Apple, un'azienda fashion

Il colosso di Cupertino assolda il CEO di Yves Saint Laurent Paul Deneve, per affidargli alcuni misteriosi progetti speciali. Si pensa allo sviluppo di iWatch, ma anche all'espansione del brand della Mela nell'abbigliamento

Roma – Dalla moda parigina al silicio californiano, l’ex CEO di Yves Saint Laurent Paul Deneve ricoprirà un incarico speciale al quartier generale di Cupertino. I vertici di Apple hanno infatti confermato che l’imprenditore belga si occuperà di alcuni – non meglio specificati – progetti strategici con la facoltà di stabilire un collegamento diretto con il CEO della Mela Tim Cook .

Apparentemente lontana dall’ecosistema elettronico della Silicon Valley, la figura professionale di Paul Deneve ha invece acquisito numerose esperienze nel settore della consulenza e del marketing per conto di alcune startup. Agli albori della sua carriera, l’imprenditore belga ha ricoperto i ruoli di sales manager e marketing manager per la divisione europea della stessa Apple .

C’è chi ha subito speculato come il nuovo acquisto della Mela possa ricoprire un ruolo fondamentale nella realizzazione del prototipo di bracciale intelligente iWatch, dopo la registrazione del marchio in svariati paesi del mondo.

In realtà, Deneve potrebbe garantire la sua esperienza nel settore della moda e dei beni di lusso per espandere il brand Apple nelle aree dell’abbigliamento o dell’alta moda . ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nome e cognome scrive:
    interessante...
    Dopo il mac pro anche questo made in USA come "feature".Se entrambi i prodotti avranno sucXXXXX, improbabile ma dipenderà molto dal prezzo, potrebbero essere gli apripista ad una re-industrializzazione dell'occidente: cosa decisamente auspicabile. Sarebbe anche per noi il caso di cominciare a valorizzare "made in Italy" non solo per la pizza ma una volta tanto per le tecnologie (poche ma ci sono).
    • Jacopo scrive:
      Re: interessante...
      - Scritto da: nome e cognome
      Dopo il mac pro anche questo made in USA come
      "feature".

      Se entrambi i prodotti avranno sucXXXXX,
      improbabile ma dipenderà molto dal prezzo,
      potrebbero essere gli apripista ad una
      re-industrializzazione dell'occidente: cosa
      decisamente auspicabile.


      Sarebbe anche per noi il caso di cominciare a
      valorizzare "made in Italy" non solo per la pizza
      ma una volta tanto per le tecnologie (poche ma ci
      sono).Magari, considera che la IGNIS sta chiudendo per aprire all'estero perchè non ce la fa più :(che amarezza
  • iRoby scrive:
    Colpaccio
    Per me fanno il colpaccio!Negli USA diventerà un'icona come la Ford Mustang o l'Harley-Davidson.C'è poi questa cosa di Android 5 che sarà molto compatibile con tutti i device con determinate caratteristiche logiche, e con ram a partire da 512kb e CPU a partire da single core a 800Mhz...Il mercato smartphone con Android diventerà nel mondo mobile ciò che è stata la rivoluzione del PC con MSDOS/Windows.Con Apple che rievoca dei tremendi dejavu, col suo Mac rivoluzionario e poi rimasto di nicchia...Apple non fallirà ha accumulato risparmi per $165miliardi.Ma cavolo, la chiusura dell'hardware e dell'OS ti obbliga a fare sempre questa fine, dove vieni tiri fuori la rivoluzione ti rastrelli il più possibile dai gonzi modaioli, e torni a vivacchiare nella tua nicchia di affezionati spendaccioni.Solo che Steve Jobs che appariva a periodi con le sue idee, non ci sarà più...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 luglio 2013 16.12-----------------------------------------------------------
    • Jacopo scrive:
      Re: Colpaccio
      - Scritto da: iRoby
      Solo che Steve Jobs che appariva a periodi con le
      sue idee, non ci sarà
      più...Speriamo ne spuntino fuori altri! C'è sempre bisogno di qualcuno che sappia mettere insieme buone idee e persone competenti!
      • iRoby scrive:
        Re: Colpaccio
        C'era Gassée:http://it.wikipedia.org/wiki/Jean-Louis_Gass%C3%A9eIl Be Box fu un computer rivoluzionario ed il sistema operativo veramente eccezionale.Fu osteggiato sia da Steve Jobs che si fece comprare la NeXT Computer da Apple per $400milioni invece che i $200 che chiedeva Gassée per la Be Inc. E poi da Microsoft che taglieggiava i produttori che vendevano PC con BeOS. Ci fu un proXXXXX che ha reso pubbliche le pratiche di Microsoft. Pensa che M$ era arrivata a regalare software e anche denaro ai commessi dei centri commerciali che segnalavano marche di PC proposti con sistemi diversi da Windows, per poi andare a ricattare quei produttori.
        • rockroll scrive:
          Re: Colpaccio
          - Scritto da: iRoby
          C'era Gassée:
          http://it.wikipedia.org/wiki/Jean-Louis_Gass%C3%A9

          Il Be Box fu un computer rivoluzionario ed il
          sistema operativo veramente
          eccezionale.

          Fu osteggiato sia da Steve Jobs che si fece
          comprare la NeXT Computer da Apple per
          $400milioni invece che i $200 che chiedeva Gassée
          per la Be Inc.


          E poi da Microsoft che taglieggiava i produttori
          che vendevano PC con BeOS. Ci fu un proXXXXX che
          ha reso pubbliche le pratiche di Microsoft. Pensa
          che M$ era arrivata a regalare software e anche
          denaro ai commessi dei centri commerciali che
          segnalavano marche di PC proposti con sistemi
          diversi da Windows, per poi andare a ricattare
          quei
          produttori.Queste cose non le sapevo, ma proprio me le aspettavo; mi chiedevo da tempo di quali altre nefandezze non ero ancora a conoscenza.Complimenti M$ & Compari!
Chiudi i commenti