Asus lavora al notebook dual-screen

Il produttore rivela un prototipo di notebook con due schermi, il più piccolo dei quali può essere utilizzato anche a sistema spento per controllare la posta o ascoltare la musica. Progettato per Windows Vista

Roma – Pochi giorni fa Asus ha mostrato un prototipo di notebook, il W5Fe, dotato di due schermi LCD a colori. Basato un concept di Intel noto con il nome in codice Newport , il laptop di Asus affianca allo schermo principale da 12,1 pollici un display aggiuntivo posizionato sulla parte anteriore del coperchio.

Il secondo display, con dimensioni simili a quelle di un PDA, può essere utilizzato anche quando il notebook è chiuso per controllare le e-mail, accedere alla propria agenda, monitorare i download o riprodurre la musica. A fianco del piccolo schermo si trovano un pulsante di accensione dello stesso, un pad a quattro direzioni con un pulsante di selezione centrale, e un pulsante che permette di richiamare un menù grafico di scelta rapida.

Asus W5Fe Il W5Fe di Asus è stato pensato per sfruttare la tecnologia SideShow di Windows Vista , che permetterà di controllare certi aspetti del notebook anche quando questo è spento, in stand-by o in sospensione. Questa funzione potrebbe rivelarsi particolarmente utile per risparmiare le batterie quando si ascolta la musica, si guarda un film o ci si diletta con giochi compatibili con le piccole dimensioni del display.

Asus non ha rivelato alcuna data di lancio per il W5Fe, ma è lecito attendersi che questo raggiungerà il mercato nel corso del prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • no berluska scrive:
    Ma bastaaaa
    Ancora con sti c[CENSURA]o di codici regionali? Ma perfino Massenza su Ciak di questo mese si augura che scompaiano il prima possibile. Tanto un lettore multiregione lo trovi a 40 euro!!!A che ca...volo servono i codici ormai?
  • The Animal scrive:
    Lettori
    Non mi pare un gran tragedia.Molti lettoti possono essere portati molto facilmente a region free con una semplice combinazione di tasti.Lo stesso è probabile che accadrà con i lettori HD-DVD.
  • Guybrush scrive:
    Qualcuno vi ha obbligato
    a comprare i dvd col codice regionale?Qualcuno vi obblighera' a farlo nel futuro?Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate.Non comprate...GT.
  • Anonimo scrive:
    Il mulo non ha codici regionali
    Ho detto tutto.
  • Anonimo scrive:
    Prossimo passo...
    ...imporre col DRM l'uso di apparecchi di riproduzione con sensori che misurino il numero di persone presenti e addebitino al licenziatario del CD o DVD, che potrà essere liberamente acquistato come ora, ma potrà essere visto o ascoltato solo dopo essersi registrati con carta di credito o conto corrente o schede prepagate, la cifra stabilita per la fruizione da parte di quel numero di persone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prossimo passo...
      E se non paghi esce Bush e il Berlusca che ti prendono a schiaffi...inoltre la CIA ti rapirà, ma Prodi il supereroe pacifista verrà a salvarti! E visserò tutti felici e contenti
      • Anonimo scrive:
        Re: Prossimo passo...
        - Scritto da:
        E se non paghi esce Bush e il Berlusca che ti
        prendono a schiaffi...inoltre la CIA ti rapirà,
        ma Prodi il supereroe pacifista verrà a
        salvarti! E visserò tutti felici e
        contentiProdi ed i noglobal arrivano e picchiano tutti "per solidarietà", e con il sorriso in faccia (per i denti rotti) il pubblico "ora autorizzato" sarà contento di pagare qualsiasi tassa per la visione.... (cylon)
        • Anonimo scrive:
          Re: Prossimo passo...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          E se non paghi esce Bush e il Berlusca che ti

          prendono a schiaffi...inoltre la CIA ti rapirà,

          ma Prodi il supereroe pacifista verrà a

          salvarti! E visserò tutti felici e

          contenti

          Prodi ed i noglobal arrivano e picchiano tutti
          "per solidarietà", e con il sorriso in faccia
          (per i denti rotti) il pubblico "ora autorizzato"
          sarà contento di pagare qualsiasi tassa per la
          visione....
          (cylon)Dimentichi il gran finale: e il prode Prodi, ristabilita la giustizia, darà a Bush il permesso di installare un'altra base militare.
  • Anonimo scrive:
    DVD USA Regione 1 CHE STRAZIO!!!
    Che strazio, sono un appassionato di cinema e acquisto alcuni titoli tramite internet e per me, come per molti altri il codice regionale e' davvero una beffa, acquisti un DVD ORIGINALE ci paghi pure l'IVA in dogana (iva anche sulle spese di spedizione ovviamente) e poi ogni volta riesco sempre e solo a vedermeli a casa mia, perche' da amici o parenti che hanno il lettore DVD bloccato su region 2 non funziona.(E anche li' per sbloccarli i Sony ci vuole un telecomando apposta o il telefonino symbian con infrarosso, altre marche vogliono il CD di servizio, etc...)senza contare che molti non vogliono (giustamente) che metti le mani sui loro lettori perche' pensano di invalidare la garanzia e non li biasimo. E nemmeno sul MAC me li posso vedere!!!Capisco la CSS per evitare che qualcuno copi i DVD, capisco la Macrovision per evitare che qualcuno le riversi in VHS, capisco un po' meno tutte le ultime protezioni (Arcoos, puppetlock, bad sector e altre cavolate) dove alcune volte il disco DVD (ORIGINALE NUOVO DI ZECCA)non viene riconosciuto o riconosciuto a fatica da un mio vecchio lettore in camera da letto, MA PROPRIO DAVVERO PROPRIO NON CAPISCO la questione DEL CODICE REGIONALE!!! La trovo una presa in giro, talvolta acquisto alcune serie di animazione Giapponese (le edizioni USA R1) ed inedite in Italia e proprio non capisco chi possa danneggiare economicamente acquistando un prodotto comunque ORIGINALE distribuito alle volte dalla stessa grande Major in un edizione NON ITALIANA! Mah!Buonanotte!
    • rogledi scrive:
      Re: DVD USA Regione 1 CHE STRAZIO!!!
      hai perfettamente ragione, i consumatori sono sempre trattati a pesci in faccia
    • Anonimo scrive:
      Re: DVD USA Regione 1 CHE STRAZIO!!!
      - Scritto da:
      E
      nemmeno sul MAC me li posso
      vedere!!!Puoi ripparli con "Mac The Ripper" (tanto se son tuoi mica è illegale).
  • Anonimo scrive:
    E allora...
    ...VADANO IN MALORA TUTTI E DUE!NE ABBIAMO ABBASTANZA DI QUESTA BANDA DI VAMPIRI BUFFONI SENZA RITEGNO!
Chiudi i commenti