Aruba, incendio nella farm

Un incendio all'alba, domato prima delle 8 di stamane, nella server farm del provider. Aruba: nessuna perdita di dati, il ripristino è in corso. Codacons pronta alla class action. In aggiornamento (UPDATE x6)

UPDATE 14:50 Non ci sono novità da Arezzo: nei forum di PI gli utenti Aruba lamentano che la webmail del provider è ancora fuori servizio. Nel frattempo le organizzazioni dei consumatori sono partite lancia in resta: Codacons starebbe preparando un’azione collettiva (class action) per ottenere un risarcimento per gli utenti.

UPDATE 12:40 – Aruba ha informato con una seconda nota che sono state ripristinate due sale server su tre. Restano offline i servizi UPS, ovvero quelli che garantiscono la continuità energetica al servizio: in caso di problemi nella fornitura elettrica si potrebbero pertanto verificare disservizi.

UPDATE 12:15 – Aruba ha diramato una prima nota nel suo sito di assistenza che conferma le ricostruzioni fin qui circolate ufficiosamente. Siamo in attesa di dettagli sulle tempistiche definitive per la ripartenza di tutti i servizi.

UPDATE 11:15 – Il comando provinciale di Arezzo dei Vigili Del Fuoco conferma a Punto Informatico la versione dell’incendio. Una squadra è intervenuta alle 5:00 del mattino e le procedure di spegnimento sono proseguite fino alle 8:00.

UPDATE 11:00 – Il dominio Aruba.it ora risulta raggiungibile. Sarebbero in corso le procedure di riavvio graduale di tutti i sistemi. Nessuna conferma ufficiale, ancora, sull’origine del black-out, fino a questo punto associato a un incendio.

Roma – Nel corso della notte, un incendio nella sede operativa principale di Aruba avrebbe causato uno spegnimento automatico e complessivo della struttura. Secondo quanto riferito da un account Twitter apparentemente riferibile all’azienda (di cui non è possibile al momento verificare l’autenticità), l’incendio si sarebbe sviluppato nella server farm principale, in particolare nella zona degli UPS (i gruppi di continuità che dovrebbero garantire la fornitura di energia in caso di black-out). Punto Informatico al momento non è in grado di verificare tali affermazioni in maniera indipendente.

Stando comunque a quanto riferito dallo stesso account, l’incendio sarebbe stato circoscritto alla zona UPS: nessuna conseguenza per le sale dati, ovvero i server che ospitano i servizi di hosting e hosting dedicato, nonché tutti i servizi accessori (dalla PEC ai DNS) offerti da Aruba. Tuttavia, lo spegnimento complessivo di tutta la struttura causa al momento un disservizio generalizzato su tutta la galassia di siti web e degli stessi servizi offerti dall’azienda.

Secondo quanto si apprende dall’account Twitter, di cui al momento Punto Informatico non può confermare l’autenticità, sono in corso le procedure di ripristino della situazione conseguente l’incendio: anche in questo caso mancano conferme ufficiali, ma si parla della possibilità che si tenti un riavvio dei sistemi entro la mattinata (attorno alle ore 12:00), non prima di aver proceduto alla messa in sicurezza dei sistemi per garantire la sicurezza delle persone e delle cose.

Punto Informatico ha contattato Aruba ed è in attesa di una dichiarazione ufficiale sull’accaduto di cui daremo conto su queste pagine.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MacUserFrom 89 scrive:
    Intervento censurato da PI
    La redazione di punto-informatico ha ritenuto di censurare questo mio interventohttp://img859.imageshack.us/img859/7139/censurapi2jpeg.jpgraggiungibile su Google, attualmente, all'indirizzo: http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:zaBS9HsC17kJ:punto-informatico.it/b.aspx%3Fi%3D3146417%26m%3D3148159+http://punto-informatico.it/b.aspx%3Fi%3D3146417&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&source=www.google.itL'immagine nell'intervento è questa: http://img29.imageshack.us/i/ascoltaingoogletranslat.png/Ho per caso contravvenuto a qualcuna delle prescrizioni di netiquette o altro?Quale?Chi, eventualmente, si è sentito offeso?Grazie
  • purrr scrive:
    Opera è da anni che ha questa funzione.
    Come al solito, da quanti anni è che Opera ha questa funzione (in inglese)?Perché tutta la feccia di google viene presa come una grandissima novità?
  • vario pino scrive:
    audio riconosciuto da remoto
    sarebbe bello se il riconoscimento audio funzionasse anche solo da locale... invece questo avviene in the cloud
  • attonito scrive:
    La "parola" continua a mancargli
    Visto che hanno messo il riconoscimento vocale lo hanno dotato di "orecchie", non di "bocca".Sveglia Pulito!
    • MacUserFrom 89 scrive:
      Re: La "parola" continua a mancargli
      Ma il titolo non è :«Chrome 11 ascolta» e l'incipit dell'articolo non è: «Al nuovo Chrome manca solo la parola.» Hanno cambiato qualcosa?
      • attonito scrive:
        Re: La "parola" continua a mancargli
        - Scritto da: MacUserFrom 89
        Ma il titolo non è :«Chrome 11 ascolta» e
        l'incipit dell'articolo non è: «Al nuovo Chrome
        manca solo la parola.» Hanno cambiato
        qualcosa?no, me ne sono accorto rileggendo poco dopo aver postato, sono stato io a fraintendere e sbagliare. Stavolta il cialtrone sono stato io, non l'articolista di turno: strano, trattandosi di PI...
        • MacUserFrom 89 scrive:
          Re: La "parola" continua a mancargli
          Be, un limite nell'articolo c'è: anche Google Translate su Safari 5.0.5 - http://translate.google.com/?sl=auto&tl=en#en|it| - presenta l'icona Ascolta, e lo fa sia sull'immissione inglese che sulla traduzione in italiano. La qualità non è male e naturalmetne migliora dopo aver usato compiutamente la funzione: Fai clic sulle parole riportate sopra per visualizzare le traduzioni alternative . Purtroppo l'esatta pronuncia inglese dei nomi non viene replicata dalla voce in italiano.[img]http://img29.imageshack.us/img29/2434/ascoltaingoogletranslat.png[/img]Forse la redazione farà un articolo per completare l'informazione' ... su Google, ovviamente, non su Safari.
        • Fai il login o Registrati scrive:
          Re: La "parola" continua a mancargli
          - Scritto da: attonito
          no, me ne sono accorto rileggendo poco dopo aver
          postato, sono stato io a fraintendere e
          sbagliare. Stavolta il cialtrone sono stato io,
          non l'articolista di turno: strano, trattandosi
          di
          PI...Oh, io proprio non vi capisco! Ma che venite a fare in un sito dove gli articolisti sono cialtroni?
          • attonito scrive:
            Re: La "parola" continua a mancargli
            - Scritto da: Fai il login o Registrati
            - Scritto da: attonito

            no, me ne sono accorto rileggendo poco dopo aver

            postato, sono stato io a fraintendere e

            sbagliare. Stavolta il cialtrone sono stato io,

            non l'articolista di turno: strano, trattandosi

            di

            PI...

            Oh, io proprio non vi capisco! Ma che venite a
            fare in un sito dove gli articolisti sono
            cialtroni?beh qui chiunque puo' sentirsi un genio: ti par poco? felicita' a basso costo :)
      • attonito scrive:
        Re: La "parola" continua a mancargli
        - Scritto da: MacUserFrom 89
        Ma il titolo non è :«Chrome 11 ascolta» e
        l'incipit dell'articolo non è: «Al nuovo Chrome
        manca solo la parola.» Hanno cambiato
        qualcosa?luca, luca, luca! che mi fai, cancelli il post dove riconoscevo il mio errore per farmi passare per quello cattivo? eddai, su!
    • attonito scrive:
      Re: La "parola" continua a mancargli
      - Scritto da: attonito
      Visto che hanno messo il riconoscimento vocale lo
      hanno dotato di "orecchie", non di
      "bocca".
      Sveglia Pulito!luca, mi stupisci sempre piu'... e' tutto molto triste
  • Fai il login o Registrati scrive:
    Carino!
    Come da oggetto, veramente carino!
  • hermanhesse scrive:
    Scusate una cosa...
    Ma voi lo vedete il microfono nel campo di inserimento del translator?Io vedo il simbolo della tastiera e NON del microfono...Probabilmente non ho capito, voi sì?
    • hermanhesse scrive:
      Re: Scusate una cosa...
      Ah ecco... da inglese ad italiano sì.Google si deve dare un po' una mossa sulla questione linguaggi: su android non ci sono ancora i voice command in italiano!!!
      • sgabe scrive:
        Re: Scusate una cosa...
        Ora capisco l'italiano, siamo due gatti ma non funzioni lo spagnolo, e il cinese.... lo trovo veramente limitante... usacentrici che non sono altro
        • mmmm scrive:
          Re: Scusate una cosa...
          spagnolo vabbè ma cinesi si sono tanti ma in cina google non ha molta presenza per cui...
          • Papple scrive:
            Re: Scusate una cosa...
            - Scritto da: mmmm
            spagnolo vabbè ma cinesi si sono tanti ma in cina
            google non ha molta presenza per
            cui...Guarda che lo spagnolo è una delle lingue più parlate al mondo, dovrebbero essere in ordine:Cinese mandarinoIngleseHindiSpagnoloRussoAraboEcc..
    • Rizzo Master scrive:
      Re: Scusate una cosa...
      il bello che l'app di google per iphone permette di fare la stessa cosa... anche in italiano
      • MacUserFrom 89 scrive:
        Re: Scusate una cosa...
        Come ho scritto nella risposta ad "attonito" più sotto, Google Translate lo fa anche su Safari in OSX. Forse anche in Windows?
Chiudi i commenti