Assisi, il web è 3.0

Strumenti social per il marketing, web semantico, cloud computing e neutralità della rete. L'Associazione Informatici Professionisti in convegno in Umbria

Assisi – Sabato e domenica 9 e 10 maggio si svolgerà presso il Teatro Lyrick di Assisi il XX Congresso Nazionale dell’Associazione Informatici Professionisti sul tema “Web 3.0 Innovazione e collaborazione”.

Nel corso degli interventi si parlerà di social network, blog, mondi virtuali e marketing orientato alle community cercando di cogliere le occasioni fornite e le sfide lanciate dalla nuova fase evolutiva del Web attraverso i temi della net neutrality, del cloud computing, del web semantico e di tutti quegli elementi indispensabili al grande balzo in avanti.

Tra i relatori figurano anche Massimo Mantellini e Mafe De Baggis coinvolti nella tavola rotonda su “Le community (o le reti sociali) che producono risultati”, oltre a Simone Brunozzi ora evangelist di Amazon e all’esperto di sicurezza Matteo Flora.

La chiusura del primo giorno di congresso vedrà la consegna del premio “Fibonacci AIP-ITCS” per il Miglior Informatico 2008, mentre dalle 13:00 di Domenica inizia l’assemblea nazionale riservata ai soli soci AIP-ITCS. Ricordiamo infine che la registrazione è obbligatoria per partecipare a questo evento gratuito.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Samuele C. scrive:
    e allora? su fb succede tutti i giorni
    notiziona eh..
  • Illo Illi scrive:
    vergogna
    Ma non avete altro da scrivere?Che differenza c'e' tra PI e Novella 2000?
  • tommaso scrive:
    disservizi? parliamone!
    io sono talmente assuefatto a gmail & co che ogni volta che c'è un disservizio me ne accorgo!Non vedo perchè tutto questo scandalo a farci una notizia, alla fine si tratta di uno dei servizi di posta più importanti del mondo...Trovo che la attuale mancanza di trasparenza di google su questo disservizio sia abbastanza contro producente, mi auguro abbiano il buon senso di spiegarci il perchè di questo disservizio senza inventarsi le solite super sXXXXXle con lo scappellamento a destra!
    • sacco lallo scrive:
      Re: disservizi? parliamone!
      ehi calmaanche io uso 24 ore continuamente gmail come tanti altri servizi google, e rimango deluso quando purtroppo ci sono questi problemi tecnici e non posso lavorare.ma ricordiamoci che il servizio fornito da google è gratuito e che quindi nessuno deve pretendere niente da nessuno, visto che le condizioni che avete accetatto includono anche questo tipo di eventualità.se poi invece hai acquistato gmail nelle versioni premium, allora li puoi far valere i tuoi diritti, magari chiedendo il rinnovo annuale gratuito.e comunque sono sicuro che a breve google commenterà nel suo blog questo spiacevole inconvenienteio più che con i servizi google, mi incazzerei di molto con i provider italiani (tutti nessuno escluso), che nonostante vengano pagati abbondantemente dai nostri canoni bimestrali, continuano a fornire disservizi e downtimes continui di rete e ad avere un assistenza verso noi clienti non dico pessima, ma orribile.io rifletterei più su questi due punti, visto che il più delle volte la mancanza di servizio proviene proprio da quest'ultimo, che ovviamente è un problema ben più grave rispetto ai 30 minuti offline di gmail.ciao
      • Samuele C. scrive:
        Re: disservizi? parliamone!
        quoto pienamente,evidentemente è il solito utente scrocca & lamentati- Scritto da: sacco lallo
        ehi calma

        anche io uso 24 ore continuamente gmail come
        tanti altri servizi google, e rimango deluso
        quando purtroppo ci sono questi problemi tecnici
        e non posso
        lavorare.

        ma ricordiamoci che il servizio fornito da google
        è gratuito e che quindi nessuno deve pretendere
        niente da nessuno, visto che le condizioni che
        avete accetatto includono anche questo tipo di
        eventualità.

        se poi invece hai acquistato gmail nelle versioni
        premium, allora li puoi far valere i tuoi
        diritti, magari chiedendo il rinnovo annuale
        gratuito.

        e comunque sono sicuro che a breve google
        commenterà nel suo blog questo spiacevole
        inconveniente

        io più che con i servizi google, mi incazzerei di
        molto con i provider italiani (tutti nessuno
        escluso), che nonostante vengano pagati
        abbondantemente dai nostri canoni bimestrali,
        continuano a fornire disservizi e downtimes
        continui di rete e ad avere un assistenza verso
        noi clienti non dico pessima, ma
        orribile.

        io rifletterei più su questi due punti, visto che
        il più delle volte la mancanza di servizio
        proviene proprio da quest'ultimo, che ovviamente
        è un problema ben più grave rispetto ai 30 minuti
        offline di
        gmail.

        ciao
  • Blackstorm scrive:
    Ma...
    ...un chissenefrega no?cioè, io non me ne sono nemmeno accorto. Così come non me ne sono accorto l'altra volta. Sarò anormale io?
  • Marco Menu scrive:
    Twitter e FriendFeed non vanno
    Anche Twitter e FriendFeed stanno dando problemi. Da alcuni minuti non rispondono.
  • Scarlight scrive:
    Ridere o piangere
    Due sono le conclusioni che si possono trarre:1) si tratta di una manutenzione poco normale ma necessaria e quindi non ne vedo la notizia, anche perchè se pensiamo ai nostri server blasonati e pagati che si piantano 4 ore qua e 1/2 giornata là...2) c'è stato un tentativo di attacco al server da hackers (magari cinesi) che hanno messo in serio pericolo il sistema, tanto da costringere i sistemisti a fermare il tutto per dei minuti (era già sucXXXXX, mi pare?).A chi se ne intende la scelta tra le due varianti, comunque l'articolo è stato ricchissimo di particolari :) Comunque simpatica quella della stampante :) ho riso per mezzora sul botta e risposta. Della serie: siamo italiani e quindi sdrammatizziamo :)
    • Mattia scrive:
      Re: Ridere o piangere

      2) c'è stato un tentativo di attacco al server da
      hackers (magari cinesi) che hanno messo in serio
      pericolo il sistema, tanto da costringere i
      sistemisti a fermare il tutto per dei minuti (era
      già sucXXXXX, mi
      pare?).IMPROBABILE
      Della serie: siamo italiani e quindi
      sdrammatizziamo
      :)sdrammatizareAnche io ho riso ma non c'è da sdrammatizzare, c'è solo da farsi 4 grosse risate... "l'eggo" le email quando si può, l'importante è che non si cancelli tutto!!! asd asd :D
    • S P A M scrive:
      Re: Ridere o piangere

      Comunque simpatica quella della stampante :) ho
      riso per mezzora sul botta e risposta.

      Della serie: siamo italiani e quindi
      sdrammatizziamo
      :)[img]http://i37.tinypic.com/261gdxv.jpg[/img] 8)
  • silviaemma scrive:
    oggi x fortuna è venerdì...
    oggi x fortuna è venerdì...
  • _kaiser_ scrive:
    la fiera delle banalità
    come da oggetto.oltretutto il servizio che offre google è perennemente in beta (è scritto bello grosso) e non garantito.
    • _kaiser_ scrive:
      Re: la fiera delle banalità
      twitter.........gesù.rimpiango anche io il web di 10 anni fa.
      • pabloski scrive:
        Re: la fiera delle banalità
        ho notato che ultimamente twitter è lentissimo, segno che il carico sui server sta diventando mostruosoquesta gente collasserà in un sol colpo e il botto si sentirà fin dalle nostre parti :De pensare che parlano di cloud computing...si col botto
        • Stein Franken scrive:
          Re: la fiera delle banalità
          Devo dire che il cloud computing non è malaccio :D il fatto di poter disporre di una grande potenza quando necessario non è affatto male.Tipo i servizi web di Amazon o Google sembrano promettere bene.Certo, ci sono molti lati oscuri...
          • smnbss scrive:
            Re: la fiera delle banalità
            cloud computing e' fico, ma il problema rimane sempre lo stesso, scalare il database...scalare il frontend non e' mai difficile, basta aggiungere una macchina e il gioco e' fatto, ma per scalare il db bisogna iniziare a perdere il concetto di database relazionale e iniziare a pensare a database partitioning, introdurre message queues etce cloud computing non aiuta molto, a meno che non si cambi il modo in cui si progetta un serviziohttp://highscalability.com/scaling-twitter-making-twitter-10000-percent-faster10 anni fa era impensabile avere 10M di utenti in unico sito con performances decenti e costi non troppo elevati, ora e' facile passare da 0 a 10M di utenti in 12 mesi.... o 12 giorni... o 12 minuti... :) e in questo cloud computing aiuta assai :)
          • Illo Illi scrive:
            Re: la fiera delle banalità
            Non parlate di cose che non conoscete prima di documentarvi.
    • Xenon scrive:
      Re: la fiera delle banalità
      E tra l'altro, a quasi tutti i servizi mail anche non beta capita di avere disservizi... chi ha detto Libero? (rotfl)
    • smemobox scrive:
      Re: la fiera delle banalità
      - Scritto da: _kaiser_
      come da oggetto.

      oltretutto il servizio che offre google è
      perennemente in beta (è scritto bello grosso) e
      non
      garantito.Si ma lo vendono anche.Io ho Enterprise ed ho sofferto lo stesso disagio.Tra l'altro quest'ultima ha un SLA molto chiaro quindi nessuna banalita'.
  • Vittorio Sgarbi scrive:
    Mannaggia
    POrco due! non ho l'etto un email importante di una gnocca con la sesta che mi invitava a pranzo !!! Vaff. A gmail !
    • Funz scrive:
      Re: Mannaggia
      - Scritto da: Vittorio Sgarbi
      l'etto (rotfl)(rotfl)
      una gnocca con la sesta che mi invitava a pranzo
      !!!sicuro che non ti invitava a l'etto? (rotfl)
  • Zarbon scrive:
    Quindi?
    Quindi?
    • pippopluto scrive:
      Re: Quindi?
      quindi panico... PI e' sempre pronto a generare panico e catastrofismo, ormai si dovrebbe sapere
      • Nome scrive:
        Re: Quindi?
        se non altro a me a fatto divertire il fatto che sia stata pubblicata questa notizia (rotfl) (rotfl)
      • Zarbon scrive:
        Re: Quindi?
        - Scritto da: pippopluto
        quindi panico... PI e' sempre pronto a generare
        panico e catastrofismo, ormai si dovrebbe
        sapereImmagino che panico possa avere uno che non riesce a leggere le mail per qualche minuto! :D :D rimpiango gli anni 80!
  • panda rossa scrive:
    A me si e' bloccata la stampante...
    La stampante del nostro ufficio non stampa da ieri sera.Abbiamo aperto un ticket verso l'assistenza hardware.Magari questa notizia puo' servire per farci un articolo.Vi faro' sapere non appena l'avranno sistemata.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: A me si e' bloccata la stampante...
      Scrivi a pi@edmaster.it, così siamo sicuri che qualcuno lo sappia in tempo reale! :D
      • panda rossa scrive:
        Re: A me si e' bloccata la stampante...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        Scrivi a pi@edmaster.it, così siamo sicuri che
        qualcuno lo sappia in tempo reale!
        :DLa prossima volta metto in cc quando apriro' una segnalazione di guasto. :p
    • Mattia scrive:
      Re: A me si e' bloccata la stampante...
      AHAHAHAHAH hai proprio ragione!!
Chiudi i commenti