Arrivano le pocket DRAM

Si tratta delle M-RAM, memorie SDRAM a bassissimo consumo e fattore di forma ottimizzato sviluppate da Infineon per i dispositivi handheld. Il futuro vedrà presto arrivare sul mercato piccole appliance dotate di più di 64 MB di RAM


Monaco – Si chiamano M-RAM (Mobile-RAM) le nuove memorie sviluppate da Infineon per il segmento di mercato degli handheld, in particolare PDA e smart phone.

La tecnologia utilizzata nelle M-RAM fa sì che queste memorie consumino pochissimo, abbiano dimensioni molto contenute e un costo per bit sensibilmente più basso di quello attuale.

Una memoria M-RAM consiste in un modulo SDRAM montato su di un chip con package BGA. La loro densità attuale, pari a 128 Mbit (16 MB), consente configurazioni di 8M x 16 adatte sia per sistemi a 16 che a 32 bit.

Rispetto da una memoria SDRAM tradizionale, le M-RAM consumano fino all’80% in meno: questo drastico taglio lo si deve al più basso voltaggio di funzionamento, che è di 2,5 volt per l’array di memoria e 1,8 volt per la sezione di I/O.

Infineon, che prevede di rilasciare i primi modelli il prossimo trimestre, sostiene che i PDA più costosi adottano già oggi quantitativi di RAM pari a 64 MB, ma nei prossimi anni questa dimensione crescerà ancora in proporzione con l’aumentare della complessità delle applicazioni wireless.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Me ne frego....
    Non uso windows ormai da quasi 3 anni.E me ne frego di qualsiasi cosa riguardi Microsoft.Uso FreeBSD ed e' una scheggia...troppo bello.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    E windows 2000 che fine farà?
    Ma se Microsoft ha intenzione di rilasciare XP sia in versione client che server, quale sarà l'atteggiamento nei confronti di windows 2000? E' un prodotto appena uscito (ha solo 1 anno di vita), le aziende stanno appena appena iniziando a prenderlo in considerazione per migrare da NT4, e gia' si parla di una nuova piattaforma client/server... bah. Proprio non capisco questa mossa.
    • Anonimo scrive:
      Re: E windows 2000 che fine farà?
      Secondo me l'uscita del 2000 era dovuta solo al fatto che MS voleva sputar fuori un prodotto nuovo, ma con le risorse di cui disponeva allora poteva fare ben poco di rivoluzionario: parliamoci chiaramente, il 2000 non è altro che una bella copia dell'NT4!! E se ora sono riusciti a tirar fuori un ragno dal buco ne hanno approfittato per lanciare un o/s che forse qualcosa di un po' diverso dal solito ha veramente... Staremo a vedere...- Scritto da: GabboPunk
      Ma se Microsoft ha intenzione di rilasciare
      XP sia in versione client che server, quale
      sarà l'atteggiamento nei confronti di
      windows 2000? E' un prodotto appena uscito
      (ha solo 1 anno di vita), le aziende stanno
      appena appena iniziando a prenderlo in
      considerazione per migrare da NT4, e gia' si
      parla di una nuova piattaforma
      client/server... bah. Proprio non capisco
      questa mossa.
      • Anonimo scrive:
        Re: E windows 2000 che fine farà?
        Con tutti i bachi che ha w2k finirà nel dimenticatoio.XP non sarà altro che w2k SE (o SP3) con la sospirata integrazione 9x/NT e l'unificazione dei sistemi operativi, dall'home computing alle reti aziendali.Ma chi può escludere con certezza che non sia una versione di w2k per SOHO?- Scritto da: Stop and Go
        Secondo me l'uscita del 2000 era dovuta solo
        al fatto che MS voleva sputar fuori un
        prodotto nuovo, ma con le risorse di cui
        disponeva allora poteva fare ben poco di
        rivoluzionario: parliamoci chiaramente, il
        2000 non è altro che una bella copia
        dell'NT4!! E se ora sono riusciti a tirar
        fuori un ragno dal buco ne hanno
        approfittato per lanciare un o/s che forse
        qualcosa di un po' diverso dal solito ha
        veramente... Staremo a vedere...

        - Scritto da: GabboPunk

        Ma se Microsoft ha intenzione di
        rilasciare

        XP sia in versione client che server,
        quale

        sarà l'atteggiamento nei confronti di

        windows 2000? E' un prodotto appena uscito

        (ha solo 1 anno di vita), le aziende
        stanno

        appena appena iniziando a prenderlo in

        considerazione per migrare da NT4, e gia'
        si

        parla di una nuova piattaforma

        client/server... bah. Proprio non capisco

        questa mossa.
      • Anonimo scrive:
        Re: E windows 2000 che fine farà?
        Windows XP sarà l'evoluzione di Windows 2000. Il vero salto rivoluzionario sarà per gli utenti dell'attuale Windows 9x, ME: il kerner di tutti i membri della famiglia Windows diventerà il medesimo.Per quanto riguarda Windows 2000 come bella copia di Windows NT, qui c'è qualcuno che dovrebbe andare a ripetizioni di informatica. Faccio una lista di ciò che c'è in Windows 2000 e che non c'era (o era fornito a parte) in Windows NT 4:Directory Service, Kerberos, Terminal Services, Certificate Server, Message Enqueuing, COM+, QoS, VPN, DDNS, IPSec, Encrypted File System, Windows File Protection, Windows Installer, Intellimirror (Dati e applicazioni seguono l'utente ovunque faccia logon, ciò significa installazione remota del software!), scripting VBS e JS, plug and play.Ce ne sono sicuramente altre che mi dimentico, ma sei proprio sicuro che Windows 2000 sia una bella copia di Windows NT 4?- Scritto da: Stop and Go
        Secondo me l'uscita del 2000 era dovuta solo
        al fatto che MS voleva sputar fuori un
        prodotto nuovo, ma con le risorse di cui
        disponeva allora poteva fare ben poco di
        rivoluzionario: parliamoci chiaramente, il
        2000 non è altro che una bella copia
        dell'NT4!! E se ora sono riusciti a tirar
        fuori un ragno dal buco ne hanno
        approfittato per lanciare un o/s che forse
        qualcosa di un po' diverso dal solito ha
        veramente... Staremo a vedere...
    • Anonimo scrive:
      Re: E windows 2000 che fine farà?
      - Scritto da: GabboPunk
      Ma se Microsoft ha intenzione di rilasciare
      XP sia in versione client che server, quale
      sarà l'atteggiamento nei confronti di
      ......
      client/server... bah. Proprio non capisco
      questa mossa.Ho sentito Billy al telefono, mi ha detto : O era Ballomer ora non ricordo..(START) dove voi mandarli oggi? "affa..."
  • Anonimo scrive:
    In morte di Windows 95
    Mi sei stato vicinotutte le volte che dovevo riavviare il computerMi sei stato vicinotutte le volte che mi s'inceppava il computerMi sei stato vicinococcolandomi di suoni e dindon ogni volta che facevo un erroreMi sei stato vicinoImpedendomi di far del male alla mia cartellina di sistemaMi sei stato vicinotutte le volte che cercavo di parlare con l'assistenza ma tu non volevi cacciare il numero che avevi in rubricaMi sei stato vicinoE MO' SMAMMA!!
  • Anonimo scrive:
    miglioramenti?
    La gestione dei temi? effetti grafici estendibili a exploder? e come ho fatto a vivere finora senza le icone a 24bit????
    a i cambiamenti più "intimi" di questa nuova versione di Windows XP ci sono da segnalare le ottimizzazioni
    nelle performance generali del sistema, l'aggiunta di nuove funzionalità di terminal service e sarebbe stato anche ora: dopo sei anni da win95 e 10 da win3... probabilmente si saranno guadagnati 2 secondi nei tempi di caricamento su un pentium 4 a 1.5GHz... che tristezza!!
  • Anonimo scrive:
    Peggio per Microsoft
    Quando arrivera il nuovo Windows XP le persone saranno sicuramente sempre di piu' interessati ad un sistema operativo diverso del tipo "Linux".Comunque penso che ci sarà sempre qualcuno che riuscirà a sproteggere queste protezioni.Saranno poi loro stessi a far sproteggere il loro sistema,dopo che le vedite dei loro programmi saranno abbassate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio per Microsoft
      "Comunque penso che ci sarà sempre qualcuno che riuscirà a sproteggere queste protezioni"Ah, a proposito, sto finendo ora di fare la copia delle chiavi di casa tua, poi passo a quelle della tua macchina.Mi mancano il numero di telefono della tua fidanzata e quello del tuo bancomat poi ho completato la fase di "Open Source" della tua vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Peggio per Microsoft
        - Scritto da: Diabolik
        Ah, a proposito, sto finendo ora di fare la
        copia delle chiavi di casa tua, poi passo a
        quelle della tua macchina.
        Mi mancano il numero di telefono della tua
        fidanzata e quello del tuo bancomat poi ho
        completato la fase di "Open Source" della
        tua vita.Mi viene il sospetto che tu non abbia la minima idea di cosa significa in realtà 'opensource'...mi sbaglio?FraternamenteCosmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio per Microsoft
      Mi piace Linux, ma è un sistema troppo debole, attualmente, per fare concorrenza a Windows.Poche aziende di medie e grandi dimensioni sceglierebbero Linux che richiede maggiore conoscenza da parte degli utenti e più risorse per l'assistenza sistemistica.Linux, nonostante gli sforzi, non offre ancora un'interfaccia "a prova di cretino", non ha migliaia di s/w shareware per tutti i gusti.- Scritto da: Tommy
      Quando arrivera il nuovo Windows XP le
      persone saranno sicuramente sempre di piu'
      interessati ad un sistema operativo diverso
      del tipo "Linux".

      Comunque penso che ci sarà sempre qualcuno
      che riuscirà a sproteggere queste
      protezioni.

      Saranno poi loro stessi a far sproteggere il
      loro sistema,dopo che le vedite dei loro
      programmi saranno abbassate.
  • Anonimo scrive:
    Un minuto di raccoglimento
    Partecipo commosso al lutto di quella schiera di "amici di Microsoft" che perderanno il loro principale punto di riferimento per attaccare Redmond.A chi invece non ne può più di sentire parlare di blue screen senza averne più visto uno da anni, gioiamo. Avremo sicuramente qualche rottura di scatole in meno. Ora la famiglia Windows è un po' più stabile anche per chi installa qualsiasi porcheria sul suo PC e poi si lamenta del sistema operativo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un minuto di raccoglimento
      E soprattutto quando MicroSoft, incalzata dall'Open Source, iniziera' a concedere le licenze di Windows gratis ringrazierai chi si e' battutto per un mondo migliore......e scoprirari quanto in realta' sia il valore reale di Windows!- Scritto da: Darth Vader
      Partecipo commosso al lutto di quella
      schiera di "amici di Microsoft" che
      perderanno il loro principale punto di
      riferimento per attaccare Redmond.

      A chi invece non ne può più di sentire
      parlare di blue screen senza averne più
      visto uno da anni, gioiamo. Avremo
      sicuramente qualche rottura di scatole in
      meno. Ora la famiglia Windows è un po' più
      stabile anche per chi installa qualsiasi
      porcheria sul suo PC e poi si lamenta del
      sistema operativo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
      Sono un rivenditore di hw/sw.Amo Linux e odio MS per vari motivi, ma il più importante e venale è quello economico:I prodotti MS non mi portano fatturato!!!!Vendo centinaia di PC l'anno ma di licenze Windows pochissime per una serie di motivi:a)La licenza Windows ME mi costa 365 mila (offerta di un distributore) e quindi la debbo vendere ad almeno 480 klire finite di iva e ricarico(10%). Posso sfruttare le licenze OEM ma sono una presa in giro nei confronti di MS (è come se comprassi a pochi soldi l'allegato XYX del giornale Repubblica senza il giornale stesso...non e' legale ed i distributori lo sanno!!!).b) e' idiota comprare la licenza di windows e poi installare piratamente MS Office (un milione).c) il cliente sceglie sempre il PC senza licenze (sono fatti suoi!!!)Io con Linux e l'OpenSource voglio farci soldini. a)Di tanto in tanto installo linux ai miei clienti (=pochi soldini)b)Ultimamente sto sostituendo ad alcuni clienti, che temono la GdF, MSOffice con StarOffice 5.2 (gratuito e OpenSource ma purtroppo richiede una PC sostanzioso). Guadagno sull'installazione.c) sviluppo software client/server e come database server sfrutto Interbase 6.01 (gratuito e OpenSource sia per Linux che per Windows) con licenze illimitate sempre a gratise risparmiando un sacco di milioni sulle licenze per MS SQL Server (una piccola parte del ripsarmio del cliente la intasco io).d)Ho realizzato un prodotto commerciale in cui ho la necessità di fare l'encoding in Mp3. Visto che in teoria dovrei pagate delle royalties alla IIS di franhueref (o giu di li, che detiene i diritti sulla codifica), sto pensando di passare al formato Ogg-Vorbis aperto,gratuito e opensource.In tutti questi casi (nell'ultimo MS non c'entra)a guadagnarci siamo in due: io e il cliente (che risparmia).Conclusione 1: Linux e tutto l'opensource in genere sono, per me, un modello economico vincente e, soprattutto, duraturo [perchè svincolato da leggi economiche]. Che poi ci siano linuxisti o microsoftisti è divertente, daltronde ci sono pure i milanisti, gli juventivi, i laziali e i romanisti...loro parlano, si sfottono, gli altri (giocatori,presidenti,canali digitali,etc..) fanno i miliardi...panem et circensis ;)Saluti da un TAOISTA
      • Anonimo scrive:
        Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
        Probabilmente ti sei perso alcuni dei pù succulenti dibattiti pro-contro MS, che mai vertevano su quanti soldi ci si può fare con-senza.La tua è una scelta economica, ragionevole e ponderata. Io che sviluppo con VB gestionali per la piccola media azienda faccio delle altre scelte, per esigenze mie e del mercato.LORO, i ragazzini che scrivono su PI, hanno una Rad Hat installata con Netscape, navigano in Internet, ascoltano MP3 e nulla sanno di temtiche economiche o di mercato. Per loro gratis = bello anche se poi i prodotti Microsoft li copiano. Quante volte ho visto commenti palesemente falsi, gente che si inventa le panzane più assurde pur di far passare meglio la propria opinione.Non far sapere che fai soldi con Linux ( e che quindi sei magari disposto a pagare una qualche licenza se in cambio hai del supporto): comincerebbero a chiamrlo £inux...
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
          - Scritto da: £im$
          Probabilmente ti sei perso alcuni dei pù
          succulenti dibattiti pro-contro MS, che mai
          vertevano su quanti soldi ci si può fare
          con-senza.
          La tua è una scelta economica, ragionevole e
          ponderata. Io che sviluppo con VB gestionali
          per la piccola media azienda faccio delle
          altre scelte, per esigenze mie e del
          mercato.
          LORO, i ragazzini che scrivono su PI, hanno
          una Rad Hat installata con Netscape,
          navigano in Internet, ascoltano MP3 e nulla
          sanno di temtiche economiche o di mercato.
          Per loro gratis = bello anche se poi i
          prodotti Microsoft li copiano. Quante volte
          ho visto commenti palesemente falsi, gente
          che si inventa le panzane più assurde pur di
          far passare meglio la propria opinione.
          Non far sapere che fai soldi con Linux ( e
          che quindi sei magari disposto a pagare una
          qualche licenza se in cambio hai del
          supporto): comincerebbero a chiamrlo
          £inux...Non hai torto del tutto, ma gran parte delle critiche che vengono rivolte a Win sono assolutamente fondate. La cosa che farebbe un po incazzare è sapere che i ragazzetti anarchici che skrivono con la k e parlano della "slakka ke è la distro ke preferisco" (ma come cazzo parli?!), hanno un'altra partizione con installato Win che usano per giocare a Diablo2 ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO

          LORO, i ragazzini che scrivono su PI, hanno
          una Rad Hat installata con Netscape,
          navigano in Internet, ascoltano MP3 e nulla
          sanno di temtiche economiche o di mercato.come fai a sapere tutte queste cose???In ogni caso il problema del Monopolio M$ è tutto fuorchè una cosa da "ragazzini". Oppure anche il processo contro M$ è una "ragazzata"?
          Per loro gratis = bello anche se poi i
          prodotti Microsoft li copiano. Quante volte...ancora contestabile l'idea che Linux sia bello perchè gratis. In realtà la questione non è mai Linux vs Windows, piuttosto è "Closed Source" vs "Open Source". L'Open Source è un'idea che permette di utilizzare i capitali in modo più "efficiente" di quanto lo possa fare una singola ditta come Microsoft perchè libera le scelte tecniche da quelle economiche. Con l'Open Source non esiste un soggetto unico che può decidere l'evoluzione di un prodotto in base a scelte economiche. Con l'Open Source, se un cliente non è soddisfatto dal lavoro di un fornitore può tranquillamente rivolgersi ad un altro fornitore senza dover buttare via tutte le strutture esistenti. I prezzi diventeranno finalmente quelli dettati dal mercato e non quelli fissati da una società monopolista!Nel caso di Microsoft sta capitando oltretutto qualcosa di brutto: in un modo o nell'altro si farà in modo che chi è soddisfatto di ciò che fa Win95 (ne conosco molti) dovrà cambiarlo perchè M$ ha deciso così!Poche settimane fa hanno messo una nuova macchina con Windows 2000 nel mio ufficio (tutti Win95 + 1 Linux ovviamente installato da me). Ho dovuto spiegare ad un mio collega che Win2000 è diverso da Win95 e come fare a disconnettersi senza spegnere il computer perchè non lo aveva capito! Quando gli ho detto che tra poco avrebbe potuto ritrovarsi con una nuova versione di Windows mi ha detto che è come dover prendere la patente ogni volta che si cambia macchina!A chi guadagna grazie a Microsoft può far comodo tutto questo: ma perchè disperdere continuamente energie a reinventare la ruota (ad esempio scrivere una versione del proprio SW che girava su Win95 e non gira più Win2000) quando si può guadagnare costruendo navicelle spaziali?Voglio dire che Microsoft ha avuto il merito di portare l'informatica a disposizione della grande massa, ma ora si sta rendendo necessario un ulteriore passo verso l'obiettivo finale di rendere l'informatica libera in tutte le sue possibili evoluzioni. Ovviamente questa è l'ultima cosa che si augura Microsoft!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
        Sono un sistemista professionista.Con Linux rischierei la fame... o l'esaurimento nervoso. Già ho a che fare con reti che fanno disperare, figuratevi se dovessi anche badare all'utente medio (l'amministrativo, l'avvocato o il meccanico d'officina) che già si inguaia nel configurare Outlook o per fare doppio-click su una jpeg per visualizzarla...Linux è bello e non costa nulla, ma va bene per chi è in grado di utilixxare un computer come si deve. Quando avrà un'interfaccia in grado di far lavorare anche l'utilizzatore più imbranato vedremo...- Scritto da: alex
        Sono un rivenditore di hw/sw.
        Amo Linux e odio MS per vari motivi, ma il
        più importante e venale è quello economico:
        I prodotti MS non mi portano fatturato!!!!
        Vendo centinaia di PC l'anno ma di licenze
        Windows pochissime per una serie di motivi:
        a)La licenza Windows ME mi costa 365 mila
        (offerta di un distributore) e quindi la
        debbo vendere ad almeno 480 klire finite di
        iva e ricarico(10%). Posso sfruttare le
        licenze OEM ma sono una presa in giro nei
        confronti di MS (è come se comprassi a pochi
        soldi l'allegato XYX del giornale Repubblica
        senza il giornale stesso...non e' legale ed
        i distributori lo sanno!!!).
        b) e' idiota comprare la licenza di windows
        e poi installare piratamente MS Office (un
        milione).
        c) il cliente sceglie sempre il PC senza
        licenze (sono fatti suoi!!!)

        Io con Linux e l'OpenSource voglio farci
        soldini.
        a)Di tanto in tanto installo linux ai miei
        clienti (=pochi soldini)
        b)Ultimamente sto sostituendo ad alcuni
        clienti, che temono la GdF, MSOffice con
        StarOffice 5.2 (gratuito e OpenSource ma
        purtroppo richiede una PC sostanzioso).
        Guadagno sull'installazione.
        c) sviluppo software client/server e come
        database server sfrutto Interbase 6.01
        (gratuito e OpenSource sia per Linux che per
        Windows) con licenze illimitate sempre a
        gratise risparmiando un sacco di milioni
        sulle licenze per MS SQL Server (una piccola
        parte del ripsarmio del cliente la intasco
        io).
        d)Ho realizzato un prodotto commerciale in
        cui ho la necessità di fare l'encoding in
        Mp3. Visto che in teoria dovrei pagate delle
        royalties alla IIS di franhueref (o giu di
        li, che detiene i diritti sulla codifica),
        sto pensando di passare al formato
        Ogg-Vorbis aperto,gratuito e opensource.
        In tutti questi casi (nell'ultimo MS non
        c'entra)a guadagnarci siamo in due: io e il
        cliente (che risparmia).
        Conclusione 1: Linux e tutto l'opensource in
        genere sono, per me, un modello economico
        vincente e, soprattutto, duraturo [perchè
        svincolato da leggi economiche]. Che poi ci
        siano linuxisti o microsoftisti è
        divertente, daltronde ci sono pure i
        milanisti, gli juventivi, i laziali e i
        romanisti...loro parlano, si sfottono, gli
        altri (giocatori,presidenti,canali
        digitali,etc..) fanno i miliardi...panem et
        circensis ;)
        Saluti da un TAOISTA
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
          Anch'io sono un sistemista professionista.E per esperienza dico che l'esaurimento nervoso di sicuro viene con postazioni Windows.Non ho ancora capito se il problema è la stupidità degli utenti o del sistema operativo.Premo per far adottare Linux su tutte postazioni dell'azienda dove lavoro.Così configuro le postazioni, non rilascio le password di root, gli utonti non possono più fare danni e fine dell'esaurimento nervoso.Ma così c'è sempre del lavoro da fare? Si, ma ti assicuro molto meno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO

          ... Quando avrà un'interfaccia in
          grado di far lavorare anche l'utilizzatore
          più imbranato vedremo...Quelli di Gnome e KDE non sono lontani da questo obiettivo...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
        ...Certo che per essere Taosta sei proprio attaccato al quattrino!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento -TAOISMO
          - Scritto da: °


          ...Certo che per essere Taosta sei proprio
          attaccato al quattrino!!!!!!
          della serie: e tu campi d'aria?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un minuto di raccoglimento
      Concordo.Nonostante i difetti w2k è nettamente più stabile di NT e di 9x.I guai di Windows sono - all'80% - causati da driver fatti male, software con "memory leaks" e altre porcherie.Ditemi quale versione di Linux può essere installato dall'utente finale (intendo quello che non conosce le parole root, mount, kernel ecc.) in mezz'ora e senza manuali e ve lo compro subito.- Scritto da: Darth Vader
      Partecipo commosso al lutto di quella
      schiera di "amici di Microsoft" che
      perderanno il loro principale punto di
      riferimento per attaccare Redmond.

      A chi invece non ne può più di sentire
      parlare di blue screen senza averne più
      visto uno da anni, gioiamo. Avremo
      sicuramente qualche rottura di scatole in
      meno. Ora la famiglia Windows è un po' più
      stabile anche per chi installa qualsiasi
      porcheria sul suo PC e poi si lamenta del
      sistema operativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un minuto di raccoglimento
        RedHat 6.2 sicuramente- Scritto da: Brainquake
        Concordo.
        Nonostante i difetti w2k è nettamente più
        stabile di NT e di 9x.
        I guai di Windows sono - all'80% - causati
        da driver fatti male, software con "memory
        leaks" e altre porcherie.
        Ditemi quale versione di Linux può essere
        installato dall'utente finale (intendo
        quello che non conosce le parole root,
        mount, kernel ecc.) in mezz'ora e senza
        manuali e ve lo compro subito.

        - Scritto da: Darth Vader

        Partecipo commosso al lutto di quella

        schiera di "amici di Microsoft" che

        perderanno il loro principale punto di

        riferimento per attaccare Redmond.



        A chi invece non ne può più di sentire

        parlare di blue screen senza averne più

        visto uno da anni, gioiamo. Avremo

        sicuramente qualche rottura di scatole in

        meno. Ora la famiglia Windows è un po' più

        stabile anche per chi installa qualsiasi

        porcheria sul suo PC e poi si lamenta del

        sistema operativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un minuto di raccoglimento

        Ditemi quale versione di Linux può essere
        installato dall'utente finale (intendo
        quello che non conosce le parole root,
        mount, kernel ecc.) in mezz'ora e senza
        manuali e ve lo compro subito.Ecco perchè Windows non funziona mai... lo installano gli utenti!L'utente inesperto non dovrebbe mai mettere le mani su un computer come root altrimenti anche un ipotetico Unix o Windows con zero bugs non funzionerà mai...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Un minuto di raccoglimento
          - Scritto da: Leonardo.

          Ditemi quale versione di Linux può essere

          installato dall'utente finale (intendo

          quello che non conosce le parole root,

          mount, kernel ecc.) in mezz'ora e senza

          manuali e ve lo compro subito.

          Ecco perchè Windows non funziona mai... lo
          installano gli utenti!
          L'utente inesperto non dovrebbe mai mettere
          le mani su un computer come root altrimenti
          anche un ipotetico Unix o Windows con zero
          bugs non funzionerà mai...

          CiaoScusa, ma tu utente esperto come ci sei diventato? Installando, sbagliando e riprovando come tutti o sei nato gia' sistemista? Scusa la curiosita'.Ciao
Chiudi i commenti