Associazione a delinquere virtuale?

Questa possibilità è in astratto ammessa, in particolare con riferimento alla diffusione di immagini pedo-pornografiche. Ma una recente sentenza del Tribunale di Roma fa discutere. Il commento di G. Costabile


Roma – Esiste la possibilità che un collegamento stabile ancorché virtuale, via Internet, tra diverse persone e finalizzato alla messa in atto di un reato rappresenti una associazione a delinquere virtuale . Una recente sentenza del Tribunale di Roma ammette questa possibilità, ma la nega nel caso specifico che ha dovuto affrontare. Sulla questione pubblichiamo il commento giuridico di Gerardo Costabile, membro IACIS ed esperto di diritto nell’era digitale

Associazione a delinquere “virtuale”: occasione mancata al Tribunale di Roma

Il Tribunale di Roma, IX Sezione in composizione collegiale, con Sentenza n. 1872 del 21 settembre 2005, ha ritenuto non configurabile -nel caso di specie accertato nel 1997- il reato di associazione a delinquere ex art. 416 c.p. “virtuale”, seppure in astratto plausibile anche nell’ambito di una comunità quale quella di Internet. Nel caso in esame a Roma, infatti, non era stata dimostrata, da parte dell’accusa, la presenza di un’organizzazione stabilmente dedita alla commercializzazione ed alla distribuzione di immagini pedopornografiche, oltre che la volontà – degli aderenti al consortium sceleris – di partecipare alle attività de quibus .

Facendo un passo indietro, dalla lettura della norma si evince che “quando tre o più persone si associano allo scopo di commettere più delitti, coloro che promuovono o costituiscono od organizzano l’associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni ” (art. 416, comma I, del Codice Penale).

Nel caso di specie, quindi, il Tribunale di Roma ha precisato che “pur essendo emerso un collegamento stabile tra due indagati, non risulta sufficientemente provata la compartecipazione tra gli altri imputati ad un programma delittuoso continuativo, né sotto tale profilo può porsi a fondamento dell’affermazione della responsabilità penale la ricorrenza di alcuni indirizzi di posta elettronica, spesso non riconducibili a persone fisiche determinate per obiettive difficoltà di indagine, che è al più significativa, nel dubbio, della contiguità di tali persone con strumenti che consentono l’agevole circolazione di immagini oscene”.

In passato, di contro, la Cassazione aveva già evidenziato che un soggetto “può anche non avere la conoscenza dei capi o degli altri affiliati essendo sufficiente che, anche in modo non rituale, di fatto si inserisca nel gruppo per realizzarne gli scopi, con la consapevolezza che il risultato viene perseguito con l’utilizzazione di metodi comuni”. ( Cfr. Cass. Sez. II, sent. 28.5.1997, n. 4976, rv. 207845). In altri contesti, di nuovo, la Cassazione dichiarava che “integrano la condotta di partecipazione all’associazione per delinquere la fornitura di mezzi materiali ai membri di detta associazione e l’attività di trasmissione dei messaggi scritti tra membri della medesima, in quanto esse ineriscono al funzionamento dell’organismo criminale sia sotto il profilo della disponibilità di risorse materiali utilizzabili per l’attività di questo, sia sotto quello del mantenimento di canali informativi tra i suoi membri, che è incombenza di primaria importanza per il funzionamento dell’associazione per delinquere”. (Cass. Sez. I, sent. 6.8.1996, n. 4375, rv. 205497).

In questo scenario giurisprudenziale, invece, il Tribunale di Roma non ha ritenuto possibile acclarare un vincolo associativo “virtuale” tra 2 soggetti compiutamente identificati con altri “non reali”, in quanto riconducibili “solo” ad indirizzi di posta elettronica e non a persone in carne ed ossa, per asserite problematiche di identificazione degli utenti delle citate caselle.

Fondamento importante, comunque, appare la porta che il Tribunale di Roma apre alla possibilità di addivenire alla configurazione del reato associativo per condotte “virtuali”, laddove invece fosse stato possibile esperire l’identificazione certa degli utilizzatori di tali strumenti telematici di comunicazione.

Più in generale, in particolare per taluni reati informatici quali l’accesso abusivo et similia , l’esperienza investigativa ha rivelato che ad operare sono spesso più soggetti, realisticamente coscienti del loro operato, posto in essere in aperta violazione delle normative penali vigenti, e intenzionati a non desistere dalla propria attività criminale, ma anzi propensi ad intensificare la “potenza di fuoco” in un gruppo più o meno numeroso, in contatto in chat e condividendo i “grimaldelli informatici” oltre che gli indirizzi dei target appetibili e vulnerabili.

Per questo motivo, appare importante, anche con l’ausilio delle indagini tecniche, registrare la costituzione di questi gruppi di persone, determinare il loro accordo di volontà, la predisposizione dei mezzi concretamente idonei e fattivamente orientati alla commissione dei delitti, disegnando la struttura organizzativa, adeguata e funzionante con specifica distinzione di compiti, obiettivi predeterminati e moventi comuni ben precisi.

Nel determinare tale fattispecie di reato, quindi, parrebbe necessario dimostrare che le persone sotto indagine operino:

– tra loro legate con vincolo associativo tendenzialmente permanente e comunque stabile nella sua portata criminogena;
– accomunate da un fine criminoso condiviso, articolato su un programma criminoso indeterminato;
– con una struttura organizzativa chiaramente adeguata alla realizzazione degli obiettivi presi di mira;

– con procedure di reclutamento e di reperimento di nuovi componenti e prassi di affiliazione documentate nel corso delle indagini;
– avvalendosi di predisposizione di mezzi idonei alla realizzazione del programma di delinquenza.

Tutto questo è frutto di una complessa ed articolata attività investigativa, spesso transnazionale, non sempre accompagnata da un giusto contesto giuridico e tecnico che consentirebbe di cristallizzare tutte le prove con adeguatezza e completezza.
Nel caso romano, concludendo, il punto debole investigativo appare tendenzialmente proprio la difficoltà all’identificazione di un terzo soggetto, che avrebbe consentito una più serena valutazione degli ulteriori soggetti esclusivamente “virtuali”, eventualmente eccedenti rispetto al numero minimo previsto dalla norma incriminatrice.

Il Tribunale di Roma ha ricordato ai cybercop una cosa importantissima, ovvero di non perdere mai la dimensione del “reale” nelle indagini informatiche. Infatti, la vera parte “attiva” dell’azione criminale rimane sempre l’uomo, che usa la macchina, la casella di posta elettronica, un nick ed altro ancora, riportando sul pianeta terra tutto quello che succede nel “metaterritorio” (o pseudotale) dell’internet.

Gerardo Costabile, CIFI
Iacis Member – www.costabile.net

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    domanda...
    .....io vorrei abbonarmi ad un servizio che offra ADSL senza linea telefonica, c'è qualcuno che offraquesto tipo servizio in questo ce..o di paese??????????
  • golbez scrive:
    E io nel frattempo non ho l'ADSL
    C.d.T.
  • bit01 scrive:
    Maledetta politica corrotta
    Una privatizzazione che sta rovinando un paese! Proprio su un tema coì importante come le telecomunicazioni sulle quali si basa il futuro di ogni nazione!Guardate cos'ha comportato una scelta sconsiderata di non lasciare in mano allo stato i cavi e a tutti gli imprenditori interessati, i servizi!Quanti problemi, quante lettere, quante proteste, da anni!!! E nessuno che alza un dito, nessuno che sistema le cose! MALEDETTA POLITICA CORROTTA! State rovinando un paese con questo modo di fare! Politici mi sentite?? Leggete questo forum? Qualcuno che conosce le persone interessate glielo dica:Qui c'è una nazione presa per i fondelli!!!! Ogni giorno!!Mi sentite?? Che vi arrivi il messaggio:Corrotti!Incapaci!Egoisti!Ipocriti!Mollate l'osso o sistemate i problemi.Ignoranti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Maledetta politica corrotta

      E nessuno che alza un dito, nessuno
      che sistema le cose! MALEDETTA POLITICA CORROTTA!
      State rovinando un paese con questo modo di fare!Non è vero che nessuno fa nulla per cambiare le cose.Noi stiamo programmando giorno e notte il sistema di voto sicuro per realizzare la Democrazia Diretta, e consentire ai cittadini di votare direttamente sulle leggi, senza intermediari. Purtroppo di noi Punto Informatico non vuole parlare, per misteriose ragioni... ma La Stampa ne ha parlato qui:http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_blog=30&ID_articolo=20&tp=C
      • Anonimo scrive:
        Re: Maledetta politica corrotta

        Noi stiamo programmando giorno e notte il sistema
        di voto sicuro per realizzare la Democrazia
        Diretta, e consentire ai cittadini di votareState spammando tutto lo spammabile, voi e 'sto sistema di voto elettronico. Basta!
  • Anonimo scrive:
    Ma Cortiana è mai riuscito a concludere?
    Mi chiedo se questo Cortiana, che sta come il prezzemolo in ogni iniziativa che riguardi la Rete, abbia mai una volta ottenuto con le sue pontificazioni qualcosa di concreto.A me non sembra.Del resto, i problemi di quelli come me, tagliati fuori dall'ADSL non interessano a nessuno, né a Telecom, né all'AIIP, né ai vari politici.Noi che non abbiamo nemmeno la possibilità di protestare concretamente, le associazioni come Antidigitaldivide.org nonostante l'impegno non ottengono niente, le raccolte di firme e le petizioni servono solo a produrre carta straccia, e in tutto questo per collegarci dobbiamo pagare di più rispetto a chi ha l'ADSL.Una situazione degna del paese in cui ci è toccato vivere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Cortiana è mai riuscito a conclud
      Cortiana è stato un grande, ha realizzato la prima vera esperienza di Democrazia Diretta in italia tramite il suo Forum in cui i cittadini hanno potuto presentare gli emendamenti alla Urbani.Noi di Internetcrazia ci siamo ispirati anche alla sua azione. Speriamo solo che Punto Informatico parli di noi, perché abbiamo un maledetto bisogno di altri programmatori per realizzare il portale di voto sicuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Cortiana è mai riuscito a conclud
      - Scritto da: cls
      Mi chiedo se questo Cortiana, che sta come il
      prezzemolo in ogni iniziativa che riguardi la
      Rete, abbia mai una volta ottenuto con le sue
      pontificazioni qualcosa di concreto.Se fosse al governo e se i verdi avessero il 30% stai certo che qualcosa lo farebbe.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma Cortiana è mai riuscito a conclud
        - Scritto da: Anonimo
        Se fosse al governo e se i verdi avessero il 30%
        stai certo che qualcosa lo farebbe.il fatto di quello...
  • Anonimo scrive:
    Io non dimentico
    Mi avete preso per uno stupido? Credete che non mi ricordi dei tempi andati (in verita' recenti), quando voi "nuovi imprenditori", guadagnavate fior di quattrini, preferendo fare acquisizioni all'estero e sputtanarvi soldi in ville al mare, auto di lusso e jet privati, invece di reinvestire quei soldini guadagnati cavalcando l'onda della "new economy" in infrastrutture che vi sarebbero tornate utili nei tempi (perche' nulla e' eterno) di vacche magre?Adesso, dopo 10 anni di "fare cassa" mi venite a dire che il baraccone non puo' andare avanti? Che la vostra bella macchinetta fabbricasoldi non funziona piu'? Che non potete piu' sputtanarvi soldi in ferrari? Che "vi serve" il nostro aiuto, quando per 10 anni ci avete chiesto soldi, che vi abbiamo dato con fiducia, e con questi stessi soldi non siete stati in grado di mettere su mezzo, DICO MEZZO, "paletto" (Tiscali, e vi parlo del maggior concorrente di Telecom Italia, ha "costruito" la propria rete solo negli ultimi 2 anni, quando cioe' era gia' troppo tardi...)?Eh no, cari miei amici imprenditori, i soldi ve li siete fottuti, e se ve li siete spesi in cazzate, adesso sono fatti vostri... vendetevi le barche al mare e apritevi un negozio di scarpe, perche' da me non vedrete piu' una lira... ops un euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non dimentico
      - Scritto da: Anonimo
      Mi avete preso per uno stupido? Credete che non
      mi ricordi dei tempi andati (in verita' recenti),
      quando voi "nuovi imprenditori", guadagnavate
      fior di quattrini, preferendo fare acquisizioni
      all'estero e sputtanarvi soldi in ville al mare,
      auto di lusso e jet privati, invece di
      reinvestire quei soldini guadagnati cavalcando
      l'onda della "new economy" in infrastrutture che
      vi sarebbero tornate utili nei tempi (perche'
      nulla e' eterno) di vacche magre?
      Adesso, dopo 10 anni di "fare cassa" mi venite a
      dire che il baraccone non puo' andare avanti? Che
      la vostra bella macchinetta fabbricasoldi non
      funziona piu'? Che non potete piu' sputtanarvi
      soldi in ferrari? Che "vi serve" il nostro aiuto,
      quando per 10 anni ci avete chiesto soldi, che vi
      abbiamo dato con fiducia, e con questi stessi
      soldi non siete stati in grado di mettere su
      mezzo, DICO MEZZO, "paletto" (Tiscali, e vi parlo
      del maggior concorrente di Telecom Italia, ha
      "costruito" la propria rete solo negli ultimi 2
      anni, quando cioe' era gia' troppo tardi...)?
      Eh no, cari miei amici imprenditori, i soldi ve
      li siete fottuti, e se ve li siete spesi in
      cazzate, adesso sono fatti vostri... vendetevi le
      barche al mare e apritevi un negozio di scarpe,
      perche' da me non vedrete piu' una lira... ops un
      euro.Sottoscrivo in pieno.... ma, ammetto, che probabilmente, alla fine, andrò da chi farà l'offerta economica più vantaggiosa.... a parità di qualità, ovviamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non dimentico
      - Scritto da: Anonimo
      Mi avete preso per uno stupido? Credete che non
      mi ricordi dei tempi andati (in verita' recenti),
      quando voi "nuovi imprenditori", guadagnavate
      fior di quattrini, preferendo fare acquisizioni
      all'estero e sputtanarvi soldi in ville al mare,
      auto di lusso e jet privati, invece di
      reinvestire quei soldini guadagnati cavalcando
      l'onda della "new economy" in infrastrutture che
      vi sarebbero tornate utili nei tempi (perche'
      nulla e' eterno) di vacche magre?
      Adesso, dopo 10 anni di "fare cassa" mi venite a
      dire che il baraccone non puo' andare avanti? Che
      la vostra bella macchinetta fabbricasoldi non
      funziona piu'? Che non potete piu' sputtanarvi
      soldi in ferrari? Che "vi serve" il nostro aiuto,
      quando per 10 anni ci avete chiesto soldi, che vi
      abbiamo dato con fiducia, e con questi stessi
      soldi non siete stati in grado di mettere su
      mezzo, DICO MEZZO, "paletto" (Tiscali, e vi parlo
      del maggior concorrente di Telecom Italia, ha
      "costruito" la propria rete solo negli ultimi 2
      anni, quando cioe' era gia' troppo tardi...)?
      Eh no, cari miei amici imprenditori, i soldi ve
      li siete fottuti, e se ve li siete spesi in
      cazzate, adesso sono fatti vostri... vendetevi le
      barche al mare e apritevi un negozio di scarpe,
      perche' da me non vedrete piu' una lira... ops un
      euro.Troppo poche gliene hai dette. Se ne meritavano ben di più di insulti, compreso P.I.
  • C.leRommel scrive:
    Telecom introdurrà banda larga a 20 Mega
    "Telecom Italia investirà 350 milioni nel prossimo triennio per fornire banda larga fino a 20 Megabit e il nuovo servizio Alice Home, la tv via Internet su banda larga. Lo ha annunciato oggi l'amministratore delegato del gruppo, Riccardo Ruggiero, durante una conferenza stampa. Il servizio parte subito in 4 città, Milano, Roma, Bologna e Palermo, con l'Adsl a 4 megabit. A fine 2006 saranno interessate 250 città e 8 milioni di famiglie. Telecom Italia lancerà l'Adsl da 20 megabit il primo febbraio del prossimo anno. Il servizio base verrà offerto a 45,9 euro al mese e comprende, oltre al servizio televisivo, con la disponibilità di tutto il calcio di serie A on demand, anche la possibilità di connessione Internet ad alta velocità."..trovata sta news su internet....mi viene da vomitare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
      Hemmm, perche' il vomito?
      • Anonimo scrive:
        Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
        - Scritto da: Anonimo
        Hemmm, perche' il vomito?Una 20mbit andrà al più come una 4Mbit..... a meno che tu non faccia un contratto business...
        • Anonimo scrive:
          Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Hemmm, perche' il vomito?

          Una 20mbit andrà al più come una 4Mbit..... a
          meno che tu non faccia un contratto business...Figuriamoci poi che io giusto stamane ho dovuto chiedere di abbassare la linea da 4 mega a 1 mega, altrimenti non sta su'...
        • Anonimo scrive:
          Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
          - Scritto da: Anonimo

          Una 20mbit andrà al più come una 4Mbit..... a
          meno che tu non faccia un contratto business...Dove l'hai letta sta fregnaccia? Ti racconto una storiella: poco tempo fa "andavamo" tutti a 256k, qualcuno "decise" che dovevamo passare a 640, qualcun'altro replico' che la portante sarebbe aumentata ma che la velocita' sarebbe rimasta 256k, risultato (e ti parlo di Telecom Italia): tutti navigavano a 640k a banda piena h24; qualche tempo dopo qualcuno si sveglio' e decise l'upgrade a 1.2mbit, la storia si ripete' (e' impossibile.. navigheremo a 640k), ma miracolo dei miracoli, tutti a scaricare a 140k/s... recentemente, il nuovo "regalo" (notare le virgolette.. eh!) ... tutti a 4mbit... e ancora: "ma figurati, si andra' peggio che a 1mbit..." ma di nuovo mamma telecom stupi': oggi navigo a 450k/s (quando va male).La "saturazione" e' un problema di quegli operatori che infilano 20 utenti "su" una larghezza di banda che ne potrebbe contenere 10... ovviamente per magnarci di piu' (e guadagnarci il doppio).Io me ne frego di AIIP e di tutti i providers che la "compongono", per me possono pure fallire in blocco, chiedono il mio "aiuto", demonizzando Telecom Italia quando invece pensano solo ai propri esclusivi interessi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
            Quando dici "infilano 20 utenti dove ce ne starebbero 10" commetti un'inesattezza: leggendo i contratti di vendita all'ingrosso (sono una palla ma parecchio illuminanti) stranamente è Telecom che decide quanta banda per utente dare :( Dunque gli utenti Telecom viaggiano in media molto meglio degli altri operatori che si appoggiano all' "amata" monopolista ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Una 20mbit andrà al più come una 4Mbit..... a

            meno che tu non faccia un contratto business...

            Dove l'hai letta sta fregnaccia? Ti racconto una
            storiella: poco tempo fa "andavamo" tutti a 256k,
            qualcuno "decise" che dovevamo passare a 640,
            qualcun'altro replico' che la portante sarebbe
            aumentata ma che la velocita' sarebbe rimasta
            256k, risultato (e ti parlo di Telecom Italia):
            tutti navigavano a 640k a banda piena h24;
            qualche tempo dopo qualcuno si sveglio' e decise
            l'upgrade a 1.2mbit, la storia si ripete' (e'
            impossibile.. navigheremo a 640k), ma miracolo
            dei miracoli, tutti a scaricare a 140k/s...
            recentemente, il nuovo "regalo" (notare le
            virgolette.. eh!) ... tutti a 4mbit... e ancora:
            "ma figurati, si andra' peggio che a 1mbit..." ma
            di nuovo mamma telecom stupi': oggi navigo a
            450k/s (quando va male).Io invece continuo ad andare a 1280 dimostrando cosi' che non per tutti valgono le stesse regole.
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
      io stacco tutto.me ne vado un pò all'estero e torno fra qualche anno - se torno.scommettiamo che sarete ancora qui a pregare per i il mega in upload?
      • Anonimo scrive:
        Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
        - Scritto da: Anonimo
        io stacco tutto.
        me ne vado un pò all'estero e torno fra qualche
        anno - se torno.
        scommettiamo che sarete ancora qui a pregare per
        i il mega in upload?figurati come minimo sarà 20mbit / 256ke io come li mando gli allegati via e-mail da 1 gb via posta? LOL ^-^
      • Anonimo scrive:
        Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
        straca**o se hai ragione, questo paese fa sempre più vomitare, ivi compresi tutti gli affezionati al made in italy a tutti i costi.- Scritto da: Anonimo
        io stacco tutto.
        me ne vado un pò all'estero e torno fra qualche
        anno - se torno.
        scommettiamo che sarete ancora qui a pregare per
        i il mega in upload?
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
      - Scritto da: C.leRommel
      "Telecom Italia investirà 350 milioni nel
      prossimo triennio per fornire banda larga fino a
      20 Megabit e il nuovo servizio Alice Home, la tv
      via Internet su banda larga. Lo ha annunciato
      oggi l'amministratore delegato del gruppo,
      Riccardo Ruggiero, durante una conferenza stampa.
      Il servizio parte subito in 4 città, Milano,
      Roma, Bologna e Palermo, con l'Adsl a 4 megabit.
      A fine 2006 saranno interessate 250 città e 8
      milioni di famiglie. Telecom Italia lancerà
      l'Adsl da 20 megabit il primo febbraio del
      prossimo anno.

      Il servizio base verrà offerto a 45,9 euro al
      mese e comprende, oltre al servizio televisivo,
      con la disponibilità di tutto il calcio di serie
      A on demand, anche la possibilità di connessione
      Internet ad alta velocità."

      ..trovata sta news su internet....mi viene da
      vomitare...
      La LORO TV & il resto se li possono ficcare proprio dove non batte il sole!!!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom introdurrà banda larga a 20
      Ottimo 20M/256K :)
  • Anonimo scrive:
    Re: E perchè chiedono aiuto a noi utenti
    E perchè contestare??? Hai ragione che più ragione non si può!!! Sono solo dei b....... che pensano al conto economico e della democrazia non gliene frega una sega. Circa il discorso sul paese democratico .... lasciamo perdere. Ciao Paolo
  • abbasso scrive:
    Cortiana, come sempre, ipocrita
    Per la millesima volta dobbiamo subirci l'ipocrisia di Cortiana e dei verdi.Perchè in Italia non c'è concorrenza nelle telecomunicazioni?Perchè a suo tempo qualcuno REGALO' la Telecom (ex SIP) con una privatizzazione scandalosa.Mi spiego: creare una rete fissa ha dei costi improponibili (e in un certo senso è anche inutile: può essere utile e sicuro avere due reti diverse ma 4 o 5 che senso hanno?) per cui chi ha la rete ha dei vantaggi competitivi praticamente incolmabili.Quando la Telecom fu privatizzata non si pensò di dividerla in due (da una parte la rete, dall'altra i servizi) come si DEVE fare in questri casi (pensiamo alle ferrovie, alla rete elettrica etc.) ma si diede tutto (e per poche lire) ad una sola società. Tra l'altro facendo un blitz e organizzando il tutto in pochi giorni.Risultato: quello che vediamo tutti i giorni, prezzi alle stelle e mamma Telecom che fa il bello e il cattivo tempo.Dov'erano al tempo i verdi? AL GOVERNO.E perchè fecero questa malandrinata? Perchè l'acquirente della Telecom era un amico...Andate a vedere di che area politica sono il Tronky e i vari possessori della Telecom che si sono succeduti...
  • Anonimo scrive:
    Tronchetti for President!!!!
    Se si dovesse candidare VOTATELO!!!! Visto com'è andata la storia del diggitale terrestre può darsi che sia LA VOLTA BUONA che telecozz FINALMENTE COPRA TUTTA L'ITALIA con l'ADSL DECENTE!!!!! :@
  • Anonimo scrive:
    AIIP = banda di parassiti
    "In Italia - scrive AIIP - la larga banda non è ancora disponibile in moltissime località"AIIP = banda di parassitiInvece di criticare tlecom investissero instrutture ci sarebbe forse qualche comune coperto in più.Ad un mio amico che vive in un comune scoperto da telecom Tiscali ha avuto i ocraggio di rispondere: dove non c'è telecom noi on possiamo dare copertura.Ma quando mai! Diciamo la verità, cioè che neanche loro la volgio dare perché forse lì non conviene
    • Anonimo scrive:
      Re: AIIP = banda di parassiti
      - Scritto da: Anonimo
      "In Italia - scrive AIIP - la larga banda non è
      ancora disponibile in moltissime località"

      AIIP = banda di parassiti

      Invece di criticare tlecom investissero
      instrutture ci sarebbe forse qualche comune
      coperto in più.

      Ad un mio amico che vive in un comune scoperto da
      telecom Tiscali ha avuto i ocraggio di
      rispondere: dove non c'è telecom noi on possiamo
      dare copertura.

      Ma quando mai! Diciamo la verità, cioè che
      neanche loro la volgio dare perché forse lì non
      convienemmmm... facile parlare di infrastrutture quando la rete principale telecom è stata costruita con i soldi di TUTTI gli italiani.Raggiungere chi è scollegato dall'attuale rete telecom non è conveniente ma necessario.Non possono essere i provider a sobbarcarsi questi costi, ma lo stato.
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti

        Non possono essere i provider a sobbarcarsi
        questi costi, ma lo stato.fesserie, se non possono sobbarcarsi costi che no facciano gli imprenditori, in Francia è successo proprio questo e ha creato la concorrenza.In Italia nmanca concorrenza perché abbiamo operatori parassiti che vicon col sei politico delle linee a prezzo fissato.E' assurdo ma i prezzi imposti non fanno altro che danneggiare la concorrenza
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "In Italia - scrive AIIP - la larga banda non è

        ancora disponibile in moltissime località"



        AIIP = banda di parassiti



        Invece di criticare tlecom investissero

        instrutture ci sarebbe forse qualche comune

        coperto in più.



        Ad un mio amico che vive in un comune scoperto
        da

        telecom Tiscali ha avuto i ocraggio di

        rispondere: dove non c'è telecom noi on possiamo

        dare copertura.



        Ma quando mai! Diciamo la verità, cioè che

        neanche loro la volgio dare perché forse lì non

        conviene

        mmmm... facile parlare di infrastrutture quando
        la rete principale telecom è stata costruita con
        i soldi di TUTTI gli italiani.
        Raggiungere chi è scollegato dall'attuale rete
        telecom non è conveniente ma necessario.
        Non possono essere i provider a sobbarcarsi
        questi costi, ma lo stato.
        LO STATO adesso sta finanziando il diggitale terrestre dell'unto e bisunto!!!!Non gliene fotte niente dell'ADSL!!! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: AIIP = banda di parassiti

      Invece di criticare tlecom investissero
      instrutture ci sarebbe forse qualche comune
      coperto in più.Le infrastrutture, invece di rimanere pubbliche a disposizione della collettività che le aveva finanziate, sono state praticamente REGALATE dal Prodi al Tronchetti.Non lo sapevi?Magari non sai nemmeno che il Tronchetti di suo non ha investito un euro ma, con il beneplacito del Prodi, ha comprato Telecom facendo debiti... e per ripagarli deve tenere le tariffe alte.
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti
        Tronchetti nn ha comprato nulla da PRodi. Non fate disinformazione gnoranti.
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti
        - Scritto da: Anonimo


        Invece di criticare tlecom investissero

        instrutture ci sarebbe forse qualche comune

        coperto in più.

        Le infrastrutture, invece di rimanere pubbliche a
        disposizione della collettività che le aveva
        finanziate, sono state praticamente REGALATE dal
        Prodi al Tronchetti.

        Non lo sapevi?
        Magari non sai nemmeno che il Tronchetti di suo
        non ha investito un euro ma, con il beneplacito
        del Prodi, ha comprato Telecom facendo debiti...
        e per ripagarli deve tenere le tariffe alte.
        Perciò telecom ha miliardi di euro di debiti?Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti
        - Scritto da: Anonimo


        Invece di criticare tlecom investissero

        instrutture ci sarebbe forse qualche comune

        coperto in più.

        Le infrastrutture, invece di rimanere pubbliche a
        disposizione della collettività che le aveva
        finanziate, sono state praticamente REGALATE dal
        Prodi al Tronchetti.

        Non lo sapevi?
        Magari non sai nemmeno che il Tronchetti di suo
        non ha investito un euro ma, con il beneplacito
        del Prodi, ha comprato Telecom facendo debiti...
        e per ripagarli deve tenere le tariffe alte.
        VENDUTE sono state VENDUTE assieme al resto del del carrozzone e Tronchetti all'epoca non c'entrava nulla....
        • Anonimo scrive:
          Re: AIIP = banda di parassiti
          C'è poco da fare...tutti a dar Colpa a telecom...ogni volta sta banda di cialtroni delle assocazioni dei provider, per un motivo o per l'altro..danno addoosso a telecom o vanno a piangere dal garante!!!Ma basta massa di ridicoli...se volete lavorare, fatelo senza appoggiarvi a TL, createvi le vostre infrastrutture e andate a coprire voi per primi, i luoghi dove ancora L'adsl di TL non c'è.Non ci avete i soldi per farlo?Chiudete è così semplice no ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: AIIP = banda di parassiti

            Non ci avete i soldi per farlo?
            Chiudete è così semplice noquesto è il problema dell'industria italiana: fa cassa (e si compra case, auto e barche) quando ci sono vacche grassse. Quando va male va a piangere dallo stato.perché possano nascere nuove aziende è necessario che ne muoiano tante, e di ISP ne moriranno tanti
          • Anonimo scrive:
            Re: AIIP = banda di parassiti
            no ma le infrqstrutture gliele deve pagare lo stato...asp asp voglio anche io una fabbrica con 10000 dipendenti, si pero' me la deve costruire lo stato ovviamente.... :@
          • Alessandrox scrive:
            Re: AIIP = banda di parassiti
            - Scritto da: Anonimo

            Non ci avete i soldi per farlo?

            Chiudete è così semplice no
            questo è il problema dell'industria italiana: fa
            cassa (e si compra case, auto e barche) quando ci
            sono vacche grassse. Quando va male va a piangere
            dallo stato.
            perché possano nascere nuove aziende è necessario
            che ne muoiano tante, e di ISP ne moriranno tantiLo stato, vendendo un monopolio pubblico tutto ad ad un privato ha DISTORTO il mercato! A che cazzo serve creare un monopolio privato e poi un AGCOM che non fa un accidente? Me lo sai spiegare?Ma poi lo sai che vuol dire "CREARSI UNA PROPRIA INFRASTRUTTURA"?Ora spiegalo a tutti dai sapientone.... Che vuol dire in termini di OTTENIMENTO DI PERMESSI, ESPROPRI, ESCAVAZIONI, COSTRUZIONI, STESURA DI CAVI E MESSA IN OPERA DI CENTRALI... per tutta l' Italia...(non nel tuo paesello)A parte il fatto che la SIP/telecom lo ha fatto in oltre 50 anni e con le tasse della gente ma siamo ottimisti, diciamo che ogni opreatore se si impegna (e con le tecniche moderne) forse ce la fara' in una 10ina di annie magari con un forte sostegno di una cordata di banche.... mettiamo tutto questo: quanti cavi dovranno entrare nelle nostre case? Si costruira' una centralina X ogni operatore che si aggiunge? Si scavera' tutte le vvolte che un operatore vorra' costruire una sua infrastruttura? Riusciranno ad ottenere le CONCESSIONI dallo stato per fare tutti i lavori alle stesse condizioni di SIP? Ovvio che no, ovvio che lo stato non lascera' fare lavori e aprire cantieri a chiunque lo desideri.... mi pare OVVIO che le condizioni in cui operava un' azienda di stato, oggi una privata se le sogna....Come si dice...? Accendere il cervello prima di sparare cavolate no?
          • Anonimo scrive:
            Re: AIIP = banda di parassiti
            - Scritto da: Anonimo
            C'è poco da fare...tutti a dar Colpa a
            telecom...ogni volta sta banda di cialtroni delle
            assocazioni dei provider, per un motivo o per
            l'altro..danno addoosso a telecom o vanno a
            piangere dal garante!!!

            Ma basta massa di ridicoli...se volete lavorare,
            fatelo senza appoggiarvi a TL, createvi le vostre
            infrastrutture e andate a coprire voi per primi,
            i luoghi dove ancora L'adsl di TL non c'è.
            MA NON CAPITE NIENTE!!Perchè dovrebbero crearsi delle proprie infrastrutture quando quelle che ha telecom non sono sue ma di NOI cittadini che le abbiamo pagate con le tasse??? Quelle infrastrutture dovrebbero essere indipendenti da qualunque società.....
            Non ci avete i soldi per farlo?

            Chiudete è così semplice no

            ;)Sarebbe ora che qualcuno chiudesse qualcos'altro...
          • Anonimo scrive:
            Re: AIIP = banda di parassiti
            Si intende che ci deve essere un vero regime di concorrenza, in cui ci sono anche aziende che falliscono, chiudono, muoiono, escono dal mercato. Niente di scandaloso, semplice logica di mercato. Ovvio che in Italia non esista,dubito esisterà mai. Sarò contento di essere smentito.
      • Anonimo scrive:
        Re: AIIP = banda di parassiti
        - Scritto da: Anonimo
        Le infrastrutture, invece di rimanere pubbliche a
        disposizione della collettività che le aveva
        finanziate, sono state praticamente REGALATE dal
        Prodi al Tronchetti.Sbagliato: la cessione e' avvenuta col Governo D'Alema, quando il Governo Prodi era caduto.Cerchiamo di informarci prima di dire certe cose.(e non sono un fan di Prodi, anzi)
        • Anonimo scrive:
          Re: AIIP = banda di parassiti
          Oramai su sto forum le sciocchezze che dicono alcuni vengono assunte come verità da altri.La rete la rete la rete è dei cittadini. C'è stata fortunatamente una provatizzazione. Adesso, colanninno e gnutta l'avranno pagata poco o molto chissene (non l'hanno pagata poco, se andate a vedere....) a ogni modo è stato un bene che sia stata privatizzata, visto che per decenni la sip è stata quello che è stata, ovvero centrale di clientelismo etcetera etcetera.La concorrenza. Altra bagianata che si mettono tutti sulla bocca. Si è vero, Il capitalismo alla adam smith è bello, lo dice anche fiorello. Adesso la concorrenza nn c'è. E' vero. Ma anche la matricola piu scarsa di economia sa che esistono i monopoli naturali. E nn mi venite a dire che telecom è monopolista solo per la rete perchè senno' nn kapite davvero na mazza. Si , sara' imbracata di debiti (non lo è, vedere voce fusione,ma tutti voi dite di si, beppe grillo dice di si, e quindi assumiamo questo per vero), ma a ogni modo per fare quello che fa ci vuole na barca di soldi. Fastweb perchè ha contratto gli investimenti eh?hi, fabio
  • ishitawa scrive:
    logico
    logico comportamento e logica situazione di un mercato che vede un UNICO fornitore di servizi di base che - vende questi servizi di base a chi fornisce i servizi ai cittadini- rivende esso stesso gli stessi servizi ai cittadiniè chiaro che cerchera sempre e in ogni modo di auto-favorirsie la sua posizione di monopolio nell'ultimo miglio lo metterà sempre in condizione di favorirsifinche le due parti non verranno VERAMENTE divise in due società diverse la cosa andrà avanti cosi e il resto è solo palliativi (telecom deve informare il garante? però intanto prepara le offerte comode per lei e più scomode per la concorrenza, non si deve sapere nulla? ma se si va a prendere il caffè assieme, sa com'è si parla....)
  • Anonimo scrive:
    Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
    Invece di fare campagne clamorose, e poi rifilarci connessioni ADSL con 256k striminziti di upload, i provider cominciassero a mettere la banda in UPLOAD nelle loro offerte pubblicitarie in bella mostra, invece della banda in download. Possibile che nessun giornale, sito di news, etc. faccia seriamente un articolo di informazione per gli utenti e dica la verità sull'importanza della banda in upload? Bisogna informare la gente! Scrivete sui vostri siti: - CAMPAGNA PER LA BANDA IN UPLOAD - - NON LASCIARE CHE UCCIDANO IL P2P E TRASFORMINO INTERNET IN UNA TV! -
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
      Non solo il p2p, pensa al VOIP...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
        - Scritto da: Anonimo
        Non solo il p2p, pensa al VOIP...ma non diciamo fesserie per una telefonata bastano 5k
        • Anonimo scrive:
          Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non solo il p2p, pensa al VOIP...

          ma non diciamo fesserie per una telefonata
          bastano 5kPer sentire un ventilazio intestinale forse, per sentire bene la voce di una persona non bastano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
            - Scritto da: Anonimo
            Per sentire un ventilazio intestinale forse, per
            sentire bene la voce di una persona non bastano.Ma non diciamo fesserie. Apri Skype, e misura l'occupazione di banda. Non supera mai i 5KB/sec, equivalenti a 40kbit/sec, ci sta largo pure nel 56K.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Per sentire un ventilazio intestinale forse, per

            sentire bene la voce di una persona non bastano.

            Ma non diciamo fesserie. Apri Skype, e misura
            l'occupazione di banda. Non supera mai i 5KB/sec,
            equivalenti a 40kbit/sec, ci sta largo pure nel
            56K.Una parola sola: IGNORANTE!Qui si parla di kbps (kilobit per secondo), lui ti ha detto che con 5kbps non senti altro che pernacchie, e tu gli rispondi che con 40kbps si sente bene...ma ci fai o ci sei?
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
      - Scritto da: Anonimo

      Invece di fare campagne clamorose, e poi
      rifilarci connessioni ADSL con 256k striminziti
      di upload, i provider cominciassero a mettere la
      banda in UPLOAD nelle loro offerte pubblicitarie
      in bella mostra, invece della banda in download.

      Possibile che nessun giornale, sito di news,
      etc. faccia seriamente un articolo di
      informazione per gli utenti e dica la verità
      sull'importanza della banda in upload?

      Bisogna informare la gente!

      Scrivete sui vostri siti:
      - CAMPAGNA PER LA BANDA IN UPLOAD -
      - NON LASCIARE CHE UCCIDANO IL P2P E TRASFORMINO
      INTERNET IN UNA TV! -Guarda che ai provider NON INTERESSA CHE PUOI UPLOADARE ED USARE IL P2P!!!!A loro interessa VENDERTI LA LORO MONNEZZA MULTIMEDIALE A PREZZI ESOSI, non favorire il P2P AGGRATIS, altrimenti non hanno interesse a ciucciarsi SOLO IL TUO ABBONAMENTO!!! 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
        l'upload con telecom di mezzo è solo una utopia.però non riduciamo l'upload per p2p perchè la gente è ignorante e per gli ignorant p2p=pirateria. io personalmente l'upload lo voglio per giocare online con molte più persone o condividere file con i miei amici creando una rete privata o creare delle belle cose in streaming tipo webradio o webtv e tanto altro ancora deltutto lecitobisogna far capire che internet=comunicazione e scambio e quindi +upload=+comunicazione+scambio
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo la BANDA IN UPLOAD!
      ...
      Possibile che nessun giornale, sito di news,
      etc. faccia seriamente un articolo di
      informazione per gli utenti e dica la verità
      sull'importanza della banda in upload?

      Bisogna informare la gente!
      Ci sto.S.
  • Anonimo scrive:
    Il vero male della concorrenza
    ...e' costituito da loro stessi. Offrono un servizio, nel 90% dei casi assolutamente scadente. La maggior parte degli utenti finali non conosce il mondo "affaristico" delle telecomunicazioni, l'utente ADSL "medio" vuole *scaricare* a banda piena 24h... e oggi questo e' concesso solo da Telecom Italia.Cio' che si propongono di fare (cioe' scardinare Telecom Italia da un monopolio di fatto) e' una causa persa in partenza, devono "dimenticarla" e pensare alla propria sopravvivenza puntanto sull'utilizzo dei propri mezzi (investire, investire, investire... e non "mangiarsi" i soldi di quei "pochi" utenti che hanno, offrendogli un servizio pessimo).Continuate pure con le vostre letterine... mentre gli utenti scappano da mamma telecom, che gli permette di poter scaricare l'ultimo CD di britney spears dal torrente a 450K/s.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero male della concorrenza

      l'utente ADSL "medio" vuole
      *scaricare* a banda piena 24h... e oggi questo e'
      concesso solo da Telecom Italia. E da Fastweb. Anche se le cose si stanno mettendo male anche da quelle parti (uno dei fondatori ha dato le dimissioni di fronte all'impossibilità evidente di competere ad armi pari con Telecom).
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero male della concorrenza
      Grazie per le tue perle di saggezza e di conoscenza.e io che pensavo che AIIp volesse fare rispettare le leggi e aiutare a modernizzare l'italia.mi sbagliavo e grazie a te l'ho capito.in definitiva l'Italia nasce paese di contadini, perche' non tornano a fare quello ? presuntuosi che non sono altro!come se l'Italia potesse diventare come l'inghilterra. pazzi scatenati!ciao.ah, a proposito, io vado a vivere a Londra, beato te che resti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero male della concorrenza

        in definitiva l'Italia nasce paese di contadini,
        perche' non tornano a fare quello ? presuntuosi
        che non sono altro!
        come se l'Italia potesse diventare come
        l'inghilterra. pazzi scatenati!nessuno ha detto questo, se invece di fare i parassiti innovassero non dipenderebbero dalle offerte di Telecom.In Francia Telcom le sue strutture le noleggia da operatori alternativi a Telecom Francia.Semplice da capire, ma la classe industriale italiana, guarda alle BMW più che alle strutture.
        • Rex1997 scrive:
          Re: Il vero male della concorrenza
          - Scritto da: Anonimo
          [CUT]
          Semplice da capire, ma la classe industriale
          italiana, guarda alle BMW più che alle strutture.Aehm, direi che più che alla BMW guardano alle FERRARI....saranno soldi che restano nell'italica italietta ma che tristezza :( :( :(==================================Modificato dall'autore il 29/11/2005 10.45.43
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero male della concorrenza


          nessuno ha detto questo, se invece di fare i
          parassiti innovassero non dipenderebbero dalle
          offerte di Telecom.
          Ma hai mai fatto l'imprenditore o hai sentito la parola innovazione al telegiornale e te ne sei innamorato?Per innovare occorre cacciare i soldi, quando cacci i soldi pensi, varrà la pena di investirli in questo settore dove alla fine guadagna solo Telecom o conviene comprare i buoni del tesoro?Mi sembra che tu confonda la causa con l'effetto.
          In Francia Telcom le sue strutture le noleggia da
          operatori alternativi a Telecom Francia.
          E quindi, sono dei parassiti alla Telecom oppure la Francia ha una regolamentazione del mercato migliore?Cosa intendi dire?
          Semplice da capire, ma la classe industriale
          italiana, guarda alle BMW più che alle strutture.No, la classe italiana, come quella di tutto il mondo investe soldi dove c'è redditività. Se guardi nella borsa italiana le società con gli utili maggiori sono i vecchi monopoli privatizzati più le banche e assicurazioni (in buona parte anch'esse ex statali).Queste aziende prosperano, ma soprattutto grazie all'assenza di concorrenza, potendosi permettere di praticare prezzi alti e servizi scadenti. In questo modo però fanno perdere competitività a tutti gli altri settori industriali e dei servizi che pagano energia, trasporti etc. di più degli altri concorrenti europei.Ritornando al tuo discorso delle BMW, dato che alla fine guadagnano solo i soliti noti e io devo sgobbare solo per pagare le bollette, chi me lo fa fare di investire?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero male della concorrenza
      - Scritto da: Anonimo
      ...e' costituito da loro stessi. Offrono un
      servizio, nel 90% dei casi assolutamente
      scadente. La maggior parte degli utenti finali
      non conosce il mondo "affaristico" delle
      telecomunicazioni, l'utente ADSL "medio" vuole
      *scaricare* a banda piena 24h... e oggi questo e'
      concesso solo da Telecom Italia.
      Cio' che si propongono di fare (cioe' scardinare
      Telecom Italia da un monopolio di fatto) e' una
      causa persa in partenza, devono "dimenticarla" e
      pensare alla propria sopravvivenza puntanto
      sull'utilizzo dei propri mezzi (investire,
      investire, investire... e non "mangiarsi" i soldi
      di quei "pochi" utenti che hanno, offrendogli un
      servizio pessimo).
      Continuate pure con le vostre letterine... mentre
      gli utenti scappano da mamma telecom, che gli
      permette di poter scaricare l'ultimo CD di
      britney spears dal torrente a 450K/s.
      Perché VOGLIONO che te lo scarichi, PAGANDO, dal LORO SITO! Cosa credete che non applichino delle limitazioni al download NON REGOLARE?Prova a vedere una qualunque cosa che puoi scaricare, A PAGAMENTO NATURALMENTE, dal rossoalice e vedi la differenza!!! 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero male della concorrenza
        La differenza e' dovuta da fattori tecnici (routing), sinceramente io sono un possessore di Alice (4mega) e non noto NESSUNA differenza prestazionale fra scaricare sul network "locale" e uno remoto, se non quella introdotta dalle motivazioni di cui sopra (tra l'altro se ottimizzi l'MTU puoi "invertire" la situazione).quindi in definitiva e' "normale" che dal sito di alice (in 3 hop) scarichi a 500k/s, mentre dal sito oltroceano scarichi a 450k/s. Per quanto mi riguarda (e parlo di ME) io scarico a piena banda SEMPRE, 24 ore al giorno... cio' non esclude che ci possano essere casi limitati dove la situazione non e' cosi' buona (ma per il 90% di essi, il fatto che fa la differenza e' "locale", vedi: saturazione del MUX).Rispondendo agli altri invece (la colpa e' di "chi"...): non ci dobbiamo preoccupare delle persone (ivi inclusa me) che propongono le proprie idee su questo forum... noi (nel nostro piccolo) siamo sufficientemente informati da poter capire "dove stiamo andando", ci dobbiamo preoccupare dell'altro 90% degli utenti "broadband", questi ignorano (e non gliene faccio una colpa, ci sono persone che utilizzano l'ADSL come "mezzo", non devono necessariamente sapere "come funziona") i retroscena, questi ultimi non sanno nemmeno chi diavolo sia AIIP, e non gliene frega una mazza, a loro interessa scaricare, e scaricare = Alice; tutto il resto si riduce a stupidate pubblicitarie "attiraclienti" (vuoi spendere di meno? bla bla bla... si spendi di meno ma navighi come un 56k).
  • Anonimo scrive:
    sarebbe ora...
    io ancora non ci credo che in zone dell'africa c'è l'adsl e in italia no.. che schifo.. ma come si fa?!?!?
    • gatsu99 scrive:
      Re: sarebbe ora...
      siamo in italia no ?si fà !Telecom non morirà mai purtroppo , e sapete perchè ?perchè di fatto la paghiamo tutti noi !!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: sarebbe ora...
        - Scritto da: gatsu99
        siamo in italia no ?
        si fà !

        Telecom non morirà mai purtroppo , e sapete
        perchè ?
        perchè di fatto la paghiamo tutti noi !!!!!
        Preferesti dare i tuoi soldi a un giapponese o a un californiano che se la compra?
    • Anonimo scrive:
      Re: sarebbe ora...
      - Scritto da: Anonimo
      io ancora non ci credo che in zone dell'africa
      c'è l'adsl e in italia no..

      che schifo.. ma come si fa?!?!?Perché telecozz non ha interesse a portare l'ADSL in zone sperdute dove abitano quattro sfigati per cui GLI COSTEREBBE TROPPO!!!Il tronchetto dell'infelicità E' FURBO!!!! 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: sarebbe ora...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        io ancora non ci credo che in zone dell'africa

        c'è l'adsl e in italia no..



        che schifo.. ma come si fa?!?!?

        Perché telecozz non ha interesse a portare l'ADSL
        in zone sperdute dove abitano quattro sfigati per
        cui GLI COSTEREBBE TROPPO!!!
        Il tronchetto dell'infelicità E' FURBO!!!!
        8)Pensi che Tiscali lo farebbe? Se si chiedi perchè non lo fa già ora. Nella piccola provincia dove abito (80.000 abitanti) esiste solo Telecom mentre Wind da 2-3 anni dice che a breve coprirà e che la copertura è in continua espansione......come posso scegliere un operatore alternativo quando questi non coprono nemmeno zone sufficientemente grandi?Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: sarebbe ora...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          io ancora non ci credo che in zone dell'africa


          c'è l'adsl e in italia no..





          che schifo.. ma come si fa?!?!?



          Perché telecozz non ha interesse a portare
          l'ADSL

          in zone sperdute dove abitano quattro sfigati
          per

          cui GLI COSTEREBBE TROPPO!!!

          Il tronchetto dell'infelicità E' FURBO!!!!

          8)
          Pensi che Tiscali lo farebbe? Se si chiedi perchè
          non lo fa già ora. Nella piccola provincia dove
          abito (80.000 abitanti) esiste solo Telecom
          mentre Wind da 2-3 anni dice che a breve coprirà
          e che la copertura è in continua
          espansione......come posso scegliere un operatore
          alternativo quando questi non coprono nemmeno
          zone sufficientemente grandi?

          Ciao.Ti quoto in pieno: io non ho problemi di raggiungibilità, oltre a TL poteri andare con fastweb (peccato siano ladri legalizzati)...Libero o tiscali...ma mi spiace per loro.....ogni volta che chiamano li mando a quel paese!!Ho Alice di Telecom, ho Telecom per le chiamate normali e mi ci trovo bene: banda sempre massima, mai un disservizzio e trasparenza nei prezzi ;)
  • Anonimo scrive:
    GRANDE AIIP!!!
    Finalmente qualcuno che fa qualcosa di concreto contro questi criminali monopolisti!Speriamo solo serva a qualcosa, e che finalmente le TV E I GIORNALI PARLINO DEL DIGITALDIVIDE e di quanto nel paese larga parte della popolazione NON ha accesso alla banda larga!!AVANTI COSI'!SE NE DEVE PARLARE!
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE AIIP!!!
      - Scritto da: Anonimo

      Finalmente qualcuno che fa qualcosa di concreto
      contro questi criminali monopolisti!

      Speriamo solo serva a qualcosa, e che finalmente
      le TV E I GIORNALI PARLINO DEL DIGITALDIVIDE e di
      quanto nel paese larga parte della popolazione
      NON ha accesso alla banda larga!!

      AVANTI COSI'!

      SE NE DEVE PARLARE!dal prossimo anno, che ci credi o meno, saremo quasi tutti coperti dall'ADSL, i ripetitori analogici TV non li possono chiudere altrimenti..SVEGLIA!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE AIIP!!!
        - Scritto da: Anonimo
        dal prossimo anno, che ci credi o meno, saremo
        quasi tutti coperti dall'ADSL, i ripetitori
        analogici TV non li possono chiudere altrimenti..

        SVEGLIA!!!E quale sarebbe il legame tra le due cose?
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE AIIP!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          dal prossimo anno, che ci credi o meno, saremo

          quasi tutti coperti dall'ADSL, i ripetitori

          analogici TV non li possono chiudere
          altrimenti..



          SVEGLIA!!!

          E quale sarebbe il legame tra le due cose?Ne esiste, è solo un altro fesso che crede alle balle dell'unto e bisunto
        • Max3D scrive:
          Re: GRANDE AIIP!!!
          - Scritto da: Anonimo
          fanno a posta, è il sistema che è sbagliato, il
          capitalismo è sbagliato!e' il monopolio che e' sbagliato non il capitalismochi ha privatizzato telecom ha fatto un'errore gravissimo lasciandogli nelle mani la struttura portante della telecomunicazione (si dice così ? ) italiana.Cavi, cavetti e tombini dovevano restare in mano allo stato, e gli operatori telefonici, tutti, avrebbero pagato una tassa per il mantenimento e lo sviluppo dei cavi allo stato.ma chissa' com'e' quella volta, per una volta, hanno privatizzato tutto senza pensarci tanto su... chi c'era al governo quando hanno privatizzato telecom ?
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE AIIP!!!
            - Scritto da: Max3D
            Cavi, cavetti e tombini dovevano restare in mano
            allo stato, e gli operatori telefonici, tutti,
            avrebbero pagato una tassa per il mantenimento e
            lo sviluppo dei cavi allo stato.

            ma chissa' com'e' quella volta, per una volta,
            hanno privatizzato tutto senza pensarci tanto
            su...

            chi c'era al governo quando hanno privatizzato
            telecom ?già ...e chissà perchè il nano e Gsparri hanno non fatto niente per correggere la cosa ...Interessi COMUNI ????FRANCIA O SPAGNA ....BASTA CHE SE MAGNA !!!!(il pregiudicato Bossi incluso )
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDE AIIP!!!
            Ti straquoto...Questa è l'origine di tutti i mali :@ :@ :@
            - Scritto da: Max3D


            Cavi, cavetti e tombini dovevano restare in mano

            allo stato, e gli operatori telefonici, tutti,

            avrebbero pagato una tassa per il mantenimento e

            lo sviluppo dei cavi allo stato.



            ma chissa' com'e' quella volta, per una volta,

            hanno privatizzato tutto senza pensarci tanto

            su...



            chi c'era al governo quando hanno privatizzato

            telecom ?

            già ...
            e chissà perchè il nano e Gsparri hanno non
            fatto niente per correggere la cosa ...
            Interessi COMUNI ????
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE AIIP!!!
          chiedi ai cinesi se il capitalismo è sbagliato...
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE AIIP!!!
        Adsl a tutti??Ah si?HO parlato con l'assessore comunale ai lavori pubblici ch eha parlato con il direttore regionale di Telecom:nel mio comune hanno installato l'adsl solo nel capoluogo, la mia frazione non sarà coperta neanche a fine 2006 e come la mia altre 4, circa 6000 persone.Se telecom non ne ha convenienza, non installa l'adsl. Papalepapale.
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE AIIP!!!
      Grazie per le belle parole.In merito ai dietrologhi e alle critiche, quelle ci sono sempre.Trovati l'ISP piu' vicino a casa e vai a parlargli, cosi' avrai una esperienza e una informazione diretta e non mediata.Purtroppo la situazione rischia di essere piu' compromessa di quanto appare.Io, sebbene non lavori piu' in un ISP, mi sto impegnando, dedicandomi giorni e sovente anche notti (non dal divano ;-)La rete puo' fare la differenza, come insegnano le vicende di Grillo. Grazie ai blog e alle mailing, in rete ognuno di noi ha lo stesso volume di voce, basta avere i contenuti da dire e l'entusiasmo per sostenerli.Grazie ancora,Stefano QuintarelliPresidente AIIP
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDE AIIP!!!
      L'AIIP da molti mesi porta avanti queste meritorie battaglie ma rimangono confinate al mondo degli addetti ai lavori, senza che il grande pubblico ne venga a conoscenza. Dato che la questione riguarda anche grosse aziende come Tiscali, Wind, Tele 2, Eutelia ecc mi chiedo: perchè non inserire un bel banner in cui si spiegano le ragioni della protesta nella home page di Tiscali o di libero-wind, il più importante portale italiano per accessi? Perchè in mezzo al mare di pubblicità inutile via mail non inserire anche un messaggio informativo? Oppure perchè non giungere a forme estreme di protesta come l'oscuramento della home page per un'ora con la scritta "No al monopolio Telecom" o cose simili?
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDE AIIP!!!
        - Scritto da: Anonimo
        L'AIIP da molti mesi porta avanti queste
        meritorie battaglie ma rimangono confinate al
        mondo degli addetti ai lavori, senza che il
        grande pubblico ne venga a conoscenza.
        Dato che la questione riguarda anche grosse
        aziende come Tiscali, Wind, Tele 2, Eutelia ecc
        mi chiedo: perchè non inserire un bel banner in
        cui si spiegano le ragioni della protesta nella
        home page di Tiscali o di libero-wind, il più
        importante portale italiano per accessi? Perchè
        in mezzo al mare di pubblicità inutile via mail
        non inserire anche un messaggio informativo?
        Oppure perchè non giungere a forme estreme di
        protesta come l'oscuramento della home page per
        un'ora con la scritta "No al monopolio Telecom" o
        cose simili?QUOTO TUTTO!!cazzo certo che hai davvero ragione..AIIP, ma porca pupoazzola, avete una visibilità enorme come ISP, inoltre siete fronte comune.. ma che ca220 aspettate ad informare la gente???!!!certe cose non le capisco proprio...
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE AIIP!!!
          Personalmente sta Associazzione dei provider Italiani, in lotta perenne contro Telecom, perchè quest'ultima lancia offerte a basso costo, fa questo e quell'altro...mi sembra na massa di ridicoli, così come sono ridicole le offerte che si sentono in giro, le mirabolanti velocità che pubblicizzano..ma che alla fine si rivelano una pagliacciata senza precedenti!Italia, se non esistessi...bisognerebbe inventarti!! :D :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDE AIIP!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          L'AIIP da molti mesi porta avanti queste

          meritorie battaglie ma rimangono confinate al

          mondo degli addetti ai lavori, senza che il

          grande pubblico ne venga a conoscenza.

          Dato che la questione riguarda anche grosse

          aziende come Tiscali, Wind, Tele 2, Eutelia ecc

          mi chiedo: perchè non inserire un bel banner in

          cui si spiegano le ragioni della protesta nella

          home page di Tiscali o di libero-wind, il più

          importante portale italiano per accessi? Perchè

          in mezzo al mare di pubblicità inutile via mail

          non inserire anche un messaggio informativo?

          Oppure perchè non giungere a forme estreme di

          protesta come l'oscuramento della home page per

          un'ora con la scritta "No al monopolio Telecom"
          o

          cose simili?

          QUOTO TUTTO!!
          cazzo certo che hai davvero ragione..

          AIIP, ma porca pupoazzola, avete una visibilità
          enorme come ISP, inoltre siete fronte comune..
          ma che ca220 aspettate ad informare la
          gente???!!!

          certe cose non le capisco proprio...
          Effettivamente, visto che la situazione è da troppo tempo bloccata è ora di passare a qualche protesta più dura! Coraggio AIIP!!!
  • Faus74 scrive:
    Cortiana
    Deve smetterla di cavalcare la protesta del momento,che tipo :s .
    • JosaFat scrive:
      Re: Cortiana
      Meglio che star zitti e boni e lasciare che Telecom ci pisci in testa, ti pare?
    • jojob scrive:
      Re: Cortiana
      - Scritto da: Faus74
      Deve smetterla di cavalcare la protesta del
      momento,che tipo :s .Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa parte te la prendi con una delle poche persone che si occupa di questi problemi? Dici che lo fa per interessi personali o non sopporti il verde? ;-)Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel caso in cui tra qualche mese dovesse prendere posizioni diametralmente opposte, ma adesso che senso ha?
      • logitech scrive:
        Re: Cortiana
        - Scritto da: jojob

        - Scritto da: Faus74

        Deve smetterla di cavalcare la protesta del

        momento,che tipo :s .

        Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa parte te
        la prendi con una delle poche persone che si
        occupa di questi problemi? Dici che lo fa per
        interessi personali o non sopporti il verde? ;-)
        Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel caso in
        cui tra qualche mese dovesse prendere posizioni
        diametralmente opposte, ma adesso che senso ha?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1213908&tid=1213908&p=1&r=PI
        • jojob scrive:
          Re: Cortiana
          - Scritto da: logitech

          - Scritto da: jojob



          - Scritto da: Faus74


          Deve smetterla di cavalcare la protesta del


          momento,che tipo :s .



          Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa parte
          te

          la prendi con una delle poche persone che si

          occupa di questi problemi? Dici che lo fa per

          interessi personali o non sopporti il verde? ;-)

          Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel caso in

          cui tra qualche mese dovesse prendere posizioni

          diametralmente opposte, ma adesso che senso ha?

          http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1213Ah ecco ... la pistola fumante, i verdi erano al governo quando venne privatizzata telecom ;-)Basterebbe pero' dare un'occhiata al sito di Cortiana per rendersi conto che non sta cavalcando la tigre da pochi giorni, tutt'altro, ma evidentemente a qualcuno non basta.Affermazioni (aprile 2004)come:"Non si capisce perché i film prodotti con denaro pubblico mai restituito non possano diventare di dominio pubblico, visto che sono fatti con i soldi dei cittadini, e divenire quindi liberamente scaricabili tramite internet, sottoposti alla licenza Creative Commons" comunque non possono che rendermelo piu' simpatico.
          • logitech scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: logitech



            - Scritto da: jojob





            - Scritto da: Faus74



            Deve smetterla di cavalcare la protesta del



            momento,che tipo :s .





            Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa parte

            te


            la prendi con una delle poche persone che si


            occupa di questi problemi? Dici che lo fa per


            interessi personali o non sopporti il verde?
            ;-)


            Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel caso
            in


            cui tra qualche mese dovesse prendere
            posizioni


            diametralmente opposte, ma adesso che senso
            ha?




            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1213

            Ah ecco ... la pistola fumante, i verdi erano al
            governo quando venne privatizzata telecom ;-)Da come lo dici sembra che non dovesse riuardarli... sembra che erano al governo, ma al momento della privatizazzione facevano qualcos'altro...La privatizzazione fu una decisione politica, fatta deliberatamente per appropriarsi in modo losco di una risorsa pubblica, invece che trasformarla in qualcosa di utile per tutti.
            Basterebbe pero' dare un'occhiata al sito di
            Cortiana per rendersi conto che non sta
            cavalcando la tigre da pochi giorni, tutt'altro,
            ma evidentemente a qualcuno non basta.
            Affermazioni (aprile 2004)come:
            "Non si capisce perché i film prodotti con denaro
            pubblico mai restituito non possano diventare di
            dominio pubblico, visto che sono fatti con i
            soldi dei cittadini, e divenire quindi
            liberamente scaricabili tramite internet,
            sottoposti alla licenza Creative Commons"
            comunque non possono che rendermelo piu'
            simpatico.Contento tu... sappi però che tu hai studiato in scuole finanziate dallo stato, per cui secondo il tuo ragionamento dovresti lavorare gratis.
          • jojob scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: logitech

            - Scritto da: jojob



            - Scritto da: logitech





            - Scritto da: jojob







            - Scritto da: Faus74




            Deve smetterla di cavalcare la protesta
            del




            momento,che tipo :s .







            Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa
            parte


            te



            la prendi con una delle poche persone che si



            occupa di questi problemi? Dici che lo fa
            per



            interessi personali o non sopporti il verde?

            ;-)



            Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel
            caso

            in



            cui tra qualche mese dovesse prendere

            posizioni



            diametralmente opposte, ma adesso che senso

            ha?








            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1213



            Ah ecco ... la pistola fumante, i verdi erano al

            governo quando venne privatizzata telecom ;-)

            Da come lo dici sembra che non dovesse
            riuardarli... sembra che erano al governo, ma al
            momento della privatizazzione facevano
            qualcos'altro...No, hai capito male, doveva riguardarli eccome ... ma tu sai anche come ha votato cortiana o ti basta sapere che e' un verde per metterlo nel girone dei cattivi?
            La privatizzazione fu una decisione politica,
            fatta deliberatamente per appropriarsi in modo
            losco di una risorsa pubblica, invece che
            trasformarla in qualcosa di utile per tutti.La privatizzazione fu probabilmente un errore, il metodo fu sicuramente sbagliato ma non credo che ogni deputato di allora sia responsabile allo stesso modo.

            Basterebbe pero' dare un'occhiata al sito di

            Cortiana per rendersi conto che non sta

            cavalcando la tigre da pochi giorni, tutt'altro,

            ma evidentemente a qualcuno non basta.

            Affermazioni (aprile 2004)come:

            "Non si capisce perché i film prodotti con
            denaro

            pubblico mai restituito non possano diventare di

            dominio pubblico, visto che sono fatti con i

            soldi dei cittadini, e divenire quindi

            liberamente scaricabili tramite internet,

            sottoposti alla licenza Creative Commons"

            comunque non possono che rendermelo piu'

            simpatico.

            Contento tu... sappi però che tu hai studiato in
            scuole finanziate dallo stato, per cui secondo il
            tuo ragionamento dovresti lavorare gratis.Quando studiavo i miei genitori pagavano le tasse.Quando ho smesso di studiare ho iniziato a lavorare e le tasse le ho sempre pagate.Rileggiti la proposta di Cortiana e poi spiegami che attinenza c'e' tra un diritto basiliare (lo studio) di cui ho usufruito e grazie al quale lo Stato ha gia' incassato e continua a farlo e rendere di pubblico dominio opere che per lo Stato hanno rappresentato solo una voce in uscita.
          • logitech scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: jojob
            No, hai capito male, doveva riguardarli eccome
            ... ma tu sai anche come ha votato cortiana o ti
            basta sapere che e' un verde per metterlo nel
            girone dei cattivi?E' tipico dei verdi (vedi l'ex ministro Bordon) fare regalini un po' qua e un po' là per assicurarsi dei voti, fregandosene altamente della sostanza.

            La privatizzazione fu una decisione politica,

            fatta deliberatamente per appropriarsi in modo

            losco di una risorsa pubblica, invece che

            trasformarla in qualcosa di utile per tutti.

            La privatizzazione fu probabilmente un errore, il
            metodo fu sicuramente sbagliato ma non credo che
            ogni deputato di allora sia responsabile allo
            stesso modo.Cortiana al tempo non disse "a" perchè non gliene fregava nulla dell'argomento. Poi ha visto nel movimento OS un bacino di voti, ma commitment... zero. E la mancetta è buona per i ragazzini.
            Quando studiavo i miei genitori pagavano le tasse.
            Quando ho smesso di studiare ho iniziato a
            lavorare e le tasse le ho sempre pagate.
            Rileggiti la proposta di Cortiana e poi spiegami
            che attinenza c'e' tra un diritto basiliare (lo
            studio) di cui ho usufruito e grazie al quale lo
            Stato ha gia' incassato e continua a farlo e
            rendere di pubblico dominio opere che per lo
            Stato hanno rappresentato solo una voce in
            uscita.Solo una voce in uscita? E quelli che hanno lavorato alla produzione del film non pagavano le tasse? E sui soldi che i cinema incassano ai botteghini non si pagano le tasse? E sugli utili delle società che fanno la promozione al film non ci sono le tasse? Etc...
          • jojob scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: logitech

            - Scritto da: jojob

            No, hai capito male, doveva riguardarli eccome

            ... ma tu sai anche come ha votato cortiana o ti

            basta sapere che e' un verde per metterlo nel

            girone dei cattivi?

            E' tipico dei verdi (vedi l'ex ministro Bordon)
            fare regalini un po' qua e un po' là per
            assicurarsi dei voti, fregandosene altamente
            della sostanza. No, e' tipico dei fascisti fare di tutta l'erba un 'fascio'.Io chiedevo solamente se c'era qualche motivo per prendersela con quella persona in particolare, tu continui a parlare di verdi... contento tu...


            La privatizzazione fu una decisione politica,


            fatta deliberatamente per appropriarsi in modo


            losco di una risorsa pubblica, invece che


            trasformarla in qualcosa di utile per tutti.



            La privatizzazione fu probabilmente un errore,
            il

            metodo fu sicuramente sbagliato ma non credo che

            ogni deputato di allora sia responsabile allo

            stesso modo.

            Cortiana al tempo non disse "a" perchè non gliene
            fregava nulla dell'argomento. Poi ha visto nel
            movimento OS un bacino di voti, ma commitment...
            zero. E la mancetta è buona per i ragazzini.


            Quando studiavo i miei genitori pagavano le
            tasse.

            Quando ho smesso di studiare ho iniziato a

            lavorare e le tasse le ho sempre pagate.

            Rileggiti la proposta di Cortiana e poi spiegami

            che attinenza c'e' tra un diritto basiliare (lo

            studio) di cui ho usufruito e grazie al quale lo

            Stato ha gia' incassato e continua a farlo e

            rendere di pubblico dominio opere che per lo

            Stato hanno rappresentato solo una voce in

            uscita.

            Solo una voce in uscita? E quelli che hanno
            lavorato alla produzione del film non pagavano le
            tasse? E sui soldi che i cinema incassano ai
            botteghini non si pagano le tasse? E sugli utili
            delle società che fanno la promozione al film non
            ci sono le tasse? Etc...Non si parlava di tutti i film, si parlava di quelli prodotti con denaro pubblico mai restituito, ti va meglio se l'elenco comprende solo quelli che ai botteghini hanno fatto flop?
          • logitech scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: logitech



            - Scritto da: jojob


            No, hai capito male, doveva riguardarli eccome


            ... ma tu sai anche come ha votato cortiana o
            ti


            basta sapere che e' un verde per metterlo nel


            girone dei cattivi?



            E' tipico dei verdi (vedi l'ex ministro Bordon)

            fare regalini un po' qua e un po' là per

            assicurarsi dei voti, fregandosene altamente

            della sostanza.

            No, e' tipico dei fascisti fare di tutta l'erba
            un 'fascio'.Fare di tutta un'erba un fascio, cioè dare del fascista a chiunque non ha la tua opinione?
            Io chiedevo solamente se c'era qualche motivo per
            prendersela con quella persona in particolare, tu
            continui a parlare di verdi... contento tu...Perchè è il prototipo del "cavalcatore di tigri" ed è quello che si sbraccia tanto contro la telecom. Almeno (su questo argomento) altri esponenti dei verdi hanno il buon gusto di stare zitti e non fanno lgi ipocriti.

            Solo una voce in uscita? E quelli che hanno

            lavorato alla produzione del film non pagavano
            le

            tasse? E sui soldi che i cinema incassano ai

            botteghini non si pagano le tasse? E sugli utili

            delle società che fanno la promozione al film
            non

            ci sono le tasse? Etc...

            Non si parlava di tutti i film, si parlava di
            quelli prodotti con denaro pubblico maiAppunto, anche quelli prodotti col denaro pubblico hanno pagato le tasse su incassi etc.
            restituito, ti va meglio se l'elenco comprende
            solo quelli che ai botteghini hanno fatto flop?Il principio non cambia: allora quelli che con le loro tasse non ripagano il denaro speso per la loro istruzione devono lavorare gratis?
          • Faus74 scrive:
            Re: Cortiana
            - Scritto da: jojob
            Ma mi spieghi perche' da 2 mesi a questa parte te
            la prendi con una delle poche persone che si
            occupa di questi problemi? Dici che lo fa per
            interessi personali o non sopporti il verde? ;-)
            Personalmente sarei per 'bastonarlo' nel caso in
            cui tra qualche mese dovesse prendere posizioni
            diametralmente opposte, ma adesso che senso ha?Niente contro i verdi,per carità...è che lo seguo dal 1990,quindi so cosa fa e come lo fa ;) . Devo spiegare altro? :) .
  • Anonimo scrive:
    prima la tiscali, poi la wind, poi...
    è prorpio questo il bello, loro vincono le loro cause contro telecom, però non ci è dato sapere chi paga per le loro azioni.sicuramente non telecom, dunque.. indovinate.
    • Anonimo scrive:
      Re: prima la tiscali, poi la wind, poi..
      - Scritto da: Anonimo
      è prorpio questo il bello, loro vincono le loro
      cause contro telecom,E la cosa buffa è che Telecom continua a fare quello che vuole però non ci è dato sapere
      chi paga per le loro azioni.
      sicuramente non telecom, dunque.. indovinate.Eheh, telecom qualsiasi cosa faccia o multa debba pagare la paga...ma i soldi di telecom vengono dai clienti telecom, quindi chi paga è il cliente.Ergo come azienda è un po' miope, ma spera e campa nella miopia dei clienti.
      • Anonimo scrive:
        Re: prima la tiscali, poi la wind, poi..
        la realtà è un altra... pagano TUTTI.wind, tiscali, tele2... è gioco sporco quello che stanno facendo, meglio non fidarsi, infatti si è visto il trattamento"riservato" a chi naviga su promesse fittizie.4 mbit, 12 mbit... io col 56 kbit vado come loro, chiassà perchè, fatti questa domanda..hai mai sentito parlare di "banda laterale"? e a cosa è destinata?
        • Anonimo scrive:
          Re: prima la tiscali, poi la wind, poi..
          - Scritto da: Anonimo
          la realtà è un altra... pagano TUTTI.Tutti gli abbonati telecom, io e tanti altri no e sinceramente mi dispiace per quelli che non sono raggiunti da altri operatori.

          wind, tiscali, tele2... è gioco sporco quello che
          stanno facendo, meglio non fidarsi, infatti si è
          visto il trattamento
          "riservato" a chi naviga su promesse fittizie.Si, si, meglio non fidarsi, resta con telecom e continua a pagare....

          4 mbit, 12 mbit... io col 56 kbit vado come loro,
          chiassà perchè, fatti questa domanda..Te l'hanno detto al call center telecom?E non ti hanno spiegato che sono i principali responsabili?
          hai mai sentito parlare di "banda laterale"? e a
          cosa è destinata?Le nuove divise telecom?
  • Anonimo scrive:
    Insomma fatemi capire...
    C'è un mercato che vorrebbe fuggire da Telecom, ma un attore di questo mercato, ovvero Telecom, non ha alcuna intenzione di lasciare fuggire nessuno.Ho capito il libero mercato!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma fatemi capire...
      Si... il libero mercato a senso unico che va bene quando significa profitti per le aziende e impoverimento dei cittadini e non certo quando questo può procurargli qualche vantaggio.La situazione non cambierà sicuramente se non ci sarà la volontà politica (e gli attauli governanti non sembra che siano propio interessati ad intervenire) di prendere una decisione autorevole che liberi veramente il mercato delle telecomunicazioni e dia un impulso decisivo allo sviluppo dei servizi che possono passare attraverso il doppino telefonico.Telecom devi m...ollare!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma fatemi capire...

      Ho capito il libero mercato!!!LIBERO MERCATO senza LIBERA CONCORRENZA = INFERNOSe non c'e' realmente libera concorrenza, allora sarebbe meglio che non ci fosse neanche il libero mercato.S.
      • gatsu99 scrive:
        Re: Insomma fatemi capire...
        - Scritto da: Anonimo



        Ho capito il libero mercato!!!

        LIBERO MERCATO senza LIBERA CONCORRENZA = INFERNO

        Se non c'e' realmente libera concorrenza, allora
        sarebbe meglio che non ci fosse neanche il libero
        mercato.

        S.
        infatti non c'è !!!ne qui ne all'estero se è per questofino che esisteranno le major i piccoli la prenderannosempre nel di dietro
Chiudi i commenti