Attivato server AmigaOne in Italia

Ne parlano quelli di Ikir Sector che descrivono a Punto Informatico le scelte e l'attesa per AmigaOS4 server. Dietro il portale, i player che spingono su Amiga


Roma – In occasione dell’inaugurazione della sua nuova linea dedicata a 2Mbit, Ikir Sector ha annunciato che dopo una sperimentazione durata quattro mesi, il portale IksNet e tutti i siti che vi si appoggiano sono ora ospitati e gestiti su server AmigaOne G3-SE.

Si tratta dell’applicazione delle nuove piattaforme Amiga, nome da molti considerato “leggendario” nell’informatica e che oggi lega i propri destini ad una serie di iniziative che puntano a rinverdire gli splendori del passato.

Il server IksNet è finanziato da Alternative-Technlogy e la gestione tecnica è affidatata a Soft3 , due società da tempo impegnate sul fronte Amiga.

“Ikir Sector – ha spiegato a Punto Informatico il gestore del portale, Riccardo Merlo – è nato nel 2002 come sito personale, poi ho cominciato a mettere già qualcosa di più ed è diventato un piccolo sito Amiga. Pian piano le cose son sempre andate meglio allora siamo diventati da ottobre 2003 un vero e proprio portale per gli amanti dei sistemi operativi alternativi come AmigaOS, MorphOS, Linux e altri”.

Merlo, insieme alle due società di settore, ha iniziato proprio ad ottobre a lavorare sul nuovo server, che è stato sperimentato su banda a 128 kbit. “Finalmente – spiega Merlo – è arrivata la linea da 2 megabit al nostro server Amigoso “.

Il modello utilizzato è quello di fascia più bassa, il che secondo i realizzatori dimostra la notevole efficienza della macchina, il G3Se 600. “Dalla sua – afferma il gestore del portale – scalda poco, consuma poco, e regge bene tutto il nostro network che ha migliaia di accessi, i database mysql per news e forum. Insomma si comporta molto bene”.

Il sistema operativo usato dal server è Debian PPC, sebbene le speranze siano quelle di installare al più presto AmigaOS4 server che, a quanto pare , dovrebbe presto essere reso disponibile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • max59 scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da:
    Guarda che stai parlando di impiegati statali...
    non aggiungo altro


    ;)insomma dovremmo essere tutti meccanici per guidare l'automobile?ecco provato il corporativismo dei liuxari...
    • krane scrive:
      Re: formazione del personale ???
      - Scritto da: max59
      - Scritto da:

      Guarda che stai parlando di impiegati

      statali...

      non aggiungo altro

      ;)
      insomma dovremmo essere tutti meccanici per
      guidare l'automobile?
      ecco provato il corporativismo dei liuxari...Non ho capito... A che ti servirebbe essere meccanico nel momento in cui ti mettono davanti un pc preinstallato e configurato ?
  • max59 scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da:
    "Il Comune conferma l'annuncio: previsto il
    graduale passaggio dalle piattaforme Microsoft a
    quelle del Pinguino, per ora nella sola gestione
    della posta elettronica. La scelta viene
    considerata una decisione
    politica"

    Per l'ultima volta ripeto NO!

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il
    comunismo.assistono solo il lato server, quindi mi sembrano piuttosto corporativi al punto da definire gli utenti non tecnici come utOnti se non li seguono
  • francok scrive:
    Re: Assolutamente falso
    Come si dice spesso:windows regala le chiavi al ladroA linux devono rubarle
  • Anonimo scrive:
    comunisti
  • Anonimo scrive:
    Re: Costi...

    Uno dovrebbe comprare un prodotto inferiore
    solo perchè è Italiano?No, ma purtroppo la gente pensa che automaticamente la roba italiana sia peggiore.-- ilGimmy
  • Anonimo scrive:
    Re: W Linux, il centrosinistra ed
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene

    devo ammettere che windows
    2003 server è un grande passo avanti....Prima w2k server era sull'orlo di un burrone. Ma Adesso com w2k3 ha fatto un ........."un grande passo avanti" :|
  • Anonimo scrive:
    W Linux, il centrosinistra ed
    il Comune di Roma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Infatti funzionera' molto molto facilmen
    te !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!- Scritto da: Anonimo
    Il problema e' che la cultura dominante,
    quella del sistema chiavi in mano che fa
    tutto lui, e' appunto quella che domina. Ora
    arriva una piattaformina linuxara che
    gestisce SOLO l'EMAIL, e solo quella, senza
    consentire peraltro alcun risparmio
    concreto.
    Mi chiedo a cosa serva. E' veramente
    politica questa.
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene
    - Scritto da: Anonimo
    ... si ma Linux è un SO serio, win
    è un giocattolone con tante iconcine
    colorate...io ho il mio sito su Aruba, sono passato da un server Windows 2000 a 2003 e i miglioramenti si vedono di gran lunga..le pagine che caricano recordset di database enormi vengono caricate in pochi secondi, prima occorrevano anche minuti... devo ammettere che windows 2003 server è un grande passo avanti....
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    Photoshop lo usano sui mac quelli che ci
    lavorano davvero. Karaoke non èsbagliato.conosco una moltitudine di grafici che usano PC.photoshop su PC è rocksolid e basta un P3 per farci roba per la stampa... figuriamoci a farsi un P4 o un dual athlon...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    Win2000 è il miglior sistema
    operativo by M$, ed uno dei migliori mai
    rilasciati.
    Pochi fronzoli e molta sostanza.
    Anche a me non si è mai inchiodato e
    sono anni che installo/disinstallo i
    più svariati software....
    aggiungo e rimuovo hardware come un
    forsennato...

    mai una volta che si è
    impallato....mai una schermata blu...
    alla faccia di chi dice che Linux è
    l'unico sistema stabile.IRQL NOT LESS OR EQUALdai che l'hai visto anche tu questo messaggino durante la BSOD...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    una qualche distro linux (slackwave e
    mandrake in particolare), anche la cosa
    più semplice, mi si inchioda sempre
    tuttoforse stai provando ad installarlo sul forno a legna di casa tua ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene
    Compri uno ne installi su quanti pc vuoi...Se non ti sta bene c'e' Fedora, Mdk, Slack, Debian, Gentoo... oppure raccatti tutto il software che vuoi te lo compili e ti fai un tuo sistema operativo basato su kernel Linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene
    e la debian quanto costa?e la gentoo quanto costa?e la slack quanto costa?torna a casa, và...- Scritto da: Anonimo
    Ho visto sul sito SUSE Linux Server 8 costa
    699 iva esclusa.

    Alla faccia del gratis, io ho pagato Windows
    Server 2003 molto meno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    Vero che un sistemista Linux costa di piu' ma vero anche che Linux richiede meno mano d'opera spesso ...ho dei server aziendali (non esposti a internet) che son up da 2 anni senza manutenzione e giusto dopo questo lasso di tempo si e' deciso di fare upgrade ad essi e ho visto invece server Windows che avevo problemi di continuo, alla fine il sistemista windows costa poco ma e' una tassa costante .. diverso e' se la macchina e' esposta a internet come un web-server ma secondo me un server Linux ben amministrato rimane molto piu' sicuro ed efficente di una macchina windows con tutte le patch l' antivirus e tutti i cazzilli microsoft...
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene
    - Scritto da: Anonimo

    ... si ma Linux è un SO serio, win
    è un giocattolone con tante iconcine
    colorate...(troll)(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Costi...
    ehmmm dove sta scritto che è inferiore? Stiamo parlando di un server di posta, non di una centrale nucleare. Ammettiamo pure che abbia 20000 utenti, non mi sembra che sia una cosa così complicata....Io dicevo che a parità di funzionalità, anche costasse un poco di più, linux avrebbe i suoi vantaggi per l'indotto italiano. Se si vuole finanziare gli americani... liberissimi... ma mi sembra stupido fare uscire un mucchio di valuta se si può evitare. Tutto qua
  • Anonimo scrive:
    Bug PI
  • Anonimo scrive:
    Re: Costi...
    Uno dovrebbe comprare un prodotto inferiore solo perchè è Italiano?Io non sono assolutamente d'accordo.Se così fosse torneremo all'età della pietra.Non ci sarebbero più scambi commerciali.
  • Anonimo scrive:
    Re: E fai bene
    - Scritto da: Anonimo
    Ho visto sul sito SUSE Linux Server 8 costa
    699 iva esclusa.

    Alla faccia del gratis, io ho pagato Windows
    Server 2003 molto meno.... si ma Linux è un SO serio, win è un giocattolone con tante iconcine colorate...
  • Anonimo scrive:
    E fai bene
    Ho visto sul sito SUSE Linux Server 8 costa 699 iva esclusa.Alla faccia del gratis, io ho pagato Windows Server 2003 molto meno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: emazep

    - Scritto da: Anonimo

    [...]

    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad

    amministrare un server windows o linux

    sicuramente rimmarranno aperte delle
    falle

    mostruose...

    Si potrebbe pure aggiungere che gli
    amministratori-scimpanzé sono molto
    più frequenti su Windows che su
    Linux.Questo è per il mito diffuso da Microsoft: poter usare uno strumento senza fare alcunché per imparare ad usarlo. A volte i nodi vengono al pettine.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    ----

    Fondamentalmente tu
    hai

    diversi


    window manager tra cui scegliere,
    ma

    puoi


    decidere in fase di installazione
    di


    installarne uno solo, quello che

    preferisci,


    o neanche uno...


    Quindi come vedi il problema del


    multi-window manager non si pone


    assolutamente!



    Allora non capite proprio niente........

    Il problema dei WM diversi non
    stà

    nell'aspetto grafico o nel fatto di
    abituare

    l'utente ad un look&feel.



    Il problema è che alcune
    applicazioni

    richiedono uno specifico WM.



    Immaginate...io installo 300 client in
    un

    ministero con gnome come WM, poi si
    decide

    di acquistare un software che richiede
    kde,

    a questo punto DEVI ripassare sui 300

    client, spiegare le differenze agli

    utenti..... Una catastrofe biblica !!



    Il problema del WM unico è un
    punto

    critico di enorme rilevanza.

    Di enorme rilevanza c'e' solo la tua
    incredibile ignoranza qualunque package
    (gnome o kde o windows maker) gira
    tranquillamente qualunque sia il desktop
    basta che trovi le sue librerie (gia'
    installate nel 99% di ogni distro moderna)
    ... il tutto e' totalmente trasparente per
    l'utente!
    D'altra parte non mi pare di ricordare che
    M$ OFFRA UNA SOLA INTERFACCIA
    (95,98,Me,NT,2000,XP,2003,pocket Pc,
    CE,Corna lunghe e corte ecc.....) e li
    invece i problemi ci sono eccome! anche solo
    tra pocket PC e CE (che dovrebbero essere
    simili) ci sono enormi problemi di
    compatibilita' non parliamo poi di 2003....
    lascia perdere hai toccato il tasto
    sbaglato! :DHo risposto in maniera analoga a quanto hai fatto te, ma la verità è che una scusa si troverà sempre: molti hanno paura (vero e proprio terrore) di Linux per un solo motivo: non è windows. Hanno visto solo windows, sanno usare solo windows e sono nel panico alla sola ombra dell'idea di un minimo cambiamento. Viva la libertà, ma ciò è molto puerile.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    - Scritto da: Anonimo

    ----

    Fondamentalmente tu hai
    diversi

    window manager tra cui scegliere, ma
    puoi

    decidere in fase di installazione di

    installarne uno solo, quello che
    preferisci,

    o neanche uno...

    Quindi come vedi il problema del

    multi-window manager non si pone

    assolutamente!

    Allora non capite proprio niente........Ahimè, temo che sia tu che non conosci affatto Linux
    Il problema dei WM diversi non stà
    nell'aspetto grafico o nel fatto di abituare
    l'utente ad un look&feel.

    Il problema è che alcune applicazioni
    richiedono uno specifico WM.e qui si vede che non conosci Linux:in realtà è possibile tranquillamente usare le applicazioni per gnome su KDE e viceversa, senza intervento alcuno.Infatti io uso KDE ma utilizzo Evolution per la posta elettronica.
    Immaginate...io installo 300 client in un
    ministero con gnome come WM, poi si decide
    di acquistare un software che richiede kde,
    a questo punto DEVI ripassare sui 300
    client, spiegare le differenze agli
    utenti..... Una catastrofe biblica !!Nessuna catastofre. Vedi sopra. Basta che siano installate le librerie di KDE, ma non sono necessari interventi.Il problema esiste solo se tu *installi* un solo windows manager. In ogni caso il 99,99% delle applicazioni importanti su gui sono:- o indipendenti da un wm specifico (es. Mozilla, OpenOffice, x-cd-roast, ecc.)- o sotto KDE- o sotto GnomeQuindi basta installare entrambi e il discorso è chiuso (ed in *tutte* le distribuzioni importanti ci sonotutti e due) . Se poi per omogeneità si vuole che i dipendenti usino solo Gnome (per es.) basta inibire la scelta di KDE al login. Chiuso. Non vedo catastrofi. Vedo il terrore della prospettiva di un benché minimo cambiamento, questo sì, ma temo che sia un problema tuo.SalutiProspero.
  • KrecKer scrive:
    Re: costi
    Mitici Bud & Terence!Ciao
  • KrecKer scrive:
    Re: La GUI non fa il monaco... ;-)
    - Scritto da: Gianluca70
    Okkio, ti stai tirando la zappa sui piedi da
    solo: Gnome e KDE non hanno lo steso scopo?
    ;)Infatti non penso che si consideri un esperto uno che ha meso su una mandrake cliccando a destra e a manca sui vari tool graficosi!
    Ce l'hanno perfino i fratelloni HP-UX e
    Solaris e AIX...Li penso basti il prezzo di acquisto per tenere alla larga cliccatori folli ;-PP (ovviamente sto scherzando!)
    Puo' anche avere una GUI, ma deve anche
    avere un potente sistema di scripting e la
    capacita' di essere configurato e
    controllato in maniera unattended : batch o
    vbs con WMI, .ini o .reg o .sql files
    possono andare benone comunque...IMHO (ma non solo) su un server quello che non e' strettamente indispensabile per lo SPECIFICO compito che un server deve eseguire NON ci deve stare!Ford: piu' cose ci sono, piu' cose si rompono!Ciao, Krecker


  • Anonimo scrive:
    Re: Pensano di poter spendere meno ?
    I sistemisti MS seri non sono assolutamente anti-linux (come farebbe un sistemista vero a concepire qualcosa del genere?); probabilmente il post cui hai dato risposta è stato scritto da uno smanettone più che da un professionista di os Windows.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pensano di poter spendere meno ?
    I sistemisti MS seri non sono assolutamente anti-linux (come farebbe un sistemista vero a concepire qualcosa del genere?); probabilmente il post cui hai dato risposta è stato scritto da uno smanettone più che da un professionista di os Windows.
  • Anonimo scrive:
    Linux su IBM iSeries
    Ma si, useranno degli IBM iSeries o zSeries conLinux in una virtual machine.Cosi fanno "politicamente" contentisia la destra che la sinistra.Non dimentichiamo cheLucio Stanca è un ex-IBM.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il comunismo.Molto piu di veltroni comunque :-)Mao
  • Anonimo scrive:
    Re: "Asessore alla semplificazione" ???
  • Anonimo scrive:
    Open source
  • Gianluca70 scrive:
    La GUI non fa il monaco... ;-)
    - Scritto da: Giambo[cut]

    Se devi normalizzare una statistica,
    scopri

    solo quello che tutti dovrebbero
    ammettere:

    l'ignoranza genera danni a prescindere

    dall'OS,

    Il fatto che i pupazzetti animati e le
    iconcine amiccanti attirino piu' ignorantoni
    e' un dato di fatto.
    Piu' un SO si spaccia per semplice da usare,
    piu' la base di ignorantoni che
    effettivamente lo useranno sara' ampia.Okkio, ti stai tirando la zappa sui piedi da solo: Gnome e KDE non hanno lo steso scopo? ;-)Ce l'hanno perfino i fratelloni HP-UX e Solaris e AIX...


    E se lo capiscono anche loro che alle

    scimmie non devi far guidare le Ferrari,

    forse e' il caso di far notare ai nostri

    grandi manager che la formazione viene
    prima

    di tutto, non bastano le caratteristiche

    prestazionali teoriche per aver ragione!

    Amen. Un SO con servizi di rete NON deve
    avere GUI e puo' essere configurabile solo
    editando files di configurazione e
    studiandosi montagne di HOWTO :)
    Puo' anche avere una GUI, ma deve anche avere un potente sistema di scripting e la capacita' di essere configurato e controllato in maniera unattended : batch o vbs con WMI, .ini o .reg o .sql files possono andare benone comunque...
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri
    - Scritto da: Anonimo
    Non vorrei essere nei panni di un impiegato
    che vedrà aumentare a dismisura i
    problemi con la posta elettronica.

    Romani ripensateci e non date retta ai
    politici!!Linux per la gestione della posta non da problemi di configurazione o altro, con un po di esperienza si gestiscono facilmente milioni di caselle email, senza tempi lunghi di setup.Per piccoli uffici e' meglio optare su software che gira su M$ ci sono ottimi programmi facili da configurare che lavorano molto bene sotto le 100 caselle di posta elettronica.Sull'adozione di Linux avevo qualche dubbio su fatto che personalizzazioni spinte non permettono poi al cliente di cambiare fornitore, mentre con win essendoci degli standard questo puo' avvenire piu' facilmente.Ultimamente questo non e' piu' vero in quanto anche in sistemi M$ vengono create delle... chiamiamole personalizzazioni che fanno si che nessun altro, tranne l'azienda che ha installato il software, possa toccare qualcosa. :o
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    ... porco cane non si inchioda maisi ma fai tutto con administrator
  • Anonimo scrive:
    linsux
  • Anonimo scrive:
    Re: Pensano di poter spendere meno ?
  • Giambo scrive:
    Il pilota fa la differenza...
    - Scritto da: GiamboMi, che palle 'sto FireFox che mi cambia il Subject :-( ...
  • Giambo scrive:
    Giambo
    - Scritto da: Gianluca70
    Non nasconderti dietro ad un dito: un
    attacco hacker/cracker non e' un virus o un
    worm.Dici ? E gli script-kiddies cosa sono ? Se l'hacker non ha studiato al MIT e ha la barba lunga vale lo stesso ?Come fai a decidere che cosa e' un attacco hacker/cracker e cosa non lo e' ?
    Se devi normalizzare una statistica, scopri
    solo quello che tutti dovrebbero ammettere:
    l'ignoranza genera danni a prescindere
    dall'OS,Il fatto che i pupazzetti animati e le iconcine amiccanti attirino piu' ignorantoni e' un dato di fatto.Piu' un SO si spaccia per semplice da usare, piu' la base di ignorantoni che effettivamente lo useranno sara' ampia.
    E se lo capiscono anche loro che alle
    scimmie non devi far guidare le Ferrari,
    forse e' il caso di far notare ai nostri
    grandi manager che la formazione viene prima
    di tutto, non bastano le caratteristiche
    prestazionali teoriche per aver ragione!Amen. Un SO con servizi di rete NON deve avere GUI e puo' essere configurabile solo editando files di configurazione e studiandosi montagne di HOWTO :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Pensano di poter spendere meno ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
  • Anonimo scrive:
    Re: Pensano di poter spendere meno ?
    - Scritto da: Anonimo
    Se si fosse trattato di una scelta tecnica
    (opinabile a seconda della piattaforma su
    cui si lavora) forse avrebbe avuto senso, ma
    che la scelta sia dettata dallo spendere
    meno dimostra che al Comune (dove ho
    lavorato per un anno presso il C.E.U.) non
    culturalmente incapaci di capire che quello
    che risparmierebbero sul costo del software
    lo dissiperebbero nell'affitto di risorse
    specializzate sul quel sistema, senza avere,
    peraltro, un interlocutore rappresentativo
    come una grossa azienda del software (IBM a
    parte...). tipica osservazione dell'amministratore windows.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    "Io ho usato Win2k per un mese e si bloccava
    almeno una volta al giorno"Fortunato! C'e' gente (in diverse aziende non piccole!) che riparte piu' di una volta al giorno!P.S.per quelli che si credono furbi! posso fare tranquillamente i nomi!
  • Anonimo scrive:
    Re: Costi...
    Se leggi il mio post sopra il tuo capirai che non è così. La ricaduta c'è per tutte quelle piccole aziende sub-appaltate da Unisys, Engineer ed IBM. Il costo per il comune è solo quello di pagare le licenze per Win 2000 a.s. o datacenter, ma all'interno vi sono anche macchine solaris e sco...quindi i soldi, non preoccuparti, rimango in Italia, almeno la maggior parte !- Scritto da: Anonimo
    Ma voi sostenitori di windows preferite far
    arrivare tutti i soldini statali
    direttamente a quei simpaticoni di americani
    o preferite avere una ricaduta economica
    locale, come avviene usando l'opensource?
    Anche se Linux costasse di più,
    chissenefrega, sono soldi che rimangono in
    Italia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI

    Per quale ragione scusa? Benefici? Ritorni
    economici? Prima di parlare, collega il
    cervello.....grazie.per non essere dipendenti da un unico fornitore che programma l'obsolescenza dei suoi prodotti e i costi degli stessi e quindi per pagare una tantum o comunque quando vogliono loro in termini di investimento e non essere soggetti al continuo costo delle licenzeper sapere quello che sta girando e non delegare questa conoscenza ad una ditta che tira ovviamente l'acqua al proprio mulinoper avere un sistema la cui struttura è pubblicamente possibile esaminare e proporre le relative correzioni, quindi che è messo quotidianamente alla prova da chiunque e non da una stretta equipe di programmatori che comunque lavorano secondo le direttive commerciali che gli vengono imposteper non avere un sistema proprietario creato per non dialogare trasparentemente con altri sistemi diversi, ma un sistema aperto su cui è possibile implementare qualunque standardper avere un sistema install&forghet, nato per le reti, il più diffuso sui webserver, che su netcraft si piazza con tempi di uptime nettamente migliori di winAlmeno questo è quello che dice la "propaganda linara" ;) , ma è anche vero che la verità sta nel mezzo, probabilmente non vogliono buttare alle ortiche qualcosa che nonostante win funziona direi piuttosto bene se non ci sono proprio costretti, tanto più che essendo tutto in asp sarebbe una migrazione impegnativa (i famosi legacci dei sistemi proprietari...!).Quindi, nonostante tutto, con win funzionano, ma io dico, mai accontentarsi!
  • Anonimo scrive:
    Pensano di poter spendere meno ?
    Se si fosse trattato di una scelta tecnica (opinabile a seconda della piattaforma su cui si lavora) forse avrebbe avuto senso, ma che la scelta sia dettata dallo spendere meno dimostra che al Comune (dove ho lavorato per un anno presso il C.E.U.) non culturalmente incapaci di capire che quello che risparmierebbero sul costo del software lo dissiperebbero nell'affitto di risorse specializzate sul quel sistema, senza avere, peraltro, un interlocutore rappresentativo come una grossa azienda del software (IBM a parte...).
  • Anonimo scrive:
    Costi...
    Ma voi sostenitori di windows preferite far arrivare tutti i soldini statali direttamente a quei simpaticoni di americani o preferite avere una ricaduta economica locale, come avviene usando l'opensource?Anche se Linux costasse di più, chissenefrega, sono soldi che rimangono in Italia!
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri
    - Scritto da: argaar
    e perchè mai di grazia dovrebbero
    avere problemi con la posta elettronica?beh... immagino il trauma NON dover avere piu' problemi con i virus. Uno ci puo' rimanere anche shockato ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    ok, anche linux ha le sue patches; ma non perchè c'è un enorme worm che tenta di entrare nel sistema...(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Pero' un linux amministrato da una
    persona

    competente e' sicuramente piu' sicuro
    di un

    windows amministrato sempre da una
    persona

    competente.



    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad

    amministrare un server windows o linux

    sicuramente rimmarranno aperte delle
    falle

    mostruose...

    Non è così. Windows e Linux
    presentano vulnerabilità in numero
    paragonabile (sono buono, in realtà
    Linux ne ha di più).

    Il fatto è che Linux non può
    essere amministrato da uno scimpanzè
    perché impone una soglia di ingresso
    di conoscenza molto elevata.

    Finisce così che un Windows è
    mediamente amministrato da uno
    scimpanzé (non dimentichiamoci che la
    stragrande maggioranza delle infezioni di
    Windows sono su client e i client sono
    gestiti da utenti) e un Linux è
    mediamente amministrato da un vero system
    administrator (anche perché la
    presenza di Linux sul desktop è un
    fenomeno che definire di nicchia è
    già lusinghiero).Linux più vulnerabile dici? Può essere, ma dipende principalmente da come tu setti il sistema.....ogni sistema è vulnerabile se settato con parametri da 2 soldi, ma tieni presente che Linux è modificabile direttamente dall'utente nei suoi vari aspetti molto più di Windows, quindi dipende molto da tè l'efficacia delle sue protezioni.....mentre in Windows il tutto dipende esclusivamente da Microsoft, il che spiega anche perchè l'amministratore di sistemi LInux deve effettivamente avere una conoscenza più approfondita del sistema, rispetto a un amministratore di Windows, ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    Senza togliere nulla a win2k (che resta
    però inferiore alla maggior parte
    delle distro linux in stabilità,
    performance e sicurezza...), quanti dei
    sostenitori ed utenti Windows hanno le
    licenze di loro sistemi?
    E non vi siete scocciati di installare
    patches per la sicurezza?
    (linux)Concordo. Qualche patches su linux ogni tanto però metticela. ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Si vede
    Perderanno quelli dei lobbisti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    Senza togliere nulla a win2k (che resta però inferiore alla maggior parte delle distro linux in stabilità, performance e sicurezza...), quanti dei sostenitori ed utenti Windows hanno le licenze di loro sistemi?E non vi siete scocciati di installare patches per la sicurezza?(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    "Io ho usato Win2k per un mese e si bloccava almeno una volta al giorno"
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k


    Cosa fà debian più di win2000?
    Intendo a livello SOHO.

    Senza contare che per linux non esistono
    software per intere zone di
    produttività. E se esistono non sono
    minimamente paragonabili a quelli per win.

    Alcuni esempi.... I prodotti Macromedia,
    Photoshop, Toad per RDBMS, van basco karaoke
    player, e potrei continuare per alcune
    ore...Photoshop lo usano sui mac quelli che ci lavorano davvero. Karaoke non è produttività, i database ce ne sono a straforo ma seri e quindi gestibili da remoto a riga di comando (poi basta cercare e trovi anche tool grafici). Win 2000 può essere affidabile quanto vuoi, ma con quali risorse? prova a mettere su un semplice web server e vediamo quali sono i requisiti per farlo girare con Linux o con Win 2000.Sulla stabilità poi dipende dalle esperienze personali e dall'uso che si fa del computer
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    anche io sul mio pc ho installato in una
    partizione windows 2k e devo dire che non mi
    ha mai tradito ma fatemi il piacere non si
    può mettere a confronto con la
    potenza di debian o di qualche altra distroCosa fà debian più di win2000? Intendo a livello SOHO.Senza contare che per linux non esistono software per intere zone di produttività. E se esistono non sono minimamente paragonabili a quelli per win.Alcuni esempi.... I prodotti Macromedia, Photoshop, Toad per RDBMS, van basco karaoke player, e potrei continuare per alcune ore...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    anche io sul mio pc ho installato in una partizione windows 2k e devo dire che non mi ha mai tradito ma fatemi il piacere non si può mettere a confronto con la potenza di debian o di qualche altra distro
  • Anonimo scrive:
    Per quanto lavorano i dipendenti...
    ... del comune di roma, possiamo dargli qualunque cosa tanto la produttività sempre prossima allo 0 rimane
  • argaar scrive:
    Re: Auguri
    beh se le cose per funzionare meglio richiedono tempo penso sia la normale conseguenza e sopratutto un accettabile compromesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: trasparenza, non politica!
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    - Scritto da: Anonimo
    ... porco cane non si inchioda mai

    ogni volta che mi trovo a fare qualcosa con
    una qualche distro linux (slackwave e
    mandrake in particolare), anche la cosa
    più semplice, mi si inchioda sempre
    tutto

    forse pretendo troppo da un PC :(Win2000 è il miglior sistema operativo by M$, ed uno dei migliori mai rilasciati.Pochi fronzoli e molta sostanza. Anche a me non si è mai inchiodato e sono anni che installo/disinstallo i più svariati software....aggiungo e rimuovo hardware come un forsennato... mai una volta che si è impallato....mai una schermata blu...alla faccia di chi dice che Linux è l'unico sistema stabile.
  • Gianluca70 scrive:
    Il pilota fa la differenza...
    - Scritto da: Giambo[cut]

    Cito:

    "The group discounted the recent wave of
    worms, viruses and other attacks that have
    affected Windows systems worldwide. It
    confined the study to overt digital attacks
    by hackers."

    Come dire: "Eliminati tutti i voti contrari,
    Giambo, ha vinto le elezioni con il 100% dei
    consensi" :D !Non nasconderti dietro ad un dito: un attacco hacker/cracker non e' un virus o un worm.Se devi normalizzare una statistica, scopri solo quello che tutti dovrebbero ammettere: l'ignoranza genera danni a prescindere dall'OS, corollario, boriarsi di utilizzare un sistema sicuro e fregarsene della formazione vale quanto comprare una Ferrari e mandarla a fare la Parigi-Dakar con a bordo la scimmia della pubblicita' della Esso (quella della raccolta punti, se ricordate).Ho idea che la sciumiscimmia non vincerebbe proprio un bel nulla, neanche le tappe di trasferimento :-DBene inteso, anche in quella pubblicita' alla scimmia hanno fatto guidare una vecchia VW Jetta/Vento, mica una Ferrari... ;-) E se lo capiscono anche loro che alle scimmie non devi far guidare le Ferrari, forse e' il caso di far notare ai nostri grandi manager che la formazione viene prima di tutto, non bastano le caratteristiche prestazionali teoriche per aver ragione!
  • Anonimo scrive:
    Re: Auguri
    Perchè ora che tari tutto il sistema e sistemi le cose passano le settimane...
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi tengo il mio windows 2k
    BUM!
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo
    (troll)

    Perchè evidentemente le aziende che
    usano server linux sperimentano.

    Come ad esempio google.com, che notoriamente
    è un passatempo visitato da poche
    persone al giorno.


    Idem amazon.com eccetera..

    Quando si fa un intervento, a meno di
    (troll) aggi vari, bisognerebbe accendere il
    cervello.

    Un conto dire che la migrazione ha un costo,
    un conto è dire cavolate come la tua.

    Fatti una cultura, guarda in
    www.netcraft.com i server su cui girano i
    portali più noti.
    msdn di microsoft + MSN + microsoft.com = 1 miliardo di pagine al giorno con IISse qualcuno non usa IIS per i propri portali, non è solo una scelta tecnica... lamerone (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo
    (troll)
    Fatti una cultura, guarda in
    www.netcraft.com i server su cui girano i
    portali più noti.
    Pecato che Apache gira anche su macchine Microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Io mi tengo il mio windows 2k
    ... porco cane non si inchioda maiogni volta che mi trovo a fare qualcosa con una qualche distro linux (slackwave e mandrake in particolare), anche la cosa più semplice, mi si inchioda sempre tuttoforse pretendo troppo da un PC :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Paghi tu la migrazione?

    è un investimento in qualità.

    (linux)Che qualità? La qualità di non avere assistenza?
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo
    a migrare su piattaforma linux.Per quale ragione scusa? Benefici? Ritorni economici? Prima di parlare, collega il cervello.....grazie.
  • argaar scrive:
    Re: Auguri
    e perchè mai di grazia dovrebbero avere problemi con la posta elettronica?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non funzionera' facilmente
    -
    Postofix non credo che esista !:)
    Ciao E quelo che mi a promeso baciolemani Dell'Utri se lo votavo per venirli incontro mi sono pure imparato a legiere e scrivere
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    -
    Ahahahhahaha...
    Ma hai idea di che gente ci sia nella PA?
    Fare usare a ognuno un WM diverso sarebbe
    una catastrofe..
    Si parla di gente, che legittimamente,
    perchè non sono informatici, non
    distingue un lettore cd da un portatazza...Mah, capita che io abbia un'idea abbastanza precisa di che gente ci sia nella PA, e sempre per esperienza diretta che gente ci sia negli uffici delle aziende private.Grosso modo la differenza è che i primi hanno fatto un concorso nel corso quale gli è stato, almeno negli ultimi anni, richiesto di scrivere quattro righe in word e spiegare la differenza tra un disco fisso ed un floppy, mentre ai secondi è stato chiesto qual'è il loro rapporto di parentela con i consiglieri di amministrazioneComunque, i miei colleghi mentecatti usano con una certa disinvoltura più o meno ogni software che devono usare, e non solo MS Office, ma anche le incredibili boiate nuove che periodicamente ci vengono imposte. E per le cose appena un poco più complesse, come l'installazione di nuovo software o hardware, messa in rete di macchine nuove, aggiornamento di antivirus e robe così, basta il sottoscritto, che è un contabile e non un informatico, a tenere a tenere a bada un bacino di sette - otto macchine, tra cui 2 Mac ed una Linux. Non perché io sia incredibilmente bravo e mi sia stato perciò affibbiato il compito, ma perché sinceramente per certe boiate non serve proprio scomodare i tecnici informatici o ditte esterne.Non avrei tutta questa sfiducia negli impiegati delle PA: pian pianino se ne vanno "quelli di una volta", che magari sono stati refrattari ai cambiamenti e ad apprendere cose nuove, e quelli che arrivano generalmente si arrangiano davanti ad una tastiera.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non funzionera' facilmente
    - Scritto da: Anonimo

    alcun risparmio?

    il gratis di Linux+ Postofix contro il pay
    for use di Microsoft Exchange?Precisazione:Linux + PostfixPostofix non credo che esista !:-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: "Asessore alla semplificazione" ???
    - Scritto da: Anonimo

    e cosa fa' quest'uomo tutto il giorno??fa le semplificazioni.Non le hai studiate ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI

    Ragiona: la migrazione la fai una tantum.
    Le licenze le paghi per sempre.da quello che so io le licenze PI le ha acquistate insieme ai server che ha in housingergo anche se c'era redhat sopra non avrebbe pagato di menodue, PI non ha mai aggiornato l'os da quel giorno, quindi non ha pagato licenze nuove poi gira su sql server, quindi la migrazione a linux non se po faammesso che fosse conveniente
  • Anonimo scrive:
    mizzega, gli utonti!!!

    ma purtroppo gli utonti hanno il diritto di
    esserlo in quanto si occupano di altre
    cose..se ne occupano tramite uno strumento, quindi devono saperlo usare per le tre cose in croce che richiede la loro mansione, sennò che dimostrino di poter lavorare senza altrettanto efficacementeuno che usa un martello per piantare i chiodi deve saper non darselo sulle dita o che vada a fare il fenomeno a piantare i chiodi a mani nudeuno a cui viene dato un pc affidabile e correttamente configurato, semplice quanto consente, a prezzi affrontabili dalla ditta, lo stato dell'arte delle tecnologie, deve essere in grado di usarlo senza scassare ai "sistemisti", se non è in grado, ci sono tanti mestieri in cui si richiedono garzoni e uomini di fatica, altrettanto ben pagati di un posto in ufficio, oppure può sempre cercare lavoro sull'enterprise o per un'altra ditta dove il pc è a comando vocale.sono stufo di gente che davanti ad una mail (che usano da anni) con tanto di oggetto e testo scritti in italiano chiama il sistemista (cribbio, c'è un còmputèr di mezzo) per chiedergli che cos'è quella roba... non capisce un tubo lui come persona!
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...

    Per dirne una, ogni impiegato potrebbe usare
    il window manager che preferisce e
    continuare ad usare gli stessi applicativi
    degli altri.Ahahahhahaha...Ma hai idea di che gente ci sia nella PA?Fare usare a ognuno un WM diverso sarebbe una catastrofe..Si parla di gente, che legittimamente, perchè non sono informatici, non distingue un lettore cd da un portatazza...A mio avviso commettiamo un errore spesso noi informatici;puntiamo il dito contro i cosiddetti utonti...ma purtroppo gli utonti hanno il diritto di esserlo in quanto si occupano di altre cose..Ci sono utonti, per esempio, di alcune ditte che continuano a chiamarmi perchè non riescono a fare le operazioni di base su dei Mac... Uffici che quando sono gradualmente passati da Mac Os 9 a Os X sono andati nel panico piu totale...L'interfaccia di findus cambia si in alcune dettagli, anche rilevanti, ma è sempre quella dal 95.. i WM di linux sono invece troppo diversi tra loro.Ripeto (sono l'autore del post originale) che occorre una standardizzazione dei WM siam per la questione delle applicazioni e sia per rassicurare l'impiegato/utonto a usare un sistema che lo faccia sentire sicuro.. (anche se in realtà non lo è per niente)
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: AnonimoPremetto che non sono quello di prima

    Vallo a dire a che ha propinato per anni la
    Russia di Stalin come il sole dell'avvenire.


    La Cina è ancora un paese dove non
    c'è la libertà. Non lo
    prenderei come modello di riferimento.A mio modo di vedere la cina è selvaggiamente capitalista. Come d'altra parte la russia di adesso

    Per nostra fortuna a tutto l'occidente
    il

    capitalismo ha dato benessere, ma come

    effetto collaterale abbiamo oltre la

    metà del mondosulla o sotto la
    soglia

    di sopravvivenza, quindi che fa la
    fame, che

    muore di malattie curabili e che non ha

    scolarità.

    L'esistenza di un modello capitalista ha
    comunque permesso di aumentare del 50%
    l'aspettativa di vita proprio nei paesi meno
    sviluppati. In percentuale sono quelli che
    ci hanno guadagnato di più.Pensa che la ricchissima Africa ai primi del 900 era praticamente autosufficiente alimentarmente. Da quando ha cominciato ad essere aggredita dalla integrazione economica, poichè prima era considerato un mercato marginale, le cose sono precipitate. L'autosufficienza è scesa all'89% nel 71 e al 78% nel 78. Il resto è storia.(La mia fonte è P.N. Bradley, "Produzione e distribuzione degli alimenti: la fame nel mondo" in "Geografia di un mondo in crisi", Franco Angeli, p. 117). Il capitalismo lì non ha granchè funzionatoE comunque, anche senza prendere in mezzo i mostri sacri, basta arrivare a pagina 9 della statistica da te citata per vedere quanto il glorioso capitalismo fa per i suoi figli. Di certo la colpa non è mia o del fantasma di stalin, se gli anti-retrovirali non arrivano
    La fonte è il dipartimento studi
    sulla popolazione delle Nazioni Unite
    www.un.org/esa/population/publications/wpp200

    Verifica il grafico a pagina 5.



    Quindi quando si fanno analisi sociali

    bisognerebbe essere un attimo più

    attenti e meno superficiali.

    Appunto. Stavi parlando di te stesso, vero?Ecco, al posto di fare il bullo, ti converrrebbe leggere TUTTO quello che posti e non cercare di fare l'avvocato delle cause perse. Possiamo rinfacciarci dati per tutto il giorno, se vuoi, ma cercare di fare l'apologia di un sistema che obiettivamente ha mandato sul lastrico milioni di persone è IMHO abbastanza insensato
  • Anonimo scrive:
    Auguri
    Non vorrei essere nei panni di un impiegato che vedrà aumentare a dismisura i problemi con la posta elettronica.Romani ripensateci e non date retta ai politici!!
  • Giambo scrive:
    Re: Linux senza preparazione = disastro
    - Scritto da: Anonimo
    Interessante, tra tutti i dati offerti da
    www.mi2g.net/, notare quelli relativi alla
    resa dei vari sistemi su applicazioni quali
    i siti governativi. In questo preciso
    ambito, infatti, Linux ha registrato cadute
    per il 57% degli attacchi, Windows segna il
    passo con il 35%, mentre BSD e Mac OS X
    registrano un trionfale 0%.Cito:"The group discounted the recent wave of worms, viruses and other attacks that have affected Windows systems worldwide. It confined the study to overt digital attacks by hackers."Come dire: "Eliminati tutti i voti contrari, Giambo, ha vinto le elezioni con il 100% dei consensi" :-D !
  • Anonimo scrive:
    costi
    mi auguro solo che il passaggio vada a beneficio delle tasche dei contribuenti...speriamo quindi che le spese iniziali, per mettere in piedi la struttura e formare le dipendenze, siano ampiamente ammortizzate dai costi di gestione più contenuti (programmi o.s. e, se fatte bene le cose, manutenzione ordinaria..)."altrimenti ci arrabbiamo" ;))) (citazione estremamente colta ^_^)
  • Anonimo scrive:
    Re: Si vede
    "errata corrige" non "errata corridge"(linux)(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux senza preparazione = disastro
    -
    Dai numeri la verità sullo stato
    della messa in sicurezza dei server. 17.074,
    il totale degli attacchi registrati in
    Gennaio. 13.654 (80%) gli attacchi subiti da
    un server Linux, 2.005 (12%) quelli subiti
    da server Windows, 555 (3%) quelli
    registrati globalmente sui server BSD e Mac
    OS X.Questo dato non mi sembra molto significativo perché manca l'incidenza sull'installato
    ambito, infatti, Linux ha registrato cadute
    per il 57% degli attacchi, Windows segna il
    passo con il 35%, mentre BSD e Mac OS X
    registrano un trionfale 0%.Questi numeri invece parlano chiaro e a sfavore di Linux
    eccellente record nel numero degli attacchi
    non andati a buon fine». A livello assoluto
    risulta migliorata anche la situazione
    Microsoft, ove Windows ha sensibilmente
    migliorato le proprie performance di
    sicurezza. Rinviato, invece, il giudizio su
    un Linux in piena fase di transizione.In effetti è l'uomo a fare la sicurezza il SO al massimo aiuta.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    Guarda che stai parlando di impiegati statali... non aggiungo altro ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    - Scritto da: Anonimo

    ----

    Fondamentalmente tu hai
    diversi

    window manager tra cui scegliere, ma
    puoi

    decidere in fase di installazione di

    installarne uno solo, quello che
    preferisci,

    o neanche uno...

    Quindi come vedi il problema del

    multi-window manager non si pone

    assolutamente!

    Allora non capite proprio niente........
    Il problema dei WM diversi non stà
    nell'aspetto grafico o nel fatto di abituare
    l'utente ad un look&feel.

    Il problema è che alcune applicazioni
    richiedono uno specifico WM.

    Immaginate...io installo 300 client in un
    ministero con gnome come WM, poi si decide
    di acquistare un software che richiede kde,
    a questo punto DEVI ripassare sui 300
    client, spiegare le differenze agli
    utenti..... Una catastrofe biblica !!

    Il problema del WM unico è un punto
    critico di enorme rilevanza.Di enorme rilevanza c'e' solo la tua incredibile ignoranza qualunque package (gnome o kde o windows maker) gira tranquillamente qualunque sia il desktop basta che trovi le sue librerie (gia' installate nel 99% di ogni distro moderna) ... il tutto e' totalmente trasparente per l'utente!D'altra parte non mi pare di ricordare che M$ OFFRA UNA SOLA INTERFACCIA (95,98,Me,NT,2000,XP,2003,pocket Pc, CE,Corna lunghe e corte ecc.....) e li invece i problemi ci sono eccome! anche solo tra pocket PC e CE (che dovrebbero essere simili) ci sono enormi problemi di compatibilita' non parliamo poi di 2003.... lascia perdere hai toccato il tasto sbaglato! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    a migrare su piattaforma linux.



    Paghi tu la migrazione?

    Paghi tu le licenze?No, le paga PI, ed evidentemente gli sta bene così. Quindi quando dite a qualcuno "Passate a Linux" ricordatevi sempre che ha un costo, e non è gratis. Se PI non è passata a Linux avrrà le sue buone ragioni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    Vai sul sito Gartner, tira fuori
    qualche


    dollaro e avrai soddisfazione.



    Certo, buoni quelli di Gartner.

    Lo sanno tutti che sono sul libro paga
    di

    Microzozz.

    Come no.

    punto-informatico.it/p.asp?i=37403
    punto-informatico.it/p.asp?i=37521
    punto-informatico.it/p.asp?i=31219

    Mi sa che per essere nel libro paga di MS
    fanno un gran brutto lavoro.Non mi sembrano aggiornatissimi questi riferimenti.Non hai qualcosa di più recente?
  • Anonimo scrive:
    Re: "Asessore alla semplificazione" ???
    - Scritto da: Anonimo
    e cosa fa' quest'uomo tutto il giorno??E tu che hai semplificato togliendo una "S"?
  • picdp scrive:
    grazie roma
    (linux)dopo una scelta del genere sto riguardando sulla mia scelta di non votare mai più.finalmente i servizi saranno migliori e non bloccati dai virus(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    Fatti una cultura, guarda in

    www.netcraft.com i server su cui girano
    i

    portali più noti.

    Dato che ci siete guardate su quale OS
    girano i server web
    con il piu' alto uptime...non mi pare ci sia
    scritto ne' microsoft
    ne' Linux....mi pare di vedere tre lettere:
    BSD!
    Che BSD sia il sistema server piu' robusto (se bene amministrato) credo non sia contestabile! tuttavia non mi risulta ancora che sia M$ anzi mi pare Open Source! :D
  • Anonimo scrive:
    Politica o no serve
    Servira' a far incazzare gli impiegati per qualche mese..Servira sopratutto a far capire finalmente a una ristretta fascia di burocrati che informatica= microzozz non e' una costante.Servira anche se e' una decisione politica...
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Pero' un linux amministrato da una
    persona

    competente e' sicuramente piu' sicuro
    di un

    windows amministrato sempre da una
    persona

    competente.



    VERO


    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad

    amministrare un server windows o linux

    sicuramente rimmarranno aperte delle
    falle

    mostruose...

    VERO anche che però un sistemista
    medio Win (no scimmia) lavora a tariffe
    inferiori rispetto ad uno Linux di pari
    livello... e in questo modo ti rispari fuori
    i costi delle licenze...cosa e' un sistemista windows?quali compiti ha? in che cosa consiste il suo mestiere? io sospetto che si tratti (ne piu' ne meno) che di un "utente" .. a proposito che fine ha fatto la famosa "zero administration?" .....mah!
  • Anonimo scrive:
    Linux senza preparazione = disastro
    Cito da un articolo apparso su varie riviste on-line e di cui stranamente non c'è traccia in PI.Nell'ambito dei siti governativi BSD e Mac OS X registrano una affidabilità di tutto rispetto. Migliora la situazione di Windows, mentre Linux paga pesantemente la mancata erudizione dei responsabili coinvolti nel rapido passaggio all'Open Source.Dai numeri la verità sullo stato della messa in sicurezza dei server. 17.074, il totale degli attacchi registrati in Gennaio. 13.654 (80%) gli attacchi subiti da un server Linux, 2.005 (12%) quelli subiti da server Windows, 555 (3%) quelli registrati globalmente sui server BSD e Mac OS X.I numeri registrano, oltre alla quantità degli attacchi, anche la resa assoluta dei vari sistemi. Interessante, tra tutti i dati offerti da http://www.mi2g.net/, notare quelli relativi alla resa dei vari sistemi su applicazioni quali i siti governativi. In questo preciso ambito, infatti, Linux ha registrato cadute per il 57% degli attacchi, Windows segna il passo con il 35%, mentre BSD e Mac OS X registrano un trionfale 0%.Attuando il confronto con i dati registrati nei mesi precedenti, la situazione offre una chiara chiave di lettura. Solo sei mesi or sono, infatti, Linux registrava un 14% che faceva impallidire un Windows al 51%. È ancora Mi2g a offrire una chiave di lettura del caso: il rapido passaggio all'Open Source in ambito governativo ha costretto il pinguino all'handicap di una mancata erudizione dei responsabili circa le possibili falle presenti su applicazioni terze, e con ciò risulta ampiamente motivabile una percentuale così imbarazzante per il sistema che fa della sicurezza la propria bandiera.DK Matai, presidente esecutivo mi2g, rende infine merito agli sviluppatori BSD e Mac OS X «per aver mantenuto un così eccellente record nel numero degli attacchi non andati a buon fine». A livello assoluto risulta migliorata anche la situazione Microsoft, ove Windows ha sensibilmente migliorato le proprie performance di sicurezza. Rinviato, invece, il giudizio su un Linux in piena fase di transizione.fonte: http://webnews.html.it/news/1897.htm
  • Anonimo scrive:
    Re: Si vede
    - Scritto da: Anonimo
    che quest'anno vorrano i voti dei linari.errata corridge s/vorrano/vorranno
  • Anonimo scrive:
    Si vede
    che quest'anno vorrano i voti dei linari.
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Vai sul sito Gartner, tira fuori qualche

    dollaro e avrai soddisfazione.

    Certo, buoni quelli di Gartner.
    Lo sanno tutti che sono sul libro paga di
    Microzozz.Come no.http://punto-informatico.it/p.asp?i=37403http://punto-informatico.it/p.asp?i=37521http://punto-informatico.it/p.asp?i=31219Mi sa che per essere nel libro paga di MS fanno un gran brutto lavoro.
  • Anonimo scrive:
    assessore alla semplificazione?
    ROTFL :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    "Asessore alla semplificazione" ???
    e cosa fa' quest'uomo tutto il giorno??
  • Tetsuo scrive:
    Re: rapporto sullo stato di lettura
    ops, ho sbagliato forum :)il forum giusto è questoDiritto d'autore, la battaglia delle biblioteche scusate :)
  • Tetsuo scrive:
    rapporto sullo stato di lettura
    Non per essere pessimista, ma in Italia i lettori sono una categoria veramente ridotta.Mi riferisco a quelle persone che come minimo leggonoun libro al mese. Una categoria di lettori "forti".Questi lettori forti, diciamo circa il 6-7% della popolazione totale ( per essere ottimisti ), reggono circa l'’80% dell’'intero mercato editoriale.Solo una minima parte di questi lettori si interesserà al problema...la maggior parte non si accorgerà neanche del cambiamento.Andare in biblioteca non è un'abitudine molto diffusa tra gli italiani, la maggior parte preferisce acquistare i libri (oppure non ha la possibilità di accedere ad una biblioteca ) Come al solito la fascia di utenti che subirà il danno maggiore sarà quella piu' debole, in questo caso i ragazzi (studenti).mentre il prezzo dei libri sale....sale.....sale sempre di piu'
  • Anonimo scrive:
    Re: Non funzionera' facilmente
    - Scritto da: Anonimo
    Il problema e' che la cultura dominante,
    quella del sistema chiavi in mano che fa
    tutto lui, e' appunto quella che domina. Ora
    arriva una piattaformina linuxara che
    gestisce SOLO l'EMAIL, e solo quella, senza
    consentire peraltro alcun risparmio
    concreto.alcun risparmio?il gratis di Linux+ Postofix contro il pay for use di Microsoft Exchange?
    Mi chiedo a cosa serva. E' veramente
    politica questa.la tua lo è senz'altro
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    Mi spieghi allora come ho fatto ad installarlo su questa macchina RH [root@------- root]# ps -ef |grep oraoracle 674 1 0 2003 ? 00:03:24 /oraprog/app/oracle/product/8.1.oracle 730 1 0 2003 ? 00:11:47 ora_pmon_----oracle 732 1 0 2003 ? 00:39:41 ora_dbw0_-----oracle 734 1 0 2003 ? 04:29:22 ora_lgwr_----oracle 736 1 0 2003 ? 01:23:52 ora_ckpt_----oracle 738 1 0 2003 ? 00:00:47 ora_smon_----oracle 742 1 0 2003 ? 00:00:17 ora_d000_---oracle 744 1 0 2003 ? 12:46:43 ora_d001_----oracle 746 1 0 2003 ? 15:13:20 ora_d002_---oracle 748 1 0 2003 ? 17:32:36 ora_d003_-----oracle 30365 1 3 Feb14 ? 08:13:00 ora_s000_---[root@--------- root]# rpm -aq |grep kde[root@--------- root]#
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI

    Fatti una cultura, guarda in
    www.netcraft.com i server su cui girano i
    portali più noti.Dato che ci siete guardate su quale OS girano i server webcon il piu' alto uptime...non mi pare ci sia scritto ne' microsoftne' Linux....mi pare di vedere tre lettere: BSD!
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...

    Immaginate...io installo 300 client in un
    ministero con gnome come WM, poi si decide
    di acquistare un software che richiede kde,
    a questo punto DEVI ripassare sui 300
    client, spiegare le differenze agli
    utenti..... Una catastrofe biblica !!

    Il problema del WM unico è un punto
    critico di enorme rilevanza.Non è che funzioni proprio così: sulla mia macchina di casa uso Window Maker, e senza uscire da Window Maker faccio girare tranquillamente software per Gnome o per KDE. Perché in realtà è sempre software per Linux, e funziona sotto qualunque window manager purché siano installate le giuste librerie e purché stia girando X11. Tutto qua. Per dirne una, ogni impiegato potrebbe usare il window manager che preferisce e continuare ad usare gli stessi applicativi degli altri.
  • Anonimo scrive:
    Non funzionera' facilmente
    Il problema e' che la cultura dominante, quella del sistema chiavi in mano che fa tutto lui, e' appunto quella che domina. Ora arriva una piattaformina linuxara che gestisce SOLO l'EMAIL, e solo quella, senza consentire peraltro alcun risparmio concreto.Mi chiedo a cosa serva. E' veramente politica questa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo
    Pero' un linux amministrato da una persona
    competente e' sicuramente piu' sicuro di un
    windows amministrato sempre da una persona
    competente.
    VERO
    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad
    amministrare un server windows o linux
    sicuramente rimmarranno aperte delle falle
    mostruose...VERO anche che però un sistemista medio Win (no scimmia) lavora a tariffe inferiori rispetto ad uno Linux di pari livello... e in questo modo ti rispari fuori i costi delle licenze...
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo
    Vai sul sito Gartner, tira fuori qualche
    dollaro e avrai soddisfazione.Certo, buoni quelli di Gartner.Lo sanno tutti che sono sul libro paga di Microzozz.
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...

    ----

    Fondamentalmente tu hai diversi
    window manager tra cui scegliere, ma puoi
    decidere in fase di installazione di
    installarne uno solo, quello che preferisci,
    o neanche uno...
    Quindi come vedi il problema del
    multi-window manager non si pone
    assolutamente!Allora non capite proprio niente........Il problema dei WM diversi non stà nell'aspetto grafico o nel fatto di abituare l'utente ad un look&feel.Il problema è che alcune applicazioni richiedono uno specifico WM.Immaginate...io installo 300 client in un ministero con gnome come WM, poi si decide di acquistare un software che richiede kde, a questo punto DEVI ripassare sui 300 client, spiegare le differenze agli utenti..... Una catastrofe biblica !!Il problema del WM unico è un punto critico di enorme rilevanza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso

    Pero' un linux amministrato da una persona
    competente e' sicuramente piu' sicuro di un
    windows amministrato sempre da una persona
    competente.E questa perla di saggezza dove l'hai letta? Dimostrazione, numeri fatti. Se no sono, come uqesto tuo messaggio, solo fuffa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    a migrare su piattaforma
    linux.





    Paghi tu la migrazione?



    Paghi tu le licenze?

    Si vede che sono soldi pesi meglio per le
    licenze che per la migrazione.Ragiona: la migrazione la fai una tantum.Le licenze le paghi per sempre.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    a migrare su piattaforma linux.



    Paghi tu la migrazione?

    Paghi tu le licenze?Si vede che sono soldi pesi meglio per le licenze che per la migrazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...

    Credo sia presto parlare di migrazione dei
    computer desktop a linux in quanto non
    c'è ancora un window manager che sia
    lo standard.. un OS che viene usato a
    livello desktop in azienda o nella PA deve
    per me avere un solo sistema grafico
    standard e non 2 o 3.. (poi se lo smanettone
    a casa vuole ottimizzare l'uso delle sue
    risorse allora ha la possibilità per
    esempio di mettersi window maker e ok... )----

    Fondamentalmente tu hai diversi window manager tra cui scegliere, ma puoi decidere in fase di installazione di installarne uno solo, quello che preferisci, o neanche uno...Quindi come vedi il problema del multi-window manager non si pone assolutamente!
  • Sandro kensan scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo
    Spendessero pure in formazione ma almeno
    guadagnano nella spesa di OS, Antivirus,
    Anti spayware, assistenza, tempi morti per
    l'improduttività di un computer che
    ha preso un virus, riutilizzo di vecchi pc
    che ancora vanno benissimo per mille usi ecc
    ecc ecc..............politica o no per i
    motivi detti sopra mi sembra una scelta
    obbligata ERA ORA!!!Tutto vero, tra l'altro io ho un mac e pur avendo un freeBSD posso comunque paragonarlo ai sistemi linux, macchina vecchia ancora ok e perfettamente funzionante, nessuna spesa di antivirus, virus mai presi e credo mai li prenderò, potrei pure avere un ip fisso e darlo pubblicamente senza temere (quasi di essere bucato).Un utente Windows è invece barricato dietro il proprio antivirus, dietro il proprio service pack, insomma un rapporto con PC da assediato, che guarda ogni email e fa ogni click con l'ansia che la propria rubrica degli affetti gli venga cancellata o che vengano diffusi i documenti più cari.Non si può vivere in questo modo è un po' come vivere senza diritti, i diritti elemantari che chi ha linux ha riconosciuto dalla nascita, della serie utenti di serie A e di serie B.Roma ha scelto bene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo

    Chi ha fatto VERAMENTE questi conti, ha

    rilevato che Linux costa di più.



    Peccato.

    Che mi ricordi gli unici studi che hanno
    "dimostrato" questo erano commissionati da
    M$! Non ti viene qualche dubbio? O hai
    qualche link a studi VERAMENTE indipendenti?

    Saluti...
    ..............Enrico (linux)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=545002
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Sandro kensan

    - Scritto da: Anonimo


    Chi ha fatto VERAMENTE questi conti, ha

    rilevato che Linux costa di più.

    Dici? a me pare che la tua unica
    possibilità di sostenere il tuo
    pensiero sia utilizzare le maiuscole...

    P.S. Scusate il flame.Vai sul sito Gartner, tira fuori qualche dollaro e avrai soddisfazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    a migrare su piattaforma linux.

    Paghi tu la migrazione?Paghi tu le licenze?
  • Sandro kensan scrive:
    Re: Se riesce a usarlo la segretaria statale
    - Scritto da: Anonimo
    Non scoraggiatevi, se ci riesce lei qualche
    possibilità la hanno anche tutti gli
    altri presunti tecnici che si aggirano su
    questo forum, che continuamente sostengono
    di avere i problemi più vari.

    Buona fortuna^__________^Battuta azzeccata, come ho scrito in un post precedente ieri sera Firefox è stato usato per mezzora e intensivamente da una estetista, quindi rilancio con una estetista: chi offre di più?:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Se riesce a usarlo la segretaria sta
      - Scritto da: Sandro kensan

      - Scritto da: Anonimo

      Non scoraggiatevi, se ci riesce lei
      qualche

      possibilità la hanno anche tutti
      gli

      altri presunti tecnici che si aggirano
      su

      questo forum, che continuamente
      sostengono

      di avere i problemi più vari.



      Buona fortuna

      ^__________^

      Battuta azzeccata, come ho scrito in un post
      precedente ieri sera Firefox è stato
      usato per mezzora e intensivamente da una
      estetista, quindi rilancio con una
      estetista: chi offre di più?:)Vedo e rilancio:mia madre (informatica 0,00) usava (con difficoltà) windows 98. Ora le ho messo Slackware 9.1 (KDE) e usa il PC come prima ... mi sembra anche che ci si trovi meglio!!!SalutiPprospero
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Spendessero pure in formazione ma almeno

    guadagnano nella spesa di OS, Antivirus,

    Anti spayware, assistenza, tempi morti
    per

    l'improduttività di un computer
    che

    ha preso un virus, riutilizzo di vecchi
    pc

    che ancora vanno benissimo per mille
    usi ecc

    ecc ecc..............politica o no per i

    motivi detti sopra mi sembra una scelta

    obbligata ERA ORA!!!

    Chi ha fatto VERAMENTE questi conti, ha
    rilevato che Linux costa di più.

    Peccato.Che mi ricordi gli unici studi che hanno "dimostrato" questo erano commissionati da M$! Non ti viene qualche dubbio? O hai qualche link a studi VERAMENTE indipendenti?Saluti.................Enrico (linux)
  • Sandro kensan scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo
    E' una prerogativa del mestiere che faccio
    per campare
    (Tecnico H/S) :!Cosa significa H/S? tecnico hw/sw forse?Comunque ieri ha usato firefox una estetista, una ragazza molto carina che di computer non sa, non vuole sapere e non saprà mai nulla. Si è piazzata e ha iniziato ad usare il mitico e impressionante (per velocità) Browser, mi sono allontanato per un po' e lei ha continuato a macinare pagine web su pagine web imparando persino a clicckare sul tasto back.Credo che se FF è adatto a una estetista allora è adatto pure per una segretaria...:)
  • Sandro kensan scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo
    Chi ha fatto VERAMENTE questi conti, ha
    rilevato che Linux costa di più.Dici? a me pare che la tua unica possibilità di sostenere il tuo pensiero sia utilizzare le maiuscole...P.S. Scusate il flame.
  • Parliamone scrive:
    Re: Se riesce a usarlo la segretaria statale
    - Scritto da: Anonimo
    Non scoraggiatevi, se ci riesce lei [...]Dubito che la segretaria si istalli da sola la distro che usa, comunque
    • Anonimo scrive:
      Re: Se riesce a usarlo la segretaria sta
      - Scritto da: Parliamone

      - Scritto da: Anonimo

      Non scoraggiatevi, se ci riesce lei
      [...]
      Dubito che la segretaria si istalli da sola
      la distro che usa, comunquePerchè la segretaria notoriamente si installa da sola Windows ?
  • Parliamone scrive:
    Re: Se ci si deve attaccare alla politica...
    - Scritto da: Anonimo
    A parte il "liberamente modificabile" che
    tanto nessuno fa, tutto il resto è
    vero anche per Windows.Diciamo altamente personalizzabile, allora. Anche se, ammetto, non credo che nelle PA ricompileranno mai qualcosa ad hoc, se non qualche server. Personalmente una cosa che non mi piace di Windows sono tutti i driver che trovi integrati nel sistema per HW vecchio e nuovo (troverei più logico lasciarli nel CD di istallazione finché non servono, ma comunque IMHO)
    Linus Torvalds non mi pare italiano. E non
    mi pare lavori in europa. Ed è lui
    che decide gli indirizzi del kernel. Volenti
    o nolenti.Avrei evitato volentieri di tirare fuori il solito discorso "Linux è solo il kernel", ma in questo caso ci sta. Usare una distro made in EU vuol dire che il grosso dei soldi restano in europa. Ma ammetto di non sapere nulla della gestione delle filiali locali MS, quindi lo stesso potrebbe valere per Windows. I discorsi sulle backdoor li lascio ai paranoici
    Vero. Se la scarichi da internet. Ma tu te
    la vedi una PA che basa il suo funzionamento
    su una distro scaricata da internet? Temo
    che sarà un gran business per IBM,
    invece. Ah: IBM è americana.Oppure il business potrebbe essere per Suse o Mandrake, europee. Oppure potrebbero fare un contratto di supporto con una ditta italiana e per una quota forfettaria invece che un tot a postazione... Io non conosco i dettagli. Tu?
    Gli analisti dicono il contrario. Sui 5 anni
    Windows conviene di più.Link? Ho notato che tutti gli studi che dicono che Win conviene sono commissionati da MS, mentre dietro tutti quelli che dicono che convenga Linux c'è sempre IBM.Personalmente non credo esista una risposta universale, che sia possibile dire "Conviene sempre e comunque più Linux" oppure "Conviene sempre e comunque più Windows"
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci si deve attaccare alla politica...
      - Scritto da: Parliamone
      Link? Ho notato che tutti gli studi che
      dicono che Win conviene sono commissionati
      da MS, mentre dietro tutti quelli che dicono
      che convenga Linux c'è sempre IBM.
      Personalmente non credo esista una risposta
      universale, che sia possibile dire "Conviene
      sempre e comunque più Linux" oppure
      "Conviene sempre e comunque più
      Windows" C'è quello di Gartner: non è commissionato da nessuno e per questo è a pagamento. Perciò non ho da darti il link :-(
  • jclark scrive:
    Re: Assolutamente falso

    ti riferisci a queste?
    soft-land.org/img/what.jpgA parte che mi fa' ribaltare dalle risate ogni lunedi' per come scrive delle cose che succedono anche in ditta da me e che mi fanno bestemmiare in runico antico di solito, ma se leggi tutto il sito e non solo la parte divertente nella sezione di documentazione ti rendi conto subito di quanto in gamba sia quel Signore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Paghi tu la migrazione?

    è un investimento in qualità.

    (linux) è un investimento in qualità per chi???Hai mai avuto problemi ad usare il sito PI ???In che modo il passaggio a linux migliorerebbe la qualità ??(troll)Stolti i linari che postano questi messaggi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: Anonimo
    ....
    Secondo te non basta a motivare la
    preferenza dell'open-source e segnatamente
    di Linux da parte della sinistra?Basta ed avanza.... però questo non vuol dire che non sia una sciocchezza....
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    (troll)Perchè evidentemente le aziende che usano server linux sperimentano.Come ad esempio google.com, che notoriamente è un passatempo visitato da poche persone al giorno.Idem amazon.com eccetera..Quando si fa un intervento, a meno di (troll) aggi vari, bisognerebbe accendere il cervello.Un conto dire che la migrazione ha un costo, un conto è dire cavolate come la tua.Fatti una cultura, guarda in www.netcraft.com i server su cui girano i portali più noti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci si deve attaccare alla politic
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    ... vuol dire che la decisione non

    regge.





    Come al solito i nostri soldi
    buttati.



    Già.... certi politici sono

    bravissimi a sputtanare delle cose buone

    solo per farne bandiere politiche.


    Anvedi! L'uomo qualunque in persona, e la
    sua eco.
    bona nottePost ricco di considerazioni interessanti....Magari oggi, dopo una bella dormita ed un buon caffè, se ti impegni riesci pure a fare di meglio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    " cracker se vogliono entrano dovunque, non c'è sistema che regga"Questo è vero se c'era gente che entrava in vms si può entrare ovunque (anche in openBSD), tuttavia Linux è molto meno vulnerabile ai virus, anche se ne usciranno prevedibilmente molti nei prossimi anni con la sua diffusione, ma strutturalmente è più robusto di windows.Inoltre i ragazzini che si divertono a fare i lamer con tool di cracking, quindi non veri esperti di sicurezza ma utenti di un programma (vedi anche i veri subseven, back orifice ecc.) non avrenno molte possibilità.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo
    a migrare su piattaforma linux.Non scherzare. Con il sito PI ci campa. Non possono mica mettersi a sperimentare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: Anonimo
    (troll)
    Comunque chi oggi parla di comunismo in
    Italia o è un ignorante, o è
    un idiota (o tutti e due) o è
    Berlusconi che lo fa a fini elettorali (e
    forse appartiene anche ad altre
    categorie..).Forse bisogna ridefinire il termine "comunisti" allora.Io vedo due partiti che si fregiano del titolo "comunista" nel nome e che ornano gli stendardi con stella e falce e martello.A questo punto, mi spieghi cosa è un comunista?
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...

    Credo sia presto parlare di migrazione dei
    computer desktop a linux in quanto non
    c'è ancora un window manager che sia
    lo standard.. Vorse sei così abituato a Windows che non ti accorgi che per un novizio la differenza tra le interfacce di Windows XP e Windows 2000 non è così minima.Nelle loro configurazioni di default KDE e Gnome sono molto simili dal punto di vista utente e con le ultime specifiche lo saranno ancora di più: stesso desktop, stessi menu, ...A me capita di usare un po' tutta la pletora di Windows che esistono in giro, da 98 a XP con i vari service pack, e le stesse cosa, spesso proprio le stesse continuano a spostarle da tutte le parti... vedi creazione disco di ripristino...a Monaco hanno scelto KDE, è come se avessero scelto XP invece che 2000: i dipendenti si abitueranno a quella interfaccia. Certo tra un anno o 2 passeranno a una nuova versione e dovranno prepararsi a dei cambiamenti.Ma perchè chi usa Windows non è abituato ai cambiamenti?e non ci sarà un enorme cambiamento con Longhorn?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    (troll)Nel caso di un'amministrazione pubblica mi sembra legittimo.Microsoft è nei fatti un'azienda monopolista americana, il cui software ha politiche di licenza discutibili, il cui codice è (salvo fughe) tassativamente closed source (si lo so alcuni possono avere accesso ma non è certo la stessa cosa, col cavolo che potresti modificalrlo).Sinceramente meglio spendere per aggiornare il personale che per pagare delle licenze.Io come cittadino sarei molto più soddisfatto.Comunque chi oggi parla di comunismo in Italia o è un ignorante, o è un idiota (o tutti e due) o è Berlusconi che lo fa a fini elettorali (e forse appartiene anche ad altre categorie..).
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo
    Pero' un linux amministrato da una persona
    competente e' sicuramente piu' sicuro di un
    windows amministrato sempre da una persona
    competente.

    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad
    amministrare un server windows o linux
    sicuramente rimmarranno aperte delle falle
    mostruose...Non è così. Windows e Linux presentano vulnerabilità in numero paragonabile (sono buono, in realtà Linux ne ha di più).Il fatto è che Linux non può essere amministrato da uno scimpanzè perché impone una soglia di ingresso di conoscenza molto elevata.Finisce così che un Windows è mediamente amministrato da uno scimpanzé (non dimentichiamoci che la stragrande maggioranza delle infezioni di Windows sono su client e i client sono gestiti da utenti) e un Linux è mediamente amministrato da un vero system administrator (anche perché la presenza di Linux sul desktop è un fenomeno che definire di nicchia è già lusinghiero).
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    Che discorso è?Ricordiamoci anche che di solito gli impiegati usano quasi esclusivamente 4-5 programmi, una volta imparati quelli..D'altra parte quando al lavoro c'è da imparare qualcosa di nuovo (vedi che ne so cambio programma gestionale o altro) la si vede come qualcosa di normale, in questo caso come uno sforzo assurdo e immotivato.Allora uno dovrebbe fare sempre e solo le solite cose?Quando il capo chiede a un impegato in un'azienda di fare qualcosa di nuovo questi dovrebbe opporsi perchè non l'ha mai fatto?Non mi sembra che imparare ad usare un nuovo programma sia una cosa insormontabile.Cosa poi centri se a casa ha Windows poi..Apparte che potrebbe avere anche linux (i giovani lo usano in molti)ma se avesse Windows linux lo potrebbe installare gratuitamente, l'opposto no.Sinceramente se queste devono essere le obiezioni, gli impiegati comunali dovrebbero sentirsi offesi perchè sono considerati degli idioti da qualcuno .
  • Anonimo scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    - Scritto da: Skaven

    - Scritto da: Anonimo

    punto-informatico:



    HTTP/1.1 400 Bad Request

    Server: Microsoft-IIS/5.0

    Date: Wed, 25 Feb 2004 00:53:42 GMT

    Content-Type: text/html

    Content-Length: 87

    Infatti, guarda a caso se attivi il
    controllo di congestione TCP (ECN) a
    punto-informatico non ti ci connetti piu..
    un caso? puo' darsi....No, è che non conoscete il protocollo HTTP.Tutto qua.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: Anonimo

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a
    che

    vedere con il comunismo.

    Esattamente come Veltroni e il comune di
    Roma sono lontani anni luce dal comunismo.Giova ricordare che Veltroni :1. è stato dirigente del Partito Comunista Italiano2. guida una giunta in cui vi sono esponenti di Rifondazione COMUNISTA e Partito dei COMUNISTI Italiani.Secondo il tuo metro di misura di "anno luce" per andare da qui alla stella più vicina basta una passeggiata di pochi minuti.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: YureW
    Qua devo fare un po' di polemica: dalle mie
    parti, quando in un certo ufficio gli
    impiegati sono stati costretti a passare da
    Mac a Win, nessuno si è minimamente
    preoccupato della formazione del personale,
    che, per inciso, non ha avuto comunque alcun
    problema perché non è che la
    "segretaria statale", come ha scritto
    qualcuno più avanti, sia un'idiota.
    I problemi di "formazione del personale"
    sembrano insormontabili, chissà
    perché, solo quando si passa da Win a
    qualcos'altro, generalmente Linux.forse perche' la segretaria statale magari a casa ce l'aveva gia' un pc.. magari di suo figlio.. ma al 97% non era linux ma windows..
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    Con questa motivazione comunque Microsoft dovrebbe avere il monopolio all'infinito.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci si deve attaccare alla politica...
    Non è vero.Uno stato dovrebbe considerare l'open source in modo privilegiato per una marea di motivi:codice sorgente aperto e disponibile (e non è cosa da poco per una amministrazione) e liberamente modificabilenon legato unicamente a questa o quella azienda come Microsoft che per di più è Americana, che può decidere unilateralmente lo sviluppo di un prodotto nel modo che gli parelicenza risparmio costi sul lungo periodo (alti solo all'inizio per integrazione e sostituzione e per eventuali corsi al personale)Per una amministrazione pubblica non sono cose da poco, ben più vincolanti che per un'azienda che non svolge compiti pubblici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se ci si deve attaccare alla politica...
      - Scritto da: Anonimo
      codice sorgente aperto e disponibile (e non
      è cosa da poco per una
      amministrazione) e liberamente modificabileA parte il "liberamente modificabile" che tanto nessuno fa, tutto il resto è vero anche per Windows.

      non legato unicamente a questa o quella
      azienda come Microsoft che per di più
      è Americana, che può decidere
      unilateralmente lo sviluppo di un prodotto
      nel modo che gli pareLinus Torvalds non mi pare italiano. E non mi pare lavori in europa. Ed è lui che decide gli indirizzi del kernel. Volenti o nolenti.

      licenza
      Vero. Se la scarichi da internet. Ma tu te la vedi una PA che basa il suo funzionamento su una distro scaricata da internet? Temo che sarà un gran business per IBM, invece. Ah: IBM è americana.
      risparmio costi sul lungo periodo (alti solo
      all'inizio per integrazione e sostituzione e
      per eventuali corsi al personale)Gli analisti dicono il contrario. Sui 5 anni Windows conviene di più.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: Anonimo
    "Il Comune conferma l'annuncio: previsto il
    graduale passaggio dalle piattaforme
    Microsoft a quelle del Pinguino, per ora
    nella sola gestione della posta elettronica.
    La scelta viene considerata una decisione
    politica"

    Per l'ultima volta ripeto NO!

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il comunismo.Già, peccato che sia stato elevato a bandiera dal fronte anti-multinazionali e anti-americano. Che, ricordiamolo, sta a sinistra. Molto a sinistra.
  • Anonimo scrive:
    Re: Era ora...........................
    - Scritto da: Anonimo
    Spendessero pure in formazione ma almeno
    guadagnano nella spesa di OS, Antivirus,
    Anti spayware, assistenza, tempi morti per
    l'improduttività di un computer che
    ha preso un virus, riutilizzo di vecchi pc
    che ancora vanno benissimo per mille usi ecc
    ecc ecc..............politica o no per i
    motivi detti sopra mi sembra una scelta
    obbligata ERA ORA!!!Chi ha fatto VERAMENTE questi conti, ha rilevato che Linux costa di più.Peccato.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    Qua devo fare un po' di polemica: dalle mie parti, quando in un certo ufficio gli impiegati sono stati costretti a passare da Mac a Win, nessuno si è minimamente preoccupato della formazione del personale, che, per inciso, non ha avuto comunque alcun problema perché non è che la "segretaria statale", come ha scritto qualcuno più avanti, sia un'idiota.I problemi di "formazione del personale" sembrano insormontabili, chissà perché, solo quando si passa da Win a qualcos'altro, generalmente Linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se riesce a usarlo la segretaria sta
    I presunti tecnici hanno tanti di quei problemi ... ma sono dovuti tutti all'impossibilità di usare il topo (detto anche mouse) con Linux. La tastiera la usano solo per scrivere il loro nome e gli indirizzi internnetté che con il topo non trovano nei preferiti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se riesce a usarlo la segretaria sta
      - Scritto da: Anonimo
      I presunti tecnici hanno tanti di quei
      problemi ... ma sono dovuti tutti
      all'impossibilità di usare il topo
      (detto anche mouse) con Linux. La tastiera
      la usano solo per scrivere il loro nome e
      gli indirizzi internnetté che con il
      topo non trovano nei preferiti.E scommetto che tu sei il presunto tecnico capo....
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo
    ti riferisci a queste?
    soft-land.org/img/what.jpgnon sarà un modello di bellezza...ma quel tipo lì è davvero un competente in materia di gestione di reti
  • Anonimo scrive:
    Re: MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    -
    Tra l'altro mettere linux su un server di
    posta mi sembra una scelta scontata (cosa
    avevano prima, il mail server su windows
    98??) e non vedo il motivo di fare mille
    proclami.Mah, anch'io mi chiedo che cosa ci sia di incredibile se mettono Linux su server di posta. Se non ce l'avevano già, mi chiedo che cosa stessero aspettando.
    Credo sia presto parlare di migrazione dei
    computer desktop a linux in quanto non
    c'è ancora un window manager che sia
    lo standard.. un OS che viene usato a
    livello desktop in azienda o nella PA deve
    per me avere un solo sistema grafico
    standard e non 2 o 3.. Ma anche no, questa storia per cui linux non va bene per i desktop per via dei tanti Window Manager mi suona come uno slogan tanto ripetuto ma sul quale non si riflette mai. Avere più possibilità è un vantaggio, non un limite. Quando la gente è passata da win 3.1 a win95 pareva fosse una rivoluzione dell'informatica e nessuno parlava della difficoltà di passare a un nuovo loo and feel. Se linux ha più interfacce, invece, si dice che è un limite. Ma veramente è tanto difficile passare da KDE a Gnome a Window Maker a Black box a ...Scusate, ma per me questa storia della difficoltà è solo uno slogan.
    Secondo me questo annuncio è solo per
    far vedere che fanno grandi cambiamenti
    tecnologici utilizzando il termine linux che
    ultimamente va di moda, ma in soldoni non
    fanno un bel niente.
    PS: A Roma ci sono le elezioni comunali fra
    breve?Anche secondo me annunci del genere servono a far vedere che si sta lavorando, ma dire che il termine linux va di moda mi sembra un poco esagerato. Magari andasse un po' più di moda, ma in realtà trovare tra cento utenti di PC qualcuno almeno tre o quattro persone che abbiano un'idea almeno vaga di cosa sia linux è già una fortuna. Al massimo trovi qualcuno che più o meno ripete gli slogan circolanti senza sapere perché: "è difficile da usare", "è per pirati informatici", "non può funzionare perché è gratis e chi ci guadagna?", "non ho tempo per imparare un nuovo sistema operativo" (però alla prossima versione di win dovrà comunque andarsi a cercare lo stesso pannello di controllo in menù completamente divers) ...Bah!
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il comunismo.Esattamente come Veltroni e il comune di Roma sono lontani anni luce dal comunismo.
  • Anonimo scrive:
    In linux veritas
    come si sarebbe detto tempo fa...(linux) Ugo
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo

    Paghi tu la migrazione?è un investimento in qualità.(linux)
  • Skaven scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    mi ricorreggo, non funziona ancora! (non avevo riavviato mozilla)il bello è che a quelli di PI ho notificato la cosa piu di 1 anno fa.. ma è ancora tutto cosi! :)
  • Skaven scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    LOL!ora funziona, ma il problema è durato anni
  • Anonimo scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    - Scritto da: Skaven

    Infatti, guarda a caso se attivi il
    controllo di congestione TCP (ECN) a
    punto-informatico non ti ci connetti piu..
    un caso? puo' darsi....vuoi dire che lo stack TCP/IP di win2k non utilizza il controllo di congestione di jacobson?
  • Skaven scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    - Scritto da: Anonimo
    punto-informatico:

    HTTP/1.1 400 Bad Request
    Server: Microsoft-IIS/5.0
    Date: Wed, 25 Feb 2004 00:53:42 GMT
    Content-Type: text/html
    Content-Length: 87Infatti, guarda a caso se attivi il controllo di congestione TCP (ECN) a punto-informatico non ti ci connetti piu.. un caso? puo' darsi....
  • Anonimo scrive:
    Re: Cominciasse PI
    - Scritto da: Anonimo
    a migrare su piattaforma linux.Paghi tu la migrazione?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
  • emazep scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo
    [...]
    Ovvio che se metti uno scimpanze' ad
    amministrare un server windows o linux
    sicuramente rimmarranno aperte delle falle
    mostruose...Si potrebbe pure aggiungere che gli amministratori-scimpanzé sono molto più frequenti su Windows che su Linux.
  • Anonimo scrive:
    Cominciasse PI
    a migrare su piattaforma linux.
  • Anonimo scrive:
    Re: Microsoft-IIS/5.0
    - Scritto da: Anonimo

    Secondo Gramaglia il passaggio a Linux,
    che è visto con favore dai tecnici
    del Comune di Roma

    Bello il link che porta ad un sito in ASP,
    cominciamo a segare quello...
    Server: Microsoft-IIS/5.0
    Date: Wed, 25 Feb 2004 00:23:58 GMTpunto-informatico:HTTP/1.1 400 Bad RequestServer: Microsoft-IIS/5.0Date: Wed, 25 Feb 2004 00:53:42 GMTContent-Type: text/htmlContent-Length: 87
  • Anonimo scrive:
    MA GUARDATE CHE NON CAMBIA NIENTE...
    Non so se avete letto bene l'articolo prima di lanciarvi in commenti euforici, ma mi pare di aver capito che la migrazione avviene solo per i server di posta elettronica (ce n'è uno ogni 100 o talvolta 1000 utenti) quindi cosa credete che cambi? che mettano linux sulle macchine degli impiegati?Tra l'altro mettere linux su un server di posta mi sembra una scelta scontata (cosa avevano prima, il mail server su windows 98??) e non vedo il motivo di fare mille proclami.Credo sia presto parlare di migrazione dei computer desktop a linux in quanto non c'è ancora un window manager che sia lo standard.. un OS che viene usato a livello desktop in azienda o nella PA deve per me avere un solo sistema grafico standard e non 2 o 3.. (poi se lo smanettone a casa vuole ottimizzare l'uso delle sue risorse allora ha la possibilità per esempio di mettersi window maker e ok... )Secondo me questo annuncio è solo per far vedere che fanno grandi cambiamenti tecnologici utilizzando il termine linux che ultimamente va di moda, ma in soldoni non fanno un bel niente.PS: A Roma ci sono le elezioni comunali fra breve?
  • Anonimo scrive:
    Microsoft-IIS/5.0

    Secondo Gramaglia il passaggio a Linux, che è visto con favore dai tecnici del Comune di RomaBello il link che porta ad un sito in ASP, cominciamo a segare quello...Server: Microsoft-IIS/5.0Date: Wed, 25 Feb 2004 00:23:58 GMT
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso

    I cracker se vogliono entrano dovunque, non
    c'è sistema che regga.senti torna a giocare che è meglio.............hacker cracker........ma quanti anni hai? scommetto due!!!Un sistema mal amministrato è sempre e cmq attaccabile qualsiasi esso sia.....il problema aggi come oggi è molto molto più banale.....costi, virus presi per un preview della posta, virus presi perchè si condivide una cartella ecc ecc tutte assurdità che portano un enorme perdita di tempo in assistenza e manutenzione e spreco di denaro cose di questo tipo con linux non succederebbero....quelli di cui parli tu sono altri problemi che cmq con windows sono poco molto poco gestibili!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci si deve attaccare alla politic
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ... vuol dire che la decisione non
    regge.



    Come al solito i nostri soldi buttati.

    Già.... certi politici sono
    bravissimi a sputtanare delle cose buone
    solo per farne bandiere politiche.
    Anvedi! L'uomo qualunque in persona, e la sua eco.bona notte
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    Pero' un linux amministrato da una persona competente e' sicuramente piu' sicuro di un windows amministrato sempre da una persona competente.Ovvio che se metti uno scimpanze' ad amministrare un server windows o linux sicuramente rimmarranno aperte delle falle mostruose...
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    Oh Gesù.. un altro che vede comunisti dappertutto... che tristezza :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    E chi sta dicendo questo...l'aggettivo "politico" e l'aggettivo "ideologico" sono due cose ben diverse, non ci vuole molto a capirlo. Le scelte strategiche di un organismo di PA sono al 90% scelte "politiche" nel senso che venno verso una direzione... ma parlare di comunismo o pensare che sia stato Veltroni a prendere questa decisione solo per dare una strigliata a M$ e soci mi sembra un'esagerazione...io sono un felice Linux User e so' pure di sinistra, ma credimi che non mi lancio in nessuna jihad per questo :)saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica


    Per l'ultima volta ripeto NO!

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il comunismo.Se ti levassi i paraocchi ti accorgeresti che manco il termine "scelta politica" c'entra in questo caso con il comunismo. L'open source e' anche una filosofia, adottare un modello open source puo' anche essere dettato dalla convinzione politica che cio' porti valore aggiunto alla comunita', indipendentemente dal lato economico.E' poi sempre "politica" la decisione di usare strumenti che offrano un vantaggio strategico (non dipendere tecnologicamente da un unico soggetto e' una scelta strategica).hola
  • Anonimo scrive:
    Re: Una scelta politica
    - Scritto da: Anonimo
    Per l'ultima volta ripeto NO!

    Linux e l'Open Source non hanno nulla a che
    vedere con il comunismo.Forse non comprendi pienamente il significato della parola "politica"Prendi un dizionario e leggi, scoprirai che non coincide con "partito"
  • Anonimo scrive:
    Re: Assolutamente falso
    - Scritto da: Anonimo
    "E afferma che la "resistenza (di Linux,
    ndr.) ai pirati informatici è stata
    ampiamente dimostrata".

    Spero che con "pirati informatici" non
    intendesse dire gli Hacker se no mi inca**o.

    I cracker se vogliono entrano dovunque, non
    c'è sistema che regga.infatti la sicurezza non si ottiene semplicemente installando linux, è purtroppo un falso mito.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo

    Aggiungo che spessissimo

    non è nemmeno colpa loro se certi

    programmi sono ostici da usare.
    Se mi rispondi cosi' dei programmi che ho
    descritto
    in questo post, allora mi sa che non li hai
    mai visti
    da vicino. E che tu li possa aver mai usati,
    allora, mi
    sembra alquanto improbabile. Invece li uso eccome, volevo solo far notare che spesso i programmi non sono a misura di utente
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo
    E' pieno di gente che ha difficoltà a
    distinguere un mouse da una saponetta alla
    lavanda ma Linux, così come Windows,
    non viene installato e configurato dagli
    impiegati. L'unica differenza che si
    troverebbero davanti sarebbe che nessuno
    più gli dovrebbe ripetere 50 volte al
    giorno: "Attenti a cosa cliccate su internet
    e NON aprite gli allegati delle email!!!"
    Uso OSX, non uso Linux ma, se la PA
    adottasse il pinguino in toto, pagherei la
    mia montagna di tasse con meno lacrime.....e
    gli impiegati utonti farebbero meno danni.Concordo in pieno, non volevo assolutamente dire meglio windows di linux
  • Anonimo scrive:
    Assolutamente falso
    "E afferma che la "resistenza (di Linux, ndr.) ai pirati informatici è stata ampiamente dimostrata".Spero che con "pirati informatici" non intendesse dire gli Hacker se no mi inca**o.I cracker se vogliono entrano dovunque, non c'è sistema che regga.
  • Anonimo scrive:
    Una scelta politica
    "Il Comune conferma l'annuncio: previsto il graduale passaggio dalle piattaforme Microsoft a quelle del Pinguino, per ora nella sola gestione della posta elettronica. La scelta viene considerata una decisione politica"Per l'ultima volta ripeto NO!Linux e l'Open Source non hanno nulla a che vedere con il comunismo.
  • Anonimo scrive:
    E che ci voleva!
    Ce ne hanno messo di tempo per rendersi conto di cosa conviene! Sarà difficile fare abituare il "personale" in caso di un'eventuale passaggio a Linux nel desktop, ma secondo me non è impossibile. In ogni caso non c'è dubbio che ormai il processo verso le piattaforme aperte si è innescato... E che si sia innescato in Italia è un dato di enorme rilevanza.E il sig. Bill e soci dovranno un po' rivedere alcune co$ine...
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Ma che c'e' da formare ? Sono "Banali"
    da

    usare, anche per

    i piu' gonzi tra i gonzi.

    Mah?

    Evidentemente non hai mai provato con mano
    qual'è il livello di comprensione di
    un utente medio.E' una prerogativa del mestiere che faccio per campare(Tecnico H/S) :!
    Aggiungo che spessissimo
    non è nemmeno colpa loro se certi
    programmi sono ostici da usare.Se mi rispondi cosi' dei programmi che ho descrittoin questo post, allora mi sa che non li hai mai vistida vicino. E che tu li possa aver mai usati, allora, misembra alquanto improbabile.
  • Anonimo scrive:
    Era ora...........................
    Spendessero pure in formazione ma almeno guadagnano nella spesa di OS, Antivirus, Anti spayware, assistenza, tempi morti per l'improduttività di un computer che ha preso un virus, riutilizzo di vecchi pc che ancora vanno benissimo per mille usi ecc ecc ecc..............politica o no per i motivi detti sopra mi sembra una scelta obbligata ERA ORA!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    Evidentemente non hai mai provato con mano
    qual'è il livello di comprensione di
    un utente medio. Aggiungo che spessissimo
    non è nemmeno colpa loro se certi
    programmi sono ostici da usare.KDE difficile da usare? Firefox difficile da usare? :|
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Ma che c'e' da formare ? Sono "Banali"
    da

    usare, anche per

    i piu' gonzi tra i gonzi.

    Mah?

    Evidentemente non hai mai provato con mano
    qual'è il livello di comprensione di
    un utente medio. Aggiungo che spessissimo
    non è nemmeno colpa loro se certi
    programmi sono ostici da usare.E' pieno di gente che ha difficoltà a distinguere un mouse da una saponetta alla lavanda ma Linux, così come Windows, non viene installato e configurato dagli impiegati. L'unica differenza che si troverebbero davanti sarebbe che nessuno più gli dovrebbe ripetere 50 volte al giorno: "Attenti a cosa cliccate su internet e NON aprite gli allegati delle email!!!"Uso OSX, non uso Linux ma, se la PA adottasse il pinguino in toto, pagherei la mia montagna di tasse con meno lacrime.....e gli impiegati utonti farebbero meno danni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se ci si deve attaccare alla politic
    - Scritto da: Anonimo
    ... vuol dire che la decisione non regge.

    Come al solito i nostri soldi buttati.Già.... certi politici sono bravissimi a sputtanare delle cose buone solo per farne bandiere politiche.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che c'e' da formare ? Sono "Banali" da
    usare, anche per
    i piu' gonzi tra i gonzi.
    Mah?Evidentemente non hai mai provato con mano qual'è il livello di comprensione di un utente medio. Aggiungo che spessissimo non è nemmeno colpa loro se certi programmi sono ostici da usare.
  • Anonimo scrive:
    Re: formazione del personale ???
    Parla di chi deve amministrare quei sistemi.DjMix
  • Anonimo scrive:
    formazione del personale ???
    "Gramaglia ha anche spiegato che sebbene con Linux la questione dei costi delle licenze non si ponga, rimane aperto il problema della formazione del personale..." ???KDE/GNOME+OpenOffice+Firefox+Evolution...Ma che c'e' da formare ? Sono "Banali" da usare, anche peri piu' gonzi tra i gonzi.Mah?
  • Anonimo scrive:
    Se ci si deve attaccare alla politica...
    ... vuol dire che la decisione non regge.Come al solito i nostri soldi buttati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se riesce a usarlo la segretaria sta
    clap clap!
  • Anonimo scrive:
    Se riesce a usarlo la segretaria statale
    Non scoraggiatevi, se ci riesce lei qualche possibilità la hanno anche tutti gli altri presunti tecnici che si aggirano su questo forum, che continuamente sostengono di avere i problemi più vari.Buona fortuna
Chiudi i commenti