Apple: grazie OpenStreetMap

Ufficializzato l'addio alle mappe di Google a favore dei dati dell'atlante costruito dagli utenti della community

Roma – La transizione già osservata lo scorso marzo , ora è ufficiale: iPhoto per iOS si appoggia a OpenStreetMap (OSM) e non più a Google Maps.

La notizia, ripresa dal blog ufficiale di OSM Foundation che ha confermato l’impiego di dati relativamente vecchi (risalenti ad aprile 2010), è diventata ufficiale con l’attribuzione del merito nella nuova versione di iPhone per iOS, unica condizione richiesta da OMS che per il resto offre il suo servizio a titolo gratuito.

La stessa decisione è stata presa anche da Wikimedia per la sua app per Android e iOS, da Foursquare e da Bing che collabora anche direttamente con il servizio di mappe costruite dalla community. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • jackoverfull scrive:
    Secondo me si tratta di
    sabotaggio! <b
    E </b
    terrorismo!Il negozio in questione è sicuramente pieno di pedosataterroristi, peraltro al soldo di Nokia (che, non essendo US, in realtà è in mano a parenti di Bin Laden).Propongo di chiudere preventivamente tutti i negozi che effettuano riparazioni. E di utilizzare i body scanner sui telefonini per verificare che siano integri.
  • Fabrizio scrive:
    Togliere la batteria in aereo
    Questo problema è una cosa semplice da evitare, in caso di viaggio in aereo è sufficiente togliere la batteria del suo proprio smartphone.Peccato che su iphone per togliere alla batteria e necessaria in piedi di XXXXX e una XXXX a disco.Sul mio Samsung Galaxy Note per estrarre la batteria è sufficiente togliere con grande facilità le mostrina sul retro.
    • aphex twin scrive:
      Re: Togliere la batteria in aereo
      Togliere la batteria in aereo, fin'ora ne ho sentito solo uno che lo fa ... TU. :D
  • prova123 scrive:
    Non ci siamo proprio
    Il vero Apple fan quando gli si guasta un dispositivo Apple non lo ripara, ma ne compra uno nuovo. Think Different! :D
    • nelson scrive:
      Re: Non ci siamo proprio
      - Scritto da: prova123
      Il vero Apple fan quando gli si guasta un
      dispositivo Apple non lo ripara, ma ne compra uno
      nuovo. Think Different!
      :D(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) la cosa che mi fa più ridere del tuo post è che quello che hai scritto oltre che divertente corrisponde alla realtà.XD
      • Il nome e cognome contiene dei cani scrive:
        Re: Non ci siamo proprio
        - Scritto da: nelson
        - Scritto da: prova123

        Il vero Apple fan quando gli si guasta un

        dispositivo Apple non lo ripara, ma ne
        compra
        uno

        nuovo. Think Different!

        :D


        (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)


        la cosa che mi fa più ridere del tuo post è che
        quello che hai scritto oltre che divertente
        corrisponde alla
        realtà.
        XDXDPerò non fa molto ridere. :(
  • nelson scrive:
    Il Titolo dell'articolo
    Il titolo dell'articolo è errato.Andrebbe corretto in:"iPhone flambè per una riparazione fatta male"altrimenti fa passare per piromani tutti i riparatori di iPhone che non lavorano per la Apple.
  • Cotton scrive:
    aaarg
    bestemmia, hanno osato far riparare il telefonino in un centro NON AUTORIZZATO...... miseria subito eiettati dal clan
    • nelson scrive:
      Re: aaarg
      - Scritto da: Cotton
      bestemmia, hanno osato far riparare il
      telefonino in un centro NON AUTORIZZATO......
      miseria subito eiettati dal
      clanla prima cosa che ho pensato leggendo il titolo era che la apple avesse premeditato la cosa per evitare che qualcuno che non lavori per loro si metta a lavorare a modifiche e/o assistenza per utilizzatori di iphone.invece dall'articolo si capisce che il titolo è un po' "sensazionalistico" ...Ad aver causato l'incendio non è il fatto che la riparazione fosse "non autorizzata" ma il fatto che è stata fatta col cul*.Semplicemente è stato scelto un titolo sbagliato per l'articolo.Infatti se si fosse trattato di un nokia o di un samsung ecc il rischio di incendio ci sarebbe stato comunque, visto che il tizio che l'ha riparato s'è praticamente scordato di rimontarlo (viti volanti, cavetti in corto ecc ecc )Morale della favola?Se si tratta semplicemente di sostituire una parte guasta l'iPhone può ripararlo chiunque, ANCHE lo stesso proprietario.Non c'è affatto bisogno di portarlo a riparare da riparatori "autorizzati" da Apple.
      • Cotton scrive:
        Re: aaarg
        blasfemo....
      • ruppolo scrive:
        Re: aaarg
        - Scritto da: nelson
        Morale della favola?Una volta chi lavorava male veniva preso a calci in XXXX. E non in senso figurativo. Oggi al massimo viene "sgridato", ma non troppo forte, altrimenti scatta il "mobbing".
        • Nonriescoaf areillogin scrive:
          Re: aaarg
          - Scritto da: ruppolo

          Una volta chi lavorava male veniva preso a calci
          in XXXX. E non in senso figurativo. Oggi al
          massimo viene "sgridato", ma non troppo forte,
          altrimenti scatta il
          "mobbing".Scherzi? Al giorno d'oggi, specie nell'informatica, puoi lavorare male quanto vuoi, basta che apparentemente sembri un buon lavoro, fa niente se dietro cade a pezzi. Ad essere sgridati sono proprio quelli che lavorano bene, perché sono "lenti" o "perdono tempo con cose inutili".Io mi sono trovato esattamente in questa situazione con un mio collega, e sono stato io quello che è stato sgridato.
Chiudi i commenti