Athlon 64 sposa i notebook ultrasottili

Arrivano due nuovi modelli di Athlon 64 a basso consumo indirizzati ai PC portatili più sottili e leggeri, sistemi che, al pari dei desktop, sono dunque pronti a migrare verso i 64 bit


Sunnyvale (USA) – AMD semina la propria tecnologia a 32/64 bit anche sul mercato dei notebook thin-and-light, e lo fa lanciando due nuovi modelli di Athlon 64 a basso consumo: il 2800+ e il 2700+.

Come gli altri chip della loro classe, anche i due nuovi modelli integrano la tecnologia per il risparmio energetico PowerNow! e la tecnologia di sicurezza Enhanced Virus Protection, la stessa che verrà supportata dal Service Pack 2 per Windows XP.

Fra i primi notebook ad adottare i nuovi chip mobile di AMD vi saranno il modello Ferrari di Acer e alcuni modelli del produttore cinese Amoi.

L’Athlon 64 2800+ e il 2700+ costano rispettivamente, per ordini non inferiori alle 1.000 unità, 241 dollari e 209 dollari.

Nell’ultimo anno AMD ha rivolto molta più attenzione, rispetto a quanto abbia fatto in passato, al mercato dei processori a basso consumo. Nel 2003 ha lanciato la prima famiglia di processori mobile dedicati ai notebook ultraleggeri, l’Athlon XP-M, a cui si è di recente aggiunto l’attuale modello più veloce , il 2100+.

Recentemente il chipmaker di Sunnyvale ha lanciato un chip a basso consumo anche per il mondo dei server: si tratta dell’ Opteron EE , in grado di abbassare il consumo energetico intorno ai 30 watt.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SE LI TENGANO PURE...
    COSA CI MASTERIZZIAMO SE NON SI PUO' SCARICARE E CONDIVIDERE NULLA???lFORSE le ricette di cucina o forse le foto di quando eravamo piccoli oppure tutte le gazzette dello sport dal 1832 a oggi??? SI TENGANO PURE I CD E I MASTERIZZATORI ANCHE A 15 GIGA...MA SE SPERANO CHE IO COMPRI UN CD POSSONO CREPARE.
  • Crazy scrive:
    Non manca molto all'Abbandono dei CD-R
    Ciao a Tutti,a quanto pare si sta avvicinando uno di quei momenti in cui vale la pena fare il salto avanti.Non ho mai comperato un Masterizzatore DVD perche` sapevo che erano gia` in Progetto i DVD DL e quindi ho preferito aspettare tenendomi un buon Masterizzatore CD, anzi, Ottimo devo dire.Ora, se tutto va bene, entro la fine dell'anno, potrei iniziare a pensare di sostituirlo con un bel Masterizzatore DVD DL, magari aspettero` anche l'inizio del 2005 cosi` magari i prezzi calano, non si sa mai, comunque, il Masterizzatore CD, almeno per me, sta per andare in pensione.Era ora che arrivasse qualcosa di nettamente superiore ed avanzato.DISTINTI SALUTI
    • carobeppe scrive:
      ....molto all'Abbandono dei CD, ma...
      - Scritto da: Crazy
      Ciao a Tutti,
      a quanto pare si sta avvicinando uno di quei
      momenti in cui vale la pena fare il salto
      avanti.
      Non ho mai comperato un Masterizzatore DVD
      perche` sapevo che erano gia` in Progetto i
      DVD DL e quindi ho preferito aspettare
      tenendomi un buon Masterizzatore CD, anzi,
      Ottimo devo dire.
      Ora, se tutto va bene, entro la fine
      dell'anno, potrei iniziare a pensare di
      sostituirlo con un bel Masterizzatore DVD
      DL, magari aspettero` anche l'inizio del
      2005 cosi` magari i prezzi calano, non si sa
      mai, comunque, il Masterizzatore CD, almeno
      per me, sta per andare in pensione.
      Era ora che arrivasse qualcosa di nettamente
      superiore ed avanzato.
      DISTINTI SALUTIAnche io sono d'accordo, l'unica cosa è che in macchina ho un lettore di Mp3 che legge CD e non DVD, quindi le raccolte di mp3 saranno destinare a restare su CD-R... chissà se magari qualche ditta furba vorrà fare degli impianti stereo con supporto DVD + R/RW DL...
      • PabloMoroe scrive:
        Re: ....molto all'Abbandono dei CD, ma...
        E i cd audio? I miei amati CD-R avranno ancora un bel po' per uscire definitivamente dal mercato.Anche perchè ho appena comprato un lettore MP3... e non vorrei averci preso una sola !!
  • Anonimo scrive:
    SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
    • Anonimo scrive:
      Re: SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
      1) non urlare2) impara l'italiano: Ke --
      che3)sarà vero quello che scrivi, ma spesso la produzione in larga scala offre parecchi benefici: il basso costo permette una migliore diffusione a tutti gli utenti delle merci.Sei tanto sicuro che il contrario del capitalismo sia avere una minore produzione con costi più elevati per l'utente finale?
    • Anonimo scrive:
      Re: SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
      hai mai pensato di rottamarti il cervello
    • DKDIB scrive:
      Re: SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
      Anonimo wrote:
      [...]Non leggo spessissimo il forum di PI, quindi permettetemi questa domanda: 'sto deficente ke oggi s' e' messo a spammare su PI, e' un abitue'?Fra l' altro spero proprio ke sia solo un povero troll... li tente da parte IP e timestamp, vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
      Pedalare.
    • Anonimo scrive:
      Re: SNOBBATE LE OFFERTE DEL CAPITALISMO
      Ma se snobbo il capitalismo come faccio a diventare un riccone ???!!!- Scritto da: Anonimo
      TUTTO QUELLO KE VI VIENE PROPOSTO COME
      SENSAZIONALE,ALL'AVANGUARDIA E CHE COSTA
      POCO,E' DA SNOBBARE,PERKE' PROVIENE DA
      REALTA' INCARDINATE IN UN SISTEMA
      CAPITALISTICO KE MIRA SOLO AL PROFITTO
      PERSONALE DEI LORO DIRETTORI E VICE
      DIRETTORI. I LAVORATORI/IMPIEGATI
      ALL'INTERNO DI TALI GRANDI AZIENDE O
      MULTINAZIONALI SONO VISTI COME UNA SPECIE DI
      MAKKINE DA ACCENDERE QUANDO C'E' DA
      GUADAGNARE E DA SPEGNERE QUANDO NON SI PUO'
      PIU' FARE TALE COSA. SE TALE SISTEMA
      CAPITALISTICO ENTRA IN CRISI,LA VERITA'
      VIENE A GALLA. GLI OPERAI/DIPENDENTI
      LICENZIATI. MENO LIBERTA' X I
      CONSUMATORI,MENO POSTI DI LAVORI X TUTTI.
      ARRIVATECI PRIMA KE SIA TROPPO TARDI A
      CAPIRE QUESTO CONCETTO. LA PAROLA D'ORDINE
      E' SNOBBARE IL CAPITALISMO.
  • Presid. Scrocco scrive:
    Specchietto per le allodole
    Non capisco, questi supporti sono senza senso.Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi esistono da un pezzo), si parla di dischi olografici da 300Gb nel 2005 (http://punto-informatico.it/p.asp?i=47947), Fluorescent Media parlava tempo fa di supporti da 1000Gb a disco. :|Mi spiegate che senso ha far uscire sul mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno sono vecchi)?Solo ragioni commerciali. :(E gli allocchi esultano. :(
    • maciste scrive:
      Re: Specchietto per le allodole
      - Scritto da: Presid. Scrocco
      Non capisco, questi supporti sono senza
      senso.
      Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi
      esistono da un pezzo), si parla di dischi
      olografici da 300Gb nel 2005
      (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),
      Fluorescent Media parlava tempo fa di
      supporti da 1000Gb a disco. :|si, ma queste tecnologie non sono ancora mature per il lancio commerciale, i masterizzatori di dvd sono già a portata di tutti...
      Mi spiegate che senso ha far uscire sul
      mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
      sono vecchi)?
      Solo ragioni commerciali. :(1) perché tra un anno non saranno ancora vecchi.2) perché non saranno poi così costosi, l masterizzatori compatibili costeranno solo un pò di più ed i supporti inizialmente il doppio mantenendo quindi il rapporto prezzo/gigabyte identico all'attuale.3) i dvd dual layer consentiranno di effettuare copie 1:1 dei dvd video, seppur illegale ti lascio immaginare quante persone potranno essere interessate a questo....
      • avvelenato scrive:
        Re: Specchietto per le allodole
        - Scritto da: maciste

        - Scritto da: Presid. Scrocco

        Non capisco, questi supporti sono senza

        senso.

        Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i
        prototipi

        esistono da un pezzo), si parla di
        dischi

        olografici da 300Gb nel 2005

        (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),

        Fluorescent Media parlava tempo fa di

        supporti da 1000Gb a disco. :|

        si, ma queste tecnologie non sono ancora
        mature per il lancio commerciale, i
        masterizzatori di dvd sono già a
        portata di tutti...
        ma non lo sono per motivi tecnici (palla) oppure per motivi commerciali di maggior spremitura?

        Mi spiegate che senso ha far uscire sul

        mercato supporti a 8 giga (che tra 1
        anno

        sono vecchi)?

        Solo ragioni commerciali. :(

        1) perché tra un anno non saranno
        ancora vecchi.solo perché ritarderanno ad hoc l'uscita di nuove tecnologie
        2) perché non saranno poi così
        costosi, l masterizzatori compatibili
        costeranno solo un pò di più
        ed i supporti inizialmente il doppio
        mantenendo quindi il rapporto
        prezzo/gigabyte identico all'attuale.se uscissero le nuove tecnologie, questi masterizzatori costerebbero anche meno.
        3) i dvd dual layer consentiranno di
        effettuare copie 1:1 dei dvd video, seppur
        illegale ti lascio immaginare quante persone
        potranno essere interessate a questo....i bluray consentono la registrazione digitale in formato hd-tv, se hai visto un film hdtv.... beh al confronto col dvd c'è un baratro, come tra dvd e vhs registrata.inoltre su bluray ci si possono mettere un bel po' di dvd!
        • Anonimo scrive:
          Re: Specchietto per le allodole
          Bè.. ma ovviamente.Nessun produttore ha voglia/convenienza di proporti la nuova tecnologia se può proporti ancora quella vecchia e guadagnarci.Piuttosto il problema IMHO è un altro: com'è che con il maturare di una tecnologia non migliora la qualità? (possiedo CD masterizzati 10 anni fa ancora leggibili al 100% e altri della stessa marca e stesso produttore che dopo 2 anni stanno perdendo dati a tutto andare).A me andrebbe benissimo anche restare a DVD singolo strato, però vorrei un supporto che mi da delle garanzie (non del tipo che me lo sostituiscono se si rivela fallato -chissenefrega-, del tipo che quel supporto è stato testato mediante invecchiamento artificiale in camera umida, sottoposto a sbalzi di calore, rigato ad hoc ..il tutto con un procedimento standard e mi viene garantita una certa % di difetti dopo un tempo x, un'altra dopo un tempo y e così via...un supporto certificato per la qualità).
          • Presid. Scrocco scrive:
            Re: Specchietto per le allodole
            Stanno facendo lo stesso con gli hard disk.Una volta duravano 8-10 anni in media, adesso la durata media è 3-4 anni (MTBF).Se non durassero così poco, mi dici chi, avendo comprato un 160Gb, comprerebbe un altro hard disk? Pochi. Contando che la maggior parte degli utenti di rado supera i 40Gb (se proprio non lavora con video o non è un duplicatore accanito).Perciò si devono rompere.Sappiamo benissimo che con le tecnologie attuali si potrebbero tranquillamente fare hd che durano 50 ani, ma la ragione è sempre la stessa: ci vogliono spremere. :(
          • carobeppe scrive:
            Re: Specchietto per le allodole

            Sappiamo benissimo che con le tecnologie
            attuali si potrebbero tranquillamente fare
            hd che durano 50 ani, ma la ragione è
            sempre la stessa: ci vogliono spremere. :(Anno 1993: Hard disk da 251 mb (0,251 gb): 560 mila lireAnno 2003: Hard disk da 80 gb: 74 euro, 125 mila lire circa.È inutile dire che invece del fatto che ci vogliono spremere, è peggiorata la qualità costruttiva, con materiali più scadenti, che magari ci fanno immagazzinare un sacco di dati ma sono più fragili. Fate cadere da una scrivania un hard disk di 10 anni fa e uno di oggi, e vedrete il vostro bel serial ata crepare come un dannato mentre su quello vecchio sarà in esecuzione Windows 3.1...
          • avvelenato scrive:
            Re: Specchietto per le allodole
            - Scritto da: Anonimo
            Bè.. ma ovviamente.
            Nessun produttore ha voglia/convenienza di
            proporti la nuova tecnologia se può
            proporti ancora quella vecchia e
            guadagnarci.
            Piuttosto il problema IMHO è un
            altro: com'è che con il maturare di
            una tecnologia non migliora la
            qualità? (possiedo CD masterizzati 10
            anni fa ancora leggibili al 100% e altri
            della stessa marca e stesso produttore che
            dopo 2 anni stanno perdendo dati a tutto
            andare).
            A me andrebbe benissimo anche restare a DVD
            singolo strato, però vorrei un
            supporto che mi da delle garanzie (non del
            tipo che me lo sostituiscono se si rivela
            fallato -chissenefrega-, del tipo che quel
            supporto è stato testato mediante
            invecchiamento artificiale in camera umida,
            sottoposto a sbalzi di calore, rigato ad hoc
            ..il tutto con un procedimento standard e mi
            viene garantita una certa % di difetti dopo
            un tempo x, un'altra dopo un tempo y e
            così via...un supporto certificato
            per la qualità).mi sembra evidente: l'ingresso delle ditte dedicate al settore entry-level crea una concorrenza verso il basso.la scarsa consapevolezza dell'utenza dei criteri qualitativi coi quali valutare gli acquisti fa si che i brand più affermati e qualitativi, ma anche giocoforza più costosi, non riescano a rientrare nei margini, e si trovano quindi costretti ad abbassare quanto più possibile i costi di produzione.Infatti quel che tu dici non accade che nel settore consumer: nel professionale la qualità è ben nota, perché chi vi è addetto all'acquisto ha tutte le conoscenze necessarie per stabilire cosa è più affidabile e cosa no. Di conseguenza la "qualità" esiste, ma con i prezzi del professionale. Prova a vedere quanto costa un controller scsi e un hdd da 36gb di quelli buoni, e capisci cosa intendo.Ci vorrebbe maggior tutela del consumatore, ad esempio obbligando i produttori ad esporre in maniera evidente sulle confezioni dei dati che rappresentino i "fattori qualitativi" del prodotto... ad esempio sono pochi i produttori di dischi dvd che dichiarano i loro media "Grade A+"... la maggior parte si affida alla solidità del proprio brand.. è ovvio che in questo ci marciano sia le grandi marche, che hanno la sicurezza di una certa clientela "attenta", sia le marche economiche, che contano nel fatto che la maggior parte dell'utonzia non sa cosa sia la differenza fra un masterizzatore Traxxdata e un Plextor. ( :'( io ero fra questi)per quanto concerne le tue esigenze, informati sui DVD-RAM, credo che facciano al caso tuo. Ciao! avvelenato che è stato utonto per tanto... :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Specchietto per le allodole
      - Scritto da: Presid. Scrocco
      Mi spiegate che senso ha far uscire sul
      mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
      sono vecchi)?Per il fatto che sono supportati dagli attuali lettori domestici
      Solo ragioni commerciali. :(

      E gli allocchi esultano. :(
    • CoreDump scrive:
      Re: Specchietto per le allodole
      - Scritto da: Presid. Scrocco
      Non capisco, questi supporti sono senza
      senso.
      Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi
      esistono da un pezzo), si parla di dischi
      olografici da 300Gb nel 2005
      (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),
      Fluorescent Media parlava tempo fa di
      supporti da 1000Gb a disco. :|

      Mi spiegate che senso ha far uscire sul
      mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
      sono vecchi)?
      Solo ragioni commerciali. :(

      E gli allocchi esultano. :(Qui non si tratta di essere allocchi o meno, hai presentequanto tempo ci è voluto perche il dvd standard cominciassead entrare seriamente nelle case degli italiani? Ora comeOra sviluppare un nuovo standard per quanto superiorecome capacità e velocità che mercato avrebbe ?, la maggiorparte della genta ha il lettore ( o il masterizzatore ) classicoil vantaggio di questi dvd è che una volta masterizzati possonoessere tranquillamente letti ( almeno cosi dicono :) ) dailettori tradizionali, se dovessimo seguire sempre l'ultimatecnologia uscita, dovremmo come minimo cambiareil lettori ( noi utenti ) e molte altre cose ( chi costruiscefisicamente i dvd ) almeno una volta l'anno.ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Specchietto per le allodole
        A quanto ho capito, solo i lettori DVD per la tele li possono leggere, mentre i normali lettori DVD-ROM per computer no.Quindi? Quindi meglio i 27 giga. Un lettore da tavolo costa 45 euro, meglio ricomprare quello.;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Specchietto per le allodole
          - Scritto da: Anonimo
          A quanto ho capito, solo i lettori DVD per
          la tele li possono leggere, mentre i normali
          lettori DVD-ROM per computer no.

          Quindi? Quindi meglio i 27 giga. Un lettore
          da tavolo costa 45 euro, meglio ricomprare
          quello.;)Eh, hai capito male...
        • Anonimo scrive:
          Re: Specchietto per le allodole
          - Scritto da: Anonimo
          A quanto ho capito, solo i lettori DVD per
          la tele li possono leggere, mentre i normali
          lettori DVD-ROM per computer no.

          Quindi? Quindi meglio i 27 giga. Un lettore
          da tavolo costa 45 euro, meglio ricomprare
          quello.;)Guarda che è più probabile che è il tuo lettore DVD "per la tele" che non riesce a leggerli, piuttosto il lettore del pc che legge l'impossibile....
  • Anonimo scrive:
    Le recensioni sui vari siti
    sono unanimi su una cosa: sono lenti. almeno per ora. Il sony va a 2,4x...
  • Anonimo scrive:
    redazione
    CREDO che il liteon sia già in commercio, essedì l'ha in listino ma non so se hanno anticipato... non ci ho fatto caso se è in arrivo da sempre o se era disponibile :)http://web.essedi.it/mainscheda.htm?&APP=W3E&CK=0524489&ART=46634&LST=_IG_
    • Anonimo scrive:
      Re: redazione
      Falso. Ad Aprile quelli di Essedi mi dissero, andai di persona, che il masterizzatore sarebbe arrivato durante la prima settimana di Maggio, adesso hanno gia' spostato per dopo la meta' del mese. In tutto il mondo non c'e' nessuno che lo abbia, stento a credere che Essedi sia la prima e quell'annuncio, cosi' "tempestivo", e' stato ripreso dai forum di mezzo mondo generando, immagino, un certo traffico...non ci vedo nulla di male in tutto cio', dopotutto Essedi chiaramente ha scritto "in arrivo", ma ti invido a non illuderti che sia domani
      • Anonimo scrive:
        Re: redazione

        arrivo", ma ti invido a non illuderti che
        sia domaniInfatti è da una settimana che è in vendita.Proprio ieri l'ho comprato e installato: va benissimo coi dischi SL, per i DL vedremo.:p
  • Anonimo scrive:
    E che c'è ne facciamo......
    che beep ci si mette in un disco da 8.5 Gb ?a) dati di lavoro (whow si lavora tanto ehhhhhhhhhh)b) le foto di famiglia (avete un tic al dito e scattate milioni di foto al giorno)c) i filmati amatoriali della vosta cam digitale?Mavaff.....Cari produttori,in Italia risparmiate tempo e denaro se non lo importate!!!Tanto non servono piu' "sti super supporti ultracapienti"
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      Che ci mettiamo???? Ma i film piratati... e che altro???? Tanto andra' a finire sicuramente cosi', come al solito... in barba a tutte le leggi.
      • Anonimo scrive:
        Re: E che c'è ne facciamo......
        Mi sembra di sentire qualche mio amico quando uscirono i primi masterizzatori per CD... "che cosa ci vuoi mettere sopra? troppo spazio !"A proposito: a quando la morte ufficiale del floppy driver dai PC?
        • carobeppe scrive:
          Re: E che c'è ne facciamo......

          A proposito: a quando la morte ufficiale del
          floppy driver dai PC?Bella domanda... a mai se continua così, almeno per chi usa RAID (come nel mio caso) e SATA. E' un'assurdità che un sistema operativo come Win XP (Microshit...) ti chieda il driver del RAID dal floppy e non ci sia verso di farglielo caricare da CD. Quando si decideranno di far caricare il driver RAID da CD, addio floppy (che comunque giace scollegato dopo l'installazione di Windows...)
        • Anonimo scrive:
          Re: E che c'è ne facciamo......
          A molto lontano, spero.Al di là delle mie specifiche necessità (ne tengo montati due per dumpare i floppies Amiga), il vecchio fdd è utile un po' per tutti, e per vari scopi.Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      Se è per questo a me sta stretto anche quello li fai tu...- Scritto da: Anonimo
      che beep ci si mette in un disco da 8.5 Gb ?

      a) dati di lavoro (whow si lavora tanto
      ehhhhhhhhhh)Solo di log in 1 mese li riempo 8 giga... non parliamo poi di backup
      Cari produttori,
      in Italia risparmiate tempo e denaro se non
      lo importate!!!
      Tanto non servono piu' "sti super supporti
      ultracapienti"piuttosto si diano una mossa a portare in tempi brevi un formato capiente almeno quanto un HD attuale
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      Beh, considera che un DVD oggi costa poco piu' di un cd eppure e' fino a 18 volte piu' capiente (i dual face single layer). Ora, pensa a quanto avresti risparmiato se avessi scritto i tuoi dati su un DVD anziche' su 18 CD.Ancora: la tassa del governo colpisce il supporto ma non la capacita'. Con un DVD dual-layer dual-face la tassa la paghi una sola volta, a parita' di spazio occorrono 4 DVD da 4.7 Gb (e quindi 4 tasse).Sia dual-layer che dual-face sono tecnologie che consentono alla lunga di risparmiare tanti soldini, evitando di arricchire la SIAE.Il bd-rom uscira' col prossimo governo, e siccome non sara' il governo berlusconi, non sara' penalizzato da nuovi balzelli. Un bd-rom e' ancora piu' capiente dei dvd di oggi e quindi nuovo risparmio in arrivo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi dispiace per te ...
        Ma vedraic he anche ilprossimo governo sarà del Berlusca.E comunque, se così non fosse, non ti illudere: l'opposizione (di oggi) farà la stessa cosa, perchè non ha fatto nulla di concreto quando 'sto balzello è stato proposto ed approvato.P.S.: non è che a me piaccia il Berlusca, anzi .. cerco di non giudicarlo per 'sta vaccata. Ed un consiglio: io in Svizzera compro i DVD in blocchi da 10, 4x a 6.4 euro.Ne vuoi un po? te li invio!
        • carobeppe scrive:
          Re: Mi dispiace per te ...
          - Scritto da: Anonimo
          Ma vedraic he anche ilprossimo governo
          sarà del Berlusca.
          E comunque, se così non fosse, non ti
          illudere: l'opposizione (di oggi)
          farà la stessa cosa, perchè
          non ha fatto nulla di concreto quando 'sto
          balzello è stato proposto ed
          approvato.
          P.S.: non è che a me piaccia il
          Berlusca, anzi .. cerco di non giudicarlo
          per 'sta vaccata. Ed un consiglio: io in
          Svizzera compro i DVD in blocchi da 10, 4x a
          6.4 euro.
          Ne vuoi un po? te li invio!Io su ebay li compr da un tipo di napoli, 100 CDR princo 24 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: E che c'è ne facciamo......
        - Scritto da: Anonimo......

        Il bd-rom uscira' col prossimo governo, e
        siccome non sara' il governo berlusconi, non
        sara' penalizzato da nuovi balzelli. Un
        bd-rom e' ancora piu' capiente dei dvd di
        oggi e quindi nuovo risparmio in arrivo.Mi dispiace dirtelo, ma la tassa SIAE sui CD è stata introdotta dal precedente governo, quindi mi sa che i balzelli te li troverai indipendentemente da chi vincerà le elezioni....
    • Anonimo scrive:
      Ecco cosa ci faccio io:
      Mi salvo tutti i fil che ho scaricato da Internet in modo legale. Porno, ma legale.Poi tutte le mie foto, che sono più di 4.000, in hi-res, formato bmb e jpg, senza avere 10 supportiPoi il film digitale dellemie vacanze, tutto completo, prima e dopo il taglio ed il montaggioCi faccio la copia dei MIEI dvd ORIGINALI, magari anche qualcuno che affitto, visto che Matrix3 me lhan fatto pagare 26 euro (se è 15 ... non copio più nulla!)Visto che l'ho attaccato allo stereo, converto tutto in MP£ e lo ficco su di un DVD da 18 Gb, vosì non mi alzo più dalla potrona durante un "incontro" ravvicinbato per cambiare musica: dal soft (all'inizio) all'hard rock!Mi faccio un backup dell'HD, che adessopassa i 5Gb, più il disco dei dati, anche se lo comprimerò un po (non mi basta già più!)Contento?
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      - Scritto da: Anonimo
      che beep ci si mette in un disco da 8.5 Gb ?

      a) dati di lavoro (whow si lavora tanto
      ehhhhhhhhhh)

      b) le foto di famiglia (avete un tic al dito
      e scattate milioni di foto al giorno)

      c) i filmati amatoriali della vosta cam
      digitale?

      Mavaff.....

      Cari produttori,
      in Italia risparmiate tempo e denaro se non
      lo importate!!!
      Tanto non servono piu' "sti super supporti
      ultracapienti" ... e 640 kb di ram saranno sufficienti per ora e per sempre.
      • Anonimo scrive:
        Re: E che c'è ne facciamo......

        ... e 640 kb di ram saranno sufficienti
        per ora e per sempre.e basta! non è stato mai detto, è una leggenda metropolitana...
        • Anonimo scrive:
          Re: E che c'è ne facciamo......
          - Scritto da: Anonimo


             ... e 640 kb di ram
          saranno sufficienti

          per ora e per sempre.

          e basta! non è stato mai detto,
          è una leggenda metropolitana...Come no! Ma rileggiti la storia del M$-DOS .....
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      Ci registri un bel dizionario di italiano. Ne hai bisogno.
      • Anonimo scrive:
        Re: E che c'è ne facciamo......
        - Scritto da: Anonimo
        Ci registri un bel dizionario di italiano.
        Ne hai bisogno.ROTFL carpiato al quadrato!
    • Skaven scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      - Scritto da: Anonimo
      che beep ci si mette in un disco da 8.5 Gb ?Il Romset completo del MAMEanzi.. 8.5 GB non bastano manco... sto aspettando un sopporto disco da almeno 20 GB per fare un CD MAME "plug and play" nel senso.. "infila nel lettore e gioca".. chissa se un giorno sara' possibile...
    • sigsegv scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      - Scritto da: Anonimo
      c) i filmati amatoriali della vosta cam
      digitale? Proprio. Perdi comunque un sacco di qualità, ma è almeno meglio che il VHS. BTW, esistono lettori da tavolo che riproducono il DV?
      • Anonimo scrive:
        Re: E che c'è ne facciamo......
        - Scritto da: sigsegv

        - Scritto da: Anonimo

        c) i filmati amatoriali della vosta cam

        digitale?

        Proprio. Perdi comunque un sacco di
        qualità, ma è almeno meglio
        che il VHS. BTW, esistono lettori da tavolo
        che riproducono il DV?Si esistono lettori che riproducono il DV e miniDV,il problema sono i prezzi :) Ho visto il Panasonic dv2500 che registra anche direttamente in DV ma costa quasi 2000 ? :)Anche JVC dovrebbe avere un VCR che supporta DVma non ricordo il modello, la Panasonic pero' ne haalmeno 4 di modelli col DV (Serie DVProLine e DVCPro)Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: E che c'è ne facciamo......
      Le moderne videocamere digitali producono files che sono circa 13 Mb / ora di filmato non compresso, a qualita' altissima.Sarebbe comodo, per esempio poterli mettere su DVD al posto di lasciarli nelle scomode cassette DV.
Chiudi i commenti