Biglietti autobus via SMS a Roma

Conclusa la fase sperimentale, ATAC apre agli utenti dei maggiori carrier la possibilità di comprare il proprio biglietto da remoto e portarlo con sé nel cellulare. I dettagli
Conclusa la fase sperimentale, ATAC apre agli utenti dei maggiori carrier la possibilità di comprare il proprio biglietto da remoto e portarlo con sé nel cellulare. I dettagli

Roma – L’azienda dei trasporti pubblici romana, ATAC , ha confermato che tra poco più di un mese, dal 10 aprile per l’esattezza, i cittadini della Capitale potranno acquistare i biglietti del trasporto pubblico via SMS, sfruttando un sistema collaudato ormai per lungo tempo.

Il sistemino permetterà agli utenti Vodafone, che ha partecipato alla fase di testing, ma anche a quelli di Wind e TIM di acquistare una carta prepagata che verrà associata al proprio numero di telefonino. Da quel momento sarà possibile acquistare il biglietto che continuerà a valere 75 minuti come gli attuali e che sarà costituito da un SMS con tutti i dati, spedito direttamente dall’ATAC.

Nel caso in cui il titolo di viaggio (BIT – biglietto integrato a tempo) debba essere presentato ad un controllore ATAC, questi leggerà l’SMS sul telefonino dell’utente e attraverso un sistema automatico di verifica potrà controllare l’integrità del codice di sicurezza del biglietto virtuale.

Un autobus a Roma Il servizio “Telepay”, che fa parte del numero sempre crescente di piattaforme pensate per dare al cellulare anche funzionalità di pagamento, ricorda da vicino quello già attivato formalmente ad Helsinki negli anni scorsi. Oggi come oggi sono diverse le capitali europee ed anche le città italiane impegnate nella sperimentazione di sistemi del tutto analoghi.

Fino ad oggi la sperimentazione, durata più di un anno, ha coinvolto 200 utilizzatori del trasporto pubblico romano. L’80 per cento dei “collaudatori” si è dichiarato soddisfatto del sistema che ritiene adeguato alle proprie esigenze e secondo il 60 per cento questo meccanismo rappresenta un incentivo all’uso del mezzo pubblico che, come noto, oggi sono in molti a snobbare, preferendo spesso il mezzo privato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2005
Link copiato negli appunti