Automotive, McLaren nel mirino di Apple?

Nuovi rumor descrivono una Cupertino interessata a fare bocconi della casa automobilistica britannica, un investimento nell'automotive con notevoli potenziali di sviluppo futuri. Gli interessati negano, per il momento

Roma – Anche se Apple sembra aver incontrato più di una difficoltà sul cammino dello sviluppo di un prodotto automobilistico di prossima generazione, le ultime voci di corridoio confermano quantomeno la volontà di Cupertino di giocare la sfida dell’automotive del nuovo millennio da autentica protagonista . Quel che ci vuole è un partner eccellente, magari acquisito con pagamento “cash”.

Le indiscrezioni sul potenziale partner della corporation degli iPhone puntano infatti in direzione di McLaren , casa automobilistica nota per la sua avanzatissima tecnologia impiegata nel campionato di Formula 1 – ma anche per le supercar ultra-esclusive revisionate grazie all’ uso di laptop basati su MS-DOS .

Apple avrebbe avvicinato i vertici di McLaren con la proposta di un investimento strategico o di una vera e propria acquisizione a tutto tondo, dicono le solite fonti anonime bene informate sui fatti, anche se ufficialmente la casa automobilistica ha negato con fermezza le voci di “takeover” tramite un portavoce.

“La natura del nostro business prevede che vengano regolarmente tenute discussioni con ogni sorta di aziende – ha continuato il portavoce di McLaren – ma tali conversazioni restano confidenziali. Non siamo nella posizione di poter confermare o negare un qualsiasi incontro tenuto in precedenza.”

Quale che sia la realtà nascosta dietro i rumor, l’interesse teorico di Apple per McLaren non fa che alimentare le speculazioni sul futuro di Cupertino in ambito automotive: il colosso statunitense sarebbe in piena fase di “reboot” per il progetto Titan , nome interno di una (presunta) iniziativa su auto robotiche a affini che negli ultimi tempi ha sofferto di un bel po’ di problemi in fase progettuale.

Ulteriori indiscrezioni rivelano infatti come Apple abbia messo gli occhi anche su un’altra realtà automobilistica innovativa, una startup di San Francisco chiamata Lit Motors e nota per aver sviluppato la motocicletta elettrica C-1. I talenti ingegneristici della startup farebbero in tal senso molto comodo ai (nuovi) responsabili del succitato progetto Titan.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ReteMax scrive:
    Samsung?
    Ha copiato palesemente tutto ciò che Apple ha prodotto, con tanto di libro di istruzioni su cosa copiare. Risultato, ancora nessuna multa.Il sistema fa acqua.
  • prova123 scrive:
    Cupertino non ha saputo far valere
    "le proprie ragioni" ... può darsi che stiano risparmiando sugli avvocati ed inizino a rivolgersi all'avvocatura pezzente. :D
  • rgb scrive:
    spada
    chi di spada....
  • ... scrive:
    apple l'al tesa nel... jack audio
    si vede che acacia aveva gli angoli piu stondati di apple, gli angoli piu' stondati di sempre!
  • Luca scrive:
    Chi di spada ferisce
    Di spada perisce. "Scroll to unlock" e angoli stondati insegnano.
    • Izio01 scrive:
      Re: Chi di spada ferisce
      - Scritto da: Luca
      Di spada perisce. "Scroll to unlock" e angoli
      stondati insegnano.Verrebbe da dire così, ma io non riesco ad essere contento delle sentenze emesse da quegli XXXXXXXXX di giudici texani. Questo sarà anche un brevetto più dettagliato, ma non fa altro che descrivere un algoritmo di ottimizzazione.Cribbio, il codice che ho scritto io nel corso della mia vita è pieno di soluzioni a problemi, ma vale anche per quello di chiunque altro, siamo pagati per questo! Non si può copiare il codice altrui, ma non ha senso che si possano brevettare soluzioni astratte. Meno male che nessuno ha brevettato i concetti di ordinamento o di ricerca in un vettore :(
      • mura scrive:
        Re: Chi di spada ferisce
        - Scritto da: Izio01
        Meno male che nessuno ha
        brevettato i concetti di ordinamento o di ricerca
        in un vettorePer ora :(
        • iRoby scrive:
          Re: Chi di spada ferisce
          Magari sono già brevettati ma non lo sai.E verranno tirati fuori a tempo debito...
          • mura scrive:
            Re: Chi di spada ferisce
            - Scritto da: iRoby
            Magari sono già brevettati ma non lo sai.
            E verranno tirati fuori a tempo debito...Con la genericità dei testi che vengono approvati con tanta leggerezza non mi stupirebbe se fosse già così in effetti. Poi io sono figlio di nessuno ed ancora non li tirano fuori ma se dovessi mai fare il super softwarone stravenduto come i vari iOS o Android te vedi come saltano fuori tutte queste violazioni di brevetto da sanguisughe fannullone come questi patent troll.
          • iRoby scrive:
            Re: Chi di spada ferisce
            Beh ma allora il software stravenduto, ti darà tanti soldi e potrai contrastarli in tribunale o accordarti per via extra-giudiziale.Insomma tu ci ha sputato sangue, loro te lo succhiano come i parassiti.
        • Luca scrive:
          Re: Chi di spada ferisce
          Per fortuna sono "allo stato dell'arte".Però molti software hanno al suo interno soluzioni innovative (piccole o grandi che siano) ed è ridicolo che il tutto sia oggetto di brevetto. C'è il copyright, altrimenti cominciamo a brevettare la musica....
        • rockroll scrive:
          Re: Chi di spada ferisce
          - Scritto da: mura
          - Scritto da: Izio01

          Meno male che nessuno ha

          brevettato i concetti di ordinamento o di
          ricerca

          in un vettore

          Per ora :(Mannaggia: il giorno che avverrà, diventerann automaticamente brevettabili anche i sistemi di hackeraggio. Se vorrai piratare, dovrai pagare il pizzo!
      • Luca scrive:
        Re: Chi di spada ferisce
        Io sono "relativamente" contento perché forse Apple, Google, Facebook e soci saranno così stufi di rimetterci dindini che faranno pressioni al congresso per rimuovere questa XXXXXta americana al 100%.
        • bertuccia scrive:
          Re: Chi di spada ferisce
          - Scritto da: Luca

          Io sono "relativamente" contento perché forse
          Apple, Google, Facebook e soci saranno così stufi
          di rimetterci dindini che faranno pressioni al
          congresso per rimuovere questa XXXXXta americana
          al 100%.per quanto ne so apple e google hanno già fatto richieste per la modifica del sistema brevettuale
Chiudi i commenti