permessi, una stabilità e altro
            ancora che win95 si
            sogna.Ma nel '95, ti ricordi com'era l'interfaccia desktop di linux? Se non la ricordi te la posso descrivere io: UN INCUBO!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            L'interfaccia Kde o Gnome è molto più

            sofisticata di quella di win95. Provale e

            vedrai.

            E poi un sistema operativo non è fatto solo da

            un'interfaccia: Linux ha anche una console, una

            gestione dei permessi, una stabilità e altro

            ancora che win95 si

            sogna.

            Ma nel '95, ti ricordi com'era l'interfaccia
            desktop di linux? Se non la ricordi te la posso
            descrivere io: UN
            INCUBO!!!Ma che c'entra?Rileggi il primo post del thread: si confrontava il Linux di OGGI con win95!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ennesima distribuzione inutile di li
            FUahahahaha...W l'innovazione di windows allora(W le XGL CHE OGGI ESISTONO), dai meglio tardi che mai(bhe a dire il vero non siete ancora arrivati ma magari spingendo,un po di fortuna..Mha!!!)E poi mi fa pensare che mentre io ora vedo e scrivo su un ntfs a tutt'oggi windows di suo non riconosca altro filesystem(chiusura mentale?Paura?Bho...)N.B. Ops è verola fat la riconosce...Fuahahaha...Ma windows è avanti in cosa?Fuahahaha...Sion
  • Anonimo scrive:
    Costi?
    Senza voler lanciare la solita diatriba Linux-M$, qualcuno ha una idea del costo che stanno sostenendo nel migrare? Sono già in ritardo di due anni, in più devono sostenere costi di training, traduzioni... Quando pensano di raggiungere il break-even?In fondo sono soldi pubblici, leggi le nostre tasse, se si facesse nel nostro comune.
    • Madder scrive:
      Re: Costi?
      Come hanno ampiamente dimostrato le ultime ricerche su uno e l'altro fronte, è di fatto impossibile stabilire quanto realmente costi una migrazione. Troverai persone che attribuiscono agli investimenti certe voci, altri che attribuiscono invece tutto ai costi vivi. Poi ci sono costi e investimenti "esterni".Facciamo un esempio per chiarire: il fatto che i cittadini potranno accedere ai documenti digitali scritti dal comune usando una suite gratuita invece che pagando per un software commerciale, lo possiamo considerare un ricavo? La formazione del personale, è un costo o un investimento?La possibilità di usare hardware non nuovissimo lo consideriamo un mancato costo o un mancato investimento?Dal punto di vista economico e non contabile ci si potrebbe anche chiedere se i soldi spesi in patria per mettere insieme la distro, per installarla, per manutenerla, ... sono soldi che non escono dalla nazione, di fatto migliorano il PIL, a scapito del PIL di un'altra nazione. madder
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi?
        Senza contare nel lungo termine.Dato che dal giorno della migrazione in poi e per sempre, per aggiornare il sistema operativo basterà un apt-get upgrade e non il passaggio obbligato a Vista, perché il supporto a XP sarà cessato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Costi?
          - Scritto da:
          Senza contare nel lungo termine.
          Dato che dal giorno della migrazione in poi e per
          sempre, per aggiornare il sistema operativo
          basterà un apt-get upgrade e non il passaggio
          obbligato a Vista, perché il supporto a XP sarà
          cessato.
          comunque credo che l'apt-get si farà solo su un server ....PER AGGIORNARE CENTINAIA di SEMPLICI TERMINALI ...che avranno una vita di un decennio infevece dei 5 anni max dei pc microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Costi?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Senza contare nel lungo termine.

            Dato che dal giorno della migrazione in poi e
            per

            sempre, per aggiornare il sistema operativo

            basterà un apt-get upgrade e non il passaggio

            obbligato a Vista, perché il supporto a XP sarà

            cessato.




            comunque credo che l'apt-get si farà solo su un
            server
            ....

            PER AGGIORNARE CENTINAIA di SEMPLICI TERMINALI ...

            che avranno una vita di un decennio infevece dei
            5 anni max dei pc
            microsoftLE BUSTARELLEEEEEE!!!!:'((win):'((win):'((win) :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Costi?
          - Scritto da:
          Senza contare nel lungo termine.
          Dato che dal giorno della migrazione in poi e per
          sempre, per aggiornare il sistema operativo
          basterà un apt-get upgrade e non il passaggio
          obbligato a Vista, perché il supporto a XP sarà
          cessato.
          Eggia'... e l'hardware lo lasciamo cosi' com'e'. Poi apt-get upgrade ti installa kakkadie' versione 18 che richiede 8 giga di ram e boom i client non funzionano piu'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi?
        - Scritto da: Madder
        Come hanno ampiamente dimostrato le ultime
        ricerche su uno e l'altro fronte, è di fatto
        impossibile stabilire quanto realmente costi una
        migrazione. Concordo, purtroppo ognuno tende a tirare l'acqua al suo mulino e far passare investimenti disastrosi per grandi successi (Win o Linux é lo stesso). Per questo volevo sapere se erano già stati pubblicati dei costi.
        i cittadini potranno accedere ai documenti digitali
        scritti dal comune usando una suite gratuita
        invece che pagando per un software commerciale,
        lo possiamo considerare un ricavo?A mio avviso non è un ricavo, in quanto la PA deve fornire documenti accessibili, prodotti con Win, *nux, MacOs, BeOs... Inoltre puoi sempre fornire anche con Linux dei file in formato proprietario (di applicazioni *nix con formati proprietari ne esistono)
        La formazione del personale, è un costo o un
        investimento?
        Puoi considerarlo un investimento, ma in ogni caso ti costa e la devi fare.
        La possibilità di usare hardware non nuovissimo
        lo consideriamo un mancato costo o un mancato
        investimento?In un progetto come questo credo che il costo HW sia alla fine marginale. In ogni caso devi pensare a rimpiazzare tutti i PC dopo circa 5 anni (il costo della manutenzione diverrebbe insostenibile).
        Dal punto di vista economico e non contabile ci
        si potrebbe anche chiedere se i soldi spesi in
        patria per mettere insieme la distro, per
        installarla, per manutenerla, ... sono soldi che
        non escono dalla nazione, di fatto migliorano il
        PIL, a scapito del PIL di un'altra nazione.
        Con il trend attuale, se l'operazione va a buon fine e ci si può guadagnare in men che non si dica avrai un centro in Cina od in India per la distribuzione e la customizzazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi?
        I costi delle migrazioni sono perfettamente quantificabili ed e' un esercizio che viene fatto continuamente.
        Poi ci sono costi e investimenti "esterni".
        Facciamo un esempio per chiarire: il fatto che i
        cittadini potranno accedere ai documenti digitali
        scritti dal comune usando una suite gratuita
        invece che pagando per un software commerciale,
        lo possiamo considerare un ricavo?Ovviamente no. Mica metti a bilancio benefici "possibili" ottenuti da terzi.
        La formazione del personale, è un costo o un
        investimento?Mantenendo quello che ho incorrerei in quel costo? No. La loro formazione mi dara' del valore aggiunto rispetto a quello che ho ora? No. Quindi in questo caso e' un costo.

        La possibilità di usare hardware non nuovissimo
        lo consideriamo un mancato costo o un mancato
        investimento?Se la scelta e' tra due sistemi operativi, e una richiede di usare nuovo hardware allora e' un risparmio quantificabile. Se l'hardware viene recuperato idem, altrimenti e' una voce ininfluente.
        Dal punto di vista economico e non contabile ci
        si potrebbe anche chiedere se i soldi spesi in
        patria per mettere insieme la distro, per
        installarla, per manutenerla, ... sono soldi che
        non escono dalla nazione, di fatto migliorano il
        PIL, a scapito del PIL di un'altra nazione.Quindi ci si puo' chiedere se le tangenti a politici perche' favoriscano le aziende locali contro le straniere migliorino il PIL?
    • Anonimo scrive:
      Costi? Altissimi
      per mr gates, mr allen, mr ballmer+ stipendi per le aziende localimeno elemosine ai supericchi,agli sverminatori, agli sparacessivbnon male vero ?questo naturalmente non è nulla:sta per uscire openoffice 2.0.4,con un'interfaccia verso le extensionsin stile firefox ne vedremo delle belle, e questo valeanche per te che sei del tutto contrarioa linux e all'ossse non fosse per queste cose il monopoliosarebbe già 100%, tutto costerebbe il doppio,lo scrocco di software windows sarebbe già sparito
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi? Altissimi


        questo naturalmente non è nulla:
        sta per uscire openoffice 2.0.4,
        con un'interfaccia verso le extensions
        in stile firefox
        ahhh behh... alloraaa... (rotfl)Office 2007 se lo mangerà in un batter d'occhio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi?
      Intando hanno un bel +14000*costoLicenzaWin Euro in più nelle tasche, da sommarsi a +14000*costoLicenzaOffice Euro.Direi che bastano questi per copriri i costi di migrazione...ma mi posso sbagliare.- Scritto da:
      Senza voler lanciare la solita diatriba Linux-M$,
      qualcuno ha una idea del costo che stanno
      sostenendo nel migrare? Sono già in ritardo di
      due anni, in più devono sostenere costi di
      training, traduzioni...

      Quando pensano di raggiungere il break-even?
      In fondo sono soldi pubblici, leggi le nostre
      tasse, se si facesse nel nostro
      comune.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costi?
        Non so, i costi di una licenza Win OEM è di circa 150 euro (oggi) cioè 150 * 14000 = 2.100.000 (parlo di costi, non di Linux vs Win come so) spesi una volta per tutte fino alla fine del ciclo di vita di un PC che solitamente nelle PA è ben superiore ai 5 anni. In molti uffici vedo girare ancora quel trabiccolo di Win98, ma per ciò che deve fare è più che sufficiente. In certe situazioni credo sia più remunerante affrontare il discorso open source (o anche quello freeware) dal punto di vista degli applicativi che dei s.o. Anche perchè coambiando s.o. è probabile che si debbano sostituire anche stampanti (non tutte compatibili), scanner (pochi compatibili) ecc.
      • Guybrush scrive:
        Re: Costi?
        - Scritto da:
        Intando hanno un bel +14000*costoLicenzaWin Euro
        in più nelle tasche, da sommarsi a
        +14000*costoLicenzaOffice
        Euro.Costo di XP Pro 109 + iva.Costo di Office PE 140 + iva100 computer 249 * 100 = 24900 iva esclusa.
        Direi che bastano questi per copriri i costi di
        migrazione...ma mi posso
        sbagliare.Ci paghi lo stipendio (al netto di tasse & contributi) di un programmatore Junior.In italia.Diciamo che ogni 200 PC migrati, con quello che non spendi in licenze ci paghi un anno di lavoro di 1 programmatore.Considera poi che il lavoro svolto in quel di Baviera puo' essere riutilizzato anche da altre citta' del paese a costo 0.O comunque con costi molto bassi rispetto a chi per primo s'e' fatto il (!)
        GT
    • knower scrive:
      Re: Costi?
      Si chiama progresso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi?

      Senza voler lanciare la solita diatriba Linux-M$,
      qualcuno ha una idea del costo che stanno
      sostenendo nel migrare? Sono già in ritardo di
      due anni, in più devono sostenere costi di
      training, traduzioni...è difficile fare queste stime a priori.Per sapere cosa effettivamente ci si può aspettare è meglio guardare chi ha già fatto questo passo. In Francia, dove le migrazioni verso OpenOffice.org e in molti casi anche verso GNU/Linux i risparmi li stanno già calcolando e sono molto consistenti.L'esempio della Francia è quello più appropriato perché le migrazioni sono iniziate nel 2004 e in alcuni settori già terminate. Il fatto che le migrazioni accellerino in tutti i settori delle PA francesi è un segnale sicuro che i benefici sono maggiori dei costi.Qui trovi un po' di link e in alcuni casi ci sono le cifre risparmiate:http://linguistico.sourceforge.net/wiki/doku.php?id=openoffice.org&DokuWiki=e33ca34aa38f96f8d7bf9eea8daa93b8#nel_resto_d_europaInoltre la Francia ha una legislazione che "impone" in alcuni casi l'uso di software libero e formati standard aperti e non coperti da royalty e legami legali come Open Document Format:http://linguistico.sourceforge.net/wiki/doku.php?id=opendocumentformat#la_legislazione_francese
    • Anonimo scrive:
      Re: Costi?
      Su slashdot ho letto 35 milioni di euro, Steve "MonkeyBoy" Ballmer quando aveva saputo del progetto si era paracadutato a Monaco in tutta fretta e aveva offerto qualche milione in meno dei 30 preventivati (25 o anche meno, non ricordo la cifra), l'importante era non perdere i limoni da spremere...
  • Anonimo scrive:
    GRANDI TEDESCHI!
    Che siano d'esempio per gli altri.Le PA DEVONO usare software open, e' una garanzia di trasparenza per i cittadini, ormai ineliminabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDI TEDESCHI!
      Però al mondiale ho goduto per le due pere che gli abbiamo rifilato. Uhhhum. *torna a fare la pizza canticchiando o sole mio*
    • Alessandrox scrive:
      Re: GRANDI TEDESCHI!
      - Scritto da:

      Che siano d'esempio per gli altri.Bah...http://italy.indymedia.org/news/2006/09/1154588.phphttp://www.kataweb.it/news/item/222387/a-cefalonia-erano-traditori-sentenza-choc-in-germaniaproprio dei grandi....
      Le PA DEVONO usare software open, e' una garanzia
      di trasparenza per i cittadini, ormai
      ineliminabile.Questo e' vero.
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: GRANDI TEDESCHI!
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da:



        Che siano d'esempio per gli altri.

        Bah...
        http://italy.indymedia.org/news/2006/09/1154588.ph
        http://www.kataweb.it/news/item/222387/a-cefaloniaBen ricordato. Grazie. :(
        proprio dei grandi....


        Le PA DEVONO usare software open, e' una
        garanzia

        di trasparenza per i cittadini, ormai

        ineliminabile.

        Questo e' vero.
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDI TEDESCHI!

        Bah...
        http://italy.indymedia.org/news/2006/09/1154588.ph
        http://www.kataweb.it/news/item/222387/a-cefalonia

        proprio dei grandi....
        Si vabè andiamo a tirare in ballo gli scheletri nell'armadio, come se l'Italia non ne avesse (a destra e a sinistra).E poi cosa cosa c'enrano le pere con le mele?
        • Alessandrox scrive:
          Re: GRANDI TEDESCHI!
          - Scritto da:

          Bah...


          http://italy.indymedia.org/news/2006/09/1154588.ph


          http://www.kataweb.it/news/item/222387/a-cefalonia



          proprio dei grandi....
          Si vabè andiamo a tirare in ballo gli scheletri
          nell'armadio, come se l'Italia non ne avesse (a
          destra e a
          sinistra).Figurati... in questa vicenda a perderci la faccia prima ancora che i tedeschi sono proprio gli italiani... il governo e i ministri dell' epoca ovviamente.
          E poi cosa cosa c'enrano le pere con le mele?C' entrano coin il fatto che se io sono un fruttivendolo che vendo pere e mele il fatto di avere delle pere buonissime non mi fa' essere proprio un *grande* se poi le mele che vendo sono marce...Era solo per dire "piano con l' incensare..."pero' e' una cosa molto recente e che mi ha dato un certo fastidio, lo ammetto. E cmq e' un precedente molto pericoloso (assolvere dei nazisti...)
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDI TEDESCHI!
      - Scritto da:

      Che siano d'esempio per gli altri....che finalmente tutti capiscano che una migrazione ostinata costerà un pacco di soldi, non riuscirà completamente per impedimenti tecnici e avrà gli stessi costi di gestione.Però vuoi mettere la soddisfazione!?
  • Anonimo scrive:
    Finalmente
    Linux esce dalle cantine e viene alla luce.Adesso potremo giudicarlo.Sperate solo che non fallisca....
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente

      Sperate solo che non fallisca....l'hai presa proprio male, eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente
        - Scritto da:

        Sperate solo che non fallisca....

        l'hai presa proprio male, eh?No, è che mi avete profondamente stufato con linux. Se è migliore/costa meno lo useremo, altrimenti che sparisca per sempre..
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Sperate solo che non fallisca....



          l'hai presa proprio male, eh?

          No, è che mi avete profondamente stufato con
          linux.


          Se è migliore/costa meno lo useremo, altrimenti
          che sparisca per
          sempre..
          Scusa, e chi dovrebbe scegliere per te?
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente
          - Scritto da:

          Se è migliore/costa meno lo useremo, altrimenti
          che sparisca per
          sempre..Lo userai se M$ non te l'ha gia' impedito.Per risparmiare 1 euro su ogni tuo componente hardware il produttore ha deciso di non fornire driver (e a volte neanche le specifiche) per Linux, quindi non e' detto che funzioni bene.Tutti i tuoi documenti sono gia' ammanettati ai formati proprietari M$ e non potrai mai più accedervi, se non utilizzando il software proprietario specifico, che guarda caso sarà stato rilasciato solo per sistemi operativi M$.Potrei continuare..Dicevi.. "se è migliore lo useremo"?Intendevi: se M$ fallisse, forse lo useremo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente

            Lo userai se M$ non te l'ha gia' impedito.Credi anche agli ufo ?Se MS riesce a importi cosi la sua volontà... non oso credere che cosa ti possa fare il vicino grosso e cattivo !
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente

            Se MS riesce a importi cosi la sua volontà... non
            oso credere che cosa ti possa fare il vicino
            grosso e cattivoPeccato che tu non possa vedere lo user-agent di questo post.. :pM$ la sua volontà la impone, eccome, soprattutto ai meno esperti, ma anche sulle aziende/PA a forza di bustarelle e a forza di manager che giustamente pensano "è troppo rischioso cambiare".
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente

            ai meno esperti, ma anche sulle aziende/PA a
            forza di bustarelle e a forza di manager che
            giustamente pensano "è troppo rischioso
            cambiare".Quello lo dice esplicitamente IBM : Nessuno è mai stato licenziato per aver scelto IBM.quanto a bustarelle Linux se la cava decisamente meglio.. visto che le soc che fanno la configurazione/sviluppo sono sempre locali.MS non da nessuna bustarella al sindaco o al presidente di provincia.. ma la Srl. pizze e fichi del cugino dell'assessore...Solo che non va, altrimenti avrebbero già migrato tutti. I privati poi... ma davvero pensi che le soluzioni economiche e che funzionano non si diffondano ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente
            - Scritto da:

            ai meno esperti, ma anche sulle aziende/PA a

            forza di bustarelle e a forza di manager che

            giustamente pensano "è troppo rischioso

            cambiare".
            Quello lo dice esplicitamente IBM : Nessuno
            è mai stato licenziato per aver scelto
            IBM.
            quanto a bustarelle Linux se la cava
            decisamente meglio.. visto che le soc che
            fanno la configurazione/sviluppo sono sempre
            locali.
            MS non da nessuna bustarella al sindaco o al
            presidente di provincia.. ma la Srl. pizze e
            fichi del cugino dell'assessore...Ovvio, microsoft regala direttamente centinaia di licenze limitate alle scuole per poi vendere loro le versioni full e i sistemi di integrazione.
            Solo che non va, altrimenti avrebbero già
            migrato tutti.Peccato per il monopolio che se non fosse per Sun e il suo openoffice ha impedito di fatto di avere la possibilita' di scambiare dati con gli utenti windowos.
            I privati poi... ma davvero pensi che le
            soluzioni economiche e che funzionano non si
            diffondano ?Dipende contro cosa devono combattere: abbattere un monopolio non e' facile neanche se lo/la dai via aggratis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente

            Dipende contro cosa devono combattere: abbattere
            un monopolio non e' facile neanche se lo/la dai
            via
            aggratis.No via, contro l'ideologia non combatto.
    • knower scrive:
      Re: Finalmente
      Te lo garantisce il trusted computing che non fallisce... lol
  • Anonimo scrive:
    e se prima eravamo in 1000..
    a cantare mapin mapon, adesso siamo 1001 a cantare mapin mapon.Altre distro, ippip, urrà.Fra un uscirà come lavoro il suggeritore di distro e già vedo un corso di 2000 ore intitolato: "come uscire vivi dalla giungla delle distro"
    • Anonimo scrive:
      Re: e se prima eravamo in 1000..
      questa e' una distro sviluppata specificatamente per quella pa
      • Anonimo scrive:
        Re: e se prima eravamo in 1000..
        - Scritto da:
        questa e' una distro sviluppata specificatamente
        per quella
        paEsatto, e poi è basata su Debian mica ne hanno costruita una da zero
    • Anonimo scrive:
      Re: e se prima eravamo in 1000..
      - Scritto da:
      a cantare mapin mapon, adesso siamo 1001 a
      cantare mapin
      mapon.
      Altre distro, ippip, urrà.
      Fra un uscirà come lavoro il suggeritore di
      distro e già vedo un corso di 2000 ore
      intitolato: "come uscire vivi dalla giungla delle
      distro"Seguito da un altro che si chiama... "checcefrega della giungla delle distro"... dato che di quale sia "la distro" non interessa a nessuno (non più di quanto interessi sapere quale è la "build" di winzozzo!
      • Anonimo scrive:
        Re: e se prima eravamo in 1000..
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        a cantare mapin mapon, adesso siamo 1001 a

        cantare mapin

        mapon.

        Altre distro, ippip, urrà.

        Fra un uscirà come lavoro il suggeritore di

        distro e già vedo un corso di 2000 ore

        intitolato: "come uscire vivi dalla giungla
        delle

        distro"

        Seguito da un altro che si chiama... "checcefrega
        della giungla delle distro"... dato che di quale
        sia "la distro" non interessa a nessuno (non più
        di quanto interessi sapere quale è la "build" di
        winzozzo!che magari ha un MacIntel eh? (apple)
  • Anonimo scrive:
    La notizia è LINUX scaccia WIN
    Finalmente. Era ora. Oltre a un centinaio e più di Server anche oltre 14.000 desk-top saranno equipaggiati con una versione Debian-Linux e programmi Open Source.Tutto questo nella PA della città di Monaco di baviera, altre PA di altre città Europee stanno partorendo progetti simili.Su tutti quei Server e Desk-Top fino a ieri ci giravano SO/SW Microsoft e su alcune postazioni probabilmente grafiche ci girava MAC.Tuttavia, PI sottolinea il fatto che, nonostante tutto, non saranno cacciati del tutto Microsoft e MAC che probabilmente conserveranno ancora una loro nicchia......Meraviglioso!Finalmente Monaco ha gettato il DRAGA nel fiume, in lontananza lo vedo galleggiare moribondo.Alleluia! Le mie previsioni si stanno finalmente avverando, ovviamente qualche altro PARRUCCONE MASTERIZZATO passerà dalla parte di LINUX e col suo linguaggio affettato dirà che l' aveva detto prima lui pur non essendo un evangelizzatore......... (linux)(linux)(linux)(linux)W LINUX W la LIBERTÀ di scelta W l' Open Source.
    • Anonimo scrive:
      Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
      - Scritto da: ALIEN

      Finalmente Monaco ha gettato il DRAGA nel fiume,
      in lontananza lo vedo galleggiare
      moribondo.
      Alleluia! Le mie previsioni si stanno finalmente
      avverandoSpera spera caro Alien. Chi vive sperando muore .....
    • Anonimo scrive:
      Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
      - Scritto da:
      Finalmente. Era ora. Oltre a un centinaio e più
      di Server anche oltre 14.000 desk-top saranno
      equipaggiati con una versione Debian-Linux e
      programmi Open
      Source.
      Tutto questo nella PA della città di Monaco di
      baviera, altre PA di altre città Europee stanno
      partorendo progetti
      simili.
      Su tutti quei Server e Desk-Top fino a ieri ci
      giravano SO/SW Microsoft e su alcune postazioni
      probabilmente grafiche ci girava
      MAC.
      Tuttavia, PI sottolinea il fatto che, nonostante
      tutto, non saranno cacciati del tutto Microsoft e
      MAC che probabilmente conserveranno ancora una
      loro
      nicchia......
      Meraviglioso!

      Finalmente Monaco ha gettato il DRAGA nel fiume,
      in lontananza lo vedo galleggiare
      moribondo.
      Alleluia! Le mie previsioni si stanno finalmente
      avverando, ovviamente qualche altro PARRUCCONE
      MASTERIZZATO passerà dalla parte di LINUX e col
      suo linguaggio affettato dirà che l' aveva detto
      prima lui pur non essendo un
      evangelizzatore.........
      (linux)(linux)(linux)(linux)
      W LINUX W la LIBERTÀ di scelta W l' Open Source.W Alien.
    • knower scrive:
      Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
      Vedrete che quando la gente "grazie" al trusted computing non potrà più fare il caffè se non compra caffè marca microsoft... tutto ciò accadrà anche in Italia (almmeno spero)...
      • Anonimo scrive:
        Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
        - Scritto da: knower
        Vedrete che quando la gente "grazie" al trusted
        computing non potrà più fare il caffè se non
        compra caffè marca microsoft... tutto ciò accadrà
        anche in Italia (almmeno
        spero)...sa l'Europa permette questo allora sono degli idioti.....si faranno schiacchiare dal predominio americano? visto come si sta muovendo la Commissione nei confronti di MS mi pare proprio di no.....svegliati......Windows è un problema di sicurezza per noi europei.....
      • Anonimo scrive:
        Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
        Parli di TC ma è fuffa che parli per sentito dire.Il suicidio commerciale è una delle esigenze meno sentite da parte di M$.
    • Anonimo scrive:
      Re: La notizia è LINUX scaccia WIN
      - Scritto da:
      Finalmente. Era ora. Oltre a un centinaio e più
      di Server anche oltre 14.000 desk-top saranno
      equipaggiati con una versione Debian-Linux e
      programmi Open
      Source.
      Tutto questo nella PA della città di Monaco di
      baviera, altre PA di altre città Europee stanno
      partorendo progetti
      simili.
      Su tutti quei Server e Desk-Top fino a ieri ci
      giravano SO/SW Microsoft e su alcune postazioni
      probabilmente grafiche ci girava
      MAC.
      Tuttavia, PI sottolinea il fatto che, nonostante
      tutto, non saranno cacciati del tutto Microsoft e
      MAC che probabilmente conserveranno ancora una
      loro
      nicchia......
      Meraviglioso!

      Finalmente Monaco ha gettato il DRAGA nel fiume,
      in lontananza lo vedo galleggiare
      moribondo.
      Alleluia! Le mie previsioni si stanno finalmente
      avverando, ovviamente qualche altro PARRUCCONE
      MASTERIZZATO passerà dalla parte di LINUX e col
      suo linguaggio affettato dirà che l' aveva detto
      prima lui pur non essendo un
      evangelizzatore.........
      (linux)(linux)(linux)(linux)
      W LINUX W la LIBERTÀ di scelta W l' Open Source.W LINUX E L'OPEN SOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUURCEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!ABBASSO LO STRAMALEDETTISSIMO MONDO OCCIDENTALE E IL SUO DIO DENARO :@(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Il fatto che derivi da Debian
    Ne garantisce la completa e bilaterale compatibilità ?Oltre ai soliti (e francamente, dopo tutti questi anni, inutili) test legali, sono stati fatti quelli tecnici che garantiscano che i programmi sviluppati per debian possano passare SENZA RICHIEDERE ALCUN LAVORO DI PORTING su questa distro e viceversa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il fatto che derivi da Debian
      - Scritto da:
      Ne garantisce la completa e bilaterale
      compatibilità
      ?
      Oltre ai soliti (e francamente, dopo tutti questi
      anni, inutili) test legali, sono stati fatti
      quelli tecnici che garantiscano che i programmi
      sviluppati per debian possano passare SENZA
      RICHIEDERE ALCUN LAVORO DI PORTING su questa
      distro e viceversa
      ?hmm... c'è scritto che hanno migliorato la traduzione tedesca di alcuni pacchetti, forse ne hanno fatta una versione particolare...credo che li aggiorneranno solo in caso di bug critici
    • CoreDump scrive:
      Re: Il fatto che derivi da Debian
      - Scritto da:
      Ne garantisce la completa e bilaterale
      compatibilità
      ?
      Oltre ai soliti (e francamente, dopo tutti questi
      anni, inutili) test legali, sono stati fatti
      quelli tecnici che garantiscano che i programmi
      sviluppati per debian possano passare SENZA
      RICHIEDERE ALCUN LAVORO DI PORTING su questa
      distro e viceversa
      ?? che intendi per compatibilità? (newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        Mah immagina... già sono poche le software house commerciali che lavorano per debian, facciamone ancora una sottoversione particolare...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il fatto che derivi da Debian
          Giusto peccato che questo modello dell'informatica sia vecchio come il cucco. Ora solo per progetti di alto livello si va ancora ad impegnare una software house su di un progetto particolare. Più generalmente si fa un programma e lo si rende disponibile al più elevato numero di utenti possibile. Questo con windows è possibile perchè c'è un sistema solo ma dovrebbe esserlo anche con linux. Come ? Semplicemente creando una base di riferimento standarizzata. Una cosa ufficiale e non messa in piedi sulla semplice supposizione "se deriva da, allora è compatibile con".
    • knower scrive:
      Re: Il fatto che derivi da Debian
      Credo che basti pensare a Ubuntu, è una debian perfettamente "compatibile"... con debian!Puoi anche installare i .deb!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        Questo non è Ubuntu.
        • knower scrive:
          Re: Il fatto che derivi da Debian
          Questa distribuzione è fondata su debian... come lo è anche ubuntu.Era questo che intendevo
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        - Scritto da: knower
        Credo che basti pensare a Ubuntu, è una debian
        perfettamente "compatibile"... con
        debian!

        Puoi anche installare i .deb!sicuro? l'altro giorno su 10 pacchetti che ho testati ben 7 erano incompatibili!:'(
        • Anonimo scrive:
          Re: Il fatto che derivi da Debian
          E dopo che si scoprono (diciamo pure si sanno ma si fa finta di ignorare) ste cose c'è ancora chi si stupisce del perchè windoz tiene il potere ?Programmatore winsoz sudafricano scrive programma, utente giapponese con winzoz giap lo apre e lo esegue.Programmatore linux distro1 di Via Rossi 1 fa il programma, utente distro2 di Via Rossi 1 secondo piano non riesce più ad eseguirlo per via di incompatibilità non meglio dichiarate e naturalmente utente distro2 non è programmatore e tanto meno ha interesse a diventarlo per studiarsi sorgenti del programma e delle due distro al fine di risorvere il problema, la scelta non gli manca ed esercita il suo diritto di farlo anche a costo di dare un calcio alle ideologie che sperano di cambiare il mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il fatto che derivi da Debian

            la scelta non gli manca ed esercita il suo
            diritto di farlo anche a costo di dare un calcio
            alle ideologie che sperano di cambiare il mondogiusto: proprio per quello a Monaco e in tantissimi altri posti hanno scelto disputare in faccia al monopolista pluricondannatoper abusi di posizione e concorrenza slealee di farsi e mantenersi i propri strumenti dilavoro in proprio, dando lavoro alle aziendelocali e trasparenza nella comunicazione ai propricittadinicerto, non sono tutti così svegli, la madre dei tontoloni è molto prolifica
          • Anonimo scrive:
            Re: Il fatto che derivi da Debian
            - Scritto da:
            E dopo che si scoprono (diciamo pure si sanno ma
            si fa finta di ignorare) ste cose c'è ancora chi
            si stupisce del perchè windoz tiene il potere
            ?
            Programmatore winsoz sudafricano scrive
            programma, utente giapponese con winzoz giap lo
            apre e lo
            esegue.Si vede che non hai mai dovuto lottare con le lingue non occidentali in windows...
            Programmatore linux distro1 di Via Rossi 1 fa il
            programma, utente distro2 di Via Rossi 1 secondo
            piano non riesce più ad eseguirlo per via di
            incompatibilità non meglio dichiarate e
            naturalmente utente distro2 non è programmatore e
            tanto meno ha interesse a diventarlo per
            studiarsi sorgenti del programma e delle due
            distro al fine di risorvere il problema, la
            scelta non gli manca ed esercita il suo diritto
            di farlo anche a costo di dare un calcio alle
            ideologie che sperano di cambiare il
            mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il fatto che derivi da Debian
            In tal caso basta fare il programma in inglese ma tutto il resto c'è e non bisogna sistemarlo di volta in volta. Vuol dire soldi risparmiati e prezzi più bassi
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        - Scritto da: knower
        Credo che basti pensare a Ubuntu, è una debian
        perfettamente "compatibile"... con
        debian!questo non è affatto vero
        Puoi anche installare i .deb!questo non implica nulla
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        Ubuntu è la parte gnome di debian, chiamarla distro è quasi un'offesa
        • Anonimo scrive:
          Re: Il fatto che derivi da Debian
          - Scritto da:
          Ubuntu è la parte gnome di debian, chiamarla
          distro è quasi
          un'offesaEcco uno che sà fare bene l'insalata turca!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il fatto che derivi da Debian
      - Scritto da:
      Ne garantisce la completa e bilaterale
      compatibilità
      ?ovviamente no, ogni distro è incompatibile con le altre. Invece di creare standard creano solo confusione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        Ahhh... allora non sono il solo a pensarla così
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Ne garantisce la completa e bilaterale

        compatibilità ?
        ovviamente no, ogni distro è incompatibile con
        le altre. Invece di creare standard creano solo
        confusione.Puoi farci qualche esempio di queste incompatibilita' ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ne garantisce la completa e bilaterale

        compatibilità

        ?

        ovviamente no, ogni distro è incompatibile con le
        altre. Invece di creare standard creano solo
        confusione.Bravo! Ma non dico che non hai ragione, ma è vero il contrario! La compatibilità di linux come OS (non parlo delle distro) è garantita dal kernel. Se parliamo di standard.Quando si parla di incompatibilità delle distro si parla di cose che possono ricordare i cavoli a merenda, in breve, che semplicemente si tira in ballo un falso problema.
        • Anonimo scrive:
          Raga, LSB...
          Linux Standard Base, se una distribuzione e' conforme LSB ti trovi le librerie che hai bisogno, i file di configurazione dove ti aspetti, gestione permessi, utenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Raga, LSB...
            Ok, su 500 distro, cominciamo a segnalare quelle che sicuramente rispettano il LSB.RedHatSusequeste sicuro ma le altre ?
      • Guybrush scrive:
        Re: Il fatto che derivi da Debian
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ne garantisce la completa e bilaterale

        compatibilità

        ?

        ovviamente no, ogni distro è incompatibile con le
        altre. Invece di creare standard creano solo
        confusione.Incompatibile? Tutt'al piu' ci saranno dei problemi relativi alla presenza o meno di certi componenti che alcune distro hanno di default e altri no, ci saranno problemi in fase di installazione dei programmi (ma se scarichi il sorgente e lo compili in fase di "installazione"...) pero' se il kernel e' lo stesso, sono tutti problemi risolvibili con uno script e un "copia" file.
        GT
        • Anonimo scrive:
          Re: Il fatto che derivi da Debian

          Incompatibile? Tutt'al piu' ci saranno dei
          problemi relativi alla presenza o meno di certi
          componenti che alcune distro hanno di default e
          altri no, Dici poco.ci saranno problemi in fase di
          installazione dei programmi (ma se scarichi il
          sorgente e lo compili in fase di
          "installazione"...) pero' se il kernel e' lo
          stesso, sono tutti problemi risolvibili con uno
          script e un "copia"
          file.Ovviamente tutti gli utenti pirla di sto mondo hanno la preparazione accademica necessaria per scrivere script, controllare sorgenti, compilarli (mi spiace non ti salvi solo con make) ecc.ecc. vero ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il fatto che derivi da Debian
            Prendiamola per buona così, peccato che tutte queste problematiche risultino anche nelle cosidette distribuzioni desktop dove non c'è nessun sistemista a salvare la barca che affonda
          • Anonimo scrive:
            Re: Il fatto che derivi da Debian
            - Scritto da:
            Prendiamola per buona così, peccato che tutte
            queste problematiche risultino anche nelle
            cosidette distribuzioni desktop dove non c'è
            nessun sistemista a salvare la barca che
            affondaLe distribuzioni desktop non c'entrano nulla con problematiche relative ai driver, se il device è visto dal kernel allora desktop o server che sia funziona, se non è visto dal kernel allora devi fare a "manina" (se è possibile); le distribuzioni non c'entrano nulla.Esperienza personale: ho varie macchine e device (cose anche come sottomarche bluedonkey o webcam) e tutte funzionano più che bene con il kernel che ho (2.6.15), mai avuto un problema di driver o di compatibilità.
Chiudi i commenti