BBC, svolta open e guai closed

L'emittente pubblica della Gran Bretagna apre il codice dei propri software e passa guai per colpa delle sinfonie di Beethoven


Londra – Dopo l’annuncio di un rivoluzionario sistema P2P per la distribuzione dei contenuti, BBC stupisce ancora e rilascia il codice sorgente di alcuni software utilizzati per le trasmissioni multimediali. La società britannica non perde l’occasione per dimostrarsi l’emittente pubblica più all’avanguardia del panorama europeo.

“L’open source è incredibile”, si legge sul sito di BBC OpenSource , “perché mette a disposizione dell’audience nuovi strumenti”. Lo sviluppo di software a codice chiuso, secondo i responsabili del progetto, aumenta soltanto i costi di produzione . Un prezzo che grava sulle spalle degli utenti finali: ed ecco allora una valanga di progetti rilasciati sotto licenza GPL. Dal codec video fino ai motori grafici per la creazione di ambienti tridimensionali.

“Il business della BBC è rappresentato dai contenuti, niente più: non vogliamo utilizzare codec e programmi proprietari”, dice senza troppi problemi Tim Borer, manager della nuova piattaforma opensource di BBC. “Visto che siamo finanziati dai cittadini britannici”, continua Borer, “è giusto che i nostri utenti abbiano a disposizione tutto quello che produciamo” – software incluso. La parola d’ordine di BBC, da sempre immersa nell’universo digitale, è valore per il pubblico : cultura ed informazione per tutti.

Naturalmente i progetti GPL rilasciati da BBC non sono destinati solo ai sudditi della corona britannica: sono tutti liberi, mentre alcuni contano addirittura una presenza sul network di SourceForge .

Ma la linea d’azione ultraprogressista di BBC è riuscita a scomodare qualcuno – e c’era da immaginarselo. Durante il mese di giugno, il sito della radio pubblica ha diffuso gratuitamente le registrazioni di alcune sinfonie di Beethoven eseguite dalla BBC Philarmonic . Le splendide sinfonie, rese disponibili in un formato per il download, hanno scatenato le ire dei discografici .

“La BBC non valuta il vero valore della musica classica, è palese”, sostiene Anthony Anderson, manager dell’etichetta Naxos , specializzata nella pubblicazione di musica classica. “Il messaggio trasmesso al pubblico è che scaricare gratuitamente le canzoni da Internet è una cosa del tutto lecita e normale”, ha concluso Anderson in un violento attacco pubblico contro il broadcaster opensource .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La peggiore legge di Clinton.
    A me Clinton è sempre piaciuto, ma il DMCA è veramente la peggior porcata che potesse fare senza diventare automaticamente di diritto capo dell'ala reazionaria dei repubblicani.
  • Anonimo scrive:
    No limits to software innovation
    Letta su uno slide Microsoft, mi spiegate perchè leggo in quella frase tutto il contrario di quello che ci avrei letto una volta?
  • Anonimo scrive:
    Prossimo passo
    Diversi gruppi stanno studiando il funzionamento del cervello per capire come rimuovere efficacemente la memoria degli oggetti protetti da copyright e dei marchi registrati per i quali non si abbia l'autorizzazione all'utilizzo.
    • argo scrive:
      Re: Prossimo passo
      sì, ma gli studi sono bloccati perché devono decidere chi ha i diritti sullo studio.==================================Modificato dall'autore il 14/07/2005 2.32.33
      • Anonimo scrive:
        Re: Prossimo passo
        - Scritto da: argo
        sì, ma gli studi sono bloccati perché devono
        decidere chi ha i diritti sullo studio.Non è vero hanno fatto accordi di licensing
  • Anonimo scrive:
    Era solo questione di tempo
    Era abbastanza ovvio che prima o poi sarebbe accaduto, adesso vediamo cosa succede, possiamo solo sperare che ci stiamo avvicinando al punto di rottura...
    • TPK scrive:
      Re: Era solo questione di tempo
      - Scritto da: Anonimo
      Era abbastanza ovvio che prima o poi sarebbe
      accaduto, adesso vediamo cosa succede, possiamo
      solo sperare che ci stiamo avvicinando al punto
      di rottura...Non esiste il punto di rottura.Le leggi attuali si piegano ma non si spezzano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Era solo questione di tempo
        - Scritto da: TPK

        Era abbastanza ovvio che prima o poi sarebbe

        accaduto, adesso vediamo cosa succede, possiamo

        solo sperare che ci stiamo avvicinando al punto

        di rottura...

        Non esiste il punto di rottura.
        Le leggi attuali si piegano ma non si spezzano.Allora dobbiamo rallegrarci che vedremo in vita gli scenari dei libri di fantascienza, chissà quando arriverà il turno di speedball
        • Anonimo scrive:
          Re: Era solo questione di tempo
          Bhè, la fantascienza spesso preconizza (sia pur con aprossimazione) concetti che hanno una qualche base logica...se no sarebbe fantasy e non fantascienza!Speriamo solo che vinca il genere in cui gli alieni sono buoni e non quello in cui sono cattivi e ci vogliono fare il fondoschiena a padella :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Era solo questione di tempo
            - Scritto da: Anonimo
            Bhè, la fantascienza spesso preconizza (sia pur
            con aprossimazione) concetti che hanno una
            qualche base logica...se no sarebbe fantasy e non
            fantascienza!Sì ma mostra gli scenari peggiori e più improbabili, non è che debbano essere destinati ad avverarsi
            Speriamo solo che vinca il genere in cui gli
            alieni sono buoni e non quello in cui sono
            cattivi e ci vogliono fare il fondoschiena a
            padella :)Vengono gli alieni a liberarci dalle multinazionali? Bella storia vedi come si forma la fantascienza c'è già qualche racconto sul genere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Era solo questione di tempo
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Bhè, la fantascienza spesso preconizza (sia pur

            con aprossimazione) concetti che hanno una

            qualche base logica...se no sarebbe fantasy e
            non

            fantascienza!

            Sì ma mostra gli scenari peggiori e più
            improbabili, non è che debbano essere destinati
            ad avverarsi



            Speriamo solo che vinca il genere in cui gli

            alieni sono buoni e non quello in cui sono

            cattivi e ci vogliono fare il fondoschiena a

            padella :)

            Vengono gli alieni a liberarci dalle
            multinazionali? Bella storia vedi come si forma
            la fantascienza c'è già qualche racconto sul
            genere?Mm e' se venissimo colonizzati da una multinazionale aliena ?
  • Federikazzo scrive:
    piccolo dubbio...
    ...sbaglio o qui in italia c'è una "leggìna" che obbliga, almeno in teoria, tutti i webmaster ad archiviare e consegnare tutte le pagine dei loro sitarelli?e, sempre se non sbaglio, non era stata la biblioteca centrale stessa a dire che la wayback machine era una valida soluzione al problema?a questo punto, invece di scatenare un putiferio e di tirare in ballo dmca, wxyz e vaccate varie, perché non si trova una soluzione comune?in fondo loro archiviano e basta... chi non vuole essere archiviato, lo dichiara ESPRESSAMENTE ed il problema è risolto, no?ovvio che no... qualcuno deve sempre specularci...poi parlano del file robots.txt.... evidentemente non era stato configurato come si deve.parecchie volte non ho potuto visionare siti web archiviati proprio perchè, come diceva la wayback machine, il file robots.txt ha impedito l'archiviazione delle pagine.che assoldino webmaster competenti, piuttosto che arrampicarsi sugli specchi.--http://www.federikazzo.net
    • Anonimo scrive:
      Re: piccolo dubbio...
      - Scritto da: Federikazzo
      ...sbaglio o qui in italia c'è una "leggìna" che
      obbliga, almeno in teoria, tutti i webmaster ad
      archiviare e consegnare tutte le pagine dei loro
      sitarelli?Poi c'è stato il regolamento d'attuazione della legge che ha chiarito meglio. In sostanza: no, non è vero che il sitarello di mario rossi deve consegnare le sue pagine alla biblioteca nazionale.
    • Anonimo scrive:
      Re: piccolo dubbio...
      Il problema di fondo è un altro:a mio avviso si tratta della voglia indiscriminata di fare soldi senza fare un cavolo. E da questo punto di vista, le vie legali forniscono lo strumento giusto. Se ovviamente si tralascia il fatto che i soldi vengono spillati a qualcun altro e chi ne fa le spese sono i poveri utenti che non hanno voce in capitolo.Non so voi, ma io ho questo strano sentore. Boh...(newbie)
      • Anonimo scrive:
        Re: piccolo dubbio...
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema di fondo è un altro:
        a mio avviso si tratta della voglia
        indiscriminata di fare soldi senza fare un
        cavolo. E da questo punto di vista, le vie legali
        forniscono lo strumento giusto.Purtroppo nessuna legge è a prova di bomba, visto che nessuna legge può trattare caso per caso ma deve fornire linee generali che poi vanno interpretate nel caso specifico.Purtroppo in queste pieghe (a volte macroscopiche) si insinuano in molti. Appesantendo tra l'altro un sistema giuridico che è congenitamente sottodimensionato, con il risultato che a volte la legge può apparire più dannosa che utile.
        • Anonimo scrive:
          Re: piccolo dubbio...
          - Scritto da: Anonimo
          Appesantendo tra l'altro un sistema giuridico che
          è congenitamente sottodimensionatosotto
  • r0n1n scrive:
    - 1984 -
    "Chi controlla il passato, controlla il futuro; chi controlla il presente, controlla il passato [...].Credi davvero che il passato abbia un'esistenza reale? [...].Il passato esiste forse concretamente nello spazio? C'è da qualche parte un luogo, un mondo di oggetti solidi, dove il passato sta ancora avvenendo? [...] dove esiste il passato, seppure esiste?"."Nei documenti. Vi è registrato". "Nei documenti. E... nella mente. Nella memoria degli uomini".
    • argo scrive:
      Re: - 1984 -
      - Scritto da: r0n1n
      [...].
      Credi davvero che il passato abbia un'esistenza
      reale? [...]
      Nella memoria degli uomini".
      • TPK scrive:
        Re: - 1984 -
        - Scritto da: argo

        - Scritto da: r0n1n


        [...].

        Credi davvero che il passato abbia un'esistenza

        reale? [...]

        Nella memoria degli uomini".La memoria degli uomini e' fallace.
        • argo scrive:
          Re: - 1984 -
          - Scritto da: TPK
          La memoria degli uomini e' fallace.dopotutto, anche l'esistenza in generale, no?:)
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            Peccato che senza memoria l'uomo non sia tale. E non sarebbe neanche quello che è oggi. Con tutti i pregi e i difetti infatti è proprio la conoscienza e la memoria ad elevarci al di sopra (se così si può dire) di qualsiasi altro animale. Perchè animali siamo, ma dotati di intelligenza che si struttura sulle conoscienze. L'uomo immerso nel solo presente e senza passato sarebbe l'animale peggiore possibile (probabilmente ci ammazzeremmo tutti a vicenda nel giro di poco) specie perchè ci troverremo a gestire ciò che la conoscienza ha creato, ma senza la medesima per poterlo controllare.
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            SENZA LA MEMORIA L'UOMO NON SAREBBE TALE PERCHE' E NECESSARIA LA MEMORIA PER PENSARE COME TE LA COSTRUISCI UN INTELLIGENZA ARTIFICIALE SENZA MEMORIAMA DOVE VIVI NEL 2005- Scritto da: Anonimo
            Con tutti i pregi e i difetti infatti è proprio la
            conoscienza e la memoria ad elevarci al di sopra
            (se così si può dire) di qualsiasi altro animale.Guarda che anche gli altri animali hanno memoria
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            Ma tu, stai bene??
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che senza memoria l'uomo non sia tale. E
            non sarebbe neanche quello che è oggi. Con tutti
            i pregi e i difetti infatti è proprio la
            conoscienza e la memoria ad elevarci al di sopra
            (se così si può dire) di qualsiasi altro animale.
            Perchè animali siamo, ma dotati di intelligenza
            che si struttura sulle conoscienze. L'uomo
            immerso nel solo presente e senza passato sarebbe
            l'animale peggiore possibile (probabilmente ci
            ammazzeremmo tutti a vicenda nel giro di poco)
            specie perchè ci troverremo a gestire ciò che la
            conoscienza ha creato, ma senza la medesima per
            poterlo controllare.Hai mai letto l'inizio di "Sul danno e l'utilità della storia per la vita di Nietzsche"? Era una considerazione inattuale quando è uscita e quanto pare è rimasta tale.
          • Synko scrive:
            Re: - 1984 -
            Hey!Uomini proiettile....non posso starne fuori.Per quale ragione tu non commetti sempre gli stessi errori? per via della memoria. Allarga la visione ad un popolo. Capisci? per 1984: Si è un pò come dire che qualsiasi cosa che fà l'uomo è contestabile. Come fai a scrivere la storia in modo imparziale? è possibile? forse l'unico modo sarebbe registrare in video tutto senza commenti.per intelligenza artificiale: che significa siamo nel 2005? perchè nel 2010 cosa succede? (cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            - Scritto da: Synko
            per intelligenza artificiale: che significa siamo
            nel 2005? perchè nel 2010 cosa succede? (cylon)Chi ha parlato del 2010? Parlate senza conoscere le basi dell'intelligenza come viveste ancora nel 2005!Barboni!
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            Sì, ma forse preferirei non conoscere le "considerazioni inattuali" e pascolare in un eterno presente. Perchè una cosa è sicura: i rischi descritti nel post a cui ho risposto non ci sarebbero. Senza memoria non c'è conoscienza (sic) da usare male, nè un perpetuo stato di guerra.
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            - Scritto da: Anonimo
            Sì, ma forse preferirei non conoscere le
            "considerazioni inattuali" e pascolare in un
            eterno presente. Perchè una cosa è sicura: i
            rischi descritti nel post a cui ho risposto non
            ci sarebbero. Senza memoria non c'è conoscienza
            (sic) da usare male, nè un perpetuo stato di
            guerra.Senza memoria NON PUOI VIVERE, Pirla. Con una memoria di 10 minuti puoi riuscire ad articolare due grugniti, con una memoria di un giorno puoi riuscire a camminare a quattro zampe, con una memoria di un anno puoi imparare ad accendere il fuoco
          • Synko scrive:
            Re: - 1984 -
            so cos'è l'intelligenza, però dire che siamo nel 2005 ed è per questo che ci deve essere una trasformazione nel modo di pensare o di fare la storia è sbagliato.
          • Anonimo scrive:
            Re: - 1984 -
            - Scritto da: Synko
            so cos'è l'intelligenza, però dire che siamo nel
            2005 ed è per questo che ci deve essere una
            trasformazione nel modo di pensare o di fare la
            storia è sbagliato.Capisci tutto
  • Anonimo scrive:
    cretini
    poverini.. gli hanno violato i loro marchi e il copyright!!!correte a chiamare l'avvocatuccio!!! e pure la mammina!!!
    • Rex1997 scrive:
      Re: cretini
      - Scritto da: Anonimo
      poverini.. gli hanno violato i loro marchi e il
      copyright!!!
      correte a chiamare l'avvocatuccio!!! e pure la
      mammina!!!La cosa divertente (si fa per dire...:) )è che non capiscono che così facendo subiscono un ulteriore autogol: in un mondo dove si esisterà perché da qualche parte è conservata la tua memoria, come faranno ad esistere se cominciano a cancellarsi?E' veramente triste quello che sta succedendo da qualunque lato lo si guardi...: :(
  • JackMauro scrive:
    uccidere la memoria...
    Uccidere Archive.org è come uccidere la memoria storica di internet...Avete letto "1984"? Vi ricordate del "buco della memoria"?--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
    • Anonimo scrive:
      Re: uccidere la memoria...
      - Scritto da: JackMauro
      Uccidere Archive.org è come uccidere la memoria
      storica di internet...

      Avete letto "1984"? Vi ricordate del "buco della
      memoria"?

      --
      Jack
      http://jack.logicalsystems.it/homepageOvvero aprire la via al revisionismo storico :(
      • Anonimo scrive:
        Re: uccidere la memoria...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: JackMauro

        Uccidere Archive.org è come uccidere la memoria

        storica di internet...



        Avete letto "1984"? Vi ricordate del "buco della

        memoria"?



        --

        Jack

        http://jack.logicalsystems.it/homepage

        Ovvero aprire la via al revisionismo storico :(Non è quello che sta facendo questo governo?I repubblichini. secondo loro, non erano oppressori...In italia non c'è stato il fascismo, ma il comunismo...Fanno vomitare
  • Anonimo scrive:
    che scemenza
    a suo tempo le avete pubblicate, quelle pagine. tutti potevano vederle.a suo tempo io le ho salvate sul mio disco.ora voglio riguardarle e farle riguardare a miei amici, senza lucrarci.che caxxo volete?
    • Anonimo scrive:
      Re: che scemenza
      vogliono li sordi:(
    • Anonimo scrive:
      Re: che scemenza
      - Scritto da: Anonimo
      a suo tempo le avete pubblicate, quelle pagine.
      tutti potevano vederle.
      a suo tempo io le ho salvate sul mio disco.
      ora voglio riguardarle e farle riguardare a miei
      amici, senza lucrarci.

      che caxxo volete?Vogliono anche la tua memoria
    • puntomediatico scrive:
      Re: che scemenza
      - Scritto da: Anonimo
      a suo tempo le avete pubblicate, quelle pagine.
      tutti potevano vederle.
      a suo tempo io le ho salvate sul mio disco.
      ora voglio riguardarle e farle riguardare a miei
      amici, senza lucrarci.

      che caxxo volete?impedirne la diffusione
      • Anonimo scrive:
        Re: che scemenza
        - Scritto da: puntomediatico

        - Scritto da: Anonimo

        a suo tempo le avete pubblicate, quelle pagine.

        tutti potevano vederle.

        a suo tempo io le ho salvate sul mio disco.

        ora voglio riguardarle e farle riguardare a miei

        amici, senza lucrarci.



        che caxxo volete?

        impedirne la diffusioneSicuro?... non direi dato che le hanno/avevano pubblicate loro!vorrei anche farti notare la radice etimologica della parola "pubblicare" gia' che ci siamo!Ale' e a nanna oppure a studiare! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: che scemenza



          che caxxo volete?



          impedirne la diffusione
          Sicuro?... non direi dato che le hanno/avevano
          pubblicate loro!
          vorrei anche farti notare la radice etimologica
          della parola "pubblicare" gia' che ci siamo!
          Ale' e a nanna oppure a studiare! :DImpedirne la diffusione ulteriore professore
        • puntomediatico scrive:
          Re: che scemenza
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: puntomediatico



          - Scritto da: Anonimo


          a suo tempo le avete pubblicate, quelle
          pagine.


          tutti potevano vederle.


          a suo tempo io le ho salvate sul mio disco.


          ora voglio riguardarle e farle riguardare a
          miei


          amici, senza lucrarci.





          che caxxo volete?



          impedirne la diffusione
          Sicuro?... non direi dato che le hanno/avevano
          pubblicate loro!
          vorrei anche farti notare la radice etimologica
          della parola "pubblicare" gia' che ci siamo!
          Ale' e a nanna oppure a studiare! :DSi ma loro voglio bloccarne ora la diffusione dei materiali.Tu puoi mica diffondere i video di raiclick? Eppure li hanno pubblicati........raiclick ti permette di vedere i filmati, ma non la diffusione non autorizzata....
  • Anonimo scrive:
    No alla DMCA !
    No alla Dmca, no alla proprietà intellettuale ! Avete rotto! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: No alla DMCA !
      - Scritto da: Anonimo
      No alla Dmca, no alla proprietà intellettuale !
      Avete rotto! :@E non scherzare, sta diventando davvero una cosa seria...
    • Anonimo scrive:
      Re: No alla DMCA !
      Questi non vogliono la proprietà intellettuale, vogliono che tutte le proprietà siano loro e che noi paghiamo per usufruire di roba nostra...Altro che capitalisti, peggio dei comunisti sono... :
      • Anonimo scrive:
        Re: No alla DMCA !
        - Scritto da: Anonimo
        Questi non vogliono la proprietà intellettuale,
        vogliono che tutte le proprietà siano loro e che
        noi paghiamo per usufruire di roba nostra...
        Altro che capitalisti, peggio dei comunisti
        sono... :Ma quali comunisti e capitalisti!la logica e' banale!Quel che e' mio e' mio e quel che e' tuo e' mio!E' molto piu' semplice e meno ideologico!Se poi si vuol sostenere che e' una via breve per "massimizzare il profitto" lo si puo' anche fare... ma non mi pare che questo basti a definirlo capitalismo o altro!..Nelle societa' civili (dal codice di hammurabi in poi) si chiamano ladri!Non capitalisti e comunisti!
Chiudi i commenti