Apple e la lettura a porte chiuse

L'applicazione per l'acquisto e la lettura dei libri elettronici distribuiti da Sony verrà di fatto estromessa dai meandri dello store di Cupertino. Agli sviluppatori è stata comunicata la chiusura agli acquisiti su piattaforme terze
L'applicazione per l'acquisto e la lettura dei libri elettronici distribuiti da Sony verrà di fatto estromessa dai meandri dello store di Cupertino. Agli sviluppatori è stata comunicata la chiusura agli acquisiti su piattaforme terze

Si tratta di una decisione che ha scatenato non poche critiche, circa le attuali pratiche di gestione di uno dei negozi di applicazioni più vasti e popolati. I vertici di Apple avrebbero infatti deciso di stringere ulteriormente le cinghie per una sorta di chiusura ermetica ai confini del suo app store .

Un meccanismo ancora più rigido di controllo alla frontiera virtuale, come annunciato da un articolo apparso tra le pagine online del New York Times . Apple avrebbe rifiutato la richiesta d’accesso già inoltrata dal gigante nipponico Sony, lasciando fuori la sua applicazione per la lettura di ebook su dispositivi come iPhone e iPad .

Ma cosa ci sarebbe di sbagliato in un’ app del genere? Semplicemente, la possibilità offerta a tutti gli utenti mobile di avere accesso al Sony Reader Store . In pratica, di comprare su iPhone un libro in formato elettronico distribuito dal colosso giapponese. Apple ha comunicato a tutti gli sviluppatori che non sarà possibile acquistare al di fuori dell’app store .

“È l’opposto di quello che volevamo portare al mercato – ha spiegato il presidente della divisione digitale di Sony, Steve Haber – Noi vogliamo portare i contenuti a tanti dispositivi, non ad un solo device in un solo negozio”. Ma Apple pare ferma sulle sue posizioni, almeno stando all’articolo del NYT .

E le conseguenze di questa decisione potrebbero risultare molto più radicali. In questa sorta di lista nera potrebbe finirci anche Amazon, dal momento che la sua app permette agli utenti di acquistare e leggere libri elettronici a partire dallo store di Kindle. Che Apple abbia iniziato la crociata contro i nemici della lettura su tablet?

L’ipotesi più accreditata è che l’azienda di Cupertino abbia intenzione di aggredire Amazon nella sua leadership sul mercato dei libri elettronici. Più di un osservatore ha ricordato l’imminente accordo tra Apple e News Corp. , con il CEO Rupert Murdoch pronto a svelare a New York ulteriori dettagli su questa nuova alleanza del device .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 02 2011
Link copiato negli appunti