Attac: una foto contro i brevetti

Sorprendente ed intrigante la modalità di protesta online ideata da Attac, per consentire agli utenti di mettere il loro volto in piazza e manifestare virtualmente contro la direttiva per i brevetti sul software
Sorprendente ed intrigante la modalità di protesta online ideata da Attac, per consentire agli utenti di mettere il loro volto in piazza e manifestare virtualmente contro la direttiva per i brevetti sul software


Roma – Una manifestazione elettronica via Internet contro la possibilità che l’Unione Europea si doti di una direttiva per i brevetti sul software considerata un attentato non solo al libero sviluppo ma anche alle scelte del consumatore, un affronto contro i paesi in via di sviluppo e un attacco ai lavoratori informatici europei.

Questo quanto messo in piedi dalla celeberrima associazione internazionale Attac , che si è lanciata con creatività in una forma di mobilitazione innovativa che chiede un impegno personale reale a tutti coloro che in rete vogliono manifestare il proprio dissenso alla direttiva.

“La manifestazione – spiega Attac – consiste nella generazione di un mosaico che rappresenta un manifesto contro i brevetti software. Il mosaico della protesta è costituito dalle foto caricate online dai partecipanti alla manifestazione”.

Questo è il succo dell’operazione: attraverso una semplicissima maschera di inserimento, chiunque può caricare nel mosaico la propria fotografia, abbinandola ad una frase-slogan che viene visualizzata al passaggio del mouse sul mosaico stesso.

“Più persone parteciperanno più il mosaico apparirà in maniera chiara e dettagliata”, spiega Attac. Il “no” alla direttiva creato in questo modo via Internet sarà stampato in un grande striscione che verrà mostrato dinanzi al Parlamento Europeo poco prima che questo sia chiamato all’ultima votazione sulla direttiva.

“Quando un’immagine è stata inserita nella manifestazione online – spiega Attac – e hai scritto il tuo indirizzo e-mail, ti invieremo una mail con un link che ti porterà alla posizione della tua immagine nella manifestazione. Se non hai immesso l’indirizzo e-mail dovrai cercare l’immagine nella manifestazione online. Quando clicchi su una parte dell’immagine grande, questa parte apparirà più grande. A quel punto potrai “camminare” attraverso la manifestazione cliccando sulle freccie ai lati dell’immagine”.

Le immagini non vengono caricate “in diretta”: ogni sera alle 23:00 le nuove immagini vengono infatti caricate nella manifestazione online. “Questa operazione – conclude Attac – può durare fino ad un’ora. Durante tale periodo la manifestazione non è visibile”.

Questo notevolissimo strumento è disponibile qui

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2005
Link copiato negli appunti