Arrestato ladro di codice informatico

L'uomo preso dai cybercop britannici avrebbe illegalmente ottenuto codice sorgente di alcuni prodotti Cisco. 800 mega di segreti industriali


Londra – Ha 20 anni l’uomo che nei giorni scorsi è stato identificato ed arrestato dalla polizia britannica con l’accusa di aver sottratto a Cisco Systems una notevole quantità di codice sorgente di prodotti della multinazionale americana del networking.

Qualcuno ricorderà come lo scorso maggio Cisco aveva annunciato un sostanzioso furto di “informazioni proprietarie trafugate da alcuni nostri sistemi”. Una sottrazione di codice che aveva sollevato preoccupazioni per i potenziali effetti sulla sicurezza di apparati di rete utilizzati ampiamente in tutto il Mondo.

L’uomo, ora rilasciato su cauzione, potrebbe essere anche accusato di aver pubblicato in tutto in parte quelle informazioni su Internet. All’epoca dell’arresto, infatti, gli esperti russi di SecurityLab parlarono dell’individuazione su internet di blueprint Cisco.

Al momento i cybercop britannici che si stanno occupando del caso preferiscono non rivelare l’identità dell’arrestato né hanno voluto spiegare come questi abbia potuto avere accesso a quel codice.

“Abbiamo cooperato e continueremo a lavorare con le forze dell’ordine – ha spiegato Cisco in una nota – e siamo incoraggiati dall’arresto. Si tratta probabilmente del primo di una serie di passi da compiere. Da parte nostra prenderemo ogni misura per proteggere con forza la nostra proprietà intellettuale”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • DPY scrive:
    No, non siete voi i 'cattivi'...
    ... ciò non toglie che ragionevolmente parlando, scegliere una soluzione SCO ora significa a mio parere appoggiarsi ad una azienda con utili e il titolo in caduta libera, impegnata da un anno in battaglie legali costosissime e dall'esito tutt altro che scontato, che nel caso si rivelassero contrarie a SCO ne metterebbero a rischio l'operatività e quindi la futura vendita e supporto dei propri prodotti. E' vero che in tal caso arriverebbe una azienda più sana a rilevare gli asset, ma il periodo di interregno potrebbe essere a dir poco problematico, e non è detto che tale azienda farebbe fede a tutti gli impegni precedenti.Allo stato attuale sceglierei una soluzione SCO solo in mancanza di altre alternative praticabili, ad esempio se avessi un applicativo che funziona solo su piattaforma SCO, non è previsto un porting a breve termine e non ci sono alternative praticabili. Di fatto, un atteggiamento come questo limita al minimo le nuove installazioni e lascia SCO a vendere solo aggiornamenti di prodotti esistenti, un po' poco.Ai portavoce di SCO che ha parlato in questa occasione mi piacerebbe chiedere cosa succederebbe se i vari sviluppatori e mantainer di programmi open source, che so... Samba, Postgres, Apache, Perl, Php, Cups e Squid (Tutti presenti, ad esempio, in UnixWare 7.1.4), decidessero di togliere il supporto ai sistemi operativi SCO dalle loro nuove release, e ove possibile inserissero delle clausole nelle licenze che impediscono l'uso del prodotto su piattaforme SCO: sospetto che questo non sia stato ancora fatto per non danneggiare inutilmente gli utenti SCO, ma in caso il conflitto subisse una escalation...
  • Anonimo scrive:
    si certo e il sito web punta in america
    praticamente si vuole far credere che l'amministrazioneitaliana SCO,prenda decisioni in maniera autonoma...strano però che il sito web sco.it non è aggiornato da piudi un anno e oltretutto meta dei contenuti ora puntanoal sito americano.e poi perche non hanno messo un press release direttamentesul loro sito (italiano ) ? cioè mandano le rettifiche su punto informatico dicendo chenon hanno chiuso i battenti,ma sul loro sito non viene menzionato nulla di cosi importante..... che strano .... :)
  • Anonimo scrive:
    Non possono mantenere i costi
    quindi o si danno una mossa o chiudono, le prospettive di un tempo si fanno sempre più chiare, vuoi vedere che sono al fondo del barile ?
  • Anonimo scrive:
    Stanno solo ristrutturando.....
  • Anonimo scrive:
    Dipendente SCO? .... ahi ahi ahi ahi ahi
    Capita.Giusto l'anno scorso, mentre SCO diceva che Linux era un pericolo per chi lo usaMagari si sono sbagliati, forse intendevano che SCO era un pericolo per i suoi dipendenti.Mah.Speriamo ci sia a breve un chiarimento.
  • Anonimo scrive:
    contenimento dei costi
    =licenziamento di programmatori e sistemisti, tanto a che gli servono?insnt'it?
  • Anonimo scrive:
    Perchè spendere soldi per un trasloco...
    ...quando la chiusura è così vicina?
    • FAM scrive:
      Re: Perchè spendere soldi per un trasloc
      - Scritto da: Anonimo
      ...quando la chiusura è così
      vicina?Non hanno detto dove traslocano però... ...forse al banco dei pegni :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè spendere soldi per un trasloc
        - Scritto da: FAM

        - Scritto da: Anonimo

        ...quando la chiusura è
        così

        vicina?

        Non hanno detto dove traslocano
        però...Vanno in un Centro Sociale insieme alla LinuxCorporation.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè spendere soldi per un trasloc
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: FAM



          - Scritto da: Anonimo


          ...quando la chiusura è

          così


          vicina?



          Non hanno detto dove traslocano

          però...

          Vanno in un Centro Sociale insieme alla
          LinuxCorporation.No, vanno a cagare, insieme a te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè spendere soldi per un trasloc

          Vanno in un Centro Sociale insieme alla
          LinuxCorporation.Dipendente SCO?? Appena ricevuta la lettera di licenziamento? Ahi ahi ahi.....
    • Terra2 scrive:
      Re: Perchè spendere soldi per un trasloc
      - Scritto da: Anonimo
      ...quando la chiusura è così vicina?Per risparmiare, nel frattempo, i soldi dell'affitto del sontuoso ufficio ad esempio.Senza contare il fatto che fra un po' sarebbero cominciate ad arrivare le bollette del riscaldamento... e riscaldare 500 metri quadri non è una cosa da ridere! Devi vendere almeno una licenza da 599 euro (prezzo stile carrefour?) al mese :-DSCO italia, messa in ginocchio dal caro-carburanti... che brutta fine :)
  • Anonimo scrive:
    SCO ristruttura e finisce in.....
    ....un negozio di fiori, con La Cariatide a guidarla, Geremia Lettiga a fare il segretario, Alan Ford e Bob Rock come garzoni, Grunf ad assemblare PC ed il Conte Oliver a procurarle il materiale.... e il Numero Uno (tale McChecazzneso) nel sottoscala a dirigere tutte le operazioni antipinguino!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: SCO ristruttura e finisce in.....
      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHA
    • Anonimo scrive:
      Re: SCO ristruttura e finisce in.....
      - Scritto da: Anonimo
      ....un negozio di fiori, con La Cariatide a
      guidarla, Geremia Lettiga a fare il
      segretario, Alan Ford e Bob Rock come
      garzoni, Grunf ad assemblare PC ed il Conte
      Oliver a procurarle il materiale.... e il
      Numero Uno (tale McChecazzneso) nel
      sottoscala a dirigere tutte le operazioni
      antipinguino!!!!...hai dimenticato tre esponenti, Clodoveo al marketing, la Squitty per il beta testing e Cirano per le attività di supporto; non sò se sei d'accordo, ma mi sembrava doveroso segnalarlo....
      • Anonimo scrive:
        Re: SCO ristruttura e finisce in.....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ....un negozio di fiori, con La
        Cariatide a

        guidarla, Geremia Lettiga a fare il

        segretario, Alan Ford e Bob Rock come

        garzoni, Grunf ad assemblare PC ed il
        Conte

        Oliver a procurarle il materiale.... e
        il

        Numero Uno (tale McChecazzneso) nel

        sottoscala a dirigere tutte le
        operazioni

        antipinguino!!!!

        ...hai dimenticato tre esponenti, Clodoveo
        al marketing, la Squitty per il beta testing
        e Cirano per le attività di supporto;
        non sò se sei d'accordo, ma mi
        sembrava doveroso segnalarlo....Si, sono d'accordo, ma pensavo anche a Linusflex, il terribile nemico dalla faccia di pinguino....(ci sarebbe anche Ballmerciuk.....)
        • Anonimo scrive:
          Re: SCO ristruttura e finisce in.....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ....un negozio di fiori, con La

          Cariatide a


          guidarla, Geremia Lettiga a fare il


          segretario, Alan Ford e Bob Rock
          come


          garzoni, Grunf ad assemblare PC ed
          il

          Conte


          Oliver a procurarle il
          materiale.... e

          il


          Numero Uno (tale McChecazzneso) nel


          sottoscala a dirigere tutte le

          operazioni


          antipinguino!!!!



          ...hai dimenticato tre esponenti,
          Clodoveo

          al marketing, la Squitty per il beta
          testing

          e Cirano per le attività di
          supporto;

          non sò se sei d'accordo, ma mi

          sembrava doveroso segnalarlo....

          Si, sono d'accordo, ma pensavo anche a
          Linusflex, il terribile nemico dalla faccia
          di pinguino....(ci sarebbe anche
          Ballmerciuk.....)....non offendiamo il mitico Gruppo T.N.Tt. per favore :P Barone dello Zwnalandshire(linux)
Chiudi i commenti