Atterraggio di emergenza via SMS

Rimasto senza alimentazione elettrica, un Piper in volo nei cieli d'Irlanda è stato guidato ad un atterraggio di emergenza con alcuni messaggini

Roma – È possibile volare in condizioni di emergenza e atterrare sani e salvi grazie ad un telefonino? La risposta è sì, almeno leggendo quanto avvenuto in Irlanda alle cinque persone a bordo di un Piper che, dopo il decollo dall’aeroporto di Kerry, è rimasto senza radio, senza alimentazione elettrica e privo di alcune funzioni di controllo. Ma tutto è finito bene grazie al vitale supporto offerto dagli SMS, ricevuti da un controllore di volo.

The Irish Times spiega infatti che il pilota dell’aereo, resosi contro del problema occorso al velivolo, ha immediatamente tentato – con il proprio cellulare – di mettersi in contatto con l’aeroporto di Kerry e, in seguito, con quello di Cork.

Con i controllori di volo di quest’ultimo aeroporto era appena riuscito a descrivere il proprio problema di black-out radio, spiegando come intendeva raggiungere la pista di atterraggio, quando si sono verificati anche alcuni problemi sul segnale audio di rete mobile, divenuto “intermittente” e quindi inaffidabile.

Il controllore di volo di Cork non si è però perso d’animo e ha spedito al pilota alcuni SMS con le indicazioni per raggiungere l’aeroporto dal mare, così come voleva fare il pilota. Senza alimentazione, alcune operazioni (come l’abbasamento del carrello) sono state effettuate manualmente ma, grazie ai preziosi messaggini provenienti dalla torre di controllo, l’atterraggio di emergenza è avvenuto senza particolari difficoltà.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti