Astinenza da email peggio del divorzio

Lo sostiene uno studio sugli IT manager di diversi continenti: rimanere una settimana senza posta elettronica è uno stress a cui nessuno di loro dovrebbe sottoporsi. Ne va della salute
Lo sostiene uno studio sugli IT manager di diversi continenti: rimanere una settimana senza posta elettronica è uno stress a cui nessuno di loro dovrebbe sottoporsi. Ne va della salute


Roma – Denso di numeri e gonfio di percentuali l’ultimo studio di Veritas Software (società che produce sistemi di storage management) sulla gestione della posta elettronica nelle aziende, fornisce cifre talvolta… sorprendenti.

Dallo studio dell’ azienda , infatti, si evince che l’accesso alla posta elettronica per i dipendenti di un’azienda europea, nordamericana, mediorientale o asiatica è visto ormai come critico. Al punto che se per 30 minuti un operatore non può accedere alla propria mailbox, il carico di tensione aumenta esponenzialmente e si arriva a reazioni d’ ira e di ansia.

Stando allo studio, poi, se il problema di mancato accesso persiste per 24 ore, un quinto degli IT manager delle imprese sentono traballare il proprio posto di lavoro, con la conseguenza di un ulteriore stress . Ma, ed è questo il dato probabilmente più interessante, se un problema di questo tipo persiste per una settimana, lo stress di un terzo degli IT manager diventa tale da essere paragonabile solo ad un incidente d’automobile, allo sposarsi o al divorziare o al dover procedere ad un trasloco.

Il rapporto di Veritas, come detto, è pieno poi di altri numeri, come quelli secondo cui il maggior numero di problemi ai sistemi di posta vengono risolti entro una o due ore dal momento in cui si verificano.

Nulla si dice, comunque, sul destino degli IT manager qualora il blocco del sistema debba perdurare per un periodo più lungo di una settimana. Tutte le ipotesi sono aperte.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 07 2003
Link copiato negli appunti