Arresti e denunce per truffe telefoniche sugli 899

Affittavano appartamenti e richiedevano l'installazione di linee ISDN dalle quali, poi, effettuavano centinaia di chiamate a numeri a sovrapprezzo. Incassando fino a un milione di euro. Molti gli arrestati e i denunciati

Roma – Ad alcuni mesi dalle prime indagini si è conclusa ieri l’operazione Hot Line della polizia di Ascoli Piceno, operazione con cui è stata bloccata l’attività di un’associazione criminale che aveva ideato un nuovo modo per truffare Telecom Italia sfruttando i servizi a sovrapprezzo. Una gang che in alcuni mesi di attività si sarebbe portata a casa più di un milione di euro .

Ieri in conferenza stampa la polizia ha spiegato che i truffatori affittavano appartamenti in varie città d’Italia: una volta dentro, chiedevano ed ottenevano da Telecom Italia l’installazione di linee telefoniche ISDN. Da lì nel fine settimana generavano centinaia di telefonate a servizi telefonici gonfiabollette , foraggiando le società che li offrono per centinaia di migliaia di euro. L’operazione proseguiva per tutto il weekend , un momento nel quale, come hanno spiegato gli agenti, il servizio antifrodi di Telecom Italia non è pienamente operativo: ciò garantiva all’organizzazione di poter agire senza far scattare “allarmi” sull’uso intensivo di quelle numerazioni.

Gli agenti hanno spiegato che l’organizzazione utilizzava telefonisti pagandoli 50 centesimi per ogni telefonata ai vari servizi di astrologia e cartomanzia o ai numeri erotici a pagamento. La redditività era assicurata dal fatto che su alcuni numeri è possibile richiedere fino a 15 euro al minuto , con “conversazioni” che possono durare fino a nove minuti complessivamente.

Il ricavato delle telefonate, compreso tra il 60 e l’80 per cento, Telecom doveva girarlo alle società i cui numeri venivano sfruttati dai delinquenti: i rapporti tra questi e quelle aziende sono tutt’ora al vaglio degli inquirenti.

L’operazione, coordinata dal pubblico ministero Adriano Crincoli, ha coinvolto decine di agenti su tutto il territorio, con perquisizioni domiciliari che hanno appurato la natura del “business” messo in piedi dalla banda criminale. Indagini che fino a questo momento hanno portato sotto custodia cautelare 18 persone . Altre 8 si trovano agli arresti domiciliari, 2 sono al momento ricercate mentre 34 sono gli indagati. Per tutti è ipotizzata l’aggravante del reato di associazione a delinquere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luca scrive:
    trovato un pedia nuovo
    Ho trovato anche www.videogiochipedia.com, adesso è vuoto ma l'idea è molto più "dedicata" ai videogiochi.Siamo alle solite... lo hanno creato però in italia a chi viene un'idea non viene mai seguita.personalmente sono appasionato di giochi, non ho scritto niente neanche io... e di videogiochi c'è nè da parlare... carina l'idea...ma non so quanto sarà usata!
  • Anonimo scrive:
    Enrico aka Fr4nk
    Get a life!
  • Anonimo scrive:
    Non è un Wiki, i chiarimenti dell'admin
    Ciao,sono il webmaster ed amministratore di Ludopedia, Fr4nk. Leggendo l'articolo apparso su Punto Informatico, ho notato come si sia definito il progetto, erroneamente, 'nuovo Wiki' e 'piattaforma Wiki'.Il sito non è un Wiki, ma un sito con 'filosofia' Wiki (ovvero di libero contributo), come ho scritto anche nella mia presentazione.Ed è molto diverso da Wiki, è infatti un database interattivo con tante funzioni, che non posseggono neanche Gamespot, Gamespy ed altri siti commerciali a cui lavorano diverse persone tutto il giorno.Io invece ci ho lavorato solo per la voglia di fornire un servizio libero per tutti: oltre al fatto che sia falso, è anche ingiusto nei mie confronti definirlo trovata pubblicitaria per la rivista di videogame, dato che il denaro per mantenere il server esce dalle mie tasche. Per favore prima di gettare fango su un progetto per il quale diversi utenti si sono fatti un mazzo così solo per fornire un servizio gratuito, pensateci due volte.Enrico aka Fr4nk
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è un Wiki, i chiarimenti dell'ad
      Ringrazio la redazione per la correzione ^^Purtroppo aveva dato origine a diversi fraintendimenti :
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è un Wiki, i chiarimenti dell'ad
      Caro Frquattronk,mi domando se questa vostra genialata sia cosi' necessaria, dato che su wikipedia en e it ce ne sono recensiti di piu' ed è piu' completa.Tuo,Sc8.
  • Anonimo scrive:
    C'è già Underdogs!
    E' un progetto interessante, peccato che ce n'è uno già realizzato e pienamente funzionante, il famoso http://www.the-underdogs.info :p(magari si potrebbe scopiazzare qualcosa...)
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è già Underdogs!
      Fratelli d'Italia, proviamo ad apprezzare il fatto che sia made in italy e che sia libero ed indipendente.Fr4nk, l'admin di Ludopedia
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è già Underdogs!
        - Scritto da:
        Fratelli d'Italia, proviamo ad apprezzare il
        fatto che sia made in italy e che sia libero ed
        indipendente.

        Fr4nk, l'admin di LudopediaMai nessuno che si ricordi delle sorelle d'Italia, che tanto bene potrebbero portare al settore tutto...Scherzi a parte, ben venga il made in Italy, ma chiaramente non sarà l'italianità in sé a promuovere la bontà dell'iniziativa.Altrimenti saremmo come quei provinciali che vanno all'estero a vociare nei ristoranti: "come si mangia in Italia, qua ve lo sognate". :)In bocca al lupo Fr4nk, a te e tuoi colleghi d'avventura.
  • Anonimo scrive:
    [OT] "Buon termine"
    "Ci auguriamo che il progetto vada a buon termine"Speriamo di no, perché mentre in molti contesti "termine" è sinonimo di "fine", in questo caso non lo è proprio. :|
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] "Buon termine"
      - Scritto da:
      "Ci auguriamo che il progetto vada a buon termine"

      Speriamo di no, perché mentre in molti contesti
      "termine" è sinonimo di "fine", in questo caso
      non lo è proprio.
      :|ecco, ci mancava il post "demauroparavia" oggi.
  • Anonimo scrive:
    La trovo una cosa inutile...
    Perche' abbiamo gia' la Wikipedia, sia Italiana che in altre lingue, dove le informazioni sui giochi sono inserite in modo completo ed esteso.Il fatto che usi la desinenza "pedia" per rifarsi alla famosa Wiki a mio parere e' solo una mossa commerciale volta mettere in luce gli interessi della rivista.Nulla di male, intendiamoci, pero' l'utilita' e' pari a zero.Se ho tempo contribuisco alla creazione di un articolo sulla Wikipedia, che e' libera da vincoli di sorta ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: La trovo una cosa inutile...
      - Scritto da:
      Perche' abbiamo gia' la Wikipedia, sia Italiana
      che in altre lingue, dove le informazioni sui
      giochi sono inserite in modo completo ed
      esteso.

      Il fatto che usi la desinenza "pedia" per rifarsi
      alla famosa Wiki a mio parere e' solo una mossa
      commerciale volta mettere in luce gli interessi
      della
      rivista.

      Nulla di male, intendiamoci, pero' l'utilita' e'
      pari a
      zero.
      Se ho tempo contribuisco alla creazione di un
      articolo sulla Wikipedia, che e' libera da
      vincoli di sorta
      ;)lo credevo anch'io, poi ci ho pensato su: qui i gestori ci tengono parecchio al sito e probabilmente sono pure compenti, meglio non avere il monopolio dell'informazioni (contribuendo in più parti qualcosa rimarrà)
      • Anonimo scrive:
        Re: La trovo una cosa inutile...
        Sarò stordito... Ma non ho mica trovato i termini di licenza.Cioè... Io scrivo una recensione, con screenshot, link e tutto il resto...Che ne è dell'uso di quella roba? Almeno, Wikipedia chiarisce diritti e doveri nei dettagli. Ed è pure indipendente, mentre questo "coso" è legato a una rivista di giochi. Questa roba qui, oltre che più brutta, non chiarisce queste cose.Un po' troppo comodo prendere un forum, chiamarlo fuffapedia e aspettare che gli utenti lo riempiano di contenuti da riciclare nelle riviste che vengono vendute... Senza dirglielo.Mah...
        • Anonimo scrive:
          Re: La trovo una cosa inutile...
          - Scritto da:
          Almeno,
          Wikipedia chiarisce diritti e doveri nei
          dettagli. Ed è pure indipendenteintanto i dobloni passano per il conto dell'associazione cui capo è un certo wales, ex operatore di borsa ed esperto di finanzaultimamente poi si dice che (toh guarda, dopo aver raccolto diversi milioni di $ in donazioni) che non ci sono i fondi per pagare il datacenter e la banda per più di 4 mesi... dopodicchè bisognerà trovare soluzioni alternative, oppure si chiudealcuni mal pensanti ipotizzano che wales pacchettizzerà tutti i dati in un grosso storage disponibile per il download in rete (giusto per rispettare i diritti degli autori) e chi si è visto si è visto... :|la bolla Web 2.0 sta scoppiando, preparatevi al peggio
    • Anonimo scrive:
      Re: La trovo una cosa inutile...
      Ciao Amico, qui Fr4nk l'admin di Ludopedia Ti sbagli, e non comprendi il fine del progetto.Innanzitutto non è una trovata commerciale di Giochi per il Mio Computer. Io sono il webmaster e ho fatto tutto di mia libera iniziativa con nessuno scopo commerciale. Putroppo Punto Informatico non ha dato bene l'idea del progetto: non è un Wiki, ma un sito con 'filosofia' Wiki (ovvero di libero contributo), come ho scritto anche nella mia presentazione.Ed è bella differente da Wiki, è infatti un database interattivo con tante funzioni, che neanche Gamespot e Gamespy hanno. Inoltre è possibile inserire video embedded, screeshots e tante altre informazioni che si propongono di aiutare un videogiocatore nella scelta di un videogioco.Per favore prima di giudicare un progetto per il quale utenti si sono fatti un mazzo così solo per fornire un servizio gratuito, pensateci due volte. Fr4nk (disponibile per ulteriori chiarimenti)
      • Wolf01 scrive:
        Re: La trovo una cosa inutile...
        bah, usare un forum per fare una cosa del genere è sprecatissimo in quanto i vari post sono modificabili solo da amministratore/moderatori e da chi li ha aperti, basta vedere i topic-liste nel forum di GMC (a cui ho dato il via io e tutti poi mi hanno copiato, e me ne sono reso conto della vaccata del sistema che non è molto flessibile)poi un'iniziativa del genere e in forma di wiki c'è già: http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Liste_di_videogiochi
        • Anonimo scrive:
          Re: La trovo una cosa inutile...
          - Scritto da: Wolf01
          bah, usare un forum per fare una cosa del genere
          è sprecatissimoCon la sola macroscopica differenza che Wiki dà *una* sola opinione, 'imparziale', di un videogioco. Mentre i commenti e le recensioni di diversi* utenti danno una prospettiva molto differente. Altrimenti diciamo ad IMDB di chiudere i battenti perché c'è già Wiki su cui sono presenti quasi tutti i film esistenti. Senza contare che il DB organizzato in quel modo Wiki se lo sogna..Ma meglio esser chiari, il progetto non ha nulla a che fare con Wiki, è un'inziativa assolutamente indipendente. Ognuno per la propria strada. Ci auguriamo che sia apprezzata, e ringraziamo chi vuol contribuire, siamo contenti della buona risposta degli utenti avuta sinora ma accettiamo anche le critiche. Fr4nk
          • Anonimo scrive:
            Re: La trovo una cosa inutile...

            Ma meglio esser chiari, il progetto non ha nulla
            a che fare con Wiki, è un'inziativa assolutamente
            indipendente.Pero' sopra hai scritto che si rifa' alla filosofia della wiki :)
            Ci
            auguriamo che sia apprezzata, e ringraziamo chi
            vuol contribuire, siamo contenti della buona
            risposta degli utenti avuta sinora ma accettiamo
            anche le critiche.Vedi, io come molti ormai navigo da anni, ho fatto il mod in 3 diverse board per un periodo molto lungo (non tutte e 3 nello stesso periodo :D ) e poi ho fatto l'admin nel mio piccolo spazio.Quindi le logiche di "sfruttamento" dell'utenza le conosco.Non penso sia un male aprire nuovi spazi per postare opinioni, quello che non approvo e' il metodo.-Manca una licenza chiara, e questo oggigiorno non e' buona cosa.Io vi proporrei la CC, una delle migliori.-Farsi il mazzo come admin/staff e' ok, pero' se si vuole dar spazio all'utenza, e' sempre bene ricordarsi cosa l'utenza considera al "top" in rete :La wikipedia e' un progetto carismatico, se il vostro nome richiama tale progetto, e' chiaro che l'utenza si crea delle aspettative che poi restano deluse (chiaro perche' ottenere gli stessi risultati della wiki con progetti appena avviati e' impossibile, indipendentemente dal talento o dal fattore umano coinvolto).-E' possibile per l'utenza modificare gli articoli ?E tali articoli resteranno comunque, oppure saranno soggetti ad eventuale moderazione ?Te lo faccio presente perche' se io, come utente, non trovo delle regole precise (che non vanno poi cambiate alla bisogna) mi sento incerto, poco propenso a dare fiducia a un progetto nuovo, di cui poco si sa e nel quale dovrei investire del tempo e delle conoscienze.Insomma, tutto quanto sopra per dirti in breve : cura l'aspetto psicologico prima di quello strettamente pubblicitario.Segnalarsi a P.I. e' una buona mossa, visto il bacino d'utenza.Rifarsi (con il nome) alla wiki e' un'altra buona mossa, pero' trascuri la faccenda delle licenze (con tutto quello che accade grazie a RIAA e compagnia bella oggi l'attenzione e' polarizzata su questo, nel bene e nel male), trascuri di inserire dei riconoscimenti per i contributi (ad esempio nelle FAQ mancano anche solo accenni a questo fatto), trascuri l'aspetto estetico (il web 2.0...fa tanto figo e poi chiudere qualche tag e rendere il sito fruibile in standard WC3 ormai e' d'obbligo), etc..etc..Ripasso tra un paio di mesi, se avrete fatto un buon lavoro, sicuramente un mio piccolo contributo per far crescere il progetto arrivera' :)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La trovo una cosa inutile...
            Bene, questa è una critica costruttiva e ti ringrazio per averla scritta.
            Pero' sopra hai scritto che si rifa' alla
            filosofia della wiki
            :)
            Purtroppo è stato travisato il termine Wiki, che io ho usato solo una volta e solo per dare l'idea del libero contributo collettivo.
            Non penso sia un male aprire nuovi spazi per
            postare opinioni, quello che non approvo e' il
            metodo.

            -Manca una licenza chiara, e questo oggigiorno
            non e' buona
            cosa.
            Io vi proporrei la CC, una delle migliori.
            Su questo hai ragione. Ho trascurato quest'aspetto, e provvederò prima possibile.
            La wikipedia e' un progetto carismatico, se il
            vostro nome richiama tale progetto, e' chiaro che
            l'utenza si crea delle aspettative che poi
            restano deluse (chiaro perche' ottenere gli
            stessi risultati della wiki con progetti appena
            avviati e' impossibile, indipendentemente dal
            talento o dal fattore umano
            coinvolto).E' vero, è per questo che dico che il termine Wiki è stato usato impropriamente, l'articolo stamattina ci definiva "nuovo Wiki italiano" e "piattaforma Wiki" erroneamente, l'ho fatto notare a Punto Informatico ed è stato corretto.
            -E' possibile per l'utenza modificare gli
            articoli
            ?
            E tali articoli resteranno comunque, oppure
            saranno soggetti ad eventuale moderazione
            ?
            Te lo faccio presente perche' se io, come utente,
            non trovo delle regole precise (che non vanno poi
            cambiate alla bisogna) mi sento incerto, poco
            propenso a dare fiducia a un progetto nuovo, di
            cui poco si sa e nel quale dovrei investire del
            tempo e delle
            conoscienze.Giusto anche questo, in realtà sto già scrivendo un regolamento. Il problema è che ho dovuto fare il codice completamente da solo, e non ho avuto il tempo per curare tutti gli aspetti del progetto.
            Ripasso tra un paio di mesi, se avrete fatto un
            buon lavoro, sicuramente un mio piccolo
            contributo per far crescere il progetto arrivera'
            :)

            ciaoGrazie, ti aspettiamo ;)Hai solo dimenticato di firmare il post ^^Fr4nk
          • Anonimo scrive:
            Re: La trovo una cosa inutile...
            - Scritto da:

            Ma meglio esser chiari, il progetto non ha nulla

            a che fare con Wiki, è un'inziativa
            assolutamente

            indipendente.

            Pero' sopra hai scritto che si rifa' alla
            filosofia della wiki
            :)


            Ci

            auguriamo che sia apprezzata, e ringraziamo chi

            vuol contribuire, siamo contenti della buona

            risposta degli utenti avuta sinora ma accettiamo

            anche le critiche.

            Vedi, io come molti ormai navigo da anni, ho
            fatto il mod in 3 diverse board per un periodo
            molto lungo (non tutte e 3 nello stesso periodo
            :D ) e poi ho fatto l'admin nel mio piccolo
            spazio.

            Quindi le logiche di "sfruttamento" dell'utenza
            le
            conosco.
            Non penso sia un male aprire nuovi spazi per
            postare opinioni, quello che non approvo e' il
            metodo.

            -Manca una licenza chiara, e questo oggigiorno
            non e' buona
            cosa.
            Io vi proporrei la CC, una delle migliori.

            -Farsi il mazzo come admin/staff e' ok, pero' se
            si vuole dar spazio all'utenza, e' sempre bene
            ricordarsi cosa l'utenza considera al "top" in
            rete
            :
            La wikipedia e' un progetto carismatico, se il
            vostro nome richiama tale progetto, e' chiaro che
            l'utenza si crea delle aspettative che poi
            restano deluse (chiaro perche' ottenere gli
            stessi risultati della wiki con progetti appena
            avviati e' impossibile, indipendentemente dal
            talento o dal fattore umano
            coinvolto).

            -E' possibile per l'utenza modificare gli
            articoli
            ?
            E tali articoli resteranno comunque, oppure
            saranno soggetti ad eventuale moderazione
            ?
            Te lo faccio presente perche' se io, come utente,
            non trovo delle regole precise (che non vanno poi
            cambiate alla bisogna) mi sento incerto, poco
            propenso a dare fiducia a un progetto nuovo, di
            cui poco si sa e nel quale dovrei investire del
            tempo e delle
            conoscienze.


            Insomma, tutto quanto sopra per dirti in breve :
            cura l'aspetto psicologico prima di quello
            strettamente
            pubblicitario.
            Segnalarsi a P.I. e' una buona mossa, visto il
            bacino
            d'utenza.
            Rifarsi (con il nome) alla wiki e' un'altra buona
            mossa, pero' trascuri la faccenda delle licenze
            (con tutto quello che accade grazie a RIAA e
            compagnia bella oggi l'attenzione e' polarizzata
            su questo, nel bene e nel male), trascuri di
            inserire dei riconoscimenti per i contributi (ad
            esempio nelle FAQ mancano anche solo accenni a
            questo fatto), trascuri l'aspetto estetico (il
            web 2.0...fa tanto figo e poi chiudere qualche
            tag e rendere il sito fruibile in standard WC3
            ormai e' d'obbligo),
            etc..etc..

            Ripasso tra un paio di mesi, se avrete fatto un
            buon lavoro, sicuramente un mio piccolo
            contributo per far crescere il progetto arrivera'
            :)

            ciaoCiao, sono chinook e ho dato una mano a Fr4nk.Volevo solo ringraziarti per il tuo post, uno dei pochi che cerca veramente di dirci qualcosa. Volevo anche precisare, per gli altri, che la rivista Giochi per il mio computer non è coinvolta nel progetto. Riportiamo solamente il voto che loro hanno dato ai videogiochi. Ed è per questo che il database contiene i giochi recensiti da loro, ma è nostra intenzione allargarlo il prima possibile. GMC non ha dato nessun contributo economico, l'unica cosa è un link dal loro forum per gli interessati.Anche la lista dei giochi è stata redatta da un caro utente e da altri collaboratori. Si è preso tutti i numeri della rivista, se gli è sfogliati tutti (più di 100 numeri) ed ha riportato meticolosamente ogni voto assegnato.
  • Anonimo scrive:
    Ma il software di wikipedia
    il motore di wikipedia, cioé il programma che gestisce tutta l'enciclopedia é open source o no ?Se qualcuno decidesse di iniziare una wikipedia per conto suo, su un altro sito potrebbe farlo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma il software di wikipedia
      - Scritto da:
      Se qualcuno decidesse di iniziare una wikipedia
      per conto suo, su un altro sito potrebbe
      farlo?Certo non ne hai mai visti in giro? E' questo:http://en.wikipedia.org/wiki/MediaWiki
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma il software di wikipedia
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se qualcuno decidesse di iniziare una wikipedia

        per conto suo, su un altro sito potrebbe

        farlo?

        Certo non ne hai mai visti in giro?
        E' questo:
        http://en.wikipedia.org/wiki/MediaWikiE se non fa al caso tuo, eccone altri.List of wiki softwarehttp://en.wikipedia.org/wiki/List_of_wiki_software
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma il software di wikipedia
      - Scritto da:
      il motore di wikipedia, cioé il programma che
      gestisce tutta l'enciclopedia é open source o no
      ?eccerto! sennò che "conosecnza collettiva" vuoi che promuovano, se lo stesso motore non è aperto?
      Se qualcuno decidesse di iniziare una wikipedia
      per conto suo, su un altro sito potrebbe
      farlo?si, tantissimi lo fanno.io stavo pensando di usarla anche in ditta...
Chiudi i commenti