Apple, il margine non è marginale

Cupertino domina il mercato mobile non nei numeri dei dispositivi venduti ma rispetto ai guadagni generati dal settore. La strategia vale per iPhone, ma sarà lo stesso per Apple Watch?

Roma – Tra le aziende che operano nel settore mobile Apple è quella che meglio di tutte riesce a trasformare il successo sul mercato in una concreta vittoria commerciale .

A dirlo in maniera sono i numeri raccolti dall’ultimo studio della società di ricerca IDC : pur avendo venduto solo poco meno del 20 per cento dei dispositivi arrivati nelle mani degli utenti, nell’ultimo trimestre Apple vale per il 92 per cento del profitto generato dal settore . Numeri confermati anche dall’analisi di Canaccord Genuity , che addirittura riconosce ad Apple appena il 15 per cento del market share dei prodotti venduti. Questo è evidentemente legato al fatto che il circa 18,3 per cento delle vendite complessive di settore marchiate dalla Mela (in lieve calo rispetto ai suoi numeri precedenti) è costituito esclusivamente da dispositivi di fascia e prezzo alto, per questo caratterizzati da margini molto superiori alla concorrenza.

Per Cupertino, d’altra parte, si tratta di un trend ormai consolidato: anche se rispetto allo scorso trimestre è calata di un punto percentuale (numeri naturali, data la ciclicità dei suoi prodotti e la tempistica di lancio dell’ultima generazione), è in crescita anche rispetto allo stesso trimestre del 2014, quando si era fermata al 65 per cento del profitto del settore. Insomma, iPhone 6 ed iPhone 6 Plus hanno garantito a Cupertino la possibilità di confermare il suo appeal sul mercato, che le permette di lavorare con margini di profitto molto maggiori rispetto alla concorrenza , anche se non è detto che questo venga confermato con le vendite dei nuovi Apple Watch : anche se si parla di un’aspettativa di 3 milioni di orologi solo per gli acquisti online negli Stati Uniti nei primi tre mesi, che al prezzo medio di 505 dollari permettono un incasso consistente, le vendite giornaliere sono in costante calo e fanno parlare alla dirigenza di “molte vendite ma non abbastanza”.

Non bastassero i numeri, per capire come la strategia e il business di Apple non siano replicabili, si può guardare anche alle performance della concorrenza: a dominare il mercato è Android con il suo 78 per cento del market share, tuttavia uno dei suoi maggiori produttori, Samsung, arriva ad appena il 15 per cento degli introiti del settore, in calo del 4 per cento rispetto al periodo precedente ed in cerca di una nuova strategia.

Addirittura molto peggio gli altri concorrenti, come Microsoft che si ferma al 4 per cento dei profitti, e per cui continuano ad accavallarsi le voci di un progressivo abbandono del settore, BlackBerry che vale per lo 0 per cento dei profitti nonostante un milione di terminali venduti solo nell’ultimo trimestre e Lenovo che segna un profondo -1 per cento.
Questo perché il mercato, ad eccezione di Apple, lavora sui volumi delle vendite con una vasta gamma di device che rispondono alle esigenze anche della fascia bassa e media del mercato, e non sulla sola fascia alta, capace di garantire margini cospicui se marchiata da un brand capace di imporsi.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • antidopinguser scrive:
    Windows 10?? What is Windows 10??? ;)
    "winzozz" 10????? (la denfinizione e' assolutamente...VOLUTA e MERITATA!!!)bwahahahahahahaha!!! "I switched to linux in 1999 and never looked back!"
  • Enterprise Profession al scrive:
    Non per fare il troll...
    Posto che ognuno usa quello che gli pare, io mi sono stancato delle guerre di religione... Ma...Solo a me sto Windows mi sembra ormai una cosa antidiluviana, pacchiana e superatissima? Poi quel "10" potevano pure evitarlo, comunica esso stesso qualcosa di riscaldato...
    • Passante scrive:
      Re: Non per fare il troll...
      - Scritto da: Enterprise Profession al
      Posto che ognuno usa quello che gli pare, io mi
      sono stancato delle guerre di religione...
      Ma...

      Solo a me sto Windows mi sembra ormai una cosa
      antidiluviana, pacchiana e superatissima? Poi
      quel "10" potevano pure evitarlo, comunica esso
      stesso qualcosa di riscaldato...Con questo windows siamo tornati al concetto di computer centrale e terminali, più antidiluviano di così.
      • Max scrive:
        Re: Non per fare il troll...

        Con questo windows siamo tornati al concetto di
        computer centrale e terminali, più antidiluviano
        di
        così.Che razzata... Ma la finiamo di parlare senza sapere di che cosa si sta parlando? Si rischia poi che qualcuno ci creda a ste razzate...
  • mimmo scrive:
    finalmente gratis!
    era ora che la smettessero di obbligarci a cercare crackin giro per internet!!!;-)scherzi a parte far pagare un SO oggi e' anacronistico, sempre parlando di privati cittadini, per le aziende e' diverso.
    • MicroShit Supporter scrive:
      Re: finalmente gratis!
      Lo pagherai, lo pagherai.Non ti preoccupare che lo pagherai. :D
      • Nome e cognome scrive:
        Re: finalmente gratis!
        - Scritto da: MicroShit Supporter
        Lo pagherai, lo pagherai.
        Non ti preoccupare che lo pagherai. :DCioé come (al di lá delle chiacchiere)?
        • 120938 scrive:
          Re: finalmente gratis!
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: MicroShit Supporter

          Lo pagherai, lo pagherai.

          Non ti preoccupare che lo pagherai. :D

          Cioé come (al di lá delle chiacchiere)?Spam, spionaggio dell'identità, spionaggio di segreti domestici ed aziendali, modifiche remote non richieste, le prime che mi vengono in mente...
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Dopo il primo giro di polpette gratis, ci sarà l'abbonamento annuale ... microsoft l'ha già scritto a caratteri cubitali sul suo sito: il sistema operativo è un servizio.
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            http://winsupersite.com/windows-10/windows-service-windows-10-versionless-windows
          • kriss scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: prova123
            http://winsupersite.com/windows-10/windows-serviceL'articolo è di gennaio con un interpretazione data dallambiguità dellaffermazione, poi è stato da più fonti precisato che si ha un anno di tempo per aggiornare gratis e gratis rimarrà per chi ha aggiornato.
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Con Win10 il sistema sarà controllato da loro, tu ti ritroverai solo un client ... ti risulta che la microsoft sia una società di beneficenza?
          • aphex_twin scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: prova123
            Con Win10 il sistema sarà controllato da loroPrepara la stagnola 8)
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Sicuramente spenderò meno io in carta stagnola che tu in servizi microsoft. Ho già pagato le licenze WinXP/Win7 e le devo amortizzare per bene. Diciamo ancora 3 lustri. Cambio computer e riutilizzo le stesse licenze! :D
          • aphex_twin scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: prova123
            Sicuramente spenderò meno io in carta stagnola
            che tu in servizi microsoft.Dai raccontaci cosa sai dei servizi MS , quanto dovrò spendere e cosa succederá al mio Windows 10 il primo agosto.
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Il mio orizzonte è di tre lustri ... keep calm ... :D
          • kriss scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: prova123
            Con Win10 il sistema sarà controllato da loro, tu
            ti ritroverai solo un client ...Ma dove hai letto questa cavolata? Ah... sì, su pettegoli digitali.
          • mimmo scrive:
            Re: finalmente gratis!
            si esatto, l'hanno specificato bene: una volta che hai win10, hai win10.non e' che poi smetti di aggiornarlo o succede qualcosa.se tu vuoi passare a win10, puoi farlo quando e come vuoi, ma se lo fai nel primo anno di vita di win10, allora lo fai gratis.tutto qui.serve a loro per vedere come va win10, e per levarsi dalle scatole i vecchi s.o.tanto i privati il s.o. non lo pagherebbero comunque, sono dalle aziende che MS prende soldi!questo ormai dovrebbero averlo capito.il privato il S.O. l'ha gia pagato comprando il PC!
          • Inci Vile scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: prova123
            Dopo il primo giro di polpette gratis, ci sarà
            l'abbonamento annuale ... microsoft l'ha già
            scritto a caratteri cubitali sul suo sito: il
            sistema operativo è un
            servizio.Ecco un altro che non ha capito una mazza di cosa vuol dire Windows as a service.Secondo il panda-pensiero diffuso da queste parti, tu hai un computer dove hai pagato centinaia euro una licenza per windows 7, ti aggiornano a windows 10 e poi dopo un anno ti fanno pagare per aggiornarlo ?Cioè non dico dal punto di vista tecnico, ma dal punto di vista logico non vi salta in mente nemmeno per un istante che è una idea assurda, e fuori da ogni schema commerciale oltre che legale ? Cioè nessuno pensa che il giorno dopo negli Stati Uniti partirebbe una class action galattica da miliardi di dollari ? Niente .... nulla , zero ?Windows as a service è un modo diverso per dire che windows a partire dalla versione 7 (e non 10) è diventata un Rolling Release, cioè che si autoaggiornerà alla versione più nuova e riceverà gli aggiornamenti gratuiti, almeno fino alla garanzia prevista per windows 7 che dovrebbe essere il 2020 più o meno.Adesso però tutto è fortemente integrato col cloud e fatta salva la compatibilità degli applicativi come office già in circolazione, i nuovi applicativi si scaricheranno e si pagheranno come servizio invece che come applicativo, dicendo così addio a gran parte della pirateria e dei piagnoni che parlano di open source e poi usano di nascosto office crakkato.In questo modo recupereranno 10 volte il costo del sistema operativo stesso.Ciò che deve essere chiaro è che gran parte di ciò che oggi è istintivamente gratuito domani non lo sarà più, ma il sistema operativo non si dovrà pagare mai due volte, anzi tendenzialmente arriverà al punto di essere quasi gratis (che è poi stato il punto di forza di Android).
          • Nome e cognome scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: 120938
            Spam, spionaggio dell'identità, spionaggio di
            segreti domestici ed aziendali, modifiche remote
            non richieste, le prime che mi vengono in
            mente...Ok, un utente domestico puó anche passare a linux ma come fanno le aziende e gli enti pubblici con i programmi non compatibili? O si tengono windows 7 o migrano a windows 10!
          • ... scrive:
            Re: finalmente gratis!
            La prima che hai detto.
          • anverone99 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: ...
            La prima che hai detto.Poi dal 2020 la seconda che hai detto
          • Pigmeo scrive:
            Re: finalmente gratis!

            Ok, un utente domestico puó anche passare a linux
            ma come fanno le aziende e gli enti pubblici con
            i programmi non compatibili? Non devi farlo da un giorno all'altro l'importante e' andare nella direzione giusta. Si obbligano le aziende per sviluppare anche per altri OS come linux e con formati aperti, non vuoi? niente soldi pubblici comandano i clienti e non i fornitori.Non e' mica obbligatorio sviluppare solo per windows, se sei un bravo programmatore ti adegui e non e' un problema saltare da un sistema all'altro dopo un periodo di transizione, non e' detto che il meccanico che ha sempre riparato le BMW non possa riparare anche le Honda.
          • Pietro scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: 120938


            Spam, spionaggio dell'identità, spionaggio di

            segreti domestici ed aziendali, modifiche remote

            non richieste, le prime che mi vengono in

            mente...

            Ok, un utente domestico puó anche passare a linux
            ma come fanno le aziende e gli enti pubblici con
            i programmi non compatibili? O si tengono windows
            7 o migrano a windows
            10!o usano Wine
          • prova123 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Usare linux ed installare wine è come rinunciare a satana ma non alle sue opere! :D
          • 120938 scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: 120938


            Spam, spionaggio dell'identità, spionaggio di

            segreti domestici ed aziendali, modifiche remote

            non richieste, le prime che mi vengono in

            mente...

            Ok, un utente domestico puó anche passare a linux
            ma come fanno le aziende e gli enti pubblici con
            i programmi non compatibili? O si tengono windows
            7 o migrano a windows 10!Le aziende e gli enti pubblici che non hanno imparato niente dai guai portati da exlorer 6 meritano di fallire.
          • Nostradamus scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: 120938


            Spam, spionaggio dell'identità, spionaggio di

            segreti domestici ed aziendali, modifiche remote

            non richieste, le prime che mi vengono in

            mente...

            Ok, un utente domestico puó anche passare a linux
            ma come fanno le aziende e gli enti pubblici con
            i programmi non compatibili? O si tengono windows
            7 o migrano a windows
            10!Voi non sapete ma io so, quindi vi dirò :- Gli utenti professional, non passeranno a Linux e non resteranno su windows 7 ma passeranno a Windows 10.- Nelle aziende e negli enti pubblici, Microsoft vende contratti di aggiornamento del software che in questo caso saranno di acXXXXX ai servizi, con il loro sistema di gestione documentale, mail di exchange calendari, office, skype eccetera ...- Non conosco ancora se poi Microsoft continuerà a vendere il lato server in modo da consentire la localizzazione dello storage o se si avventurerà sulla strada intrapresa da Google che vuole che le aziende si rivolgano ai suoi servizi a pagamento nel loro cloud e riversino sui dischi di una multinazionale americana tutte le comunicazioni, le informazioni riservate e le transazioni di affari, che ovviamente sono scannerizzate e indicizzate.- Ma in questo secondo caso a lungo andare tutti i concetti classici dell'informatica, tenderanno a sparire nella nuvola e buonanotte al secchio.- Nella nuvola sarà fagocitato anche il pinguino customizzato e blindato al servizio di questo stato di cose (vedi ChromeOS) e assolutamente emarginato a livello di server aziendali, visto che l'idea di proporre qualcosa di diverso dal potentissimo e meraviglioso cloud remoto in una azienda, diventerà semplicemente ridicola.
          • collione scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: Nome e cognome
            i programmi non compatibili? O si tengono windows
            7 o migrano a windows
            10!premesso che la PA italiana è di un'incapacità colossale ( e molte aziende private seguono ), possono:1. mantenere windows 7/xp per alcuni software2. approfittare della necessità di aggiornare i software per farseli fare compatibili con linux o magari cloud-based ( che va tanto di moda )3. mischiare i punti 1 e 2insomma, le migrazioni sono possibili, ma non si fanno dall'oggi al domaniil problema è che in molte nazioni si dorme e ci sveglia solo quando è troppo tardi
        • MicroShit Supporter scrive:
          Re: finalmente gratis!
          Dopo l'aggiornamento, alla prima sostituzione di un componente hardware (cosa che avviene abbastanza di frequente per vari motivi voluti o meno) non potrai più reinstallare gratis e ti dovrai comprare la licenza.Non molto gratis non è vero? :D
          • paninaro scrive:
            Re: finalmente gratis!
            fonte?
          • MicroShit Supporter scrive:
            Re: finalmente gratis!
            Sicura ;)
          • paninaro scrive:
            Re: finalmente gratis!
            aaaaaah ok ;) ;) ;) (ghost) (ghost) (ghost)
          • Max scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: MicroShit Supporter
            Dopo l'aggiornamento, alla prima sostituzione di
            un componente hardware (cosa che avviene
            abbastanza di frequente per vari motivi voluti o
            meno) non potrai più reinstallare gratis e ti
            dovrai comprare la
            licenza.
            Non molto gratis non è vero? :DRazzata.
          • Max scrive:
            Re: finalmente gratis!
            - Scritto da: MicroShit Supporter
            Dopo l'aggiornamento, alla prima sostituzione di
            un componente hardware (cosa che avviene
            abbastanza di frequente per vari motivi voluti o
            meno) non potrai più reinstallare gratis e ti
            dovrai comprare la
            licenza.
            Non molto gratis non è vero? :DE perché dovrebbe essere così? Una volta che hai il seriale, che ti viene mandato da Microsoft, lo puoi usare quante volte vuoi sullo stesso sistema. E per installarlo ti scarichi dal sito di Microsoft la iso di Win10. E per ultimo, è da una vita che le versioni upgrade della licenza ti fanno installare da zero, senza passare dall'installazione dell'OS precedente che hai. Pertanto di che parli?
      • rockroll scrive:
        Re: finalmente gratis!
        - Scritto da: MicroShit Supporter
        Lo pagherai, lo pagherai.
        Non ti preoccupare che lo pagherai. :DIo no!E neanche lui, se non vuol cacciar soldi per qualcosa di cui non ha alcun bisogno. Se è gratis, in più e non al posto di qualcosa di cui adesso si fa uso, si può accettare l'idea, ma pagare mai!
  • prova123 scrive:
    Si scrive Win10
    si legge "ritorno a fine anni 70". Meditate.
  • piromalli scrive:
    5 milioni
    Ah Ah Ah!5 milioni di fans. Ne ha di più Alessandra Amoroso
Chiudi i commenti