Bill Gates, milioni per una scuola più divertente

La fondazione gestita dall'ex-CEO di Microsoft ha donato 20 milioni di dollari a varie società impegnate nella realizzazione di strumenti digitali per l'apprendimento scolastico. Maggiore attenzione sull'uso dei videogame

Roma – Una nuova e generosa donazione, garantita dalla Bill and Melinda Gates Foundation per migliorare gli strumenti educativi a disposizione di tutti i giovani studenti a stelle e strisce. La fondazione benefica dell’ex-CEO di Microsoft assicurerà così 20 milioni di dollari ad istituti e società impegnate nella realizzazione di strumenti destinati all’apprendimento digitale.

Circa 5 di questi milioni andranno dunque ai vertici di Institute of Play e Quest Atlantis , società specializzate nello sviluppo di piattaforme videoludiche per l’insegnamento delle varie materie. Mentre alla Pearson Foundation – fondazione attiva nell’introduzione delle nuove tecnologie in ambito scolastico – verrà garantita una donazione pari a 3 milioni di dollari .

“Possiamo essere dotati degli standard migliori del mondo – ha spiegato Judy Codding, executive della Pearson Foundation – ma se non trasferiamo motivazioni e legami nei nostri ragazzi, allora non potremo mai vincere”. I milioni assicurati da Gates serviranno per l’introduzione di videogame a scopo educativo , così come piattaforme in stile social network per compattare classi ed insegnanti.

Altri 2 milioni andranno poi alla Florida Virtual School , vera e propria scuola virtuale che spenderà i soldi della Bill and Melinda Gates Foundation per creare nuove classi basate sul web. I nuovi tool annunciati in seguito alla donazione dovrebbero essere introdotti a partire dall’anno scolastico 2013/2014.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ...... scrive:
    .......
    Ma cos'è sta Cassandra Crossing che mettete sempre nei titoli???
    • Skywalker scrive:
      Re: .......
      Usare Wikipedia, no eh?http://it.wikipedia.org/wiki/Cassandra_Crossinghttp://it.wikipedia.org/wiki/Cassandra_(mitologia)
      • infame scrive:
        Re: .......
        abbi pazienza, ma per l'italiota generico medio se le cose non le dicono al TG4, è come se non esistessero...
    • say no scrive:
      Re: .......
      - Scritto da: ......
      Ma cos'è sta Cassandra Crossing che mettete
      sempre nei titoli???ehhhhhhhhhhhh... già si iniziano a vedere i gravi danni conseguenti il progressivo smantellamento dell'istruzione pubblica
  • say no scrive:
    finale alternativo
    cito e commento: Sembra quindi di poter concludere che, anche in questo caso, non di una cyberguerra si è trattato ma di una "cybermissione di pace" nel cyberspazio. E in effetti è vero: in questo caso erano certamente i buoni contro cattivi. È finita 1 a zero per i buoni e palla al centro. con un certo piacere, mi pare di poter cogliere una sottile vena di ironia... i buoni, i cattivi, la cybermissione di pace... Ma i buoni faranno meglio a stare molto attenti in futuro. Coreflood, l'essere cyber, non si aspettava di essere attaccato, i suoi padroni memmeno: la prossima volta la storia, e magari anche il finale, potrebbero essere molto diversi. se è un auspicio, mi ci associo in pieno... e se non lo è, faccio comunque mio il finale alternativo!
  • pippO scrive:
    più che un'azione militare
    ...Io la chiamerei di polizia, o meglio pUlizia ;)
Chiudi i commenti