Arapahoe, l'evoluzione del PCI

Il bus che Intel sta sviluppando come erede dell'ormai anziano PCI ha avuto l'approvazione dell'industria come futuro standard


San Jose (USA) – Quello che Intel qualche tempo fa ha proposto come erede ufficiale del bus PCI, 3GIO, diverrà uno standard appoggiato e promosso dal Peripheral Component Interconnect Special Interest Group (PCI SIG), un consorzio di aziende che supervisiona la tecnologia di interconnessione PCI presente su tutti i PC.

L’approvazione di 3GIO come prossimo standard del PCI SIG è una vittoria che consentirà ad Internet di riaggregare il mercato intorno ad un’unica tecnologia che ambisce ad una longevità di almeno 10 anni.

3GIO, ribattezzato Arapahoe, dovrebbe arrivare alle specifiche definitive 1.0 nel giro di due o tre anni e raggiungere il mercato di massa entro cinque anni, un arco di tempo durante il quale le nuove esigenze di banda passante per il bus dei PC verranno soddisfatte dal PCI-X, un’evoluzione del PCI di recente introdotta su alcuni server Compaq.

Intel sostiene che Arapahoe potrà spingersi a frequenze di clock di 110 GHz e quadruplicare da subito le prestazioni del bus PCI offrendo transfer rate di circa 1,1 GB/s.
Roger Tipley, presidente del PCI SIG, ha detto: “Il sistema di trasporto dei dati sarà diverso da quelle dell’attuale PCI; la buona notizia è che il software dei nuovi driver sarà compatibile con l’attuale PCI”.

L’approvazione di 3GIO come futuro erede del bus PCI è arrivata anche da AMD, un’azienda che sebbene già proponga una tecnologia, HyperTransport, da molti ritenuta concorrente a quella di Intel, considera i due standard complementari. AMD conta infatti di rendere HyperTransport completamente trasparente a PCI, PCI-X e in futuro anche a 3GIO, così che le due tecnologie di interconnessione possano convivere pacificamente sul mercato dei PC.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Niù Economi stracciona e pecoreccia
    Sono forse facile profeta a prevedere che la brancaleonesca avventura di Dada finirà in un bagno di sangue?O forse sperano di fare come Colaninno (=svendere a qualche megaconsorzio e ritirarsi a vita privata con qualche megamiliardo in saccoccia)?Chi vivrà vedrà; auguri Dada.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niù Economi stracciona e pecoreccia

      Sono forse facile profeta a prevedere che la
      brancaleonesca avventura di Dada finirà in
      un bagno di sangue?Anche a me sembra di vedere già il film.GSMBOX, Clarence, Tuttogratis... queste acquisizioni, invece che valore, porteranno modelli di business decotti e milioni di page views inutili che oggi non interessano più a nessuno: invece di imbrobabili ricavi pubblicitari, costi certi, fino al bagno di sangue inevitabile a spese dei soliti noti che hanno comprato le azioni al NM.
  • Anonimo scrive:
    dada compratutto
    cosa ne pensate di tutte le aquisizioni che sta facendo Dada? a me personalmente non piace in quanto sta monopolizzando un po' troppi siti italiani e da quel che ho potuto vedere quando non c'è molta autonomia d'iniziativa e libera concorrenza il tutto in un modo o nell'altro va contro gli utenti... oramai imho dada & co (pochini...) pensano solo a comprare chi ha molti accessi e utenti registrati, e via coi nuovi (loro) affari... :\per la serie: vi guardiamo, vi osserviamo mentre faticate da soli per crescere e, quando siete importanti, vi compriamo
Chiudi i commenti