Batterie, IEEE punta ad un nuovo standard

Il celebre istituto lavora ad una nuova specifica che, sulla base di uno standard del 2004, ha l'obiettivo di migliorare la qualità delle batterie per notebook. Ma non sarà pronta prima di un anno e mezzo

Roma – In risposta al recente richiamo , da parte dell’industria dei notebook di oltre 10 milioni di batterie prodotte da Sony , l’Institute of Electrical and Electronics Engineers ( IEEE ) ha iniziato a lavorare su un nuovo standard per la valutazione e la verifica della qualità delle batterie ricaricabili dei laptop.

La nuova specifica nascerà sulla base dello standard IEEE 1625 , approvato nel 2004, ed erediterà parte delle caratteristiche introdotte dallo standard IEEE 1725 per le batterie dei telefoni cellulari.

IEEE afferma che la nuova specifica, il cui parto dovrebbe durare 18 mesi , aiuterà l’industria ad elevare gli standard qualitativi delle batterie dei portatili, rendendo gli accumulatori agli ioni di litio più affidabili e sicuri .

Tra le caratteristiche tecniche fissate dal prossimo standard vi sono i collegamenti elettrici, i materiali, i consensatori, le sostanze chimiche utilizzate nelle celle, i chip di controllo e i connettori.

Alla creazione del nuovo IEEE 1625 parteciperanno colossi del calibro di Apple, Dell, Gateway, Hewlett-Packard, IBM, Intel, Lenovo, Panasonic, Sanyo e la stessa Sony: nella maggioranza dei casi, queste sono le medesime aziende che hanno recentemente concertato con Sony il ritiro di batterie prodotte da quest’ultima.

Nonostante l’importante sostegno dell’industria, il lavoro di IEEE deve fronteggiare la concorrenza dell’ Association Connecting Electronics Industries ( IPC ), che proprio di recente ha promesso di partorire un nuovo standard per le batterie dei notebook entro la metà del 2007, ovvero con circa un anno di anticipo rispetto alla prevista approvazione di IEEE 1625 bis .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • deborah savoldi 4.b ko scrive:
    disney
    credit banca www;topolino.itzilioli clara savoldi riccardo
  • sanio scrive:
    saluti
    ciao a tutti sono Sanio,sono nuovo e poco esperto in fatto di computer,ditemi se non mi sono perso.Intanto salutoni a tutti quanti.Sanio
  • Anonimo scrive:
    odio Topolino
    Le storie di Topolino non mi sono mai piaciuteè un personaggio in cui nessuno si può immedesimare essendo di fatto "la perfezione fatta persona". Un personaggio piatto, saccente e spesso ipocrita molto meglio Paperino, probabilmente il personaggio più umano dell'universo Disney.
    • Anonimo scrive:
      Re: odio Topolino
      - Scritto da:
      Le storie di Topolino non mi sono mai piaciute
      è un personaggio in cui nessuno si può
      immedesimare essendo di fatto "la perfezione
      fatta persona". Un personaggio piatto, saccente e
      spesso
      ipocrita

      molto meglio Paperino, probabilmente il
      personaggio più umano dell'universo
      Disney.



      Giusto! Topolino è il classico primo della classe rompipalle perfettino mentre il grande Paperino con i suoi incazzi è decisamente molto più divertente ed umano :DIvan
    • Anonimo scrive:
      Re: odio Topolino
      a me topolino piace,forse perchè essendo giovanissimo ritengo topolino una figura positiva.CIAO A TUTTI SANIO
      • Anonimo scrive:
        Re: odio Topolino
        - Scritto da:
        a me topolino piace,forse perchè essendo
        giovanissimo ritengo topolino una figura
        positiva.CIAO A TUTTI SANIO E' indubbiamente una figura positiva, ma anche troppo (rotfl), dopo un po' stufa proprio in quanto eterno primo della classe.Opinione di uno del '70 che ogni tanto compra topolino ancora adesso.
  • teddybear scrive:
    Topolino VS Winnie The Pooh
    Giusto per essere precisi, occorre dire che il personaggio di punta, nel marketing Disney non è Topolino, ma Winnie The Pooh. Che ha superato il "topastro" da qualche anno come vendite.Ed obbiettivamente, lo vedo molto più adeguato ad un target di giovanissimi per quanto riguarda eventuali giochi educativi su console.
  • Anonimo scrive:
    target di giovanissimi?
    per Disney sarà anche vero, ma dire che Nintendo punta ai bambini è la solita storiella trita e ritrita... i titoli Nintendo generalmente puntano a tutte le fasce di età, non specificamente ad adulti, adolescenti o bambiniThe Legend of Zelda, Metroid, Mario... IMHO sono godibili e rappresentano una sfida per videogiocatori di ogni età 8)Se poi il videogiocatore vuole dei giochi V.M.18 su una console Nintendo, non resta allora che confidare nelle terze parti (che spero tornino numerose a sviluppare su una console della grande N dopo la grande fuga causata dal N64 con le sue obsolete cartucce)
    • Anonimo scrive:
      Re: target di giovanissimi?

      dopo la grande fuga causata dal N64 con le sue
      obsolete
      cartucce)le cartucce chiamarle obsolete e' un parolone... certo avevano dei limiti di "capienza" ma garantivano caricamenti pressoche istantanei rispetto ai cd...la cosa che ha fatto vincere la playstation non e' stata l'uso dei cd, ma la piratabilita' degli stessi rispetto alle cartucce :s
      • Anonimo scrive:
        Re: target di giovanissimi?
        - Scritto da:
        le cartucce chiamarle obsolete e' un parolone...
        certo avevano dei limiti di "capienza" ma
        garantivano caricamenti pressoche istantanei
        rispetto ai
        cd...c'è l'enorme differenza di capienza (in media parliamo di cartucce da 16/32 MB contro CD da 650 MB) che comportava, oltre al sacrificio dei filmati in FMV anche a quello audio (MIDI sulle cartucce!!!) ed in più la grande differenza di costo del supportoil vantaggio dei caricamenti credo sia l'unica nota positiva
        la cosa che ha fatto vincere la playstation non
        e' stata l'uso dei cd, ma la piratabilita' degli
        stessi rispetto alle cartucce
        :snon penso, la pirateria l'ha solo fatta stravincere... penso che alla fin fine siano i giochi a far vendere le console, e PSX poteva vantare il supporto totale di tutte le maggiori software house jappo (Capcom, Konami etc) ad esclusione di Nintendo e Sega (che avevano le loro di macchine)il parco giochi sterminato di PSX l'ha fatta da padrone, non c'è alcun dubbioun N64 vantava davvero pochi giochi (da un pdv quantitativo) anche se, nei titoli Nintendo e Rare, di una qualità eccelsa (ricordiamoci che The Legend of Zelda Ocarina of Time è ritenuto da molti il miglior videogioco di tutti i tempi)io ritengo che se la grande N avesse adottato il CD come supporto per il N64 la storia sarebbe stata diversa, ma tant'è... inutile piangere sul latte versato
        • Anonimo scrive:
          Re: target di giovanissimi?
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          le cartucce chiamarle obsolete e' un parolone...

          certo avevano dei limiti di "capienza" ma

          garantivano caricamenti pressoche istantanei

          rispetto ai

          cd...

          c'è l'enorme differenza di capienza (in media
          parliamo di cartucce da 16/32 MB contro CD da 650
          MB) che comportava, oltre al sacrificio dei
          filmati in FMV anche a quello audio (MIDI sulle
          cartucce!!!) ed in più la grande differenza di
          costo del
          supporto

          il vantaggio dei caricamenti credo sia l'unica
          nota
          positiva


          la cosa che ha fatto vincere la playstation non

          e' stata l'uso dei cd, ma la piratabilita' degli

          stessi rispetto alle cartucce

          :s

          non penso, la pirateria l'ha solo fatta
          stravincere... penso che alla fin fine siano i
          giochi a far vendere le console, e PSX poteva
          vantare il supporto totale di tutte le maggiori
          software house jappo (Capcom, Konami etc) ad
          esclusione di Nintendo e Sega (che avevano le
          loro di
          macchine)

          il parco giochi sterminato di PSX l'ha fatta da
          padrone, non c'è alcun
          dubbio

          un N64 vantava davvero pochi giochi (da un pdv
          quantitativo) anche se, nei titoli Nintendo e
          Rare, di una qualità eccelsa (ricordiamoci che
          The Legend of Zelda Ocarina of Time è ritenuto da
          molti il miglior videogioco di tutti i
          tempi)

          io ritengo che se la grande N avesse adottato il
          CD come supporto per il N64 la storia sarebbe
          stata diversa, ma tant'è... inutile piangere sul
          latte
          versato




          e non dimentichiamo il mitico 007 goldeneye..su pc o altre console ancora non ho trovato uno sparatutto che mi abbia appassionato come questo
          • Anonimo scrive:
            Re: target di giovanissimi?

            e non dimentichiamo il mitico 007 goldeneye..su
            pc o altre console ancora non ho trovato uno
            sparatutto che mi abbia appassionato come
            questoci ho giocato fino allo sfinimento a quel gioco, le missioni erano bellissime.Una fatica per sbloccare in modo onesto tutti i livelli :D
          • Anonimo scrive:
            Re: target di giovanissimi?
            - Scritto da:

            e non dimentichiamo il mitico 007 goldeneye..su

            pc o altre console ancora non ho trovato uno

            sparatutto che mi abbia appassionato come

            questo
            ci ho giocato fino allo sfinimento a quel gioco,
            le missioni erano
            bellissime.
            Una fatica per sbloccare in modo onesto tutti i
            livelli
            :De la colonna sonora? fantastica...e anche se avevi completato tutto (cosa molto difficile nei primi mesi di gioco) resta sempre il multiplayer... quante serate con gli amici!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: target di giovanissimi?
        - Scritto da:


        dopo la grande fuga causata dal N64 con le sue

        obsolete

        cartucce)

        le cartucce chiamarle obsolete e' un parolone...
        certo avevano dei limiti di "capienza" ma
        garantivano caricamenti pressoche istantanei
        rispetto ai
        cd...

        la cosa che ha fatto vincere la playstation non
        e' stata l'uso dei cd, ma la piratabilita' degli
        stessi rispetto alle cartucce
        :samen O)
  • Angelone scrive:
    Grazie a Disney il copyright dura 70 ann
    http://www.youtube.com/watch?v=MqySp7Nq5j0Se lo possono pure tenere il loro Topolone
  • Anonimo scrive:
    PkNa
    Se mi fanno il gioco di PkNa e Pk2 prendo la wii :D
Chiudi i commenti