Arabia, appello al Re sui fotofonini

Quattro ministri del Governo chiedono a Re Fahd di abolire la legge che vieta il commercio dei cellulari dotati di cam. Ma di mezzo ci sono rilevanti questioni religiose


Riad (Arabia Saudita) – Quattro diverse lettere firmate da quattro ministri del Governo di Riad sono state recapitate nelle scorse ore al sovrano, re Fahd, e in tutte e quattro si chiede al Re di consentire in Arabia Saudita la diffusione dei telefonini capaci di scattare foto.

Stando a quanto riportato dal quotidiano locale Al-Eqtissadiah , infatti, i quattro ministri (Interni, Finanze, Commercio ed Industria) ritengono che i fotofonini siano ormai “un fatto acquisito” nel paese, proprio come televisione o internet . Il riferimento riguarda l’enorme successo dei fotofonini sul mercato nero dove, a prezzi molto elevati, ormai da lungo tempo vengono acquistati dai sudditi di Fahd. Come a dire, cioè, che non c’è modo di fermare la marea.

Non solo. Stando alle lettere, un altro problema è costituito dal fatto che i costruttori si potrebbero presto trovare a dover realizzare cellulari specifici per il mercato saudita, con la conseguenza di un innalzamento dei prezzi .

Queste lettere suscitano grande sensazione non solo perché l’Arabia Saudita è fin qui l’unico paese giunto al punto di rendere illegale il fotofonino ma anche perché soltanto poche settimane fa proprio da questo paese è giunta una scomunica senza appelli dei nuovi dispositivi.

Il più importante rappresentante dell’Islam saudita, Sheik Abdul Aziz bin Abdullah Al al-Sheik, ha infatti tuonato contro i fotofonini parlando di strumenti nocivi per chiunque e sostenendo che chiunque sia trovato in possesso di questi cellulari dovrebbe “immediatamente essere preso e punito”.

Nel paese, inoltre, hanno avuto grande eco alcuni particolari, e tristi, episodi di cronaca che riguardano proprio i fotofonini, non ultimo l’assalto a due giovani donne accusate di aver scattato fotografie con il proprio cellulare nel corso di un matrimonio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Santos-Dumont scrive:
    ???
    Cito: 3 svende i telefonini UMTS Nec e228 Fino al 28 novembre è possibile acquistare un Nec e228 marchiato 3 a soli 99 euro con 100 euro di traffico da utilizzarsi tra gennaio e febbraio 2005. L'operazione sembra sia dovuta all'arrivo di nuovi modelli UMTS. Cioè starebbero particamente regalando il telefonino e allo stesso tempo garentendo un'ammontare di traffico superiore alla cifra spesa?
    • Anonimo scrive:
      Re: ???
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Cioè starebbero particamente
      regalando il telefonino e allo stesso tempo
      garentendo un'ammontare di traffico
      superiore alla cifra spesa?Ricorda che i 100? che paghi te a loro costeranno sì e no (a dire tanto) 30?.. poi aggiungi che il telefono per 2 anni funziona solo con le SIM di 3 e vedi che i soldi che ti "regalano" li tirano ampiamente su :| Ciao
  • Anonimo scrive:
    W il TACS !!!
    W il TACS !!! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: W il TACS !!!
      - Scritto da: Anonimo
      W il TACS !!! ;)cosi' non telefonerebbe neppure un decimo di quelli che lo stanno facendo in questo istante.O eri uno di quelli con il P3 ed eprom di servizio?Probabile
      • Anonimo scrive:
        Re: W il TACS !!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        W il TACS !!! ;)
        cosi' non telefonerebbe neppure un decimo di
        quelli che lo stanno facendo in questo
        istante.
        O eri uno di quelli con il P3 ed eprom di
        servizio?
        ProbabileAttacco solare... ENERGIAAAA! :|
Chiudi i commenti