Apple risponde alle accuse sulle tasse irlandesi

La Commissione starebbe cercando di interferire con le politiche fiscali nazionali. Senza produrre le prove di una violazione. Da Cupertino muovono battaglia a Bruxelles

Roma – Apple ha depositato il suo ricorso nei confronti delle conclusioni della Commissione Europea relative alla questione delle tasse dovute da Cupertino in Irlanda per le attività svolte in tutta la Comunità Europea .

La questione è quella che vede la Commissione investigare il sistema fiscale agevolato previsto dall’Irlanda nei confronti di alcune aziende ICT che, in forza della loro natura multinazionale e dell’intangibilità dei servizi che offrono, possono scegliere il Paese dell’Unione Europea dove far rientrare i guadagni registrati con servizi offerti all’interno del mercato unico, in questo modo di fatto dirottando in paesi a tassazioni agevolate gli introiti generati altrove.

Secondo la Commissione, Dublino avrebbe sfruttato le ombre del mercato comune europeo per attirare entro i suoi confini Cupertino , che opera dall’isola con un regime fiscale bloccato a livelli particolarmente favorevoli, e per questo ha avviato nel 2014 un’indagine che ha portato a contestare al Paese le sue politiche fiscali, ritenute un aiuto di stato illecito ad aziende multinazionali, e ad intimare ad Apple di pagare a Dublino 13 miliardi di euro di tasse arretrate . Insieme all’Irlanda e ad Apple erano finiti nel mirino di Bruxelles anche Lussemburgo e Olanda, e quelle aziende con più divisioni ed affiliate, tra cui per esempio anche Amazon, Starbucks e FCA, che riescono a sfruttare diversi escamotage fiscali per pagare il meno possibile alle autorità nazionali.

Già l’Irlanda aveva presentato contro tali conclusioni le proprie osservazioni e in particolare aveva accusato l’istituzione europea di andar oltre i propri poteri interferendo con la sovranità nazionale degli stati membri sulle politiche fiscali, nonché di aver mal interpretato compiti e funzioni delle divisioni irlandesi di Apple, Apple Sales International (ASI) e Apple Operations Europe (AOE), sovrastimando le attività che potevano essere tassata nel paese a discapito di quelle che rimangono ad appannaggio della casa madre statunitense. Inoltre, secondo Dublino non vi è nessun trattamento discriminatorio da parte del fisco irlandese in quanto le tasse sono applicate genericamente alle aziende che operano nei medesimi settori e con le medesime caratteristiche.

Sulla stessa linea si è ora posta Cupertino, che nel ricorso presentato (insieme a Dublino) contro la Commissione sostiene che questa ha travalicato i propri poteri chiedendo la revisione del sistema fiscale irlandese e non avrebbe motivato adeguatamente la richiesta di pagamento di tasse arretrate e l’accusa che vi sia stato un aiuto illecito.

Inoltre, nel ricorso si legge che la Commissione avrebbe compiuto errori fondamentali: innanzitutto perché non si può contestare ad Apple la natura di non residente per alcuni prodotti e servizi offerti, i quali sono creati, progettati e sviluppati negli Stati Uniti e conseguentemente la relativa proprietà intellettuale e i profitti ad essi legati sono attribuibili agli Stati Uniti, non all’Irlanda . Inoltre il Paese non avrebbe offerto a Cupertino nessun trattamento preferenziale, né alcuno sconto sulle tasse dovute.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • secondamo scrive:
    interoperabilità
    Lavoro in uno studio di progettazione che usa software open, ma siamo obbligati ad avere più copie di Office per leggere e restituire quello che arriva dai committenti e da altri studi.La filosofia open è bellissima e io sono completamente d'accordo, ma la realtà è questa, per noi.Se usassimo Calc oppure Writer con i documenti che ci arrivano, faremmo delle cose indicibili (e in effetti è già sucXXXXX) e perderemmo i clienti, cosa non bella a fine mese...
  • Penserioso scrive:
    off topic 2
    io sto aspettando che venga approvato questo[img]http://www.ibrickcity.com/wp-content/uploads/2016/06/Lego-Ideas-Addams-Family-Mansion.jpg[/img]https://ideas.lego.com/projects/137916
  • Penserioso scrive:
    Modelli
    Visto che off topic regna sovrano 400/500 euro in metallo io un pensierino lo faccio per il mazinga c'e' anche arcadia a 200 se non erro come ripiego[yt]BrTIXLwiaF4[/yt][img]http://www.dsmodellismo.it/12276-thickbox_default/gx-67-arcadia-battle-ship.jpg[/img]
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Modelli
      Ok, ma che musica del XXXXX c'ha quel video? Ma come fa la gente ad ascoltare 'sto vomito?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Modelli
      - Scritto da: Penserioso
      Visto che off topic regna sovrano

      400/500 euro in metallo io un pensierino lo
      faccio per il mazinga c'e' anche arcadia a 200 se
      non erro come
      ripiegoMa si collega in wifi con microsoft?
  • Nome e cognome scrive:
    ???
    Uò uì uò ui uò.Uò uì uò ui uì.Uò uì uò ui uò.Uo uiuuo uiuuo uo uì uì.
  • Il fuddaro scrive:
    Grande Spyware
    Win10 e stato concepito con un solo scopo, essere il più grande spyware di sempre!Se avessero voluto avere un nuovo sistema operativo, si sarebbe continuato sulla strada di windows 7, con gli spifferi succhia dati che windows a sempre avuto.Ma oggi come oggi vogliono solo i dati, quindi tutto quanto, e quanto più possibile, sommi l'equazione ed esce Win10SpyEditions!! :$ Arrivederci ad altro giorno.
    • ... scrive:
      Re: Grande Spyware
      Ma perché non te le vai per sempre? Non hai mai scritto una cosa interessante che sia UNA. MAI.
      • Il fuddaro scrive:
        Re: Grande Spyware
        - Scritto da: ...
        Ma perché non te le vai per sempre? Non hai mai
        scritto una cosa interessante che sia UNA.
        MAI.Si infatti, ho sbagiato ad imitarti, in tutto e per tutto! Ciao coglionazzO. :p :p :p
    • ... scrive:
      Re: Grande Spyware
      [img]http://cipe72.files.wordpress.com/2015/02/y1qp9o.jpg[/img]
  • qwerty scrive:
    questa UE è una palla al piede
    L'Unione Europea è un dannoso carrozzone burocratico che serve ai politici locali solo come poltronificio extra se falliscono in casa.L'altra utilità dell'UE è quella di fornire agli Americani (governo e multinazionali) la possibilità di telecomandare gli stati europei ed imporre il loro volere agendo su un solo punto, invece che dover corrompere e stare dietro a tutti gli stati separatamente.L'Unione Europea ha fatto ogni tanto qualche bella figura di facciata... come la multa antitrust a Microsoft, ma c'è stata solo per distogliere l'attenzione dal problema. D'altra parte la costituzione europea era stata affondata, ma poi è stata imposta sotto il nome di Trattato di lisbona... quindi alla fine si vede come gira il meccanismo.Il sistema operativo di microsoft ha sicuramente più backdoor ma anche senza considerare quelle è insicuro e pieno di bug. E' fatto in modo da violare la privacy e non puo' essere controllato dagli utenti. Anche gli Stati sono "utenti". E gli Stati sono tutta la gente (gli "utenti") che contengono.Una Unione Europea vera e indipendente, bandirebbe l'uso di sistemi operativi proprietari e closed-source su qualsiasi dispositivo pubblico. Senza tante storie e girate di frittata. Se non si puo' controllare TUTTO il software che viene usato, allora quello non deve essere usato. Questa logica darebbe anche spinta ai vari produttori hardware di fornire firmware opensource (e se non lo facessero quelli attuali.... nascerebbero sicuramente nuovi produttori hardware disposti a conquistare tutto il mercato europeo e diventare forse miliardari in cambio dei sorgenti ma volendo includerli anche degli schemi hardware dei loro prodotti).Tutto il cloud e i programmi utilizzati dovrebbero essere controllati e gestiti da funzionari pubblici su server delle amministrazioni pubbliche e le aziende limitarsi solo a scrivere i programmi (scrivere il codice sorgente) e consegnare il prodotto (il codice sorgente) a chi lo ha richiesto sotto una licenza open... che consentirebbe agli Stati Europei di non finire più in nessun vendor lock-in. Ci sarebbe anche un gran risparmio perché potrebbe accadere che un programma da quattro soldi fatto a Parigi sarebbe già disponibile per l'uso in Italia senza doverlo far rifare da italiche azienduccie mangia soldi. La duplicazione del lavoro calerebbe e ci si potrebbe concertane di più nel fare meglio un solo prodotto (programma software o hardware) unificando anche le regole, in modo che lo stesso software funzioni senza modifiche in tutta l'UE.Ma anche questo non succederà mai, avere una parte d'Europa ricca e una più povera è uno degli scopi di questa Unione Europea.... l'Unione Europea è stata fatta di proposito perchè sia debole e frammentata vista internamente ma che sia un solo punto da controllare quando viene vista dall'esterno per controllare tutti.
    • vvxfbvztb scrive:
      Re: questa UE è una palla al piede
      Che palle. Ma che adesso hanno iniziato a pagarti a parola invece di pagarti a post?
    • TillyTolly scrive:
      Re: questa UE è una palla al piede
      E quali aziende produrrebbero sw open così che il prodotto fatto una volta possa essere riutilizzato da molti? si darebbero la zappa sui piedi. Il SW open è una forzatura e va contro la logica di imprenditoria. sarebbe perfetto in un mondo dove gli stati sono padroni e i popoli schiavi.
      • qwerty scrive:
        Re: questa UE è una palla al piede
        - Scritto da: TillyTolly
        E quali aziende produrrebbero sw open così che il
        prodotto fatto una volta possa essere
        riutilizzato da molti?Il sw open lo produrrebbero tutte quelle aziende che vogliono guadagnarsi l'appalto e prendere i soldi. Altrimenti muoiono di fame.Cioè...semplificando. Se uno ti da a te 45000 Euro per scrivere un programma e rilasciare il sorgente, tu non lo fai? ... certo che lo fai! Altrimenti niente soldi. Niente soldi, niente pane.Poi al lavoro successivo di manutenzione con l'appalto da 200 Euro, se tu non ti presenti (o per te è troppo poco e vuoi 20000 Euro) non bisogna riscrivere il programma da zero, ma vincerà l'appalto un altro programmatore/un'altra azienda.Chi ha voglia di lavorare e guadagnare, lavora e guadagna. Le aziende che vogliono il vendor lock-in ci perdono. Per il resto non cambia nulla con l'open source.Chi fa il lavoro si prende i soldi. Come è giusto che sia. Il codice open concede solo di non essere vittime a vita dei capricci dell'azienda che ha generato il prodotto.
        • Izio01 scrive:
          Re: questa UE è una palla al piede
          - Scritto da: qwerty
          - Scritto da: TillyTolly

          E quali aziende produrrebbero sw open così che
          il

          prodotto fatto una volta possa essere

          riutilizzato da molti?

          Il sw open lo produrrebbero tutte quelle aziende
          che vogliono guadagnarsi l'appalto e prendere i
          soldi.

          Altrimenti muoiono di fame.

          Cioè...semplificando. Se uno ti da a te 45000
          Euro per scrivere un programma e rilasciare il
          sorgente, tu non lo fai? ... certo che lo fai!
          Dipende. Se scrivere quel programma richiede il lavoro di sette persone per due anni, no, non lo faccio. Lavorerei in perdita.
          • qwerty scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: qwerty

            - Scritto da: TillyTolly


            E quali aziende produrrebbero sw open
            così
            che

            il


            prodotto fatto una volta possa essere


            riutilizzato da molti?



            Il sw open lo produrrebbero tutte quelle
            aziende

            che vogliono guadagnarsi l'appalto e
            prendere
            i

            soldi.



            Altrimenti muoiono di fame.



            Cioè...semplificando. Se uno ti da a te 45000

            Euro per scrivere un programma e rilasciare
            il

            sorgente, tu non lo fai? ... certo che lo
            fai!



            Dipende. Se scrivere quel programma richiede il
            lavoro di sette persone per due anni, no, non lo
            faccio. Lavorerei in
            perdita.Dicevo ovviamente... sottintendendo che quei 45000 Euro per scrivere il programma siano il suo prezzo <i
            giusto/onesto </i
            per retribuire il lavoro da fare.... Con l'esagerazione opposta: 45000 Euro per scrivere un programma ... che lo fai in un mese da solo! Se uno non accetta il lavoro perché "non vuole rilasciare il suo sorgente" sicuramente ci sarà qualcun altro che è disponibile a rilasciare il sorgente e a prendersi il malloppo al suo posto. Questo è il concetto che volevo esprimere.Per un'azienda <b
            non ci deve essere differenza </b
            tra rilasciare oppure no il sorgente, visto che viene pagata proprio per scrivere quello! L'unica differenza è che senza rilasciarlo ci puo' marciare sopra perché puo' mettere in atto politiche di vendor lock-in. Nel caso del "settore pubblico" queste politiche vanno a discapito dell'intera collettività. Uno Stato è un cliente molto grande... e le aziende finirebbero per accettare la logica del lavoro open source a vantaggio di tutti (più trasparenza sui risultati dei soldi pubblici spesi, nessun vendor lock-in).
          • TillyTolly scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            Se so che il mio codice potrà essere osservato da chiunque evito di utilizzare soluzioni avanzate che mi permettono ottimizzazioni e migliori performance, altrimenti altri avranno questo vantaggio (gratis).Se, per ipotesi, implemento un metodo per risolvere sistemi di equazioni molto più veloce di quelli utilizzati da tutti, che faccio lo rendo pubblico o lo metto in vendita come libreria chiusa? (domanda retorica)Chi lavora sa che lo sviluppo puro non genera profitto, il profitto è nella manutenzione e se il software è aperto (e magari anche commentato) la perdita è assicurata.Le aziende e tutti gli sviluppatori dovrebbero fare blocco comune e ribellarsi a tali richieste, quando le gare open andranno deserte tutto è risolto.
          • panda rossa scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: TillyTolly
            Se so che il mio codice potrà essere osservato da
            chiunque evito di utilizzare soluzioni avanzate
            che mi permettono ottimizzazioni e migliori
            performance, altrimenti altri avranno questo
            vantaggio
            (gratis).Ma se tu sei il primo che spulcia il codice open per imparare come si programma, che altrimenti saresti ancora a scrivere gestionali in VB!
            Se, per ipotesi, implemento un metodo per
            risolvere sistemi di equazioni molto più veloce
            di quelli utilizzati da tutti, che faccio lo
            rendo pubblico o lo metto in vendita come
            libreria chiusa? (domanda
            retorica)Certo che lo rendi pubblico.Come hanno fatto tutti gli altri prima di te.Se al MIT non avessero studiato e prodotto gli algoritmi di sort che si usano oggi, tu saresti ancora a ordinare gli array col bubblesort.
            Chi lavora sa che lo sviluppo puro non genera
            profitto, il profitto è nella manutenzione e se
            il software è aperto (e magari anche commentato)
            la perdita è
            assicurata.Niente di piu' falso e menzognero.Se il codice e' aperto la manutenzione e' piu' semplice e quindi piu' redditizia.
            Le aziende e tutti gli sviluppatori dovrebbero
            fare blocco comune e ribellarsi a tali richieste,
            quando le gare open andranno deserte tutto è
            risolto.Povero illuso.L'open source e' sinonimo di informatica.Il closed e' un cancro ormai quasi disinfestato!
          • qwerty scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: TillyTolly
            Se so che il mio codice potrà essere osservato da
            chiunque evito di utilizzare soluzioni avanzate
            che mi permettono ottimizzazioni e migliori
            performance, altrimenti altri avranno questo
            vantaggio
            (gratis).Dimentichi che c'è più di un <b
            sistema operativo completo </b
            open source. Non solo 1000 righe di codice scritte da un teenager.Perfino il kernel di haiku (BeOS) contiene codice interessante. Ma per sistemi operativi veri, guarda al kernel Linux o i vari kernel BSD. I compilatori GCC, LLVM/Clang e le librerie C e STL/C++, i web browser open source, i programmi di ufficio (libreoffice, kwrite ecc), quelli da disegno (inkscape, gimp, imagemagik), le librerie di crittografia (gnutls, openssl/libressl, openssh), i programmi matematici (gmplib, octave, maxima), compressione dei file (bz2, gzip, lzma2/7zip/xz), i server web (apache, nginx) e server per tantissimi altri protocolli (samba, ipp/cups, vsftpd, bind9, tor, ecc) e così via.Alcuni di questi software contengono gli algoritmi più avanzati mai esistiti, scritti da professoroni universitari e studenti laureati in informatica che sicuramente non ne sanno meno di te.Se pensi che solo tu sei in grado di scrivere un determinato codice, ti sbagli di grosso. Poi io dubito che tu possa conoscere davvero tutti gli algoritmi implementati nei programmi che ho citato sopra.Usare algoritmi scadenti non ti aiuterà mai. Gli altri penseranno che sei un incapace. Poi arriverà qualcuno che ci metterà comunque l'algoritmo giusto e si prende il merito al tuo posto (anche se lo sapevi fare pure tu!)
            Se, per ipotesi, implemento un metodo per
            risolvere sistemi di equazioni molto più veloce
            di quelli utilizzati da tutti, che faccio lo
            rendo pubblico o lo metto in vendita come
            libreria chiusa? (domanda
            retorica)Non è una domanda retorica....Ci guadagni di più a renderlo pubblico ad ogni modo...Gli algoritmi non possono essere brevettati o segregati come proprietà intellettuale. Se vuoi vederlo da questo punto di vista se il tuo algoritmo è davvero valido la libreria sarebbe reversata in poco tempo da un cinese qualsiasi e perderesti tutto ugualmente.
            Chi lavora sa che lo sviluppo puro non genera
            profitto, il profitto è nella manutenzione e se
            il software è aperto (e magari anche commentato)
            la perdita è
            assicurata.Questo è il modo di vedere le cose di chi vuole catturarsi una mucca e poi sedersi sul divano e mungerla (teoricamente) all'infinito.E' il vendor lock-in. Ed è proprio il sistema che sarebbe utile smantellare.
            Le aziende e tutti gli sviluppatori dovrebbero
            fare blocco comune e ribellarsi a tali richieste,
            quando le gare open andranno deserte tutto è
            risolto.Ci sono programmatori che sviluppano software open source di ottima qualità senza chiedere NIENTE in cambio. Lo fanno davvero al 100% GRATIS.Se a questi tizi dai dei soldi per scrivere applicazioni open... lo farebbero subito. Altroché ribellarsi! Non vedono l'ora. Quelli, così come tanti altri. Le gare non andrebbero mai deserte. Senza contare che c'è chi ha bisogno di lavorare e basta e quindi alla pecunia non dice mai di "no".L'unico che rimarrebbe a mani vuote, saresti solo tu. Le aziende non funzionano a lungo rifiutando i clienti in particolare quelli che spendono soldi pubblici...
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: qwerty
            Ci sono programmatori che sviluppano software
            open source di ottima qualità senza chiedere
            NIENTE in cambio. Lo fanno davvero al 100%
            GRATIS.GRATIS non esiste. Ti sembra che sia gratis ma qualcuno che paga c'è con varie motivazioni. Se poi prendiamo i grandi progetti allora lì ci sono le grandi società. Vedi Apache o il kernel Linux tanto per fare degli esempi.
          • panda rossa scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: qwerty


            Ci sono programmatori che sviluppano software

            open source di ottima qualità senza chiedere

            NIENTE in cambio. Lo fanno davvero al 100%

            GRATIS.

            GRATIS non esiste. Gratis esiste.Clicchi, scarichi, non paghi.Anche del maalox esiste il generico gratis, e ne avresti davvero tanto bisogno.
            Ti sembra che sia gratis ma
            qualcuno che paga c'è con varie motivazioni.Chissenefrega se paga qualcun altro!Gratis e' un concetto totalmente soggettivo: io non pago = gratis.Paghi tu per me = gratis.
          • nome e cognome scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede

            Gratis esiste.
            Clicchi, scarichi, non paghi.Paghi in tempo perso a far funzionare il bidone che scarichi. Ma in effetti nel tuo caso è gratis.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: panda rossa
            Paghi tu per me = gratis.Quindi sei il classico "parassita" dell'open source. Quello che usa senza contribuire alcunchè. Vergogna!
          • rutto scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede

            lì ci sono
            le grandi società. Vedi Apache o il kernel Linux
            tanto per fare degli esempi.Ignorante. Apache è una fondazione senza scopo di lucro che supporta tanti progetti, ma non il kernel Linux.Il kernel Linux ha avuto contributi sia da aziende private sia da volontari sia da universitari.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: rutto
            Ignorante. Apache è una fondazione senza scopo di
            lucro che supporta tanti progetti, ma non il
            kernel
            Linux.Non capisco perchè mi dai dell'ignorante. Ho citato le due organizzazioni. Il punto che entrambe ricevono in mucchio di soldi da soggetti che proprio a fine di lucro non sono e che sul lavoro delle due organizzazione guadagnano soldi.
          • nome e cognome scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede

            Non capisco perchè mi dai dell'ignorante. Ho
            citato le due organizzazioni. Il punto che
            entrambe ricevono in mucchio di soldi da soggetti
            che proprio a fine di lucro non sono e che sul
            lavoro delle due organizzazione guadagnano
            soldi.Senza contare che l'organizzazione sarà senza fine di lucro ma ha una bella "board of directors", dei simpatici VP e altrettanto simpatici directors che prendono un simpatico "salary".
      • Il fuddaro scrive:
        Re: questa UE è una palla al piede
        - Scritto da: TillyTolly
        E quali aziende produrrebbero sw open così che il
        prodotto fatto una volta possa essere
        riutilizzato da molti? si darebbero la zappa sui
        piedi. Il SW open è una forzatura e va contro la
        logica di imprenditoria. sarebbe perfetto in un
        mondo dove gli stati sono padroni e i popoli
        schiavi.Quindi stai dicendo che per il Mondo 'odierno' e perfetto!? Noi popoli siamo già diventati schiavi, cambiano solo i padroni, invece dei governi ci sono le multinazionali a fare i padroni.
        • TillyTolly scrive:
          Re: questa UE è una palla al piede
          No perché ci sono alcuni che si 'divertono' a mettere sabbia negli ingranaggio per divertimento fornendo sottoprezzo o gratis prestazioni (dumping) per scopi sicuramente poco chiari dato che vanno contro la logica.
          • panda rossa scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: TillyTolly
            No perché ci sono alcuni che si 'divertono' a
            mettere sabbia negli ingranaggio per divertimento
            fornendo sottoprezzo o gratis prestazioni
            (dumping) per scopi sicuramente poco chiari dato
            che vanno contro la
            logica.Contro la logica ci va chi intende fare mercimonio di sequenze digitali replicabili all'infinito senza costi di produzione.E infatti stanno per estinguersi.
          • aphex_twin scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4372763&m=4372853#p4372853Beppe ti ha detto di non esporti ? 8)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            Cambi tema?
          • aphex_twin scrive:
            Re: questa UE è una palla al piede
            - Scritto da: Sg@bbio
            Cambi tema?E' sempre stato molto favorevole a Uber , invece a questo giro non si é fatto vedere , visto che ora Bebbe sta con i tassisti volevo sapere se aveva cambiato idea.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 febbraio 2017 10.23-----------------------------------------------------------
    • Albedo 0,9 scrive:
      Re: questa UE è una palla al piede
      - Scritto da: qwerty
      e le aziende limitarsi
      solo a scrivere i programmi (scrivere il codice
      sorgente) e consegnare il prodotto (il codice
      sorgente) a chi lo ha richiesto sotto una licenza
      open... che consentirebbe agli Stati Europei di
      non finire più in nessun vendor lock-in.Sono d'accordo e sarebbe pure una bella cosa.Ma secondo me non funzionerebbe mai con l'attuale sistema degli appalti.Il problema di base è che un software va mantenuto, quasi come fosse una pianta. Lo devi seguire in ampi periodi nel proXXXXX di maturazione; ergo non puoi cambiare programmatori ad ogni appalto, che può durare qualche mese o giusto un paio di anni.Più il software è complesso e scalabile, maggiore dovrà essere l'affiatamento nel team di sviluppo (locale o remoto che sia) e la durata di ogni mantenimento.Traduco in termini più umani: un software che passa velocemente di mano da un'azienda all'altra diventa un disastro.Al contrario, un software sviluppato e mantenuto da un gruppo di programmatori open, pagati costantemente dall'esterno, ha molta più probabilità di crescere bene.
  • vvxfbvztb scrive:
    Azioni possibili
    C'è solo una cosa da fare. Vista la posizione dominante di Microsoft nel settore bisogna almeno obbligare Microsoft a supportare Seven sul lungo termine e a mettere Seven a disposizione degli OEM per il preinstallato di chi lo preferisce a W 10
    • Tasya Padella scrive:
      Re: Azioni possibili
      S*ck*
    • panda rossa scrive:
      Re: Azioni possibili
      - Scritto da: vvxfbvztb
      C'è solo una cosa da fare. Vista la posizione
      dominante di Microsoft nel settore bisogna almeno
      obbligare Microsoft a supportare Seven sul lungo
      termine e a mettere Seven a disposizione degli
      OEM per il preinstallato di chi lo preferisce a W
      10Forse ti sfugge il fatto che M$ VUOLE spiare gli utenti.E con seven non puo' farlo piu' di tanto.Secondo te per quale motivo si e' messa a regalare il sistema operativo?
    • Tasya Padella scrive:
      Re: Azioni possibili
      S*ck*!
  • doors 10 scrive:
    avere o essere
    Non è che Windows 10 ha dei problemi di privacy.Windows 10 è il problema di privacy.
    • Italiano mediobasso scrive:
      Re: avere o essere
      - Scritto da: doors 10
      Non è che Windows 10 <b
      ha </b
      dei problemi di
      privacy.
      Windows 10 <b
      è </b
      il problema di privacy.Essenziale ed efficace, definitivamente corretto.Si astengano dal tentativo di capire gli spacciatori di spyware/malware M$
  • panda rossa scrive:
    Non c'e' nulla di che preoccuparsi
    Uno si deve preoccupare delle incertezze, non delle certezze.E nel caso di winx e' CERTEZZA il fatto che violi la privacy dell'utente.Quindi non c'e' nulla di che preoccuparsi.Lo fa.E accettando l'eula si concede a M$ la facolta' di violare la privacy.Non vedo il problema: nessun medico ha mai prescritto di usare M$.
    • bazoons scrive:
      Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
      Hai ragione, ma mi sembri un po' estremista.Malgrado non sia il medico a prescriverlo (e visti i medici di oggi sarebbe meglio non seguire le loro prescrizioni), talvolta si è costretti ad usarlo, vuoi perché l'azienda te lo propina tal quale, vuoi perché, come direbbero a Monaco di Baviera, a volte è indispensabile l'interoperabilità.
      • panda rossa scrive:
        Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
        - Scritto da: bazoons
        Hai ragione, ma mi sembri un po' estremista.No, semplicemente ho esperienza pluridecennale di M$.
        Malgrado non sia il medico a prescriverlo (e
        visti i medici di oggi sarebbe meglio non seguire
        le loro prescrizioni), talvolta si è costretti ad
        usarlo, vuoi perché l'azienda te lo propina tal
        quale, vuoi perché, come direbbero a Monaco di
        Baviera, a volte è indispensabile
        l'interoperabilità.Chissa' perche' queste parole le si sentono solo nelle bocche dei commerciali e dei politici corrotti.Qualunque tecnico quando parla di interoperabilita', intende sistemi aperti, protocolli aperti, software aperto.Nel chiuso delle fogne non c'e' alcuna interoperabilita'.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: bazoons

          Hai ragione, ma mi sembri un po' estremista.

          No, semplicemente ho esperienza pluridecennale di
          M$.


          Malgrado non sia il medico a prescriverlo (e

          visti i medici di oggi sarebbe meglio non
          seguire

          le loro prescrizioni), talvolta si è
          costretti
          ad

          usarlo, vuoi perché l'azienda te lo propina
          tal

          quale, vuoi perché, come direbbero a Monaco
          di

          Baviera, a volte è indispensabile

          l'interoperabilità.

          Chissa' perche' queste parole le si sentono solo
          nelle bocche dei commerciali e dei politici
          corrotti.No è un famoso detto bavarese: "a folte interoperapilità ezzere intizpenzapile"
          Qualunque tecnico quando parla di
          interoperabilita', intende sistemi aperti,
          protocolli aperti, software
          aperto.Se usi un sistema aperto come uno chiuso non c'è differenza.
          Nel chiuso delle fogne non c'e' alcuna
          interoperabilita'.Le fogne stanno allo stesso livello delle cantine
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            ecco bravo tu rimani pure nelle fogne
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: Nome e cognome...
            Le fogne stanno allo stesso livello delle cantineDefinizione di cantinaro: "Il cantinaro è colui che si improvvisa professionista in una determinata disciplina, nel caso specifico l'informatica (il vegano non ci capiva un accidente), assemblando prodotti preesistenti in maniera più o meno funzionale o funzionante."Esempio pratico:[img]http://jackmblogs.files.wordpress.com/2011/10/first-wooden-apple-computer-1976.jpg[/img]
          • Risposta al commento scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            Cui cui cuò.Cui cui cuò.Cui cui qui.Co qui co qui quo quo qui qui.
          • mela marcia scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: Nome e cognome
            No è un famoso detto bavarese: "a folte
            interoperapilità ezzere
            intizpenzapile"Tu stai confondendo due concetti: l'interoperabilità col lock-in tecnologico. L'opensource adotta il primo, MS il secondo.
          • fdbd scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: mela marcia
            - Scritto da: Nome e cognome

            No è un famoso detto bavarese: "a folte

            interoperapilità ezzere

            intizpenzapile"

            Tu stai confondendo due concetti:
            l'interoperabilità col lock-in tecnologico.
            L'opensource adotta il primo, MS il
            secondo.Sono gli standard che ti garantiscono l'interoperabilità, per esempio lo standard delle interfacce.Quello che sta nella scatola non c'entra niente, e tantomeno il fatto che sia open o closed.
          • aaaa scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            opendocument è un formato aperto e open ma la microzzoz non lo supporta a pieno. come mai? forse perchè non è un formato proprietario microzzoz? mi sa proprio di si.
          • fdbd scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: aaaa
            opendocument è un formato aperto e open ma la
            microzzoz non lo supporta a pieno. come mai?
            forse perchè non è un formato proprietario
            microzzoz? mi sa proprio di
            si.A me risulta che lo supporti.... "a pieno" cosa vuol dire ?Comunque Microsoft è una di quelle grosse aziende che sponsorizza i progetti open. Puoi lamentarti quanto vuoi ma senza i soldi dei big i progetti open non vanno avanti.Fa sempre piacere leggere di gente che si lamenta del closed e magari non ha mai neanche aperto un file sorgente di un progetto open e forse neanche ha mai aperto un file sorgente in generale.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            ma vai va. informati prima di scrivere certe XXXXXXX. la stessa Microsoft dice che un documento creato con il suo word potrebbe perdere la formattazione se salvato in opendocument e questo me lo chiami supportare?
        • nome e cognome scrive:
          Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi

          No, semplicemente ho esperienza pluridecennale di
          M$.Ahahahahah anche di cabaret, come ci ricordi di continuo.
          Qualunque tecnico quando parla di
          interoperabilita', intende sistemi aperti,
          protocolli aperti, software
          aperto.Ovvero cose di cui non frega niente a nessuno, motivo per cui i tecnici stanno bene in cantina.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            ripeto rimani pure nella tua fogna
          • Il fuddaro scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: ...
            ripeto rimani pure nella tua fognaNo è stato toccato il vero lavoro di nome e cognome, il cabarettista, con specializzazione in macchiette!Ovvero l'unica cosa che è in grado di produrre, sono barzelette. (rotfl)Quindi lasciatelo fare.... si sente perennemente su di un palco.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi

            Quindi lasciatelo fare.... si sente perennemente
            su di un
            palco.Vero eh? Porto una ventata di allegria nelle vostre tristi vite da cantinari. E la cosa bella è che lo faccio istruendovi... spesso sono perle ai porci ma se anche uno solo si eleva ed esce dalla cantina sarà un sucXXXXX. Ora tornate a patchare un po' di server altrimenti è troppo per una giornata sola.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            ma rimane nelle tue fogne
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: ...
            ripeto rimani pure nella tua fognaehhh dai ...stizzito proprio, non te la tocca nessuno la tua fognetta opensource. Ognuno si tenga la sua.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            tu rimani pure nelle tue fogne
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            - Scritto da: ...
            tu rimani pure nelle tue fogneQuesto è rotto, portatemene un altro.
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            no no funziona bene rimanici pure
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            tu rimani pure nella tua fogna
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            tu rimani pure nelle tue fogne
          • ... scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            tu rimani pure nelle tue fognep.i. ma quanto siete ridicoli?
          • aaaa scrive:
            Re: Non c'e' nulla di che preoccuparsi
            ma rimani pure nelle tue fogneP.I ma quanto siete ridicoli?
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    W10Privacy e passa la paura.https://www.winprivacy.de/english-home/
    • Algebra elementare scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      W10Privacy e passa la paura.

      https://www.winprivacy.de/english-home/e' propio l'opposto
      • Il fuddaro scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Algebra elementare
        - Scritto da: Nome e cognome

        W10Privacy e passa la paura.



        https://www.winprivacy.de/english-home/

        e' propio l'oppostoForse non te ne sei accorto ma il tuo interlocutore e tale nome e cognome, il quale è garanzia di XXXXXXXate! @^
    • chiedolumi scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Nome e cognome
      W10Privacy e passa la paura.

      https://www.winprivacy.de/english-home/io uso OOSU10, dici che questo è meglio?
Chiudi i commenti