Apple assume un ex ingegnere Intel per i modem 5G

L'ex Project Engineer di Intel al lavoro sul modem XMM 8160 per il 5G è passato ad Apple: tra poaching e strategie per il futuro della mela morsicata.

Nelle ultime settimane sono andate delineandosi le strategie pianificate dai protagonisti del settore hi-tech riguardanti la produzione e la fornitura delle apparecchiature dedicate alla connettività mobile di prossima generazione. Apple e Qualcomm hanno posto fine alla loro battaglia legale e Intel si è chiamata fuori dalla competizione per quanto riguarda i modem destinati ai network 5G.

Modem 5G: Apple, Intel e il poaching

Oggi si torna a parlarne poiché la redazione del Telegraph ha scoperto l’assunzione da parte di Apple, avvenuta nel mese di febbraio, di Umashankar Thyagarajan. Forse ai più il nome non suggerisce nulla, ma si tratta di un uomo chiave nel progetto di Intel (ora abbandonato) per la realizzazione dei modem 5G. È stato Project Engineer della squadra al lavoro sul chip XMM 8160 annunciato nel novembre scorso, ma che non vedrà mai la luce.

Il modem XMM 8160 di Intel per il 5G

La stampa d’oltreoceano etichetta l’operazione come poaching ovvero la sottrazione di personale a un concorrente, non una novità per il settore tecnologico. Quel che è certo è che testimonia la volontà, da parte della mela morsicata, di investire sullo sviluppo in proprio di una componente per la connettività.

Il gruppo di Cupertino sembra ora poter contare sulla fornitura da parte di Qualcomm, ma forse con l’obiettivo di diversificare le strategie potrebbe già essersi messo al lavoro su un modem tutto suo, un po’ come fatto con i processori della famiglia A. Ricordiamo che nelle scorse settimane anche Huawei si era dichiarata disponibile a vestire i panni del fornitore, offrendo il proprio Balong 5000 per la linea iPhone.

È in ogni caso doveroso precisare che nessuna delle aziende coinvolte ha risposto alle domande della stampa per chiarire quale sia la nuova posizione di Umashankar Thyagarajan all’interno dell’organigramma Apple. Dovessimo scommettere, lo faremmo puntando su un ruolo nel team impegnato sulla realizzazione di componenti per la connettività. Ad ogni modo, difficilmente il melafonino in arrivo nel corso dell’autunno (iPhone 11) sarà dotato di un modem per il 5G.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: The Telegraph
Chiudi i commenti