Audi comunica con i semafori

Un dispositivo che dialoga con i semafori e fornisce indicazioni in tempo reale: si chiama Travolution e si insinua tra volante e pedali
Un dispositivo che dialoga con i semafori e fornisce indicazioni in tempo reale: si chiama Travolution e si insinua tra volante e pedali

Non solo macchine super equipaggiate, anche le strade si rivestono di hi-tech, soprattutto i semafori. Tempo fa ci ha provato Ford, ora è la volta di Audi: la casa automobilistica entra in una joint venture per sviluppare Travolution un sistema dotato di software che comunica in tempo reale con i semafori e con il guidatore.

l'interfaccia Multi Media Il nuovo sistema aiuta a ridurre consumi e tempi di attesa nelle fasi di arresto e di ripartenza. Ciò è utile anche per smaltire il traffico: Travolution è costituito da due componenti, una installata nel veicolo e una al semaforo. All’avvicinarsi al semaforo i due dispositivi comunicano fornendo al guidatore indicazioni sullo stato delle luci, su quanto tempo manca all’accendersi del verde e a quale velocità è consigliabile procedere per superare agilmente il semaforo senza doversi fermare. Il tutto attraverso un display inglobato sulla plancia di comando dell’auto.

I primi test del sistema sono stati effettuati da Audi ad Ingolstadt, in Germania, città-base della casa automobilistica. È stata infatti installata una rete di 46 semafori intelligenti e su due veicoli è stato installata la parte hardware e quella software. Con l’evolversi del progetto, un investimento da quasi un milione e 200 mila euro, il parco auto conterà altre 20 unità, mentre i semafori intelligenti saranno in totale un centinaio.

Il progetto di per sé non è nuovo: un mese fa era Ford ad annunciare la nascita di un sistema di incroci intelligenti utili ad incrementare la sicurezza stradale. Stando ad alcuni studi, è stato dimostrato come la maggior parte degli incidenti avvenga proprio nelle intersezioni stradali, con il conseguente spreco di carburante dovuto alle code generatesi e ai danni materiali, talvolta fatali, che si generano. Le case automobilistiche iniziano a puntare moltissimo sui sistemi tecnologici su strada: i semafori sono solo il primo passo. Migliorando le modalità di guida è possibile risparmiare tempo, denaro e vite umane – dicono – riducendo nel contempo le emissioni di gas dannosi per l’atmosfera.

Vincenzo Gentile

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 09 2008
Link copiato negli appunti