ATI pompa la grafica dei notebook

Il produttore canadese ha lanciato tre nuovi processori grafici mobili dedicati ai notebook mainstream e a quelli di fascia alta. X1700 è la prima GPU a beneficiare di una tecnologia di processo strained silicon

Markham (Canada) – ATI ha lanciato nel settore dei notebook tre nuovi processori grafici della linea Mobility Radeon: l’X1350, l’X1450 e l’X1700, che vanno rispettivamente a rimpiazzare i precedenti modelli X1300, X1400 e X1600. I primi due chip si collocano nella fascia di mercato medio-bassa dei notebook mainstream, mentre l’ultimo è indirizzato ai laptop dedicati ai videogiochi o alla creazione di contenuti multimediali.

L’ X1350 e l’X1450 si basano sulla stessa architettura e integrano 4 pixel pipeline, 2 unità di vertex shader, un controller di memoria GDDR3 e un bus con la memoria di 128 bit. I due chip si differenziano per la frequenza del core e della memoria.

Anche il chipset top di gamma, l’ X1700 , supporta le memorie GDDR3 ma, al contrario dei fratelli minori, vanta 12 pixel pipeline e 5 unità di vertex shading. Questa è fra l’altro la prima GPU ad avvalersi della tecnologia di processo Strained Silicon a 90 nm già utilizzata da Intel e AMD nelle proprie CPU. Secondo ATI, questa tecnologia “ha drasticamente migliorato le performance per watt”, consentendo a questo chip di battere le prestazioni del suo predecessore, l’X1600, senza innalzare i consumi energetici.

Tutti e tre i nuovi chipset sono certificati “Ready for Windows Vista” e supportano la tecnologia di riproduzione video Avivo. I primi notebook basati sulle nuove GPU mobili di ATI arriveranno sul mercato entro la fine dell’anno.

Ieri ATI ha anche presentato quello che definisce il primo driver grafico al mondo certificato per Windows Vista .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    come 10 anni?!
    ma la SanDisk non garantiva A VITA???mannaggia
  • Anonimo scrive:
    temperature...
    il bello è che le macchine digitali hanno temperature di esercizio (quando le dichiarano, Canon lo fa, Nikon non so) assolutamente più restrittive... hai la SD che resiste e la macchina no...LOL! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: temperature...
      - Scritto da:
      il bello è che le macchine digitali hanno
      temperature di esercizio (quando le dichiarano,
      Canon lo fa, Nikon non so) assolutamente più
      restrittive... hai la SD che resiste e la
      macchina
      no...

      LOL! :-)Questo perchè le CF professionali vanno in prodotti professionali, che non necessariamente sono fotocamere. Vengono impiegate anche nei sistemi di raccolta dati più svariati che spesso lavorare in condizioni atmosferiche pesanti (esposizione al sole, presenza di umidità, ecc..)
      • Anonimo scrive:
        Re: temperature...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        il bello è che le macchine digitali hanno

        temperature di esercizio (quando le dichiarano,

        Canon lo fa, Nikon non so) assolutamente più

        restrittive... hai la SD che resiste e la

        macchina

        no...



        LOL! :-)

        Questo perchè le CF professionali vanno in
        prodotti professionali, che non necessariamente
        sono fotocamere. Vengono impiegate anche nei
        sistemi di raccolta dati più svariati che spesso
        lavorare in condizioni atmosferiche pesanti
        (esposizione al sole, presenza di umidità,
        ecc..)buon per loro, ma le fotocamere professionali sono professionali, se permetti :)e di sicuro il target di questo prodotto - chiediamoglielo, perchè no, ma senza trucchi (chiediamo "qual'è l'impiego per il quale le avete pensate?") - sono le fotocamere non solo professionali ma persino già quelle di fascia alta .
  • Anonimo scrive:
    CompactFlash da xx GB
    sappiamo benissimo che hanno già pronte le memorie da XX GB ma siccome devo far finta di andare piano con lo sviluppo per evitare che il mercato si rovini.Dateci subito quella di 500 Gb così non ne parliamo più e mandiamo a riposo anche gli Hard Disk.At salut.
  • Anonimo scrive:
    il costo? bazzecole!
    Chi ha scritto l'articolo.. sottolinea il costo di queste memoricard, ed anche se non lo dice espressamente, fa indendere che siano care.. bhè per un professionista, quei soldi sono niente in contronto a quello che si spende per la fotocamera, per i flash da studio, ecc.. oserei dire che il prezzo è estremamente allettante! Sono circa 47 euro IVA inclusa a GB..
    • Anonimo scrive:
      Re: il costo? bazzecole!
      - Scritto da:
      Chi ha scritto l'articolo.. sottolinea il costo
      di queste memoricard, ed anche se non lo dice
      espressamente, fa indendere che siano care.. bhè
      per un professionista, quei soldi sono niente in
      contronto a quello che si spende per la
      fotocamera, per i flash da studio, ecc.. oserei
      dire che il prezzo è estremamente allettante!
      Sono circa 47 euro IVA inclusa a
      GB..si vede che per te "professionista" è sinonimo di "uno che ha i soldi da buttare"beh, io quei soldi non li butto nel cesso e preferisco prendere vari set da 2 giga, aggiungere quelli da 1 (anche per motivi di sicurezza, forse non più di praticità) ora forse alzerei con dei set da 4 e altre da 2ma quando ti si fotte la card da 16 ... hai perso tutto insieme!e hai viglia farti rimborsare la card... se dentro avevi dati da consegnare domani
      • Anonimo scrive:
        Re: il costo? bazzecole!
        - Scritto da:
        si vede che per te "professionista" è sinonimo di
        "uno che ha i soldi da
        buttare"ma sta zitto va.. tu sei uno di quelli che sostiene che il professionista è tale a prescindere dall'attrezzatura che usa? E magari vai a fare i matrimoni con una EOS 300 o una Nikon D70, con un 28-105 supereconomico Sigma, sostenendo che quello conta è la tua bravura?
        beh, io quei soldi non li butto nel cesso e
        preferisco prendere vari set da 2 giga,
        aggiungere quelli da 1 (anche per motivi di
        sicurezza, forse non più di praticità)Si, è te ne vai in giro con un marzupio pieno di memory card? E poi, chi ti dice che uno che compra card da 16gb ne compra una sola? Magari mi faccio il set da 8 e da 16! I SOLDI NON MANCANO!
        ma quando ti si fotte la card da 16 ... hai perso
        tutto
        insieme!La EOS 1 Ds MKII ha due slot per le memory card, la seconda serve come backup, già ma tu che non butti i soldi nel cesso cosa ne puoi sapere che esistono modi per non perdere il lavoro fatto, a cominciare dal buon senso di non togliere la card a macchina accesa.. e mi sa che con le card da 1gb lo devi fare spesso!
        e hai viglia farti rimborsare la card... se
        dentro avevi dati da consegnare
        domanii dati si recuperano, o recuperando quelli cancellati o recuperandoli dal backup
  • Larry scrive:
    già fatto
    cliccato, comprata!
    • Anonimo scrive:
      Re: già fatto
      - Scritto da: Larry
      cliccato, comprata!cominci a darmi sui nervi.la gnoccala perfezione nikonla tua disponibilità finanziariaadesso dimmi che sei anche fico arrivo li e ti do una randellata!!!! (rotfl) @^ 8)
      • Larry scrive:
        Re: già fatto
        - Scritto da:

        - Scritto da: Larry

        cliccato, comprata!

        cominci a darmi sui nervi.


        la gnocca
        la perfezione nikon
        la tua disponibilità finanziaria


        adesso dimmi che sei anche fico


        arrivo li e ti do una randellata!!!! (rotfl) @^ 8)sembro Freddy Kruger.
        • Anonimo scrive:
          Re: già fatto
          - Scritto da: Larry

          - Scritto da:



          - Scritto da: Larry


          cliccato, comprata!



          cominci a darmi sui nervi.





          la gnocca

          la perfezione nikon

          la tua disponibilità finanziaria





          adesso dimmi che sei anche fico





          arrivo li e ti do una randellata!!!! (rotfl) @^
          8)


          sembro Freddy Kruger.allora niente martellata.al massimo un po' di biasimo.ma a rispettosa distanza.
Chiudi i commenti