Australia, Anonymous contro i filtri

Il filtraggio voluto dalle autorità di Canberra lede i diritti dei cittadini. La protesta del collettivo in un sito e in un attacco diretto

Roma – “Ciao, Australia. Siamo gli Anonymous e proteggiamo i vostri diritti”. Anonymous ha salutato così i cittadini della rete australiani, invitandoli a riflettere seriamente sul fatto che il governo federale di Canberra sta pianificando di filtrare Internet , bloccando una vasta serie di contenuti legali provenienti dalla maggior parte del mondo. “Esattamente come in Cina”, ha aggiunto il gruppo.

C’è un sito, 09-09-2009.org , che invita a “combattere per il proprio diritto alla libera espressione” e che ha postato un video in cui Anonymous dichiara di osservare da tempo i movimenti pubblici del Primo Ministro Kevin Rudd, ma soprattutto del Ministro delle Comunicazioni Stephen Conroy. I risultati di queste attività di monitoraggio non hanno particolarmente soddisfatto il gruppo: Canberra starebbe tenendo segreta una blacklist di siti, starebbe mettendo inoltre in pericolo la libertà dei netizen , rallentando per di più le velocità di connessione del 70 per cento.

Tutto questo pare bastare, ad Anonymous, per lanciare un attacco poco amichevole nei confronti delle autorità: “L’informazione è libera, Kevin – si legge sul sito – e noi non siamo tuoi amici. Noi non dimentichiamo e non perdoniamo. Aspettaci”. Due le fasi del contrattacco da parte del collettivo descritto da Scientology come un “gruppo di cyberterroristi colpevoli di fomentare odio antireligioso”, a formare una vera e propria operazione di sabotaggio informatico a nome Operation Didgeridie .

Gli anonimi cittadini della rete hanno innanzitutto chiesto l’abolizione di quello che è stato definito un “piano di censura”, con la conseguente rimozione di tutti i contenuti della blacklist governativa. Per prevenire ripensamenti futuri da parte delle autorità, il gruppo ha inoltre chiesto le dimissioni di Stephen Conroy , uomo reputato inadatto al ruolo ricoperto, per il quale sarebbe necessaria una profonda conoscenza della rete.

La fase più agguerrita dell’Operation Didgeridie è partita con una serie di attacchi di tipo DoS verso siti governativi come quello del Department of Broadband, Communications & Digital Economy (DBCDE) e della Australian Communications and Media Authority (ACMA). Senza prendere posizioni a favore, Inquisitr ha tenuto una breve diretta dell’offensiva di Anoymous, annunciando il primo punto fatto segnare dal gruppo con il collasso della pagina personale di Kevin Rudd. Colpo che, tuttavia, ha lasciato presto Anoymous con l’amaro in bocca: i raid hanno fallito, le pagine web delle autorità sono tornate online.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • romneywilk scrive:
    domestic processes stance evidence
    open release major modeling output land significantly geological
  • kaceecosby scrive:
    compared uncertain relative server
    world http://www.tindalandcallahan.com open increased http://www1.gnb.ca produce scheme http://www.ruralbank.com.au http://www.nature.com
  • marlissbea scrive:
    production warmer driven induce
    webmate [url=http://www.sb.cs.cmu.edu]production warmer driven induce[/url] states positive [url=http://groups.yahoo.com]policymakers 2000 extinction state small[/url]
  • sedgesutph scrive:
    app technology
    instrumental due substantial indicate 1950 allowed
  • Andrea Verlicchi scrive:
    L'auricolare no?
    Gli SMS sono costosi! Gli auricolari tengono il telefono lontano dal cervello. Chiaro che se poi uno si mette il cello in tasca...
    • ruppolo scrive:
      Re: L'auricolare no?
      - Scritto da: Andrea Verlicchi
      Gli SMS sono costosi! Gli auricolari tengono il
      telefono lontano dal cervello.

      Chiaro che se poi uno si mette il cello in
      tasca...Insieme all'orecchio e alla lingua? È durante la telefonata che il cellulare trasmette. Quando è in stand by le trasmissioni di servizio durano qualche secondo intervallate da parecchi minuti.
  • illo scrive:
    articolo
    Voi giornalisti dovete fare il -vostro lavoro, ma certi articoli non sono accettabili, tipo questo.daccordo che dovete fare del sensazionalismo a tutti i costi, ma qui abbiamo sforato la realtà!?!?0.6 watt di emissione, perchè è questa la potenza massima che può emettere un cellulare, non può inficiare alcuno, nemmeno un ragnetto.
  • Vanjkos scrive:
    Ci sono dubbi?
    Non fanno male? Immagino il mio cervello come un chicco di granturco:[yt]T_3sUMrYuV0[/yt]
    • Faje scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      - Scritto da: Vanjkos
      Non fanno male? Immagino il mio cervello come un
      chicco di
      granturco:
      [yt]T_3sUMrYuV0[/yt]Il classico video fake.
    • dovy scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      troll
    • Massimo scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      - Scritto da: Vanjkos
      Non fanno male? Immagino il mio cervello come un
      chicco di
      granturco:
      [yt]T_3sUMrYuV0[/ytcome fai a credere a sta roba? ma dai...
      • R_Duke scrive:
        Re: Ci sono dubbi?
        L'ha detto lui, ha il cervello come un chicco di granturco! :D
        • diddum scrive:
          Re: Ci sono dubbi?
          Non ricordo il riferimento al momento (e non ho acXXXXX a MedLine)ma c'e' un articolo che prova una correlazione tra un certotipo di tumore cerebrale e l'uso prolungato di dispositivi wireless.(credo piu' telefoni senza fili che cellulari, ma non ricordo).L'articolo me lo aveva trovato mia moglie che e' neurobiologa.La correlazione non era nei topi, ma negli esseri umani, tantoper essere precisi.Se ricordo bene, la cosa interessante e' che c'e' una correlazione molto spiccata con la parte (destra, sinistra) dove uno tiene il telefono.Questo fatto da un lato e' una riprova della presenza di un effetto,dall'altro mostra anche che l'effetto si riduce molto con ladistanza, come peraltro sa chiunque abbia studiato fisica.Considerando che i telefoni senza filo sono molto piu' potenti deicellulari e che l'unico ad usare massicciamente il telefono era ilfigliolo maggiore, gli abbiamo cambiato il wireless che aveva in cameracon un telefono tradizionale con un filo luuungo.Noi che usiamo il cellulare massimo 3 minuti/giorno non ci poniamoinvece troppi problemi.
          • lellykelly scrive:
            Re: Ci sono dubbi?
            adesso orde di siensiati ti risponderanno che il wifi non fa male.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ci sono dubbi?
            Perché, occorre essere siensiati per sapere che il wi-fi non fa male? Non basta conoscere i rudimenti delle trasmissioni radio? Beh, in effetti bisognerebbe anche sapere che il wi-fi eroga energia solo durante la trasmissione dei pacchetti di dati.
          • Massimo scrive:
            Re: Ci sono dubbi?
            - Scritto da: diddum
            Non ricordo il riferimento al momento (e non ho
            acXXXXX a
            MedLine)
            ma c'e' un articolo che prova una correlazione
            tra un
            certo
            tipo di tumore cerebrale e l'uso prolungato di
            dispositivi
            wireless.
            (credo piu' telefoni senza fili che cellulari, ma
            non
            ricordo).
            L'articolo me lo aveva trovato mia moglie che e'
            neurobiologa.
            La correlazione non era nei topi, ma negli esseri
            umani,
            tanto
            per essere precisi.

            Se ricordo bene, la cosa interessante e' che c'e'
            una correlazione

            molto spiccata con la parte (destra, sinistra)
            dove uno tiene il
            telefono.

            Questo fatto da un lato e' una riprova della
            presenza di un
            effetto,
            dall'altro mostra anche che l'effetto si riduce
            molto con
            la
            distanza, come peraltro sa chiunque abbia
            studiato
            fisica.

            Considerando che i telefoni senza filo sono molto
            piu' potenti
            dei
            cellulari e che l'unico ad usare massicciamente
            il telefono era
            il
            figliolo maggiore, gli abbiamo cambiato il
            wireless che aveva in
            camera
            con un telefono tradizionale con un filo luuungo.

            Noi che usiamo il cellulare massimo 3
            minuti/giorno non ci
            poniamo
            invece troppi problemi.Sì bé che ci sia questo tipo di rischio collegato all'uso di cordless e cellulare è pacifico... ma fare qualsiasi cosa comporta un rischio.Muoiono più persone in incidenti stradali o di tumori correlatiall'uso di apparecchi wireless?
          • ruppolo scrive:
            Re: Ci sono dubbi?
            - Scritto da: diddum

            Considerando che i telefoni senza filo sono molto
            piu' potenti
            dei
            cellulariEh certo, infatti i telefoni senza filo per casa devono coprire non meno di 4 Km, mentre ai cellulari bastano 50 metri...
          • Ragionante scrive:
            Re: Ci sono dubbi?
            - Scritto da: diddum
            Non ricordo il riferimento al momento [...]
            ma c'e' un articolo che prova una correlazione
            tra un certo tipo di tumore [...]Mancanza totale di dati precisi
            L'articolo me lo aveva trovato mia moglie che e'
            neurobiologa. [...]Riferimento ad una fonte autorevole
            Se ricordo bene, [...]Fumosità
            Questo fatto da un lato e' una riprova della
            presenza di un effetto [...]Autoconferma che le informazioni fornite sono corretteQuesto intervento è scritto come una mail di spam!!!
      • mestessso scrive:
        Re: Ci sono dubbi?
        magari qualcuno di maya ammalato lol dirà : "tanto a fine 2012,, finisce tutto"http://cgi.ebay.it/Compaq-DL580-G2-4x-intel-xeon-1-4Ghz-4GB-ram-72-GB-HD_W0QQitemZ260471796402QQcmdZViewItemQQptZPC_e_Server?hash=item3ca55432b2&_trksid=p3911.c0.m14
    • Funz scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      - Scritto da: Vanjkos
      Non fanno male? Immagino il mio cervello come un
      chicco di
      granturco:Bufala e pure vecchissima
    • ggiannico scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      una famosa pubblicita ad una nota marca di auricolari... E' sorprendente sapere che la gente abbocca ancora...
    • ruppolo scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      Per capire che il video è falso basta provare a mettere il mais per popcorn nel forno a micro onde, che fornisce una potenza tipica di 750 Watt, ovvero 1500 volte la potenza di un cellulare, per constatare che ci vuole molto più tempo per ottenere il popcorn rispetto quanto osservato nel video.
    • Andreabont scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      é un fake, è stato dimostrato che le radiazioni non sono sufficenti per fare quello che vedi... hanno applicato un magnetron sotto il tavolo (dispositivo che genera microonde ad alta energia)
      • ruppolo scrive:
        Re: Ci sono dubbi?
        - Scritto da: Andreabont
        é un fake, è stato dimostrato che le radiazioni
        non sono sufficenti per fare quello che vedi...
        hanno applicato un magnetron sotto il tavolo
        (dispositivo che genera microonde ad alta
        energia)Esperimento decisamente pericoloso! Una riflessione inaspettata verso un occhio potrebbe distruggere la retina in un istante!
      • soulista scrive:
        Re: Ci sono dubbi?
        - Scritto da: Andreabont
        é un fake, è stato dimostrato che le radiazioni
        non sono sufficenti per fare quello che vedi...
        hanno applicato un magnetron sotto il tavolo
        (dispositivo che genera microonde ad alta
        energia)pensavo ci fosse uno con un accendino sotto al tavolo :-D
    • Mauro scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      - Scritto da: Vanjkos
      Non fanno male? Immagino il mio cervello come un
      chicco di
      granturco:Esatto, il tuo cervello è davvero come un chicco di granturco se credi che quel video sia vero :P
    • ullala scrive:
      Re: Ci sono dubbi?
      - Scritto da: Vanjkos
      Non fanno male? Immagino il mio cervello come un
      chicco di
      granturco:
      [yt]T_3sUMrYuV0[/yt]Se credi a questo video non è immaginazione è proprio realtàHAI IL CERVELLO COME UN CHICCO DI GRANTURCO (realtà) Mentre invece Il video è UN FAKE!Riassumendo la realtà che emerge è quella sulla dimensione del tuo cervello!
Chiudi i commenti