Apple, all'arrembaggio di autori giapponesi?

Apple, all'arrembaggio di autori giapponesi?

L'accusa arriva da Oriente: Apple approverebbe applicazioni che ospitano opere pirata, spacciate su iTunes
L'accusa arriva da Oriente: Apple approverebbe applicazioni che ospitano opere pirata, spacciate su iTunes

Una coalizione di editori giapponesi si è lamentata con Apple perché copie illegali di opere dei propri autori sono apparse in vendita su App Store.

Tra gli editori che costituiscono il consorzio Japan Book Publishers Association , Japan Magazine Publishers Association , Electronic Book Publishers Association of Japan e Digital Comic Association : in ballo ci sarebbero le opere di autori importanti come Haruki Murakami e Keigo Higashino , digitalizzate e vendute illegalmente su App Store da luglio di quest’anno.

Pur avendo, una volta avvertita, provveduto a rimuovere le opere incriminate (ma non tutte , secondo gli interessati), Apple avrebbe gravi responsabilità e del tutto non convincente sarebbe stata la giustificazione per cui non è in grado di controllare la presenza di contenuti protetti da diritto d’autore durante il processo di approvazione delle app .

Il mercato degli ebook in Giappone, finora, è stato bloccato dalla diffidenza degli editori stessi, che solo in seguito alla diffusione di dispositivi come iPad si stanno convincendo sul possibile cambio di rotta verso il nuovo mezzo e a interessarsi dei suoi problemi: Cupertino dovrebbe, dicono ora gli editori, adottare maggiori precauzioni a riguardo e hanno per questo chiesto un colloquio con Apple Giappone per trovare una soluzione al problema.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 dic 2010
Link copiato negli appunti