Bill Gates abbraccia Cina e India

La pirateria asiatica non intimorisce il fondatore Microsoft che prevede: entro dieci anni rispetteranno la proprietà intellettuale. Internet in Cina? Un'opportunità per la democrazia


Davos (Svizzera) – Bill Gates, fondatore della più importante software house globale, non poteva certo perdere l’importantissimo appuntamento del World Economic Forum . Un evento che la stampa svizzera ha descritto come “mirato all’analisi dei giganti asiatici, India e Cina”: due paesi che rappresentano una grande opportunità economica , secondo il numero uno di Microsoft .

Durante il suo intervento nell’esclusiva riunione del Club di Davos , Gates ha sottolineato che ci vorranno ancora dieci anni affinché la diffusione dell’informatica in India e Cina “possa raggiungere la stessa complessità che c’è in Europa e nel Nord America”. L’ ostacolo più grande verso questo traguardo, che anno dopo anno diventa rapidissimamente più vicino, è senza dubbio la pirateria .

“Ci vogliono altrettanti anni per sconfiggere questa piaga in Asia”, incalza Gates. Il re Mida dell’informatica è comunque molto ottimista: “Non appena Cina ed India avranno sviluppato un mercato informatico completo ed articolato”, aggiunge, “i loro governi saranno spinti all’introduzione di norme precise a tutela della proprietà intellettuale, esattamente come è avvenuto in Corea del Sud e Taiwan”.

Malgrado questa visione ottimista, Gates ha dovuto ammettere che il baricentro dell’alta tecnologia è inevitabilmente destinato ad uno spostamento verso oriente . “Per molto tempo gli Stati Uniti sono stati l’unica guida dell’innovazione informatica, elettronica e biotecnologica”, dichiara, “ma se consideriamo i numeri in ballo, lo spostamento dell’alta tecnologia verso l’Asia diventa molto evidente”.

Questo perché l’India, ad esempio, sforna “325mila ingegneri all’anno”, contro gli appena “75mila che escono dalle università statunitensi”. Gli investimenti di Microsoft in Asia crescono velocemente, in quanto l’azienda di Redmond intende scommettere sui giovani talenti , sfruttandone soprattutto l’industriosità ed i bassi costi. Ed è notizia di ieri che Dell aumenterà da 10mila a 15mila i suoi dipendenti nelle proprie sedi in India.

Bill Gates ha dovuto affrontare anche il delicatissimo tema della censura in Cina , vera conditio sine qua non per qualsiasi investimento nel promettente settore ITC cinese. “La presenza di Internet in Cina, alla lunga, potrà cambiare seriamente la situazione politica”, confida Gates, “e lo scoglio della censura non deve intimidire gli imprenditori occidentali”.

Anche Microsoft, al pari di Google e Yahoo! , collabora attivamente con Pechino per oscurare informazioni e notizie non consentite dal regime. “Il flusso informativo sta comunque sbocciando”, conclude Gates, “e già di per sè si tratta di un grande cambiamento positivo per la Repubblica Popolare Cinese”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    Vedo che tu conosci molto bene la situazione di

    dove dovrebbero esser utilizzati questi PC.

    La scelta della manovella è semplicementre
    dovuta

    al fatto che in molte zone del mondo (spesso

    anche in italia) la corrente elettrica NON è

    garantita, quindi la manovella ti permette,

    quando non c'è corrente, di utilizzare lo stesso

    il PC, 10 minuti di manovella garantiscono il

    funzionamento per oltre un ora e mezza. Certo

    finché abbiamo "saccenti" imbecilli che parlano

    solo per dare aria ai denti, senza avere la

    minima idea di cosa stanno dicendo (e tu sei

    l'archetipo di questi saccenti) di cazzate del

    genere ne sentiremo a valanga

    Mi hai appena dato la conferma che quello e' un
    laptop pezzent editionNo. Semmai è un laptop pover edition. E non c'è nulla di male ad essere poveri.Un computer per un pezzente invece lo puoi trovare proprio davanti ai tuoi occhi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...

    ... il pc da 100$ di Negroponte anche ne costasse
    300 darebbe fastidio a tutti i produttori di hw e
    so.
    Il giorno che vedremo pc a manovella a 100$ diventerò omosessuale.
  • uguccione500 scrive:
    Re: intel ... rosica :D
    Ma certo, anche Linux è una vakkata destinata a sparire nel nulla...o non dicevano così tempo fa???? :) :) :) :)
  • uguccione500 scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    Siete semplicemente dei cafonazzi che non ve ne frega un bell'accidente di ciò che c'è fuori dal vostro mondo... Belli voi con i vostri portatiloni delle palle da qualche mille euro e pussa... Bravi, sono tutti capaci a lavorare con 2000 euro di pc sotto il culetto...e chi non ce l'ha? E il cosiddetto "terzo mondo"??? Per una volta che qualcuno ha voglia di fare, lo pigliate per il fondello...ma che bravi, sempre più intelligenti, MAICROFOTTIZATI DELLE MIE BALLE!!!
  • uguccione500 scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    E DIMENTICAVO: così nel "nostro primo mondo" maicrofott potrà venderci il suo cellulare multimediale con lo schermo da 2 POLLICI al posto del "piccolissimo" portatile con il minuscolo tft da 7 POLLICI e magari a un prezzo piu che sestuplicato... SEMPRE GRAZIE ALLO ZIO BILLO!!!==================================Modificato dall'autore il 31/01/2006 20.38.58
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo
    Vedo che tu conosci molto bene la situazione di
    dove dovrebbero esser utilizzati questi PC.
    La scelta della manovella è semplicementre dovuta
    al fatto che in molte zone del mondo (spesso
    anche in italia) la corrente elettrica NON è
    garantita, quindi la manovella ti permette,
    quando non c'è corrente, di utilizzare lo stesso
    il PC, 10 minuti di manovella garantiscono il
    funzionamento per oltre un ora e mezza. Certo
    finché abbiamo "saccenti" imbecilli che parlano
    solo per dare aria ai denti, senza avere la
    minima idea di cosa stanno dicendo (e tu sei
    l'archetipo di questi saccenti) di cazzate del
    genere ne sentiremo a valangaMi hai appena dato la conferma che quello e' un laptop pezzent edition
  • Anonimo scrive:
    Re: purché non vi sia Ubuntu e linux
    - Scritto da: Anonimo
    non se ne può più di linux, dei miracoli
    dell'open sorcio, della lentezza di ubuntu, e
    della difficoltà di fare praticamente qualsasi
    cosa con lincess.
    lo hai provato o credi alle palle di microsoft? Io Ubuntu lo sto usando con soddisfazione.Prima di sparare scemenze ti informo cghe sono un sietmista windows (3.1, 3.11, nt 3.1, nt 3.5x, nt 4.0 w2k, wxp, w2k3) con 20 anni di esperienza e ho lavorato con s.o seri come VMS della digital
    Che mettano un bel Windows embedded 5.x e vedrete
    che finalmente l'offerta di neggroponte avrà un
    senso: software semplice ed intuitivo, tu non sai nemmeno ciosa vuol dire quello ceh hai appena scritto. per una persona che inizia l'alfabetizzazione informatica, imparare linix ha minori o uguali difficoltà che imparare Windows
    unito ad
    un hardware minimale ma che svolge egregiamente
    il suo compito.

    I costi dell'OS? zio bill farà di tutto per
    minimizzare i costi di produzione e
    distribuzione.

    DRM? no grazie, lasciamoli a Torvalds e al GPL3Peccato che chio spinge per TCP (già Palladium) sia Guglielmino Cancelli
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    Come no trovi il nuovo Toshiba libretto da 7,2'

    WXGA a soli 2000 euro e zifola :D



    Pero' diciamola tutta, nel toshiba ci trovi un
    procio di qualche ghz e con lettore dvd, mentre
    il laptop pezzent edition va a manovella ed ha un
    procio di qualche centinaio di mhz. Il lettore
    dvd si trova scritto solo in qualche fumetto
    ovveiamente sempre in formato pezzent edition.Vedo che tu conosci molto bene la situazione di dove dovrebbero esser utilizzati questi PC.La scelta della manovella è semplicementre dovuta al fatto che in molte zone del mondo (spesso anche in italia) la corrente elettrica NON è garantita, quindi la manovella ti permette, quando non c'è corrente, di utilizzare lo stesso il PC, 10 minuti di manovella garantiscono il funzionamento per oltre un ora e mezza. Certo finché abbiamo "saccenti" imbecilli che parlano solo per dare aria ai denti, senza avere la minima idea di cosa stanno dicendo (e tu sei l'archetipo di questi saccenti) di cazzate del genere ne sentiremo a valanga
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo
    Direi che il rapporto prezzo / prestazioni e'
    decisamente a favore del pezzent.Come soprammobile pero'.
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Come no trovi il nuovo Toshiba libretto da 7,2'

    WXGA a soli 2000 euro e zifola :D
    Pero' diciamola tutta, nel toshiba ci trovi un
    procio di qualche ghz e con lettore dvd, mentre
    il laptop pezzent edition va a manovella ed ha un
    procio di qualche centinaio di mhz. Il lettore
    dvd si trova scritto solo in qualche fumetto
    ovveiamente sempre in formato pezzent edition.Direi che il rapporto prezzo / prestazioni e' decisamente a favore del pezzent.
  • Anonimo scrive:
    Re: mi ricorda qualcosa...
    - Scritto da: Anonimo
    Mi ricorda quando venti anni fa si usava il
    Commodore 64 (o il 128, Vic-20, il 16, il plus-4)
    collegandolo appunto al televisore. Se poi
    contiamo sul fatto (e credo che questo sia il
    discorso di Bill -al di là delle opinioni che
    abbiamo di lui) che i cellulari oggi sono molto
    più potenti dei commodore dell'epoca, allora il
    discorso è ben centrato.Il Nokia 6630 costa 200 euro (com modulo di memoria da 64 mega e SENZA tastiera qwerty). Il display è piccolo con risoluzione non eccelsa. Migliori caratteristiche corrispondono a prezzi più elevati.Se volessi usare il cellulare di cui sopra per proiettare l'immagine del display, dovrei comunque comprare un aggeggio a parte che non credo costi poco visti i costi dei proiettori rgb. Inoltre voglio vedere dove trovi la parete biannca su cui far agire il proiettore in una capannaDiciamo che Zio Bill sta tentando di smerciare licenze di WinXP mobile: con la corruzione che c'è nei paesi in via di sviluppo una busta e tutto si sistema
  • Anonimo scrive:
    100 dollari sono un'enormità
    Non capisco se questi ricconi hanno il senso del denaro. 100 dollari sono circa 100 euro (200 mila lire), un pc del genere avrebbe mercato nei paesi ricchi, non in quelli poveri.Vendetelo qui da noi e sarò il primo a comprarlo, ma in un paese povero gran parte della gente se ha 100 dollari non pensa a spenderli in un pc.
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 dollari sono un'enormità
      - Scritto da: Anonimo
      Non capisco se questi ricconi hanno il senso del
      denaro. 100 dollari sono circa 100 euro (200 mila
      lire), un pc del genere avrebbe mercato nei paesi
      ricchi, non in quelli poveri.

      Vendetelo qui da noi e sarò il primo a comprarlo,
      ma in un paese povero gran parte della gente se
      ha 100 dollari non pensa a spenderli in un pc.Verrebbe fornito alle scuole rurali come sussidio didattico e ai villaggi più isolati come sussidio didattico e mezzo di comunicazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 dollari sono un'enormità
      - Scritto da: Anonimo
      Non capisco se questi ricconi hanno il senso del
      denaro. 100 dollari sono circa 100 euro (200 mila
      lire), un pc del genere avrebbe mercato nei paesi
      ricchi, non in quelli poveri.Non che conti molto, ma per l'esattezza siamo sulle 160mila "vecchie" lire (83 euro)
      Vendetelo qui da noi e sarò il primo a comprarlo,
      ma in un paese povero gran parte della gente se
      ha 100 dollari non pensa a spenderli in un pc.Be', non è che serva proprio un pc per tutti... magari uno per ogni banco di scuola. Ti suona meglio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamoci la verità ...
    - Scritto da: Anonimo

    ... il pc da 100$ di Negroponte anche ne costasse
    300 darebbe fastidio a tutti i produttori di hw e
    so.

    Basti pensare che ha uno schermo da 7", trovatemi
    in giro un PC con lo schermo da 7", non esiste, o
    ci sono gli handtop da 5" tipo oqo o dualcor o si
    passa ai tablet pc da 9-10". Il 7" è la giusta
    via di mezzo che farebbe comodo a molti scopi
    professionali.Come no trovi il nuovo Toshiba libretto da 7,2' WXGA a soli 2000 euro e zifola :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamoci la verità ...
      - Scritto da: Anonimo
      Come no trovi il nuovo Toshiba libretto da 7,2'
      WXGA a soli 2000 euro e zifola :D
      Pero' diciamola tutta, nel toshiba ci trovi un procio di qualche ghz e con lettore dvd, mentre il laptop pezzent edition va a manovella ed ha un procio di qualche centinaio di mhz. Il lettore dvd si trova scritto solo in qualche fumetto ovveiamente sempre in formato pezzent edition.
  • iced scrive:
    Ma quanto costa??? Il FUFFAWARE di MS...
    Si bello, una gran figata, ma... QUANTO COSTA!??!?!La proposta NON è seria, sennò avrebbero detto anche il prezzo.Il solito FUFFAWARE di MS per intorbidire le acque. Una roba del tipo "windows for poveracci" che dovrebbe servire a contrastare linux... che ne dite?ciao, iced
  • iced scrive:
    Re: Alfabetizzazione Informatica??
    - Scritto da: Anonimo
    Magari i paesi in via di sviluppo avessero
    realmente come problema l'alfabetizzazione
    informatica!!! Purtroppo hanno la fame al primo
    posto, poi il vestirsi e l'struzione generale
    altro che alfabetizzazione informatica!! Se
    manca in Italia figuriamoci nei paesi in via di
    sviluppo. Ma pensate a migliorare le condizioni
    di vita di quella gente realmente e a ridurre il
    numero dei nuovi poveri ei paesi occidentali;
    altro che alfabetizzazione informatica.La solita fuffa per tenere un piede in testa ai paesi più poveri! Lo sai qual è una delle maggiori potenze informatiche mondiali? L'India!!!! Che non ha (ancora) risolto il problema della fame, ma che ha investito miliardi, guardando un po' più in là della visione MIOPE di chi guarda solo ad adesso. UNO STATO DEVE GUARDARE AL BENE DEL PAESE A MEDIO E LUNGO TERMINE!ciao, iced
  • Anonimo scrive:
    Re: Alfabetizzazione Informatica??
    Confucio diceva qualcosa del tipo:"se vedo una persona che muore di fame non gli do del cibo, gli do una zappa e gli insegno ad usarla"Il futuro del terziario è nell'informatica. E non bisogna vivere in un paese del primo mondo per lavorare. Basta una connessione ad internet....Il fatto che in Italia non ci sia alfabetizzazione informatica è un ulteriore riprova di come questo paese stia andando allo sfascio, così sicuro del suo 7° posto nei paesi più industrializzati nel mondo..... o no? NO NO... la CINA già l'ha sorpassato abbondantemente
  • Anonimo scrive:
    Re: Sì, certo.
    - Scritto da: Anonimo
    Ma per usare un cellulare come PC tocca
    aggiungergli una tastiera e uno schermo adatti a
    un uso per periodi più lunghi di quelli necessari
    a fare un numero di telefono o scrivere un SMS. A
    quel punto penso venga a costare meno il PC a
    manovella.
    Usare la TV è una cavolata, la risoluzione e il
    refresh sono troppo bassi, Bill Gates vuole che i
    piccoli africani diventino guerci come lui?
    Oltretutto un televisore consuma più del PC a
    manovella.
    Per non parlare del fatto che un cellulare
    evoluto con potenza di calcolo paragonabile a un
    palmare costa un botto di più del PC a manovella.Ma pannelli solari no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, certo.
      Appena costeranno meno, comunque so che in India governo e fondazioni benefiche forniscono ai villaggi privi di elettricità dei kit di pannelli solari, batterie e lampade a bassissimo consumo per sostituire le lampade a kerosene, che provocano ogni anno svariati incidenti anche molto gravi, nelle scuole serali (i contadini non manderebbero i figli alla scuola diurna per non privarsi del loro aiuto nei campi).
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, certo.
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Ma per usare un cellulare come PC tocca

      aggiungergli una tastiera e uno schermo adatti a

      un uso per periodi più lunghi di quelli
      necessari

      a fare un numero di telefono o scrivere un SMS.
      A

      quel punto penso venga a costare meno il PC a

      manovella.

      Usare la TV è una cavolata, la risoluzione e il

      refresh sono troppo bassi, Bill Gates vuole che
      i

      piccoli africani diventino guerci come lui?

      Oltretutto un televisore consuma più del PC a

      manovella.

      Per non parlare del fatto che un cellulare

      evoluto con potenza di calcolo paragonabile a un

      palmare costa un botto di più del PC a
      manovella.

      Ma pannelli solari no?Certo i pannelli solari di notte funzionano!La manovella è indipendente dalle caratteristiche climatiche, i pannelli solari no. I pannelli solari occupano spazio e pesano 100 volte un pc a manovella. Si prega di accendereil cervello prima di postare, fareste più bella figura
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, certo.

        Certo i pannelli solari di notte funzionano!

        La manovella è indipendente dalle caratteristiche
        climatiche, i pannelli solari no. I pannelli
        solari occupano spazio e pesano 100 volte un pc a
        manovella. Si prega di accendereil cervello prima
        di postare, fareste più bella figuraaccendilo anche tu il cervello, è soprattutto una questione di costo...
  • Anonimo scrive:
    9 --
    MA VAI A FAN CULO!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    5 --
    c.d.o.
  • Anonimo scrive:
    mi ricorda qualcosa...
    Mi ricorda quando venti anni fa si usava il Commodore 64 (o il 128, Vic-20, il 16, il plus-4) collegandolo appunto al televisore. Se poi contiamo sul fatto (e credo che questo sia il discorso di Bill -al di là delle opinioni che abbiamo di lui) che i cellulari oggi sono molto più potenti dei commodore dell'epoca, allora il discorso è ben centrato.
  • Giambo scrive:
    Re: purché non vi sia Ubuntu e linux
    - Scritto da: Anonimo
    non se ne può più di linux, dei miracoli
    dell'open sorcio, della lentezza di ubuntu, e
    della difficoltà di fare praticamente qualsasi
    cosa con lincess.Qualche esempio ? Sai, cosi', per non pensare che tu sia un troll ...
    Che mettano un bel Windows embedded 5.xSeee, buonanotte, la licenza costa piu' del PC :D
    I costi dell'OS? zio bill farà di tutto per
    minimizzare i costi di produzione e
    distribuzione.Minimizzare non significa zero.
    DRM? no grazie, lasciamoli a Torvalds e al GPL3Tu si che l'hai capita la notizia :D !!
  • Anonimo scrive:
    Diciamoci la verità ...
    ... il pc da 100$ di Negroponte anche ne costasse 300 darebbe fastidio a tutti i produttori di hw e so.Basti pensare che ha uno schermo da 7", trovatemi in giro un PC con lo schermo da 7", non esiste, o ci sono gli handtop da 5" tipo oqo o dualcor o si passa ai tablet pc da 9-10". Il 7" è la giusta via di mezzo che farebbe comodo a molti scopi professionali.Ci sono molte aziende che sarebbero disposte a spendere anche 500$ per comprare due pc di Negroponte e donarne uno a chi ne ha bisogno.Ma Negroponte ha escluso la possibilità che questo pc venga venduto nel cosiddetto primo mondo, secondo voi perchè ?
  • Anonimo scrive:
    Re: purché non vi sia Ubuntu e linux
    Per un computer come questo non è necessario un so classico, risulta più scalabile un ambiane open. Inoltre non pensi che mettano una distribuzione standard.Ne faranno una ad ok, molto più adatta all'hardware che hanno e non sarà di certo lenta, anzi.Saluti- Scritto da: Anonimo
    non se ne può più di linux, dei miracoli
    dell'open sorcio, della lentezza di ubuntu, e
    della difficoltà di fare praticamente qualsasi
    cosa con lincess.

    Che mettano un bel Windows embedded 5.x e vedrete
    che finalmente l'offerta di neggroponte avrà un
    senso: software semplice ed intuitivo, unito ad
    un hardware minimale ma che svolge egregiamente
    il suo compito.

    I costi dell'OS? zio bill farà di tutto per
    minimizzare i costi di produzione e
    distribuzione.

    DRM? no grazie, lasciamoli a Torvalds e al GPL3
  • AlphaC scrive:
    Re: Alfabetizzazione Informatica??
    - Scritto da: Anonimo
    Magari i paesi in via di sviluppo avessero
    realmente come problema l'alfabetizzazione
    informatica!!! Purtroppo hanno la fame al primo
    posto, poi il vestirsi e l'struzione generale
    altro che alfabetizzazione informatica!! Se
    manca in Italia figuriamoci nei paesi in via di
    sviluppo. Ma pensate a migliorare le condizioni
    di vita di quella gente realmente e a ridurre il
    numero dei nuovi poveri ei paesi occidentali;
    altro che alfabetizzazione informatica.sono d'accordo, ma penso che il problema si porrebbe se questo portatile fosse destinato realmente al terzo mondo, per ora si e' solo interessato il secondo mondo, che possiede le infrastrutture per sfruttre tale strumento..
  • AlphaC scrive:
    Re: Alfabetizzazione Informatica??
    - Scritto da: Anonimo
    Magari i paesi in via di sviluppo avessero
    realmente come problema l'alfabetizzazione
    informatica!!! Purtroppo hanno la fame al primo
    posto, poi il vestirsi e l'struzione generale
    altro che alfabetizzazione informatica!! Se
    manca in Italia figuriamoci nei paesi in via di
    sviluppo. Ma pensate a migliorare le condizioni
    di vita di quella gente realmente e a ridurre il
    numero dei nuovi poveri ei paesi occidentali;
    altro che alfabetizzazione informatica.sono d'accordo, ma
  • Anonimo scrive:
    Re: Alfabetizzazione Informatica??
    Guarda che il PC a manovella servirà all'alfabetizzazione non solo informatica e pure a migliorare le comunicazionicon i villaggi più isolati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alfabetizzazione Informatica??
      - Scritto da: Anonimo
      Guarda che il PC a manovella servirà
      all'alfabetizzazione non solo informatica e pure
      a migliorare le comunicazioni
      con i villaggi più isolati.Si io non riesco a collegarmi con un ap da un portatile da migliaia di € a 200m di distanza e tu speri che con 100$ di portatile alimentato a mano si possa garantire comunicazione "con i villaggi piu' isolati"? -_-Mo o i villaggi più isolati stanno a 200m di distanza l'uno da l'altro o ogni 200m ci sta un tizio 24/24 a girare la manovella del suo pc da 100$ -_-'''100$=tanto cibo e beni di prima necessita altro che pc -_-Finiranno tutti venduti/scambiati per cibo o altre cose veramente necessarie -_-'
      • Anonimo scrive:
        Re: Alfabetizzazione Informatica??
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Guarda che il PC a manovella servirà

        all'alfabetizzazione non solo informatica e pure

        a migliorare le comunicazioni

        con i villaggi più isolati.

        Si io non riesco a collegarmi con un ap da un
        portatile da migliaia di ? a 200m di
        distanza e tu speri che con 100$ di portatile
        alimentato a mano si possa garantire
        comunicazione "con i villaggi piu' isolati"? -_-

        Mo o i villaggi più isolati stanno a 200m di
        distanza l'uno da l'altro o ogni 200m ci sta un
        tizio 24/24 a girare la manovella del suo pc da
        100$ -_-'''

        100$=tanto cibo e beni di prima necessita altro
        che pc -_-

        Finiranno tutti venduti/scambiati per cibo o
        altre cose veramente necessarie -_-'Quali sono secondo te le cose più importanti?La televisione dell'unto e bisunto?le palle che ci raccona emilio fido?L'india e la cina stanno diventando potenze investendo nell'alfabetizzazione informatica, l'italia sta diventando di quarto mondo seguendo le leggi ad personam del naon ex-pelato
  • Anonimo scrive:
    Sì, certo.
    Ma per usare un cellulare come PC tocca aggiungergli una tastiera e uno schermo adatti a un uso per periodi più lunghi di quelli necessari a fare un numero di telefono o scrivere un SMS. A quel punto penso venga a costare meno il PC a manovella.Usare la TV è una cavolata, la risoluzione e il refresh sono troppo bassi, Bill Gates vuole che i piccoli africani diventino guerci come lui?Oltretutto un televisore consuma più del PC a manovella.Per non parlare del fatto che un cellulare evoluto con potenza di calcolo paragonabile a un palmare costa un botto di più del PC a manovella.
  • Anonimo scrive:
    Alfabetizzazione Informatica??
    Magari i paesi in via di sviluppo avessero realmente come problema l'alfabetizzazione informatica!!! Purtroppo hanno la fame al primo posto, poi il vestirsi e l'struzione generale altro che alfabetizzazione informatica!! Se manca in Italia figuriamoci nei paesi in via di sviluppo. Ma pensate a migliorare le condizioni di vita di quella gente realmente e a ridurre il numero dei nuovi poveri ei paesi occidentali; altro che alfabetizzazione informatica.
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    Re: purché non vi sia Ubuntu e linux
    - Scritto da: Anonimo
    non se ne può più di linux, dei miracoli
    dell'open sorcio, della lentezza di ubuntu, e
    della difficoltà di fare praticamente qualsasi
    cosa con lincess.

    Che mettano un bel Windows embedded 5.x e vedrete
    che finalmente l'offerta di neggroponte avrà un
    senso: software semplice ed intuitivo, unito ad
    un hardware minimale ma che svolge egregiamente
    il suo compito.

    I costi dell'OS? zio bill farà di tutto per
    minimizzare i costi di produzione e
    distribuzione.

    DRM? no grazie, lasciamoli a Torvalds e al GPL3Chi sei Bill Gates ? (ma fammi il piacere)
  • mda scrive:
    Pubblicità
    Adesso, sinceramente sia Window-siani che Linux-iani , un sospettino che l'autore è stato pagato dalla Microsoft l'avrete tutti ! @^ .
  • Anonimo scrive:
    Ah DRAGA!!
    Non rompere i coJOtas con le tue stronXate.Fai ridere anche i rincojoniti ormai!
  • Anonimo scrive:
    purché non vi sia Ubuntu e linux
    non se ne può più di linux, dei miracoli dell'open sorcio, della lentezza di ubuntu, e della difficoltà di fare praticamente qualsasi cosa con lincess.Che mettano un bel Windows embedded 5.x e vedrete che finalmente l'offerta di neggroponte avrà un senso: software semplice ed intuitivo, unito ad un hardware minimale ma che svolge egregiamente il suo compito.I costi dell'OS? zio bill farà di tutto per minimizzare i costi di produzione e distribuzione.DRM? no grazie, lasciamoli a Torvalds e al GPL3
  • Anonimo scrive:
    intel ... rosica :D
    "Ad aver bocciato l'idea di Negroponte, tra gli altri, anche Intel, che lo ha liquidato come un trabiccolo destinato al fallimento. "gli rode aver perso l'appalto, ma gli rode ancora di piu' che e' AMD che gli sottrae pian piano piu' fette di mercato ^_^
Chiudi i commenti