Apple, una class action per gli iPhone difettosi

Cupertino è chiamata a rispondere di una presunta frode nella produzione degli iPhone di sesta generazione, terminali che tenderebbero a sviluppare un difetto ai controlli touch. Chiesti i danni e la sostituzione dei gadget danneggiati.

Roma – Tre utenti americani di smartphone Apple hanno chiamato la corporation a rispondere di accuse parecchio pesanti, tutte riguardanti l’ipotesi che iPhone 6 e 6 Plus abbiano la tendenza a manifestare controlli touch malfunzionanti o completamente inutilizzabili. La richiesta, per il momento, consiste nell’avviare una class action nazionale a cui possano accodarsi anche le altre vittime del presunto difetto dei terminali iOS.

Presentata presso la Corte Distrettuale della California del Nord, la denuncia di Thomas Davidson, Todd Cleary e Jun Bai sostiene che Apple sia da tempo a conoscenza del problema, un difetto connesso a un problema nel design degli iPhone 6 e 6 Plus battezzato touch disease , problema che per di più la corporation si è rifiutata di risolvere gratuitamente attraverso i suoi centri ufficiali di assistenza.

Gli sfortunati hanno già avuto a che fare con i controlli touch difettosi sarebbero già parecchi, denunciano i tre utenti, mentre Apple si sarebe secondo le accuse comportata in maniera fraudolenta realizzando gadget mobile progettati per rompersi prima del tempo – anche con un ritmo di utilizzo normale – e negando riparazioni a costo zero che secondo l’accusa sarebbero dovute .

I proponenti della class action citano un’ indagine condotta da iFixit , che ha evidenziato la mancata presenza, su iPhone 6/Plus, di un componente già presente nella generazione precedente e pensato per rendere più resistenti i gadget mobile di Cupertino.

Al momento la risposta ufficiale di Apple non è ancora pervenuta, ma gli utenti che hanno provato a rivolgersi alla corporation per assistenza si sono sentiti dire che il difetto di iPhone 6 non è ufficialmente riconosciuto come tale e a garanzia scaduta non è possibile fare più nulla.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • surak 2.0 scrive:
    Insomma...
    ..all'algoritmo non è stato "spiegato" che nei media USA essere schierati pro Clinton è di sistema quindi non ti licenziano per quello.Sarebbe molto più interessante sapere se è una bufala quella per cui hanno eliminato un blogger (ed il blog) su HP perché si è occupato della salute della Clinton (cioè la situazione opposta).Che poi l'algoritmo sia peggio degli umani nel rilanciare bufale, è da vedere!Prendiamo il Corriere al momento?*Quel segnale misterioso dallo spazio che fa pensare agli Ufo*1) cosa c'entrano gli UFO? 2) Il segnale è del tutto anonimo, cioè nessun segno di intelligenza*Si appisola davanti al leader Kim. Giustiziato con la contraerea*Queste notizie escono ogni paio di settimane, da giornali secondari della zona. Se fossero vere a quest'ora Kim sarebbe stato linciato dato che chiunque attorno a lui potrebbe essere il prossimo.*Girasoli di 4 mt, zucche da 40 kg il giardino dei miracoli*Poi uno cerca "sunflower giant" e vede che ci sono razze simili, quindi i pensionati hanno solo comprato semi "stranieri"..altro che "miracolo"Ecc, e come non ricordare la bufala più diffusa di questi giorni dei "servono 100-150 miliardi per mettere in sicurezza gli edifici in Italia" poi uno divide la cifra per il numero di edifici e vede che non ci fa nemmeno l'intonaco... eppure lo si ripete come se fosse una cifra enorme, ma sensata (quando forse con il doppio inizi a ragionare).Non parliamo poi dei tg, l'altro giorno si dava per vero l'uomo più vecchio del mondo con circa 140 anni e manco tenuto su con il nastro adesivo, ma pure "gagliardo"..ovviamente non c'era alcun atto di nascita certo.Il problema non è se è artificiale o naturale, ma la presenza o l'assenza di intelligenza
    • iRoby scrive:
      Re: Insomma...
      A dire il vero i morti misteriosi in grado di condizionare le elezioni a sfavore della Clinton sono arrivati a 5..http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=16828&mode=nested&order=0&thold=0
  • Ospite scrive:
    Quindi non un errore
    Non si tratta di un errore ma l'algoritmo fa bene il suo lavoro segnalando le notizie più popolari... se poi il popolo è bue e corre dietro alle bufale non c'è da stupirsi.
    • nommi viene scrive:
      Re: Quindi non un errore
      - Scritto da: Ospite
      Non si tratta di un errore ma l'algoritmo fa bene
      il suo lavoro segnalando le notizie più
      popolari... se poi il popolo è bue e corre dietro
      alle bufale non c'è da
      stupirsi.già. facebook ti fa vedere quel che ti interessa..e se sei un complottaro / sciachimista / vegwarrior, vedrai solo le XXXXXXXte relative, e non le notizie che vanno contro le tue "fedi".
    • pubblicita per fessi scrive:
      Re: Quindi non un errore
      un trucco per guadagnare 879 euro al giorno!prova prima che sia troppo tardi...Un nuovo metodo fa ringiovanire e non vogliono fartelo conoscere...quest'uomo è in bilico fra la vita e la morte, scopri perché...
Chiudi i commenti