Automobili GM, hacking a mezzo app

Automotive ancora sulla graticola con un nuovo caso di attacco a mezzo gadget "intelligenti", con le vittima che questa volta sono General Motors e i proprietari di autovetture controllate tramite smartphone

Roma – Il ricercatore di sicurezza Samy Kamkar ha sviluppato OwnStar , un dispositivo in grado di compromettere la sicurezza delle comunicazioni del servizio OnStar che permette di controllare da remoto le auto General Motors (GM) tramite una app per cellulare. GM dice che il problema è già risolto. O quasi.

Il ricercatore americano, che presenterà il suo lavoro in occasione della prossima conferenza DEF CON , ha trovato il modo di intercettare il flusso di dati wireless trasmesso da una app OnStar RemoteLink a un’automobile compatibile, iniettando poi pacchetti di dati “malevoli” con cui costringere il servizio a fornire informazioni aggiuntive sull’utente.

Una volta compromesse le credenziali di accesso a OnStar RemoteLink, sostiene Kamkar, è possibile utilizzare tutte le funzionalità dell’app e quindi mettere (potenzialmente) a rischio la sicurezza dell’autovettura avviando il motore da remoto, tracciando la posizione del mezzo, sbloccando le porte e altro ancora.

OwnStar rappresenta solo l’ultimo di una serie di attacchi dimostrati con successo contro l’automotive avanzato integrato nelle autovetture di nuova produzione, tecnologia in grado di ridefinire il significato di “rischio” per cui una minaccia informatica può velocemente trasformarsi in un rischio per la vite di chi viaggia in auto. E per cui le patch ( distribuite tramite chiavetta USB e non solo) non sono più una consuetudine limitata solo ai PC.

Nel caso di OwnStar, a ogni modo, General Motors ha risposto prontamente agli allarmi di Kamkar aggiornando l’infrastruttura per le comunicazioni tra app OnStar e automotive di bordo delle autovetture; l’aggiornamento in realtà è insufficiente , ha riferito il ricercatore e ha poi confermato GM, e richiederà l’update anche delle app OnStar per cellulari con la relativa installazione da parte degli utenti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Adramelech scrive:
    si ma "lui" dov'è?
    Il nostro grande esperto in questioni legali e copyright continua "ufficialmente" a latitare...:'(
  • rico scrive:
    Non è per forza un male.
    Ovvio che Punto informatico NON dica di che entità sia la tassa spagnola. Un cent a link? 10 cent a pagina? un euro al giorno? Mille euro al secondo?NON si sa. Si sa solo che google se ne va col suo google.es.Non è detto che sia un male, visto che ricercatori indipendenti dicono che Big G non restituisce proprio quello che gli si chiede, o almeno non subito, bisogna scorrere parecchio prima di trovare quello che si cerca.Però dovevano essere più netti: NO, non abbiamo bisogno di Google News, ci sono altri servizi come... e via elencare.
  • bubba scrive:
    ma AEDE quanti soci ha?
    no, perche' un associazione di editori si suppone abbia come membri degli editori, e che essi sgancino $$ per tenere su questa manica di tromboni.... i cui risultati sono quelli di danneggiare gli editori stessi.Io strapperei la mia tessera :P
    • svfc scrive:
      Re: ma AEDE quanti soci ha?
      Non ci vuole molto per saperlo:http://www.aede.es/asociados/Comunque i soci non sono tanti. In apparenza ci sono tanti giornali, ma sono concentrati in poco più di una ventina di gruppi.Per i giornali più conosciuti all'estero il gruppo più grande è il gruppo PRISA che è il socio di berlusconi nella mediaset spagnola.
    • panda rossa scrive:
      Re: ma AEDE quanti soci ha?
      - Scritto da: bubba
      no, perche' un associazione di editori si suppone
      abbia come membri degli editori, e che essi
      sgancino $$ per tenere su questa manica di
      tromboni.... i cui risultati sono quelli di
      danneggiare gli editori
      stessi.

      Io strapperei la mia tessera :PSuppongo funzioni come per la siae: pochi parassiti straricchi ben ammanicati, che ingurgitano a piene mani, e tutti gli altri piccoli e insignificanti artisti OBBLIGATI a versare annualmente una quota, e pagare OBBLIGATORIAMENTE ogni qualvolta si esibiscono.
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di gugol
  • Wake Up scrive:
    Solo una considerazione
    Chiunque parteggi per una multinazionale americana sprezzante del diritto Europeo contro una nazione UE come la Spagna dovrebbe essere deportato negli USA, sperando rimanga ucciso in una sparatoria.
    • ... scrive:
      Re: Solo una considerazione
      - Scritto da: Wake Up
      Chiunque parteggi per una multinazionale
      americana sprezzante del diritto Europeo contro
      una nazione UE come la Spagna dovrebbe essere
      deportato negli USA, sperando rimanga ucciso in
      una
      sparatoriaChe ne dici se ti cago in testa?
  • Puffo informatic o scrive:
    Monopoli
    e' sempre cosi' con i monopoli ma poi le cose migliorano non vedo di cosa stupirsi.
  • eheheh scrive:
    Loro hanno bisogno di google
    non viceversa
  • Il Reverendo scrive:
    Combattuto
    Pur godendo palesemente per la figura da poveretti che il governo e la associazione editori hanno fatto...Provo sincera tristezza per quelle realtà piccole che hanno dovuto chiudere, realtà locali che facevano in piccolo quello che G fa in grande.Senza contare la perdita di valore dei quotidiani meno protetti che ora sono meno visibili.I tedeschi su questo sono più intelligenti, "abbiamo sbagliato, cerchiamo di sistemare".
    • panda rossa scrive:
      Re: Combattuto
      - Scritto da: Il Reverendo
      Pur godendo palesemente per la figura da
      poveretti che il governo e la associazione
      editori hanno
      fatto...

      Provo sincera tristezza per quelle realtà piccole
      che hanno dovuto chiudere, realtà locali che
      facevano in piccolo quello che G fa in
      grande.E dove erano quelle realta' piccole quando il governo spagnolo si faceva DETTARE quella legge idiota dalle lobby dell'editoria?
      Senza contare la perdita di valore dei quotidiani
      meno protetti che ora sono meno
      visibili.Anche loro dov'erano?Che cosa hanno fatto per opporsi alla decisione del governo?Oppure forse anche loro pensavano che ci fosse un ricco banchetto da cui poter attingere avanzi e briciole?
  • xvutyn scrive:
    dove sta la stupidità?
    Ricapitoliamo. I grandi editori hanno fatto la loro mossa, poi mentre facevano finta di pentirsi sono rimasti a a guardare mentre i piccoli sprofondavano.Adesso col semplice potere dei soldi e della furbizia la libertà di informazione in spagna è stata drasticamente ridotta.Nel frattempo i troll di questo forum gongolano e parlano di stupidità. Ma chi sono gli stupidi?
    • Il Reverendo scrive:
      Re: dove sta la stupidità?
      Visto che ricapitola ma non comprende il finale in quanto utilizza dati non corretti e chiede un parere...Gli stupidi sono i rappresentati dei cittadini al governo che prima si sono fatti "condizionare" dall'associazione editori e poi non hanno il coraggio di ammettere l'errore.Gli stupidi fra X anni saranno gli spagnoli che voteranno ancora per queste persone.Più o meno come noi del resto.
    • panda rossa scrive:
      Re: dove sta la stupidità?
      - Scritto da: xvutyn
      Ricapitoliamo. I grandi editori hanno fatto la
      loro mossa, poi mentre facevano finta di pentirsi
      sono rimasti a a guardare mentre i piccoli
      sprofondavano.
      Adesso col semplice potere dei soldi e della
      furbizia la libertà di informazione in spagna è
      stata drasticamente
      ridotta.

      Nel frattempo i troll di questo forum gongolano e
      parlano di stupidità. Ma chi sono gli
      stupidi?Diceva Forrest Gump: "Stupido e' chi lo stupido fa!"E nel caso in questione fa lo stupido chi fa domande stupide.
    • Basilisco di Roko scrive:
      Re: dove sta la stupidità?
      - Scritto da: xvutyn
      Ricapitoliamo. I grandi editori hanno fatto la
      loro mossa, poi mentre facevano finta di pentirsi
      sono rimasti a a guardare mentre i piccoli
      sprofondavano.Non sei molto in gamba a ricapitolare... a chiudere sono stati i piccoli <i
      aggregatori </i
      , non i piccoli editori
    • xvutyn scrive:
      Re: dove sta la stupidità?
      P.S. Sarò paranoico, ma tra gli editori in spagna c'è anche berlusconi. Chissà che ruolo ha in questa storia.
      • Num Letter scrive:
        Re: dove sta la stupidità?
        - Scritto da: xvutyn
        P.S. Sarò paranoico, ma tra gli editori in spagna
        c'è anche berlusconi.

        Chissà che ruolo ha in questa storia.secondo te?
  • Etype scrive:
    LOL
    Questi volevano fare un danno ad una multinazionale per ricavare introiti extra,anzichè farlo sui guadagni che Google fatturava effettivamente in Spagna se la sono presa con l'unico servizio che non ci guadagnanva nulla e per di più faceva loro anche pubblicità, oltre a dare visibilità agli editori più piccoli e semisconociuti.chidere un balzello non aveva neanche senso,poche righe con link diretto alla notizia era un'idiozia sul nascere...
  • panda rossa scrive:
    Ma quanto sto godendo!
    La soddisfazione di vedere questi cadaveri decomporsi con le loro stesse mani e' qualcosa di impagabile.
    • Izio01 scrive:
      Re: Ma quanto sto godendo!
      - Scritto da: panda rossa
      La soddisfazione di vedere questi cadaveri
      decomporsi con le loro stesse mani e' qualcosa di
      impagabile.+1
      • MicroShit Supporter scrive:
        Re: Ma quanto sto godendo!
        - Scritto da: Izio01
        - Scritto da: panda rossa

        La soddisfazione di vedere questi cadaveri

        decomporsi con le loro stesse mani e'
        qualcosa
        di

        impagabile.

        +1+1000 :D
        • ... scrive:
          Re: Ma quanto sto godendo!
          - Scritto da: MicroShit Supporter
          - Scritto da: Izio01

          - Scritto da: panda rossa


          La soddisfazione di vedere questi
          cadaveri


          decomporsi con le loro stesse mani e'

          qualcosa

          di


          impagabile.



          +1

          +1000 :D :D :@ :D :@ :D :@ :D :@ :D :@(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) :@ :D(rotfl)(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)(rotfl) :D :@(rotfl)(cylon)(idea)(idea)(idea)(cylon)(rotfl) :@ :D(rotfl)(cylon)(idea)(newbie)(idea)(cylon)(rotfl) :D :@(rotfl)(cylon)(idea)(idea)(idea)(cylon)(rotfl) :@ :D(rotfl)(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)(rotfl) :D :@(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) :@ :D :@ :D :@ :D :@ :D :@ :D
  • Ciccio scrive:
    Mah
    Mah, io non ho mai capito perché gli editori se la prendessero con gli aggregatori di notizie. Mettono in evidenza i loro articoli, veicolando così traffico verso i loro siti! Non poi così diverso diverso, in fondo, da un motore di ricerca...Dovrebbero quasi essere loro a pagare gli aggregatori per mostrare le loro notizie, eventualmentente...
    • anverone99 scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Ciccio
      Mah, io non ho mai capito perché gli editori se
      la prendessero con gli aggregatori di notizie.
      Mettono in evidenza i loro articoli, veicolando
      così traffico verso i loro siti! Non poi così
      diverso diverso, in fondo, da un motore di
      ricerca...

      Dovrebbero quasi essere loro a pagare gli
      aggregatori per mostrare le loro notizie,
      eventualmentente...Questi non sanno fare i loro interessi. Google invece si'.
    • ... scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Ciccio
      Mah, io non ho mai capito perché gli editori se
      la prendessero con gli aggregatori di notizie.Te lo spiego io.Vedono Google che 'guadagna' (in realtà non c'è advertising nel servizio, guadagna solo in termini di profilazione degli utenti) sfruttando gli articoli che scrivono loro.A quel punto la vista si annebbia, la vene sulla fronte pulsano violentemente ed incessantemente, il fegato esplode in un tripudio di bile.Il resto è storia.
      • Ari Leguleio scrive:
        Re: Mah
        - Scritto da: ...
        il fegato esplode in un tripudio di
        bile.
        Il resto è storia.Dicesi anche travaso di bile :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Ciccio
      Mah, io non ho mai capito perché gli editori se
      la prendessero con gli aggregatori di notizie.Perche' hanno la mentalita' del bottegaio medievale.
      • pippo75 scrive:
        Re: Mah


        Perche' hanno la mentalita' del bottegaio
        medievale.Secondo me il bottegaio medioevale sarebbe stato contento che qualcuno parlasse del suo lavoro. Sarebbe stata tutta pubblicità.Se non sbaglio ai tempi non c'erano i media ma i "viandanti" che andavano di posto in posto a portare le notizie.
      • anverone99 scrive:
        Re: Mah
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Ciccio

        Mah, io non ho mai capito perché gli editori
        se

        la prendessero con gli aggregatori di
        notizie.

        Perche' hanno la mentalita' del bottegaio
        medievale.[yt]te7XM8RCfxQ[/yt]
  • mimmo scrive:
    stupidita' fatta persona....
    ecco un altro esempio di come certe persone vivono ancora nelmedioevo, il problema e' che tirano le fila del potere!
Chiudi i commenti