Asta frequenze, comanda Telecom Italia

Sfondato il tetto dei 2,5 miliardi di euro previsto dalla legge di stabilità. Si punta ora più in alto. Al momento tutti i contendenti si aggiudicherebbero un blocco a 800MHz
Sfondato il tetto dei 2,5 miliardi di euro previsto dalla legge di stabilità. Si punta ora più in alto. Al momento tutti i contendenti si aggiudicherebbero un blocco a 800MHz

Altri 31 rilanci, per un valore complessivo di 144 milioni di euro in un solo giorno d’asta . È dunque ripartita la caccia alle preziose frequenze dedicate alla rete radiomobile di nuova generazione, in particolare alla succulenta banda a 800 Mhz.

L’importo totale ha così sfondato il tetto dei 2,5 miliardi di euro, così come previsto dalla legge di stabilità . Di questo passo potrebbe concretizzarsi l’obiettivo dichiarato dal Governo, che vorrebbe raggiungere un valore complessivo di 3,1 miliardi.

Questa la situazione , al secondo giorno di rilanci dopo l’apertura delle buste alla fine dello scorso agosto: sulla banda degli 800 Mhz Telecom Italia risulta vincente con due blocchi a 394 e 395 milioni di euro . Seguono Wind, H3G e Vodafone con un blocco ciascuno e offerte tra 393 e 394 milioni di euro. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 09 2011
Link copiato negli appunti