Bangkok sostituisce le trasmissioni della CNN

L'intervista è sgradita al regime? Ecco come le autorità thailandesi cambiano la programmazione televisiva al volo. L'indignazione e il video della censura

Roma – Tanto per cambiare sono i blogger, questa volta quelli thailandesi, ad avvertire il Mondo delle censure in atto a Bangkok. Censure che, come spiega Metroblogging Bangkok , hanno colpito nelle scorse ore in modo nuovo le trasmissioni televisive sgradite al regime.

“Una delle prime cose che sono accadute durante il golpe degli anni scorsi – spiega il blogger – è stata la censura di tutti i media, in particolare dei canali satellitari stranieri. L’intervista di ieri sera (trasmessa da CNN, ndr.) con l’ex primo ministro Thaksin (cacciato dall’attuale giunta militare, ndr.) è stata totalmente censurata. Alle 12,36 di oggi, la CNN è completamente inaccessibile dalla maggiorparte dei provider in Thailandia”.

Ma è forse ancora più interessante il post di 2Bangkok.com che non solo offre, prendendola da YouTube , l’intervista censurata ma presenta anche un video di quello che appariva sulle televisioni dei thailandesi che ricevono CNN attraverso il cavo di un operatore locale mentre sulla “vera” CNN girava l’intervista. Un video inquietante, che dimostra come può funzionare la censura di regime, e che la consegna alla storia. Eccolo qui sotto:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Avremo le montagne di formaggio
    i sassi di prosciutto e mortadella, i giorni saran tutti primo Maggio e la canzon sarà sempre più bella...e trallallalerolallala...e se c'e' qualcun che non ci crede POVERACCIO lo dovete compatire e' l'unico mortal che non ha fede nel fulgido sol dell'avvenire!! e trallallalerolallala
  • Anonimo scrive:
    RICHIESTA AL MINISTRO
    Almeno per le pratiche tecniche comunali, visto che il testo unico è nazionale, predisporre sul sito del Ministero dell'interno la modulistica necessaria per DIA, PdC, ecc. e poi al massimo cambiare nome del Comune e logo....PARE BRUTTO???????Non se ne può più quella di dover andare ogni volta all'ufficio tecnico, quando si cambia Comune, e chiedere cosa presentare perchè dipende dal tecnico di turno.PER FAVORE!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    GDF
    Generatori di FUFFAquando uno puo' solo dire cavolate, tanto vale che stia ZITTO, xche' i politici con le MENZOGNE sulla PA e l'informatizzazione CI HANNO STANCATO
  • Anonimo scrive:
    Tutti sti soldi
    sono nostri!!!!e pretendo che il sistema funzioni visto quello che paghiamo, dovrebbero aprire lo scandalo dei "servizi allo stato"....
  • Anonimo scrive:
    BASTA !!!!!
    sono anni che sentiamo la stessa manfrina..."vedrete che informatizzeremo la PA"ogni anno sempre la solita storia....basta con questi proclami da "acchiappagalline" agitela prossima volta cmq col cavolo che rido' il voto a quel buffone di BRODI.
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA !!!!!
      Ecco bravo allora vota per il nano...
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTA !!!!!
        se uno e' scemo, non vuol dire che l'altro sia intelligente[semmai fanno a gara a chi e' piu' nano]: ma certo non staremo qui in silenzio a continuare a farci prendere per il culo
        • Anonimo scrive:
          Re: BASTA !!!!!
          Con l'attuale legge elettorale dove la gente va a mettere la croce sullo scudo crociato, la bandiera tricolore e la fiamma tricolore, sarà difficile non vedere più le stesse facce di minkia.Bisogna riformare la legge elettorale in maniera che si torni a votare le persone.E anche lì o i miei dubbi che non finiscano al governo tutti attori, presentatori TV e veline.Certo che cicciolina ai tempi fu uno sfregio voluto che la dice lunga su quanto siano stufi gli italiani.
  • Anonimo scrive:
    mancano le competenze
    Lavoro in un ente pubblico e uno degli ostacoli all'innovazione e all'efficienza è la mancanza di competenze tecniche applicate all'informatica. Per attuare le linee guide di Nicolais bisogna prevedere una massiccia assunzione di esperti informatici programmatori, che sappiano confezionare software dedicati. Non è infatti pensabile continuare ad acquistare programmi blindati che non sono fatti su misura per le specifiche esigenze di ogni clienti... ma ci saranno i soldi?
  • Anonimo scrive:
    fine del regime protetto per i fornitori
    ............UAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHdai su raccontane un'altra....
  • gaia75 scrive:
    Caro Ministro
    Alle chiacchiere se si potessero aggiungere i fatti, sarebbe un bel miracolo politico.Prima di riempire di belle parole le intenzioni, dovrebbe riempire di finanziamenti gli enti .Tra i giri di vite e gli imprevisti che pesano sul bilancio dello stato e tra i buchi e le voragini in quelli degli enti locali che con le nuove disposizioni in materia di autonomia e ordinamento relative al federalismo, si trovano a non avere più gli stanziamenti statali e a dover aumentare le imposte per dare qualche servizio ai cittadini, sarà molto difficile che trovino le disponibilità finanziarie necessarie alle sue belle intenzioni.Sarebbe opportuno, prima di fare progetti sempre più avanzati, dando addirittura termini di scadenza - progetti per i quali l'ignoranza generale dei singoli ministri e dei loro sottosegretari, quindi anche sua, è già causa di sperpero e di dispendio di soldi e di energie - che lei facesse una promessa, più limitata, ma credibile, di far funzionare quello che in oggi le amministrazioni pubbliche hanno già elaborato, nei limiti delle risorse già impegnate in campo informatico, tenendo il conto di tutto quello che non funziona. Sulla trasparenza della spesa pubblica penso che stia blaterando. Non mi venga a dire caro signor ministro che lei ignora che i bilanci degli enti pubblici sono come il gioco delloca? Lei dovrebbe sapere meglio di noi che cosa avviene dato che ogni coalizione politica appena subentra all'altra, oggi la sua, si fa sempre scudo sulle bugie raccontate sui buchi di bilancio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 gennaio 2007 11.25-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Ministro
      basterebbe ad esempio licenziare dalla PA le nullafacenti come te che poi prendono magari le pensioni baby e molte cose si risolverebbero!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Ministro
        - Scritto da:
        basterebbe ad esempio licenziare dalla PA le
        nullafacenti come te che poi prendono magari le
        pensioni baby e molte cose si
        risolverebbero!Fare supposizioni tanto per fare e dire, senza conoscere minimamente la persona a cui le stai facendo , è da perfetto idiotastronzo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Ministro
        Complimenti! Questo si chiama parlare per far prendere aria ai denti (deficente!)- Scritto da:
        basterebbe ad esempio licenziare dalla PA le
        nullafacenti come te che poi prendono magari le
        pensioni baby e molte cose si
        risolverebbero!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Ministro
        - Scritto da:
        basterebbe ad esempio licenziare dalla PA le
        nullafacenti come te che poi prendono magari le
        pensioni baby e molte cose si
        risolverebbero!SEI UN GRANDE!!STRAQUOTORubare uno stipendio nella PA e una pensione immeritata e' da veri delinquenti.Pensare di avere il diritto di farsi mantenere dagli altri e' da veri criminali.
  • Anonimo scrive:
    Per prima cosa
    E' necessario liberarsi di tutti i fannulloni che hanno colonizzato la PA e che rallentano ogni attività e di quelli che una volta erano chiamati assenteisti (esistono ancora?).Se non si fa questo nessun cambiamento è possibile. Certa gente infatti è talmente pigra che il solo fatto di passare da MS Office a OpenOffice (che ha i nomi nei menu leggermente diversi) crea problemi insormontabili, figuriamoci cambiare il 60% del loro modo di lavorare!Forse però bisognerebbe prima cambiare chi gestisce le assunzioni, perchè certa gente nelle PA è stata assunta in qualche modo, spesso con l'aiuto di amici, parenti (e al sud le famiglie sono numerose), conoscenti, faccendieri, ecc...Insomma, è inutile dare a dei cavernicoli (per nascita o per scelta) un sistema informativo avveniristico, nel migloire dei casi non lo useranno e continueranno a fare come facevano prima, nel peggiore smettereranno di lavorare (e già ora non si ammazzano di lavoro).Per poter cambiare la PA è necessario un bel ricambio generazionale sia nelle mansioni operative sia in quelle decisionali, senza sono solo soldi sprecati!
  • Anonimo scrive:
    Microsoft in Campania
    su Il Mattino di ieri, 16 gennaio, danno grande risalto al fatto che ha anche detto che chiederà a Microsoft di fare una propria struttura in Campania. La prossima settimana, in occasione di un suo viaggio negli USA.Al fine di creare un centro nazionale di sviluppo informatico di primaria importanza. Come a Bangalore, in India.
  • Anonimo scrive:
    ma lo aveva già fatto Berlusca ?
    Alla chiusura dei suoi cinque anni del miglior governo che l'Italia non avesse mai avuto dal dopoguerra (ma forse si riferiva alla guerra del golfo) ce la aveva propinata come una delle cose fatte e conclusa da lui ???Erano balle ?? non ci posso credere !!!!.Un nonno esemplare come lui che conta balle ....... se lo sapessere silvio junior ed il fratellino ........
    • Anonimo scrive:
      Re: ma lo aveva già fatto Berlusca ?
      - Scritto da:

      Alla chiusura dei suoi cinque anni del miglior
      governo che l'Italia non avesse mai avuto dal
      dopoguerra (ma forse si riferiva alla guerra del
      golfo) ce la aveva propinata come una delle cose
      fatte e conclusa da lui
      ???Considera che ha inaugurato autostrade costruite a mezzo e altre cosucce simili :DCmq, tutte 'ste belle cose promesse da Nicolais sono nero su bianco dal 2000, solo che si e' lasciato che ognuno si arrangiasse, e parecchi si sono arrangiati attendendo direttive dall'alto. Risultato: situazione disomogenea (a macchia di leopardo) sul territorio, con punte di eccellenza e abissi d'ignavia. -_-;E cmq, se agli uffici non vengono dati manco i soldi per la carta e le bollette del telefono, come possono attivarsi per sottoscrivere un abbonamento per una casella di PEC? Come possono pensare di pianificare l'acquisto di server e software, e magari tra gli impiegati quello che ne sa di piu' e' giusto in grado di mettere la foto del figlio del collega come sfondo del suo desktop? Consulenti esterni? Con_che_SOLDI?k1
      • Anonimo scrive:
        Re: ma lo aveva già fatto Berlusca ?
        - Scritto da:

        Consulenti esterni? Con_che_SOLDI?Il problema dei consulenti esterni è facilmente aggirabile, e così è già stato fatto. Si apre una bella agenzia con autonomia finanziaria (magari che faccia le gare di appalto per la fornitura di beni e servizi) e in questo modo il dirigente di tale agenzia può prendere i consulenti che vuole. Ah dimenticavo, poi ovviamente gli enti sono obbligati ad acquistare da questa agenzia anche se i prezzi non sono poi 'sto granché...
    • pippo75 scrive:
      Re: ma lo aveva già fatto Berlusca ?
      - Scritto da:

      Alla chiusura dei suoi cinque anni del miglior
      governo che l'Italia non avesse mai avuto dal
      dopoguerra (ma forse si riferiva alla guerra del
      golfo) ce la aveva propinata come una delle cose
      fatte e conclusa da lui
      ???
      Erano balle ?? non ci posso credere !!!!.
      Un nonno esemplare come lui che conta balle
      ....... se lo sapessere silvio junior ed il
      fratellino
      ........Sil il nostro amato ex-governo ( mentre quello attuale .... ) lo aveva fatto.Pero' quello che aveva fatto era solo fare la legge.Tutte le PA dovevano avere tutto il materiale in formato digitale, mi sono informato, bastava scannarizzare i documenti e averli in formato JPG per essere a posto ( mi sono informato presso una persona che lavora in un comune in zona ).Mi avevano chiesto in comune se volevo farlo, avevo detto che ero d'accordo solo che volevo che fossero loro a prepararmi il materiale, io dovevo solo andare a ritirarlo e a riportarlo, per quelli in archivio sarei andato anche a prederlo di persona, ma volevo una loro collaborazione.....Non mi hanno piu' detto una parola sul tema.....ciao
  • Anonimo scrive:
    Intanto dalle mie parti...
    Nel giro di 4 anni ho visto cambiare il sito della pubblica amministrazione, quello del comune e dei comuni confinanti offre piu' servizi online, e molte questioni, specie per chi ha problemi di orario o mobilita', si possono "sciogliere" via mail, usando servizi integrati, etc...Esempi :-Reddito/visura catastale.-Domande di assunzione tramite URP.-Domande sullo stato pensionistico.-Lista completa delle tasse comunali e scadenze relative.-Certificati anagrafici/variazione di residenza.-Cartine con gli edifici comunali suddivisi per mansione specifica.Tutta roba che 10 anni fa ti costringeva a una fila abnorme davanti allo sportello, con relativa perdita di tempo del caso.Certo, siamo ben lontani dall'autonomia web al 100%, molti aspetti si possono migliorare e alcuni impiegati non sanno usare sistemi differenti dal solito Windows con programmino per il calcolo della spazzatura, pero' dire che la P.A. e' ferma come ho letto in alcuni post non mi pare veritiero.Piuttosto credo che la gente sia ferma, molti non usano questi servizi e questo fa si che tali servizi non siano "sentiti come necessari" dai vari assessori e sindaci.Sono sicuro che tra 5 anni e magari con la nuova generazione di impiegati, le cose andranno un po' meglio ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto dalle mie parti...
      - Scritto da:
      Nel giro di 4 anni ho visto cambiare il sito
      della pubblica amministrazione, quello del comune
      e dei comuni confinanti offre piu' serviziSegnala la cosa in modo completo: quali comuni?Diamo onore al merito.
      Sono sicuro che tra 5 anni e magari con la nuova
      generazione di impiegati, le cose andranno un po'
      meglio
      ;)A-hem... Per rientrare di una paccata di soldi, le assunzioni sono bloccate da anni e anni.Il che era doveroso, siamo tutti d'accordo che l'organico delle PA era sovradimensionato (vedi anche richieste da parte della UE, in tal senso) (c'e' poi un problema correlato: l'organizzazione del lavoro e' calibrata sul personale sovradimensionato, per cui man mano che avvengono pensionamenti e trasferimenti, chi rimane deve sobbarcarsi una mole di lavoro notevole; da qui l'esigenza di un ripensamento di tale organizzazione).Quindi, la "nuova generazione di impiegati" non c'e', punto. E con l'aumento dell'eta' pensionabile e l'incentivazione a rimanere anche dopo, mi sa che non arrivera' tanto presto.k1
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto dalle mie parti...

        - Scritto da:

        Nel giro di 4 anni ho visto cambiare il sito

        della pubblica amministrazione, quello del
        comune

        e dei comuni confinanti offre piu' servizi

        Segnala la cosa in modo completo: quali comuni?
        Diamo onore al merito.Zone Lucca e provincia, ma se fai un giro sui siti comunali di tutta italia ti accorgi che sono pochi quelli che non hanno almeno una mail per contatti, e molti hanno sicuramente il "catasto online" dove cercare per foglio e progetto.La sezione dell'URP (ufficio relazioni pubblico) e' poi necessaria per legge, non credo ci siano comuni con piu' di 5000 abitanti senza questa sezione.Prova con il tuo comune e vedi un po' quali sezioni hai ;)
        A-hem... Per rientrare di una paccata di soldi,
        le assunzioni sono bloccate da anni e
        anni.
        Il che era doveroso, siamo tutti d'accordo che
        l'organico delle PA era sovradimensionato (vedi
        anche richieste da parte della UE, in tal senso)
        (c'e' poi un problema correlato: l'organizzazione
        del lavoro e' calibrata sul personale
        sovradimensionato, per cui man mano che avvengono
        pensionamenti e trasferimenti, chi rimane deve
        sobbarcarsi una mole di lavoro notevole; da qui
        l'esigenza di un ripensamento di tale
        organizzazione).

        Quindi, la "nuova generazione di impiegati" non
        c'e', punto. E con l'aumento dell'eta'
        pensionabile e l'incentivazione a rimanere anche
        dopo, mi sa che non arrivera' tanto
        presto.

        k1Mah... io so che le assunzioni e i concorsi vengono ancora banditi, tant'e' che se vai nel tuo comune di residenza e chiedi il bando dei concorsi pubblici almeno un paio di voci all'anno dovrebbero riguardare il comune.Poi e' chiaro che non tutti i posti sono "da ufficio", ma questa non penso sia una cosa negativa in se.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto dalle mie parti...
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Nel giro di 4 anni ho visto cambiare il sito


          della pubblica amministrazione, quello del

          comune


          e dei comuni confinanti offre piu' servizi

          Segnala la cosa in modo completo: quali comuni?

          Diamo onore al merito.
          Zone Lucca e provincia, ma se fai un giro sui
          siti comunali di tutta italia ti accorgi che sono
          Prova con il tuo comune e vedi un po' quali
          sezioni hai
          ;)Provero'.

          A-hem... Per rientrare di una paccata di soldi,

          le assunzioni sono bloccate da anni e

          anni.
          Mah... io so che le assunzioni e i concorsi
          vengono ancora banditi, tant'e' che se vai nel
          tuo comune di residenza e chiedi il bando dei
          concorsi pubblici almeno un paio di voci all'anno
          dovrebbero riguardare il
          comune.Hm, beh, io parlavo della PAC (centrale), non conosco la situazione delle PAL (locali)... Mi pare che i comuni abbiano autonomia in tal senso, giusto? E i soldi li tirano fuori con le tasse locali.E' la PAC quella sotto il mirino UE, la famigerata "spesa pubblica" troppo alta.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto dalle mie parti...
      - Scritto da:

      Sono sicuro che tra 5 anni e magari con la nuova
      generazione di impiegati, le cose andranno un po'
      meglio
      ;)Perche' aspettare 5 anni? gli si fanno corsi e se non apprendono per pigrizia o altro, che si spostino a mansioni differenti, la vogliamo finire di dire che l'impiegato non ci arriva? se non ci arriva che ci sta fare li?
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto dalle mie parti...
        -
        Perche' aspettare 5 anni? gli si fanno corsi e se
        non apprendono per pigrizia o altro, che si
        spostino a mansioni differenti, la vogliamo
        finire di dire che l'impiegato non ci arriva? se
        non ci arriva che ci sta fare
        li?Purtroppo è peggio di quello che ti immagini.Quì (AUSL centro-nord) l'impiegato ci arriva eccome, anzi, è spesso l'impiegato che mette una pezza alle decisioni organizzative deliranti del suo responsabile incompetente incapace e strapagato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto dalle mie parti...
          - Scritto da:

          Purtroppo è peggio di quello che ti immagini.
          Quì (AUSL centro-nord) l'impiegato ci arriva
          eccome, anzi, è spesso l'impiegato che mette una
          pezza alle decisioni organizzative deliranti del
          suo responsabile incompetente incapace e
          strapagato.Allora che si cacci a calci il dirigente, ma poesse che in italia meno fai e piu' sei pagato? Che schifo
  • Anonimo scrive:
    Licenze!
    Nicolais ritiene che i servizi introdotti dovranno essere giudicati dai cittadini, che avranno strumenti per esprimere "la loro valutazione"cominciamoa giudicare le licenze, che scusa hanno?
    • Anonimo scrive:
      Re: Licenze!
      - Scritto da:
      Nicolais ritiene che i servizi introdotti
      dovranno essere giudicati dai cittadini, che
      avranno strumenti per esprimere "la loro
      valutazione"

      cominciamoa giudicare le licenze, che scusa
      hanno??!? cosa intendi, esattamente?Attualmente, c'e' l'obbligo da parte delle PA di richiedere la consegna dei sorgenti degli applicativi, ossia, la PA deve essere proprietaria dei sorgenti. IIRC.k1
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenze!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Nicolais ritiene che i servizi introdotti

        dovranno essere giudicati dai cittadini, che

        avranno strumenti per esprimere "la loro

        valutazione"



        cominciamoa giudicare le licenze, che scusa

        hanno?

        ?!? cosa intendi, esattamente?

        Attualmente, c'e' l'obbligo da parte delle PA di
        richiedere la consegna dei sorgenti degli
        applicativi, ossia, la PA deve essere
        proprietaria dei sorgenti.
        IIRC.solo se il programma e' custom, cioe' se fatto a su esplicita richiesta e direttivequindi sono esclusi tutti i software cosi' detti pacchettizzati (come m$ office, winzozz, arc*, autocad vari, ecc ecc, programmi gestione anagrafe, tributi, edilizia, ecc ecc)in pratica tutti!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenze!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Nicolais ritiene che i servizi introdotti

        dovranno essere giudicati dai cittadini, che

        avranno strumenti per esprimere "la loro

        valutazione"



        cominciamoa giudicare le licenze, che scusa

        hanno?

        ?!? cosa intendi, esattamente?

        Attualmente, c'e' l'obbligo da parte delle PA di
        richiedere la consegna dei sorgenti degli
        applicativi, ossia, la PA deve essere
        proprietaria dei sorgenti.
        IIRC.

        k1No, in realtà tale obbligo non c'è.
      • Anonimo scrive:
        Re: Licenze!

        ?!? cosa intendi, esattamente?

        Attualmente, c'e' l'obbligo da parte delle PA di
        richiedere la consegna dei sorgenti degli
        applicativi, ossia, la PA deve essere
        proprietaria dei sorgenti.
        IIRC.

        k1no, veramente sei tu che devi spiegare cosa intendi. ti pare che microtop ti dia i sorgenti di winz e office e il resto? e le ditte esterne? le PA hanno i sorgenti del REGE? e se li hanno di chi e' la proprieta'?se anche fossero di proprieta' delle pubbliche amministrazioni, rimarrebbe soft proprietario, mentre per una vera convenienza dovrebbero poterlo usare anche i privati, qualora serva, visto che e' di proprieta' pubblica. L'unica vera cosa democratica e sostenibile economicamente e' quella di utilizzare software libero, e con obbligo di rimanere libero, altrimenti quelli che si avvantaggiano del codice non restituiscono il valore aggiunto a quelli che glielo hanno dato. La GPL mantiene queste condizioni, la licenza BSD invece e' a favore di quelli che non contribuiscono ma prendono solamente.
  • Anonimo scrive:
    Incominciamo dalla burocrazia
    5000 applicativi per ogni più piccola stupidaggine, ognuno usa la sua versione di macchina virtuale java. 10000 siti a cui fare riferimento, procedure di invio/reperimento dei dati create dal peggiore burocrate, manualistica inesistente con informazioni essenziali che si trovano nascoste in qualche faq del sito della SpA di turono, regolamente foraggiata da qualche ministero. Applicativi fatti in java che funzionano solo su windows, chiusi fino al buco del cuxo e pagati con i soldi pubblici, completamente inusabili e pieni di bug.Ecco cos'è ora l'informatizzazione della PA italiana. Un informatizzazione burocratizzata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Incominciamo dalla burocrazia
      - Scritto da:
      5000 applicativi per ogni più piccola
      stupidaggine, ognuno usa la sua versione di
      macchina virtuale java. 10000 siti a cui fare
      riferimento, procedure di invio/reperimento dei
      dati create dal peggiore burocrate, manualistica
      inesistente con informazioni essenziali che si
      trovano nascoste in qualche faq del sito della
      SpA di turono, regolamente foraggiata da qualche
      ministero. Applicativi fatti in java che
      funzionano solo su windows, chiusi fino al buco
      del cuxo e pagati con i soldi pubblici,
      completamente inusabili e pieni di
      bug.

      Ecco cos'è ora l'informatizzazione della PA
      italiana. Un informatizzazione
      burocratizzata.Dieci e lode per il post.Straquoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Incominciamo dalla burocrazia
      - Scritto da:
      5000 applicativi per ogni più piccola
      stupidaggine, ognuno usa la sua versione di
      macchina virtuale java. 10000 siti a cui fare[snip]Tecnicamente, esisterebbe una cosa chiamata "semplificazione amministrativa", ossia il riesame degli iter burocratici al fine di semplificarli all'osso. E' il passo fondamentale, prima di passare all'informatizzazione.Addirittura, viene data deroga ai responsabili di ignorare norme palesemente obsolete o incongrue benche' ancora attive, segnalandole come tali.Il problema e' che non c'e' nessuno che conosce veramente cosa sta sotto agli iter burocratici, tutti si limitano ad applicarli. Da qui, una "semplificazione di qualcosa che non si conosce"... la vedo dura.La burocrazia in se' non e' cosi' male, alla fin fine si tratta della formalizzazione rigorosa di un procedimento, il che significa che il grosso di un lavoro di informatizzazione (la stesura delle specifiche) e' gia' bell'e fatto (insomma, se una cosa ha un suo iter burocratico, informatizzarla diventa quasi banale); e' solo che non e' ottimizzata.Altro punto debole della burocrazia sono le "eccezioni" o le "deroghe". Sono quei casi in cui il procedimento amministrativo esce dai binari dell'iter burocratico per un qualche motivo. Ad es. uno scadenzario che slitta in avanti per questo o quell'altro motivo.Ecco che allora il rigore formale dell'iter non e' piu' tale e l'andamento del procedimento non e' piu' univoco, cosa che comporta una modifica del software per ogni tipo di eccezione introdotta nel tempo, ovverosia modifiche infinite. Sperando che l'eccezione sia codificabile :Dk1
      • Anonimo scrive:
        Re: Incominciamo dalla burocrazia
        - Scritto da:

        Tecnicamente, esisterebbe una cosa chiamata
        "semplificazione amministrativa", ossia il
        riesame degli iter burocratici al fine di
        semplificarli all'osso.Sono 20 anni che lavoro nella P.A., e ti posso dire che dalla Bassanini 1 in qua le cose non hanno fatto altro che peggiorare. Il discorso è che abbiamo dirigenti incapaci, x cui c'è poco da legiferare...
        • Anonimo scrive:
          Re: Incominciamo dalla burocrazia

          Sono 20 anni che lavoro nella P.A., e ti posso
          dire che dalla Bassanini 1 in qua le cose non
          hanno fatto altro che peggiorare. Il discorso è
          che abbiamo dirigenti incapaci, x cui c'è poco da
          legiferare...quoto, sostituendo il 20 con 6.il problema è nei vertici della piramide, la burocrazia è un fardello, ma se ci mettono i fessi a prendere le decisioni nemmeno l'informatizzazione non ci tira fuori dal guano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Incominciamo dalla burocrazia
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          Tecnicamente, esisterebbe una cosa chiamata

          "semplificazione amministrativa", ossia il

          riesame degli iter burocratici al fine di

          semplificarli all'osso.

          Sono 20 anni che lavoro nella P.A., e ti posso
          dire che dalla Bassanini 1 in qua le cose non
          hanno fatto altro che peggiorare. Il discorso è
          che abbiamo dirigenti incapaci, x cui c'è poco da
          legiferare...Non sono incapaci, semplicemente sono peggio, menefreghisti che sanno che non rischiano nulla, io farei in modo di legare lo stipendio alla soddisfazione del cittadino, se una circocrizione funziona bene, allora ti premio, se funziona male, ciao, vai a casa a fare ceste di vimini
          • Anonimo scrive:
            Re: Incominciamo dalla burocrazia
            - Scritto da:
            io farei in modo di legare lo stipendio alla
            soddisfazione del cittadino, se una circocrizione
            funziona bene, allora ti premio, se funziona
            male, ciao, vai a casa a fare ceste di
            viminiLo è garantito, il (lauto) premio di produttività invece è dato in base al raggiungimento degli obiettivi prefissati. In pratica dal 1993 funziona così:1) la classe politica fissa gli obiettivi e nomina i dirigenti;2) se i dirigenti sono bravi, gli viene dato il (lauto) premio, se non sono bravi niente premio per loro e la classe politica (che l'ha scelto) ci fa una figura di merda.beh, indovinate un po'? Mai visto un dirigente che non abbia ricevuto il suo bel premio milionario (in lire)!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Incominciamo dalla burocrazia
            - Scritto da:

            Lo è garantito, il (lauto) premio di produttività
            invece è dato in base al raggiungimento degli
            obiettivi prefissati. In pratica dal 1993
            funziona
            così:
            1) la classe politica fissa gli obiettivi e
            nomina i
            dirigenti;
            2) se i dirigenti sono bravi, gli viene dato il
            (lauto) premio, se non sono bravi niente premio
            per loro e la classe politica (che l'ha scelto)
            ci fa una figura di
            merda.
            beh, indovinate un po'? Mai visto un dirigente
            che non abbia ricevuto il suo bel premio
            milionario (in
            lire)!!!Ah, quant'e' vero...Esistono anche degli strumenti di verifica/valutazione (SiCo / Conto Annuale, SiGest, sono quelli che conosco). Il problema e' che si limitano a quantificare il lavoro svolto (in numero di pratiche), senza poter valutare la qualita' del lavoro svolto.Mah.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: Incominciamo dalla burocrazia
      Assolutamente vero. Straquoto anch'io.In più aggiungete i c.d. progetti di e-government che sono in piedi da 5 anni, non hanno prodotto niente di visibile e ci hanno fatto perdere tanto, tanto, tanto tempo (sono responsabile IT di un Comune)
    • Anonimo scrive:
      Re: Incominciamo dalla burocrazia
      E pensare che ci sarebero fior fior di ragazzi smanettoni e bravi al pc che disposti a passare ferie e tempo libero retribuiti ed incentivati (tipo studenti delle superiori) a sistemare pc e banche dati pubbliche ... sarebbe anche un modo per dar da fare a gente che se no potrebbe essere in giro a fare danni...MAH!!!
  • Anonimo scrive:
    AHAHAH
    AHAHAHAHAHAHAHALOOOOOOOLAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAMa che bella battuta....
  • Anonimo scrive:
    Tra 5 anni avrò persò la panzetta
    Questa è la promessa dell'anonimo non registrato che vuole riprendere i suoi allenamenti.Non ci credete? E al ministro di turno questa volta crederete?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra 5 anni avrò persò la panzetta
      - Scritto da:
      Questa è la promessa dell'anonimo non registrato
      che vuole riprendere i suoi
      allenamenti.

      Non ci credete? E al ministro di turno questa
      volta
      crederete?il bello e' che li paghiamo pure per farci prendere per il c
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra 5 anni avrò persò la panzetta
      - Scritto da:
      Questa è la promessa dell'anonimo non registrato
      che vuole riprendere i suoi
      allenamenti.

      Non ci credete? E al ministro di turno questa
      volta
      crederete?almeno tu non usi i soldi pubblici per fare la dieta....:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra 5 anni avrò persò la panzetta
      forza noi crediamo in te
  • Anonimo scrive:
    Sono 20 che lo dicono!
    Ero ancora bambino quando l'ho sentito per la prima volta. Oggi ho trent'anni e ancora lo sento ripetere.Non ci crede più nessuno.Forse fra 20 gli si potrebbe cominciare a credere appena appena un pochino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono 20 che lo dicono!
      - Scritto da:
      Ero ancora bambino quando l'ho sentito per la
      prima volta. Oggi ho trent'anni e ancora lo sento
      ripetere.
      Non ci crede più nessuno.
      Forse fra 20 gli si potrebbe cominciare a credere
      appena appena un
      pochino.Ma non solo questo! Pensa,non hanno neppure la certezza di mantenere i cantieri aperti e fanno simili affermazioni!! Ma ci credono stupidi?? :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono 20 che lo dicono!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ero ancora bambino quando l'ho sentito per la

        prima volta. Oggi ho trent'anni e ancora lo
        sento

        ripetere.

        Non ci crede più nessuno.

        Forse fra 20 gli si potrebbe cominciare a
        credere

        appena appena un

        pochino.

        Ma non solo questo! Pensa,non hanno neppure la
        certezza di mantenere i cantieri aperti e fanno
        simili affermazioni!! Ma ci credono stupidi??
        :@No, ne sono totalmente sicuri. Del resto guarda un po' chi ha vinto le ultime 10 tornate elettorali. Una volta il Nano, una volta il Semaforo, e così via andando a ritroso. Al limite sono cambiati i nomi, ma il succo è rimasto sempre quello.Adesso non hanno più nemmeno il dubbio che si sia idioti. Adesso ne sono profondamente certi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono 20 che lo dicono!

          No, ne sono totalmente sicuri. Del resto guarda
          un po' chi ha vinto le ultime 10 tornate
          elettorali. Una volta il Nano, una volta il
          Semaforo, e così via andando a ritroso. Al limite
          sono cambiati i nomi, ma il succo è rimasto
          sempre
          quello.
          Adesso non hanno più nemmeno il dubbio che si sia
          idioti. Adesso ne sono profondamente
          certi.Beh d'altronde se un 25% di italiani vota il nano vuol, dire che l'Italia si merita di colare a picco....difatti in quale paese al mondo, che non sia una dittatura, si vota un 7 volte condannato?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            - Scritto da:

            No, ne sono totalmente sicuri. Del resto guarda

            un po' chi ha vinto le ultime 10 tornate

            elettorali. Una volta il Nano, una volta il

            Semaforo, e così via andando a ritroso. Al
            limite

            sono cambiati i nomi, ma il succo è rimasto

            sempre

            quello.

            Adesso non hanno più nemmeno il dubbio che si
            sia

            idioti. Adesso ne sono profondamente

            certi.

            Beh d'altronde se un 25% di italiani vota il nano
            vuol, dire che l'Italia si merita di colare a
            picco....difatti in quale paese al mondo, che non
            sia una dittatura, si vota un 7 volte
            condannato?questo è un discorso a parte (che tra l'altro concordo), che qui non andrebbe nemmeno affrontato (causa flame/troll) ma il fatto è ched'accordo, gli itaGliani sono scemi, ma sono stati rincoglioniti, mica lo sono di natura.e il cervello se le son venduto alla TV!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            meno male che ci sono dei geni al mondo che sicuramente votano in modo giusto...ma va la...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            Meno male che c'è tanta gente che vuole che l'Italia finisca come l'IRI (con un debito maggiore del debito pubblico dell'argentina), di cui il caro mortadella è stato presidente fino al disfacimento!! Oppure che crede ancora che "I ricchi piangono"....è andata veramente così? non metteremo le mani in tasca agli italiani? è andata veramente così? è aumentato il bollo auto pure per la 600 del proletario operaio! Eh già...meno male che ci siete voi che votate il "salvatore" (non condannati perchè la magistratura è colorata di rosso), dell'Unipol non si è parlato se non 1 giorno...della bandana del nano 1 settimana...fate ridere!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!

            pure per la 600 del proletario operaio! Eh
            già...meno male che ci siete voi che votate il
            "salvatore" (non condannati perchè la
            magistratura è colorata di rosso), dell'Unipol
            non si è parlato se non 1 giorno...della bandana
            del nano 1 settimana...fate
            ridere!Il fatto che si parli male di Berlusconi non significa essere "dell'altra sponda".
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            - Scritto da:

            pure per la 600 del proletario operaio! Eh

            già...meno male che ci siete voi che votate il

            "salvatore" (non condannati perchè la

            magistratura è colorata di rosso), dell'Unipol

            non si è parlato se non 1 giorno...della bandana

            del nano 1 settimana...fate

            ridere!

            Il fatto che si parli male di Berlusconi non
            significa essere "dell'altra
            sponda"COMUNISTA! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Dio mio il bello e' che in Italia secondo alcuni non essere comunisti = votare Berlosco, per altri non votare Berlosco = essere comunisti. Che squallore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            - Scritto da:

            No, ne sono totalmente sicuri. Del resto guarda

            un po' chi ha vinto le ultime 10 tornate

            elettorali. Una volta il Nano, una volta il

            Semaforo, e così via andando a ritroso. Al
            limite

            sono cambiati i nomi, ma il succo è rimasto

            sempre

            quello.

            Adesso non hanno più nemmeno il dubbio che si
            sia

            idioti. Adesso ne sono profondamente

            certi.

            Beh d'altronde se un 25% di italiani vota il nano
            vuol, dire che l'Italia si merita di colare a
            picco....difatti in quale paese al mondo, che non
            sia una dittatura, si vota un 7 volte
            condannato?Oltre quegli idiodi che anno votato il nano ci sono anche quegli idioti che hanno vota Prodi questa volta. Per forza che si va a picco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 20 che lo dicono!
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            No, ne sono totalmente sicuri. Del resto
            guarda


            un po' chi ha vinto le ultime 10 tornate


            elettorali. Una volta il Nano, una volta il


            Semaforo, e così via andando a ritroso. Al

            limite


            sono cambiati i nomi, ma il succo è rimasto


            sempre


            quello.


            Adesso non hanno più nemmeno il dubbio che si

            sia


            idioti. Adesso ne sono profondamente


            certi.



            Beh d'altronde se un 25% di italiani vota il
            nano

            vuol, dire che l'Italia si merita di colare a

            picco....difatti in quale paese al mondo, che
            non

            sia una dittatura, si vota un 7 volte

            condannato?

            Oltre quegli idiodi che anno votato il nano ci
            sono anche quegli idioti che hanno vota Prodi
            questa volta. Per forza che si va a
            picco.Ed ecco come al solito la solita diatriba destra contro sinistra, nano contro mortazza, bionde contro more, scapoli contro ammogliati. Diciamo che tutto ciò rappresenta perfettamente gli idioti di cui andavo cianciando. Vi stanno prendendo tutti per il cuXo. Aprite gli occhi!!!
    • ishitawa scrive:
      Re: Sono 20 che lo dicono!
      perchè da 20 anni finisce sempre nello stesso modo- acquisti compiacenti a venditori amici- strombazzamento mediatico a fine elettorale- nessuna vera volontà diriformare i PROCESSI, cioè il modo di lavorare burocratico, fermo ai borboniè inutile disporre di mail se il regolamento prevede che comunque devi stamparla, protocollarla, inoltrarla per il visto a varie giunte o comitati e poi metterla nel più classico dei faldoni (che solo il nome mi fa venire da tossire per la polvere) di quelli ci laccetti dalle parti
Chiudi i commenti