Apple rilascia iOS 4.3

Aggiornamenti per Airplay, Safari, per il cursore laterale di iPad e l'introduzione della funzione Personal Hotspot per iPhone 4. Nuovi strumenti anche per gli sviluppatori
Aggiornamenti per Airplay, Safari, per il cursore laterale di iPad e l'introduzione della funzione Personal Hotspot per iPhone 4. Nuovi strumenti anche per gli sviluppatori

Apple ha rilasciato la nuova versione del suo sistema operativo mobile, iOS 4.3. Gli aggiornamenti hanno anticipato di qualche ora le attese, che lì davano in uscita per l’11 marzo .

Tra le novità, molte delle quali già presentate da Steve Jobs in occasione del lancio di iPad 2, la promessa di una navigazione più fluida, garantita da un nuovo motore JavaScript (“Nitro”) per Safari che giura di raddoppiare la velocità di caricamento delle pagine rispetto alla versione precedente. I primi test degli osservatori confermano questi dati.

Migliorate anche le performance di AirPlay , lo strumento che permette di coordinare i contenuti del proprio dispositivo mobile con Apple TV (dalla versione 2 in su), e introdotto sui dispositivi iOS il sistema di condivisione domestica di iTunes . Inoltre con i nuovi adattatori digitali i dispositivi possono essere collegati per il video playback su schermi HDMI.

Una delle piccole novità maggiormente richieste dagli utenti riguarda la possibilità di personalizzare le funzioni del tasto sul lato destro di iPad che attraverso le impostazioni può essere utilizzato non solo per controllare il volume, ma anche per bloccare la rotazione dello schermo.

Infine, l’aspetto che potrebbe avere maggiori conseguenze è la possibilità offerta con l’aggiornamento su iPhone 4 di trasformare il proprio melafonino in un personal hotspot wifi al cui piano dati potranno connettersi fino a 5 dispositivi (fino a tre attraverso il WiFi, massimo altrettanti via Bluetooth e uno via USB). Naturalmente la disponibilità di tale opzione dipenderà dal piano tariffario sottoscritto e dal fatto che questo preveda o meno la possibilità di tethering. In generale, il menu per il tethering è stato spostato in maggiore evidenza nella prima pagina delle Impostazioni, e ridenominato “hotspot personale”: sui vecchi dispositivi restano disponibili connessioni via Bluetooth e USB.

Oltre a queste opzioni l’aggiornamento dovrebbe implementare alcune funzioni di Ping come il Parental control e le notifiche Push, e introdurre l’app per il mobile di PhotoBoot e FaceTime con le novità presentate da Steve Jobs all’evento per iPad 2. Piccole novità anche per le impostazioni relative ai suoni di notifica, che possono essere personalizzati per numero di ripetizioni e tonalità.

L’aggiornamento ha dato a qualcuno problemi con il coordinamento delle foto. Vecchia questione che si ripete pressoché a ogni aggiornamento.

Le modifiche introdotte dalla nuova versione del sistema operativo permette anche agli osservatori di effettuare alcune previsioni circa il dispositivo atteso per quest’estate, iPhone 5: tutto sembra indicare che anche il nuovo melafonino come il nuovo tablet utilizzerà un processore dual-core A5, così come d’altronde l’anno scorso iPhone 4 aveva lo stesso processore A4 del primo iPad.

Accanto al sistema operativo Cupertino ha rilasciato anche Xcode 4 , nuova versione del suo ambiente integrato di sviluppo ( integrated development environment , IDE) per gli sviluppatori: ora costa 4 euro se acquistato (da chiunque) su Mac App Store, mentre rimane gratuito per i sottoscrittori del programma riservato ai developer . Aggiornato infine il tool per la creazione di advertising in HTML5, iAd Producer , che arriva così alla versione 1.1.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti