Batterie, Nokia sulla graticola

Lo sostiene l'associazione belga Test-Aankoop che ha effettuato nuovi test sulle batterie Nokia. Ma quelle originali e quelle contraffatte non si distinguono. E le seconde possono esplodere. Non bastano le rassicurazioni dell'azienda
Lo sostiene l'associazione belga Test-Aankoop che ha effettuato nuovi test sulle batterie Nokia. Ma quelle originali e quelle contraffatte non si distinguono. E le seconde possono esplodere. Non bastano le rassicurazioni dell'azienda


Roma – Dovevano essere i test che avrebbero messo fine alle preoccupazioni dei consumatori sulla sicurezza delle batterie per i cellulari e, invece, sono i test che rendono ancora più rilevanti le critiche delle associazioni del consumo e, soprattutto, le preoccupazioni per la sicurezza degli utenti di telefonini Nokia.

In una nota diramata nelle scorse ore, il colosso finlandese ha dichiarato che l’associazione belga Test-Aankoop ha effettuato nuovi test sulle batterie originali Nokia e ha accertato che queste non sono a rischio di esplosione, come invece sostenuto con forza da AltroConsumo e altre associazioni.

Uno degli alti papaveri di Nokia Mobile Phones, Janne Jormalainen, ha affermato che “i nuovi test di Test-Aankoop tolgono ogni dubbio sulla sicurezza dei prodotti originali Nokia, incluse le batterie Nokia. L’attenzione recente dei media a questo problema che riguarda l’intero settore ha messo in luce i rischi potenziali di batterie non originali e la battaglia dell’industria per liberare il mercato da prodotti inferiori e potenzialmente a rischio”. Con questo comunicato, dunque, Nokia sperava di aver finalmente messo una pietra su una questione che pone l’azienda in forte imbarazzo.

Così non è.

Alla nota diffusa da Nokia, infatti, Test-Aankoop ha risposto sottolineando che sì, le batterie originali Nokia in effetti non risultano pericolose e sono protette contro possibili cortocircuiti, ma che i suoi test su batterie del tutto identiche alle originali già sul mercato dimostrano che un pericolo, invece, sussiste davvero.

Secondo Test-Aankoop, dunque, Nokia non può garantire la sicurezza delle sue batterie perché le sue e quelle contraffatte potenzialmente a rischio sono identiche e il consumatore, e persino il negoziante, non hanno strumenti sufficienti per arrivare a distinguerle.
Né bastano, secondo gli esperti dell’associazione, le indicazioni di Nokia secondo cui la batteria è originale se sul dispositivo sono indicati il NOK (con il numero del modello), il NK (con il numero del modello) e i dati di compatibilità e di utilizzo delle batterie.

L’unica cosa certa, a questo punto, è che questa storia non finirà qui.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 11 2003
Link copiato negli appunti