ATI pompa la grafica dei notebook

Il produttore canadese ha lanciato tre nuovi processori grafici mobili dedicati ai notebook mainstream e a quelli di fascia alta. X1700 è la prima GPU a beneficiare di una tecnologia di processo strained silicon
Il produttore canadese ha lanciato tre nuovi processori grafici mobili dedicati ai notebook mainstream e a quelli di fascia alta. X1700 è la prima GPU a beneficiare di una tecnologia di processo strained silicon

Markham (Canada) – ATI ha lanciato nel settore dei notebook tre nuovi processori grafici della linea Mobility Radeon: l’X1350, l’X1450 e l’X1700, che vanno rispettivamente a rimpiazzare i precedenti modelli X1300, X1400 e X1600. I primi due chip si collocano nella fascia di mercato medio-bassa dei notebook mainstream, mentre l’ultimo è indirizzato ai laptop dedicati ai videogiochi o alla creazione di contenuti multimediali.

L’ X1350 e l’X1450 si basano sulla stessa architettura e integrano 4 pixel pipeline, 2 unità di vertex shader, un controller di memoria GDDR3 e un bus con la memoria di 128 bit. I due chip si differenziano per la frequenza del core e della memoria.

Anche il chipset top di gamma, l’ X1700 , supporta le memorie GDDR3 ma, al contrario dei fratelli minori, vanta 12 pixel pipeline e 5 unità di vertex shading. Questa è fra l’altro la prima GPU ad avvalersi della tecnologia di processo Strained Silicon a 90 nm già utilizzata da Intel e AMD nelle proprie CPU. Secondo ATI, questa tecnologia “ha drasticamente migliorato le performance per watt”, consentendo a questo chip di battere le prestazioni del suo predecessore, l’X1600, senza innalzare i consumi energetici.

Tutti e tre i nuovi chipset sono certificati “Ready for Windows Vista” e supportano la tecnologia di riproduzione video Avivo. I primi notebook basati sulle nuove GPU mobili di ATI arriveranno sul mercato entro la fine dell’anno.

Ieri ATI ha anche presentato quello che definisce il primo driver grafico al mondo certificato per Windows Vista .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 09 2006
Link copiato negli appunti