Athlon 64 FX-57, rombo di tuono

Macché dual-core. Per i giochi 3D di ultima generazione non c'è niente di meglio - dice AMD - di un buon chip ad un solo cilindro capace di erogare tanti cavalli e reggere overclock da urlo

Sunnyvale (USA) – “Il processore più avanzato al mondo per i giochi 3D”. Così AMD definisce l’Athlon 64 FX-57, new entry nella nota famiglia di CPU a singolo core che il chipmaker di Sunnyvale dedica espressamente agli appassionati di videogiochi e di overclocking.

Il nuovo chip è il primo Athlon 64 FX ad essere fabbricato con una tecnologia a 90 nanometri e ad integrare le istruzioni multimediali estese SSE3. Rispetto al suo diretto predecessore, l’ FX-55 , è inoltre in grado di supportare le giovani memorie DDR con frequenza di 533 MHz.

Ma il nuovo Athlon “da battaglia” si distingue anche per il prezzo: mentre l’FX-55, che rimarrà a listino ancora per qualche tempo, era stato introdotto ad un prezzo di 827 dollari, il nuovo FX-57 costa quanto un PC completo entry-level: 1.031 dollari. Un prezzo superiore sia a quello dell’ Athlon 64 X2 top di gamma sia a quello del giovane Pentium Extreme Edition 840 di Intel, entrambi con doppio core.

Athlon 64 FX D’altronde il nuovo Athlon 64 FX-57, nonostante disponga di un solo core, sembra avere potenza da vendere e, per la gioia degli smanettoni, anche una grande overclockabilità: sebbene il suo clock standard sia “solo” di 2,8 GHz, alcuni laboratori lo hanno già spinto a velocità vicine ai 5 GHz. Pur mettendone in evidenza i rischi, incluso il decadimento della garanzia, AMD incoraggia indirettamente l’overclocking del suo chippone di punta certificando alcuni sistemi di raffreddamento progettati per spingerne la frequenza operativa.

Nonostante il recente lancio della famiglia di Athlon 64 X2 dual-core, AMD ha più volte ribadito come i chip FX rappresentino ancora il massimo in ambito videoludico: questo perché i giochi attualmente sul mercato non sarebbero ancora ottimizzati per sfruttare le CPU multi-core.

“AMD sa che i videogame attuali sono di tipo single-threaded. Gli utenti che hanno bisogno delle migliori performance per i loro giochi tridimensionali e per le applicazioni più impegnative possono ottenere, grazie al processore single-core Athlon 64 FX-57, effetti fisici e di illuminazione realistici e livelli di intelligenza artificiale e suono mai sperimentati prima d’ora”, ha dichiarato Bob Brewer, corporate vice president, Desktop Business, Microprocessor Solutions Sector (MSS) di AMD. “AMD prevede di introdurre una versione dual-core di questo processore non appena saranno disponibili giochi multi-threaded in grado di sfruttarne le capacità”.

Il chipmaker di Sunnyvale conta di commercializzare processori a singolo core ancora per altri 12-18 mesi, è dunque probabile che l’attuale modello di Athlon 64 FX non sarà l’ultimo della sua specie.

AMD afferma che sono oltre 40 i produttori ad aver presentato modelli di PC basati sul nuovo processorone: tra questi vi sono sistemi che sfiorano i 4.000 dollari di prezzo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti